Tevez va shopping natalizio a Milano… in maglietta!

Carlos-Tevez-shopping-a-Milano-lattaccante-è-vestito-leggero-tuttacronaca

L’attaccante della Juventus Carlos Tevez, si concede un po’ di shopping in centro a Milano in compagnia di alcuni amici. Tevez, come mostrano le immagini, è vestito piuttosto leggero, con solo una maglia, anzi una maglietta a maniche lunghe, mentre gli amici indossano giubbotti pesanti. Chi sa che comprerà? Magari deciderà che è ora di passare a un giubbotto?

Questa presentazione richiede JavaScript.

Maglietta shock… American Apparel punta sulla donna

petra_collins-tuttacronaca

Una maglietta shock che vorrebbe mettere al centro dell’attenzione la donna nella sua parte più intima, ma il cui gusto non convince fino in fondo: peli pubici, ciclo mestruale e masturbazione femminile. L’ultima provocazione creata per American Apparel dall’artista e fotografa canadese, la 22enne, Petra Collins vorrebbe essere la summa di tutti i tabù che ruotano intorno al sesso femminile, ma forse, secondo alcuni, finisce per essere una caricatura di se stessa. Sicuramente rompe con quell’immagine di “donna Barilla” e arriva in un momento in cui la pubblicità di molti marchi è sotto accusa proprio per aver relegato la donna a mero oggetto sessuale o a mamma rassicurante in un mulino che offre come massima aspirazione la vita domestica.

Ma la maglia non riesce ad avere la stessa forza dirompente che si può leggere nei “monologhi della vagina”, sembra una piatta nomenclatura dell’organo femminile e non trova sulla maglia il protagonismo e lo spazio di cui avrebbe bisogno. Molto meglio andare sul classico e godersi “la nascita del mondo” di Coubert in attesa della prossima provocazione di American Apparel

 

La maglia anti-Balo che fa la sua apparizione a Napoli: la risposta ai cori?

napoli-maglietta-balotelli-varecchina-tuttacronacaE’ spuntata a Napoli, in una bancarella in via Toledo, una maglietta anti-Balotelli che recita: “Milanisti se fate lavare Balotelli con la varechina, puzzerà sempre”. La maglia non poteva non attirrare l’attenzione dei turisti che hanno scattato foto alla t-shirt che potrebbe rappresentare la risposta ai cori razzisti che i milanisti hanno rivolto ai tifosi napoletani nel corso della sfida a San Siro di domenica scorsa. Gli stessi cori che sono costati la chiusura della curva degli ultras rossoneri. Come spiega Il Mattino, la maglia ha fatto la sua apparizione nello stesso negozio dove a luglio ne era esposta una dedicata a Cavani con la scritta: “Hai amato Napoli come tua moglie”.

Pellegrini dopo la medaglia arriva lo spot contro la violenza sulle donne

pelllgrini-ferma-bastardo-tuttacronaca

Conclusa la spedizione a Barcellona per i mondiali di nuoto, la nazionale femminile “scende in vasca” contro la violenza sulle donne. Lo spot si chiama “Ferma il bastardo” ed è promosso dal marchio di abbigliamento femminile Yamamay. Federica Pellegrini dopo aver vinto l’argento nei 200 stile libero ha postato sul suo profilo twitter una foto che la ritrae insieme alle compagne di nazionale con indosso la maglia della campagna con la scritta rossa ‘Ferma il bastardo’ e la richiesta ”Retweet please!”.

 

La maglietta della tragedia… L’Isola del Giglio si indigna

maglietta-concordia-tuttacronaca

Ennesima caduta di stile ed ennesima speculazione sulla tragedia. Le polemiche sono scoppiate per una maglietta con la stampa che ritrae l’incidente della Costa Concordia. I cittadini gigliesi si sono immediatamente  indignati di fronte a quella T-shirt che ritrae la nave inclinata e spiaggiata davanti all’Isola del Giglio, un orrendo souvenir della tragedia. Il sito Giglionews ha riportato la furente condanna da parte dei cittadini dell’isola che sono insorti alla vista di quel gadgets davvero fuori luogo: «Non si discute la libertà di vendere ciò che si vuole quello che meraviglia ed infastidisce è la mancanza di rispetto nei confronti di chi in questa tragedia ha perso la vita o un proprio caro».

ma non è la prima volta che si cerca di speculare sulla Costa Concordia. Subito dopo la tragedia, infatti, circolò una cartolina che raffigurava l’immagine della nave. Dovette intervenire il sindaco a vietare la vendita richiamando il  principio del rispetto per le vittime. Ora arriva la maglietta e ancora una volta il primo cittadino  dell’Isola del Giglio, Sergio Ortelli, ha telefonato al sindaco di Castiglione della Pescaia Giancarlo Farnetani, per metterlo al corrente della situazione e trovare il modo affinché quelle magliette siano ritirate dalla vendita.

 

A piedi nudi e con una maglia “No ponte”: l’insediamento del sindaco

sindaco_messina-accorintiRenato Accorinti, neo sindaco di Messina, è riuscito a stupire tutti in occasione del suo insediamento: non solo ha fatto rimuovere la porta centrale a vetri di palazzo Zanca, cosa che permetterà ai cittadini il libero ingresso senza esser muniti di badge, ma si è presentato indossando una maglietta con la scritta “No ponte” e a piedi nudi. Accompagnato da un bambino, acclamato dai supporter, accorsi a decine e che l’hanno accompagnato fin dentro al suo ufficio, Accorinti si è commosso ricordando le tante battaglie per i diritti civili, contro il ponte. E non ha mancato di sottolineare che spesso era stato cacciato come attivista e pacifista dallo stesso Comune che ora dirige. Per quanto riguarda i tornelli di palazzo Zanca, la cui realizzazione era stata deliberata dalla giunta municipale il 30 gennaio del 2009 e attivati all’inizio dell’anno successivo, rimarranno in funzione “esclusivamente per garantire l’ingresso e l’uscita con i sistemi elettronici ai dipendenti comunali, come ormai avviene da diversi anni presso tutti gli enti”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Arriva la maglietta che monitora lo stato d’animo!

maglietta-che-cura-la-mente- tuttacronaca

Può una maglietta monitorare il nostro stato d’animo? Sembra che integrandola con sensori ed elettrodi si possa davvero monitorare il nostro stato psichico attraverso una T-shirt intelligente. La maglietta in questione è stata testata su soggetti bipolari seguiti dai centri clinici di Pisa, Strasburgo e Ginevra. Dopo 3 anni di studio i dati sono stati sorprendenti. Il progetto nasce come una collaborazione a livello europeo del centro di ricerca ‘E. Piaggio’ dell’Universita’ di Pisa e diversi partners multidisciplinari (università, aziende  private e ospedali) provenienti da Italia, Svizzera, Francia, Germania, Spagna e Irlanda. Come spiegano gli esperti ‘durante lo studio, al paziente viene chiesto di indossare la maglietta due volte la settimana per un periodo di follow-up di 14 settimane. La maglietta sensorizzata consente l’acquisizione sia di parametri fisiologici quali l’elettrocardiogramma (ECG) e la frequenza respiratoria, sia di parametri biomeccanici quali il movimento e la postura. Due volte la settimana, qualche ora prima di andare a letto, il paziente indossa la maglietta e utilizza lo smartphone per registrare la propria voce, compila test psicologico/cognitivi, e annota il proprio stato emotivo. Durante la notte, poi, la maglietta continua a registrare i dati fisiologici’

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: