“Non ho aumentato nessuno stipendio, seguito regole Cgil”

epifani-tuttacronaca-stipendio-iene-filippo-roma

Il segretario del Pd Guglielmo Epifani, intervistato da Le Iene, specifica la sua posizione e a chi gli chiede conto del fatto che nel 2004 quando era Segretario Generale della CGIL avrebbe ottenuto un aumento di stipendio del 18% risponde: “Ma io non ho aumentato nessuno stipendio. C’è una regola del Cgil e quelle si sono applicate”.

“L’aumento dello stipendio della Cgil chi lo decideva?”, gli chiede la Iena Filippo Roma ed Epifani risponde: “In quel caso la segreteria”. “Quindi lei? La segreteria, se stesso”. “No, in CGIL la segreteria è la segreteria. Il segretario è il segretario. Il direttivo è il direttivo. Nel senso che è un’organizzazione”, precisa il segretario del Pd.

“Rientra nelle regole che c’erano, punto e basta. È inutile che stiamo facendo una storia su niente”, conclude Epifani.

 Benvenuti in Italia!!!

Annunci

Violenza parlamentare: Luca Barbareschi picchiò Filippo Roma

barbareschi-filippo-roma-tuttacronaca

La violenza non è mai giustificabile, ma se a  causare una rissa è un parlamentare allora lo shock è doppio, perché nell’immaginario collettivo, il politico seguita a essere, nonostante tutto, un modello di esempio e di guida per la nazione. Vedere quindi un parlamentare esprimersi a calci e pugni mortifica questa idea. Che poi la provocazione ci possa essere stata questo è indubbio, ma viene lecitamente da domandarsi se un politico può permettersi di perdere il controllo così facilmente. I fatti andati in onda ieri sera a Le Iene si riferiscono a giugno 2012 quando Barbareschi, eletto nel Pdl e poi migrato nel Fli totalizzò il 100% di assenze. Così Filippo Roma e la sua troupe, indagando sui motivi di tale assenteismo, decisero di fare irruzione prima sul set del film “Mi fido di te”, destinato alla Cina e poi a Filicudi dove Barbareschi trascorreva le ferie. Ed è sull’isola che il parlamentare reagisce in modo violento, anche davanti agli occhi della figlia,  insultando l’inviato Roma “Lei non è un giornalista, lei è un cretino. Ha spaventato una bambina. Vai via idiota”. In particolare Barbareschi contestava agli operatori di aver ripreso sua figlia, ma per protestare malmenava un’operatore e un giornalista. Ieri sera, dopo una serie  di querele e contro querele, per decisione dei giudici che in un primo momento avevano bloccato la messa in onda del video, è stato possibile vedere la reazione di Barbareschi. Immagini che possono aver fatto male all’Italia intera che ancora una volta è vittima di spettacoli di violenza indegni di un paese democratico e civile.

Inviato de le Iene malmenato a Salerno

vincenzo-de-luca-tuttacronaca-filippo-roma

L’inviato Filippo Roma, nel corso della processione in onore del santo patrono a Salerno ha cercato di avvicinare il sindaco Vincenzo de Luca per un’intervista, ma è stato allontanato prontamente dalle forze dell’ordine. Nella ressa, un cameraman al seguito dell’inviato ha riportato la rottura degli occhiali che teneva sulla camicia. Vincenzo de Luca, dell’area di centro sinistra è stato più volte al centro di indagini e processi (alcuni dei quali prescritti) che lo hanno visto coinvolto. Le condanne in primo grado sono state per ”Stipendi d’oro”, per la quale  è stato ritenuto colpevole in primo grado dalla Corte dei Conti di Napoli nel 2010 a pagare 23.000 euro e per diffamazione aggravata ai danni di Marco Travaglio, condannato in primo grado dal Tribunale di Napoli nel maggio 2013 a un risarcimento di 1.000 euro.

 

 

Parlamentari nel libro paga delle lobbies, scoop delle Iene.

slot_parlamento-tuttacronaca

E’ l’assistente di un senatore che preferisce rimanere anonimo a raccontare a Filippo Roma, giornalista delle Iene, quello che secondo lui, succederebbe nei corridoi di Palazzo Madama, a Montecitorio:   “Ci sono le multinazionali che ogni mese per mezzo di un loro rappresentante fanno il giro dei palazzi, sia al Senato che Camera, incontrano noi assistenti e ci consegnano dei soldi da dare ai rispettivi senatori e onorevoli”. E’ quando il giornalista delle Iene chiede:   “A che titolo?”  Arriva secca la risposta dell’assistente  “Per far sì che quando ci sono degli emendamenti da votare in commissione in aula, i senatori e gli onorevoli li votino a favore della categoria che paga”.

Filippo Roma chiede ancora “Ma di quanti soldi si parla?”, l’assistente del senatore riporta quella che dice essere la sua esperienza diretta: “Per quel che mi riguarda, conosco due multinazionali ed entrambe elargiscono una 1.000 euro e un’altra 2.000 euro ogni mese”. Quindi gli importi non sarebbero elevati e c’è da chiedersi come mai un senatore o un deputato che guadagna ben oltre i 10 mila dovrebbe lasciarsi “guidare in una decisione” per soli 1000 o 2000 euro… ma forse la crisi attanaglia anche loro… e poi meglio iniziare con piccole somme e poi rivedere in seguito, quando si diventa influenti somme maggiori? Secondo l’assistente del senatore succede esattamente così.

Ma di che multinazionali si tratta?

“Quelle che conosco io, con i senatori di cui stiamo parlando, una è del settore dei tabacchi e un’altra nel settore dei video giochi e delle slot machine”, così risponde l’assistente che poi aggiunge che lo scambio avviene per  avere “La protezione. Quando vengono emanate delle leggi o degli emendamenti che potrebbero andare ad intaccare i guadagni di queste società, loro si impegnano invece a proteggere le società a discapito del cittadino”. Poi precisa il portaborse: “comunque la tariffa cambia a seconda dell’importanza del senatore e quindi, se è molto influente, sale fino a 5.000 euro. Per quanto riguarda poi le sale Bingo, si sono formati due gruppi, partecipati sia da uomini del centro sinistra che da uomini del centro destra. Un gruppo fa capo a un ex Ministro de…, e un altro gruppo fa capo a un ex Ministro de…, entrambi del centro sinistra”

Forse è per questo che le slot machine che creano dipendenza, che stanno portando migliaia di famiglie sul lastrico non possono essere toccate?

L’intervista completa andrà in onda questa sera alle 21.20 su Italia1.

I dipendenti “furbetti” della Camera e del Senato scoperti dalle Iene

furbetti-di-camera-e-senato-le-iene-badge-tuttacronaca

I politici non brillano certo per dare il buon esempio, ma ci sono anche i dipendenti di Camera e Senato, che prendono molti più soldi di qualsiasi altro dipendente pubblico (cinque volte tanto) che hanno imparato bene come eludere i controlli sulle presenze. La scena è quella a cui siamo abituati da sempre, timbrare il badge e poi uscire, nulla di nuovo, ma il problema è che questi furbetti portano a casa circa 150mila euro all’anno, quattro volte più di un dipendente  del Parlamento inglese che si ferma a 40mila. La Iena Filippo Roma, in un servizio che andrà in onda domani è riuscito a documentare in ogni dettaglio le “astuzie” di questi dipendenti. A togliere il velo di omertà è stato un addetto di Palazzo Madama che era stanco di assistere al “giochetto del badge” e ha affermato in un intervista: “uno arriva in ufficio, timbra e poi se ne va a spasso. Facilissimo, aggiunge, perché il Senato ha molte sedi e quindi non è raro che ci si debba spostare per riunioni. Solo che “te ne vai a spasso, a fare la spesa, a giocare al lotto, al bar”. Tutto questo ancora una volta a spese degli italiani.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: