Peppa Pig offesa da Corvaglia, è in macelleria a $18,90

peppa_pig_corvaglia_polemica-tuttacronaca

Un’offerta, anzi un’ “Offertissima Peppa Pig €18.90 al kg” questa è l’offesa secondo molti fan del piccolo maialino che l’ex velina Maddalena Corvaglia ha postato in rete con tanto di foto che  ritrae il maialino morto nel bancone della macelleria. Pessimo gusto secondo molti utenti che si sono poi scatenati con commenti negativi sui social network. Peppa Pig d’altra parte è già stata però oggetto di molte critiche da parte degli animalisti che sono riusciti a portare l’attenzione del caso sino al Parlamento Europeo chiedendo l’inserimento di una scritta choc alla fine del “cartoon” che avvisi che gli animali protagonisti sono in realtà vittime di violenza e pratiche brutali.

 

Annunci

La storia a lieto fine della capretta trovata viva in una macelleria

capretta-tuttacronacaE’ stata salvata dal più triste dei destini una capretta trovata in una macelleria dei Camaldoli, a Napoli. La povera bestiola si trovava infatti esposta in vetrina, sepolta da decine di suoi simili sanguinanti e appesi a un gancio. Lei, tuttavia, era viva e vegeta, anche se si trovava rinchiusa in una gabbia. Come riporta il Mattino, a salvare la capretta è stata la segnalazione del garante dei diritti degli animali del Comune di Napoli, Stella Cervasio, accolta dalla Asl Veterinaria che, con le guardie ambientali comunali guidate da Enrico Del Gaudio, hanno sequestrato l’animale portandolo via dal negozio. L’ovino, che aveva appena un mese di vita come hanno riscontrato i veterinari, non era grande abbastanza per essere sottratto alle cure della madre. Non solo, il macellaio non possedeva alcuna certificazione che attestasse nè la provenienza nè la tracciabilità dell’animale, requisito indispensabile per ogni singolo individuo della specie in un esercizio commerciale. Il garante racconta: “Il titolare ha sostenuto che la capretta non era destinata alla macellazione ma a far giocare il figlio e a fornire latte in età adulta e ha rifiutato di venderla a numerosi attivisti animalisti che volevano acquistarla”. La capretta sarà ora sottoposta ad analisi e visite mediche da parte della polizia veterinaria e poi diventerà adottabile, ma solo da chi non abbia intenzione di portarla in tavola il giorno di Natale.

Mai fare i conti… senza il macellaio!

macellaio-tuttacronacaMaldestro tentativo di furto ai danni di un macellaio oggi nella periferia di Roma dove un 39enne è entrato in un negozio, armato di coltello, di prender possesso dell’incasso. Ma si è trovato a fronteggiare un bengalese 29enne che non aveva certo intenzione di dar via i frutti del suo lavoro e che ha immediatamente reagito facendoglisi sotto con la mannaia con cui stava tagliando la carne. Al malvivente non è restato altro che darsi rapidamente alla fuga, non senza aver prima intimato ad un passante, che era stato testimone dell’episodio trovandosi all’esterno del negozio, di non riferire nulla dell’accaduto. Ma il maldestro rapinatore non aveva fatto i conti con una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina che, allertati dalla Centrale Operativa a seguito di una segnalazione giunta al 112, si trovavano sul luogo. I militari l’hanno disarmato e ammanettato sequestrando anche l’arma. L’uomo si trova ora nel carcere di Regina Coeli, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Messaggio shock sul pollo a 5 euro: “Ce n’è per lui, ce n’è per lei, ce n’è anche per i gay!”

cartello-mantellassi-macelleria-carne-tuttacronaca

Shock a Livorno per il messaggio promozionale affisso su una vetrina di una macelleria del centro con lo scopo di attirare persone per vendere un pollo cotto a 5 euro: “Ce n’è per lui, ce n’è per lei, ce n’è anche per i gay!”.  A essere in promozione. Una scritta fatta a mano e vergata con il pennarello colorato dallo stesso titolare della rivendita di carne che ha fatto molto discutere.

Il titolare del negozio, Paolo Mantellassi, in un’intervista a Qui Livorno ha ammesso di aver ricevuto molte critiche per quella trovata ma di non avere nessuna intenzione di rimuovere il cartello.

“Non ho voluto offendere nessuno – ha spiegato – Non ho niente contro gli omosessuali, anzi ho parecchi amici che sono gay. Questo è soltanto uno scherzo, una burla. Il fatto è che in questi ultimi giorni ero in vacanza all’isola d’Elba – spiega il titolare della macelleria -e sulla spiaggia c’era un venditore di cocco che ripeteva tutto il giorno questo slogan per vendere i suoi prodotti. Così mi è rimasto in testa e quando sono tornato e ho riaperto il negozio lo ho riutilizzato per promuovere la nostra offerta del pollo cotto a cinque euro. Non c’è niente di male è solamente una cosa da riderci su”.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: