Franco Nero e il giudice Esposito: Il Giornale dà voce all’attore.

franco-nero-silvio-berlusconi-giudice-esposito-sentenza-mediaset-tuttacronaca

“Ricordo – sorride Franco Nero – che Esposito aveva una certa antipatia per Berlusconi, altro che la riservatezza di cui i giudici dovrebbero essere maestri». Castiello ha ancora in mente le parole del magistrato: «Berlusconi mi sta proprio sulle p***e. Ma se mi dovesse capitare a tiro gli faccio un ma**o così». Eleganza e discrezione. Nero sorride: «Castiello ha ragione, Esposito non sopportava il Cavaliere. E invece il Cavaliere a me sta pure simpatico. Una volta ero a Linate, era notte e c’era una nebbia terribile, io dovevo prendere il volo per Roma, ma gli aerei non partivano. Mi ero rassegnato a tornare a casa, quando all’improvviso sbuca lui: “Che fai?” “Come che faccio, volevo prendere il volo per Roma ma mi sa che devo rinunciare”. “Ma no, che dici, il mio aereo parte, vieni con me”. M’imbarcò sul suo aereo e siamo decollati. Certo, me la sono fatta addosso, ma sono arrivato a destinazione».

Il Giornale accoglie le testimonianze di tutti, anche di Franco Nero che ha avuto la possibilità di un passaggio aereo sull’aereo di Berlusconi e che afferma, senza ombra di dubbio, che il giudice Esposito aveva una vera e propria antipatia per Berlusconi.

Le lodi del Cavaliere condannato continuano, con Nero che accusa la presunta ipocrisia dei colleghi:  ”Tanti intellettuali dicono peste e corna del Cav poi scrivono per Mondadori”. Ma non solo: “A me il Cavaliere sta simpatico: mi disse che aveva visto tutti i miei film o quasi, specie nei ruoli di magistrato”.

Vogliamo spostare la giustizia dalle aule del tribunale ai set? Così forse potremmo scrivere sceneggiature invece di sentenze?

Annunci

Damiano nel ricordo di Franco Nero!

franco nero-damiano damiani-tuttacronaca

“Damiano Damiani era un regista solido, era un ex boxeur, oltre che un grandissimo professionista. Non sgarrava mai un programma. A volte riusciva addirittura a finire un film in anticipo”. Lo dice Franco Nero ricordando Damiano Damiani, il regista scomparso ieri sera a 90 anni a Roma, che lo diresse in cinque film tra cui ‘Il giorno della civetta’. “Era un film che non volevo fare – rivela l’attore – perché avevo molte offerte, ma è stata mia moglie Vanessa (Redgrave) a convincermi. Mi disse: ‘Ma che sei matto? Sciascia! Anche in Inghilterra lo conosciamo”. “Avevo 21 anni quando cominciai a lavorare con Damiano -aggiunge Nero da poco rientrato da Los Angeles- il primo film era ‘La Noia’, dove avevo una piccolissima parte, ero ‘l’uomo del bar’, poi ho fatto ‘Il giorno della civetta’, ‘L’istruttoria è chiusa: dimentichi’, ‘Confessione di un commissario di polizia al procuratore della Repubblica’ e ‘Perché si uccide un magistrato’. Mi aveva anche proposto ‘La Piovra’, ma per tanti motivi non è stato possibile farlo.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: