14enne in gravi condizioni dopo la caduta da una bici, partecipava a una gara!

ciclismo-14enne-grave-caduta-tuttacronaca

Ore di ansia per il ragazzo di 14 anni che oggi è caduto durante una gara ciclistica a San Bartolomeo al Mare, in provincia di Imperia. Il giovane è stato d’urgnza ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure dopo aver sbattuto la testa su una roccia durante una discesa su strada sterrata. Il casco sembra che non sia stato sufficiente ad attudire completamente il colpo e ora i medici sperano di salvargli la vita.

 

Spending review? La casta si compra 210 auto blu blindate!

auto-blu-tuttacronacaE’ Luca Romano per Il Giornale a parlare di come “il Palazzo si blinda” e a spiegare che, lo stesso giorno della protesta dei Forconi, la Consip ha indetto una gara per la fornitura in acquisto di autovetture blindate. Tali auto saranno destinate alle esigenze dei soggetti istituzionali incaricati di tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica.

La gara è strutturata in due lotti: il primo prevede la fornitura di un massimo di 150 berline a tre volumi (con una base d’asta di 18.075.000 euro Iva esclusa), il secondo 60 vetture a 5 porte a trazione integrale (con una base d’asta di 7.230.000 euro Iva esclusa). Il tutto avviene mentre il governo sottolinea i progressi nella riduzione delle auto blu per le amministrazioni centrali e locali. Per ciò che concerne lo Stato centrale, al primo dicembre 2013 sono 1663, il 7,6% del totale della P.A., 288 in meno rispetto a fine 2012 (-14,8%). Ridotte le auto di servizio nei Ministeri: sono 1290, ridotte di 201 unità rispetto a fine 2012 (-13,5%), la maggior parte delle quali (1128) concentrate nei dicasteri cui sono affidati servizi istituzionali di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica. Sono poi 4.557 le auto blu a disposizione delle amministrazioni regionali e locali.

Usain Bolt… più veloce anche di un autobus!

usain-bolt-bus-tuttacronacaUsain Bolt sfida anche un autobus… e lo batte! E’ successo in Argentina, a Buenos Aires. Qui, in Avenida 9 Julio, lo sprinter giamaicano, pluricampione olimpico e primatista mondiale di 100 e 200 metri, ha corso contro un bus percorrendo una distanza di 80 metri. In seguito, ha sfidato i campioni locali Mario Forsythe e Kimmari Roach sui 120 metri. L’atleta, a margine dell’esibizione, ha parlato anche dei Giochi di Rio del 2016. Il campione ha spiegato che non correrà i 400 metri ma mirerà a migliorare i tempi sulle sue distanza di 100 e 200 metri.

Feriti a terra e sangue ovunque, ecco la gara della CRI

gara- croce-rossa-italiana-tuttacronaca

A Fermo si sta svolgendo la gara della Croce Rossa Italiana delle Marche. Qui, grazie anche al forte interessamento del  presidente regionale Fabio Cecconi, si sono dati appuntamento a Piazza del Popolo i volontari che daranno prova della  loro preparazione tecnico-professionale applicando i protocolli internazionali previsti nell’esecuzione delle azioni di soccorso. La gara ha anche uno scopo formativo e tende a coinvolgere ed educare i cittadini diffondendo la consapevolezza che a volte basta veramente poco per salvare o aiutare una persona in difficoltà. Naturalmente per simulare i feriti sono intervenuti anche esperti truccatori ed esperti simulatori che hanno allestito un percorso per mettere a dura prova i volontari. La gara sarà diretta da giudici, master di gara e medici esperti del primo soccorso, che valuteranno costantemente il comportamento e le azioni dei volontari.

 

Atleta muore in gara, dramma a San Giorgio al Tagliamento

Ylenia Turina,tuttacronaca

Ylenia Turina, originaria di Osoppo, aveva solo 38 anni e gareggiava per la Punto Bike Team di Gemona. Era una specialista del duathlon, lo sport che prevede che i concorrenti facciano una prova in bici e una di corsa. Proprio mentre stava correndo a San Giorgio al Tagliamento, l’atleta si è improvvisamente accasciata a terra mentre gli altri concorrenti la superavano senza prestare troppa attenzione a ciò che stava accadendo, probabilmente pensando che si trattasse solo di uno svenimento momentaneo, invece Ylenia è morta. A rendersi conto di quello che stava accadendo uno degli addetti della società organizzatrice. Si ritiene che la donna sia stata stroncata da un infarto.

Gara goliardica finisce in tragedia: beve 7 libri di birra, poi muore

birra-muore-tuttacronacaA Murcia, nel Sud della Spagna, un concorso per bevitori di birra è finito in tragedia per il vincitore, il 46enne Joaquin A.G. L’uomo ha seguito le regole della competizione: bere senza mai fermarsi il maggior numero di litri di birra in 20 minuti. Dopo aver ingerito 6 o 7 litri ed essersi aggiudicato la vittoria, si è sentito male e ha perso i sensi. I servizi di emergenza sono riusciti a stabilizzarlo sul posto, ma l’uomo è morto dopo essere stato ricoverato in ospedale.

La tragedia alla Gt Lamborghini: muore pilota italiano

andrea-mamé-morto-lamborghini-tuttacronaca

Ha trovato la morte sul sul circuito intitolato a Paul Ricard a Le Castellet, il pilota italiano 41 enne Andrea Mamé. Il corridore stava partecipando ad una gara Gt nel Super Trofeo Lamborghini Blancpain.  Nel corso del primo giro si è trovato nel mezzo di un tamponamento a catena che ha coinvolto cinque auto. I soccorsi sono stati immediati, ma per Mamé non c’è stato nulla da fare, il pilota è deceduto in seguito alle gravi lesioni che aveva riportato nell’incidente.

Un altro pilota coinvolto nel tamponamento è stato trasportato all’ospedale di Tolone. «A nome di Automobili Lamborghini il Presidente e Amministratore Delegato Stephan Winkelmann ha espresso le sue condoglianze e tutto il cordoglio  della società alla famiglia ed alla squadra di Andrea. Automobili Lamborghini collaborerà con il circuito e Sro per indagare a fondo l’incidente in tutti i suoi aspetti», ha spiegato la Lamborghini in una nota.

Nuovo incidente per Massa: il brasiliano finisce contro le barriere

massa-silverstone-tuttacronacaEnnesimo incidente per Felipe Massa che, con la sua Ferrari, questa volta è andato a sbattere a neanche mezz’ora dall’inizio della seconda sessione di prove libere del GP di Gran Bretagna a Silverstone. Il brasiliano ha perso il controllo della F138 in uscita da una curva a destra, finendo contro le barriere: alla fine musetto e sospensione anteriore destra distrutti, ma nessuno danno per il pilota. Il commento del pilota, tornato mestamente ai box, è stato: “Gomme fredde, le super hard, pista un po’ umida. In uscita di curva sono finito su una porzione di asfalto ancora molto umida e ho perso il controllo della macchina: in quel momento gli pneumatici non erano ancora in temperatura e non sono riuscito ad evitare l’impatto. Mi dispiace molto, ma fortunatamente la vettura ha subito solo un danno all’anteriore. E’ capitato, non è stato bello, ma per fortuna è successo in un momento che non conta. Non mi toglierà la voglia e la concentrazione per guidare bene”.

Estate tempo di… lancio del telefonino!

lancio-telefonino

C’è una gara che più che una competizione è importante per il notevole senso di liberazione che dona a chiunque vi partecipi: il lancio del telefonino! Quale modo migliore per “staccare” davvero dal mondo per trascorrere una tranquilla giornata in spiaggia, senza dover inventar scuse del “non c’è campo” e “non sento” per esser lasciati un po’ in pace? Niente scherzi però, la sfida è in programma domenica a partire dalle 10 nel tratto della spiaggia cagliaritana del Poetto vicino alla Marinella e si tratta di una vera e propria competizione sportiva che, appunto, si chiama “lancio del telefonino”.  L’idea è stata importata dalla Finlandia ma in Italia il torneo nazionale è giunto alla sua quinta edizione e quella di Quartu sarà la seconda tappa. Ma non illudetevi troppo: i cellulari da lanciare sono forniti dall’organizzazione: tutti uguali e del peso non superiore ai 70 grammi. Il premio, per chi effettua il lancio più lungo, è… un telefonino! Per partecipare è sufficiente presentarsi il giorno della gara e compilare una cartolina con i propri dati che verranno inseriti in una classifica generale. Le regole non sono poi così ferree: il lancio può essere effettuato con qualsiasi tecnica purchè vengano utilizzati solo gli arti superiori e senza l’utilizzo di qualsiasi tipo di accessorio. Il punteggio è calcolato dal punto in cui si ferma il telefono cellulare e misurato con l’apparecchiatura elettronica Tele Laser. Due le categorie dei partecipanti: Junior (ragazzi e ragazze dai 13 ai 20 anni) e Senior (uomini e donne dai 21 anni in su). Si ha a disposizione un solo lancio, rincorsa libera nella corsia e tiro entro la linea di demarcazione. La gara, che di settimana in settimana ripercorre le nostre spiagge, ha preso il via a Porto Sant’Elpidio nella Marche, approderà poi in Calabria (Praia a Mare), Sicilia (Trapani), Umbria (Monte Santa Maria Tiberina) e Lombardia (Desenzano del Garda).

Ad Amici trionfa il rap!

moreno-vittoria

E’ il rapper Moreno “Stecca” Donadoni a vincere la 12esima edizione di Amici, dopo che per un’intera finale ha atteso pazientemente il suo turno. La sfida è iniziata con una Greta in forma come non si era mai sentita che ha eliminato Veridiana. Anche il ballerino Niccolò, pur trionfatore della sua categoria e con un futuro brillante davanti a lui, ha dovuto piegare la testa allo stato di grazia della cantante che questa sera ha convinto davvero tutti, dai giudici Ferilli, Ponte e Argentero, ai due direttori artistici Emma Marrone e Miguel Bosè, tornato per la finale. Ma anche loro sono rimasti “in panchina”, con i ragazzi che si sono auto-gestiti la loro gara. Alla fine non rimaneva che uno sfidante a Greta, il rapper che è diventato in breve l’idolo della folla. Alla fine Moreno si è portato a casa il premio della critica e il trofeo più ambito: la vittoria sancita dal pubblico. D’ora in poi… “steccca” per tutti!

Amici 2013 riserva una sorpresa per la finale: torna Bosè!

Miguel-Bosè-ed-Emma-Marrone

Colpo di scena per la finalissima di Amici 2013: Miguel Bosè, terminati i suoi impegni, parteciperà alla puntata! Vengono fugati così i gossip che parlavano di un litigio con Emma Marrone e anche la possibilità di dissapori con Maria De Filippi. Lucia Bosè, madre del cantante, ha spiegato che l’uscita di scena era fissata “fin dall’inizio” e questo a causa di “impegni lavorativi improrogabili” che gli avrebbero impedito di terminare la stagione del talent show. Per l’occasione, svelata una piccola anteprima riguado la prossima stagione: Bosè ha già accordi per ricoprire ancora una volta le vesti di direttore artistico. E’ ancora la madre a spiegarlo: è stato chiamato per l’anno prossimo, ad Amici 13, quando sarà nuovamente impegnato con loro per due o tre mesi”. Questo conferma quindi che l’artista spagnolo è stato un ottimo acquisto per il talent show e a questo punto, vista la regola che vuole che la squadra vincente non vada cambiata, è legittimo aspettarsi che anche Emma venga riconfermata.

GP di Monaco: Massa persevera con gli incidenti! All’ospedale

Massa-Monaco

Decisamente non è il week-end di Felipe Massa questo. Dopo aver sfasciato l’auto ieri contro una barriera del circuito, oggi in gara, al 30° giro, il brasiliano della Ferrari è finito contro le barriere alla Sainte Devote, nello stesso punto delle ultime libere. Anche la dinamica èpraticamente identica a quella dell’incidente di sabato: ha perso il controllo della F138, sbattendo contro il guardrail. Massa è uscito visibilmente scosso e dolorante dalla monoposto e gli è stato subito applicato un collarino. Grande preoccupazione nel box del Cavallino, con la moglie Rafaela e il padre di Felipe che sono corsi al centro medico per accertarsi delle condizioni di Massa, che è stato poi trasportato all’ospedale per i controlli del caso. Ma Massa non è stato l’unica “vittima” del GP: al 46° giro la gara è stata interrotta a seguito di un contatto fra la Marussia di Jules Bianchi e la Williams di Pastor Maldonado, finito contro le barriere ma restando illeso.

Emma e il calcio a Miguel!

bosè-emma-amici-calcio-nel-sedere-tuttacronaca

Dopo tante polemiche forse emerge la verità ed è tra le più sconcertanti. L’alterco di “Amici” fra Miguel Bosé ed Emma Marrone sarebbe degenerato dietro le quinte e dalle frecciatine reciproche si sarebbe passati ai fatti: un calcio che Emma avrebbe dato a Miguel si era già parlato, ma ora emergono i particolari e quel calcio sarebbe andato a finire  proprio sul fondoschiena di Bosé. A quel punto il coach avrebbe deciso di abbandonare la trasmissione, forse sarà felice anche Maria De Filippi che ancora non gli ha perdonato l’eliminazione di Emanuele…

Amici: la squadra blu dice addio ad uno dei suoi!

edwyn eliminato-tuttacronaca

La quinta puntata di Amici, che andrà in onda il 4 maggio, ospiterà Giovanni Allevi come primo ospite musicale. Il quarto giudice, contro ogni previsione che lo voleva come ospite comico, è Carlo Verdone, che si aggiunge a Sabrina Ferilli, Luca Argentero e Gabry Ponte per l’assegnazione dei punti al termine delle varie esecuzioni. Come ogni settimana, anche questa volta nomi illustri accompagnano le squadre duettando con i cantanti: per i bianchi, nella prima manche Patty Pravo si esibisce con Greta in E dimmi che non vuoi morire, mentre Verdiana calca il palco assieme ad Antonello Venditti in un mesh-up di Ci vorrebbe un amico e Ricordati di me. Nella seconda, il duetto di Ylenia con gli Stadio mentre la squadra bianca schiera la propria coach Emma. A differenza delle precedenti puntate, quando veniva eliminato un concorrente al termine di ognuna delle due sfide, questa volta ci sarà solo una nomination che porterà al ballottaggio finale. La squadra di Bosè è la prima a “subire” la nomination: è il turno di Edwyn di preoccuparsi per il suo prossimo futuro. Al termine della seconda manche è invece la squadra bianca a decidere chi vuole salvare: Lorella finisce al ballottaggio. L’ultima, decisiva sfida vede l’esibizione del cantante che propone il suo inedito, Mattia, mentre la ballerina esegue il suo cavallo di battaglia. Al termine, è Edwyn a dover lasciare definitivamente il programma!

Amici 2013: chi canta?

amici 2013-tuttacronaca

Alle 18 inizierà la registrazione della quinta puntata di Amici che andrà in onda sabato 5 maggio. Nel frattempo iniziano a girare le prime indiscrezioni che parlano di Antonello Venditti come ospite musicale. Quello che è certo è che Miguel Bosè terrà tre concerti in Messico, l’1 il 2 ed il 3 maggio, eventi che giustificano il suo abbandono dal programma. La novità di questa puntata è che, invece delle due esclusioni a cui ci hanno abituato, oggi sarà eliminato solo uno dei concorrenti.

Bosè va via, troppi contrasti con Emma? Arriva Eleonora Abbagnato…

miguel bosè-amici-tuttacronaca

Se ne parla da giorni ma sembra tutto confermato. Oggi 25 aprile sarà l’ultima puntata di Amici di Miguel Bosè. Sembra che la decisione sia stata presa per le continue tensioni tra Emma Marrone e Bosé siano state la causa determinante della decisione. Emma rimproverava un atteggiamento mirato solo all’eliminazione dei concorrenti più forti della sua squadra attraverso una tattica messa in opera a tavolino da Bosè. Tutto determinato e un gioco al massacro che andava oltre le regole del Talent Show. Così, ufficialmente, Bosé abbandona per impegni pregressi… in realtà perché lui ad arrivare secondo proprio non ci sta e ogni mezzo è valido per ottenere la vittoria. Sembra che alla base della decisione ci sia stato quello scontro senza esclusione di colpi che si è verificato nella  terza puntata del serale, quando la squadra bianca ha perso entrambe le manches e si è ritrovata senza Angela ed Emanuele, due componenti su cui Emma ha puntato tantissimo. Le lacrime della De Filippi nell’abbracciare Emanuele erano state esaustive… Non doveva andare così.

Sembra che poi Bosé, quasi un novello Piton, si sia avvicinato a Emma per esprimere il proprio rammarico di fronte all’eliminazione di due ragazzi talentuosi e a quel punto sarebbbe scoppiata la quasi-rissa, con tanto di calcio che Emma avrebbe dato a Bosè il quale avrebbe risposto con un insulto. Forse solo fantasie, ma più probabilmente una triste realtà.

Al momento è stata contattata l’étoile dell’Operà di Parigi Eleonora Abbagnato, la quale aveva già annunciato la sua partecipazione al programma in veste di tutor per sei puntate e pare che sia giunto il momento di entrare in scena, proprio in concomitanza con la partenza di Bosè. L’Abbagnato quindi potrebbe prendere il posto di Bosé a tutti gli effetti magari affiancata dal rapper Nesli che già stava affiancando Bosé.

Miguel Bosè dice addio ad Amici?

emma-miguel bosè-amici-tuttacronaca

Tra Emma Marrone e Miguel Bosè, i due coach di Amici di quest’anno, non si può certo dire che scorra buon sangue e la terza puntata ha messo una volta di più in evidenza l’attrito, soprattutto dopo che lo “sterminatore” Bosè ha nominato Angela per l’eliminazione, costringendo la tutor dei Bianchi a scegliere tra lei ed il rapper Moreno. Se Emma l’ha accusato di giocare sporco, Bosè si è limitato a mandarla a quel paese anche se pare che, a fine puntata, si sia sfiorata la rissa a causa di un calcio sferrato dalla Marrone troppo intenta a consolare l’escluso Emanuele per aver voglia di parlare con il cantante spagnolo. Sembra però che questi screzi non siano destinati a durare ancora a lungo. Vuoi per possibili impegni lavorativi, vuoi perchè stanco degli alterchi, Miguel Bosè sembra destinato a lasciare l’arena di Amici, probabilmente sostituito da Eleonora Abbagnato, Etoile dell’Opera di Parigi. Passaggio di testimone sulla panchina della squadra Blu quindi, che però non è l’unica “staffetta” a cui si assiste in questa stagione.  Maria De Filippi ci ha abituati ad un superospite ad ogni nuova puntata  nonchè ad un ospite “comico”. Se fin’ora il pubblico ha applaudito le apparizioni di Siani, Littizzetto e Brignano, sabato prossimo sarà il turno di uno dei pezzi da 90 del nostro cinema: Carlo Verdone.

Piovono fischi su Miguel Bosè!

Amici-13-Emma-Marrone-e-Miguel-Bosè-tuttacronaca-fischi

Amici 2013 è solo alla seconda puntata ma è già spettacolo puro. Se nella prima era salito alla ribalta anche delle cronache politiche per la partecipazione di Matteo Renzi, oggi invece nella seconda puntata l’attenzione è solo per il contestatissimo Miguel Bosè, il quale durante la puntata inveisce contro le scelte di Emma e quello che sembrava essere iniziato come uno “scherzo” diventa un vero e proprio rimprovero verso la cantante. Miguel infatti vorrebbe che Emma rivedesse le proprie scelte, mentre lei afferma con forza le sue decisioni. A questo punto piovono i fischi su Miguel, il quale si avvicina alla cantante e prega il pubblico di ascoltarlo prima di contestarlo. Emma ribatte subito “io non c’entro nulla, lo giuro”, ma i fischi continuano ad aumentare. A questo punto Bosè fa solo i complimenti ad Emma e alla squadra, chinando così il capo davanti all’aspra contestazione di cui è vittima.

Cosa succederà ancora ad Amici?

Reeva riposa in pace che Oscar torna ad allenarsi!

pistorius-tuttacronaca

Oscar Pistorius, accusato dell’omicidio volontario della fidanzata Reeva Steenkamp e libero su cauzione, sta pensando di ricominciare ad allenarsi.

lo ha annunciato oggi il suo manager, Peet van Zyl, dopo un incontro con l’atleta. “Ci siamo visti ieri e abbiamo parlato della possibilita’ di tornare ad allenarsi. Sta ad Oscar decidere quando”, ha detto il manager alla stampa sudafricana.

“Secondo me e secondo il suo allenatore e’ una buona idea. Un modo per fargli riprendere una routine”.

Tanto non è successo nulla di grave, può stare tranquillamente con la testa su una gara! Avrà l’assoluzione in tasca?

La folle corsa di Bolt a Copacabana!

usain-bolt_copacabana-tuttacronaca

Usain Bolt dà spettacolo sulla spiaggia di Copacabana, a Rio de Janeiro. Il giamaicano ha vinto la gara sui 150 metri in rettilineo, sulla pista allestita sulla celebre spiaggia carioca. Non è però riuscito a migliorare il suo record del mondo sulla distanza, di 14″35, visto che si è imposto in 14″42. A condizionare Bolt è stato il caldo torrido, ma per lui è stata comunque festa grande, vista l’affluenza di decine di migliaia di persone, desiderose di vedere da vicino la leggenda vivente dello sprint. Bolt ha ripagato tanto affetto con alcune delle sue celebri mosse e passi di danza.

Scende Innerhofer come scheggia… ed è oro!

innerhofer-verhindert-dreifachen-oesterreicher-triumph-in-garmisch-126109231

Vittoria per l’azzurro Christof Innerhofer che col tempo di 1.37.83 è arrivato primo nella discesa di cdm di Garmisch-Partenkirchen. È il suo terzo successo stagionale in cdm, il sesto in carriera. Secondo e terzo posto per gli austriaci George Streiberger in 1.37.95 e Klaus Kroell in 1.37.99. Per l’Italia – a conferma di una stagione eccellente – ci sono poi il sesto posto di Werner Heel in 1.38.32 e poi l’ottavo di Dominik Paris in 1.38.49 mentre il norvegese Aksel Svindal è arrivato quinto. Svindal, quando mancano due discese alla fine della stagione, si e ‘ così portato in testa nella classifica per la coppa di disciplina. Si è gareggiato sulla pista difficile pista Kandahar 2 di 2.580 metri, con tracciato accorciato rispetto a quello classico. Stamani prima della gara c’è stata anche una prova sulla parte alta della pista dopo che nei giorni scorsi, per la troppa neve, vi erano state prove su un tracciato ancora più breve. Le condizioni di gara, soprattutto per la visibilità, sono migliorate con il passare del tempo consentendo l’inserimento tra i migliori anche di atleti con il pettorale alto. Domani è in programma uno slalom gigante.

Christof esulta e dichiara: «È stata una grande giornata, mi sono presentato a Garmisch con molta carica perchè sapevo che avrei potuto fare bene. Qui ho fantastici ricordi, la gente mi ferma per strada, è quasi come se fosse rimasta casa mia anche questa occasione. Ho pensato soltanto a rimanere tranquillo, senza farmi prendere dall’agitazione. Nella prima parte di scorrimento l’obiettivo era quello di non perdere troppo terreno e ci sono riuscito, da metà in giù mi sono scatenato, sentivo che lo sci andava via bene. Adesso -dice- siamo in quattro a giocarci la coppa di discesa, ma non mi scompongo. La prossima gara di Kvitfjell non si addice tanto alle mie caratteristiche, molto meglio invece saranno le finali di Lenzerheide. Penso soltanto a divertirmi e se guardo al mio bilancio di stagione, non posso che essere orgoglioso, sono ai massimi livelli da novembre. La vittoria di Beaver Creek arrivò dopo un periodo in cui avevo sofferto molto per i guai alla schiena, il trionfo di Wengen è il sogno di qualsiasi sciatore sulla pista più lunga e veloce al mondo, e adesso qui a Garmisch dopo un paio di settimane vissute male per via dei risultati non proprio eccezionali di Schladming».

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: