Esplosione di un ordigno bellico nel Torinese: due feriti

esplosione-torino-tuttacronacaLe forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire la dinamica di quanto accaduto in un cantiere a Settimo Torinese, in provincia di Torino, dov’è esploso un ordigno bellico. Dalle prime informazioni sembra che l’ordigno, una granata risalente alla Seconda guerra mondiale, sia esploso impattando contro il terreno dopo esser caduto dalla soffitta dell’abitazione. Due operai, entrambi di nazionalità rumena, sono rimasti feriti: uno ha lesioni al tronco e al volto, l’altro ha perso una mano.  Uno dei feriti è stato trasportato con l’elicottero del 118 al Cto di Torino: è in gravi condizioni. L’altro è ricoverato all’ospedale Giovanni Bosco del capoluogo. Lo scoppio è avvenuto durante le operazioni di demolizione di un vecchio edificio in cui abitava un appassionato di cimeli militari morto due anni fa. Sul posto si sono recati vigili del fuoco, carabinieri, polizia municipale e il personale del 118.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Simona Ventura all’attacco degli arbitri: “Vergognateviiiiiiiiiiiiiiiiii”

simona-ventura-arbitri-tuttacronacaArbitri al centro del mirino in queste prime sette giornate di campionato di Serie A e tra fuorigioco non segnalati, pugni che compaiono solo alla prova tv e rigori non concessi in molti si lamentano a gran voce. Tra gli altri anche l”ex conduttrice di “Quelli che il calcio” che sembra proprio non aver trovato nessuna traccia di “XFactor” nell’arbitro Gervasoni, reduce da una sciagurata direzione di gara la scorsa domenica, in occasione della sfida Sampdoria Torino. La conduttrice, nota tifosa granata, ha sfogato la sua rabbia via Twitter: “Arbitri basta vergognatevi! Sono sempre stata dalla vostra parte! Ora lo devo proprio dire..BASTA! Volete mandarci in B? Basta essere chiari. Non è rigore mai! Per gli altri ovviamente..”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ morta Barbara De Anna, la funzionaria ferita a Kabul

barbara-de-anna
E’ morta questa mattina la quarantenne toscana Barbara De Anna, la funzionaria italiana che il 25 maggio scorso era rimasta gravemente ustionata in un attacco talebano a Kaburl. La funzionaria dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM), che in precedenza aveva lavorato anche con Onu e Nato, era arrivata a Kabul nel 2011. Il 25 maggio, rimasta coinvolta nell’attentato, aveva riportato ustioni di secondo grado sul 90% del corpo. Curata in un primo momento nell’ospedale di Emergency a Kabul, era stata trasportata in quello per essere infine trasferita  in Germania, nel centro per grandi ustionati dell’ospedale di Ludwigshafen. Ma tutte le cure sono risultate inutili.

E’ Barbara De Anna la funzionaria ferita ieri a Kabul

barbara-de-anna-tuttacronaca

La funzionaria italiana dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) rimasta gravemente ferita nell’attacco dei talebani ieri a Kabul, è Barbara De Anna, 40enne fiorentina, con una lunga esperienza all’Onu, in Afghanistan dal 2010 . La donna, che è stata Investita dall’esplosione di una granata, ha riportato ustioni di secondo grado sul 90% del corpo e restano gravi le sue condizioni. De Anna, trasportata all’ospedale militare di Baghram dopo esser stata curata nell’ospedale di Emergency, è ora  in attesa di poter essere trasferita all’ospedale americano di Ramstein, in Germania. Nello stesso attacco, sono morte  sette persone, tra cui quattro membri del commando. “Si tratta di quattro assalitori dotati di armi pesanti e leggere. Uno di loro si è fatto saltare in aria davanti al portone dell’Oim, gli altri tre sono entrati nel complesso”, ha spiegato il portavoce del ministero, Seddiq Seddiqi, in conferenza stampa. I tre cecchini si sarebbero spostati da un edificio all’altro prima di trovare la morte dopo sette ore di scontri armati. Le altre tre vittime sono “un poliziotto e due civili adulti”, ha precisato Seddiqi. Diciassette persone, sette straniere e dieci di nazionalità afgana, sono rimaste ferite, tra le quali anche la signora De Anna. L’azione è stata rivendicata dai talebani.

Derby Juve-Toro: supporters granata arrestati per tentato omicidio

juve-torino-tifosi-arrestati-tuttacronaca

Lo scorso sabato 1 dicembre, nel tardo pomeriggio, in occasione del derby torinese, erano scoppiati degli incedenti all’arrivo di un corteo di tifosi granata, composto almeno da 700 persone, nell’area parcheggio di corso Allamano in prossimità dello Juventus Stadium. Negli scontri, in cui rimasero feriti e contusi tre agenti delle forze dell’ordine, il 49enne Enrico C. fu picchiato e lasciato a terra privo di coscienza. Gli agenti della Digos hanno condotto l’indagine, coordinata dal pm Rianudo, che ha portato all’arresto di due supporters del Torino, un 25enne ed un 30enne, Francesco Rosato e Domenico Mollica. L’accusa è di tentato omicidio. I due, catturati nelle loro abitazioni, si erano avventati sulla vittima perchè aveva una sciarpa bianconera al collo. L’uomo è stato poi soccorso da altri spettatori e trasportato all’ospedale dove si è dovuto sottoporre a svariati interventi chirurgici per porre rimedio ai danni. In occasione dello stesso incontro, la polizia aveva già fermato due tifosi granata ed uno bianconero per altri tafferugli mentre, durante la partita, un gruppo di ultrà del Torino, alcuni incappucciati e armati di cinture, ha poi raggiunto un settore dello stadio dove erano presenti i tifosi della Juventus. In quell’occasione, oltre ai tre agenti, rimase contuso anche uno stewart bianconero, colpito con un pugno al volto

Scoppia un ordigno e 16enne perde una mano!

ordigno- tuttacronaca

Uno ha perso la mano e l’amico rischia di perdere la vista. Bilancio della drammatica esplosione che nel pomeriggio di è verificata a Novalesa, vicino alla statale 212. Due ragazzini di 16 anni e uno appena maggiorenne hanno trovato nei campi una bomba, probabilmente una granata risalente all’ultimo conflitto mondiale. Hanno visto spuntare dal terreno la cupola rossa dell’ordigno anticarro e hanno cercato di aprirlo, facendolo esplodere.
Uno dei sedicenni ha la mano spappolata, gli altri due amici sono rimasti feriti in modo serio. Due sono stati trasportati in ospedale dall’elicottero del 118, uno al Cto e l’altro alle Molinette, mentre il terzo è stato portato al pronto soccorso di Susa per curare una brutta ferita a un occhio ma è stato poi trasportato a Torino con un secondo elicottero proveniente da Cuneo.
I ragazzi si trovavano in un campo in località La Geira, poco prima del paese di Novalesa, e stavano bruciando le sterpaglie per preparare un campo per la semina. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Susa, che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente e hanno isolato l’area per bonificarla

Al vice presidente della commissione antimafia la relazione di Pisanu non piace!

Il vice presidente della commissione Antimafia, Fabio Granata afferma ”Grande rispetto per il presidente Pisanu, ma la trattativa eccome se ci fu. E su essa fu immolato Paolo Borsellino”.

BENVENUTI IN ITALIA!

BeFunky_ViewFinder_3

Kenya: feriti in chiesa

 

Una granata è stata lanciata durante la funzione domenicale contro una chiesa di Garissa, città nell’est del Kenya al confine con la Somalia. I feriti sarebbero almeno sette, tra i quali alcuni agenti di polizia, la chiesa sorge infatti all’interno di un campo della polizia. Da luglio 18 sono state le vittime di attacchi condotti contro chiese a Garissa.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: