La leggenda del Selciato del Gigante

selciato-del-gigante-tuttacronaca

Il Selciato del Gigante che si trova nell’Irlanda del Nord, oltre a essere un luogo mozzafiato  è anche patrimonio mondiale dell’UNESCO. Costituito da circa 40.000 colonne di basalto esagonali, che si protendono dal Canale del Nord, lungo il bordo della Contea di Antrim.

La leggenda narra che il gigante irlandese Finn McCool costruì la strada rialzata per attraversare il canale e andare a  incontrare il suo nemico, il gigante scozzese Benandonner, che lo aveva sfidato a un combattimento. Secondo gli studi geologici, invece, il Selciato del Gigante si sarebbe formato circa sessanta milioni di anni fa quando l’intera contea di Antrim fu soggetta a una intensa attività vulcanica, che provocò l’intrusione del basalto fuso e molto fluido attraverso dei letti di gesso, formando un vasto plateau lavico. La lava, a contatto con l’acqua e l’atmosfera, raffreddò rapidamente conformandosi nelle attuali colonne esagonali basaltiche.

Nonostante la spiegazione di scienza moderna, i visitatori preferiscono invece credere alla leggenda che è molto suggestiva. In particolare chi visita il luogo è attratto da alcune rocce che richiamano figure e forme che possono essere riallacciate alla folklore locale.  Le più famose sono senz’altro “l’Organo” e lo “Stivale del Gigante”, ma anche gli “Occhi del gigante”, colonne più rossastre e più basse create da effusioni diverse di basalto; i “Gradini di Shepherd”; l'”Alveare”, uno dei punti più caratteristici proprio a ridosso dell’oceano; l'”Arpa del Gigante”; i “Chimney Stacks” (la pila di ciminiere), alte colonne di basalto che svettano in cima alle scogliere; il “Cancello del Gigante” all’entrata dalla strada e la “Gobba del Cammello”.

 

La notte infernale di Belfast: 56 poliziotti feriti

belfast-scontri-clashes-tuttacronaca

Terrore, follia e devastazione. Probabilmente neppure queste parole possono descrivere la notte appena trascorsa a Belfast dove a margine di una marcia repubblicana per commemorare la data del 9 agosto 1971 – quando cominciarono gli arresti senza processo in Irlanda del Nord (Internement Law, la legge, approvata durante uno dei momenti di maggiore violenza politica in Irlanda del Nord, permetteva alla polizia di arrestare e trattenere a tempo indeterminato i sospettati di legami con il terrorismo) – sono scoppiati tafferugli violenti che hanno portato al ferimento di 56 poliziotti. le forze dell’ordine sono stati attaccati dai manifestanti con lanci di mattoni, pezzi di metallo, petardi e pinte di birra.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Per Theresa Villiers, ministra britannica per l’Irlanda del Nord, l’attacco “contro le forze di sicurezza ad opera di estremisti protestanti a Belfast è un comportamento assolutamente vergognoso”. La Villiers ha poi aggiunto: “Qualunque cosa la gente pensi sul merito della sfilata o qualunque sia il pensiero di coloro che vi stavano pendendo parte lo stato di diritto deve essere rispettato”.

Parole dure anche dal capo della polizia dell’Irlanda del Nord, Matt Baggott, che  ha definito gli scontri della notte come un’ “anarchia insensata” e di “pura brutalità” e poi ha aggiunto: “Queste persone non avevano alcuna intenzione di manifestare pacificamente. Mancano di rispetto, anche per loro stesse, e di dignità”.

Giuliano Ibrahim Delnevo: l’italiano ucciso in Siria

giuliano_ibrahim_delnevo

E’ morto un giovane italiano in Siria, combattendo contro il governo di Bashar Assad. Il ragazzo, la cui storia è stata anticipata da Il Giornale e confermata da fonti attendibili, sarebbe lo studente genovese Giuliano Ibrahim Delnevo, 22 anni, convertitosi all’Islam ha assunto il nome di Ibrahim. Intanto la questione siriana è tema al G8 che si sta tenendo in Irlanda del Nord e alcune fonti della delegazione della Casa Bianca hanno riferito che Barack Obama intende annunciare ai partner lo stanziamento da parte degli Usa di 300 milioni di dollari in aiuti umanitari da destinare ai profughi e alle vittime del conflitto siriano. Più precisamente, poco più della metà della somma andrà in Siria e il resto sarà trasferito ai Paesi vicini che ospitano masse di rifugiati siriani. Ma i contrasti con Vladimir Putin non sono ancora stati risolti, neanche dopo l’incontro di ieri tra il presidente Usa e il leader russo, possibile quindi che al termine del G8 sulla Siria ci sia una dichiarazione sottoscritta solo dai leader dei Sette e non da Vladimir Putin. L’idea è di confermare la volontà di convocare una conferenza di pace (denominata Ginevra 2). Il premier britannico ha proposto cinque principi per un confronto sul ritorno della pace in Siria: governo di transizione senza Assad, condanna dell’uso di armi chimiche nel mondo, accesso delle agenzie internazionali per gli aiuti alla popolazione siriana, impegno a combattere i gruppi estremisti, progettare la ri-partenza della ‘nuova Siria.

 

La gaffe del Belfast Telegraph: Enrico Letta confuso con lo zio Gianni!

letta-g8-giornale

Inizia il G8 e il Belfast Telegraph, giornale dell’Irlanda del Nord, dedica uno speciale all’evento. Con tanto di schede dei partecipanti. E la gaffe è servita. Al posto della foto del premier italiano Enrico Letta ecco che spunta quella dello zio Gianni. Come se non bastasse, il giornale gli aumenta anche l’età, di otto anni: nel boxino dedicato alla biografia si legge infatti che avrebbe 56 anni.

Obama al G8: l’Europa lo ama sempre meno

obama-g8-tuttacronaca

E’ sceso dall’aereo con un fardello pesante sulle spalle Barak Obama: lo scandalo Datagate e la questione siriana, senza contare un sondaggio Gallup, pubblicato nel marzo scorso, che ha rilevato che l’approvazione per la leadership americana in Europa è scesa di 11 punti percentuali rispetto al primo anno di presidenza Obama. Non il momento migliore per affrontare l’incontro degli Otto Grandi che questa volta sfidano la sorte e si ritrovano a Lough Erne nell’ unico mega resort golfistico a cinque stelle dell’Irlanda del Nord andato in bancarotta nel 2010 e che cerca ancora un compratore per la modica cifra di dieci milioni di sterline. L’ordine dei lavori verrà probabilmente stravolto dalla questione dello spionaggio made in Usa e il premier inglese Cameron faticherá non poco per evitare che il summit si concluda con fatti concreti e non solo buoni propositi. Il G8 inizierà nel pomeriggio, con la conferenza congiunta di Obama e Van Rompuy durante la quale verrà ufficializzato l’avvio del negoziato sul libero scambio tra Usa e Europa. Anche per Letta non sarà un esordio facile: il governo ha varato il “decreto del fare” ma resta ancora aperta la questione sull’aumento dell’Iva. Ma se ovunque in Europa si cerca di limitare i paradisi fiscali per cercare di racimolare un po’ di soldi dall’evasione fiscale, il problema siriano e l’attività di spionaggio, con le nuove rivelazioni pubblicate sul Guardian, compiute da americani e britannici in occasione del G8 del 2009 che si tenne a Londra, muteranno l’agenda del summit. E’ infatti difficile che Putin e Merkel non chiedano delucidazioni al riguardo a Obama.

L’Irlanda vuole nascondere la crisi e apre finti negozi

Belcoo-fake-tuttacronaca

Importante è apparire! Fra circa 15 giorni è previsto il G8 in Irlanda del Nord e così si è pensato bene di aprire dei finti negozi per nascondere la profonda crisi che questa parte d’Irlanda sta attraversando. La notizia naturalmente è rimbalzata sulla stampa irlandese e inglese, ma poi si è sparsa la notizia in Europa. La contea è quella di Fermanagh, qui i preparativi, per accogliere il summit dei grandi della terra, sono iniziati molti mesi fa, ma rimaneva il problema “d’immagine”. Ed ecco spuntare i finti negozi come documentano alcune foto scattate nel villaggio di Belcoo, dove edifici in realtà vuoti sono stati ricoperti con cartelloni e piccole ‘scenografie’ che simulano macellerie, farmacie, supermercati. Naturalmente le autorità locali hanno smentito questa notizia, ma le foto restano… un vero e proprio set a cielo aperto per accogliere presidenti e premier a a bordo delle loro limousine?

Questa presentazione richiede JavaScript.

Belfast. Manifestazione pro Union Jack: scontri tra lealisti e polizia

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: