Dagli schieramenti della guerra fredda ai “4 regni” virtuali!

facebook-baidu-google-yahoo-tuttacronaca

Prima il mondo era diviso in due Blocco Occidentale e Blocco Sovietico, ora invece si hanno 4 regni virtuali: Google, Facebook, Baidu, Yahoo. Lo studio è stato fatto da due ricercatori dell’Oxford Internet Institute, Mark Graham e Stefano De Stabbata, e mira a creare la mappa mondiale del web Paese per Paese. Facebook è il più cliccato in Nord Africa, Medio Oriente, nei paesi del Sud America affacciati sul Pacifico (con l’eccezione dell’Argentina e dell’Uruguay). Google, invece, va forte in Nord America, Europa e Asia. Baidu, il principale motore di ricerca in lingua cinese, arriva in testa solo in Cina e Corea del Sud, ma il numero complessivo degli utenti connessi è così alto che l’area copre una bella fetta della mappa mondiale del web. Anche Yahoo, al primo posto solo in Giappone e a Taiwan, occupa un certo spazio.

Accanto ai quattro grandi regni, ci sono i piccoli “principati”: Yandex, mail.ru, VKontakte e AlWatan Voice. Il motore di ricerca Yandex è il sito più cliccato in Russia, mentre la piattaforma di posta elettronica mail.ru è in testa in Kazakistan. Il social russo VKontakte, invece, domina la classifica dei siti più visti in Bielorussia. L’unica eccezione in un mondo diviso tra motori di ricerca e social è la testata online AlWatan Voice , il sito più visitato dagli internauti dei Territori Palestinesi.

 

Annunci

“Buon compleanno, Barack!” Il tweet di Michelle

_1obama-compleanno-tuttacronacaLa First Lady, Michelle Obama, sceglie Twitter per inviare gli auguri al marito per il cinquantaduesimo compleanno. “Buon Compleanno, Barack! I tuoi capelli sono un pò più grigi, ma ti amo come sempre e anche di più”, Firmato Mo. Oltre al messaggio, una foto in bianco nero, risalente ad almeno una ventina di anni fa, che li ritrae assieme.

_2obama-compleanno-tuttacronaca

Happy Birthday Mr. President!?

-1bo-obama-tuttacronacaFesteggia il suo cinquantaduesimo compleanno Barak Obama e tutti gli occhi sono puntati… su Bo! Il cane ufficiale della Casa Bianca, diventato un beniamino per tutte le gag di cui è stato protagonista, è infatti sotto stretta osservazione mediatica mentre tutti s’interrogano su cosa farà per festeggiare l’avvenimento. A dar lo spunto per quest’attenzione mediatica lo stesso presidente americano, che ha pubblicato sul suo account Twitter ufficiale un’immagine di Bo abbellito da una ghirlanda di fiori, in pieno stile hawaiano. I giornalisti, da quel momento, si chiedono se questo non sia un indizio per i festeggiamenti. Quello che è certo è che il presidente difficilmente riuscirà a immergersi nei festeggiamenti, visto il fiato sospeso per l’allarme terrorismo di matrice qaidista lanciato dagli Stati Uniti e confermato dall’Interpol a Lione. Lui stesso, pur non avendo cambiato il suo programma, dalla residenza di Camp David resta costantemente informato su ogni sviluppo dal suo team della Sicurezza Nazionale. Tutta l’America sta vivendo con ansia crescente questa strana domenica in cui il Dipartimento di Stato ha stabilito la chiusura di 22 tra ambasciate e consolati in Nord Africa, l’Asia centromeridionale e soprattutto la penisola Arabica.

ALLARME ATTENTATI: non viaggiate, così gli Usa. L’Aquila minacciata?

usa-aquila-minacciata-tuttacronaca-ambasciate-usa-domenica-4-agosto

Sono «serie e credibili» secondo Washington le minacce che potrebbero accadere nella giornata di domenica e perciò si è deciso di chiudere 19 ambasciate , sparse tra Nord Africa e Medio Oriente. Inoltre, sempre per il 4 agosto, è stato lanciato un allarme per i viaggi a livello globale e con un attenzione particolare alla medesima area. L’intelligence – secondo indiscrezioni – avrebbe raccolto informazioni su possibili attacchi contro obiettivi americani da parte di gruppi vicini ad Al Qaeda che agiscono nella Penisola Arabica.

Sanità mondiale preoccupata dal coronavirus, la nuova Sars!

AVIARIA-SARS-NUOVI-CASI-coronavirus-tuttacronaca

I nuovi casi del coronavirus allertano la sanità mondiale. In Francia, in Cina, in Medio Oriente e in Gb il virus, chiamato anche “nuova Sars”, sta facendo vittime e colpendo diversi cittadini. A 10 anni di distanza dall’epidemia di Sars torna quindi la paura. Il virus si presenta come una polmonite aggravata da un’insufficenza renale e pericardite ed è caratterizzato da un’alta mortalità.  Lo stato di allarme è alto e le autorità sanitarie sovranazionali e nazionali monitorano quotidianamente gli sviluppi della diffusione. Il Coronavirus è meno aggressivo della Sars, ma non per questo meno pericoloso, anche se appartiene alla stessa famiglia di virus che uccise più di 800 persone in Asia, dieci anni fa. L’Oms ha spiegato: “Quel che preoccupa è che il virus si diffonda. Nei casi presenti in ogni paese, il virus si è trasmesso da persona a persona, ma adesso il livello del contagio resta basso”. Sembra quindi che l’allarme sia stato dato più per prevenire la diffusione che per il rischio che la pandemia sia in atto.   

 

Un virus sconosciuto, fa strage in Medio Oriente! Allarme contagio.

tuttacronaca-batterio-virus

Il misterioso coronavirus che ha già fatto undici vittime in Medio Oriente sembra essere molto piu’ pericoloso della Sars. Lo scrive il South China Morning Post che riporta uno studio della Universita’ di Hong Kong, secondo il quale il nuovo virus sarebbe anche piu’ ”promiscuo”, capace cioe’ di infettare diverse specie.

Diversamente dalla Sars, il misterioso coronavirus puo’ interessare diversi organi e uccidere rapidamente le cellule.

Non si conosce l’origine del virus, apparso per la prima volta in pipistrelli. Secondo gli scienziati di Hong Kong, il virus, che nei giorni scorsi ha ucciso altre due persone tra Emirati Arabi e Arabia Saudita, attacca diverse cellule umane nel fegato, reni, vie respiratorie basse, intestino e tessuti microfagi. Proprio per queste caratteristiche, il nuovo coronavirus ha un tasso di mortalita’ del 56% rispetto a quello della Sars che e’ dell’11%. La preoccupazione degli scienziati e’ che il virus possa mutare. A differenza della Sars, infatti, il nuovo virus non e’ cosi’ contagioso perche’ colpisce le vie aeree respiratorie inferiori e non superiori, ma una mutazione potrebbe far cambiare tutto. Per l’organizzazione mondiale della sanita’, sono 17 i contagiati.

Scoppio accidentale in base Usa: 7 morti e 7 feriti

nevada-base-scoppio-incidente-tuttacronaca

Sette marine sono morti e altri sette sono rimasti feriti a causa di un’esplosione accidentale, avvenuta durante un’esercitazione notturna in una base militare nel Nevada occidentale. A provocare lo scoppio un colpo di mortaio partito per errore. L’incidente è accaduto nella base di Hawthorne, usata normalmente come deposito di munizioni e come campo di addestramento per forze speciali prima del loro dispiegamento in Medio Oriente.

29 vittime tra cui 19 bambini! Missili su Aleppo: morte e distruzione

sira- sleppo- guerra- morte - bambini

Sono 29, di cui 19 bambini, i morti in un bombardamento dei militari fedeli ad Assad avvenuto ieri su un quartiere di Aleppo, secondo gli attivisti dell’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria. Stamani intanto sono ripresi i combattimenti tra ribelli e forze governative e i bombardamenti a Zamalka e Duma, vicino a Damasco, e nella provincia meridionale di Daraa.

I ciclisti d’Inghilterra muoiono travolti da un camion a Bangkok

ciclisti inghilterra

Peter Root e Mary Thompson erano due innamorati inglesi, entrambi 34enni. Innamorati tra loro, certo, ma anche e soprattutto innamorati dei viaggi, della libertà, della vita e, soprattutto, della bicicletta.
Erano partiti nel luglio del 2011 da Guernsey, l’isola nella Manica dove vivevano e lavoravano come artisti, per un giro del mondo in bicicletta, pedalando attraverso l’Europa, passando per il Medio Oriente fino alla Cina, ma le strade della Thailandia si sono rivelate fatali alla coppia di ciclisti.
Peter e Mary sono stati infatti travolti e uccisi da un camion ad un centinaio di km ad est di Bangkok. La loro avventura, che era stata seguita da molti affezionati delle due ruote in tutta la Gran Bretagna, finisce quindi qui.

Israele contro Iran e Siria

Netanyahu: ”Le grandi sfide davanti a noi, il grande pericolo per il mondo non proviene dagli ebrei che costruiscono nella loro capitale ancestrale di Gerusalemme, ma dalle armi nucleari costruite in Iran, dalle armi chimiche in Siria che possono cadere in mani sbagliate. Questo e’ il pericolo sul quale dobbiamo concentrarci”

BeFunky_ViewFinder_9

Vedi articoli precedenti.

Speranze in Medio Oriente. L’Egitto: siamo vicini a una tregua!.

Appello di Napolitano a UE: evitiamo il peggio in Medio Oriente!

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: