Il post Oscar… è glam! Il Vanity Fair Party

vanity-fair-party-tuttacronacaSe il red carpet degli Oscar è prestigioso, il Party realizzato ogni anno al termine della cerimonia dalla rivista Vanity Fair lo è anche di più. Le star presenti alla premiazione non sono mancate al dinner e all’appello erano presenti tante altre star, per la gioia di fotografi e paparazzi che hanno potuto continuare a far ballare i flash. Scontato il cambio d’abito per le celebrità, che hanno sfilato come se fossero fresche di trucco e parrucco. Ovviamente, non passano inosservate le belebrity, ma neanche gli stilisti che le hanno vestite. Malin Akerman ha indossato un elaborato abito di J. Mendel a cui ha abbinato un sandalo oro lucido e una clutch Anya Hindmarch, Jennifer Lawrence ha scelto un prezioso mini abito Tom Ford, Penelope Cruz ha optato invece per la moda eco-sostenibile, indossando un abito blu notte di H & M della collezione “Conscious”. Emmy Rossum ha scelto un abito da favola Monique Lhuillier, Rashida Jones un Valentino, Taylor Swift un abito nero lungo e paillettato di Julien Macdonald, Kate Beckinsale ha indossato un abito couture di Elie Saab, Kate Hudson uno di Zuhair Murad Couture. Rosie Huntington-Whiteley ha scelto un abito azzurro pallido di Cushnie et Ochs, Anne Hathaway, uno bianco e nero di Viktor & Rolf senza spalline, Diane Kruger un Valentino, Jaime King uno Couture di Ulyana Sergeenko, Selena Gomez uno oro in tulle ricamato di Emilio Pucci. Elizabeth Banks si è presentata con un abito di Jenny Packham a cui ha abbinato una clutch Jimmy Choo ‘Cloud’ e scarpe Casadei, Kristen Bell ha scelto un abito rosso da famme fatale di Zuhair Murad, Naomie Harris uno Naeem Khan. Evan Rachel Wood ha sbalordito con un abito di Elie Saab Couture, Eve Hewson ha indossato un abito nero senza spalline di Dsquared. Cavalli anche per Jada Pinkett Smith e Sheryl Crow. Bruce Willis e Emma Heming e Jason Bateman e Amanda Anka hanno scelto invece Dolce&Gabbana. Le più scandalose, come sempre, sono state Donatella Versace e Lady Gaga, arrivate in coppia. Insomma, un matrimonio tra spettacolo e moda da togliere il fiato!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

E se il premio Oscar… facesse ridere? La parodia dei film candidati

parodie-oscar-tuttacronacaSe “Wolf of Wall Street” fosse girato con i lupi? E se “Her” diventasse “Him” e fosse interpretato da “Seth Rogen”? Sicuramente l’effetto sarebbe diverso… come dimostra una raccolta delle pellicole in gara “rivisitate” in versione parodia. I youtubbers sono fantastici in questo e il cortometraggio è stato ripreso dal “Saturday Night Live”.

Dal ghiaccio all’aria: Carolina Kostner plana su Venezia

carolina-kostner-tuttacronacaLa pioggia che sta bagnando Venezia nulla può “contro” il Carnevale. Nonostante ci sia chi ha chiesto di fermare per una settimana i festeggiamenti, la città lagunare è affollata di maschere e oggi nel capoluogo veneto è arrivata anche Carolina Kostner, fresca della sua prima medaglia olimpica conquistata durante Sochi 2014. Per Carolina un’esperienza nuova: di solito scivola leggera sul ghiaccio, oggi si è trovata invece a volteggiare nell’aria: è stata lei, infatti, a esibiersi nel volo dell’aquila.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicità occulta nel servizio di Belen: tre aziende sanzionate

pubblicità-belen-tuttacronacaMondadori, Unifarm e Philips sono state sanzionate dall’autorità garante della concorrenza e del mercato a causa di una pubblicità occulta inserita in un servizio sulla maternità di Belen Rodriguez e pubblicato dal settimanale ‘Chi’. Sono state decise sanzioni a 70mila euro ciascuno per Mondadori e Unifarm e a 50mila euro per Philips. Spiega l’Huffington Post:

In particolare, nel servizio pubblicato sul n. 17 Del 24 aprile 2013, intitolato “Belen con il suo Santiago” erano riportate, ingrandite, riquadrate in rosso e isolate dal contesto, le immagini di un latte per neonati, Neolatte1, e di un biberon della Avent. Nelle didascalie che accompagnavano le foto venivano specificati prezzi e proprietà dei due prodotti: in particolare il latte artificiale veniva indicato come “un tipo di latte in polvere per lattanti con bifidus naturali, che favoriscono una sana e buona digestione” mentre il biberon “in pes (polietersulfone) per neonati, riduce al minimo l’aria nella pancia evitando coliche e irritabilità”.

Secondo l’Antitrust, pur in assenza di una prova diretta dell’accordo, è stato possibile desumere la natura pubblicitaria del messaggio da molteplici indizi precisi e concordanti quali: la collocazione delle foto (ingrandite, riquadrate in rosso e fuori contesto rispetto al contesto narrativo e fotografico del servizio), le informazioni sui prodotti (caratteristiche e prezzi), la differenza tra il servizio in bozza (che non conteneva riferimenti specifici a prodotti individuati e alle loro caratteristiche) e quello poi pubblicato.

Spettacolo nell’aria: oggi a Venezia il tradizionale Volo dell’Angelo

volo-colombina-tuttacronacaSono giunti in 130mila oggi a Venezia per festeggiare l’apertura del Carnevale con il tradizionale Volo dell’Angelo. Un’affluenza record, che però ha tenuto impegnate le forze dell’ordine con la Polizia Municipale costretta prima a deviare l’arrivo delle auto verso i parcheggi del Tronchetto, dopo che in pochi minuti sono stati esauriti i posti macchina nei garage di Piazzale Roma, e poi a introdurre i sensi unici per “governare” il traffico dei pedoni nelle calli dell’area marciana. In genere simili situazioni si verificano negli ultimi giorni del Carnevale, ma oggi era difficile resistere al sole e alle temperature primaverili registrate nella città lagunare. “L’Angelo” quest’anno è stato impersonato dalla 22enne studentessa universitaria Julia Nasi che, avvolta nei colori cangianti dell’abito disegnato da Stefano Nicolao e realizzato con tessuti di Rubelli, ha compiuto il rituale mozzafiato della discesa dagli 80 metri d’altezza del Campanile di San Marco fino al palco del Gran Teatro, in mezzo alla piazza. Julia ha poi raccontato: “Sono felice. Spero che questa discesa abbia divertito veneziani e turisti e che ora si apra una splendida edizione del Carnevale. Paura? No assolutamente, io non ho paura di nulla. E poi credetemi – ha raccontato Julia, affiancata all’arrivo da mamma e papà – quando ero in volo mi sembrava d’essere sostenuta dal basso, dall’entusiasmo della gente. Voglio anche dire che sono molto contenta che siano venute tutte le Marie dell’anno scorso a guardarmi e a fare il tifo per me”.

La confessione shock di Saviano: “Vado avanti con gli psicofarmaci”

roberto-saviano-psicofarmaci-tuttacronacaLo scrittore Roberto Saviano apre il suo cuore e si confessa in un’intervista al quotidiano El Pais, ripresa da Il Mattino, durante la quale rivela la sua paura più grande: “A volte mi domando se finirò in un ospedale psichiatrico”. E non si tratta di un’uscita estemporanea: “Sul serio. Già adesso ho bisogno di psicofarmaci per tirare avanti e non era mai accaduto prima. Non ne faccio abuso, ma a volte ne ho necessità. E questa cosa non mi piace per nulla. Per questo spero che prima o poi finisca”. Lo scrittore non risparmia critiche a se stesso e alla sua decisione di cercare a tutti i costi la verità. Sono trascorsi otto anni dalla pubblicazione di Gomorra e lui ammette: “Mi ha rovinato la vita. Non credo sia nobile aver distrutto la mia vita e quella delle persone che mi circondano per cercare la verità. Avrei potuto fare lo stesso, con lo stesso impegno, con lo stesso coraggio ma con prudenza, senza distruggere tutto. Invece sono stato impetuoso, ambizioso”. E non ritiene valga la pena pagare un prezzo tanto alto: “No. E so che quando lo dico, qualcuno può pensare: che codardo. Vale la pena cercare la verità e vale la pena arrivare fino in fondo, ma proteggendoti. Il mio dramma interiore è: avrei potuto aver fatto tutto questo ma senza mettere a rischio tutto. Perché, qual è il problema? Se tu anteponi un obiettivo, la verità, la denuncia, a qualunque altra cosa della tua vita, diventi un mostro. Un mostro. Perché tutte le tue relazioni umane e professionali sono orientate a ottenere la verità. Forse alla fine sarà nobile, una cosa generosa. Tuttavia – osserva lo scrittore – la tua vita non si converte in generosa, le relazioni diventano terribili”.

A Venezia è già tempo di pensare al Carnevale: il corteo delle Remiere

venezia-carnevale-tuttacronacaLa “pantegana”, simbolo dell’avvio del Carnevale 2014, ha attraversato oggi Venezia solcando le acque della città lagunare in testa al corte delle Remiere. 100 barche con 300 regatanti sono infatti salpati da Punta della Dogana, hanno attraversato il Canal Grande e sono infine giunti a il Rio di Cannaregio. Ufficialmente, tra turisti e veneziani assiepati lungo i corsi d’acqua, la “pantegana” ha dato il benvenuto al Carnevale 2014 che si aprirà ufficialmente domenica prossima con il Volo della Colombina.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I giovani “non sono abbastanza ambiziosi”? Elkann fa tutto in famiglia!

john-elkann-tuttacronacaCarlo Pesenti, azionista della Rcs Mediagroup e alleato fidato della famiglia Agnelli, si è staccato dal gruppo. Le dimissioni dal cda, rivela il Fatto Quotidiano, sono da ricercarsi nell’isoddisfazione di Pesenti nei confronti della conduzione di Pietro Scott Jovane, amministratore delegato, da sempre attenta agli interessi del maggiore azionista, appunto la Fiat. Il quotidiano spiega che il casus belli sarebbe stata “una strana operazione portata a termine a fine gennaio dal management, a quanto pare senza tenere informato il consiglio d’amministrazione”. La Rcs si è infatti trovata a fare i conti con una grave crisi finanziaria, la stessa che ha reso necessaria la chiusura di molti periodici, che ha spinto il gruppo all’acquisto di un sito di prenotazioni alberghiere chiamato Hotelyo, per inserirlo dentro il portale corriere.it, con il nuovo nome doveclub.it, associato alla rivista di turismo Dove. Un’operazione che Carlo Montanaro, direttore di Dove, spera possa condurre a risultati positivi: “Non abbiamo nessuna evidenza, ma le speranze sono altissime” dice. Fin qui sembra non ci sia nulla di strano e si potrebbe non capire la decisione presa in seguito da Pesenti. Ma va sottolineato che l’operazione è stata condotta senza avere l’ok del consiglio di amministrazione. Ma è il Fatto che rivela quello che davvero non è andato giù all’ex azionista: sembra che l’acquisto sia stato un “favore” fatto da Yaki ai suoi cugini: fra gli azionisti del sito infatti ci sarebbe la finanziaria torinese Lamse che fa capo ai fratelli Andrea e Anna Agnelli, i figli di Umberto Agnelli, nonché appunto cugini di John Elkann: tutto in famiglia, quindi, nonostante le numerose richieste che Rcs non sia solo affare di casa Agnelli e venga gestita con una politica più trasparente e non sbilanciata a favore della Fiat. Tra l’altro, lo stesso Elkann, nei giorni scorsi, aveva rimproverato i giovani “di non essere abbastanza ambiziosi“, “di non riuscire a trovare lavoro perché preferiscono stare a casa sul divano”. Nuova, clamorosa gaffe per lui!

L’incredibile scherzo per San Valentino orchestrato da un gruppo di single!

coppia-cinema-tuttacronacaL’incredibile scherzo per San Valentino è stato organizzato da un gruppo di ragazzi single di Shanghai che ha avuto l’idea di acquistare tutti i biglietti dispari di un cinema per la proiezione di Beijing Love Story con lo scopo di distruggere l’appuntamento d’amore delle coppie. Si legge nel messaggio inviato da un organizzatore: “Volete vedere un film romantico? Mi dispiace, ma dovrete sedervi in posti separati. D’altronde la lontananza, avvicina i cuori”. Come spiega l’Huffinton Post:

Con una popolazione di 1,3 miliardi, la Cina ha naturalmente la percentuale più alta di single presente nel mondo. A ciò si aggiunge un drammatico squilibrio di genere. A causa della politica del figlio unico, per il controllo delle nascite e la preferenza per i figli maschi, ci sono circa 34 milioni di ‘uomini in surplus ‘ in Cina e un sacco di cuori solitari. Ma per fortuna anche i single hanno una data da festeggiare. Dal 1990, l’11 novembre è stato celebrato come Singles Day. E ‘ stato scelto perché i numeri – 11/11 – assomigliano a dei ” rami nudi “, termini cinesi per indicare gli scapoli.

Il “nerd del computer ” come si è auto descritto colui che ha ideato lo scherzo di San Valentino ha riferito che stava solo cercando di fare qualcosa di bello per gli altri single. Inizialmente ha cercato di comprare i biglietti del teatro, ha detto al Shanghai Morning Post, ma il suo tentativo non è andato a buon fine. E’ andata meglio quando ha attivato una campagna su un sito di crowd-funding e, insieme agli altri single, ha rubato i posti necessari a dividere le coppie.

Ovviamente l’iniziativa ha scatenato non poche reazioni, tra chi commenta: “Non c’è da stupirsi se sei single” a chi rilancia: “Ora gli amanti andranno direttamente in hotel”.

Sharon Stone al concerto di Andrea Bocelli.

sharon-stone-tuttacronaca

Andrea Bocelli va di nuovo in scena, come tutti gli anni, come ogni anno, al Teatro del Silenzio di Lajatico (Pisa), luogo particolarmente amato dal cantante perché suo luogo di nascita. Quest’anno un ospite internazionale è venuto ad ascoltare la voce del grande tenore: Sharon Stone. L’attrice americana infatti è stata ospite da amici dove ha trascorso un periodo di relax e non è voluta mancare al concerto del tenore. Spettacolo dalla scenografia imponente, con due figure di uomo che dominano il palco di cui una alta 9 metri e con fasci di luce che impreziosiscono il fondo e duetti tra il tenore e  Pino Daniele, Riccardo Cocciante, Paoletta Marroccu, Alessandro Luongo, Simona Molinari,  Peter Cincotti.

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: