Dire addio ad influenza e raffreddore? Prova con il ginseng!

Da oltre 2000 anni il Panax ginseng viene utilizzato come rimedio naturale dall’uomo. Che sia una radice che ha “del miracoloso” lo dice il nome stesso: il termine “Panax” deriva dal greco pan (tutto) e akèia (cura) mentre “Ginseng” trae origine dal termine cinese rènshen (pianta dell’Uomo) e mette in risalto la sua forma, che ricorda una figura umana.

Mentre in Occidente ci siamo abituati ad assumere farmaci di ogni tipo, la medicina cinese considera il ginseng un elisir di giovinezza: possiede tutte le virtù terapeutiche, preventive, curative ed energetiche immaginabili!

La pianta ha proprietà toniche e adattagone (favorisce la capacità dell’organismo di adattarsi allo stress rafforzando il sistema immunitario, endocrino e nervoso e migliorando le capacità fisiche e mentali). Diversi studi evidenziano inoltre la sua capacità di ridurre la concentrazione ematica di glucosio, in caso di diabete mellito. Grazie alla sua proprietà stimolante, anche chi studia o pratica un’intensa attività sportiva può trarre beneficio dalla sua assunzione. Inoltre è da sempre considerato un potente afrodisiaco, soprattutto maschile.

Il ginseng è inoltre particolarmente indicato per la stagione fredda: sotto forma di tisana, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, aiuta a combattere influenza e affezioni alle vie respiratorie.

Come si prepara allora la tisana al ginseng?

Da una radice fresca si tagliano alcune fette sottili, da 3 a 5 per una tazza. Si porta dell’acqua ad ebollizione e la si versa sul ginseng, lasciando in infusione per almeno 5 minuti.

Nella cultura africana si usa invece lasciar sobbollire alcune fette di ginseng per alcuni minuti.

L’infuso può essere dolcificato a piacere con del miele.

Stress da rientro al lavoro? Ci pensa l’angelica!

L’angelica, che gli antichi erboristi chiamavano “radice dello Spirito Santo” o “erba degli Angeli” credendo che fosse consacrata all’Arcangelo Michele, che proteggeva dagli spiriti e dagli incantesimi, è classificata tra le erbe dolci e profumate per eccellenza ed i suoi fiori, molto ricchi di nettare, sono sempre circondati dalle api.

Nel 1500 l’angelica era considerata il più efficace rimedio contro la peste e si raccomandava di annusare la sua radice imbevuta di aceto per preservarsi dal contagio: la tradizione voleva che questo rimedio fosse stato suggerito da un angelo ad un frate. Veniva anche molto utilizzata contro i veleni.

Nei paesi nordici, nei periodi di carestia, le radici di angelica si macinavano e venivano aggiunte alla farina per fare il pane.

Ai tempi degli antichi romani le foglie di angelica venivano bruciate per profumare e purificare gli ambienti inoltre assieme al rosmarino, alla melissa ed all’alloro, venivano utilizzate per risciacquare il bucato: in una grossa pentola si facevano bollire queste erbe che poi si versavano nell’acqua della conca nella quale si immergeva il bucato per il risciacquo.

Al giorno d’oggi è noto che l’angelica ha proprietà toniche, antisposmodiche, digestive e calmanti. Con la sua capacità di riscaldare il corpo è anche utile in tutte le affezioni da raffreddamento. Ha inoltre un effetto tranquillante, calmante per il mal di testa ed i dolori mestruali. A piccole dosi, l’angelica ha un effetto eccitante sul cervello però ad alte dosi esplica un’azione depressiva e causa intontimento tale da essere paragonato ad uno stupefacente.

L’intenso profumo dei fiori e delle foglie dell’angelica la rende una pianta utile in cucina, per aromatizzare frutta, pesce e formaggi molli, mentre caramellata può essere usata come guarnizione. Non solo “nel piatto” però: questa pianta è anche uno degli ingredienti chiave del gin e dell’ “acqua delle carmelitane”, un tempo molto conosciuta in erboristeria, chiamata così perchè si iniziò a produrla nel 1500 in un convento di carmelitane francesi ed era un distillato, in acqua di fiori d’arancio e alcool, di numerose spezie, principalmente l’angelica unita a melissa, coriandolo e scorza di limone.

Una giornata stressante al lavoro? Stanchi per un’intensa seduta di studio o a seguito di un allenamento sportivo che vi ha lasciati spossati? Una tisana di angelica alla sera più aiutare a rilassarvi e sconfiggere la tensione.

Tinsana all’angelica

Tutto quello che serve è un cucchiaino di radice di angelica grattugiata o in polvere, oppure una manciata di germogli freschi. Versarci sopra 1/4 di litro d’acqua bollente e lasciare riposare per 10 minuti, poi filtrare.

 

“Postumi” delle feste? Ti aiuta il tarassaco!

Aperitivi, pranzi, brindisi… Le feste natalizie si trasformano spesso in  un tour de force per il nostro organismo. Il tarassaco, con le sue molteplici proprietà, può venirci in soccorso: il suo nome viene dal greco “tarasso”, cioè “guarire”. Del tarassaco è possibile mangiare le foglie in insalata, mentre per creare delle tisane disintossicanti si usano le radici: i principi amari che contengono i rizomi sono infatti sostanze preziose che servono a stimolare la diuresi e la depurazione dell’organismo. Servono inoltre a migliorare le funzionalità digestive e intestinali: contribuiscono all’espulsione delle tossine, dei ristagni di liquidi e aiutano i reni nel loro lavoro di filtraggio.

Il tarassaco si può inoltre utilizzare in caso di reumatismi, utilizzando le radici e le foglie per fare degli impacchi: si mettono queste parti della pianta su un telo di lino e lo si avvolge attorno all’arto dolente ricoprendo poi il tutto con un asciugamano.

Un’ottima tisana depurativa al tarassaco? Far bollire per 5 minuti una miscela  composta da:

30 gr. di tarassaco (foglie e radice),

20 gr. di parietaria (parte aerea),

30 gr. di malva (parte aerea),

30 gr. di gramigna (rizoma).

Filtrare il tutto e, in caso, dolcificare con un po’ di miele.

Per regolarizzare l’intestino e depurare l’organismo conviene bere due tazze di tisana al giorno, mattino e sera, lontane dai pasti.

Buon dopo-feste a tutti!

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: