Riaperto il santuario di Lourdes

Lourdes

E’ stato riaperto ai pellegrini ieri il santuario di Lourdes, dopo che un allegamento dovuto alle forti precipitazioni abbattutesi sulla regione francese ne avevano provocato la chiusura martedì scorso. Già lunedì il torrente del Gave di Pau si era gonfiato a causa delle forti precipitazioni, provocando l’inondazione della grotta dove l’Immacolata apparve, nel 1858, a Bernadette Soubirous. L’acqua era arrivata al livello di 1,40 metri. Il luogo era stato subito fatto evacuare e le autorità, anche a causa degli ingenti danni registrati, avevano bloccato in via precauzionale i viaggi devozionali che giornalmente portano migliaia di pellegrini di tutto il mondo a pregare nella Grotta di Massabielle.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Continua l’allerta in Francia: a Lourdes Santuari devastati

lourdes-allagata

Il maltempo continua ad accanirsi sulla Francia e nel sud-est si contano già tre vittime, di cui l’ultima una donna di 54 anni annegata dopo che la sua auto è stata trascinata via dalla forza delle acque. Anche il santuario di Lourdes è stato gravemente colpito: i Santuari sono stati devastati mentre un mini-tornado ha distrutto 150 case. Ora l’allerta coinvolge il nord-est della Francia, verso dove si starebbe spostando la perturbazione che, nel frattempo, ha interrotto anche la linea ferroviaria tra i centri più importanti nella regione finora colpita: Pau, Tarbes e Lourdes.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Allagata la grotta di Lourdes: pellegrini evacuati

lourdes_inondata_pellegrini_evacuati_qua

L’organizzazione dei “Santuari” ha reso noto che tutti i pellegrini presenti a Lourdes, nell’ovest della Francia, nella grotta dove la Vergine Maria sarebbe apparsa a Bernardette, sono stati fatti evacuare dopo che il luogo di culto è stato inondato da 1,40 metri di acqua a causa dello straripamento del fiume della Gave de Pau. “Avevamo previsto 3,50 m. sul livello medio alle 16, con 1,40 m. nella grotta e la situazione sta cambiando molto velocemente”, ha detto il direttore della comunicazione dei Santuari, Mathias Terrier. “Supereremo senza dubbio la piena dell’ottobre 2012”, ha aggiunto. Il riferimento è ai 3,49 metri di quell’evento, che causò danni per oltre 1,3 milioni di euro. Già ieri sera la zona era stata insediata un’unità di crisi e si era provveduto a togliere tutti gli ornamenti liturgici dalla sacrestia davanti alla Grotta dell’apparizione.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: