Il flash mob letterario: per far vincere la cultura

flash-mob-letterario-tuttacronacaL’idea è di Caffeina, la Fondazione viterbese a tutela della lettura in Italia che da otto anni mette in scena un lungo festival letterario nella Città dei papi con ospiti prestigiosi: un flash mob letterario. Carlotta Caroli, portavoce della fondazione, ha spiegato:   “Vogliamo dare un segnale forte, dimostrare che la gente non è stufa di leggere e che la cultura rimane il bene più prezioso del nostro paese, ricco di arte e di storia”. Per lanciare questo segnale si è scelto oggi, primo marzo, invitando tutti ad acquistare almeno un libro recandosi in libreria con un nastrino bianco appuntato al bavero. Sulla pagina Facebook dell’iniziativa già 82mila utenti hanno cliccato “parteciperò” mentre sono molti i librai indipendenti e le grandi catene, tra cui Mondadori, Feltrinelli, Giunti al Punto e Arion, che hanno aderito esponendo le locandine della manifestazione e promettendo chi un piccolo sconto, chi un caffè, chi un sorriso di gratitudine in più. Per gli appassionati di selfie, inoltre, c’è la possibilità di postare il proprio autoscatto con tanto di nastrino bianco in mostra sulla pagina dedicata.

Annunci

Una stanza in più… ma è quasi un horror

libreria-tuttacronaca-casa

Un ragazzo curioso che si trasferisce con la famiglia in una nuova casa, ma dopo un anno scopre un nascondiglio. Dietro la libreria c’è infatti una scala che sembrerebbe condurre nel nulla e invece porta direttamente in una stanza e quella stanza sembra essere “abitata”. Ci sono carte di dolciumi, lenzuola, una buccia di banana e poi alcuni oggetti: una chiave, una statuina a forma di elefante e due bambole. TwoBiteBrownie, questo il nickname dell’utente, decide di scattare delle foto e inviarle sui social network, anche i dubbi sembrano non esserci: “Quelli sono i resti dei miei dolci di Halloween”, ha scritto il ragazzo su Imgur, rendendo l’idea che se qualcuno è passato di lì lo ha fatto recentemente. La casa è stata costruita negli anni 2000 e i vecchi proprietari si sono ora trasferiti in India. Sulla misteriosa vicenda sono in corso delle indagini, e TwoBite Brownie promette di tenere aggiornati i suoi follower su quanto scopriranno. Nel frattempo, dorme a casa di un amico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Addio a Roberto Denti, l’adulto che sapeva parlare ai bambini

Roberto_Denti-morto-tuttacronaca

“Un bambino che ama leggere sarà un adulto più felice”. Era questo il pensiero, semplice e vero, di Roberto Denti, uno dei massimi esperti di libri e letteratura per bambini e ragazzi, ma anche giornalista, scrittore, formatore e filosofo. E la sua morte, avvenuta nella notte, lascia un vuoto nella cultura italiana. Perchè quei piccoli lettori che tanto amava, che trattava con devozione, ai quali raccontava filastrocche e storie accantivanti, difficilmente troveranno qualcun’altro in grado d’incuriosirli come faceva lui. Nato a Cremona nel 1924, collaboratore de Il sole 24 Ore, amico fraterno di Gianni Rodari, Roberto Denti ha aperto, nel 1972, con la moglie Gianna Vitali, La Libreria dei Ragazzi, la prima in Italia. La sua esperienza a stretto contatto con i bambini è raccontata nel suo I bambini leggono. La libreria è stata, ed è tutt’ora, “progetto culturale basato sul costante adeguamento alle esigenze dei giovani lettori e di quelli adulti”. Ora che è mancato, a 89 anni, i suoi colleghi lo ricordano così: “Tutti noi, che siamo suoi allievi, continuiamo a sentire la sua voce che racconta. Era Roberto un grande narratore. Di storie, di esperienze, di vita. Storie che ha raccontato a noi e a tutti quelli che venivano in libreria per chiedere un consiglio, giovani autori, autori affermati, librai, insegnanti, bibliotecari o semplicemente amici. La sua disponibilità era totale e ciascuno si portava via qualcosa che si sarebbe tenuto stretto a lungo, o per sempre. Guardare Roberto all’opera era sempre una iniezione di energia. Energia che ha usato tutta, fino agli ultimi giorni, quando pure era molto stanco. Ma c’era qualcos’altro che era bello guardare, e dava gioia e allegria. Era Roberto insieme a Gianna. Era il suo amore per lei, la complicità tra loro due, quel filo fortissimo che li teneva legati quando erano insieme e quando lui era fuori per lavoro e la inondava di messaggi. Grazie Roberto, grazie per ogni momento. Noi continuiamo a tenerti con noi”. Anche Pisapia parla di lui, parlando del vuoto che ora ha lasciato nella città: “Oggi Milano ha perso un cittadino che ha dato tanto alla città, la sua esperienza rimarrà un bellissimo esempio che tutti noi sapremo continuare ad apprezzare”, e se Del Corno, assessore alla Cultura del Comune di Milano, parla di lui come “il pioniere della diffusione della letteratura per bambini, adolescenti e ragazzi: un settore tanto più importante quanto più capace di incidere sulla formazione delle coscienze delle nuove generazioni. La sua esperienza ha influito sulla vita e sull’offerta culturale della nostra città, creando un vero e proprio filone che ha dato lustro, prestigio e sostegno all’editoria milanese”, l’assessore all’Educazione e Istruzione, Francesco Cappelli parla di lui come un “vero educatore” e lo definisce “un bambino tra i bambini, perché sapeva capirli e amarli”.

Le librerie più pazze del mondo!

Soneva-Kiri-Resort-tuttacronaca

Quando la lettura diventa un gioco e le librerie sono opere d’arte architettoniche, la voglia di leggere aumenta e avvicina anche chi non è un divoratore di volumi.  Succede ad esempio al  Il Soneva Kiri resort sull’isola di di Koh Kood, in Thailandia. I lettori hanno a disposizione un labirinto di scale che porta a un tappeto elastico sospeso. I libri che si possono consultare riguardano la storia e la cultura locale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In Germania, a Heilbronn invece si può leggere tra chaise longue e pouff colorati, uniti agli scaffali “ubriachi”.  Il tutto si trova a bordo di un grande furgone nel quale leggere diventa un vero e proprio divertimento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ci sono poi luoghi impervi, scaffali alti e irraggiungibili dove la libreria è stata ricavata da una scala a spirale e qui serve un apposti imbracatura per consultare i volumi. Sospesi nel vuoto anche il concetto più sfuggente potrebbe essere colto al volo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

A New York c’è una libreria particolarmente amata dai bambini: è la Robin Hood Foundation. Comoda e rilassante con le tende trasparenti sulle quali sono stampate lettere giganti è il luogo ideale dove trascorrere un pomeriggio in compagnia di un bel libro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ quasi infinito lo spazio dato alla cultura nella biblioteca della Musashino Art University Museum and Library di Tokyo, dove le pareti sono occupate interamente da scaffali. Per trovare i libri che interessano in questo mare di cultura basta seguire le indicazioni che sembrano scritte col gesso sul pavimento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per invogliare i bambini inglesi alla lettura si è allestita una libreria provvisoria in una casa sull’albero presso il Regent Park di Londra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’, invece, una sorta di biblioteca-castello quella in cui studiano i ragazzi che frequentano il Grinnel College che si trova in Iowa, negli Stati Uniti.

Grinnell College, Iowa, Usa.

Grinnell College, Iowa, Usa.

Mentre in Cina la biblioteca diventa davvero un luogo di divertimento per i più piccoli. Dal design, ai colori fino ai volumi scelti. Il risultato è una struttura che assomiglia a un futuristico parco giochi, ma leggeranno i bambini in un clima che li spinge a distrarsi?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Delillo “in corto”: L’angelo Esmeralda, 9 racconti scritti in 30 anni

Per la prima volta Einaudi pubblica una raccolta dell’autore in Italia.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: