Un “assaggio” della cara, vecchia Scozia: l’Old Salty’s

old-saltys-tuttacronacaNonostante a Gloasgow, in Scozia, sia facile imbattersi in locali etnici, come ristoranti indiani e cinesi anche se non mancano infinite scelte per quel che riguarda la pizza, per chi desidera immergersi nella cultura della Gran Bretagna ci sono ugualmente diverse possibilità. Una di queste, tra le più caratteristiche, è l’Old Salty’s, nella vivace zona del West End. E non fatevi ingannare da una facciata prosaicamente invecchiata: all’interno non mancano infatti i più diversi stili decorativi. A cominciare dalla parete coperta da nomi di scrittori, passando a vecchi dipinti che si dividono la parete con più recenti murales per giungere alle opere in legno, abbinate alle pesanti sedie, il tutto inserito in un ambiente che vuole ricordare l’arte vittoriana e, con le sue vetrate, strizza l’occhio allo stile liberty. Senza dimenticare i condotti aperti e il muro a vista. In poche parole: un bignami della storia della “cara vecchia Gran Bretagna”, che va dalle correnti artistiche alla rivoluzione industriale. Questo locale dal clima informale copre il doppio ruolo di caffetteria e “chippy”, friggitoria, dov’è possibile assaggiare il famoso fish&chips. Ma se si vuole qualcosa meno “street food” e più ricercato, l’offerta non manca: è possibile gustarsi una ricca colazione, provare il pesce e, se non si teme il colesterolo alto, tuffarsi in un ricco haggis!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Si scontra con uno squalo: va a farsi una birra prima di andare all’ospedale

James-Grant-tuttacronacaIl medico 24enne James Grant, pescatore subacqueo neozelandese, è reduce dall’incontro scontro con uno squalo. Il fatto è avvenuto lo scorso sabato quando, a Colac Bay, a sud dell’Isola Meridionale, stava pescando con la fiocina. Il giovane è stato attaccato da quello che crede sia stato uno squalo manzo nasolargo, una specie che cresce fino a tre metri. Il medico si trovava in circa due metri di acqua torbida quando ha percepito un gran dolore alla gamba. Inizialmente, ha spiegato a Radio New Zeland, credeva si trattasse di uno scherzo: “Mi sono girato per vedere cosa fosse e mi è preso un colpo”, racconta, spiegando di non aver visto l’animale e di non avere idea di quanto potesse essere grande, ma calcola che avesse una mascella di 20 centimetri.

Riuscito a liberarsi dallo squalo colpendolo, mentre gli amici che erano con lui non si accorgevano di nulla, James ha raggiunto la spiaggia dove ha suturato le ferite con il kit di pronto soccorso. “È una fortuna che avessi una muta così spessa, e sono fortunato ad avere ancora tutte e due le gambe”, ha aggiunto. Alla fine, gli amici si sono resi conto di quanto accaduto. Cos’hanno fatto a quel punto? Lo hanno portato al pub, sentendosi in dovere di offrirgli una birra. Al locale al giovane sono state anche fornite delle fasce per non farlo sanguinare sul tappeto. Dopo di che, il 24enne è stato accompagnato in ospedale, per nulla spaventato. “Quando mi tolgono i punti torno in acqua”, ha assicurato.

Con questo freddo avete voglia di un’isola esotica? Provate il Tiki Bar!

tiki-bar-tuttacronacaIl nome già dice tutto: Tiki Bar & Kitsch Inn. Infatti non si fa mancar nulla di quello che può esser thai e… kitsch! Come mai abbiamo scelto un simile locale? La risposta è semplice: mentre la morsa di gelo ci avvolge e ci prepariamo alle nevicate che ci attendono nei prossimi giorni, se non possiamo raggiungere l’altro capo del mondo… almeno viaggiamo con la testa verso altri lidi. Del resto proprio il tema del viaggio è quello scelto dal suo proprietario. Se glielo chiederete, vi spiegherà che ha preso spunto per il nome dal Kon-Tiki, la zattera usata dall’esploratore e scrittore norvegese Thor Heyerdahl il quale, nel 1947, organizzò una spedizione che lo portò ad attraversare l’Oceano Pacifico: partito dal Sud America, giunse alle isole della Polinesia. Il Tiki Bar è un locale che sorge al centro di Glasgow, in Scozia, disposto su due piani: al piano terra un bar dove gustare birra, cocktails e snack, e al primo piano una sala ristorante dove chi ama il cibo speziato può sbizzarrirsi. E non lasciatevi ingannare dall’esterno: appena entrerete (fosse anche per ripararvi dalla pioggia copiosa di questo periodo) vi sembrerà di essere in un’isola esotica… ricostruita ad arte e in maniera chiassosa. Se poi avete l’impressione di essere osservati, non meravigliatevene: non sono i pesci dell’aquario, loro sguazzano pacifici, ma le molte maschere di diverse misure sistemate un po’ ovunque. Un consiglio se doveste capitare da quelle parti: assaggiate la zuppa di pollo e il curry rosso con gamberoni e riso e non dimenticatevi la banana fritta… o che razza di pasto thai sarebbe?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quando i cagnolini… finiscono dentro una tazza!

cane-tazza-tuttacronacaPrima è stato il turno dei bebè… ora sono gli amici a quattro zampe a spuntar fuori dalle tazze. La nuova moda si chiama “mutt mugging” e arriva da Instagram, dove sta spopolando. Ecco che cani di ogni razza riempiono le bacheche e sembrano spuntare da una tazza da the. Il tutto è un gioco di proporzioni e bisogna ammettere che certi scatti rendono  benissimo l’idea!

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’isola che nacque da un vulcano… e continua a crescere!

isola-giappone-tuttacronacaIl 20 novembre scorso l’Agenzia meteorologica giapponese rendeva noto che un’eruzione vulcanica aveva fatto sorgere una nuova isola al largo della costa di Nishi Noshima, piccola isola deserta nell’arcipelago delle isole Ogasawara, a mille chilometri a sud di Tokyo. L’isola continua a crescere: in poco più di un mese, infatti, la sua superficie è triplicata. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fosse comuni in Messico: trovato un cimitero narcos

cimitero-narcos-tuttacronacaIn una zona remota tra gli stati di Jalisco e Michoacan, in Messico, vicino alle sponde del Rio Lerma, è stato scoperto un cimitero dei narcos. In questo luogo, sono stati rinvenuti 66 cadaveri suddivisi in diverse fosse comuni. Su alcuni di questi corpi sono stati riconosciuti segni di tortura. Gli ultimi ad esser stati localizzati, si trovavano sotterrati nei pressi di un campo coltivato. Le ricerche erano cominciate il 9 novembre scorso dopo l’arresto di 22 agenti della polizia municipale di Vista Hermosa e di tre civili accusati della scomparsa di due agenti federali, i cui cadaveri non sono stati ancora ritrovati.

“Potrebbe succedere anche a te”, i tagli alla sanità spagnola

tuttacronaca-sanità-spagna

Flebo, camice e richiesta d’aiuto, questa è l’ultima provocazione dell’associazione Medicos del Mundo per protestare contro  i tagli alla sanità effettuati dal governo di Rajoy negli ultimi mesi. L’iniziativa si è svolta lo scorso 14 novembre per le strade di Madrid, nell’ambito della campagna “Nadie Desechado” (in italiano “Nessun rifiuto”).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra il teatro di strada e la protesta sociale, le foto in fretta stanno facendo il giro del web con l’avvertimento, che è diventato poi lo slogan della campagna di sensibilizzazione  “Potrebbe succedere a te”. L’idea è stata realizzata con la collaborazione dell’artista Yolanda Dominguez, che mira a evidenziare come la sanità non può diventare un “lusso per  pochi”.

Potrebbe succedere anche a noi?

La nuova isola sorta in Giappone

nuova-isola-giappone-tuttacronacaE’ stata un’eruzione vulcanica a far sorgere, secondo quanto reso noto mercoledì 20 novembre dall’Agenzia meteorologica giapponese, una nuova isola al largo della costa di Nishinoshima, piccola isola deserta nell’arcipelago delle isole Ogasawara, a mille chilometri a sud di Tokyo. Dal cratere della nuova isola, che ha un diametro di 200 metri ed è alta 20 metri, sono fuoriusciti lapilli, lava e una colonna di fumo e vapore alta fino a 660 metri.

Stando a quanto riferito da Hiroshi Ito, vulcanologo della guardia costiera, se l’attività del vulcano cessasse l’isola verrebbe sommersa dal mare ed erosa nel tempo, in caso contrario potrebbe “anche restare in modo permanente”. Analizzando questa seconda possibilità, il capo di gabinetto giapponese Yoshihide Suga ha aggiunto che “se diventa un’isola, le acque territoriali del nostro paese si espanderanno”. L’ultima attività vulcanica nella zona di Nishinoshima era stata registrata nel 1974.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il bebè che “resuscita” in Cina

bimbo-piange-tuttacronacaSono i media cinesi a riportare quanto accaduto nella provincia dell’Anhui, nella zona orientale della Cina. Un bebè, nato meno di un mese fa, era stato dichiarato morto nell’ospedale dov’era nato e i genitori ne avevano affidato il corpo a un’impresa di cremazione. E proprio qui, non è ancora chiaro quanto tempo dopo esser stato dichiarato morto, si è “risvegliato” lasciando di saddo  gli impiegati dell’impresa che l’hanno sentito piangere. Stando a quanto riporta l’agenzia Nuova Cina, un medico e un’infermiera dell’ospedale sono stati sospesi mentre un portavoce della struttura dove il piccolo è stato ricoverato in seguito alla “resurrezione”, lo stesso che ne aveva dichiarato la morte, ha affermato che “sono state riprese le trasfusioni di sangue”, necessarie per curare il bambino che soffre di una “malformazione congenita dell’ apparato respiratorio”.

Harry Potter… versione francobollo!

potter-francobolli-tuttacronacaUna collezione speciale per ricordare i personaggi della saga che narra le gesta degli studenti della scuola di magia più famosa del mondo: Hogwarts. Harry Potter e compagni tornano, per volontà del U.S. Postal Service che ha creato un’apposita serie di francobolli: non arriveranno via gufo, ma le lettere degli americani avranno sicuramente un tocco di magia! E proprio di questa ha bisogno l’azienda: con la speranza che il maghetto lanci un incantesimo in grado di riempire le casse vuote delle poste americane. Ma non sono mancate le polemiche: il Postal Service ha infatti scavalcato il comitato predisposto alla scelta delle personalità da mettere sui francobolli, selezionando in autonomia le immagini. Ma ha fatto anche discutere il fatto di aver utilizzato un personaggio inglese, non americano quindi. Decisione che ha fatto storcere il naso ai membri più patriottici del comitato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Usa violenti: tre morti in una sparatoria in Texas

sparatpria-texas-tuttacronacaQuesta volta è stato il Texas il teatro di una nuova sparatoria avvenuta negli Stati Uniti. In un centro residenziale nella parte nord-ovest di Houston è stato aperto il fuoco e hanno perso la vita tre persone mentre altre due sono rimaste ferite gravemente. A riferirlo è stata la stampa locale, che ha citato l’ufficio dello sceriffo, che al momento non ha ancora rilasciato dichiarazioni sulle cause della sparatoria.

Economica, originale, nostalgica: la perfetta idea regalo!

fratelli-regalo-natale2013-tuttacronacaSaremo anche in piena crisi, ma il desiderio di fare un regalo non passa. Magari in occasione delle prossime feste. Parole d’ordine? Economico e originale. Perchè allora non aggiungerci anche un po’ di nostalgia e prendere spunto dall’idea postata su Reddit da olias32? Si tratta delle immagini “copiate” da due fratelli. Copiate da cosa? Dalle loro stesse foto d’infanzia. L’idea è venuta loro in occasione del 55° compleanno della loro madre e, tornati nei luoghi dove erano soliti trascorrere le vacanze, hanno assunto le stesse pose dell’epoca. Divertenti e dolci allo stesso tempo, a ricordarci che, in fondo, per quanti anni possano trascorrere, quello che conta non cambia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Arresto a Parigi: è l’attentatore?

attentatore-parigi-tuttacronacaFinito lo stato d’allerta a Parigi? Dopo il falso allarme di ieri, sembra sia arrivata la svolta: una persona è stata posta in stato di fermo nell’inchiesta sull’attentatore che terrorizza la capitale francese. Si tratterebbe, dagli indizi che giungono anche se la Procura non l’ha spiegato, dell’uomo che ha aperto il fuoco due giorni fa alla sede di Libération ferendo un assistente fotografo e che poi si è dato alla fuga senza che la polizia riuscisse a fermarlo. L’arresto oggi è avvenuto mentre il sospettato era  all’interno di un’automobile, in un parcheggio, e stava prendendo delle medicine, forse nell’intento di suicidarsi. Ad affermarlo la radio Europe 1. Lo stato di alterazione dell’individuo fermato, probabilmente per l’assunzione di farmaci, spiegherebbe il suo immediato trasferimento in ospedale. Sembra, stando a quanto appreso da fonti dell’inchiesta, che non sarebbe stato in grado di sostenere un interrogatorio. La Procura disporrà ora l’esame del Dna, per metterlo a confronto con i rilievi sulle tracce trovate sui bossoli e nell’auto dell’uomo preso lunedì pomeriggio in ostaggio. Il procuratore, Robert Gelli, ha precisato che l’esame della scientifica è stato effettuato sui bossoli ritrovati nella sede del giornale e davanti alla sede della Societé Generale, dove l’uomo ha sparato contro una vetrata, oltre che sulla portiera della Renault Twingo dell’ostaggio sequestrato durante venti minuti, tra la Defense e gli Champs-Elysees.

Tutti pazzi per il selfie (che ora ha un posto nel dizionario)

selfie-jfk-tuttacronaca1Lo scorso mese la parola “selfie” ha fatto il suo ingresso nell’Oxford Dictionaries. Si tratta di una “fotografia che uno scatta a sé stesso, in genere con uno smartphone o una webcam e che viene caricata su un social media”. In realtà, anche se il fenomeno è in piena esplosione in questo periodo, la moda dell’autoritratto è nata anni fa. Nel 2005 si parlava di “MySpace pic”, che il New Yorker descrive “un autoritratto amatoriale, con un flash accecante, spesso scattato di fronte allo specchio di un bagno”. Ma all’epoca MySpace era “popolata” da teenagers e queste foto presero una connotazione negativa o almeno adolescenziale. Del selfie, invece, sembra non riesca a farne a meno nessuno, celebrities incluse. E se ci chiediamo se anche i grandi del passato sarebbero caduti nella rete dell’autoscatto, e con che risultati, The Cape News, quotidiano del Sudafrica, prova a mostrare cosa sarebbe accaduto. Ha infatti chiesto a un’agenzia pubblicitaria di “ringiovanire” la propria immagine e per farlo ha utilizzato finti autoscatti delle più celebri fotografie di tutti i tempi. Ecco quindi Jackie Kennedy splendida in tailleur che si scatta una foto in auto con Mr. President oppure Winston Churchill con sigaro in una mano e smartphone nell’ altra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ ancora caccia all’uomo in Francia, sale la paura: “può colpire di nuovo”

francia-attentatore-tuttacronaca

Un volto, ma nessun nome questa è la sconvolgente verità che da ieri sta sconvolgendo la Francia e in particolare Parigi dove un uomo ha sparato alla redazione di ‘Libération’, ferendo un assistente fotografo ora ricoverato in prognosi riservata.  La polizia ha diffuso una nuova foto dell’attentatore di Parigi, questa volta con i contorni netti e in primo piano. Alto circa 1,70 – 1,80, barba di due-tre giorni e occhiali. Si tratta di un uomo “calmo e determinato”, che “sa ciò che fa”. Sanno che ha un’età compresa tra i 35 e i 45 anni, in apparenza europeo, forse con la testa rasata.

parigi-attentatore-francia-tuttacronaca

E’ stato anche ascoltato l’uomo che ieri è stato preso in ostaggio per  20 minuti. “Ha detto di essere uscito di prigione, di essere pronto a tutto e avere con sé una bomba” ha raccontato aggiungendo di aver visto la bomba che aveva in una delle due due borse. Nell’altra c’era un fucile a pompa. La polizia sta anche verificando alcune delle telefonate più credibili tra le centinaia ricevute dai cittadini, esortati dal procuratore a dare informazioni utili a un numero verde.

Giornalista minacciato con un fucile: è l’attentatore francese?

attentatore-parigi-tuttacronacaL’attentatore che ha ferito un assistente fotografo nella redazione del quotidiano francese Libértation potrebbe essere lo stesso uomo che lo scorso venerdì 17 novembre ha minacciato con un fucile un giornalista della BFMTV in Francia. Sono gli inquirenti che hanno visto il filmato ripreso dalle telecamere di sorveglianza la settimana scorsa a fare questo collegamento. Il video è stato pubblicato oggi in rete. 

Google dice stop alla pedopornografia

pedopornografia-google-tuttacronacaE’ stato l’amministratore delegato di Google, Eric Schmidt, a spiegare che il gruppo è al lavoro sullo sviluppo di una nuova tecnologia che consentirà di bloccare oltre 100mila richerche connesse al tema della pedopornografia. Per far questo, il colosso informatico ha mobilitato oltre 200 dipendenti sullo sviluppo della nuova tecnologia. Le limitazioni verranno applicate inizialmente ai Paesi di lingua inglese, ma saranno estese al resto del mondo (altre 158 lingue) in sei mesi. Spiega l’amministratore: “Abbiamo impostato con precisione Google Search per individuare nei nostri risultati i link legati all’abuso sessuale sui bambini. Anche se nessun algoritmo è perfetto e Google non può impedire che i pedofili aggiungano nuove immagini sul web, le novità introdotte hanno consentito di ripulire i risultati di più di 100.000 applicazioni potenzialmente correlati di abusi sessuali sui minori”.

Appena uscito di prigione, ecco il curriculum dell’attentatore di Parigi

attentatore-parigi3-tuttacronaca

E’ caccia all’uomo a Parigi e con il calar della sera le possibilità di prendere l’uomo diventano più complesse, anche se la polizia francese ha assicurato che sta facendo tutto il possibile per catturare l’attentatore. Inoltre sono uscite anche delle nuove notizie. E’ stata BFM-TV citando fonti dell’inchiesta, a sostenere che l’attentatore parlando con l’automobilista brevemente preso in ostaggio ha dichiarato di essere uscito da poco di prigione e di avere ordigni esplosivi nella borsa. Intanto sono state diffuse le foto dell’uomo che ha sconvolto la vita a Parigi e tenuto la Francia con il fiato sospeso.

Notizie vengono anche dall’ospedale dove è stato ricoverato il 23enne che oggi è stato ferito. Dopo un intervento di 6 ore per lui le condizioni restano gravi. Per 48 ore ancora, la sua prognosi resta riservata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La coppia americana che vive, oggi, nel 1888

coppia-vittoriana-tuttacronacaSarah Chrisman ha le idee chiare: “C’è chi sente di essere nato nel posto sbagliato, chi nel corpo sbagliato. Io sono nata nell’epoca sbagliata”. La sua decisione, nella quale il marito Gabriel l’appoggia e segue, è stata di cambiare vita e di viverla come se fosse il 1888. La 33enne americana vive così l’illusione di trovarsi nell’età vittoria, tanto da aver rinunciato a tutte le comodità della vita moderna, come smartphone, computer ed elettrodomestici di vario genere, per crearsi attorno un mondo in stile XIX secolo. Unica eccezione: Facebook. Qui, infatti, ogni tanto pubblica le foto della sua vita che sembra essere uscita da un dipinto impressionista. Non c’è nulla di “fuori tempo” nella loro vita: scaldano la loro abitazione di Port Townsend con il cherosene e fanno acquisti nell’unico negozio della zona risalente al XIX secolo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uomo in fuga a Parigi: ha con sè diverse bombe a mano

uomo-armato-parigi-tuttacronacaContinua la caccia all’uomo che ha aperto il fuoco alla sede della redazione del quotidiano Libération ferendo un assistente fotografo prima per poi sparare anche davanti alla sede della banca Société Generale. L’uomo si è quindi diretto agli Champs-Elysees prendendo in ostaggio un uomo che si trovava a passare a bordo della sua auto. Dopo essere sceso dalla vettura ha ripreso la sua fuga a piedi, nella zona fra George V, il Lungosenna e Trocadero. Si è quindi recato alla fermata della metropolitana. Si tratta di una persona di circa 40-45. Secondo l’identikit in mano alla polizia, l’uomo – che è stato fotografato – indossa un parka color kaki e un cappellino. E’ armato di fucile a pompa e, secondo dei testimoni, diverse bombe a mano. Le immagini dell’uomo che ha aperto il fuoco coincidono con quelle dell’aggressore che venerdì scorso, armato, era entrato nella sede di BFM TV, aveva minacciato un giornalista, poi aveva espulso due cartucce dal fucile a pompa, aggiungendo: “La prossima volta non mancherò il colpo”. Nel frattempo, il sito di Libération sarebbe stato attaccato da alcuni hacker, come ha denuncia to lo stesso giornale, in un breve messaggio sul suo profilo Twitter. Il sito “non può essere aggiornato per il momento”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ancora spari a Parigi: aperto il fuoco alla sede della banca Société Generale

sparatoria-francia-tuttacronacaMattinata infuocata oggi a Parigi. Dopo la sparatoria dentro la redazione del quotidiano francese Libération, durante la quale è rimasto ferito gravemente l’assistente di un fotografo, lo stesso uomo si è diretto alla sede della banca Société Generale, alla Defense di Parigi, il quartiere degli affari della città. Qui ha aperto il fuoco attorno a mezzogiorno. Stando alle prime informazioni, nessuno è rimasto ferito.

Le ultime notizie riportano che la polizia è intenta nella caccia all’uomo, con le auto delle forze dell’ordine che stanno affluendo sugli Champs-Elysees mentre un elicottero sorvola la zona. L’aggressore si sarebbe fatto lasciare sulla celebre avenue da un automobilista preso in ostaggio. L’uomo ha riferito di essere stato costretto a prendere a bordo l’attentatore.

London Garden Bridge: un ponte-giardino pedonale per Londra

ponte-tamigi-tuttacronacaLa Transport for London ha indetto un concorso di idee per migliorare i collegamenti tra la zona nord e quella sud di Londra. A vincere il progetto del designer Thomas Heatherwick e degli ingegneri di Arup che hanno ideato un ponte-giardino pedonale da 150 milioni di sterline (178 milioni di euro)  per attraversare il Tamigi. La caratteristica? Il London Garden Bridge sarà ricoperto da un parco urbano: si estenderà dall’area della Temple Church a quella di South Bank attraverso una struttura sostenuta da due soli pilastri sulla quale cresceranno alberi, erbe, orti e fiori tipici della Gran Bretagna. Lungo i suoi 360 metri, sarà possibile quindi godersi la natura e il panorama e che si inserisce nell’habitat urbano della capitale britannica in maniera equilibrata, oltre a ridurre al minimo l’impatto ambientale. I londinesi avranno tempo fino al 20 dicembre per presentare le proprie osservazioni sul progetto dovrebbe essere completato entro il 2017.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La nave che sembra partire per un viaggio nell’ignoto

norwegian-gateaway-tuttacronacaSono le immagini di Ingo Wagner a trasportarci sulla soglia di un mondo che sembra quasi incantato. La magia è data da quella nebbia che sfuma i contorni e lascia appena intravvedere i contorni. Il fotografo si troava a Papenburg, nella Germania del Nord, dove nei cantieri Meyer è avvenuto più che un vero e proprio varo il commiato di una neonata nave da crociera, la Norwegian Getaway, un gigante da quasi 350 metri e oltre 140 mila tonnellate. In molti hanno affollato le rive per augurare buon viaggio all’imbarcazione che, in mezzo alla nebbia, sembra destinata a viaggiare attraverso l’ignoto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sparatoria nella sede del quotidiano francese Libération: ferito un fotografo

liberation-tuttacronacaUn tweet ha reso noto al mondo quello che stava accadendo a Parigi, nella sede del quotidiano francese Libération. A scriverlo, il giornalista economico Dominique Albertini che ha spiegato: “Qualcuno è entrato a Libé con una carabina e ha sparato su un assistente fotografo. Polizia sul posto”.

liberationa-twitter-tuttacronacaL’aggressore ha aperto il fuoco con una carabina ferendo gravemente un fotografo con due colpi, uno al torace e l’altro alla schiena, mentre si trovava all’ingresso della redazione. L’uomo è stato dichiarato ora in prognosi riservata, secondo quanto riferito da fonti della polizia. In seguito, l’attentatore è poi fuggito mentre tutti i giornalisti si erano rifugiati agli ultimi piani.  Sempre a Parigi, lo scorso venerdì, un uomo si era introdotto nella redazione dell’emittente televisiva BfmTv, dove ha minacciato i giornalisti di aprire il fuoco. Non si sa ancora se esista un legame tra i due episodi.

Famiglia sterminata dai narcos in Messico

polizia-messicana-tuttacronacaE’ stata sterminata un’intera famiglia a Ciudad Juarez, nel nord del Messico. Le otto vittime, tra le quali due bambine di quattro anni, sono state sorprese da dei killer armati che hanno fatto irruzione in un’abitazione. In questa città, che sorge a poca distanza dal valico con gli Stati Uniti El Paso, lungo la direttrice della droga, fino a non molto tempo fa era il centro più violento del Messico, dilaniato dalla violenza dei narcotraffico che dal 2006 si stima abbia fatto almeno 80.000 morti.

Non dimenticatevi questo nome: Brunette Moffy. Sarà lei la nuova top?

topmodel-tuttacronacaL’agenzia Storm Models è famosa per aver scoperto alcune tra le grandi top model come Kate Moss, Cindy Crawford, Andrej Pejic e Cara Delevingne. L’ultima arrivata si chiama Brunette Moffy, che ha già debuttato in copertina sul magazine Pop, una pubblicazione britannica di tendenza, la scorsa estate. La particolarità dell’aspirante top? Uno sguardo che non passa inosservato, la ragazza è infatti affetta da strabismo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Beau&Theo: la strana, dolcissima coppia. Sogni d’oro a loro!

beau-theo-tuttacronacaDifficile trovare una coppia più tenera di quella composta dal piccolo Beau e dal suo amico a quattro zampe Theo. A quanto sembra, almeno a guardare le immagini scattate dalla madre, l’americana Jessica Shyba, i due adorano schiacciare qualche sonnellino, purchè lo facciano assieme. Le foto stanno rapidamente facendo il giro dal web, questo grazie alla donna, autrice del blog Momma’s Gone City, che da quando Theo ha fatto la sua comparsa in famiglia ha iniziato a immortalare i due “ometti” condividendo i loro riposini sul suo account Instagram

Questo slideshow richiede JavaScript.

Incontri ravvicinati… con una balena!

balena-kayak-tuttacronacaPagaiava tranquillamente sul suo kayak il biologo marino Giancarlo Thomae, al largo della baia di Monterey, in California, quando ha assistito ad una scena quanto meno inusuale: “36 tonnellate di balena” sono apparse all’improvviso, a distanza più che ravvicinata. L’animale è emerso dall’acqua stampando in faccia ai canoisti un’espressione sorpresa per poi allontanarsi rapidamente senza procurare danni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lingerie in festa: Victoria’s Secret Fashion Show

victoriasecret-tuttacronacaE’ andato in scena il 18° Victoria’s Secret Fashion Show e tutti gli amanti della lingerie non sono rimasti delusi dalla sfilata del marchio più famoso del mondo. I costumi fatti ad arte, ognuno con un tema diverso, impreziositi da piume, pelle, strascichi, diamanti e completati dagli stiletto di Nicholas Kirkwood e Sophia Webster hanno incantato gli occhi accompagnati dalle note del gruppo musicale Fall out Boy e della cantante Taylor Swift.

E se non potevano passare inosservate le mise a tema “Angelo di neve, Invasione britannica, il relitto navale, notti parigine, e l’uccello del paradiso” presentate da Karlie Kloss, Joan Smalls, Alessandra Ambrosio e Doutzen Kroes, la reginetta della festa è stata Candice Swanepoel, che ha indossato il reggiseno più atteso, quello da 10 milioni di dollari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un geko, una rana e una lucertola… come non si erano mai visti prima!

animali-australia-tuttacronacaTre specie di vertebrati che hanno vissuto isolati per milioni d’anni. E’ stata questa la scoperta fatta da alcuni scienziati australiani che hanno esplorato un “mondo perduto” nel nord dell’isola. Sul promontorio di Cape Melville, rilievo alto centinaia di metri e composto di rocce di granito, sono giunti una troupe televisiva di National Geographic e Conrad Hoskin, della James Cook University, che ha spiegato: “La cima di Capo Melville è un mondo perduto . E scoprire queste nuove specie è il lavoro di una vita”. Proprio lo scienziato ha avuto l’opportunità di aggiungere alla classificazione delle specie viventi il geco con una piastra allungata per coda su cui compaiono due occhi finti che è stato ribattezzato Saltuarius eximius (eccezionale in latino). L’animale misura circa otto pollici ed è il superstite di un tempo dove la foresta pluviale copriva una vasta area della pianura australiana. Ma non solo: gli scienziati, il cui lavoro è stato pubblicato su Zootaxa, hanno individuato anche una nuova specie di lucertola e una rana dalla pelle dorata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Shake! Quando a scuotersi… sono i nostri amici a quattro zampe

shake-cani-tuttacronacaI nostri amici a quattro zampe trovano sempre il modo di regalarci un sorriso, anche se a volte lo fanno del tutto inconsapevolmente. Come c’insegna il libro Shake, della trentenne Carli Davidson, che raccoglie 130 immagini di cani che si scuotono. La fotografa ha iniziato a ritrarre animali allo zoo di Portland, dove lavorava. Nei suoi primi scatti apparivano orsi, rapaci, serpenti, dopo di che ha sentito crescere la passione per i cani e proprio osservando Norbert, il suo dogue de Bordeaux, che si scuoteva dopo essere stato sotto la pioggia, ha avuto l’idea del progetto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uomini di Ducati: quando la pubblicità… è “maschio”

manigale-tuttacronacaTutti i giorni si criticano le pubblicità che utilizzano il corpo della donna per commercializzare qualsiasi prodotto. C’è chi ha pensato di provare a cambiare registro. E si è spinto oltre: ha modificato anche il binomio donne e motori. MotoCorsa, un concessionario Ducati a Portland, in Oregon, dopo aver realizzato degli scatti con una modella accanto a una moto ha preso come testimonial i suoi stessi dipendenti, facendoli posare come la ragazza. Il risultato è la serie Manigale. Che ne pensate?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Divampano le fiamme in Australia: un morto e centinaia di evacuati

australia-incendi-tuttacronacaE’ giunta prima del solito, in Australia, la stagione degli incendi, che si sta rivelando molto più distruttiva rispetto alla sua solita furia. Questo a causa di alte temperature, siccità e forti venti: le fiamme si propagano rapidamente e, stando alle prime stime, sarebbero 500 i km quadrati di territorio già divorati dal fuoco. Negli ultimi giorni le fiamme si sono propagate su ampie porzioni di territorio nel New South Wales, lo stato a sud-est con capitale Sydney, distruggendo numerose case e causando la morte di una persona. Per le autorità locali, sarebbe la peggiore serie di incendi degli ultimi dieci anni. Si stima che saranno necessarie intere giornate prima che i roghi siano messi sotto cotrollo. Nel frattempo sono centinaia le persone che hanno dovuto evacuare le loro abitazioni mentre in alcune zone le fiamme hanno raggiunto i 30 metri di altezza, come hanno spiegato alcuni pompieri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Una casa da hobbit… a misura d’uomo?

casa-hobbit-tuttacronaca2,54 metri. Tanto è grande l’abitazione di Dan Price. Immersa nei boschi dell’Oregon, potrebbe sembrare una sistemazione proibitiva ma il fotogiornalista la trova comoda. Price non si fa mancare nulla nella casa che lui stesso ha costruito: acqua corrente, elettrcità, anche iPad e Macbook. Tutto quello che gli serve, almeno da quando ha divorziato ed è uscito dalla casa di famiglia, dove viveva anche con i figli.

La sua casa da Hobbit ha per di più un grande pregio: ha tutto a portata di mano: “Non soffro più di stress alla ricerca nevrotica di ogni cosa. Sono stato uno giornalista con orari folli. La gente lavora e vive in schiavitù. Io faccio quello che amo: disegno e viaggio. Chi, sano di mente, spende tutti quei soldi per ilmutuo di una casa in cui non si ha mai tempo di vivere?”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se solo le case potessero volare via…

case-volanti-tuttacronacaVolare con la fantasia… o con la casa? Un po’ come nel film Up, ma senza l’ausilio dei palloncini, le abitazioni immortalate dalla francese Laurent Chehere, appassionata di “surrealismo”, hanno preso il volo. Non importa la tipologia, che sia un palazzo, un tendone da circo o un camper, tutte sono rimaste sospese in aria, alcune ancorate a terra solo grazie ai fili della corrente. Le fotografie, che verranno esposte a New york, alla Muriel Guepin Gallery, dal 1 novembre al 1 dicembre, sono state create digitalmente e la fotografa ha preso spunto dalle abitazioni dei quartieri più poveri. Impossibile non chiedersi che viaggio hanno intenzione di compiere…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Raphael Dumont e il suo “atterraggio” sul Lago di Garda

volo-alare-lagodigarda-tuttacronacaIn molti l’hanno ritenuto un fake, ma ciò non toglie che il video in cui si assiste alla presunta prodezza del francese Raphael Dumont, 31enne di Chamonix che “atterra” nelle acque del Lago di Garda al termine di un lungo volo con la tuta alare è da vertigini. Da quello che appare, l’atleta plana senza l’aiuto del paracadute per poi terminare il volo con una lunga scivolata sull’acqua. Tra gli applausi. L’impresa è stata realizzata lo scorso 30 settembre e il video, postato su Youtube, ha già ricevuto oltre 729mila visualizzazioni.

Il soldato che commuove il popolo del web

soldato-saluto-tuttacronacaLa foto di Josh Hargis, caporale dell’esercito americano ferito lo scorso 6 ottobre durante un attentato mentre si trovava in missione in Afghanistan, ha commosso la rete. L’uomo, steso sul suo letto d’ospedale, alza il braccio per fare il saluto militare quando il suo superiore gli consegna la croce al valore “Purple Heart”. E’ proprio questo momento che è stato immortalato nello scatto del comandato e che poi è stato spedito alla moglie del soldato. Assieme all’immagine, la donna ha ricevuto una lettera in cui il comandante di Hargis definisce quest’attimo come “il più grande di cui sono stato testimone nei miei dieci anni nell’esercito”.

letterasoldato-tuttacronaca

Nude per beneficienza: ma le femministe insorgono

calendario-ragazze-nude-tuttacronacaSono gli ultimi mesi dell’anno e come da tradizione s’inizia a pensare ai calendari che verranno. E fanno la loro apparizione i nudi di donna. A far discutere a Coventry, in Gran Bretagna, è quello della squadra femminile di canottaggio dell’Università di Warwick, con le giovani atlete che hanno deciso di posare nude per poi devolvere il ricavato in beneficenza. Ma le femministe non approvano e insorgono. A stretto giro di posta, però, sono arrivate le risposte delle studentesse che non hanno intenzione di tornare sui loro passi: “Le femministe vogliono portare avanti la loro lotta per la parità dei diritti, ma in questo caso il nostro calendario non ostacola la loro ‘missione'”.

Tra le accuse mosse alle sportive, c’è chi afferma che alcune di loro avrebbero aderito all’iniziativa solo per avere visibilità. C’è anche chi ha denunciato all’HuffPost che alcune delle modelle improvvisate non  sapevano nemmeno per quale motivo si sarebbero dovute spogliare. Del resto già l’anno scorso, quand’era stato creato un calendario simile, si erano avute molte polemiche, che però non hanno fatto desistere le sportive, visto anche il successo ottenuto. Le circa 8 sterline a cui è venduto il calendario saranno devolute per la ricerca del cancro al seno, così le ragazze rispondono alle agguerrite femministe: “La ricerca per il cancro deve essere penalizzata dal dibattito politico?”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

I principi della Disney… fanno coming out!

principi-gay-tuttacronacaI personaggi Disney invadono il presente. Lo fanno nella serie tv “Once upon a time” che, nella terza stagione, riserva una sorpresa: la principessa Mulan, che in precedenza aveva mostrato di provare qualcosa per il principe Filippo, rivela il suo amore per la Bella addormentata. Viene quindi così sfatato il mito che il “vissero per sempre felici e contenti” sia attribuibile solo a una coppia composta da un principe e una principessa.

Ma non è solo la tv a spiegare che il paladino non è “costretto” ad innamorarsi dell’eroina in difficoltà. Il lieto fine si può avere anche quando la coppia è omosessuale, come mostra il sito Gay Tv, che ha raccolto alcune immagini in cui i principi Disney sono uniti in romantici baci. Si legge: “I principi Disney mollano quelle lagne delle principesse e si fidanzano tra di loro, in queste illustrazioni di vari artisti”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mother: uno sguardo all’essenza della maternità

mother-tuttacronaca“Ho pensato che diventare madre avrebbe cambiato chi sono e ho voluto riflettere su questo” ha spiegato la fotografa israeloamericana Elinor Carucci, al Telegraph. “Le cose cambiano, non solo i nostri corpi.” Per testimoniare questo suo cambiamento, si è così dedicata alla serie “mother” che, attraversando le varie fasi dalla gravidanza, agli allattamenti, ai primi litigi e i momenti d’intimità, ha immortalato se stessa e l’infanzia dei suoi gemelli per cercare l’essenza della maternità. Con questa serie la Carucci, nota per la sua dedizione alla realtà, esplora non solo i momenti di felicità e di rabbia dei genitori, ma anche gli aspetti sensuali e maliconici del crescere i figli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Victoria’s Secret Fashion Show: Candice Swanepoel presenterà il Fantasy Bra

victoriasecret-CANDICE-SWANEPOEL-tuttacronacaVictoria’s Secret ha annunciato ieri che sarà la modella sudafricana Candice Swanepoel, 24 anni, a indossare il Fantasy Bra in occasione del Fashion Show 2013. Il Fantasy Bra rappresenta la chiusura della passerella della casa di moda, tradizione inaugurata nel 1996, quando Claudia Schiffer sfilò con il “Million Dollar Miracle Bra”. Quest’anno la creazione di Mouawad è a dir poco regale: completo di cinta, il capo è infatti ricoperto da 4.200 pietre preziose, fra cui rubini, diamanti e zaffiri gialli, incastonati in oro da 18 carati con un rubino da 52 carati nel mezzo. Il tutto per un valore di 10 milioni di dollari. E’ la prima volta che la topmodel viene scelta per la chiusura dello show, che quest’anno sarà trasmetto da CBS il 10 dicembre. In precedenza il Fantasy Bra era stato presentato da Miranda Kerr (2011),  Gisele Bündchen (2000 è 2005) e Heidi Klum (1999, 2001 e 2003). Il più costoso tra tutti è stato il “Red Hot Fantasy Bra”, indossato dalla Bündchen nel 2000.

L’uomo immortala la natura selvaggia: Wildlife Photographer of the Year

elefanti-tuttacronacaAl Museo di Storia Naturale di Londra sono stati annunciati i vincitori della Wildlife Photographer of the Year Competition. A trionfare il fotografo sudafricano Greg du Toit, acclamato Wildlife Photographer of the Year 2013 per il suo scatto Essence of elephants, un impressionante ritratto di quattro elefanti che du Toit ha immortalato nella riserva naturale Northen Tuli Game, in Botswana.

Ma il concorso ha sancito anche un altro vincitore, quello della categoria dei bambini: si tratta del 14enne Udayan Rao Pawar, premiato per questa foto di un coccodrillo femmina con i suoi cuccioli sul fiume Chambal, in India.

coccodrillo-tuttacronacaMa al concorso hanno preso parte, vincendo in altre categorie, altre foto che non possono passare inosservate…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ad ogni cucciolo… il suo biberon!

animali-biberon-tuttacronacaNon sempre i cuccioli che nascono nei giardini zoologici hanno a loro disposizione abbastanza latte. Ecco allora che, per supplire alla mancanza, chi si prende cura di loro integra la dieta con del latte artificiale. Come? Con gli immancabili biberon! Ecco alcuni degli scatti più belli di queste “poppate”:

Questo slideshow richiede JavaScript.

La natura non smette di stupirci: gli animali più strani

animali-strani-tuttacronacaCosì particolari da non sembrare neanche reali. La natura riesce sempre a sorprenderci, presentandoci animali con caratteristiche fisiche sempre diverse e affascinanti. Ma queste specie uniche rischiano di scomparire, come il Blobfish, conosciuto come il pesce “dalla faccia triste”  (Psychrolutes Marcidus), vittima della pesca a strascico sui fondali. E’ Buzzfeed a proporre una raccolta fotografica di alcune tra le creature più strane:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Faccio un tuffo… in hotel!

piscine-hotel-tuttacronacaPiscine in Spagna? Siamo abituati a pensare a quelle che hanno ospitato i Mondiali di Nuoto di Barcellona, il Palau Sant Jordi, la Piscina Bernat Picornell e la Piscina Municipal de Montjuïc. Nulla a che vedere con l’idea di una vacanza rilassante insomma. Ma dove andare se si progetta una vacanza durante la quale trascorrere ore su ore rilassandosi a fatica zero? La dritta giusta arriva da alcuni utenti di minube: ecco allora una galleria con le migliori piscine che si possono trovare negli hotel spagnoli. Buon tuffo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

I like di Facebook non sono d’aiuto: la campagna shock di Crisis Relief

campagna-shock-facebook

L’agenzia Publicis di Singapore ha realizzato una campagna shock “contro” i like di Facebook che si è aggiudicata un Leone d’Oro al Festival Internazionale della Creatività a Cannes. Partendo dal presupposto che “Mettere Like non significa aiutare”, la campagna di Crisis Relief  Singapore ha trattato il tema delle emergenze umanitarie derivanti da guerre, terremoti e inondazioni così come appaiono oggi via social network: ossia delle immagini che ricevono, da parte degli utenti, numerosi “Mi piace” ma nessun aiuto concreto. Si è partiti così da foto autentiche, alle quali sono stati aggiunti digitalmente un grande numero di pollici alzati a simboleggiare i Like, per poi lanciare un appello: “Diventa volontario. Cambia una vita”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La lascia morire: “non posso entrare nel bagno delle donne”

emily

La famiglia di Emily Hamlin ha citato a giudizio i proprietari della palestra frequentata dalla figlia e un dipendente che vi lavora. Era il febbraio del 2012 quando la ragazza di Long Island si è sentita male negli spogliatoi del Planet Planet Fitness. Un impiegato ha opposto rifiutato all’entrare perché voleva rispettare il divieto di ingresso agli uomini ed Emily è morta. Ora l’uomo rischia un’imputazione per omissione di soccorso. Janine, la madre della 22enne, ha dichiarato: “Voglio sapere perché nessuno l’ha aiutata. Avrebbe potuto semplicemente chiamato il 911. E’ sconcertante per me”.

Quando gli amici a quattro zampe… sono sulla cresta dell’onda

surf-cani

Si è tenuta sulle spiagge  californiane di San Diego la 2013 Loews Surf Dog Competition, l’esibizione benefica a favore degli amici a quattro zampe che richiama gli appassionati del surf. Sulla tavola proprio loro, i migliori amici dell’uomo. Ecco che cani di tutte le razze si sono sfidati sulle onde, scivolando sull’acqua come provetti sportivi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uno sguardo a… “mondo gatto”!

gatto-con-delfino

Quante ne combinano i nostri amici gatti? Corrono sullo skateboard, imparano a far le capriole, giocano all’arrampicata libera e riescono perfino a stringere amicizia con un delfino! E ovviamente finiscono immortalati e condivisi in rete… in modo da strappare un sorriso a tutti!

Questo slideshow richiede JavaScript.

In giro per l’Europa… da uno zoo all’altro!

cuccioli

Sono molti gli zoo presenti in Europa dove si possono trovare animali di tutte le razze e specie. Lo Schönbrunn, a Vienna, è quello più antico del mondo: la sua inaugurazione risale al 1752 e vanta una media di due milioni di visitatori l’anno, ance se sulla rete non sembra riscontrare particolare successo, a differenza di quello londinese: per lui 23mila followers e delle new entry di eccellenza: Jae Jae e Melati, sue splendide tigri di Sumatra.  Ma anche Kumbuka, un gorilla di 15 anni da poco arrivato. In Gran Bretagna è poi anche possibile visitare lo zoo di Chester, il più grande di tutto il Regno Unito con 11mila animali e 19mila visitatori virtuali. Qui si possono conoscere Tina il bradipo, Nima il panda rosso, e Millie il baby giraffa. Chi ha da poco spento le 100 candeline è lo zoo di Edimburgo, che si vanta di avere la più grande piscina per pinguini d’Europa. Chi invece ha organizzato un reality, in onda su RTE One, è lo zoo di Dublino, che racconterà l’amore tra Marmaduke e Rio (due tapiri) e “l’adolescenza” di Budi, giovane elefante. Quello di Praga è invece più recente, la sua inaugurazione risale al 1931, che ha subito però seri danneggiamenti nel corso dell’alluvione del 2002. In primavera ha tagliato il nastro alla valle degli elefanti e sono state aperte nuove case per gli ippopotami. Imperdibile poi l’adventure zoo di Hanover, dove si possono ammirare le immersioni dei pinguini, degli orsi polari e delle foche, ma anche i cuccioli di elefante e i gorilla di montagna. Gli orsi polari, gli elefanti ed Enzo, il leone marino californiano si possono andare a salutare, invece, a Berlino. Per un’esperienza diversa, una zoo-immersion, indispensabile arrivare al bioparco di Valencia, suddiviso in quattro zone che danno l’impressione di un viaggio in Africa: savana, foresta equatoriale, Madagascar e zone umide. Ma anche in Italia abbiamo di che andare orgogliosi: oltre al bio parco di Roma e al parco faunistico di Bergamo, a Fasano, in Puglia, è possibile vivere l’avventura di un vero e proprio safari a bordo della propria auto e ammirare leoni, tigri, elefanti e antilopi e, se non si ha voglia di guidare, si può sempre optare per un viaggio in treno attraverso il villaggio delle scimmie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: