In caso di fine del mondo… arriva il giubbotto ultratecnologico

abito-fine-mondo-tuttacronacaE’ stata Marie-Elsa Batteux Flahault, della Design Academy di Eindhoven (Olanda), ad aver ideato l’abito “per le emergenze”. Si tratta di un giubbotto multitasking che si adatta a quasi tutte le situazioni estreme. Dalla fantasia camouflage, il tessuto tecnico cela uno strato termico che protegge dalle temperature estreme, una visiera che scherma da fumi nocivi, cuscini gonfiabili per restare a galla, tasche interne per viveri di scorta e persino lame estraibili per l’autodifesa. Insomma, un capo che si adatta a situazioni estreme come incendi, uragani, alluvioni, esplosioni ed è ispirato al movimento americano dei ”preppers”, convinti dell’esistenza di un’apocalisse imminente.

Questa presentazione richiede JavaScript.

26 agosto 2032: la data della fine del mondo?

asteroid-tuttacronacaE’ Russia Today a dirci che data segnare sul calendario: il 26 agosto 2032. Proprio quel giorno, infatti, potrebbe avvenire la fine del mondo, a causa di un asteroide largo 410 metri che si trova potenzialmente in orbita di collisione con il nostro pianeta. A individuare 2013 TV135, al momento la più grande minaccia per la Terra nel breve termine, sono stati alcuni astronomi ucraici. Stando ai loro pareri, la vicinanza al nostro pianeta circa 1 milione e mezzo di chilometri, non sarebbe sicura e si rischia concretamente l’irrimediabile impatto. L’asteroide si muove anche molto velocemente e secondo una stima, se continuasse a preseguire nella stessa direzione in cui si trova alla stessa velocità l’impatto con la Terra avverrebbe nel 2032, ma solo nel 2028 si potranno avere informazioni più certe. In caso d’impatto, provocherebbe un’esplosione paragonabile a 50 bombe atomiche. Nonostante le possibilità siano molto basse, una su 63.000 secondo la “scala Torino” che misura la pericolosità di questi corpi celesti, gli scienziati hanno inserito questo oggetto spaziale nella lista degli asteroidi pericolosi. Il portale russo spiega che 2013 TV135 è stato scoperto nella costellazione delle Giraffe dall’Osservatorio della Crimea, in Ucraina, da Gennady Borisov.

La fine del mondo non mette più paura? Scienziati a lavoro!

Fine-Del-Mondo-tuttacronaca-Cambridge Centre for the Study of Existential Risk

In ogni film apocalittico c’è l’eroe che deve salvare il mondo, ora quello che sembrava il tema per l’ennesimo script di Hollywood invece l’ipotesi ceh il mondo possa finire è uno scenario possibile. Così i migliori scienziati al mondo sono chiamati a studiare le contromisure per evitare la distruzione della terra. Al Cambridge Centre for the Study of Existential Risk, l’astrofisico Stephen Hawking, l’astronomo Martin Rees, il filosofo Huw Price e altri brillanti studiosi e accademici hanno compilato una lista dei pericoli che potrebbero distruggere il globo, o perlomeno i suoi abitanti, proponendosi di fornire le soluzioni per evitarli.

Quali sono i pericoli? La lista è vasta e davvero variegata. Dalla tesi dell’Intelligenza Artificiale che potrebbe avere la supremazia sull’uomo (e qui Odissea nello Spazio fa scuola) a più sottili terrorismi applicati con milioni di transazioni finanziare al secondo che farebbero crollare l’intera finanza mondiale. Oppure potrebbe venire dagli attacchi cibernetici, un’ondata di attentati terroristici digitali in grado di mandare in tilt assolutamente tutto, energia e comunicazioni, trasporti e computer. Quindi viene citato il rischio di un’infezione di massa lanciata attraverso le armi batteriologiche, una peste in laboratorio a cui un folle nichilista, un dittatore sanguinario o una guerra civile potrebbero dare il via. E, in alternativa, la possibilità di una pandemia, un virus che nessun vaccino possa curare. Altre minacce per l’umanità sono individuabili in un sabotaggio della catena alimentare; estreme condizioni atmosferiche provocate dal cambiamento climatico, e dunque inondazioni, uragani, terremoti; uno o più asteroidi che colpiscono la terra; per finire con la buona, vecchia guerra termonucleare, o chimica, o anche convenzionale, se combattuta con l’intensità giusta.

“Viviamo in un mondo sempre più interconnesso, sempre più tecnologicizzato e sempre più dipendente dal web”, afferma lord Rees, ex-presidente della Royal Society e uno dei promotori dell’iniziativa. “A noi occidentali può apparire un mondo più sicuro di quanto sia mai stato in passato, ma invece è più vulnerabile di come sembra. E poiché i leader politici sono concentrati sui problemi a breve termine, occorre che qualcuno suggerisca all’opinione pubblica internazionale quali sono i pericoli più realistici e con quali mezzi si potrebbero contrastare”.

La nuova fine del mondo?

siccità-desertificazione-fine-del-mondo-tuttacronaca

E’ uno studio della Bbc  che riporta la desertificazione tra due miliardi di anni. Quindi è possibile che la nuova fine del mondo sia solo rinviata, ma non scongiurata. A decretare la scomparsa di ogni forma di vita conosciuta, che verrà rimpiazzata da microbi, sarà l’assenza di anidride carbonica causata dal maggior riscaldamento solare. La stella produce maggior calore man mano che invecchia, così l’acqua evaporerà a ritmi più sostenuti e le reazioni chimiche prodotte ridurranno sembre più l’anidride carbonica. Ma probabilmente per l’epoca avremmo già ampiamente risolto il problema abitando nello spazio… nessun allarmismo!

 

Foto 2012: occupy wall street, dimostrante arrestato

Un dimostrante di Occupy Wall Street arrestato al primo anniversario del movimento a New York. 17 settembre 2012.

image-51

Foto 2012: Orgia a Nizza per festeggiare la fine del mondo

Spencer Tunick Creates Sydney Mass Nude Art Installation

Il Chiapas manifesta ricordando il massacro di Acteal

L’episodio risale a 15 anni fa, quando un commando paramilitare attaccò un gruppo in preghiera uccidendo 45 indios.

In Cina arrestati “portavoci” dei Maya: allarmavano circa la fine del mondo

In Cina la profezia Maya incita alla violenza

Spinto dalle voci legate alla fine del mondo, venerdì un uomo ha acocltellato la vicina di casa prima di recarsi in una scuola e ferire 23 bambini. Un fatto analogo è accaduto a Pechino, dove un ragazzo ha aggredito i passeggeri di una metropolitana.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: