Il video-parodia su Branca e i suoi “grandi colpi”

branca_videoparodia-tuttacronacaChe ormai tra Marco Branca e i tifosi nerazzurri sia finito l’idillio è noto. Il direttore dell’area tecnica viene infatti visto come il principale responsabile del fallimento della squadra e per Branca, ormai, si avvicina il capolineo: dovrebbe infatti lasciare l’Inter al termine della stagione. Nel frattempo, in rete, spopola un video-parodia che ricorda a tutti ‘i migliori acquisti’ effettuati dal dirigente dell’Inter.

La rinasciata del Milan… inizia dalle retrovie?

clarence-seedorf-tuttacronacaIl centrale difensivo Davide Astori, cresciuto nel settore giovanile del Milan, è cresciuto per tre anni con la maglia del Cagliari ed è riuscito anche ad aggiudicarsi quella della Nazionale. Nel futuro del giocatore, però, c’è una big italiana. Quello che appare evidentente, è che non è interessato a club esteri, tanto da aver rifiutato le offerte di Southampton e Galatasaray. Del resto Cellino è pronto a farlo partire per una cifra compresa tra i 10 e i 12 milioni di euro e il club che lo vuole è disposto a sborsare tale cifra. Si tratta dei rossoneri di Seedorf, che vogliono riavere Astori e le “pratiche” sono state avviate. In cambio a Cagliari andranno un paio di Primavera, condizione sine qua non dei sardi, e così la retroguardia del Milan potrà finalmente avere un difensore mancino naturale (che conosce benissimo l’ambiente, tra l’altro), italiano e pedina anche per poter finalmente liberarsi di Mexes ormai ufficialmente sul mercato e difficilmente coinvolto nei prossimi mesi dal neo allenatore olandese che lo stima davvero poco. Il futuro del Milan è la coppia Rami-Astori? La possibilità c’è…

La stoccata di Moggi all’Inter

moggi_su_inter-tuttacronacaLuciano Moggi è intervenuto ai microfoni di Calciomercatonews e non ha risparmiato una stoccata all’Inter per quel che riguarda il mercato: “Hernanes? La Lazio ha venduto un buon giocatore al prezzo di un campione, solo l’Inter poteva pagare 20 milioni per il suo cartellino. Non hanno operato bene sul mercato e la gara contro la Juve ne è la riprova. Non sono intervenuti in difesa e attacco che erano due reparti che necessitavano l’intervento”.

I tre colpi di mercato sull’Inter: si punta a rafforzare la squadra

nemanja-vidic-tuttacronacaL’Inter, e il suo presidente Thohir, ha un unico scopo: rafforzarsi. Per questo motivo, dopo aver quasi bloccato Nemanja Vidic, in scadenza di contratto con il Manchester United, i nerazzurri stanno pensando ad altri due colpo di mercato. Stando a quanto riporta Sportmediaset, si tratterebbe di Sime Vrsaljko, laterale destro 22enne del Genoa di nazionalità croata seguito da tempo, e di Alvaro Morata, centravanti 21enne del Real Madrid che non riesce a trovar spazio con Carlo Ancelotti e che potrebbe lasciare i blancos al termine di questa stagione.

Thohir subisce pressing… dalle banche!

Erick-Thohir-tuttacronacaE’ Milano Finanza a spiegare che gli istituti di credito esposti nei confronti dell’Inter stanno pressando il tycoon indonesiano per avere garanzei. All’epoca dell’acquisto della società, Thohir e i suoi soci, Rosan Roeslani ed Handy Soetedjo, si sono impegnati a pagare circa 250 milioni di euro. Di questi, 75 erano destinati all’aumento del capitale sociale mentre gli altri 180 servivano per la copertura di parte dei debiti contratti durante la gestione Moratti. Ma, così sembra, ad oggi non sarebbero state presentate le fidejussioni delle banche di riferimento degli indonesiani deputate a intervenire in caso di insolvenza. Al momento, tuttavia, il ritardo non allarma, visto che potrebbe essere dovuto a motivi tecnici. La situazione debitoria del gruppo Inter si aggira però intorno ai 200 milioni di euro e quindi le banche sono molto vigili. Dopo anni di tranquillità garantiti da Massimo Moratti, che puntualmente provvedeva a ripianare i debiti, ora c’è un soggetto nuovo, fatto che rende necessaria la prudenza.

All’Inter torna Leonardo? Per lui possibili due ruoli…

Leonardo-tuttacronacaSi torna a fare un nome già noto al popolo interista: Leonardo. Lo scenario che si è aperto, infatti, è quello di un possibile ritorno in nerazzurro dell’ormai ex dirigente del PSG e che solo pochi anni fa aveva scelto di accettare la sfida di Moratti e di sedere sulla panchina dell’Inter, dopo la cacciata di Benitez, solo per poi volare a Parigi, seguendo il richiamo di un ingaggio da capogiro e di un ruolo da dirigente. Ora, tuttavia, potrebbe tornare sui suoi passi, complice anche quella squalifica sulla quale dovrà esprimersi per ultimo il Consiglio di Stato. Ma nel frattempo Leo si starebbe guardando attorno, almeno stando a quanto riporta Tuttomercatoweb.com, che parla di un suo possibile ritorno in nerazzurro: perchè con Branca ormai prossimo a lasciare la società interista e con un allenatore che non è mai entrato nel cuore del nuovo presidente, lui potrebbe essere l’uomo giusto, per gestire sia il mercato che il campo. Perchè le possibilità sono due: potrebbe prendere il posto di Branca, che ormai sembra a un passo dall’addio dopo la recente sessione di mercato che non ha convinto la dirigenza, oppure tornare in panchina al posto di Mazzari.

Juve e Inter parlano ancora di mercato?

Ranocchia-Inter-juve-tuttacronacaE’ Sportmediaset che riporta un retroscena che farà drizzare le antenne di bianconeri e nerazzurri: le due società potrebbero infatti tornare al tavolo delle trattative riaprendo un vecchio discorso. Che Antonio Conte si sia da tempo mostrato interessato interessato ad Andrea Ranocchia è noto, quello che si scopre ora è che, stando a quanto riporta il sito, al termine della gara tra Juventus e Inter ci sarebbe stato un incontro tra i due. el “matrimonio” tra il tecnico e il centrale interista si parla da molto e questo abbraccio potrebbe sancirlo. Tanto che, secondo alcuni, il fatto che il giocatore abbia detto no al Galatasaray sarebbe dovuto anche al futuro in bianconero. Del resto, già prima del match, noto anche come Derby d’Italia, si era vociferato che l’incontro sarebbe potuto essere importante anche sul fronte del mercato. 

La Juve vince… e il tifoso si cala i pantaloni per esultare!

juve-inter-tuttacronacaLa Juve ha travolto l’Inter allo Juventus Stadium e un tifoso bianconero, per festeggiare il netto trionfo ha pensato di calarsi i pantaloni per motrare la sua nudità agli interisti. In seguito, l’uomo è stato denunciato. Stessa sorte toccata anche ad altri tre ultras presenti ieri allo stadio: due juventini, che avevano tirato oggetti all’arrivo del bus della squadra nerazzurra, e un interista che aveva portato allo stadio una torcia illuminante vietata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tifosi bianconeri attaccano il pullman dell’Inter

bus-inter-attacco-tifosi-juventini-tuttacronaca

Brutto episodio all’ingresso dello Juventus Stadium, dove la polizia ha fermato quattro tifosi bianconeri che avevano lanciato oggetti contro il pullman dell’Inter che ha riportato lievi danni. Duro e immediato il commento dell’ad juventino “La Juventus biasima comportamenti del genere – commenta ai microfoni di Sky l’ad bianconero Beppe Marotta – capita spesso anche a noi. Di sicuro si tratta di atti vandalici che vanno condannati”, lo stesso Marotta ha poi aggiunto“Oggi i toni del confronto tra le due società delle scorse settimane sono stati abbassati  e abbiamo accolto i dirigenti dell’Inter con la consueta ospitalità. Questa sera tocca ai 22 in campo e basta”.

Inarrestabile Juventus: batte l’Inter per 3 reti a 1

juve-inter-tuttacronacaIl posticipo domenicale della 22a giornata di campionato vede scedere sul rettangolo dello Juventus Stadium gli uomini di Conte che affrontano gli 11 di Mazzarri. Al derbyd’Italia i bianconeri arrivano determinati a ricominciare a vincere dopo il pareggio della settimana scorsa contro la Lazio. Per i nerazzurri una vittoria è l’unico risultato che potrebbe dare carica alla squadra che nel pomeriggio si è vista sorpassare in classifica dal Verona. La Juve schiera un 3-5-2 con Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente. Risponde l’inter con un 3-5-1-1 che vede in campo Handanovic; Campagnaro, Rolando, Juan Jesus; Jonathan, Kovacic, Kuzmanovic,  Taider, Nagatomo; R. Alvarez; Palacio. I padroni di casa passano in vantaggio al 15′: lancio di Pirlo  che trova Lichtsteiner, completamente libero, che insacca alle spalle di Handanovic di testa: 1-0!

Al 40′ arriva un’imperdibile occasione gol per i nerazzurri ma Palacio, da pochi metri, spara alle stelle. Il primo tempo termina con la Juve meritatamente in vantaggio. Prima del gol, c’era voluto un Handanovic super per negare la rete a Tevez. E se anche Asamoah e Pogba rappresentano un pericolo, risponde un’Inter poco incisiva. Già nel primo minuto della ripresa Asamoah conquista un corner per i bianconeri sugli sviluppi del quale Pogba di forza si incunea in area, la palla arriva a Chiellini, il difensore, a tu per tu con Handanovic non sbaglia! 2-0!

All’11 della ripresa arriva il terzo gol della Juve che approfitta della disattenzione della difesa nerazzurra. Tiro di Pogba, sulla respinta di Handanovic, Vidal piomba sul pallone e conclude con un tiro potente che va a segno. 3-0!

Al 26′ arriva la risposta interista, con i nerazzurri che accorciano le distanze: su calcio d’angolo, la palla giunge a Rolando che insacca con un sinistro rasoterra preciso. 3-1!

Dopo un palo di Vucinic al secondo minuto di recupero, arriva il triplo fischio: l’Inter non riesce a contrastare l’inarrestabile corsa dei bianconeri che ora si portano a +9 sulla Roma che oggi non ha potuto giocare a causa della forte pioggia abbattutasi su Roma.

Il derby d’Italia Juve-Inter deciderà le sorti del calciomercato: ecco perchè

andrea-ranocchia-tuttacronacaDerby d’Italia questa sera allo Juventus Stadium dove i nerazzurri arrivano con oltre 20 punti di svantaggio accumulati nel corso delle prime 21 gare di questa stagione. Ma l’incontro di questa sera non sarà solo una sfida importante per il campionato, con la Juve determinata a ricominciare a vincere e riprendere la sua fuga, ma anche per quel che riguarda il mercato di casa Inter. E’ infatti stato registrato un momentaneo stop nella trattativa fra la società e il Galatasaray per Andrea Ranocchia. TuttoMercatoWeb spiega che la società di Thohir ha infatti deciso di rimandare la decisione finale sulla cessione del difensore ai turchi a dopo la sfida di stasera. La dirigenza ritiene di fondamentale importanza, anche per il futuro, la gara con i bianconeri e le sorti di Andrea Ranocchia saranno decise dopo il big match di stasera. Il Galatasaray aspetta, Ranocchia intanto è stato convocato da Mazzarri. Le parti sono già d’accordo per il prestito secco del giocatore ma l’Inter potrebbe rendersi protagonista di una clamorosa retromarcia. Tutto dipende dal posticipo. Questa sera o al più tardi domani mattina ne sapremo di più.

Roma-Parma: i giallorossi all’inseguimento della capolista, ma ci sono insidie

roma-parma-tuttacronacaNon una sfida facile quella che si prospetta per gli uomini di Garcia e che si giocherà oggi all’Olimpico di Roma, dove nel frattempo la pioggia continua a cadere. Lo stesso tecnico, in conferenza, ha ammesso di temere il match contro un Parma che è un avversario ostico e fa risultato da dieci giornate, per questo è bene non sottovalutarlo. Ma il match è fondamentale per continuare l’inseguimento alla Juve, dopo che la settimana scorsa i giallorossi si sono portati a -6 accorciando le distanze. L’allenatore si affida ai migliori, davanti a De Sanctis ci saranno Benatia e Castan, con Maicon e Torosidis sulle fasce. Il centrocampo prevede Daniele De Rossi al centro, con Pjanic e Strootman a fare da interni. In attacco infine a fianco di Totti, che partirà titolare anche oggi, i favoriti a partire dal primo minuto sono Gervinho e Florenzi. Anche Donadoni opterà per una formazione tipo, con in attacco la coppia Amauri-Cassano e, alle loro spalle, il centrocampo a cinque con Gargano, Marchionni e Parolo al centro e Acquah e Parolo sulle fasce. I tre difensori sono Cassani, Paletta e il capitano Lucarelli, davanti al solito Mirante. Queste le probabili formazioni:

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Torosidis; Pjanic, De Rossi, Strootman; Florenzi, Totti, Gervinho. A disposizione: Skorupski, Lobont, Jedvaj, Romagnoli, Bastos, Taddei, Battaglia, Ricci, Destro, Ljajic. All: Garcia Indisponibili: Dodò, Balzaretti. Squalificati: Nainggolan.

PARMA (3-5-2): Mirante; Cassani, Paletta, Lucarelli; Acquah, Gargano, Marchionni, Parolo, Gobbi; Amauri, Cassano. A disposizione: Bajza, Coric, Rossini, Sall, Galloppa, Biabiany, Molinaro, Schelotto, Mauri, Munari, Palladino, Cerri. All: Donadoni. Indisponibili: Pavarini, Obi. Squalificati: Felipe.

Retroscena di mercato: la Juve e l’acquisto “prenotato”

juve-calciomercato-tuttacronacaA gennaio, l’unico acquisto in casa bianconera è stato quello di Pablo Daniel Osvaldo, arrivato in prestito secco e con diritto di riscatto fissato a 19 milioni di euro. Ci si chiede quindi che sarà di lui a giugo. Anche se molto dipenderà dal come si comporterà l’italo-argentino nei prossimi mesi, va comunque ricordato che Conte ha dimostrato di tenere in considerazione attaccanti dalle caratteristiche del neo bianconero: l’ex Roma sarà prezioso in Europa League e, qualora si dimostri forte in campo internazionale, potrebbe essere il colpo giusto per la Champions League dell’anno prossimo. Passando al discorso cartellino, i 19 milioni sono pagabili in tre anni e quindi verrebbero comunque ammortizzati. Per queste ragioni, non è da escludere una permanenza più lunga rispetto ai quattro mesi iniziali. Ma nel frattempo si scopre anche un altro retroscena di casa bianconera. Già si era parlato del fatto che Marotta aveva chiesto un giocatore sulle cui tracce il club è da tempo: Luis Nani del Manchester United, che però non l’ha liberato in prestito. Anche Inter e Milan hanno provato a chiedere il giocatore con la stessa formula, ricevendo a loro volta un secco no. In vista del mercato estivo, tuttavia, è proprio la Vecchia Signora la squadra in pole position per acquistare il portoghese, che lascerà sicuramente Manchester al termine della stagione e si trova in cima alla lista dei desideri di Conte.

Aspettando Juve-Inter: le probabili formazioni

inter-juve-tuttacronacaForse, visto il piazzamento dei nerazzurri, non sarà molto sentito a livello di classifica, ma quello che si giocherà questa sera, nel posticipo della 22a giornata di Serie A, resta il derby d’Italia, arricchito dalla rivalità tra le due società, con l’ultimo caso Vucinic-Guarin molto emblematico in questo senso. Conte schiera in campo la miglior formazione anche se dovrà fare a meno dello squalificato Buffon mentre non sono stati convocati Osvaldo e Quagliarella, quest’ultimo colpito da una lieve influenza nei giorni scorsi. Nell’Inter, Mazzarri non potrà contare su Hernanes. Queste le probabili formazioni che vedremo sul rettangolo di gioco dello Juventus Stadium:

Juventus (3-5-2): Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente. A disp.: Rubinho, Caceres, Ogbonna, Peluso, Isla, Padoin, Marchisio, Pepe, Giovinco. All.: Conte
Squalificati: Buffon (1)
Indisponibili: nessuno

Inter (3-4-2-1): Handanovic; Campagnaro, Rolando, J. Jesus; Jonathan, Zanetti, Taider, Nagatomo; Alvarez, Palacio; Milito. A disp.: Carrizo, Castellazzi, Ranocchia, Kuzmanovic, Andreolli, Samuel, D’Ambrosio, Kovacic, Botta, Icardi. All.: Mazzarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Chivu, Cambiasso

Dopo la sessione di calciomercato… cadranno teste in casa Inter?

ghigliottina-tuttacronacaSembra proprio che ci sia una testa destinata a cadere in casa nerazzurra: Marco Branca, attuale direttore dell’area tecnica nerazzurra, verrà infatti rimosso con ogni probabilità dal suo incarico al termine della stagione in corso. E’ Tuttosport a spiegare che al presidente Thohir non andrebbero a genio alcune sue mosse ‘individualistiche’ (ad esempio, per citare l’ultima, quella sua Nani), il fatto di gestire le trattative con un ristretto numero di procuratori e le sue difficoltà nel cedere bene i giocatori in uscita.

La burocrazia blocca Hernanes: niente sfida con la Juve per lui!

hernanes-inter-tuttacronacaIl Profeta è arrivato a Milano ma Mazzarri non potrà impiegarlo nella sfida di domenica sera contro i bianconeri di Conte. Il brasiliano è infatti costretto a saltare il match di Torino perché manca ancora parte della documentazione necessaria, garanzie bancarie, per renderlo a tutti gli effetti un giocatore impiegabile. L’ex laziale si è comunque presentato alla Pinetina per conoscere i suoi nuovi compagni: “Sono molto carico e felice” ha detto in esclusiva a Sportmediaset. “Sono stati giorni molto intensi ed emozionanti”.

Dopo le lacrime, il lungo venerdì del “Profeta” Hernanes

hernanes-tuttacronacaIn questo modo, con un post in Facebook, Hernanes ha iniziato questa lunga giornata che l’ha visto partire alla volta di Milano: “Buongiorno ragazzi, vorrei spiegare le mie lacrime perchè ho visto che si è capito male! Ieri ho pianto non perchè la società nella persona di Igli tare e del presidente mi stava obbligando ad andarmene!! Non ho pianto per questo!! Ho pianto perchè sta avvenendo la trattativa tra le due squadre e io avevo la possibilità di lasciarvi; ho la possibilità di lasciare Roma, il posto che amo, il tifosi che amo, la gente che amo. Ma perchè ho detto io al presidente che vorrei andare, perché credevo di migliorare a livello professionale!! Nonostante le sue tentative di trattenermi con ottime offerte economiche, come quella dopo la partita del Napoli, ha provato fino all’ultimo! Lo ringrazio anche pubblicamente perchè è stato sempre correto com me!! Ma è una scelta mia!!  Per seguire le esigenze mie interiori di raggiungere livelli ancora più alti calcisticamente!! Volevo spiegare questo, visti gli episodi di ieri!! Anche se mi parte il cuore di sapere che tante persone saranno tristi com queste parole!! Ragazzi, grazie dell’amore con cui mi avete amato dal primo giorno ad oggi e sapete che io vi amerò per sempre e non vi dimenticherò mai!!! Anche se passerete ad odiarmi per queste parole. Hernanes”. Come spiega Calciomercato.it, Hernanes è arrivato alle 13.55 a Milano, raccolto da una macchina che lo ha portato da Rinaldo Ghelfi per poi recarsi a Pavia per le visite mediche. Alcuni tifosi nerazzurri non hanno tardato a radunarsi sotto la sede della società, con la speranza di vedere il nuovo beniamino affacciarsi ma, poco dopo le 18 Hernanes si trovava ancora negli studi di Ghelfi e potrebbe non raggiungere la sede, deludendo i pochi sostenitori nerazzurri in attesa.

Osvaldo a Torino: pronto per completare l’iter

osvaldo-tuttacronacaDue serie di accertamenti per l’ex Southampton Osvaldo, arrivato in mattinata a Torino. Il giocatore si è prima sottoposto ai test all’Istituto di Medicina dello Sport di Sessant, dopo di che si è trasferito alla Clinica Fornaca. In seguito completerà l’iter all’Isokinetic. Il nuovo acquisto è quindi atteso in sede bianconera in Corso Galileo Ferraris per poi raggiungere Vinovo e avere un primo colloquio con Conte. non è da escludere che già oggi, nel pomeriggio, si allenerà: forse non con la squadra ma in solitario.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Thohir non demorde: notte a trattare un cartellino

hernanes-tuttacronacaPutiferio tra i tifosi della Lazio per la possibile cessione di Hernanes all’Inter, con la trattativa che nella giornata di giovedì è stata momentaneamente sospesa: se il giocatore era anche disposto a volare a Milano, infatti, resta il problema del cartellino. Centinaia di supporters biancocelsti hanno invaso il centro sportivo di Formello per opporsi alla partenza del ‘Profeta’. Presente anche la polizia per scongiurare disordini. Erica, la moglie del calciatore, ha risposto su Instagram ai tifosi della Lazio in ansia per il futuro del centrocampista brasiliano, sempre più vicino al passaggio all’Inter: “Siamo sposati da 7 anni, lo conosco bene e posso dirvi che lui è un uomo eccezionale! Quando l’ho visto piangere ho pianto anche io e tanti tifosi hanno pianto con lui! Sembrava un bambino e non aveva vergogna di mostrare le sue lacrime ai tifosi – si legge – Poi hanno scoperto il suo numerio di telefono ed è rimasto un’ora a rispondere ai messaggi; è sempre felice e disponibile, il telefono è qui accanto a lui e squilla, squilla, squilla… ma lui non spegne e non cambia il numero. Secondo me è un modo per stare vicino a voi! Grazie a tutti voi, ho letto tutti i vostri messaggi e glieli ho passati. Lui vi vuole veramente bene”. In tarda serata, Raisport ha riportato che in provincia di Roma, a Tivoli, si è tenuta una cena tra Erick Thohir, presidente dell’Inter e Claudio Lotito, numero uno della Lazio per definire i dettagli per il trasferimento di Hernanes in nerazzurro. Secondo Sky Sport Inter e Lazio hanno iniziato a trattare Hernanes partendo da una base di 16 milioni di euro per il cartellino. Nel frattempo, alla stazione centrale di Milano, secondo quanto rivelato da Sky Sport, è arrivato il ds della Lazio Tare. Al suo arrivo ha dichiarato: “Abbiamo proposto il rinnovo ad Hernanes, starà a lui decidere. Con l’Inter l’accordo è ancora lontano”.

I bianconeri piazzano un colpo in attacco

juventus-stadium-tuttacronacaIl Southampton si libera di un calciatore che non si era mai acclimatato e la Juventus conquista l’attaccante che voleva. I bianconeri hanno piazzato il colpo alla fine del calciomercato e Osvaldo è pronto a sbarcare a Torino. L’ex giallorosso arriva con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 18 milioni. Il calciatore avrà così la possibilità di mettersi in vetrina a favore di Prandelli in vista del Mondiale mentre la società ha accontentato Conte facendo arrivare l’attaccante subito, anche se non è ancora certa di riuscire a piazzare altrove Vucinic.

Calciomercato Inter e il misterioso viaggio di Thohir

inter-thohir-tuttacronacaE’ Sportmediaset a parlare di un viaggio che il presidente dell’Inter Erick Thohir deve compiere e che dovrebbe risolvere un importante colpo di mercato. Ma la possibile destinazione del tycoon indonesiano resta un mistero e ci si chiede in quale città, se italiana o estera, potrebbe recarsi. Tra le opzioni: Londra (o Manchester) per Nani, Torino per Vucinic o Roma per Hernanes. Intanto Thohir è stato intercettato all’Hotel Armani con le valigie in mano. Dopo aver evitato una domanda sul centrocampista della Lazio si è concentrato su Guarin. “Lo accontenteremo? Domanda difficile”.

Maxi Lopez ha un solo amore… e non è Wanda!

Maxi-Lopez-tuttacronacaIl Corriere dello Sport intervista Maxi che per quel che riguarda la Samp non ha dubbi: “Si, quando si è prospettata questa possibilità, ho pensato che fosse la volta buona per ripartire. Era una opzione che mi interessava molto. Nei giorni scorsi mi ha telefonato Mihajlovic, conosco la serietà e il progetto della famiglia Garrone e non ho esitato un attimo. Sento che ho fatto la giusta”. E’ soddisfatto il giocatore, anche perchè “Qui alla Samp si respira aria di grande calcio, è una squadra di fascino con una grande tifoseria. E’ il posto ideale per sentirsi calciatore, quello di cui avevo bisogno in questo momento”. Non poteva mancare una battuta sul derby: “E’ una partita speciale, sarebbe il massimo fare gol. Sento sensazioni molto positive, Marassi è uno stadio straordinario e l’atmosfera che ho respirato al primo allenamento è elettrica. Lo spirito giusto”. Ma visto che è stato uno dei “temi caldi” d’inizio stagione, non poteva mancare una domanda sull’ex compagna: E’ stato al centro del gossip per mesi. Nutre rancore nei confronti di Wanda Nara? “No, niente rancore. Io penso solo a me stesso e alla serenità dei miei bambini: è l’unica cosa che conta in questa storia. Il caso mediatico lo ha fatto chi ha parlato all’esterno delle proprie cose private e le ha pubblicizzate. Poi è inevitabile che vivendo con una persona diciamo “mediatica”, possa succedere questo”. Ma ora che la maglia è cambiata… cambierà anche la donna del cuore? “Lasciamo stare (sorride, ndr), diciamo che il mio nuovo amore è il calcio, sento che è il mio momento e voglio tornare a giocare alla grande. E’ l’anno dei Mondiali, un anno speciale per noi sudamericani. Voglio un nuovo Maxi”.

Gli scambi all’Inter non dicono bene!

benassi-inter-tuttacronacaQuesta volta i tifosi, e le contestazioni, non c’entrano. Ieri, stando a quanto aveva riportato Sky, Inter e Torino avevano trovato l’accordo e Danilo D’ambrosio era pronto a passare in nerazzurro. La cessione era stata concordata in cambio di un milione e mezzo di euro più la metà di Marco Benassi e il possibile inserimento di altri giovani nerazzurri nel pacchetto. Tutto bene quindi, ma le ultime novità, stando a quanto riporta Sportmediaset, sono che questa volta è il giocatore dell’Inter che sarebbe poco propenso a trasferirsi in maglia granata. Ora i dirigenti dovranno convincere il centrocampista e la trattativa rischia seriamente di slittare.

L’Inter prepara il secondo colpo di mercato: Thohir accontenta Mazzarri

mazzarri-tuttacronacaIl primo acquisto dell’era Thohir è il granata D’Ambrosio che oggi dovrebbe essere ufficializzato, ma in casa nerazzurra non si fermano. I dirigenti sono al lavoro per accontentare Mazzarri e, nonostante ci siano stati contatti con la Juve per Vucinic, la trattativa calda si gioca con la Lazio. Il tecnico livornese vuole infatti Hernanes. Secondo quanto riferisce Sport Mediaset questa mattina il presidente Thohir ha avuto un breve incontro con il biancoceleste Lotito, anche se Sky ha parzialemnte smentito la notizia ritenendo che la presenza dell’indonesiano nell’albergo fosse dovuta ad una serie di appuntamenti con alcuni istituti di credito. Da parte sua, il club cederebbe il Profeta per 15 milioni ai quali l’Inter dovrebbe aggiungere la metà del cartellino di Ibrahima Mbaye, oggi in prestito al Livorno. A questo punto ci sarebbero due problemi: il senegalese non sarebbe entusiasta di un trasferimento a Roma perchè si tratterebbe di una mezza cessione e vorrebbe quindi tempo per riflettere. Ma l’ex primavera classe 1994 interessa particolarmente alla dirigenza laziale. C’è poi il fatto che l’Inter, al momento, non può permettersi di sborsare 15 mln. Va quindi cercata una soluzione e fare i conti con Edy Reja che si è detto certo della permanenza del brasiliano. Ma quando c’è di mezzo il mercato non si può mai dire…

Guarin-Vucinic: capitolo chiuso. L’Inter fa spese in casa granata

guarin-tuttacronacaPer Guarin indossare la maglia bianconera resta un’opportunità sfumata: con oggi, si è definitivamente messo una pietra sopra alla trattativa per lo scambio Vucinic-Guarin: hanno vinto i tifosi e le loro contestazioni alla presidenza nerazzurra. In casa Inter, le consultazioni sono terminate attorno alle 19.20 ma del presidente Thohir non ci sono state tracce e sembra sia uscito per un’accesso privato. Guarin, che premeva per il passaggio alla Juve e per il quale non c’è interesse da parte di altri club, al momento resta fermo al suo posto nonostante il clima non sia dei migliori attorno a lui. Mazzarri in compenso perde quel Vucinic che ha reclamato a gran voce. In compenso, l’Inter ha messo a segno un colpo e presto arriverà in squadra Danilo D’Ambrosio. I nerazzurri hanno formulato la proposta giusta, che ha convinto il Torino: 1,5 milioni di euro più la metà di Benassi. Beppe Marotta ha di fatto confermato la chiusura di ogni trattativa con l’Inter per il passaggio di Mirko Vucinic in nerazzurro: “Non abbiamo parlato con l’Inter, nessun incontro. Pagina chiusa, l’abbiamo letta e commentata abbondantemente”.

Vucinic-Guarin: a che punto è la trattativa?

 

Guarin-vucinic-tuttacronacaCapitolo chiuso tra Juve e Inter per lo scambio Vucinic-Guarin? Assolutamente no. Se sia Marotta che il contestatissimo Fassone hanno fatto un passo indietro è solo perchè, a questo punto, la trattativa passa nelle mani di Thohir e Agnelli. A quanto si apprende, sarebbe stato Mazzarri a suggerire la strategia da adottare per assicurarsi l’arrivo del bianconero. I nerazzurri potrebbero provare la strada del prestito con obbligo di riscatto: pagare una cifra attorno ai 2 milioni di euro subito e saldare il conto in estate versando nelle casse bianconere 7-8 milioni. La soluzione potrebbe essere gradita a Torino, solo che c’è il “problema tifosi”: non vogliono nessun tipo di trattativa nè con i bianconeri nè con il Milan. Questi giorni di incontri e confronti potrebbero però servire a calmare le acque. Per quel che riguarda Guarin, va sottolineato che ieri non era tra i convocati e lui desidera cambiare aria, con il clima attorno a lui che ormai si è fatto irrespirabile. Ma, eccettuata la Juve, sembra non ci siano altre offerte per lui, a meno di non voler seguire la pista Tottenham, con il club inglese interessato anche a Vucinic. Dal canto suo il bianconero ha però anche altri estimatori e ora è spuntato lo Zenit, come spiega “Izvestia”. La squadra di Luciano Spalletti avrebbe avuto dei contatti con la Juventus per il trasferimento di Mirko Vucinic in Russia. L’allenatore italiano conosce molto bene l’attaccante montenegrino per averlo allenato ai tempi della Roma e la squadra di San Pietroburgo è alla ricerca di una punta che sia capace di affiancare Kerzhakov e Vucinic potrebbe essere l’ideale per lo Zenit.

Troppo gossip e poco gioco? Icardi e Wanda Nara

wanda nara-tuttacronaca

Tanto gossip intorno a Mauro Icardi, soprattutto legato a Wanda Nara… ma poi durante Inter-Catania, il giocatore resta in panchina, mentre la Nara siede pensierosa sugli spalti. A completare il triangolo però non poteva certo mancare Maxi Lopez che sedeva sulla panchina dei siciliani. Scontro di sguardi a distanza?

Dopo due giocatori ceduti, la Roma sta per concludere altri due colpi

rudi-garcia-tuttacronacaIn soli due giorni la Roma ha completato la cessione di Burdisso, passato al Genoa, e di Borriello, partito alla volta del Wes Ham. Ora, tuttavia, servono nuove forze per colmare i due vuoti. Al riguardo si stanno intensificando verso due piste. La prima, per l’attacco, porta a Sanabria del Barcellona, per il quale sembra essere stato trovato un accordo sulla base di 4 milioni. La seconda riguarda la difesa. Si punta il centrale dell’Everton Heitinga, giocatore anche della Nazionale olandese, che in Premier League non torva spazio e sarebbe felicissimo di approdare a Roma anche per non perdere i Mondiali.

Lo sgarbo del mancato scambio con la Juve che all’Inter potrebbe costare…

osvaldo-tuttacronacaDaniel Osvaldo, attualmente in forza al Southampton, ha rimediato due turni di squalifica a causa di una rissa con Fonte e ora il club inglese non vede l’ora di liberarsene. Stando a quanto riporta il Daily Mirror, la squadra sarebbe intenzionata a mandarlo via già dal mercato di gennaio, lasciandolo partire in prestito per il resto della stagione salvo poi venderlo definitivamente nel mercato estivo, quando basterà un’offerta da 12 milioni per acquistarlo. E mentre per sostituirlo pensa ad Eder della Sampdoria, riceve numerose proposte. All’ex giallorosso già si erano interessati Siviglia e Inter ma ora è entrata in lizza anche la Juventus che sembra aver già scavalcato le sfidanti. Un “dispetto” rivolto a Thohir dopo lo sgarbo del mancato scambio Vucinic-Guarin? Riguardo questa questione, tuttavia, la porta non è ancora del tutto chiusa: si attende infatti un incontro tra vertici previsto per lunedì.

La droga di Icardi? I social network

icardi-tatoo-tuttacronacaE’ Style che intervista l’attaccante dell’Inter Mauro Icardi, da settimana nell’occhio del ciclone per la sua relazione con la modella argentina Wanda Nara, ex di Maxi Lopez. Il calciatore parla delle sue passioni: “I miei sogni nel calcio li ho già realizzati giocando in club importanti e in nazionale. Mi sento fortunato”. E se non parla della nuova fiamma, non scorda l’altra sua grande passione: i social. “Mi son sempre piaciuti. Per me sono una droga” confessa e non meraviglia nessuno, vista l’assidua frequentazione. Ma non si tratta dell’unico hobby dell’argentino: “Quando ho del tempo libero lo passo in giro per negozi e locali e guardo qualche film in tv. Prima uscivo con i compagni argentini all’Inter, ora sto molto con Kovacic che ha la mia stessa età e ci capiamo bene”. Non ruota tutto intorno al calcio però: “Mi piace la caccia, che in Italia ho sospeso, e la pesca subacquea. Ho una casa alla Gran Canaria, poi sarà la volta di Buenos Aires. A Barcellona ho comprato un hammer di seconda mano tutto dorato, di sicuro non passavo inosservato”. A che altro shopping si dedica? “Orologi, cappellini, smartphone e tablet. Mi piace Milano perché è il top per lo shopping, ma non c’è il mare come a Barcellona e Genova”. Infine un piccolo riassunto di sé: “Ho scelto l’Argentina perché mi sento sudamericano. Messi è grandioso, ma il mio mito è Batistuta. Vorrei essere come lui”.

Clamoroso! Lo scambio Juve-Inter potrebbe ancora farsi se…

guarin_tuttacronacaA parlare del fatto che non tutto sarebbe perduto per quel che riguarda lo scambio Juve-Inter che vede coinvolti Mirko Vucinic e Fredy Guarin è il sito Calcioblog dove si spiega che per avere certezze bisognerà attendere il termine della prossima giornata di campionato e anche capire che ne sarà di Hernanes. Certo, i due comunicati ufficiali dei club sembrerebbero aver infranto ogni speranza, soprattutto considerato che sono arrivati quando all’operazione mancava una sola firma delle dieci che servivano tra coloro che avevano potere di firma, giocatori inclusi. Ma, stando alle ultime indiscrezioni di cui si attende comunque conferma, Thohir in prima persona avrebbe chiesto ad Agnelli di pazientare 72 ore per riparlarne. Spiega Calcioblog:

In ballo ci sarebbe la trattativa Hernanes. Ovvero i nerazzurri stanno cercando di forzare la mano per il centrocampista brasiliano, puntando a un colpo che ammorbidirebbe la piazza prima di riparlare del famigerato scambio. La Juve non ci crede, sia inteso. Ma può aspettare fino a lunedì prima di decidere il nuovo futuro del proprio attaccante montenegrino, il quale ha chiesto la cessione in prima persona già negli ultimi giorni di dicembre. Qualcosa dovrà accadere, e attenzione perché la figura di Hernanes è a questo punto centrale. Stiamo parlando di un giocatore demotivato alla Lazio ma che nei due primi anni in Italia ha fatto cose superlative spingendo i biancocelesti a traguardi inattesi.

Anche alla Juve piace, segnatamente a Beppe Marotta. Pare però che uno sgarbo in questo senso sia improbabile, nonostante l’infatuazione di Reja per Quagliarella, visto che l’ex regista del San Paolo non pare gradito per motivi tecnico-tattici ad Antonio Conte, uno che nelle decisioni del club in questo momento conta molto di più rispetto anche solo a un anno fa.

Niente Guarin? I bianconeri si preparano a un nuovo colpo!

biabiany_tuttacronacaNiente Guarin ma non per questo la Juve smette di guardarsi attorno e all’orizzonte ora c’è l’esterno offensivo in comproprietà tra Parma e Sampdoria Jonathan Biabiany. E con il nuovo obiettivo arriva anche una “sfida” tra Marcello Lippi e Antonio Conte, entrambi interessati allo stesso giocatore. E se il Guangzhou ci pensa, la Juve, da tempo sulle tracce del francese, prepara un nuovo assalto: secondo ‘Tuttosport’, i bianconeri rileveranno la metà del cartellino in mano al Parma per 3,5 milioni di euro, poi in estate andranno a discutere con la Sampdoria il riscatto della seconda metà del giocatore.

Lo scambio saltato Vucinic-Guarin: parla Zoff e punta il dito contro Thohir

vucinic-guarin-tuttacronacaLo storico allenatore Dino Zoff, in occasione di un’intervista a Tuttosport, esprime la sua opinione sulla mancata riuscita dello scambio Guarin-Vucinic tra Inter e Juventus, paragonandolo alla trattativa che nel 1995 poteva portare Giuseppe Signori al Parma prima che i tifosi della Lazio insorgessero: “Quando ero presidente della Lazio mi successe una cosa simile con Signori – spiega Zoff – i tifosi insorsero e si bloccò la trattativa per cederlo al Parma, però rispetto a Vucinic e Guarin noi eravamo più indietro nella contrattazione, non c’erano state le visite mediche e non avevamo nulla di firmato. Forse l’Inter ha semplicemente cambiato idea alla fina ma con Thohir a Milano e non in Indonesia forse sarebbe andato tutto diveramente. Un proprietario lontano ha bisogno di un uomo forte vicino alla squadra. Prendete Galliani: pur non essendo il presidente, ha sempre preso tutte le decisioni al Milan. Almeno fino a qualche tempo fa: come dirigente non si discute ma Barbara Berlusconi è sempre la figlia del padrone”.

Branca: l’indiziato numero uno dei tifosi. E l’ironia dilaga

guarin-vucinic-tuttacronacaScambi assurdi, come quello Palacio-Peppe Pig, Thohir che confonde Vucinic con Ventola, perfino la fatidica domanda: “Hai le scimmie urlatrici nel cervello?”. Continuano a dilagare in rete immagini comiche che riguardano lo scambio Guarin-Vucinic: nonostante Thohir abbia posto veto, i tifosi non si sono ancora placati, mentre resta l’incertezza sul futuro tanto del nerazzurro che del bianconero. Il bersaglio prediletto del web? Marco Branca, il dirigente indicato come il principale colpevole dai tifosi per uno scambio che non hanno mai voluto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Inter-Juve: resta in piedi la partenza di Vucinic? La telenovela continua…

vucinic-tuttacronacaE’ uno sfogo quello di Beppe Marotta che torna sull’incredibile vicenda dello scambio Vucini-Guarin: “La trattativa era già definita con un accordo verbale tra me e il dg dell’Inter Fassone. Eravamo arrivati alla definizione economica dell’affare e avevamo stabilito la durata dei contratti. Agnelli ha più volte tentato di mettersi in contatto con Thohir, sinché ha da lui ricevuto un sms di assenso definitivo all’operazione. Poi la cosa è saltata e non abbiamo capito il perché”. Secondo l’ad bianconero al momento non c’è nessuna possibilità di ricucire lo strappo: “Riaprire tutto? Mi guardo bene dall’allestire un’ulteriore trattativa con il club nerazzurro. Non so se si può parlare di mancanza di affidabilità da parte loro, ma si può sicuramente parlare di mancanza di serietà”. Poi, però, il tono si fa meno duro: “Allo stato attuale delle cose non esistono ancora elementi concreti in merito a un trasferimento di Vucinic all’Inter”. Al momento, le voci più recenti dicono che non tutto sarebbe perduto e secondo Marotta servirebbe un nuovo contatto tra i due presidenti: “Thohir dovrebbe parlare con Agnelli, spiegando cosa è accaduto”. La Juve non accetta infatti la versione nerazzurra della vicenda: “Ieri eravamo sconcertati nel leggere un comunicato, quello dell’Inter, che conteneva delle informazioni non vere. I nerazzurri avrebbero deciso di non procedere al trasferimento dei due giocatori per motivazioni anche di carattere ambientale che trovo molto strane, ma nella realtà dei fatti la trattativa era già stata definita tra le parti con un accordo verbale tra me e il direttore generale dell’Inter Fassone. Nel calcio esistono delle regole non scritte, comunque regole da rispettare assolutamente”. Marotta, dal canto suo, difende Vucinic, denunciando una pesante “mancanza di correttezza nei confronti di un giocatore che ha contribuito a farci conquistare ultimi due scudetti”. ”Non abbiamo mai pensato che la cessione di Vucinic poteva essere considerata come un pacco. Mirko è ancora oggi un grande giocatore, e se cambierà eventualmente squadra è perché alla Juve si è alzato il livello di qualità e di concorrenza del reparto d’attacco”. Nel frattempo, domani il montenegrino si godrà una giornata di permesso: “Il suo stato d’animo è precario, il morale è sotto i tacchi. Mirko si era sottoposto alle visite mediche a Milano, e aveva svuotato il suo armadietto di Vinovo”. L’ad bianconero quindi conclude: “In trent’anni di carriera è la prima volta che mi trovo di fronte a una situazione incresciosa come questa, che ha portato disagio ai due calciatori, due professionisti che sono stati maltrattati”.

Niente scambio? La Juve si “vendica” soffiando un giocatore all’Inter!

d'ambrosio-tuttacronaca“Sconcertante accaduto”. La Juve ha definito così quanto successo con la trattativa Vucinic-Guarin e ora medita di accaparrarsi proprio un giocatore a cui i nerazzurri stanno dietro da tempo. Si tratta di Danilo D’Ambrosio, terzino del Torino, in scadenza di contratto con i granata. Gli uomini mercato del tycoon indonesiano da tempo sembrano poter chiudere da un momento all’altro l’operazione, ma per vari motivi il giocatore è ancora a Torino. A questo punto, il terzino potrebbe restare nel capoluogo piemontese, cambiando club però: è in programma un incontro col Presidente del Toro Cairo per cercare un accordo che porti D’Ambrosio fin da subito a vestire il bianconero.

Dopo la trattativa saltata con la Juve… Guarin rinnova con l’Inter?

guarin-inter-tuttacronacaLa trattativa con la Juve è saltata e ora sembra che Fredy Guarin potrebbe persino rinnovare con l’Inter. Almeno questo è quanto sostiene ‘Panorama’, secondo cui questa mossa sarebbe volta a rafforzare il potere di mercato dei nerazzurri in vista di una più remunerativa cessione la prossima estate. Sembra quindi che l’agente Marcelo Ferreyra possa mettersi al lavoro con la società meneghina per prolungare l’accordo in scadenza nel 2016, scanso altre offerte in arrivo: la pista Juventus sembra tramontata, mentre il Napoli non avrebbe presentato un’offerta sufficiente.

Lo scambio tra Juve e Inter: Guarin non si presenta agli allenamenti

fredy_guarin_tuttacronacaTrattative che sembrano ormai concluse e poi saltano, proteste dei tifosi e sconcerto della Juve. Tutto nel giro di 48 ore. Riassumendo: si stava trattando per lo scambio Guarin-Vucinic e mancavano ormai solo i dettagli quando i tifosi nerazzurri hanno fatto sentire la loro voce di protesta. In seguito è arrivato da Thohir il “no” definitivo che ha fatto saltare la trattativa. Il capitolo odierno parla di Beppe Marotta che si è recato nella sede della Juve dove è in corso un vertice per preparare la risposta al caso Guarin-Vucinic: presenti anche il presidente Andrea Agnelli e Pavel Nedved. Ma se in casa bianconera Vucinic si presenterà regolarmente a Vinovo per prendere parte agli allenamenti, Fredy Guarin non si è presentato alla Pinetina per la doppia seduta odierna. Quali i prossimi sviluppi?

“Fuori le mele marce”: i tifosi dell’Inter in rivolta

inter-protesta-tuttacronacaE’ caos in casa Inter dopo quello che è accaduto in questi due giorni: prima lo scambio Guarin-Vucinic con la Juve, poi il blocco della trattativa in seguito ripresa quindi, il punto e a capo arrivato da Thohir che ha detto no. Ora l’ira dei tifosi è esplosa e si sono riuniti sotto la sede del club esibendo uno striscione che recita “fuori le mele marce dalla società”. I tifosi stanno protestando urlando cori contro la Juventus, il dg e il direttore tecnico Marco Fassone e Marco Branca. E’ stata la Curva Nord a richiamare tutti i supporters all’appello in  in seguito al caso Vucinic-Guarin, con un comunicato che recita: “La Curva Nord si sta recando in questo momento sotto la sede. Ci auspichiamo la presenza del maggior numero di persone”. Un rappresentante è quindi salito per parlare con la dirigenza contro la quale stanno protestando. La notizia della conclusione negativa della trattativa tra Inter e Juventus riguardante lo scambio Guarin-Vucinic era in precedenza stata accolta con un lungo applauso dai tifosi nerazzurri presenti sotto la sede del club. Gli stessi sostenitori hanno poi intonato cori contro la Juventus e contro il direttore generale nerazzurro Marco Fassone.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Colpo di scena! Thohir blocca le trattative!

stop-tuttacronacaDa ieri se ne parla e sembrava ormai cosa fatta. Stiamo parlando dello scambio Vucinic-Guarin che sta tenendo banco nelle ultime 24 ore e sembra non avere fine. Prima le proteste dei tifosi narazzurri hanno gelato la trattativa che poi è comunque ripresa. Ora… stando alle ultime indiscrezioni sarebbe il presidente Thohir a decidere di bloccarla. Il presidente nerazzurro, fanno sapere da Appiano Gentile, non è soddisfatto di come stanno andando le cose sul fronte dello scambio dei due giocatori tra Inter e Juventus.

Ecco perchè la Juve vuole Guarin!

claudio-marchisio-tuttacronacaE’ Mediaset Premium a rivelare che l’eventuale arrivo di Fredy Guarin alla Juventus potrebbe rendere meno pesante la partenza, in estate, di un centrocampista fra Claudio Marchisio e Arturo Vidal che permetterebbe ai bianconeri di trattenere a Torino il francese Paul Pogba. Sembrerebbe Marchisio “l’eletto” alla partenzam con il Machester United che preme, anche se la stagione in chiaroscuro che sta vivendo starebbe facendo precipitare il prezzo del suo cartellino. Da parte sua, il centrocampista a RaiSport ha detto: “La dodicesima vittoria dimostra che questa squadra sta facendo una stagione strepitosa. La Roma ha gli stessi punti che avevamo noi l’anno scorso, vuol dire che hanno anche loro un bel ritmo. Coppa Italia? Sono tutte gare complicate, andremo a Roma e sappiamo le difficoltà che si trovano lì, sarà una bella sfida. E’ un’ottima squadra con giocatori di qualità, al di là di Totti hanno giocatori da tenere sotto osservazione. Dopo due anni di vittorie dobbiamo portare anche questo trofeo che ci manca. Futuro? Ogni estate si è sempre parlato di qualcosa, a me fa piacere però ho un contratto lungo con la Juve e voglio rispettarlo. Nazionale? Nella mia carriera ho vissuto vari momenti, positivi e negativi, ho cambiato tanti ruoli, però il mio obiettivo è sempre allenarmi bene. Errore da non commettere all’Olimpico? Concentrazione, soprattutto vedendo la gara contro la Samp in cui abbiamo concesso troppo”.

Non ci resta… che ridere! I tifosi e le vignette sullo scambio Vucinic-Guarin

vucinic_guarin_tuttacronacaLe proteste dei tifosi hanno avuto il potere di bloccare le trattative per lo scambio tra Juve e Inter Vucinic-Guarin ma ancora non è tempo di cantar vittoria e infatti diversi supporters nerazzurri ricordano alcune vecchie operazioni di mercato del club. Come quella di Ventola, con lo stesso Thohir che, poche ore dopo essere diventato presidente nerazzurro, aveva dichiarato di ammirare molto l’attaccante pugliese che nell’Inter giocò anni fa. Ma c’è anche chi mette in dubbio le capacità del direttore sportivo Marco Branca, in un divertente foto racconto tra lui e l’omologo juventino Giuseppe Marotta. E ovviamente, le immagini fanno il giro del web!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Incredibile! Le proteste dei tifosi bloccano lo scambio Vucinic-Guarin!

guarin-tuttacronacaI tifosi protestano contro la cessione di Fredy Guarin e l’Inter blocca lo scambio alla pari con Vucinic in corso con la Juve. Scambio che era già cosa fatta e con Vucinic pronto a sottoporsi alle visite mediche. La curva Nord, al riguardo, ha scritto: “Il passaggio di uno dei giocatori più importanti della rosa dell’FC Inter ad un’altra società italiana è la goccia che fa traboccare il vaso”. E se già Fiorello aveva voluto ricordare che il figlio di Thohir è juventino, sottolineando il fatto che Guarin è uno dei giocatori più forti di casa Inter, non mancano le voci di protesta del popolo della rete che ora rischiano di far saltare le trattative.

Scambio Vucinic-Guarin: è cosa fatta!

guarin-tuttacronacaMirko Vucini arriva all’Inter e con lui alcuni milioni. Fredy Guarin parte alla volta del club bianconero. I due club hanno trovato l’accordo e ora si discute solo sull’eventuale cifra da versare ai nerazzurro ma una cosa è certa: il clamoroso scambio è fatto. E i tifosi interisti non digeriscono la cosa. Come sottolinea in Twitter Fiorello: “Sta cosa di Guarin alla Juve è da ….stavo per dire “incompetenti”. Ma non lo dico! Non si puo’ rafforzare una squadra gia’ fortissima”.  “A me Mirko Vucinic piace tantissimo! – scrive lo showman protagonista con la sua Edicola tutte le mattine su Radio 2 -… Ma con Guarin! Allora si…”. Poi la battuta: “Volevo ricordarvi che il figlio di Thohir è juventino… cosi per dire”. Ma nel frattempo emergono anche i primi particolari dei contratti dei giocatori. Guarin e la Juve siglano un accordo fino al 30 giugno 2017, tre stagioni e mezzo. Sarebbe stato il giocatore a spingere per la soluzione-Juve. Dal vertice tra i due club, la cifra di conguaglio spettante all’Inter sarebbe di 3 milioni.

Aggiornamento:

E quando tutto sembrava concluso… l’incredibile! Le proteste dei tifosi hanno messo in stand-by lo scambio.

Clamoroso! Trattativa in corso tra Juve e Inter: c’è uno scambio!

vucinic-tuttacronacaIn precedenza si era parlato di un possibile scambio tra Juve e Inter, con il bianconero De Ceglie che avrebbe vestito la maglia nerazzurra cedendo il posto all’ Juventus Stadium a Ranocchia. Se non ci sono stati sviluppi, la notizia del giorno è però clamorosa e vedono interessati in uno scambio gli stessi club: è in corso la trattativa per lo scambio Vucinic-Guarin. A sorpresa, mentre l’agente del montenegrino si apprestava a volare a Londra, dov’era atteso dall’Arsenal e dal Chelsea, Beppe Marotta ha intavolato una trattativa con i dirigenti dell’Inter, che da tempo avevano chiesto il bomber. Il centrocampista colombiano era stato a lungo nel mirino della Juventus prima di approdare all’Inter.

 

Thohir spezzerà il cuore ai tifosi nerazzurri?

inter-thohir-tuttacronacaProsegue il momento nero dell’Inter che ieri si è visto battuto anche dal Genoa, mentre sembra Thohir non abbia in testa grandi colpi di mercato per rinsaldare la squadra. Lo stesso tycoon indonesiano, infatti, aveva sottolineato come prima di comprare sia necessario vendere. Ma c’è a chi la nuova gestione della squadra non piace e non ne fa mistero. Si tratta del ct della Russia Fabio Capello che, a Fox Sport, ha detto: “Non mi convince, non sta facendo nulla per l’Inter, un patrimonio del calcio italiano. Quando si parla di squadre importanti, si pensa che quando arriva un nuovo presidente possa fare qualcosa per rafforzarle. Thohir non lo sta facendo, questa è la verità. Uno che entra in squadre come l’Inter non può fare certi discorsi, meglio prima vendere, poi comprare”. E ha aggiunto: “Sono tifosi che hanno ricordi di vittorie, di ricordi felici non si può pensare a un anno di transizione”.

L’Inter in crisi sempre più nera: battuto dal Genoa!

genoa-inter-tuttacronacaRischiava di saltare causa maltempo il match al Ferraris tra Genoa e Inter, con le squadre che invece sono regolarmente scese in campo. Gli uomini di Mazzarri trovano i padroni di casa che, dopo il 4-1 subito dalla Roma di Totti e compagnia, ritrovano il bomber Gilardino e cercherà altri punti importanti per la salvezza. I nerazzurri hanno vinto una sola partita delle ultime sette giocate perdendo terreno rispetto a Fiorentina e Napoli. Su un terreno di gioco ai limiti dell’impraticabile, Genoa e Inter vanno all’intervallo a reti inviolate. Sotto la piogga battente bene l’Inter dal punto di vista delle occasioni da gol ma in generale poche le idee e gioco che latita. Genoa inizialmente timido, che è saputo uscire bene però nell’ultimo quarto d’ora. Al 38′ della ripresa il Genoa riesce a portarsi in vantaggio con un gol che sarà quello decisivo per la vittoria. Erroraccio nella marcatura e sul corner di Bertolacci stacca bene Antonelli e fredda Handanovic. Gli uomini di Gasperini ritrovano il successo contro l’Inter e manda in crisi nera la squadra di Mazzarri (una vittoria nelle ultime otto partite). Risultato forse troppo severo per i nerazzurri, che non meritavano certamente di perdere ma forse nemmeno di vincere, vista la sterilità di gioco. Per l’undici di Gasperini tre punti fondamentali per la corsa salvezza.

Inter: due operazioni in un unico giorno!

Filip Djordjevic-tuttacronacaDue operazioni pressochè chiuse in un’unica giornata in casa Inter, con la dirigenza che ha trovato un accordo con il San Paolo per il prestito oneroso di un anno e mezzo di Alvaro Pereira, i brasiliani avranno il diritto di riscatto del cartellino fissato a sette milioni. Nel frattempo è stato definito anche l’acquisto dal Nantes di Filip Djordjevic, attaccante del Nantes e della nazionale serba in scadenza di contratto a giugno, quando sarebbe potuto arrivare alla Lazio: i nerazzurri hanno battuto quindi tutti sul tempo. Il giocatore dovrebbe essere acquistato per una cifra attorno al milione di euro. 

Icardi e Wanda Nara: giornata di shopping… con multa!

icardi-wandanara-tuttacronacaNon c’è tregua per la coppia formata dal nerazzurro Mauro Icardi e la showgirl argentina Wanda Nara. Da quando hanno reso pubblica la loro relazione sono costantemente braccati dai paparazzi. L’ultimo avvistamento li vuole a Milano, durante una sessione di shopping. In quest’occasione, però, a pizzicarli non sono stati solo i fotografi: la loro Lamborghini bianca ha infatti catturato l’attenzione di qualche vigile. Ed ecco che la giornata dei due è terminata con una multa sul parabrezza.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Inter-Chievo 1-1… e un rigore non dato!

inter-chievo-tuttacronacaUltima partita del girone di andata alle 21 al Giuseppe Meazza dove l’Inter scende sul rettangolo di gioco con l’intenzione di accorciare di nuovo su Verona e Fiorentina. Anche il Chievo consapevole dei risultati delle altre squadre potrebbe allungare il distacco dalla zona calda della classifica e abbandonare il sedicesimo posto attuale. Mazzarri insiste con un solo attaccante in formazione, il solito Palacio, oggi supportato da Kovacic. Zanetti parte dalla panchina, al suo posto c’è Kuzmanovi. Il Chievo schiera invece un 5-3-2 con Dramè e Sardo pronti a sganciarsi sulle fasce ed un centrocampo di lavoratori. Sono gli uomini di Corini i primi a portarsi in vantaggio dopo soli 8 minuti di gioco con Paloschi che entra in area dalla destra e fulmina Handanovic con un destro improvviso nell’incrocio dei pali quando tutta la difesa si aspettava un pallone in mezzo. I nerazzurri non perdono tempo e agguantano il pareggio dopo appena 4 minuti: Alvarez sulla fascia di destra salta l’uomo e mette in mezzo un pallone rasoterra che Nagatomo è lestissimo a raggiungere per primo e a girare in porta con il destro. 1-1! In seguito l’Inter crea tanto gioco ma non riesce a portarsi in vantaggio e le squadre tornano agli spogliatoi in parità. E il risultato non cambia neanche nella ripresa, con due squadre che avevano promesso molto nei primi minuti ma poi non sono state in grado di rendersi pungenti. Da segnalare, a 30 secondi dalla fine dei quattro minuti di recupero concessi da Tommasi che Botta è stato atterrato in area: l’arbitro  lascia correre, sembrava esserci il rigore e sicuramente se ne tornerà a parlare.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: