Tra francese e romano arrivano gli auguri di Totti a Garcia! Ecco il video

garcia-allenamenti-trigoria-totti

Francese o italiano o ancor meglio romano? I dubbi di Totti negli auguri a Garcia, si sono protratti e nel video con un mix tra francese e romano ha celebrato i 50 anni del suo allenatore, colui che lo ha messo al centro della squadra e gli ha dato una seconda giovinezza:

“Tanti auguri e bon anniversaire mister, les jeux sont faits, ca va bien sur le Tour Eiffel – il messaggio del n.10 all’allenatore trasmesso da Roma Channel – 50 ans e non ce pensà. Auguri”.

“Happy birthday Rudi”, così, invece, il presidente della Roma, James Pallotta, utilizza il profilo Twitter del club giallorosso per fare gli auguri al tecnico francese Rudi Garcia che oggi compie 50 anni. “Benvenuto nella mia decade – il cinguettio del 56enne patron statunitense – Te ne auguro molte altre, la maggior parte delle quali con noi”. A Trigoria l’allenatore è stato festeggiato da dirigenza e squadra con una torta con sopra raffigurato il lupetto stilizzato della Roma e la scritta “Auguri mister”.

Annunci

“Scusami, ho fallito”, l’unica traccia della ragazza con amnesia

Asturie-tuttacronaca

E’ stato il quotidiano El Mundo a raccontare la strana vicenda della ragazza colpita da amnesia che è stata trovata il 12 febbraio scorso mentre vagava a piedi nudi su una spiaggia delle Asturie, vicino Gijon, in Spagna. La 24enne francese era stata segnalata alla Guardia Civil da alcuni pescatori. Era sotto shock e disorientata, ma ciò che ha colpito subito la polizia è stata quella misteriosa scritta sulle mani “Scusami, ho fallito”. La ragazza non ha saputo dare indicazioni alle forze dell’ordine di chi fosse e quale erano state le sue ultime ore, con se aveva solo una banconota da 50 euro e qualche moneta, Per una lunga settimana la polizia ha cercato qualche traccia che potesse portare a una svolta nell’identità della ragazza. Intanto i medici avevano solamente riscontrato una leggerissima escoriazione sulla fronte, ma nessun altro tipo di violenza e avevano anche escluso l’assunzione di psicofarmaci. La svolta è arrivata con la diffusione di una foto segnaletica, che ha consentito alle autorità spagnole di stabilire un collegamento tra la ragazza e Emelyne F, scomparsa l’11 febbraio da Tolosa, oltre 700 chilometri a nord da Gijon. La polizia francese ha prima notato una grande somiglianza con lei, prima che la famiglia non la identificasse ufficialmente. Ex-studentessa Erasmus a Bratislava, Emelyne ha «viaggiato recentemente a Madrid, Barcellona, Bologna e Dublino», precisa la Guardia Civil.  Il sito El Comercio indica che avrebbe lasciato Tolosa per recarsi in treno e poi in bus a Oviedo, capitale delle Asturie, dopo aver lasciato un messaggio d’amore a un amico. Sembra che poi abbia camminato fino alla spiaggia in cui è stata ritrovata. È attualmente ricoverata all’ospedale di Gijon, in attesa che la famiglia venga a recuperarla.

 

E se gli oggetti non risentissero della forza di gravità?

Sans-titre-5-tuttacronacaSi chiama Cerise Doucède ed è una fotografa francese che si esprime creando situazioni surreali nelle quali immerge i suoi protagonisti.  Cerise inventa set il cui allestimento e la cui costruzione sono a dir poco complessi, e lasciano stupefatti, con una nuvola di oggetti che sembrano non risentire della forza di gravità:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come uno di famiglia… il cane a tavola!

tuttacronaca-dog-bulldog-blake

‘Uno di famiglia’, ma stavolta non è solo per modo di dire.  Perché Blake,  il bulldog francese, ha davvero un trattamento speciale e può sedere a tavola con le sue padroncine. L’animale, di 14 mesi, è allergico al cibo per cani e ha bisogno di mangiare pietanze vere e proprie e anche costose.

Nelle immagini del Daily Mail si vede il cane gustare piatti appositamente cucinati per lui. Mangia pollo, patate dolci, salmone e riso ogni giorno a causa della sua intolleranza al cibo per cani ordinario.
La proprietaria Preeti Young, che è una modello professionista, spende all’incirca 1800 sterline all’anno per nutrirlo. “Da quando gli do il mio cibo non ha più problemi. Blake si unisce a Preeti e alla sua sorella gemella Priya a tavola per i pasti.

Shock in Francia: impicca i figli, poi tenta il suicidio

uccide-figli-tuttacronacaA Livron-sur-Drome, nel sud della Francia, un padre 34enne ha tolto la vita ai due figli, una bambina di tre anni e un maschietto di 18 mesi, impiccandoli. Dopo di che, ha tentato il suicidio. E’ stata la polizia a fare il macabro ritrovamento dei due corpicini ancora appesi alla corda usata per l’orribile gesto mentre l’uomo, che forse ha tentato di togliersi la vita con dei sonniferi, era cosciente ma assonnato.

Investe un uomo in Inghilterra, pena ridotta: “E’ francese”

pirata_francia-tuttacronacaShock in Inghilterra per una sentenza che ha ridotto la pena a un giovane francese per via della sua nazionalità. Il 25enne Alexis Sebastien-Fluery, nell’agosto 2012, si trovava alla guida di una Renault Laguna nel Kent, quando ha effettuato un’inversione a U e imboccato la strada nel senso sbagliato. La manovra ha portato l’auto del francese a centrare quella sulla quale stava viaggiando il 62enne David Crane, morto sul colpo. Alexis era stato condannato a un anno e mezzo di carcere a luglio, ma potrà uscire già la settimana prossima visto che il giudice ha deciso che “L’uomo ha commesso un errore. Abituato a tenere la destra, dopo l’inversione è rimasto a destra”. Oltretutto “era buio”, ha aggiunto il giudice e, “per qualche secondo o minuto”, l’uomo deve aver “dimenticato che non stava guidando in Francia”. Ovviamente la decisione della corte di Appello di Londra ha scatenato un’ondata di critiche antifrancesi, ma ha anche aperto un dibattito sull’opportunità per la Gran Bretagna di allinearsi al resto del mondo.

pirata_francia-tuttacronaca1

La Cremaschi e i suoi sexy pronostici hanno una rivale: Virginie Caprice

1ibra-pallonedoro-caprice-tuttacronacaSe in Italia ogni giorno ci si scandalizza e si attaccano le pubblicità dove sembra essere sponsorizzato più il corpo femminile che il prodotto in sè, in rete gli amanti del calcio impazziscono per i pronostici sexy. In Francia Virginie Caprice, modella, pornostar e personaggio televisivo, ha l’abitudine di scrivere sul proprio corpo i risultati dei maggiori eventi calcistici. Poco importa che non ne azzecchi uno: ogni sua nuova previsione è sempre un successo. In vista dell’assengazione del Pallone d’Oro 2013 la Caprice (il cui cognome reale è Gervais) ha fatto la sua scelta: il favorito sarebbe quindi Zlatan Ibrahimovic. Chissà se Laura Cremaschi, l’italiana con la stessa passione per i sexy-pronostici, avrà qualcosa da ridire al riguardo…

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’Italia contraffà il vino francese

vino-rosso-fa-bene-alla-salute-tuttacronaca

Il Romanèe-Conti, è uno dei vini più costosi al mondo, richiesto soprattutto da un pubblico di alta fascia e distribuito tra l’altro in Francia, Italia, Svizzera, Russia, Olanda, Germania e Giappone. Un’organizzazione con base in Italia era dedita alla contraffazione e al contrabbando delle bottiglie che hanno mediamente un prezzo che si aggira tra i 2000 e i 9000 euro. L’operazione denominata “bollicine” ha portato all’arresto di due persone e al sequestro di materiale per l’imbottigliamento e il confezionamento del vino. 

 

I francesi fermati a Roma ed espulsi!

roma-blindata-tuttacronaca

La macchina per arginare i possibili disordini nella Capitale, annunciati e propagandati anche dai media, è in moto. Sono stati fermati e identificati, nel centro storico di Roma, 5 cittadini francesi, tra i 20 e i 40 anni, tutti con precedenti per turbativa dell’ordine pubblico, sia in Italia sia all’estero. Ora saranno allontanati dall’Italia in modo che non possano creare presunti problemi nel week-end bollente romano.

 

I treni per Lourdes “traslocano” da Belluno a Treviso ed è caos!

treni-lourdes-belluso-treviso-tuttacronaca

Il motivo come spiega Gino Zornitta, vicepresidente dell’Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) di Belluno  è di natura tecnica: «…Sono state modificate le chiusure delle porte, centralizzate dalla carrozza di testa. Questo però è possibile solo con treni elettrici, mentre a Belluno arrivano solo locomotrici diesel». Quindi i treni per Lourdes partiranno esclusivamente da Treviso e dal 5 settembre, data simbolo del tradizionale viaggio al santuario francese, i fedeli, in maggiorparte persone anziane o ammalate dovranno spostarsi e arrivare alla nuova stazione di partenza. Disagi e caos sono già immaginabili.

Il chicchirichì di Trafalgar Square innesca la polemica a Londra

gallo-blu-londra-tuttacronaca

Il gallo blu di quasi cinque metri, realizzato  in fibra di vetro, non sveglia Londra all’alba con il suo chicchirichì, ma sono i londinesi con le loro polemiche ad aver innescato il risveglio del nazionalismo in Inghilterra per quella che è stata reputata da molti, tra cui anche la Thorney Island Society,  un’opera “inappropriata”. Perché tanto clamore per la scultura dell’artista tedesca Katharina Fritsch installata sul piedistallo “Fourth Plinth” della piazza di Trafalgar Square, su cui vengono piazzate a turno opere di arte contemporanea?

Perché il gallo sarebbe il simbolo della Francia e questo i “tradizionalisti” londinesi non possono proprio digerirlo anche perché a poca distanza, proprio in quella piazza, c’è l’enorme statua dell’ammiraglio Nelson, l’ammiraglio britannico che sconfisse l’imperatore di Francia Napoleone nella battaglia di Trafalgar. Nonostante le polemiche, le proteste e il clamore il sindaco Boris Johnson, che ha inaugurato la scultura, non sente ragioni e ha detto che la statua mostra come Londra sia la capitale mondiale dell’arte e della cultura e quindi resterà “appollaiata” per circa 18 mesi.

Secondo alcuni esperti, comunque, il gallo blu non è espressione dello sciovinismo francese, ma rappresenta una denuncia femminista, di stampo umoristico, del maschilismo guerriero.

Viene da porsi una domanda: ma non si era detto di fare un’Europa più unita e compatta? Sono questi i presupposti su cui basarla? Basta un chicchirichì a rompere gli equilibri?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Terrore in mare: ragazza francese uccisa da uno squalo vicino a riva

francese-uccisa-squalo-tuttacronacaSi trovava in vacanza all’isola francese nell’oceano indiano Reunion una ragazza di 15 anni che è stata uccisa da uno squalo a pochi metri dalla riva, meno di cinque stando a quanto ha affermato Gina Hoarau, direttrice del dipartimento di sicurezza pubblica di Saint-Paul. E’ il secondo attacco mortale di uno squalo dall’inizio del 2013: l’8 maggio un turista di 36 anni, in viaggio di nozze, è stato ucciso mentre faceva surf. E’ stata la prefettura a comunicare la notizia: “Intorno alle 14,15, una bagnante equipaggiata di maschera e boccaglio è stata vittima dell’attacco di uno squalo a pochi metri dalla riva, nei pressi del cimitero marino di Saint-Paul”. La Hoarau ha spiegato che “Una parte del suo corpo è stata portata via dallo squalo. Pompieri, bagnini e un elicottero della gendarmeria, hanno cominciato le ricerche”. Ha poi concluso: “Le condizioni di questo attacco sono sorprendenti. Non pensavamo che uno squalo potesse venire così vicino alla costa”. Le autorità dell’isola, che sorge non lontano dal Madagascar, avevano invitato già l’anno scorso nuotatori, velisti, surfisti a segnalare prontamente ogni avvistamento di squali, per collaborare a realizzare una “cartografia” della presenza dei predatori marini. All’epoca, fu anche autorizzata la loro caccia, provocando l’ira delle associazioni ambientaliste tra cui la Fondazione Brigitte Bardot.

Datagate francese: spiati i telefoni

francia-telefono-tuttacronaca

Anche la Francia dispone di un “dispositivo di spionaggio su ampia scala delle telecomunicazioni”, simile al sistema Prism americano, gestito dalla Direzione generale della sicurezza esterna (Dgse). Lo rivela il sito del quotidiano Le Monde, secondo cui l’intelligence francese “raccoglie sistematicamente i segnali elettromagnetici emessi da computer e telefoni” nel Paese e i flussi da e verso l’estero.

Amina, la Femen con la famiglia che si scusa per gli atti “osceni” della figlia

amina-arrestata-tuttacronaca

Che succede se una figlia diventa una Femen in Tunisia? La famiglia si scusa con la folla e cerca di attribuire la protesta della ragazza a problemi psicologi con la famiglia, ridimensionando le accuse politiche di Amina. Dal carcere, dove è stata rinchiusa domenica scorsa a seguito dell’ennesima protesta che l’aveva vista protagonista di alcune  scritte sul muro di un cimitero e per essere stata trovata in possesso di una bomboletta di gas urticante, la Femen non può parlare. Sua madre si è mostrata alle telecamere e ha spiegato, esibendo certificati medici dell’ospedale El Razi, che Amina è affetta da problemi psichici riconducibili al fatto che i genitori, qualche anno fa, si erano trasferiti per lavoro in Arabia Saudita e la figlia non ha mai elaborato questa separazione. Sempre la madre ha poi dichiarato che Amina ha incontrato, poi, questo gruppo di Femen su Facebook e loro hanno manipolato la mente di una ragazza disturbata per farle assumere comportamenti “osceni”. Per questo la famiglia dopo la prima foto che ritraeva la ragazza a seno nudo aveva cercato di tenerla chiusa in casa. Ma queste tesi sono molto controverse. C’è chi infatti sostiene che Amina sia stata drogata, portata da uno stregone, costretta a leggere libri religiosi che parlano del ruolo della donna e ancora imprigionata dalla sua famiglia in casa.

Al momento Amina rischia 2 anni due anni di reclusione per la scritta e sei mesi per lo spray urticante.

La famiglia sta cercando di salvare la figlia o sta cercando solo di mantenere integro l’onore?

Amina nuovo look e nuovo topless

amina-nuovo-look-nuova-protesta-tuttacronaca

Amina torna a far parlare di sè. Dopo la foto a seno nudo che aveva aizzato le proteste degli integralisti tunisini, la ragazza posta una nuova immagine che la ritrae con un nuovo look e ancora una volta in topless. La scritta che mostra sul seno recita “non più lezioni di morale”. La foto è apparsa mercoledì in occasione della celebrazione della Festa del Lavoro fatta dal Congresso per la Repubblica in avenue Bourghiba, Amina, dopo settimane nelle quali non aveva più dato notizie di sé, ha dato vita  a un nuovo attacco nel quale protestava contro gli esponenti del partito (quello di maggioranza) per denunciare di fare solo i propri interessi e non quelli del popolo.

Dramè, giocatore del Lecce, ruba la borsa a una prostituta!

Ousmane Dramè-prostituta-soldi-rapina-tuttacronaca

Un furto a una prostituta che diventa una notizia di prima pagina perché a compierlo è Ousmane Dramè, 21 anni, calciatore francese del Lecce. E’ stato un transessuale che lavora in zona di Porta Rudiae  a inseguirlo e a farlo bloccare dagli agenti. A quanto si è potuto ricostruire il giocatore, dopo una prestazione non pagata, ha deciso anche di rubare la borsa alla prostituta e di scappare via. Gli accordi a quanto pare però dovevano essere diversi. Il giocatore non avendo con sè del denaro, le aveva offerto in cambio il suo telefono cellulare modello I-Phone del valore commerciale di 700 euro ma, prima della fine della prestazione, si è ripreso il telefonino ed è fuggito in bicicletta. Il transessuale ha chiesto un passaggio a un signore che era di passaggio e lo hanno inseguito, poi è avvenuta la colluttazione nella quale il transessuale è caduto a terra e si è procurato contusioni e graffi alla gamba destra ed al braccio destro. Così ora su Dramè  grava anche l’accusa di lesioni, oltre che quella di rapina.

 

Amina parla da un luogo segreto: mi sedavano.

amina-tyler-tuttacronaca

Amina, la Femen tunisina che ha postato le sue foto in topless, sembra non aver avuto più pace. Dopo che i fondamentalisti si sono scagliati violentemente contro il comportamento della ragazza, proponendo anche una lapidazione che potesse espiare la colpa di Amina, le notizie, il più delle volte contrastanti, si erano rincorse. Sequestrata e umiliata dai propri familiari, la ragazza è riuscita a scappare e nel luogo segreto dove si trova, tramite Skype, ha fatto sapere al sito di Femen:  Continuerò la mia battaglia con una nuova protesta in topless».

Ecco come la ragazza ha raccontato gli eventi che gli sono accaduti subito dopo la pubblicazione delle foto. Prima ha subito un linciaggio mediatico non solo dagli integralisti, ma anche da molti cittadini tunisini che si sono sentiti offesi da quelle foto. Poi ha raccontato di essere stata rapita dallo zio e da un cugino mentre si trovava in un bar con alcuni amici. Ma ancor prima di esser rapita la famiglia aveva provato a farla “curare” da un terapista. Poi è stata portata in un villaggio in cui ogni giorno doveva “subire” la visita dell’imam che le leggeva il Corano e le chiedeva di sottomettersi alle leggi del Profeta. Poi hanno iniziato a somministrarle farmaci che la inebetivano per tutto il giorno. «Qualche volta – ha raccontato Amina al sito delle Femen – sono anche riuscita a scappare, ma nessun automobilista mi ha voluto prendere a bordo perchè non mi conoscevano. E quindi sono stata ripresa, riportata a casa e lì è ricominciato il solito rituale». Poi hannod eciso di riportarla presso la casa dei suoi genitori dalla quale finalmente è riuscita a scappare venerdì. Ora la madre ha denunciato la sua scomparsa. La polizia si è attivata per trovarla. Ed è proprio quella polizia che Amina teme anche se è decisa a portare a termine la sua missione e non lascerà la Tunisia sino a quando non sarà riuscita a fare una nuova protesta in topless.

Amina non si trova più!

amina-tuttacronaca-fuga

Amina non si trova più. La Femen tunisina si è allontanata da casa volontariamente e ora la madre teme per la sua incolumità. La donna ha anche reso noto che Amina è sotto trattamento psichiatrico da sei anni e per questo ha chiesto l’aiuto al medico che l’ha in cura. cioè chi è dissidente ha bisogno di un trattamento psichiatrico? Perché questa rivelazione viene fatta solo ora? Si era solo parlato della reclusione della ragazza dentro un ospedale psichiatrico, ma erano notizie che sembravano espremere la volontà della famiglia di proteggere la ragazza e non che avesse reali problemi psicologici. Amina giorni fa aveva anche rilaciato un’intervista in cui appariva lucida e determinata, ma anche molto spaventata. Si è allontanata o è stata prelevata? Oggi la madre si recherà al Ministero dell’Interno per denunciarne la scomparsa. La giovane si sarebbe allontanata dall’abitazione venerdì ma non ha dato, sino a oggi, notizie di sè alla famiglia.

 

Amina e l’intervista in tv… tra ombre e luci!

femen-amina-tuttacronaca

Dopo settimane di apprensione Amina Tyler, la Femen tunisina che ha pubblicato le sue foto in topless in rete,  riappare davanti le telecamere. Dopo tante ipotesi, fra cui quella più accreditata che sarebbe stata rinchiusa in un ospedale psichiatrico, la giovane rilascia un’intervista per  L’Effet Papillon, trasmissione televisivo dell’emittente francese Canal Plus. La ragazza, spaventata e tesa, non risparmia aspre critiche per le Femen.

Una troupe è andata nell’abitazione della ragazza che si trova a tre ore da Tunisi. Qui Amina vive con la sua famiglia. Qui sorge un altro dilemma perchè secondo alcuni la famiglia la starebbe controllando, altri optano per una protezione. Il primo contatto infatti con la ragazza sarebbe stato telefonico, ma stranamente Amina avrebbe preferito parlare in inglese, forse per non farsi capire dalla sua famiglia, e aveva affermato di non saper nulla Topless Jihad, organizzata in suo favore dalle altre Femen, anche perchè non avrbbe più accesso a internet e solo in rarissimi casi al telefono. Sempre in questa circostanza avrebbe affermato di aver paura.

Quando, dopo qualche giorno, la troupe è arrivata a casa di Amina l’atteggiamento è subito sembrato di difesa. Pronta a criticare aspramente il movimento delle Femen e l’episodio di Parigi quando, davanti alla Grande Mosquée, tre attiviste hanno dato alle fiamme il tipico copricapo nero dei salafiti. “Sono contro queste cose. Tutti penseranno che io incoraggi cose del genere, è inaccettabile”. Poi però la ragazza non ha rinnegato il suo gesto e ha assicurato che resterà per sempre una Femen: “Lo sarò anche a ottant’anni. Sono delle vere femministe”.

  

Va a fuoco la casa di Depardieu… era un regalo della Russia!

appartamento-depardieu-tuttacronaca

Uno dei grattacieli più alti dell’intera Russia, ha preso fuoco a Grozny, nel complesso di sette palazzi inaugurato nel 2011 in cui si trova l’appartamento offerto in regalo all’attore francese Gerard Depardieu. L’edificio che ospita appartamenti di lusso e un hotel a cinque stelle è stato completamente evacuato e non vi sono vittime, assicurano le autorità locali. Come si vede dalle immagini pubblicate sui social network le fiamme, che si sono propagate dagli ultimi piani, avvolgono l’intero palazzo.

grattacielo-fuoco-russia-depardieu-tuttacronaca

La mala politica francese! Indagato Cahuzac per frode fiscale

Jerome-Cahuzac-Passation-scandalo-tuttacronaca

L’ex ministro francese del Bilancio, Jerome Cahuzac, era stato chiamato da Francois Hollande per risanare i conti pubblici, ma si era dovuto dimettere a causa dello scandalo di conti personali all’estero per eludere il fisco francese. Cahuzac che ha fino ad oggi negato, finalmente ha ammesso ufficialmente di possedere questi conti ed è perciò stato iscritto nel registro degli indagati. La mala politica non è solo quella italiana, sembra aver messo un piede, forse due, oltr’Alpe!

Tragedia al reality, muore un concorrente!

Koh-Lanta- tuttacronaca

Un concorrente di ‘Koh-Lanta’, reality della tv francese TF1, versione locale di “Survivor”, è morto oggi per una crisi cardiaca. Il sito online del settimanale “Le Point” rende noto che si tratta di un ragazzo di 25 anni, che si sarebbe sentito male all’inizio delle riprese del gioco, che si svolgono in Cambogia. Trasportato d’urgenza con un elicottero, il concorrente è deceduto in ospedale.

La produzione dello show si è riunita per decidere il da farsi ed è molto probabile che sarà annullata l’intera stagione del reality.

“Koh Lanta”, trasmesso in Francia dal 2001, è una sorta di “Survivor” con protagonisti un gruppo di naufraghi. Il titolo è particolarmente azzeccato in quanto si rifa al nome di un’isola tailandese, il cui significato è “isola dai milioni di occhi”.

Lo show ha all’attivo ben dodici stagioni ed è una della punte di diamante del network TF1. “Koh Lanta” è infatti riuscito a fidelizzare il proprio pubblico e ogni stagione è stata seguita in media da 7 milioni di telespettatori.

SCANDALO AL GOVERNO FRANCESE… Cahuzac si dimette!

francia-scandalo-Jerome Cahuzac-bilancio-tuttacronaca

L’accusa è quella di aver aperto un conto in una banca svizzera per coprire una frode fiscale. Sotto il peso di questa accusa, si è dimesso oggi il ministro del Bilancio francese, Jerome Cahuzac. Al suo posto l’attuale ministro degli Affari Ue Bernard Cazeneuve.

Slip rosa e profumati per l’uomo 2.0!

slip-rosa-profumati-tuttacronaca

Micro-capsule di profumo incastonate nelle fibre tessili del cotone. Un’innovazione unica al mondo, ad alto tasso tecnologico, che servirà a produrre fragranti mutande da uomo al profumo di rosa. “Basterà camminare affinché l’aroma si sprigioni nei pantaloni” spiega il giovane fondatore del marchio “Slip francais”, Guillaume Gibault, che per finanziare il suo progetto sta ricorrendo a una piattaforma di crowdfounding on-line.

“Abbiamo creato il prodotto per l’uomo elegante e attento al comfort – aggiunge – mettendo insieme la tradizione della profumeria francese alla tecnologia”. Il marchio esiste dal 2011 e commercializza intimo da uomo e donna che vanta come caratterisctica principale la fabbricazione che avviene interamente in Francia.

Per reprire i soldi necessari a lanciare la commercializzazione l’imprenditore ha deciso di non ricorrere a forme di finanziamento tradizionali, preferendo una moderna piattaforma di crowdfounding online. Tutti gli utenti possono effettuare una donazione per vedere realizzato il progetto. Dei 10mila euro necessari, per il momento ne sono stati raccolti la metà.

Jaja travolto da un auto, è grave!

Laurent Jalabert-jaja-incidente-stradale-ciclismo-tuttacronaca

Il ciclismo francese è in ansia per Laurent Jalabert. Il popolarissimo ‘Jaja’, come lo chiamano i suoi tifosi, è rimasto ferito in un incidente stradale. Secondo quanto riporta la stampa francese, l’ex campione – vincitore di una Vuelta e di parecchie classiche -, attualmente ct della nazionale transalpina di ciclismo, era in bici sulle strade di Montauban quando è stato investito da un’auto che proveniva in direzione opposta. Jalabert è svenuto, riprendendo conoscenza al momento dell’arrivo dei soccorsi. Trasportato all’ospedale locale, è stata riscontrata la frattura di tibia e perone della gamba destra.

Un fallo fa scatenare la solidarietà in Francia!

 Jeremy Clement -tuttacronaca

Fallo! Uno di quelli cattivi, di quelli che possono stroncare la carriera di un giocatore e che hanno portato Jeremy Clement del St. Etienne all’ospedale dove è stato operato alla caviglia e Valentin Eysseric a 11 giornate di squalifica per quel tackle veramente scorretto. Ma quello che davvero ha colpito di tutta la vicenda e ha suscitato l’interesse di tutta la Francia è stata l’ondata di generosità che si è levata nel Paese a seguito di questa storia. Jeremy Clement, se tutto va bene, non potrà tornare in campo prima di 5 o 6 mesi. Tra cori di incitamento al giocatore infortunato e scuse da parte di  Valentin Eysseric, la notizia sta facendo il giro del mondo anche per le stesse parole di Eysseric che commentando la sua squalifica ha detto: “Mi pare del tutto normale. Non so perché sono entrato in quel modo, mi merito una punizione dura”.

Vibra con noi! Il calcio femminista e sessista alla francese.

vibra con noi

Lo Stade de Rennes, squadra che milita nella massima serie di calcio francese, ha rischiato di scatenare l’ira del movimento femminista per via di una campagna pubblicitaria dedicata alle donne che usano il vibratore, con slogan che recitava “venez vibrer“. Il club francese ha postato sul suo sito ufficiale, una foto di un vibratore a forma di anatra con sciarpa rigorosamente rossonera con invito speciale per le donne ad assistere alla gara interna dell’8 marzo (festa della donna): “Cinque euro per tutte le donne”.

 

Casa sospesa!

strange-house

Bizzarra, enigmatica sorprendente.. e famosa! Questa casa a strapiombo sul fiume Senna nel Vernon, a 5 km da Giverny, non è poi così assurda come può sembrare a prima vista! In passato fu un mulino (anche se ora la ruota non esiste più)  e nel medioevo era normale che i mulini si trovassero sui ponti. Ma la vera particolarità di questa casa è un’altra… Monet, il grande pittore francese, padre dell’impressionismo,  la dipinse in un quadro ora conservato al museo di Belle Arti di New Orleans, Louisiana.

Art_at_the_New_Orleans_Museum_of_Art_-_Houses_on_the_Old_Bridge_at_Vernon_circa_1883_by_Monet

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: