Cade un aereo in Algeria, almeno 100 morti

aeroplano-schianto-aereo-militare-tuttacronaca

A bordo dell’aereo militare che è crollato oggi 11 febbraio 2014 nel nord dell’Algeria – nel dipartimento di Oum El Bouaghi, una località a 500 km da Algeri – c’erano 103 persone e almeno 100 sarebbero morte. Sull’aereo, Hercules C130, della compagnia Air Algerienne e appartenente alle forze armate algerine, viaggiavano militari con le loro famiglie diretti in Mali.

La pasta al pomodoro… di Al Qaeda

spaghetti-al-pomodoro-tuttacronaca

La nota spese di Al Qaeda è sorprendente. Nella contabilità minuziosa di  una cellula del Mali, che sono obbligati a tenere gli esponenti di Al Qaeda compare:

Tra le spese più ingenti sostenute per comprare le pallottole, per finanziare un viaggio per “diffondere l’ideologia”, per assumere nuove reclute e acquistare carburante e razzi, ecco anche le ricevute degli acquisti minuti, non importa quanto piccoli: un euro e 30 centesimi per una saponetta, 40 centesimi per una fetta di torta, un euro e 20 per un barattolo di senape. Ma quello che salta agli occhi, fra le ricevute della cellula del Mali, è la quantità di pasta e pomodoro in scatola e di cipolla, cioé gli ingredienti base per un piatto di “pasta alla pummarola”.

Non solo:

Dalle ricevute della falange magrebina non si riscontra solo una passione per la pasta asciutta: nel settore alimentare dominano le spese per il tè, lo zucchero, il miele e il latte. Qualche volta compare anche la carne. Ma la cellula di Timbuktu aveva anche molte spese di riparazione delle automobili, evidentemente poco adatte a circolare in un territorio sabbioso. Non solo: chiedeva “rispettosamente” alla centrale finanziamenti per comprare abiti più pesanti per i mujaheddin che soffrivano il freddo invernale, e fondi per rimpiazzare i missili di un accampamento avanzato, che li aveva finiti.

Il 2013 sarà l’anno degli scioperi e delle tensioni a Natale?

movimento-forconi-tuttacronaca

Tante, troppe le questioni che bollono in Italia. Tra cittadini discriminati, crisi economica, ripresa lenta e al momento inesistente, nuove tasse in arrivo e una manovra che se darà i suoi frutti, non li vedremo prima della fine del prossimo anno. Intanto aumentano le famiglie allo stremo e le categorie di lavoratori che non si sentono protetti. La battaglia quindi si gioca sul sociale ancor prima che sulle grandi ideologie che sembrano ormai disinteressare i più. La disoccupazione sale e i salari non si adeguano al costo della vita, i giovani costretti a cercarsi lavoro all’estero e quella lunga sequela di “mali” che ogni giorno sentiamo nei talk show. Soluzioni? Non si vedono al momento all’orizzonte e quindi il 9 dicembre 2013, il Movimento Forconi, Movimento autonomo autotrasportatori, promettono di bloccare l’Italia. L’iniziativa è stata lanciata su Facebook. “Ci hanno accompagnati alla fame, hanno distrutto l’identità di un paese, hanno annientato il futuro di intere generazioni…”.

Inizia così il manifesto che annuncia l’iniziativa e che finisce con “quando un governo non fa ciò che vuole il popolo va cacciato con mazze e pietre”.

Rispetto alla precedente protesta, che è avvenuta in prevalenza in Sicilia, stavolta il Movimento dei Forconi punta alla protesta ad oltranza su tutto il territorio italiano, probabilmente per una settimana, la stessa durante la quale è stato tra l’altro proclamato anche il fermo nazionale dell’autotrasporto.

Alla protesta aderiscono oltre al Movimento dei Forconi anche altre sigle ed altri comitati, tra cui Azione Rurale Veneto, comunemente definiti come i “Cobas del Mais”, l’A.I.Tras, Associazione Italiana Trasportatori, C.R.A. Comitati Riuniti Agricoli. Ed ancora Life Veneto, il movimento dei Liberi Imprenditori Federalisti Europei, M.A.A. Movimento Autonomo Autotrasportatori, i Cobas del Latte ed NVPP – Non vogliamo più pagare.

A guidare la protesta dal prossimo 9 dicembre del 2013 saranno in prevalenza gli agricoltori, i camionisti, gli allevatori, i piccoli commercianti e, di sicuro, anche tanti disoccupati che chiedono lavoro e dignità.

9-dicembre-tuttacronaca

Uccisi due giornalisti francesi in Mali

giornalisti-francesi-uccisi-tutttacronacaStavano girando un reportage a Kidal, i due giornalisti francesi che sono stati sequestrati da uomini armati per poi venire uccisi in Mali. A dare l’annuncio della loro morte, il ministro degli Esteri francese. La giornalista Ghislaine Dupont e il suo cameraman Claude Verlon lavoravano per l’emittente Radio France International (Rfi) e, secondo il sito Malijet, sarebbero stati sgozzati. Il ministero “farà di tutto per far luce sulle circostanze della loro morte”, si legge in un comunicato. I giornalisti erano intenzionati a raggiungere Tessalit quando sarebbero stati sequestrati da un commando di quattro persone appena usciti dall’abitazione di un leader dell’Mnla, il Movimento nazionale di liberazione dell’Azawad, come vengono chiamate le regioni del nord maliano, delle quali le comunità tuareg chiedevano l’indipendenza. I cadaveri sono stati trovati a dodici chilometri da Kidal da militari impegnati nell’operazione Serval.

Parigi in festa e sfilata sugli Champs-Elysées

francia- hollande- Champs-Elysées-parata-Bastiglia-tuttacronaca

Colori, parata e orgoglio nazionale questo è quello che oggi, 14 luglio, si respira sugli Champs-Elysées. La tradizionale parata per la presa della Bastiglia del 1789 sarà festeggiata, come ogni anno, anche con i fuochi d’artificio e il sorvolo dei jet militari. Al fianco dell’esercito francese, però, quest’anno sfilano anche soldati provenienti dal Mali e da altri 12 Paesi africani, in onore degli sforzi contro il terrorismo operati dalla Francia:  «La presenza delle truppe straniere è un tributo a quelli che hanno contribuito a bandire il terrorismo nel territorio maliano», ha dichiarato Hollande. Oggi accanto al presidente francese ci sarà anche il segretario delle Nazioni unite, Ban Ki-moon.

 

Questa presentazione richiede JavaScript.

Al guerrafondaio Hollande l’Unesco consegna il premio per la pace!

hollande mali

L’Unesco ha assegnato al presidente francese Francois Hollande il premio Felix Houphouet-Boigny per la ricerca della pace. Il premio e’ attribuito ”per il suo alto contributo alla pace e alla stabilita’ in Africa”, ha annunciato oggi il segretariato esecutivo del premio. Il jury, si legge in una nota, ha apprezzato particolarmente ”la solidarieta’ manifestata dalla Francia verso i popoli africani” in particolare con il suo intervento in Mali. La data della consegna non e’ stata indicata. Ormai assegnamo il premio della pace a chi uccide i civili in nome di una missione umanitaria? E’ pace o è interesse economico andare in un paese con miniere di uranio e mettersi a protezione di quella che per la Francia è una sua esigenza quotidiana poiché ha investito nel nucleare? Si può portare la pace seminando morte?

 

E dopo Hollande le bombe! Mali sotto assedio la città di Kindal.

aleppo

Leggi articoli correlati.

Grillo contro Hollande per l’intervento in Mali!

Grillo contro Hollande: ”Se proprio volete bombardare o mandare qualche missile, ve le diamo noi le coordinate. Noi, siamo contro qualsiasi guerra. Se Al Qaida si incazza e fa una rappresaglia con chi ce la dobbiamo prendere? Dico a tutti gli amici musulmani che io non sono con i francesi, non ho deciso io”.

E finalmente qualcuno che si schiera contro ogni forma di violenza, anche quelle mascherate da intervento umanitario che in realtà nascondono solo una corsa all’uranio come nel caso della Francia in Mali. Le missioni umanitarie sono sempre e solo a fini economici e strategici!

Leggi articoli correlati.
grillo-3-1024x685

Hollande arriva in Mali!

bp34

Leggi articoli correlati.

Distruzione ovunque, un paese allo stremo… e domani arriva Hollande!

8beb7870e885e48ba48e650cbb324f1b

“Guimba the tyrant”! I francesi fermati in Mali dalla tempesta di sabbia

marocco_p4627.T0

Leggi articoli correlati.

“TIMBUCTU” Intatti quasi il 95% dei documenti.

Se il 95% sono intatti perché preoccuparsi di quel 5 % andato distrutto! Dobbiamo festeggiare? Ogni documento è una pietra miliare della cultura universale e della storia dell’uomo e siamo contenti perché solo il 5% è andato perso? Leggi articoli correlati.
BeFunky_398897

“LOTTIAMO INSIEME!” così i Tuareg alla Francia

uomo

Leggi articoli correlati.

Giappone offre 120 mld di dollari per missione “umanitaria” in Mali

I soldi dovranno aiutare i rifugiati e ampliare le forze umanitarie che lottano per riportare la pace all’interno del paese dopo l’attacco dei ribelli islamici. Il Giappone come la Francia ha un sistema energetico basato sul nucleare e il Mali è ricco di uranio, c’è qualche correlazione?
malian-school_mainstory1

Leggi articoli correlati.

Mentre l’Italia s’interroga sul Mali, la Francia ha già conquistato Timbuctu!

Mali-Civil-War-004

Ancora oggi i politici italiani volevano sapere la posizione di Monti sul Mali… intanto la guerra continua! Per una volta tanto i tempi lunghi tipici del nostro paese ci aiutano a non prendere posizioni estreme! La Francia ha conquistato Tibuctu, poi se sono andati persi dei manoscritti di valore inestimabile poco importa! Questo è il pensiero di Hollande…

Leggi articoli correlati.

Hollande, generale guerrafondaio: “stiamo vincendo la battaglia!”

Ormai il grande conquistatore avanza nella distruzione di una civiltà in nome della libertà… la libertà a un popolo la si può imporre con la forza? La guerra può essere una missione umanitaria? L’interesse strategico ed economico di un paese può essere celato dietro le parole “ripristino della democrazia”?

0125-Mali-Fighting-french-troops-rebel-ground_full_600

Leggi articoli correlati.

In Mali i Tuareg hanno preso il controllo di Kidal!

timbuktu-tuareg-camp-2

Leggi articoli correlati.

Patrimonio dell’umanità in fumo a Timbuctu!

Gli jihadisti, secondo alcune fonti, avrebbero dato alle fiamme il palazzo che ospitava il centro di documentazione e ricerche Ahmed-Baba, fondato nel 1970, con l’aiuto dell’Unesco, e che conteneva circa 18 mila manoscritti.

ORA INCOLPEREMO GLI ESALTATI DI JIHADISTI? NON PUNTEREMO IL DITO CONTRO LA FRANCIA E IL MALI CHE SONO STATI INCAPACI DI TROVARE UN ACCORDO CON I RIBELLI ESTREMISTI? ERA INEVITABILE O ERA UNA DISTRUZIONE ANNUNCIATA COME QUELLA DEI TEMPLI?

CON PUO’ UN CITTADINO DEL MONDO NON INDIGNARSI DI FRONTE A UNA PERDITA DI ESTIMABILE VALORE COME QUESTA?

viaggi-mali-manoscritto-timbuctu

Leggi articoli correlati.

Il ministro del Lavoro francese denuncia: FRANCIA IN FALLIMENTO!

 

E magari se tutti i soldi i francesi non li spendono per andare a far guerra ai ribelli in Mali per poi avere in cambio l’uranio per le centrali nucleari, si sarebbe potuta fare anche una politica per il lavoro.22zzx

Alle porte di Timbuctu! Le forze franco-maliane stanno entrando in città

Così adesso provvederanno a dare il colpo finale al patrimonio dell’umanità già altamente devastato nei mesi scorsi dai ribelli! Poi rimarrà un bel deserto… mentre quella zona aveva bisogno del turismo per sopravvivere.

SIPA-00608919-000016_h_partb

Leggi articoli correlati a Timbuctu.

Leggi articoli correlati al Mali.

Per il Governo del Mali la Francia sta facendo un buon intervento

Il governo del Mali si è reso conto che stanno bombardando cittadini maliani? Ora chiamiamo terroristi chiunque prova a ribellarsi a un sistema totalitario e alla povertà assoluta? Le popolazioni di bambini e donne sterminate dai francesi in nome di una guerra contro al Qaida?

hajo-mali

Leggi articoli correlati.

In Mali arrivano gli aerei cisterna Usa. Intanto le truppe franco-maliane avanzano.

Intanto l’aviazione francese ha bombardato posizioni islamiste a Kidal, nell’estremo nord del Paese, distruggendo completamente l’abitazione del capo del gruppo armato Ansar Dine.mali1

Leggi articoli correlati.

L’Africa si mobilita! 8000 soldati africani al fianco delle truppe franco-maliane

giraffe

Leggi articoli correlati.

Le truppe franco-malaiane riconquistano Gao, roccaforte dei ribelli

Leggi articoli correlati.

Usa al fianco della Francia in Mali…

Altre guerre per il neocolonialismo economico! 9b04b965-d57d-4817-9982-b83b181de918

Leggi articoli correlati.

Al Qaida minaccia la Francia: l’attacco in Mali “causerà calamità e disastri”

Leggi gli articoli correlati.

L’ala moderata dei ribelli malesi pronta a trattare con la Francia!

Colpo decisivo per gli estremisti? BeFunky_ViewFinder_3d

Leggi articoli correlati.

30 mln in 12 giorni! La Francia in Mali ha già speso un patrimonio. Alla faccia della crisi!

mali

Tra i terroristi in Algeria, anche l’ex autista del sito licenziato nel 2012

GAZ-66 - Russian military car

Vedi articoli correlati.

LA FRANCIA IN MALI PER L’URANIO!!! NON PER FINI UMANITARI.

Secondo Jean-Luc Melenchon, leader del Front de Gauche: “La Francia ha lanciato le operazioni militari in Mali perche’ ”non puo’ permettersi” che l’estrazione dell’uranio per l’approvvigionamento delle centrali nucleari francesi, in particolare dal Niger, venga messo in pericolo”.Ko-quS0wQj2l3FerE4eh5A

Vedi articoli correlati.

Esercito malese accusato da Federazione Diritti Umani di esecuzioni sommarie

HandDriftwood copy

Le dichiarazioni di Bersani…

Risparmiamo sugli F-35… Ma interveniamo in Mali!

La nostra priorità è il lavoro…

pranzo-in-cima-a-un-grattacielo II

 

L’EU avrebbe mandato a rotoli la Grecia, ma salva il Mali! 20 mln missione umanitaria

tumblr_mh15110ESr1qdttgpo1_500

Leggi gli articoli correlati.

Respinto! Il ricorso della Fiom per lo stabilimento di Pomigliano

 

E’ stato respinto il ricorso presentato alla Fiom contro le 19 procedure di mobilità!

tumblr_lf2jtifet61qz8sa3o1_500

Il Mali peggio dell’Afghanistan? Lo dice il ministro Terzi!

Interverremo in Mali perché non diventi come l’Afghanistan! Fin quando dobbiamo tollerare queste bugie dai nostri politici? L’Afghanistan è caduto in una profonda crisi dopo l’intervento internazionale, prima c’era una guerriglia interna che se non fosse stata fomentata dall’occidente si sarebbe in poco tempo sedata. Inoltre l’Afghanistan è in una posizione geografica ben più strategica del Mali! QUALI INTERESSI CI SONO PER L’INTERVENTO IN MALI? POSSIAMO FARE UN VOODOO AL MINISTRO TERZI?

voodoo

Leggi gli articoli correlati.

L’ITALIA PARTECIPA IN MALI CON 3 AEREI E CI VOGLIONO FAR CREDERE CHE SIA NECESSARIO!

Siamo in crisi, ma possiamo finanziare operazioni all’estero. L’austerity non riguarda la politica estera… E il ministro Terzi vuole farci credere che con 3 aerei possiamo dare il nostro contributo in Mali. MA CHE INTERESSI CI SONO SOTTO? IMPEGNI POLITICI? FAVORI PERSONALI? O MERO PROTAGONISMO? LA LOTTA AL TERRORISMO LA FACCIAMO CON 3 AEREI!!! CERTO CHE NON CI SONO PIU’ I TERRORISTI DI UNA VOLTA! 

Ma tanto la crisi avrà tempi lunghi!!!! Lo dice il ministro Terzi… ma non era il 2013 l’anno della ripresa?

BENVENUTI IN ITALIA… E’ TUTTO TRAGICAMENTE COMICO ORMAI!

p1010113

Vedi articoli precedenti.

Manovre in medio oriente!

 

Esercito israeliano ha fatto sgomberare un avamposto in palestina.

Morsi al summit arabo non accetta l’intervento armato in Mali, perché infiamma ulteriormente il conflitto.

Arrivati in Turchia Patriot. Saranno a difesa del confine Siria – Turchia. medio-oriente

Francia al fianco del Mali contro l’opposizione a Diabaly!

des-soldats-maliens-a-niono-a-soixante-dix-kilometres-de-dia_978366

Vedi articoli correlati.

Nuovo bilancio provvisorio in Algeria: il numero degli ostaggi morti sale a 48

32 sarebbero invece i sequestratori uccisi.

Leggi articoli precedenti.

Per la Francia la crisi degli ostaggi in Algeria è atto di guerra.

Mentre l’intervento in Mali non lo è???

ACF3ED22B037D3F7C86BA13165405E

Leggi articoli correlati.

Violenze su arabi e tuareg in Mali!

tuareg-cover-artefilos

Leggi altre notizie sul Mali.

Che fardello… Bersani! “Mali? Non se ne è parlato, questo è il male dell’Italia”

 

Secondo Bersani in Italia non si è parlato della situazione in Mali e di un possibile intervento dei nostri soldati. Forse Bersani è chiuso nel suo guscio elettorale e non si cura di politica estera, pensa solamente alla distanza tra lui, Monti e Berlusconi. Ma come può dire che non se ne è parlato? Forse se i politici smettessero di punzecchiarsi con stupide battute e si limitassero a interventi mirati a spiegare il programma non ci troveremmo a dire “Mali? Quale Mali?”

Forse serve una cartina al povero Bersani… intanto diamo alcuni link in cui i giornali italiani si sono occupati della questione.

http://www.giornalettismo.com/archives/652323/il-colpo-di-stato-in-mali/

http://www.repubblica.it/esteri/2012/12/11/news/mali_colpo_stato-48501562/

ERA DAVVERO COSI’ IMPREVEDIBILE CHE LA QUESTIONE MALI NON DIVENTASSE UN CASO INTERNAZIONALE E L’ITALIA SAREBBE STATA CHIAMATA AD ESPRIMERSI?

CHE FARDELLO BERSANI!

pb-120503-mali-refugees-nj-01

Belmoctar, in nome di al Qaida, pronto a tregua se cessa intervento in Mali

5001769

Vedi articoli precedenti.

Mali: Presidente promette che vincerà la guerra contro l’internazionale islamica

Il presidente ad iterim Traorè promette anche la riconquista dei territori del Nord, occupati dagli jihadisti.

Vedi articoli precedenti.

La propaganda francese funziona! Crescono i favorevoli all’intervento in Mali

Una grande propaganda per appoggiare il governo francese nell’intervento in Mali. La disinformazione e la manipolazione delle notizie sta producendo il suo effetto.

BENVENUTI NEL GOVERNO HOLLANDE!

244469-512x341

Vedi articoli precedenti.

2000 soldati non bastano! Francia chiede aumento del contingente in Mali

img1024-700_dettaglio2_militanti-di-al-Qaeda

Vedi articoli precedenti.

In Mali si dovrebbero mandare solo aiuti e addestratori: così Vendola

Il Mali “E’ un nuovo Afghanistan”: così Riccardi

E aggiunge: “Inizia qualcosa che non finirà facilmente”.

Hollande sull’auto blindata! L’intervento in Mali ha già le sue ripercussioni.

Abbandona l’aria da Presidente semplice e di sinistra e sale su un’auto blindata dell’Eliseo. La paura cresce dopo l’intervento in Mali! Forse l’ha smessa di fare il teletubbies ed è diventato un guerrafondaio che gira nel blindato?

download

Si spacca l’alleanza Pd e Sel sul Mali?

 

Vendola vuole mandare solo aiuti in Mali (ma non eravamo in crisi? Poi servirà una manovra per gli aiuti in Mali?) mentre bersani stamattina in radio voleva un intervento armato (così manovra sicura!). MA L’ASSE HOLLANDE – BERSANI E’ FORTE!

Ingroia, ancora ragiona, e chiede all’Italia di non intervenire.

Benvenuti in Italia!

-

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: