La cessione di Pogba: Raiola e Juve al lavoro. E c’è il sostituto

Paul-Pogba-Juventus-tuttacronacaResta incerto il futuro di Paul Pogba, legato alla Juventus da un contratto in vigore fino al 2016. Il centrocampista sta trattando il prolungamento dell’accordo col club bianconero (con adeguamento dell’ingaggio) ma restano forti le sirene francesi: il Paris Saint-Germain è pronto a far follie per lui in estate. Tuttosport, che cita fonti francesi, riporta che l’agente del giovane attaccante francese, Mino Raiola, starebbe facendo pressioni sulla dirigenza bianconera affinché venga inserita una clausola rescissoria nel nuovo contratto del giocatore. In questo modo, la Juventus sarebbe costretta a cedere il suo ‘gioiello’ in caso di offerta choc proveniente da Parigi (o da altri ‘ricchi’ lidi). Ma i biancoeri di certo non si faranno sorprendere da un simile addio. Conte&Co non vogliono certo ritrovarsi “sguarniti” di un simile attaccante e proprio per questo, visto che le offerte per Pogba saranno quanto meno clamorose, si preparano a reinvestire la somma. La strada più probabile potrebbe essere Luis Suarez, stella della Premier League e del Liverpool. L’attaccante uruguaiano è un vero e proprio top player e in Inghilterra l’ha dimostrato. Non è un giocatore dal carattere facile, ma in passato i bianconeri hanno saputo domare campioni definiti irrequieti, così come lo era Carlos Tevez. Suarez costa circa 40-50 milioni di euro, cifra che con i soldi di Pogba può essere tranquillamente coperta, ma il problema potrebbe essere l’ingaggio, in questo momento fuori dalla portata del club bianconero. Ma anche quello dell’Apache lo era e alla fine un accordo si è trovato. Dipende quindi anche dalla volontà dello stesso giocatore. Via Pogba, dentro Suarez, questa l’idea Juventus.

 

Annunci

Lo sguardo sul futuro di Antonio Conte

pastpresentfuture-tuttacronacaE’ l’ex allenatore dell’Inter Corrado Orrico a dare un consiglio, dai microfoni di “Tele Radio Stereo” al ct della Juve Antonio Conte: “Se lasciasse la Juventus e trovasse in Europa un club organizzato come quello bianconero, in grado di supportarlo, continuerebbe a vincere. Perché ha una grande dote, quella di curare ogni minimo dettaglio, di essere quasi maniacale nel lavoro quotidiano, con una rabbia agonistica, una voglia di migliorarsi e far migliorare la propria squadra lodevole”.

AAA cercasi esterno: i bianconeri e il mercato

antonio-conte-mercato-tuttacronacaLichtsteiner e Asamoah sono due pedine importanti nella scacchiera di Antonio Conte ma anche loro hanno bisogno di rifiatare e proprio per questo il club bianconero si sta guardando attorno alla ricerca di un esterno. Stando a quanto riporta Juvelive.it, il nuovo nome che spunta è quello di Danilo Luiz da Silva, esterno classe 1991 del Porto che sta giocando ad altissimo livello. A parlare di un simile interessamento è Elgolddigital che parla anche della richiesta assurda del Porto che vuole l’intera clausola rescissoria: ovvero 50 milioni di euro.

Antonio Conte miglior allenatore italiano: seconda Panchina d’Oro per lui

panchina-oro-tuttacronacaAntonio Conte si aggiudica per il secondo anno consecutivo la Panchina d’Oro, riconoscimento FIGC assegnato al miglior allenatore del campionato italiano che viene votato dai colleghi di tutte e quattro le serie professionistiche del calcio tricolore. Al secondo posto, con 23 punti contro i 27 del bianconero, Vincenzo Montella. Al terzo, Walter Mazzarri, per il lavoro fatto al Napoli. La Panchina d’Argento, che premia gli allenatori di Serie B, è andata a Eusebio Di Francesco, l’allenatore che ha portato il Sassuolo in A e che ora, dopo l’esonero di Malesani, torna a guidare. Alle sue spalle: Mandorlini (Verona) e Nicola (Livorno). Questo quanto detto da Conte al momento della premiazione:

“Prendo in prestito una battuta del presidente federale Abete: è più facile vincere che farsi votare… Sono molto contento di aver ricevuto questo premio da parte dei miei colleghi, anche perché segue quello che ho ricevuto poco tempo fa dall’AIC, ossia dai calciatori: questo significa che il movimento calcistico capisce e apprezza il nostro straordinario lavoro, quello che c’è dietro ai nostri successi. Perché dietro alle vittorie ci sono tanta fatica, lavoro e tempo dedicato al calcio e sottratto alla famiglia. Per questo voglio dedicare il premio alla famiglia, perché mi sopporta e mi supporta, poi ai miei calciatori, collaboratori e società”.

Llorente e Tevez, la coppia d’oro della Juve, regala tre punti ai bianconeri!

milan-juve-tuttacronacaPosticipo della 26esima giornata di Serie A a San Siro dove va in scena uno degli scontri diretti più sentiti dai tifosi. Quest’anno, tuttavia, le squadre si trovano in due diverse situazioni di classiche, con i bianconeri che corrono verso il terzo scudetto consecutivo e il Milan a quota 31 punti e in nona posizione.  Seedorf deve fare a meno dell’infortunato Balotelli e schiera sulla trequarti Taarabt, Poli e Kakà dietro a Pazzini, che sostituisce, Supermario. In difesa Abate sulla destra, Rami e Bonera centrali. Conte, che a differenza dell’olandese paga lo scotto di una partita infrasettimanale per gli impegni in Europa League, risponde con Asamoah dentro dal primo minuto; Caceres sostituisce Chiellini, in panchina. Marchisio a centrocampo al posto dello squalificato Vidal, davanti Tevez e Llorente. Proprio El Rey Leon, al 44′, porta la squadra in vantaggio. I bianconeri approfittano di un pasticcio difensivo di Ramì, Lichsteiner serve lo spagnolo, liberato a sua volta da un gran tocco di Tevez. 0-1! Il cinismo degli uomini di Conte permette alla Juve di tornare agli spogliatoi in vantaggio nonostante il Milan abbia giocato bene nel primo tempo.

Nella ripresa, al 23′ Tevez sigla il gol del raddoppio bianconero: l’argentino ha tutto il tempo di preparare dalla distanza il tiro, palla che s’infila sotto la traversa senza che Abbiati possa fare alcunché. o-2! A nulla vale l’impegno dei rossoneri: sia Pirlo che Pogba arrivano a colpire la traversa graziando così gli avversari. Nel recupero arriva una traversa anche per Robinho ma ormai i giochi sono fatti: tre punti alla Juve che si avvicina a grandi falcate al terzo scudetto consecutivo mentre il Milan incassa una bastonata in casa.

Buffon e la moglie sono in crisi? Dagospia querelato per 750mila euro

Gigi-Buffon-e-Alena-Seredova-tuttacronacaSi è parlato tantissimo della presunta crisi tra il portiere della Juve e della Nazionale Buffon e la moglie Seredova ma ora Dagospia, dal suo sito, lancia l’allarme: “Attenti a scrivere e a dire della crisi del matrimonio di Alena Seredova con Gigi Buffon”. Il rischio che si corre? “Potreste finire ricoperti da una tonica querela con una richiesta di risarcimento danni di (almeno) 750mila euro”. E ancora Dagospia continua: “Insomma, abbiamo scherzato. Gigi Buffon ha lasciato il tetto coniugale per andare a vivere in casa di Riccardo Grande Stevens solo per un fatto di arredamento…”

Decidono Vidal e Osvaldo: battuto il Trazbonsport e Juve agli ottavi di finale

juve-europa-tuttacronacaI bianconeri tornano in Turchia dopo la batosta contro il Galatasaray, quando furono eliminati dalla Champions. Ora però l’uomore è diverso anche grazie a Pogba e alla sua rete allo Juventus Stadium al termine di un match particolarmente intenso. Gli uomini di Conte possono gestire il vantaggio mentre per il Trabzonspor la situazione si fa più complicata. I bianconeri passano in vantaggio al 19′ quando Giovinco trova Osvaldo in area che torna a servirlo: il 12 conclude potentemente a rete, Kivrak non trattiene e arriva Vidal che la mette sotto la traversa: 0-1!

La Juve continua a fare la partita e al 34′ arriva il raddoppio: Giovinco crossa in mezzo da sinistra e Osvaldo tutto solo di testa batte KIvrak. 0-2!

Il primo tempo termina con il meritato vantaggio degli 11 di Conte che hanno dominato in questa frazione. La squadra ha tirato 9 volte nello specchio contro le 0 del Trazbonspor nascondendo palla ai turchi ogni volta che ha voluto. Nel secondo tempo non arrivano altre reti ma la Juve è agevolmente qualificata per gli ottavi di finale: troverà i viola di Montella sulla sua strada, che stasera ha eliminato i danesi dell’Esbjerg.

Carlitos Tevez… papà per la terza volta!

tevez-papà-tuttacronacaIl 25 febbraio Carlitos Tevez ha festeggiato l’arrivo del suo terzogenito: Lito. Già papà di Florencia e Katie, l’attaccante bianconero ha voluto festeggiare l’evento con tutti i suoi fans dando l’annuncio su Twitter e postando la foto del primo maschietto suo e della moglie Vanesa: “E’ nato l’erede! La gioia di tutti noi è inesprimibile. E’ nato Lito Junior Tevez”. La mamma sta bene anche se in precedenza la gravidanza non era stata semplice: circa due mesi fa, infatti, Vanesa era stata ricoverata a Buenos Aires per delle complicazioni. Tevez – che era in vacanza per la pausa natalizia – chiese alla Juve qualche giorno di permesso in più per starle accanto, ma si ripresentò in tempo per la sfida di campionato con la Roma.
tevez-lito-tuttacronaca

Fredy Guarin… è tutto per l’Inter

guarin-tuttacronacaMesi intensi per Fredy Guarin. Dopo la trattativa tra l’Inter e la Juve, con il colombiano che si preparava a partire alla volta di Torino e che sembrava ormai cosa fatta quando alla fine tutto è saltato, ora è impegnato per convincere i tifosi e il club del suo impegno a favore dei nerazzurri. Ai microfoni di SkySport24 ha spiegato: “Dopo ciò che è accaduto ho dovuto lavorare ancora di più, giustamente i tifosi si aspettavano ancora di più da me. E’ quella la mia intenzione. La squadra ha bisogno di me e io voglio farla vincere, darò tutto per l’Inter e per i tifosi che hanno sempre creduto in me. Devo dare loro una risposta, e un po’ alla volta ci sto riuscendo”. E ancora spiega: “Il momento dello scambio con Vucinic mi ha reso forte, mi ha fatto crescere sia come uomo che come calciatore. Ho conosciuto tante persone ed è un’esperienza che mi sarà utile in futuro. Ora sono felice e tranquillo, il mister sa che cosa posso fare per la squadra e io so che posso accontentarlo. Thohir? Il presidente sa che giocatore sono. Tempo fa si è parlato di rinnovo ed ora stiamo procedendo: sono pronto a firmare anche a vita per l’Inter, se me lo chiedessero non ci penserei due volte. Voglio dimostrare di essere un giocatore da Inter. Hernanes? Avevamo bisogno di lui. In campo stiamo migliorando e con il suo aiuto vogliamo fare ancora meglio. Con la Roma pensiamo solo alla vittoria!”

Juve-Toro: nessuno parla del rigore non dato ai bianconeri…

rigore-Juventus-Torino-tuttacronacaDerby della Mole ieri sera allo Juventus Stadium vinto dai padroni di casa che così mantengono nove punti di vantaggio sui diretti inseguitori, i giallorossi. Le cronache sportive si sono sbizzarrite parlando del rigore negato al Torino per fallo di Andrea Pirlo su Omar El Kaddouri e della mancata espulsione di Arturo Vidal per doppia ammonizione. Su tutte, spiccano le voci rabbiose proprio dei tifosi romani che via social network declamano “Bianconeri ladri”. Non soddisfatti, però, se la prendono anche con Ventura, il tecnico granata, colpevole di essere stato troppo morbido nei giudizi sull’arbitro nel post-partita e di essersi lasciato andare ad una frase ‘sportivamente coerente’: “La Juve gioca il più bel calcio d’Italia”. Insomma, il circo mediatico che si mette in piedi è l’ormai noto tendone che parla di Moggiopoli, doping, sistema che ha fatto costruire lo Juventus Stadium… E poco importano gli episodi che invece strizzano un occhio al Milan. Di più, non si fa caso neanche agli altri episodi avvenuti durante lo stesso derby. El Kaddouri è caduto a sei passi di distanza dal tocco di Pirlo ingannando l’arbitro, ma il rigore andava fischiato tutto. Ma Mediaset, mentre insorge su quanto è stato negato al Toro, dribbla completamente sul fatto che anche a favore degli uomini di Conte ci sarebbe stato un rigore: Glick strattona molto vistosamente, trattenendolo per la maglia, Fernando Llorente in area di rigore su un cross. In quell’occasione, l’arbitro ha addirittura fischiato fallo contro El Rey Leon. Un rigore che anche la moviola della redazione Mediaset, ieri sera ha riconosciuto nel post-partita, anche se le immagini “non sono state mostrate per sinteticità”. Per quel che riguarda il fallo di mano di Vidal, se ne potrebbe discutere a lungo: in base al nuovo regolamento si deve chiaramente distinguere se la palla abbia toccato prima il ginocchio della mano, o se il tocco sia contemporaneo. Ma se fa tanto clamore questo, perchè non si parla degli altri tre avvenuti nel corso del match per opera granata, nessuno dei quali sanzionato con il giallo, nonostante almeno in due casi ci fossero gli estremi della volontarietà? Insomma, meglio dire “La Juve ruba”, è più facile, immediato e anche una giustificazione sempre valida…

Quegli striscioni apparsi allo Juventus Stadium che gettano un’ombra sul match

superga-striscione-stadium-tuttacronacaSicuramente si discuterà a lungo del Derby della Mole giocato ieri allo Juventus Stadium e non solo per gli errori arbitrali. Sugli spalti, infatti, i tifosi bianconeri hanno esposto due striscioni che hanno ricordato la tragedia di Superga in modo brutale: “Quando volo penso al Toro” e “Solo uno schianto” con il disegno di un aereo contro un collina granata. Ora si attende la stangata del giudice sportivo Tosel, anche perchè in questo i tifosi juventini si sono dimostrati recidivi: un anno fa, infatti, uno striscione simile aveva fatto la sua apparizione. In quell’occasione, la scritta recitava: “Noi di Torino orgoglio e vanto, voi solo uno schianto”. In entrambi i casi, il riferimento è chiaramente alla tragedia del 4 maggio 1949 con la scomparsa del Grande Torino. In quell’occasione Tosel multò la Juve con un’ammenda di 10mila euro, ma domani la decisione potrebbe essere ben diversa con la chiusura del settore dello Stadium per le prossime gare interne dei bianconeri.

Derby della Mole: la Juve vince ma è polemica

juve-toro-tuttacronacaOrario inusuale per il Derby della Mole disputato alle 18.30 allo Juventus Stadium. I bianconeri di Conte sono reduci dal’impegno di Europa League e ora vogliono proseguire nella loro corsa in campionato mantenendo la supremazia positiva nelle stracittadine. E’ dal 1995, infatti, che in casa juventina il Toro non riesce a trovare la vittoria: quel lontano 9 aprile vinse con un 2-1 firmato dalla doppietta di Rizzitelli. Masiello, infortunatosi durante il riscaldamento, non sarà della partita. Al suo posto Ventura si vede costretto a schierare Pasquale. La Juventus scende invece in campo con la formazione tipo, assente il solo Chiellini, rimpiazzato nella difesa a tre di Conte da Caceres. I bianconeri, dopo un buon avvio dei granata e riusciti finalmente a fare possesso di palla, sbloccano il risultato al 30′: traversone dalla sinistra di Asamoah che Tevez raccoglie al limite dell’area, si sposta la sfera sul destro e calcia all’angolino non lasciando scampo all’incolpevole Padelli. 1-0! Termina con il vantaggio bianconero il primo tempo del derby piemontese, con gli uomini di Conte meritatamente sopra di una rete. Oltre a Tevez, anche Pirlo e Pogba sono stati più volte vicino al gol.

Non arrivano altre reti nella ripresa, con la Juve che sembra meno vivace e il Torino che non riesce a ricucire lo svantaggio. Ma quest’ultimo ha tutte le ragioni per uscire infuriato da questo derby: non è stato infatti assegnato un rigore ai granata dopo uno sgambetto di Pirlo ai danni di El Kaddouri.

Sciopero degli Ultras? Momenti decisivi prima del derby!

I-tifosi-bianconeri-sotto-la-sede-della-Juventus-tuttacronaca

Tifare o non tifare? Alla vigilia molti ultras della Juve si sono posti il quesito e sembrano esser spaccati. Solo una parte della Curva Sud fa il tifo durante il derby, il resto ha deciso di rimanere in silenzio proseguendo la protesta iniziata contro il Trabzonspor in Europa League. I motivi dello “sciopero” sono legati ad alcune diffide ricevute dagli ultras. Intanto sugli spalti è apparso anche uno striscione: “Il calcio è di chi lo ama: non c’è calcio senza ultras” nella parte superiore della Sud. Non è l’atmosfera solita della stracittadina.

Bellucci a casa della D’Amico. Si parla di Buffon?

monica-bellucci-tuttacronaca-ilaria-d'amico

Domenica di campionato con la Juve che affronta il derby e deve cercare di non perdere punti importanti che potrebbero riportare i giallorossi in pole position. Ma gli occhi sono puntati su Buffon al centro della sua crisi matrimoniale e del gossip scoppiato nei giorni scorsi che lo vorrebbe al fianco di Ilaria D’amico, conduttrice e volto dello sport di Sky. Monica Bellucci, amica di lunga data di Ilaria D’amico, va a far visita nella’abitazione al centro di Milano, nel quadrilatero della moda, alla coduttrice di Sky… si parlerà anche di Buffon?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco chi spera di tornare a vestire la maglia della Juve

fausto rossi-tuttacronaca

“Mi sto godendo la mia esperienza in Spagna. Ho ancora due anni di contratto con la Juventus: spero di poter tornare a vestire la maglia bianconera”, queste le parole di Fausto Rossi a Fox Sports. Rossi è uno dei tanti calciatori bianconeri mandati in prestito in giro per l’Europa per fare esperienza. Si tratta di un centrocampista attualmente in forza al Valladolid nonchè un ex talento della Nazionale Under 21. Il calciatore ha spiegato anche che “Qui c’è molta qualità e si cerca di giocare sempre palla a terra.” E ha aggiunto: “Mi trovo molto bene a Valladolid, riesco a vivere tranquillamente. Il campionato italiano? Qui è poco seguito, ci considerano difensivisti e catenacciari”.

Immobile e quel pestone a Tevez: se ne torna a parlare…

tevez-immobile-tuttacronacaDomani andrà in scena il Derby della Mole e già gli animi si scaldano con Ciro Immobile che lancia una frecciata al bianconero Tevez. La punta granata, infatti, sembra non aver ancora digerito quanto accaduto all’andata, quando un suo pestone ridusse la caviglia di Tevez in condizioni pietose. All’epoca, l’Apache postò la foto del suo piede su Twitter con tanto di accusa: “Vinciamo sempre con l’aiuto, per questo che sono ridotto così”. Ora, dopo cinque mesi, Immobile torna a parlarne: “Non volevo far male. Mi hanno trattato come un killer”. Quel giorno la Juve battè gli uomini di Ventura per due reti a zero, con il primo gol bianconero viziato dalla posizione irregolare proprio di Tevez. Ora Immobile ricorda: “Fu un gesto poco carino. Non volevo rompergli la caviglia, è un collega, non fa parte del mio calcio l’idea di far male a un avversario”. Domani i due, entrambi con 13 reti in campionato, si troveranno uno contro l’altro… e i loro piedi parleranno per loro! 

Tevez e l’appello in rete!

tevez-cane-tuttacronacaBrutta avventura oggi per il numero 10 della Juventus, Carlitos Tevez. L’argentino oggi ha dovuto lanciare un appello sul suo profilo Twitter:

1El Apache ha quindi postato una foto di Boo, chiedendo ai tifosi di farla girare il più possibile:

2Fortunatamente, la storia ha avuto un lieto fine: il cagnolino è stato ritrovato in un paio d’ore ed è tornato a casa con le sue padroncine!

3

Lo Juventus Stadium esulta: battuto lo Trabzonspor per 2 reti a 0!

juve-europa-tuttacronacaDopo esser stata eliminata dalla Champions League, la squadra di Conte ripiega in Europa League e a questo punto l’obiettivo è giocarsi la finale. Nel match d’andata dei sedicesimi di finale i bianconeri ospitano i turchi del Trabzonspor e per l’occasione Conte schiera un 3-5-2 composto da Buffon; Caceres, Bonucci, Ogbonna; Isla, Pogba, Pirlo, Marchisio, Peluso; Tévez, Osvaldo. Risponde Hami Mandirali mandando in campo un 4-2-3-1 che vede sul rettangolo di gioco Onur Kivrak; Bosingwa, Yumlu, Aykut Demir, Kadir Keles; Zokora, Bourceanu; Olcan Adin, Colmani, Ozer Hurmaci; Emre Gural. Osvaldo festeggia l’esordio in Europa con il suo nuovo club siglando una rete al 16′: lancio di Tevez che diventa un assist per l’ex Roma grazie al tocco involontario di un difensore turco. Il centravanti da solo contro Onur Kivrak non sbaglia. 1-0! Il primo tempo, combattuto, si chiude su questo risultato.

Al 26′ della ripresa un’azione dei turchi che ha del clamoroso: vanno in rete, ma l’arbitro ferma il gioco perché al momento del tocco di Yusuf Erdoğan verso il centro dell’area il pallone aveva superato la linea di fondo campo. Juve ancora in vantaggio ma sempre sotto assedio degli avversari che cercano in tutti i modi di raggiungere il pareggio. Ma i bianconeri non mollano e anche Giovinco, entrato in sostituzione di Marchisio e accolto dagli applausi del pubblico, fa del suo meglio in cerca del raddoppio. Clamorosamente, al 4′ di recupero, i bianconeri centrano il raddoppio: Tevez pesca al centro dell’area avversaria Pogba che di prima col destro non sbaglia. 2-0! Al triplo fischio la Juve festeggia la vittoria: inizia nel migliore dei modi l’avventura in Europa League degli uomini di Conte!

Aspettando Swensea-Napoli… ecco i partenopei in Galles!

gallos-napoli-tuttacronacaSi giocano i sedicesimi di Europa League e il Napoli vola in Galles, dove affronterà lo Swansea. Un impegno molto atteso da tutti i tifosi partenopei… e da una famiglia in particolare. Si tratta dei Gallo, napoletani trapiantati proprio a Swansea 24 anni fa. Franco, con la moglie, i figli e i due fratelli, si è trasferito qui nel 1990, riuscendo ad aprire il suo ristorante nel 2004. Pasquale, uno dei figli, ha raccontato al Mattino:

«Qui stiamo bene. Swansea è una città di mare che somiglia molto a Napoli, solo che manca il Vesuvio». A parlare è Pasquale, il primo dei due figli di Franco e Angelina. Trentaquattro anni, una compagna gallese e 3 figli, il ristoratore anglo-napoletano ha belle parole anche per gli abitanti della città che l’ha adottato: «La gente è gentile e cordiale, ma sentiamo la mancanza di Napoli tutti i giorni».

La famiglia Gallo, nel frattempo, è diventata famosa su Youtube grazie al suo canale dove appaiono i filmati girati da una webcam messa sopra il televisore e che i “Gallos” mentre guardano le partite del Napoli. Le esultanze, le imprecazioni, il dialetto napoletano che si mescola all’inglese (o meglio al gallese, accento fortissimo al pari di quello partenopeo): tutto finisce in video. Questa volta, però, niente tv per loro:

«Abbiamo acquistato i biglietti per la tribuna vip a 120 euro l’uno. Un po’ cari, ma non potevamo perderci l’occasione di vedere da vicino il nostro amato Napoli». E non potrà mancare il solito video: «Sarà lunghissimo perché per noi non è una partita come le altre e vogliamo raccontare tutte le emozioni».

Ecco uno dei loro tanti video:

Il rinnovo di Conte non è scontato… pesa la polemica con Capello!

conte-juve-tuttacronaca

Incontro chiarificatore tra Andrea Agnelli e Antonio Conte, che secondo quanto riporta Sportmediaset si sarebbero trovati ieri per firmare una sorta di pace. Conte e quelle parole al vetriolo contro Capello non erano state digerite bene dal presidente bianconero. Capello non può essere messo in discussione in casa Juve dove sarà sempre e comunque ricordato come l’allenatore che ha fatto vincere due scudetti anche se poi revocati per le note vicende di Calciopoli. Ora sul cammino di Conte c’è solo l’Europa League e il Trabzonspor da batterre… ma resta un nodo: il contratto da rinnovare per il ct bianconero e potrebbe non essere poi così scontato, anche se si suppone che data la classifica in Campionato e gli ottimi rendimenti della Juve sia tutto un atto formale… ma è ancora sotto gli occhi dei tifosi quel rinnovo mancato con Del Piero. Nessuno è insostituibile? Neppure Conte?

La notizia calcistica del giorno! Pinturicchio lancia la sfida ai bianconeri

aleague-juventus-tuttacronacaNon può certo passare inosservato un simile evento e sicuramente in molti si sono già segnati la data: 10 agosto. In quel giorno, infatti, la Juve atterrerà a Sydey per disputare un’amichevole contro la selezione dei migliori giocatori del campionato continentale di calcio australiano. Contro di loro giocherà, in veste di capitano dell’All Star Team dell’A-League proprio l’ex capitano e idolo indiscusso dei tifosi bianconeri: Alex Del Piero. Si tratterà della prima sfida tra Pinturicchio e la sua storica squadra. La notizia, annunciata oggi al Sydney Opera House alla presenza di Alex stesso, di Edgar Davids, dei ministri del governo del Nuovo Galles del Sud George Souris e Gabrielle Upton, del direttore commerciale della Juventus Francesco Calvo e dell’amministratore delegato della Football Federation Australia David Gallop, è stata vissuta in terra australiana come una vera bomba. David Gallo ha già definito l’evento come un “colpo incredibile per l’Australia” aggiungendo che “negli anni a venire ricorderemo a lungo questo periodo per il nostro calcio“. E per tutti l’invito è: ”Domenica 10 agosto prendete un aereo, ricongiungetevi con le vostre famiglie, visitate il nostro paese e gustatevi il meglio del calcio mondiale“).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco come ne parla Alex nel suo sito ufficiale: 

E’ stata una giornata speciale per me. Ho partecipato alla conferenza stampa di presentazione di un grande evento per il futuro del calcio australiano, un appuntamento che vale molto anche per me. Il 10 agosto la Juventus sarà a Sydney, all’Anz Stadium, per giocare contro una selezione di stelle della A-League, della quale sarò il capitano. Beh, l’effetto può essere strano… per quanto mi riguarda non ci può essere la parola “CONTRO” in mezzo alle parole “Del Piero” e “Juventus”. Il rapporto con i tifosi della Juventus non si è mai interrotto e mai si interromperà. Per me la Juve era e sarà sempre “One Love”! Allora facciamo così…. diciamo che il prossimo 10 agosto mi troverò “DI FRONTE” la Juventus, con la maglia delle All Stars della A-League. Sarà una bella emozione, e soprattutto deve essere una grande festa per il calcio in Australia.

In riferimento al calcio australiano, e non solo, ha poi continuato:

Credo davvero che questa partita sia una grande occasione per celebrare i miglioramenti del calcio australiano, la crescita di un movimento che negli ultimi due anni e’ stata esponenziale, e sono contento di avere vissuto questo periodo qui, lavorando anche per ottenere questi risultati. E’ importante che si parli di questa partita e che sia uno strumento per aumentare ulteriormente la popolarità del gioco del calcio e per consacrare tutti i progressi fatti in questi anni. 10 agosto 2014: è una data da segnare, per me l’appuntamento con una nuova grande emozione. La scorsa estate l’esperienza fantastica con il Sydney FC in Italia, la prossima estate la Juventus a Sydney… un altro capitolo della passione bianconera della mia vita che si intreccia con l’entusiasmante esperienza australiana. Ci vediamo a Sydney, lo dico fin da ora: welcome Juventus! Alessandro.

Chi difenderà la porta bianconera?

porta-da-calcio-tuttacronacaIl club bianconero non ha alcuna intenzione d’interrompere la sua tradizione di avere sempre portieri di prima qualità e ora c’è nell’aria un nome nuovo. Si tratta di Timothy Nocchi, estremo difensore classe ’90 che ha esordito con la maglia del Padova contro il Novara disputando una buona partita. Juvelive.it ha parlato in esclusiva con l’agente dell’estremo difensore biancoscudato, Claudio Chiellieni: “Timothy è un ragazzo con la testa sulle spalle e la voglia di fare bene.” Sul suo legame con la Juventus: “Nocchi è legato con la Juventus per altri tre anni, la società bianconera lo tiene in considerazione, e lo segue con interesse.”

“Bagni di umiltà per tutti” così i tifosi contro Conte

bagni-d'umiltà-per-tutti-juve-tuttacronaca

Uno striscione nella Curva Sud è apparso a inizio partita allo Stadium durante Juventus-Chievo: “Bagni di umiltà per tutti: giocatori, dirigenti, tifosi e società”. Il riferimento è alla frase di Antonio Conte al termine di Verona-Juventus, quando aveva detto che la Juventus avrebbe fatto meglio a fare un bel bagno di umiltà.

Seredova-Buffon-D’Amico: il mistero del triangolo s’infittisce

Buffon-Seredova-DAmico-tuttacronacaSi arricchisce di nuove indiscrezioni il presunto triangolo tra Alena Seredova, Gigi Buffon e Ilaria D’Amico. Il settimanale Chi racconta infatti che la giornalista si sarebbe recata dallo storico avvocato della Juventus, Grande Stevens, nel palazzo in Via Manzoni. Con lei, a bordo di una Jeep bianca, tre bodyguard mentre degli ombrelli l’avrebbero celata alla vista. Dopo l’incontro con il legale, la giornalista sarebbe poi salita a bordo di una Fiat di colore nero. Ovviamente la curiosità di scoprire cosa si nasconde dietro questo incontro misterioso con Grande Stevens e il cambio di automobile è tanta, ma certo è che la storia continua. Nel frattempo il portierone della Juve e della Nazionale ha detto: “Sono una persona leale, non ho nulla di cui pentirmi”. E ancora, a Sky Sport racconta: “Isolarmi da tutto? Ho un lavoro talmente bello, mi prende e mi entusiasma. Lotto insieme alla società, ai miei compagni, all’allenatore per traguardi sempre prestigiosi”. E aggiunge: “Molta della mia attenzione è dedicata al campo. Per il resto, a 36 anni una persona è matura. Ho sempre avuto un sano spirito autocritico e per cui quando mi guardo in faccia, allo specchio, so di essere una persona con i miei difetti, come tutti. Sono anche una persona molto leale e schietta. Per cui non ho nulla di cui dolermi”.

La Juve ha deciso chi sarà il prossimo numero 1?

portiere-juve-tuttacronacaGigi Buffon, quando appenderà i guanti al chiodo, lascerà un’eredità che di certo non sarà facile da raccogliere. Proprio per questo motivo in casa bianconera già ci si guarda attorno e si manda gli emissari in ricognizione. E’ quanto è accaduto all’Estadio da Luz, dove giocava il Benfica. E’ abola.pt a spiegare che i bianconeri avrebbero preso nota delle prestazioni di Jan Oblak, portiere sloveno di 21 anni che sta crescendo in prestazioni e continuità. I rappresentanti della Vecchia Signora avrebbero seguito il derby di domenica contro lo Sporting Lisbona. La partita è stata però rinviata ma loro non hanno ceduto: sarebbero tornati martedì pur di vedere da vicino Oblak, che sarebbe stato inserito nella lista dei candidati a difendere la porta bianconera.

I nostri 7 giorni al galoppo: tra la gaffe in Rai e l’inaugurazione di Sochi

nostri-7-giorni-tuttacronaca

7 giorni al galloppo tra le inaugurazioni delle Olimpiadi invernali a Sochi e la gaffe in Rai con le scene di sesso esplicito mandate in onda nel primo pomeriggio. Ma se il servizio pubblico ha avuto una défaillance a Sochi è davvero successo di tutto: dall’atleta bloccato nel wc che per uscire ha dovuto spaccare la porta ai cerchi olimpici che si sono fermati a quattro, il quinto bisognava immaginarlo. Ma se sono piovute polemiche, anche per le camere di atleti e giornalisti, a Sochi, sono anche arrivate delle soddisfazioni per l’Italia. Il primo italiano a salire sul podio è stato Innerhofer che nella discesa libera maschile di Rosa Khutor si è piazzato al secondo posto e ha regalato un argento all’Italia con il tempo diol tempo di 2’06″29. Bene, anzi benissimo nello slittino anche Armin Zoeggeler, che ha conquistato un bronzo e un record davvero difficile da eguagliare 6 podi in 6 Olimpiadi. Bellissimo compleanno anche per Carolina Kostner, per il programma corto della gara a squadre di pattinaggio di figura. Dopo aver incantanto i presenti, l’azzurra ha chiuso in seconda posizione staccata di 2,06. Come poteva festeggiar meglio? Clamore, anzi sorpresa anche per Alex Del Piero che, se le indiscrezioni saranno confermate potrebbe tornare in Italia… E poi continua la “telenovela” Vucinic – Guarin e quelle trattative sempre più misteriose tra Juve e Inter. Gelo e incredulità per quelle lacrime di Balotelli durante Napoli-Milan dopo una settimana in cui il gossip aveva perseguitato il giocatore rossonero dopo il suo post su Twitter in, per la prima volta, riconosceva Pia come sua figlia leggittima.

sochi-vision-tuttacronaca

Settimana tragica per la violenza contro le donne dal caso di Chiara Insidioso alla ragazzina vittima di una bulla. Caso simile anche a Pavia. La violenza dei minori dilaga ed è di questa settimana la sentenza che condanna al volontariato tre ragazzini che avevano abusato di una compagna di classe… ci si interroga quindi se possa bastare il volontariato su un crimine perpetrato ai danni di una coetanea che avrà sicuramente ripercussioni sulla vittima. D’altra parte almeno il 38% degli italiani ritiene anche accettabile un rapporto sessuale tra un minore e un adulto. Crisi dei valori, ma anche crisi finanziaria che nonostante gli annunci entusiastici che si sono levati dalle istituzioni ancora stenta ad arrivare e sono sempre più i ragazzi e i non più ragazzi costretti a vivere con i genitori perché non hanno un’autonomia finanziaria. Intanto arriva anche il suicidio di una ragazzina di 14 anni che shocca il padovano e fa riflettere. Per fortuna che nonostante le tante notizie tragiche e i dati allarmanti sui minori, ogni tanto dal web arrivi anche qualche notizia più leggera come quella di “Don’t date a girl who travels” e proprio su una nota più positiva chiudiamo questa settimana godendoci la prova della Kostner e sperando che nei prossimi giorni l’Inno italiano risuoni frequentemente e che le medaglie galloppino verso i nostri atleti!

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK!

Calciomercato: i bianconeri non si fermano mai! Primi contatti con il Bayern

toni-kroos-tuttacronacaE’ risaputo che in casa bianconera non ci si ferma un attimo per quel che riguarda il mercato, poco importa se si sia appena conclusa la sessione invernale: Marotta e i suoi già sono proiettati alla prossima estate e riflettono sui giocatori con cui arricchire la rosa. Stando a quanto rivela Tuttosport, un obiettivo importante del prossimo mercato del club potrebbe diventare il centrocampista offensivo Toni Kroos. Classe 1990, il giocatore del Bayern Monaco va in scadenza nel 2015 ed è in rotta di collisione con il club e con l’allenatore Pep Guardiola, dato che gli viene preferito Thiago Alcantara. Non trova spazio, dunque, il talento tedesco, che rischia di perdere il posto in Nazionale in vista dei Mondiali. L’affare potrebbe essere alla portata, perché per Kroos potrebbero bastare 16-18 milioni di euro. Va però messa in conto la concorrenza di altri club, tra cui il Manchester United, che si è mosso con molto anticipo proponendo un’offerta intrigante al giocatore. A favore dei bianconeri, tuttavia, c’è il rischio che i Red Devils non giochino la Champions League nella prossima stagione e forse neppure l’Europa League. L’offerta economica degli inglesi non è avvicinabile a quella bianconera, ma l’amministratore delegato Beppe Marotta punta sulle ambizioni, più che sull’aspetto economico.

Mercato Juve: lo scoop arriva dall’Inghilterra!

calciomercato-juve-tuttacronacaL’ultima indiscrezione sul mercato bianconero arriva dall’Inghilterra e la riporta Sport Direct News, secon il quale la Juventus avrebbe messo nel mirino Samir Nasri. Il piano sarebbe quello di approfittare della situazione legata al centrocampista francese, attualmente fermo ai box per infortunio e in scadenza di contratto a giugno 2015. Si tratta di situazioni che potrebbero far abbassare notevolmente il costo del cartellino di proprietà del Manchester City e convincere quindi Marotta a provare il colpo a sopresa in vista della prossima stagione.

L’Inter dà il benservito a Branca… e per sostituirlo guarda alla Roma!

walter-sabatini-tuttacronacaMarco Branca non ha convinto e, dopo dodici anni, termina la sua avventura all’Inter. Sul sito nerazzurro è infatti apparso un comunicato che annuncia la separazione, con la risoluzione consensuale del contratto. “La Società ringrazia Marco Branca per il prezioso contributo fornito, come calciatore prima e come dirigente”, si legge nel testo. La responsabilità dell’Area Tecnica nerazzurra passa ora a Piero Ausilio. Tuttavia, la stampa ha già cominciato il toto-sostituto per la prossima stagione e da più parti il nome che emerge è quello di Walter Sabatini.Del resto si tratta dell’uomo mercato del momento, considerato com’è riuscito a ricostruire la Roma. Come ricorda CanaleInter, infatti, dopo l’esperienza a Palermo, dove ha scoperto e lanciato gente come Pastore e Ilicic, Sabatini ha continuato il suo ottimo lavoro in giallorosso, dimostrandosi fenomenale nella realizzazione di plusvalenze da capogiro, una per tutte quella riguardante Lamela. Secondo i ben informati, il discorso tra l’Inter e Sabatini va avanti da parecchio tempo, con quest’ultimo parecchio lusingato dell’interesse nerazzurro, ma intenzionato a continuare il suo ciclo a Roma. Chissà però che nei prossimi mesi  le cose non possan0 cambiare.

Vucinic-Guarin ma non solo: la storia infinita! Juve e Inter ancora in trattative

Scambio-Vucinic-Guarin-tuttacronacaSi dice che dopo la pioggia torni sempre il sereno e non si esclude che tra Juve e Inter, dopo la tempesta del recente mercato, appaia un arcobaleno che porti finalmente a conclusione il tanto chiacchierato scambio. Secondo Tuttosport, infatti. potrebbe essere lo stesso Thohir a fare un primo passo in questo senso nella seconda metà di febbraio, quand’è previsto il suo ritorno in Italia. Il presidente nerazzurro dovrebbe incontrare il numero uno bianconero Andrea Agnelli per riallacciare i contatti dopo il mancato scambio invernale tra Guarin e Vucinic e, magari, intavolare nuovamente i discorsi in ottica estiva. Nonostante sia saltata la trattativa, infatti, alla dirigenza biaconera continua a piacere il colombiano, senza contare che si continua a corteggiare anche Andrea Ranocchia. Da parte sua, l’Inter non smette di monitorare il montenegrino così come anche Fabio Quagliarella è nel radar della società nerazzurra. Non è da escludere, quindi, che gli scambi possano venire effettuati durante la sessione estiva.

Gli schemi della Juve… nascono a tavola!

pirlo-lichtensteiner-tuttacronacaPirlo e Lichtsteiner da sempre hanno dimostrato una brillante intesa sul campo che ben si sposa da una parte con la passione dello svizzero per le sortite offensive in area avversaria, dall’altra con la precisione dei passaggi del bresciano. L’ultima dimostrazione c’è stata la scorsa settimana allo Juventus Stadium, con il gol capolavoro proprio della coppia contro l’Inter. Lichtsteiner sa che può infilarsi tra le maglie della difesa e che presto o tardi Pirlo gli farà arrivare un pallone invitante, da spingere solo in rete. E ora la Juve ha deciso, pubblicando un video su Youtube, di svelare cosa c’è alla base di questa intesa. Sembra che il terzino ex Lazio sia di indole particolarmente pigra e spesso, nella vita di tutti i giorni, chiede al compagno di passargli qualcosa, dalla bevanda dissetante in allenamento, all’acqua e al pepe a tavola, per finire con le chiavi della macchina nel parcheggio. Pirlo paziente lo accontenta e a furia di passargli oggetti ecco l’intuizione: perché non provare a passargli anche il pallone? Detto fatto, arriva la carrellata di reti siglate dallo svizzero proprio su passaggio di Pirlo, a partire da quella dell’11 settembre 2011 allo Juventus Stadium in occasione della prima di campionato contro il Parma. 4 mesi dopo, il 21 gennaio 2012 contro l’Atalanta a Bergamo, ancora una volta l’esterno realizza il gol che sblocca il risultato. Due anni dopo riecco l’asse Pirlo – Lichsteiner, il gol è un colpo duro per l’Inter che poi affonderà nel secondo tempo subendo anche le reti di Chiellini e Vidal. Chissà che altre idee vengono ai bianconeri a tavola!

Buffon fa le valigie: Alena lo caccia!

gigi-buffon-seredova-tuttacronacaE’ Dagospia ad aggiornare il gossip che riguarda il portierone della Juve e della Nazionale Gigi Buffon. Da settimane ormai si parla della crisi con Alena Seredova e negli ultimi tempi si è vociferato di una presunta storia tra il calciatore e la giornalista Ilaria D’Amico, notizia mai smentita dai diretti interessati. Ma ora Dago aggiunge un nuovo tassello: Buffon sarebbe andato a vivere da Riccardo Grande Stevens, ex di Valentina Baldini, attuale fidanzata di Andrea Pirlo.

Dove vive oggi Gigi Buffon? Essì, lo scorso 22 gennaio la Seredova lo ha accompagnato con le valige verso l’uscita di casa. E il caos vuole che, tramite un conoscente, il senzatetto Buffon abbia trovato ospitalità nell’appartamento torinese di corso Vittorio Emanuele di un altro protagonista del triangolo delle corna, alias Riccardo Grande Stevens.

Sì, proprio colui che si è visto sfilare la sua Valentina da Andrea Pirlo, e che per dimenticare ha deciso di traslocare a Montecarlo. Dove è stato raggiunto dalla moglie cornificata di Pirlo, Deborah Roversi, e pare che i due sfortunati stiano tramando un piano per farla pagare ai due fuggitivi.

Intanto, la stangona Seredova e il portierone juventino stanno trovando un accordo per non farsi troppo del male: anche Alena ha una sua storia amorosa. Con Ilaria D’Amico, Buffon si incontrerebbe a Milano e avrebbero intenzione di sparare la loro gioia a luglio, al termine dei mondiali di calcio in Brasile.

La Juve a caccia dell’esterno… e c’è l’uomo giusto per Conte

antonio_conte-calciomercato-tuttacronacaAntonio Conte, sempre più vicino a firmare il rinnovo, continua a sollecitare l’arrivo di esterni giusti per il suo modulo e il club è pronto a soddisfare tutte le sue richieste. Proprio un esterno potrebbe essere messo sul mercato la prossima estate, come riporta Il Messaggero: la Lazio intende infatti vendere un altro suo big, Senad Lulic. Il giocatore interessa a squadre come il Bayern Monaco e il Chelsea, ma tra chi lo monitora da tempo c’è anche la Juve. Il bosniaco è ottimo per l’attuale 3-5-2 di Conte, ma potrebbe risultare utile anche in un tridente d’attacco, magari per non essere troppo sbilanciati. Insomma, la sua candidatura potrà venire utile più avanti sul mercato, magari per ripetere la stessa operazione con Lichtsteiner, che tante soddisfazioni sta dando al club bianconero.

Inter: 8 giocatori in scadenza, la Juve che incombe e Mazzarri a rischio

inter-calciomercato-tuttacronacaCerto non un periodo facile per Erick Thohir, chiamato a dover dare nuovo smalto all’Inter. Se la lettera di licenziamento sarebbe già stata inviata al dt Marco Branca e sarebbe già in corso la trattativa per la buonuscita, sembra che subito dopo sarà il turno di Roslan Roeslani, uno dei più chiacchierati soci di Thohir per via dei debiti lasciati durante precedenti avventure con società sportive di vario genere. Come ricorda Calcioblog, Roeslani attualmente detiene circa il 14% delle quote azionarie dell’Inter ed ha effettuato nel club nerazzurro un investimento di circa 38 milioni di euro: sul suo capo, però, pende una causa legale in Inghilterra e se venisse condannato dovrebbe versare ai creditori delle Berau Coal – società operante nel settore del carbone – qualcosa come 175 milioni di dollari di risarcimento. Il rischio è che i creditori di Roeslani si rivalgano anche sull’Inter, che sarebbe poi tenuta a ripianare pure i debiti del suo azionista. Ma anche altri sono i problemi del club: sono 8 i calciatori in scadenza di contratto a giugno: Cambiasso, Castellazzi, Chivu, Mariga, Milito, Mudingayi, Samuel e Zanetti. Secondo il Corriere dello Sport, però, la strada sembra già tracciata: verrà prolungato il contratto al solo Cambiasso. Per quel che riguarda invece i giocatori in rosa, terminata la sessione invernale si lavora per prolungare i contratti dei calciatori attualmente presenti in rosa. A breve inizieranno i colloqui con Guarin (scadenza 2016) e Ranocchia (scadenza 2015). Tuttavia la Juve non smette il pressing su entrambi e l’interesse resterà forte soprattutto se Conte deciderà di restare sulla panchina. Ma se l’allenatore bianconero sembra destinato al rinnovo, a rischio è il posto di Walter Mazzarri, più che altro in vista di una riconferma. E’ il Corriere dello Sport a spiegare che ora, dopo le peripezie di inizio stagione dell’Inter, con i cambi ai vertici, e con le polemiche per il mancato scambio Guarin-Vucinic unito al pessimo rendimento della squadra, ora il tecnico è tenuto a cambiare passo. L’acquisto di Hernanes, il recupero a tempo pieno di Milito e Guarin, è ora di cambiare rotta e riprendere a vincere, anche per cercare di non perdere l’Europa, visto che sarebbe deleteria una mancata qualificazione per il secondo anno consecutivo. Anche per guadagnarsi la riconferma.

La Juventus pronta a chiudere una nuova trattativa!

juventus-mercato-tuttacronacaLa sessione di mercato invernale si è ormai chiusa ma in casa bianconera non ci si ferma mai, con i dirigenti che monitorano quanto accade nel mondo in attesa di nuove occasioni. E’ Tuttosport a riportare la notizia che a Corso Galileo Ferraris sono pronti a chiudere la trattativa per il centrocampista del Porto Fernando, in scadenza di contratto col club lusitano. Non un nome nuovo quindi, visto che di lui si parla da tempo, solo che ora il club bianconero vuole stringere, approfittando anche delle ultime notizie che parlano di una rottura definitiva tra il giocatore e i ‘Dragoes’. Fernando ha rifiutato l’ennesima proposta di rinnovo del Porto, visto che sa di avere club importanti che lo seguono, uno su tutti la Juventus. E la squadra mercato bianconera è pronta a piazzare il colpo per la prossima stagione.

La cessione di Llorente… porterebbe alle casse bianconere 37 milioni!

llorente-cartellino-tuttacronacaLa storia di Fernando Llorente alla Juve ha dell’incredibile: dopo un arrivo in sordina e un inizio stagione oscurato dalle prodezze di Tevez, El Rey Leon ha iniziato a ruggire diventando una delle certezze delle formazioni di Conte. E questa crescita esponenziale pesa incredibilmente sul suo cartellono. Arrivato a parametro zero la scorsa estate, ancora una volta si è dimostrato uno dei grandi affari del club bianconero: il portale iberico ‘Futbol Finanzas’, ha analizzato il valore di mercato dell’attaccante spagnolo prendendo in considerazione diversi fattori come le reti segnate, i minuti giocati, i titoli vinti ma non solo, per calcolare il prezzo del cartellino, al giocatore sono state affidate alcune variabili matematiche come l’età e il rapporto con altri campioni del calibro di Rooney, Ronaldo e Messi. Quanto vale oggi sul mercato? 37 milioni. Tutti in plusvalenza. Certo, visti gli obbiettivi di Conte e della squadra è impensabile la cessione!

Il regalo della Juve a tutti i suoi tifosi

juve-grazie-tuttacronacaDieci milioni. Tanti sono i Mi Piace raccolti sul profilo Facebook della Juventus e la società bianconera, per ringraziare tutti i followers della pagina ufficiale, ha creato un divertente video che ha come protagonista il suo numero 10, l’argentino Carlos Tevez. L’attaccante si offre di realizzare un’impresa da distanza impossibile, andando in rete da sopra un tetto di Vinovo. Molto probabilmente si tratta di una montatura, ma ciò non toglie leggerezza e simpatia al filmato. Giudicate voi:

Juve e Inter parlano ancora di mercato?

Ranocchia-Inter-juve-tuttacronacaE’ Sportmediaset che riporta un retroscena che farà drizzare le antenne di bianconeri e nerazzurri: le due società potrebbero infatti tornare al tavolo delle trattative riaprendo un vecchio discorso. Che Antonio Conte si sia da tempo mostrato interessato interessato ad Andrea Ranocchia è noto, quello che si scopre ora è che, stando a quanto riporta il sito, al termine della gara tra Juventus e Inter ci sarebbe stato un incontro tra i due. el “matrimonio” tra il tecnico e il centrale interista si parla da molto e questo abbraccio potrebbe sancirlo. Tanto che, secondo alcuni, il fatto che il giocatore abbia detto no al Galatasaray sarebbe dovuto anche al futuro in bianconero. Del resto, già prima del match, noto anche come Derby d’Italia, si era vociferato che l’incontro sarebbe potuto essere importante anche sul fronte del mercato. 

La Juve vince… e il tifoso si cala i pantaloni per esultare!

juve-inter-tuttacronacaLa Juve ha travolto l’Inter allo Juventus Stadium e un tifoso bianconero, per festeggiare il netto trionfo ha pensato di calarsi i pantaloni per motrare la sua nudità agli interisti. In seguito, l’uomo è stato denunciato. Stessa sorte toccata anche ad altri tre ultras presenti ieri allo stadio: due juventini, che avevano tirato oggetti all’arrivo del bus della squadra nerazzurra, e un interista che aveva portato allo stadio una torcia illuminante vietata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I nostri sette giorni: tra calciomercato e maltempo

calcio-tramonto-tuttacronaca-7-giorni-

La settimana che si è appena conclusa ha portato anche una ventata di novità nei club che hanno ultimato i loro acquisti e che ora si preparano a giocare la seconda parte del campionato con nuovi giocatori che potranno rafforzare i diversi settori, certo che quello scambio impedito dai tifosi tra Guarin-Vucinic fa riflettere, anche se lo sguardo sembra ormai puntato altrove con un acquisto prenotato da parte della Juve. Ma a far parlare non sono stati solo le acquisizioni e le cessioni, ma anche quel filmato della Rai non andato in onda del gol di Peluso in Coppa Italia. Il gossip poi non è mancato e nel mirino questa settimana è entrato il portiere della Juve, Buffon e in particolari quelle nuove indiscrezioni che parlano della crisi con la Seredova sin già dal 2011. Si sfoga anche l’ex di Cavani che definisce il giocatore un ottimo attore, tanto che potrebbe vincere un Oscar. Chi invece un Oscar davvero non lo merita è l’allenatore della Lazio che in questa fredda domenica invernale ha pronunciato la frase shock del giorno in vista del derby: “Se qualcuno della Roma s’infortunasse…”. Parole che non potevano certo passare inosservate e così le polemiche non sono mancate. Senza parole invece ci ha lasciato la morte di  Philip Seymour Hoffman, per overdose. 

RIP PHIL:

Oltre ai colpi di calciomercato, in Italia si è abbattuto anche il maltempo. In particolare la Capitale è stata messa a dura prova, addirittura si è allagato anche il centro storico e l’ironia non è tardata ad arrivare sul web. Ma se la Città Eterna si alluviona e la partita Roma-Parma si rinvia, non va meglio in altre parti d’Italia e soprattutto a rimetterci sono i patrimoni artistici: cadono le mura Medievali a Volterra e crolla una parte di un tempio dorico in Calabria.  Nel frattempo, sempre nella Capitale, si pensa invece a rimuovere il murale del Papa che ha fatto il giro del mondo… ma non era adeguato al decoro urbano! Disagi anche in Serbia, dove è stato il secondo giocatore al mondo di tennis a mobilizzarsi per portare soccorso a quanti erano rimasti bloccati nella neve. Nella bufera e non per il maltempo ci è finito invece l’uomo che mangia a sbafo all’aeroporto per 300 giorni spostando il volo…. magari, il volo, avrebbero preferito spostarlo anche le colombe del Papa che invece sono state attaccate da un corvo e un gabbiano! Attenti ai voli quindi e…

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK!

Tifosi bianconeri attaccano il pullman dell’Inter

bus-inter-attacco-tifosi-juventini-tuttacronaca

Brutto episodio all’ingresso dello Juventus Stadium, dove la polizia ha fermato quattro tifosi bianconeri che avevano lanciato oggetti contro il pullman dell’Inter che ha riportato lievi danni. Duro e immediato il commento dell’ad juventino “La Juventus biasima comportamenti del genere – commenta ai microfoni di Sky l’ad bianconero Beppe Marotta – capita spesso anche a noi. Di sicuro si tratta di atti vandalici che vanno condannati”, lo stesso Marotta ha poi aggiunto“Oggi i toni del confronto tra le due società delle scorse settimane sono stati abbassati  e abbiamo accolto i dirigenti dell’Inter con la consueta ospitalità. Questa sera tocca ai 22 in campo e basta”.

Inarrestabile Juventus: batte l’Inter per 3 reti a 1

juve-inter-tuttacronacaIl posticipo domenicale della 22a giornata di campionato vede scedere sul rettangolo dello Juventus Stadium gli uomini di Conte che affrontano gli 11 di Mazzarri. Al derbyd’Italia i bianconeri arrivano determinati a ricominciare a vincere dopo il pareggio della settimana scorsa contro la Lazio. Per i nerazzurri una vittoria è l’unico risultato che potrebbe dare carica alla squadra che nel pomeriggio si è vista sorpassare in classifica dal Verona. La Juve schiera un 3-5-2 con Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente. Risponde l’inter con un 3-5-1-1 che vede in campo Handanovic; Campagnaro, Rolando, Juan Jesus; Jonathan, Kovacic, Kuzmanovic,  Taider, Nagatomo; R. Alvarez; Palacio. I padroni di casa passano in vantaggio al 15′: lancio di Pirlo  che trova Lichtsteiner, completamente libero, che insacca alle spalle di Handanovic di testa: 1-0!

Al 40′ arriva un’imperdibile occasione gol per i nerazzurri ma Palacio, da pochi metri, spara alle stelle. Il primo tempo termina con la Juve meritatamente in vantaggio. Prima del gol, c’era voluto un Handanovic super per negare la rete a Tevez. E se anche Asamoah e Pogba rappresentano un pericolo, risponde un’Inter poco incisiva. Già nel primo minuto della ripresa Asamoah conquista un corner per i bianconeri sugli sviluppi del quale Pogba di forza si incunea in area, la palla arriva a Chiellini, il difensore, a tu per tu con Handanovic non sbaglia! 2-0!

All’11 della ripresa arriva il terzo gol della Juve che approfitta della disattenzione della difesa nerazzurra. Tiro di Pogba, sulla respinta di Handanovic, Vidal piomba sul pallone e conclude con un tiro potente che va a segno. 3-0!

Al 26′ arriva la risposta interista, con i nerazzurri che accorciano le distanze: su calcio d’angolo, la palla giunge a Rolando che insacca con un sinistro rasoterra preciso. 3-1!

Dopo un palo di Vucinic al secondo minuto di recupero, arriva il triplo fischio: l’Inter non riesce a contrastare l’inarrestabile corsa dei bianconeri che ora si portano a +9 sulla Roma che oggi non ha potuto giocare a causa della forte pioggia abbattutasi su Roma.

Il derby d’Italia Juve-Inter deciderà le sorti del calciomercato: ecco perchè

andrea-ranocchia-tuttacronacaDerby d’Italia questa sera allo Juventus Stadium dove i nerazzurri arrivano con oltre 20 punti di svantaggio accumulati nel corso delle prime 21 gare di questa stagione. Ma l’incontro di questa sera non sarà solo una sfida importante per il campionato, con la Juve determinata a ricominciare a vincere e riprendere la sua fuga, ma anche per quel che riguarda il mercato di casa Inter. E’ infatti stato registrato un momentaneo stop nella trattativa fra la società e il Galatasaray per Andrea Ranocchia. TuttoMercatoWeb spiega che la società di Thohir ha infatti deciso di rimandare la decisione finale sulla cessione del difensore ai turchi a dopo la sfida di stasera. La dirigenza ritiene di fondamentale importanza, anche per il futuro, la gara con i bianconeri e le sorti di Andrea Ranocchia saranno decise dopo il big match di stasera. Il Galatasaray aspetta, Ranocchia intanto è stato convocato da Mazzarri. Le parti sono già d’accordo per il prestito secco del giocatore ma l’Inter potrebbe rendersi protagonista di una clamorosa retromarcia. Tutto dipende dal posticipo. Questa sera o al più tardi domani mattina ne sapremo di più.

Aspettando Juve-Inter: le probabili formazioni

inter-juve-tuttacronacaForse, visto il piazzamento dei nerazzurri, non sarà molto sentito a livello di classifica, ma quello che si giocherà questa sera, nel posticipo della 22a giornata di Serie A, resta il derby d’Italia, arricchito dalla rivalità tra le due società, con l’ultimo caso Vucinic-Guarin molto emblematico in questo senso. Conte schiera in campo la miglior formazione anche se dovrà fare a meno dello squalificato Buffon mentre non sono stati convocati Osvaldo e Quagliarella, quest’ultimo colpito da una lieve influenza nei giorni scorsi. Nell’Inter, Mazzarri non potrà contare su Hernanes. Queste le probabili formazioni che vedremo sul rettangolo di gioco dello Juventus Stadium:

Juventus (3-5-2): Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente. A disp.: Rubinho, Caceres, Ogbonna, Peluso, Isla, Padoin, Marchisio, Pepe, Giovinco. All.: Conte
Squalificati: Buffon (1)
Indisponibili: nessuno

Inter (3-4-2-1): Handanovic; Campagnaro, Rolando, J. Jesus; Jonathan, Zanetti, Taider, Nagatomo; Alvarez, Palacio; Milito. A disp.: Carrizo, Castellazzi, Ranocchia, Kuzmanovic, Andreolli, Samuel, D’Ambrosio, Kovacic, Botta, Icardi. All.: Mazzarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Chivu, Cambiasso

Guarin e l’incredibile epilogo del mercato

guarin-tuttacronacaHa dell’incredibile l’epilogo della vicenda Guarin. Dopo esser stato messo sul mercato con l’Inter che inizialmente pensava a uno scambio con Vucinic, aver ricevuto offerte dall’estero e non essersi presentato agli allenamenti, l’accorato appello del colombiano su Twitter e l’incontro chiarificatore avvenuto tra il procuratore Ferreyra e i dirigenti dell’Inter, è stata raggiunta un’intesa sul rinnovo del contratto fino al 2017. La società neroazzurra vince così il braccio di ferro durato circa una settimana, uscendo così vincitrice davanti ai suoi tifosi. Guarin resta con la sua maglia e ora l’Inter dovrà dimostrare di aver fatto la scelta giusta: domenica, infatti, l’attende la sfida proprio con i bianconeri.

Altro due di picche sul mercato per la Juve: l’ultimo tentativo va a vuoto

conte-juventus-facepalm-tuttacronacaCome il Milan, anche la Juventus aveva preso di mira il centrocampista portoghese del Manchester United Nani. Ma se i rossoneri non hanno imbastito alcuna trattativa, i bianconeri , stando a quanto riferisce Sky Sportm hanno provato a sferrare il colpo nelle ultime ore utili per il calciomercato. il club avrebbe tentato di prendere il ragazzo in prestito con diritto di riscatto a favore, ricevendo però un secco rifiuto dai rossi inglesi.

Il Milan e il colpo mancato sul mercato

nani-tuttacronacaIl mercato si è chiuso e il Milan, dopo il fallimento della trattativa con il Parma per l’arrivo di Biabiany, non ha portato nella rosa di Seedorf neanche Nani del Manchester United. Questo perchè, come spiega Milanlive.it, non è stata imbastita alcuna trattativa concreta in quanto il fantasista portoghese si trova attualmente ai box per infortunio e rientrerà tra oltre un mese. Inoltre non era possibile impiegarlo in Champions League poiché era già sceso in campo nella stessa competizione con la maglia dei Red Devils.

Il mercato è chiuso… ma l’Inter può ancora far partire qualcuno

andrea-ranocchia-tuttacronacaAlle 23 di venerdì 31 gennaio la sessione invernale del mercato si è chiusa in Italia. Ma in Turchia resterà aperta fino a lunedì e proprio per questo motivo in casa nerazzurra potrebbe esserci un altro addio: l’Inter, infatti, è pronto a liberarsi di Andrea Ranocchia. Stando a quanto riferisce Sky, il club sta discutendo la cessione del difensore con il Galatasaray: il club turco avrebbe già trovato l’accordo con il 25enne e cerca l’intesa con l’Inter per piazzare il colpo in difesa.

Guarin: nuovo clamoroso colpo di scena!

fredy-guarin-tuttacronacaQuattro ore e “i giochi saranno fatti”. Alle 23 terminerà la sessione invernale di calciomercato e da quel momento tutte le squadre torneranno a concentrarsi sul campionato cercando il nuovo equilibrio che si verrà a creare con i cambi in rosa. Quattro ore quindi è anche il tempo massimo per mettere un punto alla lunga telenovela che vede Fredy Guarin protagonista. Ancora una volta, infatti, un nuovo colpo di scena ha mandato all’aria tutte le ipotesi fatte fino a questo momento sul futuro del giocatore. E’ Calciomercato a scrivere che :

l’incontro tra l’agente Marcelo Ferreyra e la dirigenza dell’Inter sarebbe stato positivo e si sarebbe parlato del rinnovo del contratto a cifre diverse da quelle di cui si parlò lo scorso giugno. Il nuovo accordo potrebbe essere ratificato a marzo ed un altro indizio del fatto che Guarin dovrebbe restare all’Inter è dato dal fatto che il suo procuratore ha prenotato un volo alle 19.55 per tornare a Buenos Aires (via Roma, tempo permettendo). Sarà stata questa l’ultima sorpresa della trattativa più incredibile del mercato di gennaio? Ancora poche ore e lo sapremo.

Da Vucinic a Quagliarella? Ecco come potrebbe cambiare lo scambio Inter-Juve

fabio-quagliarella-tuttacronacaMeno di 10 ore al termine di questa sessione invernale di calciomercato, che chiuderà questa sera alle 23 e Juve e Inter sono tornate a parlare dello scambio Vucinic-Guarin con Marotta e Branca che si sono incontrati un albergo a Milano e hanno riaperto la trattativa. Ma le ultime notizie parlano di un possibile cambio di programma: a partire potrebbe non essere Mirko Vucinic ma Fabio Quagliarella. L’attaccante bianconero era in campo con i compagni ma poi ha lasciato l’allenamento. Quello che è certo è che il tempo sta per scadere e a breve ci saranno delle risposte.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: