La donna che diventa “attrazione” di Glasgow

mary_johnston-tuttacronacaMary Johnston è l’87esima migliore attrazione turistica di Glasgow, questo almeno secondo le votazioni degli utenti del sito TripAdvisor. Una statua? Un locale? Una piazza con questo modo? Niente di tutto questo: lei è una donna in carne ed ossa che, semplicemente, al momento di iscriversi al sito si è registrata come destinazione piuttosto che come utente: ‘Mary è pronta per le recensioni’, ‘Sei stato a Mary Johnston’, si legge maldestramente sulla pagina della donna. Gli altri utenti, tuttavia, hanno apprezzato la sorpresa e si sono divertiti a scrivere divertenti commenti al riguardo. Mary si difende, e dice che lei non c’entra niente: “Io ho impostato tutto, deve trattarsi di un bug nel sistema del sito”.

Annunci

Un “assaggio” della cara, vecchia Scozia: l’Old Salty’s

old-saltys-tuttacronacaNonostante a Gloasgow, in Scozia, sia facile imbattersi in locali etnici, come ristoranti indiani e cinesi anche se non mancano infinite scelte per quel che riguarda la pizza, per chi desidera immergersi nella cultura della Gran Bretagna ci sono ugualmente diverse possibilità. Una di queste, tra le più caratteristiche, è l’Old Salty’s, nella vivace zona del West End. E non fatevi ingannare da una facciata prosaicamente invecchiata: all’interno non mancano infatti i più diversi stili decorativi. A cominciare dalla parete coperta da nomi di scrittori, passando a vecchi dipinti che si dividono la parete con più recenti murales per giungere alle opere in legno, abbinate alle pesanti sedie, il tutto inserito in un ambiente che vuole ricordare l’arte vittoriana e, con le sue vetrate, strizza l’occhio allo stile liberty. Senza dimenticare i condotti aperti e il muro a vista. In poche parole: un bignami della storia della “cara vecchia Gran Bretagna”, che va dalle correnti artistiche alla rivoluzione industriale. Questo locale dal clima informale copre il doppio ruolo di caffetteria e “chippy”, friggitoria, dov’è possibile assaggiare il famoso fish&chips. Ma se si vuole qualcosa meno “street food” e più ricercato, l’offerta non manca: è possibile gustarsi una ricca colazione, provare il pesce e, se non si teme il colesterolo alto, tuffarsi in un ricco haggis!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Con questo freddo avete voglia di un’isola esotica? Provate il Tiki Bar!

tiki-bar-tuttacronacaIl nome già dice tutto: Tiki Bar & Kitsch Inn. Infatti non si fa mancar nulla di quello che può esser thai e… kitsch! Come mai abbiamo scelto un simile locale? La risposta è semplice: mentre la morsa di gelo ci avvolge e ci prepariamo alle nevicate che ci attendono nei prossimi giorni, se non possiamo raggiungere l’altro capo del mondo… almeno viaggiamo con la testa verso altri lidi. Del resto proprio il tema del viaggio è quello scelto dal suo proprietario. Se glielo chiederete, vi spiegherà che ha preso spunto per il nome dal Kon-Tiki, la zattera usata dall’esploratore e scrittore norvegese Thor Heyerdahl il quale, nel 1947, organizzò una spedizione che lo portò ad attraversare l’Oceano Pacifico: partito dal Sud America, giunse alle isole della Polinesia. Il Tiki Bar è un locale che sorge al centro di Glasgow, in Scozia, disposto su due piani: al piano terra un bar dove gustare birra, cocktails e snack, e al primo piano una sala ristorante dove chi ama il cibo speziato può sbizzarrirsi. E non lasciatevi ingannare dall’esterno: appena entrerete (fosse anche per ripararvi dalla pioggia copiosa di questo periodo) vi sembrerà di essere in un’isola esotica… ricostruita ad arte e in maniera chiassosa. Se poi avete l’impressione di essere osservati, non meravigliatevene: non sono i pesci dell’aquario, loro sguazzano pacifici, ma le molte maschere di diverse misure sistemate un po’ ovunque. Un consiglio se doveste capitare da quelle parti: assaggiate la zuppa di pollo e il curry rosso con gamberoni e riso e non dimenticatevi la banana fritta… o che razza di pasto thai sarebbe?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Peter Pan cresce e chiede a Wendy di sposarlo! IL VIDEO!

peter-pan-wendy-proposta-matrimonio-glasgow-tuttacronaca

Al teatro Hydro di Glasgow, in Scozia, è andato in scena un fuori programma che ha lasciato attonita la platea che stava assistendo a una replica di Peter Pan. Ieri sera però l’attore che impersona l’eterno fanciullo ha deciso improvvisamente di crescere e chiede a Wendy di sposarlo. Naturalmente anche l’attrice è rimasta shoccata dalla proposta avvenuta in pubblico sul palco… quando si dice il  teatro della vita!

L’elicottero precipitato a Glasgow: il bilancio delle vittime sale a 8

glasgow-elicottero-tuttacronacaIeri sera, alle 22.25, un elicottero della polizia è precipitato sul tetto di un pub di Galsgow, in Scozia. Si ritiene che a quel momento vi fossero circa 120 persone nel locale sulla riva del fiume Clyde, dove stava suonando un gruppo musicale. Diversi degli avventori sono riusciti a mettersi in salvo. C’era molta folla perchè era venerdì sera e la vigilia di sant’Andrea, patrono della Scozia. A bordo dell’elicottero, un EC-135, c’erano due poliziotti e un pilota civile. La Bbc online ha reso noto in Twitter, citando fonti della polizia, che è di almeno otto morti il bilancio provvisorio dell’incidente. Sono 32 i feriti ricoverati. Sempre la Bbc rivela che la tragedia ha scosso anche la Regina Elisabetta: “I suoi pensieri e le sue preghiere sono per le vittime”. Al momento, spiega Sir Stephen House, chief constable di Glasgow, non sono chiare le cause dell’incidente. “Siamo ancora nella fase delle indagini e dei soccorsi”, ha aggiunto. Le dichiarazioni della polizia sono giunte mentre continuano i soccorsi, resi difficili dal pericolo di crolli. Un testimone, il 34enne Fraser Gibson, ha raccontato alla Bbc, che si trovava nel pub al momento dello schianto. In quel momento stava suonando una band di loro amici, gli Esperanza: “a metà della loro esibizione c’è stata una fortissima esplosione. Parte della stanza si è coperta di polvere. Siamo rimasti come congelati per un secondo poi c’è stato il panico e la gente ha cercato di uscire”. Altri testimoni hanno riferito che, prima dell’arrivo dei soccorsi, la gente ha formato una catena umana per aiutare le persone ad uscire dal pub. Adnkronos, in precedenza, aveva parlato con Alfredo Lazzurri, originario della provincia di Lucca, a Glasgow da 41 anni. Ha un pub italiano, ‘Alfredos’, al 146 West Nile Street, un km di distanza dal locale ‘The Clutha’. L’uomo ha spiegato: “Stiamo seguendo sulle news, per ora la tv scozzese dà 6 morti. La Polizia sta coprendo il pub con dei teli”. Quindi ha spiegato: “Lì non ci si avvicina a 300 metri dal pub la polizia ha chiuso tutto. La città è sconvolta da questa tragedia: l’elicottero della polizia, mi hanno raccontato, è arrivato sul pub e poi è cascato d’un colpo dritto. Ieri sera il pub era pieno, c’era musica, gente che si divertiva…”. E ancora: “Conosco il proprietario, Brendaan, 60 anni circa, spesso ci ho giocato a golf… Non so come stia, non hanno reso noti i nomi dei morti”. Quindi conclude: “La comunità italiana è colpita da questa vicenda. Faremo tutto il possibile per aiutare chi ha bisogno”. Sul luogo dell’incidente sono ancora in corso le operazioni di soccorso, “per essere certi di aver recuperato tutti”.

La frase di Carretta… shock sul web!

superga-grande-torino-tuttacronaca

Damiano Carretta esponente del Movimento 5 Stelle si è espresso su Facebook con una frase davvero macabra: “Il Milan vince a Glasgow e i giocatori dedicano la vittoria a Berlusconi. Spero che il volo di ritorno passi da Superga”, immediate le reazioni da parte del web che hanno condannato la frase del grillino che ricordava l’incidente aereo in cui perse la vita l’intera squadra del Grande Torino. Lui si è difeso parlando di una frase “satirica” e ribadendo ceh il suo stile è simile a quello di Spinoza…

Chi è Carretta? Come scrive Qelsi: pur non essendo eletto né ricoprendo incarichi pubblici, Carretto è uno dei punti di riferimento grillini nei quartieri Nizza Millefonti-Lingotto-Filadelfia. E’ lui a firmare tutti gli articoli sulla Circoscrizione 9 di Torino, assieme al consigliere eletto Monica Amore e ad Andrea Russi, pubblicati sul sito Movimentotorino.it. Ed è sempre lui a scrivere assiduamente sul blog di Beppe Grillo e a gestire il gruppo su facebook del Movimento 5 Stelle-Circoscrizione 9.

 

L’elicottero della polizia che precipita sopra un pub

elicottero-pub-scozia-tuttacronacaNon è ancora stata chiarita la dinamica della caduta di un elicottero della polizia venerdì sera nel centro di Glasgow, in Scozia, anche anche se sono numerose le testimonianze di chi ha visto chiaramente il velivolo precipitare e ha descritto la situazione sul posto come “orribile”. Il velivolo si è schiantato su un pub, The Clutha, sfondandone il tetto. Al momento dello schianto, nel locale stava suonando una band: i componenti del gruppo musicale, attraverso la loro pagina Facebook, hanno fatto sapere di essere illesi ma alcuni testimoni hanno comunque riferito che ci sarebbero diversi feriti. Sul luogo, sono arrivati 15 mezzi dei vigili del fuoco, oltre alle ambulanze e ai mezzi della polizia. Jim Murphy, parlamentare laburista e portavoce della Difesa, si trovava in zona proprio al momento dell’incidente ed ha spiegato che stava guidando nel quartiere “proprio qualche secondo dopo aver visto quella che sembrava la caduta di un elicottero su un pub”. I servizi di emergenza hanno reso in seguito noto che diverse persone sono rimaste intrappolate sotto le macerie del pub mentre diversi feriti sono già stati soccorsi. Un vigile del fuoco ha spiegato che i soccorritori “hanno avuto contatti con le persone intrappolate che si trovavano all’interno del bar Clutha”. Non ha saputo quantificare per ora i feriti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pandev truffato, viaggi di 6 mila euro con la sua carta di credito

pandev-tuttacronaca

Con la sua carta di credito ha finanziato viaggi per circa 6mila euro senza saperlo. Così Goran Pandev, attaccante del Napoli, è finito al centro di una truffa su cui indaga la Procura di Roma.

Quando Pandev militava nella Lazio (dal 2004 al 2009) il giocatore si affidava, per i suoi spostamenti, alla stessa agenzia che curava le trasferte di alcune squadre di calcio. La banca si è accorta di acquisti anomali, tanto da informare il calciatore e indurlo a sporgere denuncia.

Con la carta di Pandev, infatti, l’agenzia aveva pagato biglietti aerei e ferroviari, per un esborso totale di 6300 euro, per Parigi, Milano, Francoforte, Amsterdam e Glasgow: di questi viaggi, spesso, usufruivano anche alcuni avversari del calciatore, con famiglie al seguito. L’indagine è solo alla fase preliminare: una donna risulta iscritta nel registro degli indagati.

La banca si rese conto che qualcosa iniziò a non quadrare nel conto di Goran Pandev e nei movimenti di denaro, di conseguenza, decise di informare il giocatore riguardo un ammanco di soldi dovuto a questa serie di strani acquisti. Dopo essere stato informato dei fatti, il giocatore ha constatato di essere stato vittima di un raggiro e ha quindi proceduto con la denuncia alle autorità competenti.

In poche parole, Pandev ha involontariamente finanziato una serie di viaggi verso città come Parigi, Milano, Francoforte, Amsterdam e Glasgow. In alcune occasioni, anche calciatori di altre squadre, incluse le loro famiglie, avrebbero goduto di questi biglietti aerei e ferroviari, pagati grazie al codice della carta di credito di Pandev che l’agenzia evidentemente conosceva bene e di cui il valore ammonterebbe precisamente a 6.300 euro circa.

La notizia di questa disavventura di Goran Pandev è stata pubblicata da Il Messaggero. Questa indagine, di cui si sta occupando il sostituto procuratore Giorgio Orano, è soltanto nella fase preliminare e per ora soltanto una donna risulta iscritta nel registro degli indagati.

Attenti alla pillola per l’ipertensione: va presa tutti i giorni

pressione-pillola-tuttacronaca

Si rischia e il rischio sarebbe molto elevato secondo gli ultimi studi dell’Università di Glasgow, nel Regno Unito, che ha monitorato lo stato di salute di 14mila pazienti con ipertensione arteriosa. Il rischio d’infarto, che chi soffre di pressione alta e non prende quotidianamente la pillola per la pressione, aumenterebbe sino al 42%. Sarebbero  i continui sbandamenti del valori arteriosi a fare male alla salute tanto quando i valori non tenuti mai sotto controllo.

 

L’arte della pizza: il ritratto al pomodoro e mozzarella

domenico-crolla-pizzeria-tuttacronaca

Fare la pizza è un arte, ma perché non fare l’arte della pizza? Questo è quello che deve aver pensato Domenico Crolla, pizzaiolo/artista scozzese di Glasgow, ma con chiare origine italiane.

E così a suon di pennellate di pomodoro e mozzarella ha creato i ritratti di volti noti del cinema, dello sport e della cultura. Il primo divo a finire nel forno su Bruce Lee: un omaggio che l’uomo volle donare a sua figlia Shannon. Da lì poi l’idea è stata portata avanti e sono stati molti i vip a finire nel forno a legna della pizzeria di Crolla.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quelle foto incriminanti! Gang smatellata grazie alle immagini sul cellulare

nome-coca

Nove anni e mezzo di carcere, tanto costerà al 31enne Wayne Braund, la sua spacconata. Delle foto compromettenti sul suo cellulare hanno regalato alla polizia le prove decisive che servivano per smantellare una delle gang criminali più influenti del Regno Unito, incriminata per l’importazione di ecstasy, anfetamine, coca e cannabis per un valore che si aggira sui 5,3 milioni di euro. Nelle immagini, Braund  posa accanto al suo soprannome scritto con la cocaina su un tavolo. Un componente della banda è poi immortalato all’interno di un deposito di cannabis mentre altre foto mostrano strisce pronte ad essere sniffate con banconote da 500 euro. 69 anni complessivi per gli ex leader nel mercato degli stupefacenti di Liverpool, Leeds, Londra e Glasgow. Gli stessi che, in alcune intercettazioni, si vantavano di essere irrintracciabili proprio perché attenti a eliminare ogni indizio e a limitare al minimo l’uso dei cellulari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Kate è troppo magra: cercasi pancione reale!

Kate Middleton magra - tuttacronaca

Se i sudditi di Sua Maestà sono preoccupati per la forma fisica un po’ troppo sottile di Kate Middleton, la stampa critica l’eccessiva magrezza della duchessa di Cambridge soprannominandola “Regina delle Mamma-ressiche (Mamme Anoressiche)” mettendone sotto accusa le abitudini alimentari che potrebbero mettere in pericolo la vita del nascituro. Se fonti anonime vicine alla duchessa lo difendono tirando in ballo la sua costituzione e raccontando che da quando è in stato interessante ha acquistato 6 kg, resta il fatto che il pancino sembra non crescere nonostante il sesto mese di gravidanza. Kate sfoggia solo una curva appena accennata e, se non fosse stato per l’annuncio di Buckingam Palace, nessuno crederebbe ad una dolce attesa. Se non cresce il giro vita, anche il seno che mantiene le stesse dimensioni induce qualcuno ad azzardare che non sarà neppure in grado di allattare l’erede: Gli inglesi si chiedono se questa magrezza sia normale, dopo che, già in precedenza, era stata criticata per una figura esile al confine dell’anoressia. All’epoca, le fonti di palazzo hanno spiegato che l’improvviso dimagrimento era da collegarsi sia alla dieta Dunkan che allo strss di diventare la futura Regina d’Inghilterra, mentre il ricovero durante il primo trimestre di gravidanza, dovuto ad acute nausee mattutine, le ha impedito di prendere peso. Un insider di palazzo ha raccontato al magazine Star che la duchessa è seguita dai ginecologi reali che hanno approntato una dieta d’emergenza che prevede l’assunzione di 3mila calorie al giorno suggerendo alimenti facilmente digeribili e riposo. Nel frattempo la duchessa, durante una visita a Glasgow, ha reso noto che il parto è previsto attorno al 15 luglio mentre il suo periodo di maternità inizierà a giugno. Per la scelta del nome si dovrà ancora attendere: “Abbiamo una lista finale di nomi, sia femminili sia maschili”, ha spiegato Kate durante la visita a Quarriers Project, una charity scozzese. “Ma non abbiamo ancora deciso. E i miei amici continuano a mandarmene per sms per aiutarci nella scelta”.

E’ morto un grande ladro!

Bruce-Reynolds

E’ morto a 81 anni Bruce Reynolds considerato con Ronnie Biggs la mente della ‘grande rapina’ al treno del 1963, l’assalto ad un convoglio portavalori a Glasgow, Scozia, rimasto ‘leggendario’ nella storia del crimine anche per il bottino: 2,5 milioni di sterline (oggi sarebbero 47 milioni di euro). Ad annunciarne la scomparsa e’ stato il figlio Nick, a quasi 50 anni da quell’8 agosto 1963 in cui una banda di 15 uomini mise a segno uno dei colpi più noti della ‘epopea’ criminale moderna.

La scarpa che ha “violentato” Harry!

article-0-13C7345D000005DC-399_634x567
Panico durante il concerto dei One Direction a Glasgow. Harry Styles stava cantando e interagendo con il pubblico ma ad un certo punto sul palco è arrivata la scarpa di una fan. Lui l’ha raccolta e stupito ha cercato di capire cosa stesse accadendo, un attimo dopo è arrivata la seconda scarpa ma stavolta sulle parti basse del cantante che scherzosamente si è accasciato per il dolore a terra.
Harry è stato raggiungo dai suoi compagni che preoccupati pensavano fosse accaduto qualcosa di grave ma poi hanno capito che la situazione era sotto controllo. La “colpevole” è stata una studentessa, Jade Anderson, che si è scusata coi ragazzi e con gli altri fan: “Volevo solo che Harry potesse toccare qualcosa di mio”. Di certo il messaggio è arrivato chiaro e diretto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: