Pubblicità shock: sui manifesti appare Michael Schumacher

schumacher-pubblicità-tuttacronacaL’ex pilota Michael Schumacher continua la sua battaglia per la vita ma nel frattempo una società d’acqua tedesca non esita a utilizzare il volto del campione nella sua pubblicità. Era gennaio quando l’annuncio veniva stampato, ma da allora non è stato rimosso e l’azienda di marketing è finita sotto accusa. La casa di produzione spiega però: “Abbiamo provveduto a cambiare il cartellone subito dopo l’incidente. Non potevamo sostituire in tempi brevi tutti i cartelloni però”.  Nel frattempo Schumi lotta ancora per la vita, il lento risveglio dal coma farmacologico, arrestato dpo alcune complicazioni polmonari, sembra essere ripreso e la famiglia comunica che nessuno di loro ha perso la speranza.

Annunci

Felipe Massa e gli aggiornamenti sulle condizioni di Schumi

Michael Schumacher-tuttacronaca-massaFelipe Massa ha fatto visita a Michael Schumacher, suo ex compagno di squadra alla Ferrari nel 2006, e in seguito ha spiegato al giornale tedesco Bild: “Ha mostrato segni di reazione e quando gli ho parlato ha mosso la bocca. Sono contento di avergli fatto visita. Gli ho parlato a lungo, raccontandogli di come funziona la mia nuova squadra e della nuova vettura”. Il brasiliano ha quindi aggiunto che “ho provato a trasmettergli la miglior energia possibile. Michael è una persona molto forte e spero veramente che possa di nuovo assaporare la gioia dell’esistenza”. L’ex pilota è ricoverato in un ospedale di Grenoble dal 29 dicembre scorso, dopo aver battuto violentemente la testa dopo una caduta mentre sciava con degli amici. Da allora è in coma farmacologico.

Le caramelle shock: la battuta di pessimo gusto su Schumacher

battuta-caramelle-michael-schumacher-tuttacronacaLa Carambar è un’azienda francese che produce caramelle ed è nota per scrivere barzellette che compaiono all’interno delle confezioni. Una sua frase, tuttavia, sta facendo molto discutere. Si tratta di uno sgradevole gioco di parole che prende di mira il pilota ricoverato in gravi condizioni nell’ospedale di Grenoble Michael Schumacher. Sulla confezione si legge: “Quale verdura va veloce e ride in curva?” La risposta: “Le chou marreur (Schumacher)”. L’azienda si è ovviamente subito scusata per la frase, precisando che quel genere di involucro è stato messo fuori produzione.

L’incidente di Schumi: la telecamera sul casco è stata fatale?

SchumacherNeve-tuttacronacaPratick Quincy, procuratore di Albertville, in Francia, ha annunciato la chiusura dell’inchiesta sull’incidente occorso a Michael Schumacher lo scorso 29 dicembre. “Non è stata rilevata alcuna infrazione a carico di chiunque. L’incidente è avvenuto fuori pista”, ha dichiarato Quincy. “La segnaletica e le informazioni sui limiti della pista erano conformi alle norme francesi in vigore”, ha aggiunto. Il Daily Mail pubblica delle indiscrezioni secondo le quali c’è chi ipotizza che possa essere stata la telecamera montata sul casco a causare le gravi lesioni alla testa del pilota. Questa ipotesi andrebbe a spiegare come mai, vista la velocità moderata, l’impatto con la roccia abbia di fatto distrutto il casco e procurato lesioni al cervello così gravi. “Tecnicamente, l’equipaggiamento sembra aver tenuto bene e in buono stato – dice una fonte vicina all’inchiesta -. Ma perché il casco è esploso nell’impatto? Il laboratorio di Chamonix sta effettuando dei test per capire se la telecamera abbia potuto indebolire la struttura”.

Rettifica sulle condizioni di Schumacher!

schumacher-tuttacronaca

Rettifica da parte del quotidiano tedesco Bild sulle condizioni di salute di Michael Schumacher il quale avrebbe già  superato l’infezione polmonare che minacciava il suo stato di salute. Il giornale tedesco aveva assicurato mercoledì che la scorsa settimana era stata diagnosticata una polmonite a Schumacher. “Ma il problema era di un po’ di tempo fa e questa settimana Schumi non corre nessun pericolo”, ha rettificato ‘Bild’.

“Nessun giorno è uguale all’altro”: nuovo aggiornamento sulla salute di Schumi

schumi-tuttacronacaSabine Kehm, portavoce dell’ex campione di F1 Michael Schumacher, ricoverato dal 29 dicembre nell’ospedale di Grenoble a seguito di una caduta sugli sci, ha diffuso un nuovo comunicato dopo che, appena mercoledì, la Bild aveva parlato di una polmonite che il pilota avrebbe contratto. “La famiglia di Michael desidera esprimere ancora una volta un sincero ringraziamento per l’incessante affetto proveniente da tutto il mondo. Gli auguri che riceviamo sono d’aiuto per la famiglia e, siamo convinti, che anche per Michael, che è ancora in un processo di risveglio. Come spesso accade in situazioni del genere, nessun giorno è uguale all’altro. La famiglia è grata per la comprensione di tutti dovuta al fatto di non voler rivelare dettagli medici, al fine di proteggere la privacy di Michael. Come assicurato fin dall’inizio della vicenda, continueremo a comunicare qualsiasi nuova informazione di rilievo sullo stato di salute di Michael. Siamo consapevoli che la fase di risveglio potrebbe richiedere molto tempo. La famiglia continua a credere fortemente nel recupero di Michael e ripone la massima fiducia nella squadra dei medici, degli infermieri e degli ausiliari di cura. La cosa importante non è la velocità di recupero ma che il processo di cura di Michael progredisca in maniera costante e sotto stretto controllo”.

Dalla paura al terrore: Schumacher ha contratto un’infezione polmonare

schumacher-infezione-polmonare-tuttacronaca

Dal tabloid tedesco Bild arriba una nuova preoccupazione per Michael Schumacher: il pilota tedesco avrebbe contratto un’infezione polmonare durante il coma. Il giornale di Axel Springer cita sue informazioni secondo le quali il campione di Formula Uno avrebbe contratto un’infezione polmonare in seguito al risveglio artificiale dal coma. I medici lo starebbero trattando con forti antibiotici. La manager di Schumacher, Sabine Kehm, risponde a Bild: «non commentiamo speculazioni»

L’incidente di Schumacher: il casco non era sicuro?

casco-schumacher-tuttacronacaCarlo Boroli, titolare dell’italiana Briko, azienda di attrezzature sportive per lo Sci, è intervenuto sull’incidente occorso a Michael Schumacher lo scorso 29 dicembre. Stando a quanto riporta DirettaNews, Boroli ha affermato che ”il casco di Schumacher era molto simile per materiali a quello usato dai ciclisti, ben diverso dal tipo di caschi che sono omologati in coppa del Mondo, dove il guscio esterno é realizzato in abs come quelli delle moto, con superiore capacità di frenare qualunque urto”. In seguito, ha tentato di correggere il tiro, spiegando di non avere elementi diversi da quelli di dominio pubblico in merito all’incidente del pilota tedesco e che la citazione di Schumacher è servita esclusivamente come introduzione per ricordare come il tema della sicurezza sia di assoluta importanza e attualità. Ma intanto ha sollevato un dubbio…

La falsa notizia della morte di Michael Schumacher

michael-schumacher_morto-bufala-tuttacronacaPer tutto il giorno, su Twitter, è girata la notizia della morte dell’ex pilota Michael Schumacher, ricoverato nell’ospedale di Grenoble dal 29 dicembre scorso dopo un tragico incidente sugli sci. E’ stato lo stesso ospedale, in seguito, a smentire la voce, a sua volta con un tweet. “L’ospedale di Grenoble smentisce il decesso di Michael Schumacher”, ha assicurato su Twitter Serge Pueyo, giornalista di Rtl, una delle più importanti radio di Francia. “Un medico dell’ospedale che segue Schumacher ha smentito a sua volta la morte. Le voci circolavano dalle 14:00″.

pueyo_schumacher_morto-tuttacronaca

Germania shock: Schumacher sfigurato come Niki Lauda

niki-lauda-tuttacronacaNiki Lauda rimase deturpato al volto a seguito dell’incendio della sua auto al al Nurbburgring nel 1976. E ora, a distanza di quasi quarant’anni, la rivista satirica tedesca Titanic usa il volto dell’ex campione di Formula Uno di casa Ferrari per metterne l’immagine in copertina e accompagnare la foto alla scritta “Così si è ridotto Schumacher”. La rivista vuole così tracciare un paragone tra Lauda e Schumi che, sempre come riporta Titanic, sarebbe sfigurato dopo l’incidente sugli sci che lo ha fatto finire in coma in ospedale a Grenoble, dove è tutt’ora ricoverato. Lo stesso Lauda ha commentato sdegnato la copertina: “E’ una cosa senza alcuna pietà, chi può stampare questo mucchio di spazzatura?”

Terrore per Schumacher: da coma farmacologico a stato vegetativo?

schumacher-incidente-coma-stato-vegetativo-tuttacronaca

C’è paura per il risveglio di Michael Schumacher. Le condizioni purtroppo sembrano non migliorare e le poche indiscrezioni che trapelano non sono confortanti. Per il campione di Formula 1 la fase più difficile sembra ancora non superata. I medici stanno cercando di far uscire Schumacher dal coma farmacologico lentamente diminuendo i farmaci che lo hanno tenuto sedato fino ad oggi, ma le parole del professor Heinzpeter Moecke, direttore dell’Istituto per la Medicina d’Emergenza presso la Clinica Asklepios di Amburgo non sono certo rassicuranti secondo quanto riporta il Mirror: c’è la possibilità che Schumacher possa rimanere in stato vegetativo e non tornare vigile. Nel caso in cui, il campione Ferrari, riuscisse invece a svegliarsi il percorso da affrontare sarebbe lungo e difficile: dalla paralisi, anche totale, a gravi difficoltà nel linguaggio. Secondo quanto riportato dalla clinica, nelle ultime ore, sembra che il campione abbia dato segno di stimoli in questa fase di “risveglio”. Le sue condizioni rimangono comunque stabili e i medici sperano che si possa avviare al più presto un percorso di riabilitazione.

Schumi: avviato il risveglio dal coma

michael-schumacher-tuttacronacaE’ la manager di Michael Schumacher, ad annunciare che è stato avviato il processo di risveglio dal coma per l’ex pilota: “I sedativi somministrati a Michael sono da pochi giorni in diminuzione al fine di iniziare un processo di risveglio che potrebbe durare a lungo”. Continua Sabine Kehm: “Inizialmente è stato convenuto tra le parti interessate di non comunicare quest’informazione medica se non quando il processo di risveglio sarà completato, al fine di proteggere la famiglia. Pertanto non daremo alcuna informazione sulle tappe intermedie”. E la nota redatta dalla manager conclude: “La famiglia di Michael Schumacher chiede nuovamente che venga rispettata la sua intimità e il segreto medico e di non disturbare i sanitari nel loro lavoro”.

Per Schumacher si sta avvicinando il risveglio dal coma?

michael-schumacher-tuttacronacaE’ il quotidiano francese L’Equipe, citando ‘fonti confidenziali’, a sostenere che dopo quattro settimane di coma farmacologico l’ex pilota Michael Schumacher è stato messo in fase di risveglio progressivo dai medici dell’ospedale di Grenoble. Secondo il giornale, l’ex campione di Formula 1 vittima di un grave incidente sciistico sulle Alpi francesi, “reagisce positivamente al processo di uscita dal coma iniziato questa settimana”. L’Equipe aggiunge inoltre che Schumacher starebbe dando le prime reazioni positive. Ma la notizia è stata smentita dalla manager del campione iridato, Sabine Kehm, che in una nota scrive: “Insisto nuovamente sul fatto che ogni dichiarazione riguardante lo stato di salute di Michael che non proviene dall’equipe medica che lo ha in cura o dal suo management non è altro che speculazione. Ripeto: noi non commenteremo alcuna speculazione”. Stando a fonti vicine al pilota, la pressione intracranica sarebbe lievemente diminuita ma che non è possibile parlare di risveglio anche se si potrebbe andare incontro a un inizio di autonomia.

Paura per Schumi: rischia lo stato vegetativo permanente

Michael-Schumacher_tuttacronacaLa moglie di Michael Schumacher, su un blog, ha scritto parlando del pilota sette volte iridato: “E’ un combattente, non ci arrendiamo”, ringraziando quindi tutti i fan del campione che lo sostengono dal giorno della tragica caduta sugli sci: “Voi ci date la forza di andare avanti”. Le voci di un possibile miglioramento, circolato qualche giorno fa, sono quindi state smentite così come la possibilità di farlo uscire dal coma farmacologico. E dopo quattro settimane in questo stato, ora Schumi rischia di rimanere in uno stato vegetativo permanente. Jean- Marc Orgogozo , professore di neurologia presso l’Università di Bordeaux , ha detto che ogni giorno di coma incide sulle possibilità di una ripresa. I medici dell’ospedale svizzero non parlano e per loro le condizioni di Schumi restano stabili.

Il dramma di Schumi. C’è chi dice “in coma a vita”

Michael-Schumacher-tuttacronacaPur in assenza di nuovi bollettini medici, dalla famiglia di Michael Schumacher, rimasto coinvolto in un drammatico incidente sugli sci sul finire dello scorso anno, trapela che le condizioni dell’ex campione non presentano novità. E se da una parte significa che non ci sono evidenti peggioramenti, dall’altra alimenta ogni possibile indiscrezione. Diverse di queste, in passato, sono state smentite, come il fatto che procedesse a un’elevata velocità. Se solo 24 ore fa dalla Germania trapelava la notizia che nei prossimi giorni Schumi sarebbe uscito dal coma, adesso si è passati sul fronte opposto con il settimanale tedesco Focus che scrive che Schumi “potrebbe essere mantenuto in coma a vita. Le lesioni cerebrali sono le più complicate per il corpo umano. Non si può prevedere quanto una persona rimarrà in coma”, come spiega il neurochirurgo Andreas Zieger della Clinica Universitaria di Oldenburg. Per il neurologo tedesco Gereon Fink, inoltre, “se le lesioni sono così gravi da nuocere al paziente, allora viene mantenuto in stato di coma”. Queste indiscrezioni sono arrivate anche all’entourage di Schumacher, che, chiaramente, ha smentito la drammatica notizia. Insomma, tutto e l’opposto di tutto. Una situazione che potrebbe andare avanti a lungo, ma che rischia solo di non fare chiarezza sulle reali condizioni del sette volte campione di F1. E al resto del mondo non resta che attendere. Il presidente della Federazione automobilistica internazionale, Jean Todt, è convinto che Michael Schumacher riuscirà a uscire dal coma farmacologico ed a guarire dalle conseguenze del gravissimo incidente occorsogli mentre sciava, lo scorso 29 dicembre. “Michael è un combattente, conosco la sua energia, il suo coraggio e la sua tenacia. Credo fermamente che questo possa fare la differenza in un momento in cui il destino sembra vacillare”, ha detto a Monaco, l’ex ad della Ferrari e protagonista insieme a Schumacher dei grandi successi del Cavallino. “Sono sicuro che vincerai questa importantissima battaglia”, ha aggiunto riferendosi direttamente al suo vecchio amico.

Schumacher uscirà dal coma… saranno giorni decisivi!

michael-schumacher-tuttacronaca

I medici stanno decidendo quando far uscire Michael Schumacher dal coma indotto. E’ questione di giorni e poi l’ex pilota Ferrari verrà risvegliato.  Le ultime notizie provenienti da fonte ospedaliere parlano di “condizioni critiche ma stabili”. In attesa di comunicazioni ufficiali, la ‘Bild’ ha interpellato il professor Heinz Peter Mocke della clinica di Amburgo: “Prima si esce dal coma indotto, prima si recuperano le funzioni vitali come ad esempio quella respiratoria”.

L’ultima verità sull’incidente di Schumacher!

Breaking news, news, world, mondo, notizie internazionali, ultime notizie, notizie dal mondo, international news, upcoming, schumacher-tuttacronaca

Tante, forse troppe, notizie si sono rincorse in questi giorni sui media circa l’incidente e le condizioni di salute di  Michael Schumacher, ora però arriva una certezza, o meglio una verità che sarebbe stata accertata dalla telecamera palmare che il sette volte campione iridato aveva installato sul casco ed era funzionante al momento della caduta. Secondo le prime indiscrezioni il campione stava sciando a una velocità moderata e dalle immagini si vedrebbe chiaramente che  Schumacher inciampa su una roccia e poi cade rovinosamente sbattendo il viso. Queste ultime notizie potranno essere confermate nella mattina di domani ad Albertville durante l’incontro previsto con la stampa. Tanti sono gli enigmi da sciogliere, dalla visibilità al momento dell’incidente al motivo della manovra compiuta dall’ex pilota di formula uno. Intanto oggi è anche arrivato l’ennesimo comunicato da parte della moglie che ha chiesto:

“Per favore sosteneteci nella lotta comune con Michael. E’ importante per me che lasciate tranquilli i medici e l’ospedale in modo che possano lavorare in pace. Fidatevi delle loro dichiarazioni e lasciate stare la clinica. Lasciate tranquilla anche la nostra famiglia”.

Schumi: barlumi di speranza, “il momento drammatico è passato”

michael-schumacher_tuttacronacaMichael Schumacher, in coma dopo il terribile incidente sugli sci a Meribel, è “in leggero miglioramento”. Sono i medici dell’ospedale di Grenoble a spiegare che l’ex pilota mostra leggeri segni di miglioramento, come ha precisato una fonte all’agenzia Sid, aggiungendo che le sue condizioni restano comunque sempre critiche. A nove giorni dalla drammatica caduta durante la quale ha riportato un serio trauma cranico, dopo il bollettino dei medici che nel pomeriggio parlava di situazione stabile, in serata da fonti vicine alla famiglia sono filtrate queste parole: “Il momento drammatico è passato. Tiriamo un sospiro di sollievo”. Anche se la strada verso la completa guarigione è ancora molto lunga, la speranza adesso cresce.

Gli aggiornamenti su Schumi: condizioni “stabili ma sempre critiche”

Michael-Schumacher-condizioni-di-salute-tuttacronacaIl nuovo comunicato dell’ospedale di Grenoble, dov’è ricoverato l’ex pilota Michael Schumacher, ancora in coma indotto, recita: “La privacy del paziente esige che non vengano dati dettagli sul suo trattamento ed è per questo che non prevediamo di tenere conferenze stampa né di diffondere comunicati scritti. Chiediamo di rispettare il segreto medico e di attenersi solo alle informazioni date dal nostro staff o dal suo management”. Le condizioni di Schumi, è stato reso noto, restano stabili ma sempre critiche. Nel frattempo la procura e i gendarmi che indagano sull’incidente sciistico occorso al sette volte iridato hanno fatto sapere che terranno una conferenza stampa mercoledì alle 11, al palazzo di giustizia di Albertville, nelle Alpi francesi. E’ stato il procuratore Patrick Quincy, citato da diversi media transalpini, a darne l’annuncio. La conferenza stampa, ha spiegato, fornirà aggiornamenti sull’avanzamento delle indagini per ricostruire la dinamica della caduta. Il procuratore, nativo della Repubblica del Congo dove ha vissuto per 20 anni,  ha lavorato come pubblico ministero per oltre 28 anni, sei anni dei quali trascorsi sull’isola francese d’oltremare della Riunione. Ad Albertville ha lavorato dal 2009 come procuratore. A “Le Dauphiné Libéré” Quincy ha dichiarato: “Sono testardo, perseguirò il mio obiettivo fino alla fine”.

I nostri 7 giorni… aspettando di scoprire i doni della Befana

7giorni-tuttacronacaE’ arrivata l’Epifania e questa mattina i bimbi si svegliaranno chiedendosi se la loro calza sarà ricolma di nero carbone o di saporiti dolciumi. Noi, ci chiediamo cosa ci troveremo, se notizie amare oppure più “zuccherose”. Dice la canzone che “con un poco di zucchero la pillola va giù” ma quello che è accaduto in questi ultimi giorni rende difficile “digerire” molte cose. Si sta ancora con il fiato sospeso per quel che riguarda le condizioni di salute di Michael Schumacher, di cui questa settimana si è anche festeggiato il 45° compleanno e si è molto parlato anche del casco e della telecamera che vi era fissata. E ora anche l’ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani si trova in ospedale, operato d’urgenza per un’emorragia cerebrale e bisognerà attendere i prossimi giorni perchè i medici valutino eventuali danni. Se in molti si sono stretti attorno al politico e alla sua famiglia, c’è stata anche la nota, dolentemente stonata, di chi gli ha augurato la morte. Ma l’Epifania si è trasformata da festa a dramma anche per un vigile del fuoco che, mentre interpretava la Befana, è incappato in un terribile incidente e ora, a sua volta in ospedale, resta in prognosi riservata. Quello che ci auguriamo porti la signora che viaggia sulla scopa sono altri arcobaleni, come quelli che domenica hanno colorato i cieli italiani a Matera e Milano: la fine di quel maltempo che ha imperversato sulla nostra Penisola così come in Europa e in America, dove infiniti sono stati i disagi e numerosi i morti. Ci auguriamo quindi che il viaggio della simpatica vecchina segni un nuovo inizio. E se anche non credete alla Befana… ci sono sempre le stelle cadenti alle quali confidare un desiderio!

7giorniMa così come in una calza possiamo trovare amare o dolci sorprese, è anche vero che lo stesso vale per la vita. Anche questa settimana abbiamo avuto motivi per cui rallegrarci e notizie che ci hanno fatto sorridere. Sicuramente hanno gioito i tifosi bianconeri per la splendida vittoria della Juve ma anche chi è soddisfatto dei nuovi acquisti della sua squadra del cuore. Forse chi attende buone novità per quel che riguarda la pensione verrà deluso, ma può sempre ritrovare un po’ di serenità pensando che, almeno, non ha dovuto trascorrere un Capodanno da incubo com’è accaduto a chi l’ha passato alla Palazzina di Caccia di Stupinigi. Ma possiamo anche sorridere per i record particolari ottenuti dal Bologna in Europa ed emozionarci al pensiero di quante scoperte potremo fare nel corso del 2014, com’è accaduto con un appartamento “dimenticato” a Parigi e rivelatosi una fonte di incredibili sorprese. Chissà, forse qualcuno nella calza troverà un post-it che indichi come riuscire a far conquistare quote rosa a Hollywood o come riuscire a schivare la nuova ondata nell’influenza. Se poi il desiderio per questo nuovo anno è di trasformare il proprio compagno da mammone a uomo indipendente… in quel caso le dritte ci sono già, così come già esiste la mappa delle emozioni! Noi ci auguriamo di poter finalmente dare buone notizie per quel che riguarda le adozioni in Congo e sui “colpi di fortuna” che possono capitare (che non guastano mai). Se poi siete degli inguaribili romantici… guardate bene, forse nel fondo della calza troverete anche storie di nuovi amori (come quella di Lapo Elkann) o di coppie che si ritrovano, come Justin e Selena. E per chi già è soddisfatto di come va la vita… beh, allora che ci siano dei biscotti da condividere con gli amici, per distribuire anche a loro un po’ della vostra serenità.

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK! (e buona Epifania!)

Responso shock: “Schumi vivrà ma rischia la paralisi”. La famiglia smentisce

schumacher-tuttacronacaE’ in coma da una settimana Michael Schumacher, in lotta contro il tempo e un edema cerebrale che non si riassorbe. Nel frattempo sono arrivate notizie sulle sue condizioni di salute in forma non ufficiale tramite l’ex pilota Philippe Streiff che spiega come l’ex ferrarista non rischia più la vita, ma la voce, l’uso delle braccia e delle gambe. Streiff ha parlato con Gerard Saillant, il famoso chirurgo francese amico di Schumacher e Ronaldo, volato a Grenoble “a titolo personale”. Si tratta del medico che operò Schumi nel ’99 al ginocchio, due anni dopo il suo incidente al gran premio d’Inghilterra. A lui Ronaldo dedicò due gol, dopo che per due volte Saillant lo aveva riportato sui campi di calcio. Saillant mi ha detto che le condizioni di Michael sono serie, ma che la sua vita non è più in pericolo, per fortuna” ha raccontato Streiff a Radio Monte Carlo. Ma il pericolo resta. “Adesso gli fanno scanner ogni giorno per vedere come si riassorbe l’edema cerebrale. Più si riassorbirà velocemente, meno ci saranno conseguenze. Ormai sappiamo che l’edema era bilaterale lunedì scorso e che ora resta soltanto sul lato sinistro e questo è già un progresso. Ma se non ci saranno evoluzioni presto, c’è il rischio di emiplegia del lato opposto, il destro, che purtroppo è anche il lato della voce. Ci sarà sicuramente rieducazione, spero che riuscirà a ritrovare l’uso della parola e degli arti”. Streiff si è voluto mostrare ottimista sulle possibilità di farcela per il suo amico. “E’ la più importante corsa della sua vita – ha detto – ma ha un mentale talmente forte che ce la farà, ce la farà senza conseguenze, me lo sento”. Ma per avere certezze bisogna attendere domani, quando arriverà il nuovo bollettino, con i medici che nei giorni scorsi si sono limitati a parlare di “condizioni stabili ma critiche”. Ma nel frattempo è giunto un comunicato della portavoce di Schumacher, Sabine Kehm, con il quale ha raccomandato di considerare come “pura speculazione qualsiasi informazione sulla salute di Schumacher che non provenga dai medici che si occupano di lui o dalla direzione dell’ospedale”. Per ora i medici che seguono il sette volte campione del mondo hanno soltanto evocato uno “choc ad alta cinetica”, ovvero uno schianto ad alta velocità. Impossibile però fino a questo momento determinare le cause della violenza della caduta, su una prima e poi probabilmente una seconda pietra, talmente forte da spaccare in due il casco, recuperato “pieno di sangue” secondo i testimoni.  Streiff, che è di Grenoble, e che ha conosciuto bene le piste di Meribel, ha detto al quotidiano L’Equipe di non trovare normale “che tra le due piste regolarmente segnalate ci sia questo passaggio con rocce sporgenti il cui accesso non sia stato vietato da barriere”.

Schumi non è più in pericolo di vita

Michael-Schumacher-tuttacronacaE’ stato l’ex pilota di Formula 1 Philippe Streiff, grande amico di Schumacher, a riferire all’Associated Press di aver parlato con il dottor Saillant, secondo cui la vita di Michael non sarebbe più in pericolo. “Non sono un medico – ha precisato Streiff parlando con i giornalisti – sto solo riferendovi quello che mi ha detto Gerard Saillant. E lui mi ha detto che Schumacher è ancora in gravi condizioni, ma ora per fortuna non è più in pericolo di vita”. La manager del sette volte iridato, Sabine Kehm, ha tuttavia invitato tutti alla cautela, ribadendo che “le sue condizioni sono ancora critiche ma stabili e non ci sarà nessun bollettino medico fino a lunedì”. Nel frattempo anche questa mattina presto gli amici e i familiari di Schumi sono arrivati all’ospedale di Grenoble, dove l’ex campione di Formula 1 è ricoverato da domenica in coma indotto dopo un incidente sugli sci. La moglie di Schumacher, Corinna, in compagnia del padre Rolf e del fratello Ralf sono stati i primi ad arrivare. Con loro c’era il medico di famiglia, il professor Gerard Saillant e il presidente della Fia Jean Todt con la moglie. L’ex team principal della Ferrari, grande amico di Schumi dopo i tanti trionfi di Maranello, praticamente tutti i giorni si reca a far visita allo sfortunato pilota.

La clamorosa gaffe dall’Inghilterra: “Michael Schumacher …”

gaffe-tuttacronacaSimon Darby, portavoce di Nicholas “Nick” John Griffin, presidente del British National Party (il Partito Nazionale Britannico) e membro del Parlamento europeo da Giugno 2009, ha fatto un’incredibile gaffe parlando del sette volte campione del mondo di Formula 1 attualmente in coma dopo un incidente sugli sci. “Michael Schumacher ha milioni in banca, ma ora farebbe di tutto per essere nella posizione di Nick, giusto”, ha detto. Mr Griffin è stato costretto a dichiarare la bancarotta dopo aver contratto enormi debiti per una controversia legale per negligenza professionale. Lui stesso, via Twitter, ha precisato che la dichiarazione di insolvenza non gli impedisce di continuare a essere un parlamentare Ue né tantomeno di ricandidarsi. Semplicemente, ha detto, “mi libera da preoccupazioni finanziarie. È una bella giornata!”. Sentito da UffPost Uk, il suo portavoce si è lasciato sfuggire l’infelice paragone.

Schumacher e il mistero della telecamera sul casco

michael-schumacher-casco-tuttacronacaEra nato un mistero attorno alla telecamera istallata sul casco protettivo di Michael Schumacher al momento dell’incidente: non era infatti certo che fosse stata ritrovata e, secondo il quotidiano francese, l’ex pilota aveva sul casco una Gopro (quella utilizzata per riprendere scene di sport amatoriali), che sarebbe finita in un primo momento nelle mani della famiglia, non disposta a consegnarla agli inquirenti. I familiari del pilota avrebbero voluto tenere per loro la telecamera perché “non tenuti a consegnarla” , per motivi di privacy, secondo Bfm Tv. Ora, tuttavia, il mistero sembra essersi risolto e la videocamera sarebbe nelle mani degli inquirenti francesi. A riferirlo, fonti riservate vicine all’inchiesta. Al pari della videocamera, erano già stati sequestrati per essere esaminati anche gli sci del sette volte campione del mondo di Formula Uno

Schumi indossava un casco con telecamera al momento dell’impatto

schumi-grenoble-tuttacronacaIl quotidiano francese Dauhinè Libèrè ha scritto che Michael Schumacher, al momento del tragico incidente a meribel, indossava un casco munito di telecamera. Quello che non è chiaro, tuttavia, è se la telecamera fosse accesa al momento dell’incidente e se le immagini eventualmente registrate siano ancora disponibili dopo lo schianto. Ancora, con l’incidente che è oggetto di un’inchiesta di Albertville, gli inquirenti, riferisce ancora il quotidiano, stanno ascoltando il figlio di Schumacher e un altro giovane: i due ragazzi potrebbero fornire informazioni sull’accaduto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il triste compleanno di Schumacher: i tifosi riuniti per lui. VIDEO

schumacher-compleanno-tuttacronacaCompie 45 anni oggi il campione di Formula 1 Michael Schumacher, ricoverato a Grenoble dopo il terribile incidente sugli sci. Per l’occasione, tifosi da tutto il mondo inviano messaggi di affetto e testimonianze di vicinanza a lui e alla famiglia e in molti stanno organizzando manifestazioni per augurargli la guarigione.  La famiglia ha diffuso un messaggio in cui ringrazia tutte le persone che sono vicine a Michael: “E’ un combattente e non si arrenderà”.  Nel frattempo il piazzale davanti alla struttura ospedaliera dove si trova l’ex pilota, in lotta per la vita, i  supporters del Cavallino si sono riuniti per esprimere il loro sostegno.

Il 45° compleanno di Schumi: la Ferrari e i doppi auguri

schumacher-doppi-auguri-tuttacronacaSta lottando per vivere Michael Schumacher, dopo aver sbattuta la testa la scorsa domenica a causa di una brutta caduta dagli sci. Ma oggi è anche il suo compleanno e la Ferrari, sul suo sito, ha voluto fare al suo campione i migliori (doppi)auguri. “È un giorno speciale per la Ferrari e tutti i suoi tifosi. Oggi è il compleanno di Michael Schumacher, in queste ore impegnato nella corsa più importante della sua vita, e a lui vogliamo dedicare un omaggio particolare”. Sul sito appare una galleria fotografica che ripercorre i successi del sette volte iridato ex pilota. “Sono moltissimi i momenti belli in tanti anni trascorsi insieme e ne abbiamo voluti scegliere 72. Non è un numero casuale ma è quello che identifica il numero di vittorie conquistate da Michael con la Scuderia dal 1996 al 2006: 72 Gran Premi che hanno fatto gioire noi e i milioni di tifosi del Cavallino Rampante sparsi in tutto il mondo. Sono state emozioni indimenticabili che, insieme alla passione, all’impegno e alla dedizione hanno reso Michael per sempre parte della grande famiglia ferrarista”.  E il sito del Cavallino conclude: “Tutta la Ferrari, a cominciare dal Presidente Luca di Montezemolo e dal Team Principal Stefano Domenicali che sono in continuo contatto con la famiglia di Michael e le persone a lui più vicine, sta seguendo costantemente l’evolversi della situazione. Gli auguri che vogliamo fargli oggi sono doppi, ovviamente!”
Nella giornata di oggi sono attesi davanti all’ospedale di Grenoble numerosi fan del campione, provenienti tanto dall’Italia che dalla Francia che si riuniranno in una veglia silenziosa per Schumi.

Il campione di F1 sugli sci che fa infuriare il web in pena per Schumi

barrichello-sci-tuttacronacaPrima Lewis Hamilton, ora anche Rubens Barrichello. I campioni di Formula 1 sono incappati nelle ire del popolo della rete, con i moltissimi tifosi che sono in pena per le condizioni di salute di Michael Schumacher, in ospedale da domenica scorsa a causa di una caduta dagli sci. Il sette volte iridato si trova ora in coma farmacologico, dopo aver sbattuto la testa mentre sciava fuori pista. E se Hamilton aveva postato le foto delle sue vacanze in montagna, con tanto di sci ai piedi, su Instagram, Rubens Barrichello appare sorridente ad alta quota con la famiglia. Gli scatti che il pilota ha pubblicato su Facebook non sono certo passati inosservati, se non altro per la mancanza di tatto.

Web infuriato con Hamilton: le foto sugli sci mentre Schumi è in coma

hamilton-sci-tuttacronacaSchumacher si trova nell’opsedale di Grenoble, in coma dopo una caduta dagli sci e Lewis Hamilton ha deciso, proprio ora, di postare su Instagram delle foto che lo ritraggono in montagna, sorridente e con gli sci ai piedi. Una settimana bianca che certo non desta scalpore se ha come protagonista un pilota di Formula 1 appassionato per lo sci, come lo stesso Schumacher, ma che manifesta una mancanza di tatto per il fatto di averle rese pubbliche. Proprio per questo motivo la bacheca del pilota si è riempita di insulti e frasi di sdegno da parte degli utenti, con alcuni che hanno sottolineato come sia stato poco ‘carino’ mostrarsi in tuta da sci, quando un collega e rivale storico lotta tra la vita e la morte per un’incidente sciistico. Hamilton ha comunque fatto un grande augurio di pronta guarigione al pilota tedesco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Schumi: caduto per aiutare una bambina

schumacher-incidente-sci-tuttacronaca E’ il quotidiano tedesco Bild a spiegare che l’ex campione di F1 voleva aiutare una bambina, figlia di un suo amico, caduta mentre sciava e per questo si sarebbe allontanato dalla pista. La testata ha inoltre precisato che Schumi stava scendendo con sci presi a nolo lungo la pista del monte Saulire, dietro a un gruppo di bambini che voleva sorvegliare durante la discesa. All’improvviso una di loro è caduta e, per soccorrerla, Schumacher ha abbandonato il tracciato addentrandosi per una ventina di metri sulla neve fresca, tra le piste ‘Biche’ e ‘Mauduit’. La portavoce del pilota ha inoltre spiegato che Schumi è andato a cozzare contro una roccia che non aveva visto, perdendo l’equilibrio. Il fatto che sia poi andato a sbattere con la testa contro un secondo masso è stato dovuto solo a una coincidenza sfortunata. La Kehm ha sottolineato quindi che l’ex pilota non sciava troppo veloce e stava compiendo una normale curva. Ancora, il quotidiano tedesco ipotizza che a distrarre Schumacher durante la caduta, evitandogli di proteggersi il capo con le mani, possa essere stata la circostanza per cui uno degli sci non si è sganciato come avrebbe dovuto. La polizia francese li ha comunque sequestrati entrambi. Nel frattempo il sette volte campione del mondo ha trascorso la sua quarta notte consecutiva in ospedale a Grenoble. Secondo fonti mediche, rimangono ‘stabili’, anche se critiche, le condizioni di Schumacher, che domani compirà 45 anni, ed è ancora mantenuto in coma farmacologico: la sua temperatura corporea è stata abbassata artificialmente a circa 35 gradi centigradi, onde contribuire a ridurre l’edema cerebrale formatosi a seguito della caduta. Intanto si stanno facendo sempre più insistenti le voci di una possibile inchiesta sull’assenza di segnali di pericolo nel luogo in cui Schumacher è caduto. Nonostante il direttore della stazione sciistica di Meribel, Olivier Simonin, si dica tranquillo (“Tutte le nostre piste sono indicate alla perfezione”, ha detto), nel tratto in cui è avvenuto l’incidente non c’è alcun cartello di divieto.

Schumi: condizioni stabili ma il futuro resta incerto

schumi-aggiornamenti-tuttacronacaIn occasione di un incontro con i giornalisti Sabine Kehm, portavoce dell’ex pilota Michael Schumacher, rimasto gravemente ferito a seguito di un incidente sugli sc,i ha spiegato che le condizioni del sette volte campione del mondo di F1 continuano ad essere stabili. Il campione è ancora ricoverato in coma farmacologico nell’ospedale di Grenoble.” Ha passato una notte tranquilla – si è limitata a dire – non ci sono stati peggioramenti”. Per Schumacher quello di oggi è il terzo giorno in ospedale. Il sette volte campione del mondo è stato ricoverato domenica nel Centro ospedaliero Universitario di Grenoble, trasportato in elicottero da una struttura di Moutiers, in Savoia, dopo il terribile incidente sulle nevi di Maribel, dove si trovava con il figlio quattordicenne. Nella caduta, Schumacher ha battuto la testa contro una roccia, riportando più ematomi al cervello, nonostante indossasse il casco. Schumi è già stato sottoposto a due interventi durante i quali sono stati tolti alcuni ematomi mentre altri sono controllati in quanto non accessibili. “Schumacher è stato monitorato tutta la notte e il fatto che la pressione intracranica non sia aumentata è positivo. Le sue condizioni restano però critiche e sul futuro non ci si può ancora sbilanciare”.

Tenta di entrare nella camera di Schumi vestito da prete

schumi-tuttacronacaHa dell’incredibile la notizia riferita dal quotidiano tedesco Die Welt e che arriva dall’ospedale di Grenoble, dove un uomo ha tentato di introdursi nella camera in cui è ricoverato da domenica Michael Schumacher. L’intruso, forse un giornalista, ha tentato il blitz vestito da sacerdote. L’uomo sarebbe stato subito intercettato e scortato fuori dalla stanza. Il manager di Schumacher, Sabine Kehm, ha commentato sgomenta: “Non avrei mai immaginato che sarebbe potuto accadere qualcosa del genere”.

Schumacher: il casco spezzato in due e il nuovo bollettino medico

schumi-sci-tuttacronacaSi è spezzato in due al momento dell’impatto contro la roccia il casco che Michael Schumacher indossava domenica, quando è caduto sciando fuori pista a Meribel, nelle Alpi francesi. E’ un soccorritore che lo ha riferito alla Bild: “Quando siamo arrivati sul luogo dell’incidente il casco era spaccato”. La testata tedesca precisa di non avere conferma ufficiale dell’informazione. Secondo gli esperti, senza casco Schumacher sarebbe morto. Nel frattempo si è svolta una nuova conferenza stampa durante la quale il direttore dell’ospedale ha riferito che di un leggero miglioramento transitorio nelle condizioni di salute di Michael Schumacher che ha consentito, ieri pomeriggio, di effettuare una Tac sull’ex campione. Sono ottimisti i medici dell’ospedale di Grenoble, che hanno effettuato nella notte un secondo intervento.  I medici sono intervenuti sull’ematoma in prossimità del cervello e sono riusciti a prosciugarlo. Hanno poi inserito un dispositivo per diminuire la pressione cranica. La Tac di controllo ha mostrato, però, che ci sono altre lesioni. Per il momento il paziente – dice il direttore -, continuerà a stare in rianimazione. “Qui la situazione può precipitare da un momento all’altro, non si può dire che sia fuori pericolo”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Schumi: in lotta per la vita

Schumacher-tuttacronacaIl nuovo bollettino medico sulle condizioni di Michael Schumacher, redatto dai medici dell’ospedale di Grenoble recita: “Le condizioni di Michael Schumacher sono molto gravi. La situazione resta critica, ci sono lesione cerebrali diffuse, al momento è nel reparto di rianimazione e non possiamo pronunciarci sul suo futuro. Abbiamo ridotto l’edema cerebrale, è in coma artificiale per limitare la crescita della pressione intercranica”. Nel comunicato si specifica anche che, contrariamente a quanto era trapelato, Schumacher è stato operato “una sola volta”, che l’intervento, effettuato immediatamente dopo il suo arrivo “è andato bene” e che al momento “non sono previsti altri interventi”. Molto dipenderà dalla reazione che avrà Schumi nelle prossime ore (bisogna attendere la seconda notte) perché al momento non si possono escludere nemmeno danni al cervello, anche se i soccorsi sono stati tempestivi. Un nuovo bollettino medico è atteso per le 12. I medici spiegano che l’ex pilota ha riportato, nella caduta, un “severo traumatismo cranico”. “Quando è arrivato in ospedale era in stato confusionale e non rispondeva alle domande. L’impatto con la roccia è avvenuto nella parte destra del capo. La violenza dell’impatto è stata tale che senza casco non sarebbe arrivato vivo”. A favore di Schumacher, secondo medici, giocano “l’età, la forma fisica generale e l’assenza di altri problemi”. Tuttavia, parlando del futuro, hanno detto: “Non si possono fare previsioni ma tutte le persone che hanno avuto un trauma così non tornano esattamente quelle di prima”.

Ieri Schumi stava sciando insieme al figlio 14enne in un tratto fuoripista sulla discesa verso Meribel, dove possiede uno chalet, quando è caduto, sbattendo violentemente la testa contro una roccia e l’urto è stato così violento da rompere il casco. Nonostante sia conosciuto come un ottimo sciatore, Schumacher ha perso il controllo nella neve fresca cadendo per alcuni metri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Prematuro trarre conclusioni”: restano stazionarie le condizioni di Schumi

michael_schumacher_tuttacronacaMichael Schimacher è ricoverato da ieri, dopo la rovinosa caduta sulle piste di Meribel, all’ospedale CHU Nord di Grenoble. Marc Penaud, il Vice-direttore della struttura, ha annunciato in mattinata che le condizioni del 7 volte iridato pilota tedesco restano critiche: “Schumacher, come ieri sera, rimane in una situazione critica e il quadro clinico non ha subito alcuna variazione”. Il primario del reparto di rianimazione Dottor Jean-François Payen, appare un po’ più critico sulle condizioni dell’ex Ferrari: “Michael Schumacher è giunto ieri in gravi condizioni, uno stato che potremmo definire critico sul piano della rianimazione cerebrale. Soffre di ipertensione intracranica, ci sono ematomi, contusioni e un edema cerebrale piuttosto seri. Confermiamo pertanto l’emorragia cerebrale, e una prognosi che rimane pertanto riservata. Schumacher resta in coma indotto e mantenuta in uno stato di ipotermia tra i 34 e i 35 gradi centigradi. Smentisco le voci che parlavano di un secondo intervento chirurgico. Lavoriamo ora per ora e diamo tempo al pilota di reagire alle cure. Non posso per ora darvi alcun responso o dirvi in quale direzione si svilupperanno le cose. Per ora queste sono le informazioni ufficiali e non diremo nulla di piú, anche perché ritengo sia ancora prematuro trarre conclusioni.”

Schumacher è in coma: secondo intervento nella notte

schumacher_ospedale_grenoble-tuttacronaca“Sto pregando Dio per proteggerti fratello! E mi auguro una tua pronta pronta guarigione Michael!”, ha scritto ieri in Twitter Felipe Massa, mentre Adrian Sutil, sempre tramite il social, ha detto: “Spero che Michael si riprenda presto! Auguro il meglio a lui e alla sua famiglia”. Romain Grosjean si è aggiunto alla lista dei piloti che sui social network hanno scritto un pensiero rivolto a Schumi: “Tutti i nostri pensieri e le nostre preghiere sono rivolte a Michael e alla sua famiglia. Spero che tu possa recuperare presto”. L’ex pilota di Formula 1 è stato vittima ieri di una grave caduta sugli sci e nella notte è stato operato una seconda volta all’ospedale di Grenoble. Lo riferisce l’edizione online del quotidiano francese “Le Dauphiné Libere”. Nella caduta il pilota ha riportato un “severo trauma cranico”.

Più tardi, tuttavia, il primario del reparto di rianimazione ha negato il secondo intervento.

Si aggravano le condizioni di Schumi dopo la caduta dagli sci: è in coma

schumi-tuttacronacaSarebbero peggiorate le condizioni dell’ex campione di F1 Michael Schumacher, dopo la violenta caduta dagli sci di oggi, nella località Meribel, in Alta Savoia, Francia. La nota diffusa dall’ospedale in cui si trova ricovarato recita: “Michael Schumacher è in condizioni critiche dopo l’incidente occorsogli mentre sciava”. In precedenza, prima che l’ospedale di Grenoble diffondesse la sua breve nota, l’emittente Rmc, citando fonti mediche dirette, aveva sostenuto via radio e sul proprio sito che le condizioni di ‘Schumi’ erano in peggioramento parlando appunto di “stato critico” e di “emorragia cerebrale in corso”. L’emittente aveva anche reso noto che in ospedale, oltre alla moglie e ai figli del pluricampione del mondo di F1, era arrivato il professor Gerard Saillant, proveniente da Parigi, che operò il ferrarista dopo l’incidente di Silverstone (1999).”Il signor Schumacher è arrivato a Grenoble alle 12.40, in seguito a un incidente sugli sci avvenuto in tarda mattinata. Presentava un grave trauma cranico ed è arrivato in ospedale in coma. Si è reso necessario un immediato intervento neurochirurgico e la situazione resta critica”, recita testualmente il bollettino. “La polizia sta indagando per capire cosa ha provocato l’incidente”, ha detto Christophe Gernignon-Lecomte, direttore generale dell’ente Meribel Tourisme.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ferrari sul lungomare di Napoli

de magistris-tuttacronaca

Si fermano davanti al Royal Hotel le “rosse”  per il raduno che per due giorni coinvolgerà la città partenopea “Evento Ferrari a Napoli”, organizzata dalla scuderia Ferrari Club ”Costa del Vesuvio”. Oggi alle 11 ci è stato anche il sindaco Luigi De Magistris che si è prestato in veste di meccanico d’eccezione a effettuare un pit-stop sulla Ferrari F2002 di Michael Schumacher.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: