I nostri 7 giorni: pronti al disgelo?

7giorni-tuttacronacaCambierà qualcosa in Italia ora? C’è stato un cambio nei vertici del Pd, con l’elezione a segretario di Matteo Renzi che ha trionfato di misura su Gianni Cuperlo e Pippo Civati. E nel frattempo Angelino Alfano ha intrapreso la sua carriera da “solista”, con il Nuovo Centrodestra è libero dalla leadership di Belrusconi e questa settimana ha anche presentato il suo nuovo simbolo, che non ha mancato di suscitare l’ilarità del web. Ma per dei volti “nuovi” che giungono ai posti di comando, ci sono anche degli addii. Quello di Nelson Mandela ha commosso il mondo intero: con lui viene a mancare un simbolo e un ideale, viene a mancare il suo sogno e il suo sorriso fonte d’ispirazione. Voleva pace, per tutti e ovunque, ma se ci guardiamo attorno è sempre più difficile trovarne. La cronaca parla di lotte, contestazioni, proteste. C’è quella dei forconi che arriva ad inneggiare alla mafia e quella degli animalisti che se la prendono anche con la Chiesa per gli animali che finiranno sulla tavola del Natale. Ma critiche ci sono anche solo per le semplici luminarie se, come a Roma, si sceglie di dipingere le vacanze natalizie dei colori dell’arcobaleno. A quando, quindi, il disgelo? Si rinchiude nella promessa di Cuperlo di essere leale al partito guidato ora da Renzi? O dobbiamo pensarlo solo come fenomeno atmosferico?

7giorniIl week-end dell’Immacolata è stato all’insegna del gelo e della neve, ma ora in Italia tornerà il sole mentre in Europa si continuano a contare i danni di Xaver. Il gelo è dentro, alla fin fine, nella perdita di speranza e sogni, nella perdita di attori amati come Paul Walker, del cui incidente si è parlato tutta la settimana, dal fatto si sentirsi costretti a fuggire all’estero per realizzare il proprio progetto di vita a questa continua incertezza per quel che riguarda il tema delle pensioni. Cosa ci può ancora scaldare allora? Quei piccoli successi che ancora fanno gioire, che sia il trionfo di un film italiano come La grande bellezza all’estero o l’entusiasmo per un gol realizzato dalla squadra del cuore. Anche se per quel che riguarda il calcio, anche in questo campo le polemiche non mancano, vuoi per i cori allo stadio o per quello più caldo del sorteggio per i mondiali. Sempre aspettando arrivi gennaio, con tutte le novità dal calciomercato che già si stanno profilando all’orizzonte. A volte però è bello anche stupirsi, scoprire l’inaspettato, meravigliarsi della semplice bellezza di quello che ci circonda. Chissà che il Natale che si avvicina non riesca a farci questo piccolo, importantissimo dono…

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK!

Dalla provincia di Treviso alla Grande Mela: il cervello in fuga che realizza il suo sogno

matteo-brunetta-tuttacronacaDalla provincia di Treviso agli Usa, per realizzare un sogno. E’ la storia di Matteo Brunetta, talento coneglianese in fuga dall’Italia che negli Stati Uniti ha trovato chi valorizza la sua creatività. Col suo primo documentario “The Highest Cost” (Il prezzo più alto) ha vinto il prestigioso premio del pubblico al Sedona Film Festival in Arizona. Con la sua prima pellicola, il 24enne ha affrontato una ferita ancora aperta per gli Usa: la tragedia dell’11 settembre 2001. Il documentario racconta le vicende di John e Jeff, due soccorritori di quel tragico giorno, che hanno lavorato, da volontari, per mesi e mesi tra le macerie di Ground Zero per ripulire l’area e a causa delle innumerevoli sostanze tossiche presenti nell’aria hanno contratto un tumore. Undici anni dopo, malati, combattono per la loro vita e allo stesso tempo per essere riconosciuti e compensati dal governo americano che ha invece voltato loro le spalle. Ora il ragazzo, lanciato nel mondo della cellulosa dalla prestigiosa New York Film Academy, ha intrapreso una carriera nella produzione tv, per lo più nei reality. Inoltre “sto lavorando su due nuovi documentari – racconta – il primo di una web-radio che denuncia apertamente l’operato della camorra (Frequency of Resistance” -Frequenze della Resistenza- ndr.). L’altro sarà invce girato a New Orleans e racconterà alcune vicende accadute nelle prime settimane dopo l’uragano Katrina”. The highest cost è stato realizzato quasi a costo zero. “Mi sono fatto aiutare da amici che hanno lavorato gratis”, racconta il giovane, “i cameraman sono ragazzi della mia età che ho conosciuto qui a New York, il compositore delle musiche l’ho conosciuto mettendo un annuncio su internet, altri mi hanno aiutato con il montaggio”.

THE-HIGHEST-COST-POSTER1

Bimbo prende la pistola della babysitter e si uccide, shock negli Usa

Melissa_Ann_Ringhardt_tuttacronaca

Ha preso la pistola della babysitter e si è sparato accidentalmente il bambino di cinque anni che è stato trovato morto dalla dalla polizia di Vidor, nella parte occidentale di Orange County, Texas. Melissa Ann Ringhardt, 19 anni, è stata arrestata e ha dichiarato di avere la pistola in quanto aveva paura di rimanere sola in una casa con due bambini: John, aveva cinque anni e il fratellino appena 6 mesi. John ha preso la pistola che era stata lasciata su un tavolino nella casa, mentre la babysitter si era addormentata, ed ha esploso il colpo fatale. La ragazza è accusata di aver abbandonato il minore e di averlo messo in pericolo: due reati federali. Erano circa le 14.45 del pomeriggio di lunedì, quando il colpo è rimbombato tra mura dell’appartamento.  Non essendoci un telefono in casa e avendo poco credito sul cellulare, la babysitter ha preso il corpo senza vita del bimbo e lo ha portato in braccio fino alla casa dei nonni, distante un solo isolato. Il bimbo di sei mesi è rimasto illeso.

Morta la mamma dei Muppets

muppets-mamma-morta-tuttacronaca

Jane Nebel Henson, moglie di Jim Henson e tra i creatori dei Muppets, è morta ieri a 78 anni, nella sua casa in Connecticut, dopo una lunga battaglia contro il cancro. Lo ha annunciato la Jim Henson Company. Nata nel Queens, a New York, nel 1934, ha dato un importante contributo all’azienda sul piano creativo e commerciale.
Jane aveva incontrato Jim all’università del Maryland, a metà anni Cinquanta, dove entrambi seguivano le lezioni di teatro per burattinai: la loro prima creatura fu il programma tv di cinque minuti ‘Sam and Friends’, precursore dei Muppets. Suoi, in particolare, i personaggi della rana Kermit e di Miss Piggy, apparsi in tv e al cinema.
Sposatisi nel 1959, Jane e Jim hanno avuto cinque figli: Lisa, Cheryl, Brian, John e Heather. Pur avendo smesso di lavorare come creatrice di pupazzi nei primi anni Sessanta per occuparsi dei figli, Jane aveva continuato ad occuparsi della ricerca di nuovi talenti e a lavorare al programma per bambini ‘Sesame Street’.
Gli Hansen si erano separati nel 1986, prima della morte di Jim, scomparso nel 1990 a 53 anni. Più tardi Jane aveva fondato la Jim Henson Legacy per preservare i suoi contributi artistici.

Popcorn, a 12 anni, è la poetessa del disagio!

popcorn- Kioni Marshall- tuttacronaca

Ha solo 12 anni ed è capace come pochi di esplorare il dolore umano. Kioni Marshall, del Bronx, nonostante la giovane età è una poetessa già nota e le sue poesie sono state lette in pubblico sia da lei che da altri decine di volte. Kioni, il cui nome d’arte è ‘Popcorn’, soprannome datole dal padre perchè ‘testarda’ dentro e ‘vulnerabile’ dal di fuori, parla di violenza sessuale, omicidi, solitudine e dell’essere amati. «Anche se Kioni non ha mai provato personalmente nessuno di questi sentimenti da adulti – ha spiegato il suo mentore, il poeta John ‘Chance’ Acevedo – ha una capacità sorprendente di capire il dolore degli altri e quando è su un palco si comporta in modo solenne».
Popcorn ha cominciato a comporre dall’età di cinque anni. All’inizio la sua poesia era una serie di versi in rima poi si è accorta che con una giusta interpretazione i versi scorrevano anche senza rimarli.
Per Kioni, interpretare una poesia è come condividere un pezzo di se stessa, una cosa che potrebbe terrorizzare mentre si è su un palcoscenico, ma lei è capace di gestire la cosa semplicemente concentrandosi sulla sua performance. «Voglio che le gente si concentri sulle parole – ha detto – piuttosto che sul fatto che sia  io a pronunciarle».

Uno sguardo a… Fagioli e salsicce alla John Wayne Style!

La ricetta puoi trovarla QUI!

fagioli-salsicce-john-wayne-style- tuttacronaca

John Wayne sul set di… Stagecoach di John Ford

John Wayne sul set di… Idol of the Crowds di Arthur Lubin

John Wayne sul set di… The Hurricane Express di McGowan & Schaefer

Gente da Monument Valley… John Wayne

john-wayne-tuttacronaca

Uno sguardo alla Monument Valley… barbed wired!

monument-valley-john-wayne-ombre-rosse-tuttacronaca

Uno sguardo alla Monument Valley… Navajo Nation Reservation!

monument-valley-tuttacronaca-john-wayne

Uno sguardo alla… MONUMENT VALLEY, Arizona!

monument-valley-tuttacronaca

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: