In Svezia si sterilizzavano i trans: chiesto risarcimento

trans-svezia-tuttacronacaNon è passato molto da quando in Svezia, per essere riconosciuti dal governo, i transessuali erano obbligati a sottoporsi a sterilizzazione. Ora, lo riporta il sito queer.de, 142 vittime di questa legge, che dal 1972 prevedeva che venisse concesso lo stato di cittadine alle trans solo se accettavano di non essere in grado di riprodursi, hanno presentato denuncia al ministero della giustizia per quanto accaduto tra il 1972 e il 2012. Il movimento LGBT riporta che i querelanti chiedono un risarcimento di 300 mila corone a testa (circa 34 mila euro) per un totale di 4,8 milioni di euro. Oltre a questo, sono richieste le scuse ufficiali da parte dello stato. Già negli anni passati il dibattito riguardo la legge era stato molto acceso, ma la legge è stata abolita solo l’anno scorso, a causa di un piccolo partito cristiano che fa parte della coalizione guidata dal primo ministro Reinfeldt. E’ stato lo stesso premier conservatore a rifiutare però di porgere le scuse: “Il governo non può porgere le porprie scusa ogni volta che gli viene chiesto”. Pronta la risposta dell’attrice Aleksa Lunderberg, una delle vittime di questa legge e che lunedì si è unita al gruppo dei querelanti: “Onestamente,  qual è il problema?”. Solo nel dicembre 2012 il governo ha abolito tale pratica disumana, a seguito di quanto stabilito da un tribunale di Stoccolma secondo il quale la legge che regolava la sterilizzazzione forzata andava contro tutti i diritti garantiti dalla costituzione svedese e contro la convenzione europea de idiritti dell’uomo. Il movimento LGBT riporta che, in circa 30 anni, sono stati sterilizzati forzatamente almeno 500 transessuali. Ma tra il 1934 e il 1976, in questo stato, l’obbligo di sterilizzazione era allargato anche a chiunque presentasse difetti genetici, come i down, così come per i cirminali e addirittura per quelle ragazze che, stando alle autorità, avevano dei comportamenti asociali, come per esempio poteva essere andare in discoteca troppo spesso. In totale, simile legge ha mietuto 63mila vittime e solo nel 1999 il governo ha risarcito ognuna di loro con 175 mila corone.

Questa presentazione richiede JavaScript.

American Dream? Se vai negli States… occhio alle leggi “particolari”

leggi-americane
Paese che vai… legislatura che trovi! E se si parla di Stati Uniti, differenze si possono trovare anche appena varcato il confine. Meglio dare una ripassata alle leggi più strane in vigore, grazie ad un articolo apparso su Tgcom, per sicurezza… Partendo dall’Alaska, scopriamo che è legale sparare ad un orso, ma guai a svegliare l’animale solo per scattargli una foto. In California è invece vietato l’accoppiamento di animali nel raggio di 500 metri da una scuola o da un luogo di culto. Attenzione poi ai ristoranti in North Dakota: qui è illegale servire contemporaneamente sia brezel che birra. In Oklahoma bisognare prestare invece attenzione ai rapporti sessuali: illegali prima del matrimonio. E scordatevi anche che i proprietari di un bar vi consentano di fare sesso con un bufalo all’interno del loro locale: avrebbero guai con la giustizia. Infine il sesso orale: tra marito e moglie è punibile con un anno di carcere e una multa 2,500 dollari. In Nevada invece sembra che sia meglio bere in pochi: non è infatti permesso acquistare bevande per più di tre persone alla volta. In Wisconsin sono gli stessi tutori dell’ordine a dover prestare attenzione: è illegale servire sostituti del burro nelle prigioni di stato. E se pensate di racimolare soldi in Texas vendendo un vostro occhio scordatevelo: illegale anche questo. In Carolina ci si concentra invece sul vizio del gioco: nel North Carolina è vietato giocarci per più di 5. Se ci si reca in quella del Sud, invece, non ci sono limiti al riguardo, però i minori di 18 anni non possono azzardarsi a giocare a flipper. Se poi il vostro programma prevede un viaggio alle Hawaii… non potete inserire monete nello orecchie, sappiatelo, se mai vi cogliesse la tentazione di provarci! In Utah, in caso vi trovaste a chiamare soccorsi, non preoccupati, non arriveranno in ritardo: non è infatti possibile fare sesso nel retro di un’ambulanza se si sta rispondendo a una chiamata di emergenza. Attenzione invece se decidete di trascorrere qualche notte in Massachusetts: qui è proibito russare a meno che non siano chiuse tutte le finestre delle camere. Se invece programmate di trascorrere le vacanze natalizie in Maine ricordatevi: niente luci di Natale accese dopo il 14 gennaio, eccezion fatta per quelle appese al caminetto!
Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: