Rickey Young salva un cane ferito… grazie a un panino!

ragazzo-salva-cane-tuttacronacaRickey Young, padre e imprenditore texano, sentito via radio che c’era un cane ferito lungo l’autostrada, ha deciso di recarsi sul luogo per dare una mano. L’uomo, come ripreso dalle telecamere della zona, ha fatto un primo tentativo per avvicinare l’animale che però, spaventato, ha mosso qualche passo per allontanarsi. L’uomo ha però avuto un’idea: ha preso un panino che aveva con sè riuscendo così ad attirare il cane che, si è scoperto, è una femminuccia. Young ha subito portato l’animale a una clinica dove il medico ha riscontrato delle fratture e alcune emorragie interne. La cagnolina non aveva nè chip nè collare.

Dramma in New Jersey: esplode una conduttura, un morto e 55 case distrutte

tuttacronaca-Usa-esplode-conduttira-di-gas-nel-New-Jersey-3-793x1024Dramma negli Stati Uniti dove a Ewing, un sobborgo della città di Trenton, nel New Jersey, è esplosa una conduttura di gas: la detonazione ha provocato la morte di un residente della zona.

L’esplosione ha avuto luogo a causa del danneggiamento della conduttura ad opera della ditta appaltatrice. Sette lavoratori sono rimasti feriti, una casa è stata completamente distrutta e altre 55 sono state seriamente danneggiate.

Queste alcune foto del luogo dell’esplosione:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Verso la Boston Marathon: s’intensificano le misure di sicurezza

boston-marathon-tuttacronacaEra il 15 aprile 2013 e a Boston, durante la tradizionale maratona, tre persone perdevano la vita mentre altre 264 restavano ferite a causa di un terribile attentato organizzato da due fratelli ceceni. Ora, mentre si lavora all’organizzazione della corsa di quest’anno, gli organizzatori hanno reso noto che sono state intensificate le misure di sicurezza in vista della gara. E’ stata la Boston Athletic Association ad annunciare che il prossimo 21 aprile, in occasione della corsa, gli atleti non potranno portare con sè borse o zaini, ma potranno sistemare i propri effetti personali in sacchetti trasparenti forniti dagli organizzatori. Per quel che riguarda i due attentatori, Tamerlan Tsarnaev è morto in uno scontro a fuoco con la polizia mentre il fratello Dzokhar, se verrà riconosciuto colpevole, potrebbe essere condannato alla pena capitale.

“Errore monumentale”: il Tribunale di Londra sotto attacco

john-downey-tuttacronacaEra il 1982 e l’Ira faceva esplodere un’autobomba di fronte alla caserma di Hyde Park, mentre passava un drappello a cavallo della Household Calvary. Nell’esplosione persero la vita quattro militari. Accusato dell’atto è il 62enne John Dowley, che oggi il Tribunale di Londra ha scagionato. Questo, naturalmente, ha fatto scoppiare la polemica in Gran Bretagna, con i media che parlano di “errore monumentale” commentando la decisione del Tribunale. Le autorità britanniche, a seguito degli accordi di pace in Irlanda del Nord, spedirono 200 “lettere di garanzia” promettendo ad altrettanti membri dell’Ira che che non sarebbero finiti in carcere o di fronte un tribunale per la loro attività paramilitare negli anni del conflitto tra repubblicani e unionisti. Anche Downey ne ricevette una. Ma il presunto terrorista, che ricercato per 30 anni è stato arrestato solo l’anno scorso all’aeroporto di Gatwick e a cui era stato concesso il rilascio su cauzione, non ne aveva diritto. Sulla sua testa pendeva già un mandato di cattura emesso da Scotland Yard.  La Old Bailey di Londra però ha affermato che la lettera non può essere ignorata e ha così permesso all’uomo di evitare il processo, scatenando le forti critiche dei familiari delle vittime. Come si legge sul Daily Telegraph, le famiglie si sono dette sconvolte per questo errore monumentale e abbandonate dalle autorità.

Panico all’aeroporto di Bologna… a causa di una friggitrice

aeroporto-bologna-tuttacronacaUn principio d’incendio, rapidamente spento dal personale munito di estintori, al piano terra terminal passeggeri. Tanto è bastato per far scoppiare il panico tra i viaggiatori presenti all’Aeroporto Marconi di Bologna. Lo stesso aeroporto ha poi reso noto quanto accaduto: alle 10.15, il malfunzionamento di una friggitrice elettrica dell’osteria Vecchia Bologna ha causato un principio di incendio. Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco e del Ps che hanno messo in sicurezza l’area ed effettuato i primi rilievi. Non si registrano danni alle persone e alle strutture, l’area è stata riaperta al pubblico.

Colpo alla dinamite: rubati 100mila euro in una banca nell’Avellinese

rapina-banca-tuttacronacaRapina al Banco di Napoli di Atripalda, in provincia di Avellino, dove un gruppo di malviventi ha fatto saltare con della lo sportello bancomat portando via circa 100mila euro dalla filiale dell’istituto di credito di via Appia. La fortissima esplosione ha provocato danni all’interno della sede. I carabinieri del Comando provinciale indagano sulla rapina.

Parla il vulcanologo: “Il Vesuvio esploderà uccidendo forse un milione di persone”

vesuvio-eruzione-tuttacronacaE’ catastrofica la “previsione” del vulcanologo della New York University Flavio Dobran. Secondo lo studioso, che al tema ha dedicato uno studio ed è stato contattato dal Mattino, il Vesuvio si sveglierà improvvisamente e la sua eruzione, in appena 15 minuti, causerà un milione di morti.

“All’improvviso il Vesuvio che sonnecchia dal 1944 esploderà con una potenza mai vista. Una colonna di gas, cenere e lapilli s’innalzerà per duemila metri sopra il cratere. Valanghe di fuoco rotoleranno sui fianchi del vulcano alla velocità di 100 metri al secondo e una temperatura di 1000 gradi centigradi, distruggendo l’intero paesaggio in un raggio di 7 chilometri spazzando via case, bruciando alberi, asfissiando animale, uccidendo forse un milione di esseri umani. Il tutto, in appena 15 minuti”. 

Dobran, di origini napoletane, non è nuovo a previsioni simili per quel che riguarda l’attività del Vesuvio e in genere è liquidato dai colleghi con un “niente di nuovo”. Ma lui non desiste:

Non sarà tra due settimane – ha raccontato l’esperto – però sappiamo con certezza che il momento arriverà. La conferma viene dalla storia: le eruzioni su larga scala arrivano una volta ogni millennio. Quelle su media scala una volta ogni 4-5 secoli. Quelle su piccola scala ogni 30 anni. Ebbene, l’ultima gigantesca eruzione su larga scala è quella descritta da Plinio il Vecchio: quella che il 24 agosto del 79 dopo Cristo distrusse Ercolano e Pompei uccidendo più di duemila persone. La più recente eruzione su media scala è quella del 1631, che rase al suolo Torre del Greco e Torre Annunziata, facendo 4mila morti in poche ore».

Paura nel Napoletano: esplosione in una pasticceria

vigili-del-fuoco-tuttacronacaErano da poco trascorse le otto di domenica 16 febbraio quando si è verificata un’esplosione in una pasticceria di Casalnuovo, in provincia di Napoli. La centrale operativa dei vigili del fuoco, intervenuti sul luogo, e il personale medico del 118 confemano che ci sono due persone ferite, per fortuna non in gravi condizioni.

L’edificio pubblico più alto d’Europa distrutto in 5 secondi

torre-francoforte-distrutta-tuttacronacaE’ stata distrutta, con un’esplosione, la Torre dell’Università di Francoforte. Costruita nel 1972, ospitava gli uffici e le aule del dipartimento di Scienze sociali. La costruzione, che con i suoi 116 metri era l’edificio pubblico più alto di Europa, è stata abbattuta con 900 kg di esplosivo. Ad assistere all’evento si sono radunati nell’area delle operazioni migliaia di persone.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La stalla esplode… colpa delle flatulenze delle mucche

latte_flatulenze-mucche-tuttacronaca

Paura in Germania dove una stalla è esplosa nel villaggio di Rasdorf. Quello che desta più stupore è il motivo per cui il ricovero di docili mucche sarebbe esploso provocando gravi danni alla struttura e ustionando lievemente un bovino. La causa, secondo quanto riporta l’articolo de La Repubblica, sarebbe da riscontrare proprio dal metano rilasciato dalle mucche durante la digestione:

Alcuni scienziati hanno infatti stabilito che una mucca produce circa 500 litri di metano al giorno. Per i ricercatori ciò è dovuto al fatto che, per digerire, le mucche devono triturare in continuazione il cibo. Un’attività che si traduce in una costante emissione di gas.

Così, pur essendo tranquillamente legate alle proprie mangiatoie, le 90 mucche ospitate nella stalla hanno fatto sì che si accumulasse una concentrazione eccessiva di metano, saturando l’aria. Improvvisamente,probabilmente a causa di una scarica elettrostatica partita da un macchinario, il gas si è trasformato in un propulsore. Il risultato è stato una forte esplosione e una fiammata che ha invaso l’ambiente in pochi istanti.

Le conseguenze potevano essere ben peggiori e solo l’intervento immediato di squadre di tecnici ha evitato il peggio mettendo in salvo non solo le mucche ma anche gli addetti che lavoravano presso la stalla.

Esplosione di un ordigno bellico nel Torinese: due feriti

esplosione-torino-tuttacronacaLe forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire la dinamica di quanto accaduto in un cantiere a Settimo Torinese, in provincia di Torino, dov’è esploso un ordigno bellico. Dalle prime informazioni sembra che l’ordigno, una granata risalente alla Seconda guerra mondiale, sia esploso impattando contro il terreno dopo esser caduto dalla soffitta dell’abitazione. Due operai, entrambi di nazionalità rumena, sono rimasti feriti: uno ha lesioni al tronco e al volto, l’altro ha perso una mano.  Uno dei feriti è stato trasportato con l’elicottero del 118 al Cto di Torino: è in gravi condizioni. L’altro è ricoverato all’ospedale Giovanni Bosco del capoluogo. Lo scoppio è avvenuto durante le operazioni di demolizione di un vecchio edificio in cui abitava un appassionato di cimeli militari morto due anni fa. Sul posto si sono recati vigili del fuoco, carabinieri, polizia municipale e il personale del 118.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il cane che manda in fiamme una casa… giocando!

zeus-esplosione-tuttacronacaE’ stato il Mirror a raccontare la disavventura del cucciolo di sei mesi Zeus, lasciato solo in casa dai suoi proprietari Kerry Leech, 20 anni, e il suo compagno Mathew Heckler, 22 anni. Il cagnolone, annoiato, ha deciso di giocare con una lattina di deodorante, che ha mordicchiato con minuziosità fino a quando non si è stancato e ha abbandonato la bomboletta vicino alla cucina a gas non prima, però, di averci “giocato” talmente tanto che il gas infiammabile aveva iniziato a fuoriuscire. Non è chiaro cosa abbia innescato lo scoppio, quello che è certo è che è avvenuta un’esplosione molto violenta che ha causato un incendio all’interno dell’abitazione e provocando danni per quasi 3.000 euro. Fortunatamente i proprietari erano di ritorno a casa e hanno immediatamente chiamato i Vigili del Fuoco che hanno tratto in salvo Zeus. Il cucciolo giocherellone è rimasto illeso nell’incidente.

Esplosione in una fabbrica in Giappone: 5 morti

esplosione-cina-tuttacronacaHa causato la morte di cinque persone e il ferimento di altre dodici un’esplosione in una fabbrica chimica del gruppo Mitsubishi Materials nella città di Yokkaichi, in Giappone. Secondo quanto riferisce la Nhk, tv pubblica nipponica, l’esplosione non avrebbe provocato incendi. Un portavoce della polizia della prefettura di Mie, nel centro del Paese, ha spiegato che “l’esplosione è stata provocata da una reazione chimica all’interno dello stabilimento”, che produce parti per pannelli solari e componenti per auto. Stando alle prime ricostruzioni, nella fabbrica erano in corso i lavori per sostituire alcuni macchinari.

La Supernova era esplosa 27 anni fa. Ora, la polvere di stelle

supernova-esplosione-tuttacronacaE’ Matteo Marini, su Repubblica a parlarci di quello che è rimasto a seguito dell’esplosione della Supernova 1987A, che venne osservata nel febbraio di 27 anni fa. Ora, spiega Marini, “gli astronomi dell’European southern observatory hanno puntato il telescopio Alma (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), verso il luogo dove avvenne il gigantesco “botto” che mise fine alla vita di questa stella, distante da noi 168mila anni luce. Nel 1986 il bagliore che arrivò dalla violenta morte di questo astro, situato nella nube di Magellano, una galassia satellite della Via Lattea, fu visibile per diversi giorni anche a occhio nudo. Ora gli astronomi la studiano, a diverse lunghezze d’onda (i dati di Alma sono quelli evidenziati in rosso), per capire quanta polvere si formerà dopo l’esplosione. Le osservazioni sulla Supernova 1987A, nei due anni che seguirono l’evento, mostrarono una quantità di polvere ad alte temperature (milioni di gradi) piuttosto bassa. Grazie alla elevata sensibilità di Alma è invece possibile rilevare le tracce di polvere molto più fredda (che qui risultano pari, come massa, a un quarto del nostro Sole). SN 1987 rappresenta un’occasione unica perché ci sono diverse “candidate” Supernovae abbastanza vicine a noi ma non è possibile prevedere tra quanto quanto tempo esploderanno. Calcolare come avviene la dispersione della polvere a così breve distanza temporale dall’esplosione permetterà di comprendere meglio anche la dinamica della formazione delle galassie nel neonato Universo”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ordigno esplosivo in Russia: perde la vita un poliziotto

poliziotto-mosca-tuttacronacaAncora episodi di violenza in Russia dove oggi un poliziotto è morto e un secondo è rimasto gravemente ferito a seguito della deflagrazione di un ordigno esplosivo in una cittadina non lontana da Mosca. Olga Vradi, portavoce del Comitato investigativo della regione Mosca, ha riferito che la bomba è stata lanciata da una persona mentre gli agenti, a un posto di blocco, stavano controllando i documenti della sua auto.

La Papera Gialla non ce l’ha fatta a entrare nell’anno nuovo!

Capodanno senza la papera gialla a Taiwan. L’opera dell’artista olandese Florentijn Hofman, alta 18 metri e pesante 1300 kg, che doveva essere la star delle celebrazioni del Nuovo Anno è misteriosamente esplosa prima della mezzanotte. E se qualche sito scrive di un attacco da parte di aquile che avrebbero forato la struttura con i loro artigli, le autorità hanno promesso di fare chiarezza. Non è il primo incidente della papera gialla che, a novembre si era improvvisamente sgonfiata dopo che una scossa di terremoto aveva interrotto il sistema di pompaggio dell’aria. – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/media/papera-gialla-esplode-a-taiwan-345dc8d8-6eb0-47b0-a112-abab45d399ab.html#sthash.Owm6Sclu.dpuf
Giant-yellow-duck-explode-tuttacronacaLa Papera Gialla, l’opera dell’artista olandese Florentijn Hofman, alta 18 metri e pesante 1300 kg, non è riuscita a festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo. L’opera galleggiante si trovava a Taiwan in occasione delle celebrazioni del Nuovo Anno ma è misteriosamente esplosa prima dello scoccare della mezzanotte. Alcuni siti parlano di un attacco da parte di aquile che avrebbero forato la struttura con i loro artigli ma le autorità hanno comunque promesso di fare chiarezza.

Diversi feriti a Minneapolis: esplosione in un edificio

Minneapolis-apartment-fire-tuttacronacaErano da poco passate le 8 questa mattina, circa le 16 ora italiana, quando è avvenuta un’esplosione all’interno di un edificio di tre piani negli Stati Uniti. La deflagrazione, che ha provocato un grande incendio, è avvenuta nel quartiere West Bank a Minneapolis, in Minnesota. Diverse persone sono rimaste ferite a causa delle ustioni o, stando a quanto riportato da alcuni media locali, lanciandosi dalle finestre nel tentativo di mettersi in salvo. Nell’edificio ci sono sia uffici che appartamenti residenziali. Al momento non ci sono notizie di persone morte nell’incidente.

Muore l’ambasciatore di Palestina a Praga, esplosione in casa

jamal al jamal-ambasciatore praga

E’ morto l’ambasciatore palestinese a Praga, Jamal al Jamal, in seguito alle ferite riportate dopo un’esplosione che sarebbe avvenuta in casa. Secondo le prime indiscrezioni l’ambasciatore era intento ad aprire uan vecchia cassaforte quando è stato colpito dalla deflagrazione.  L’autorità nazionale palestinese invierà una equipe di esperti per investigare assieme con la polizia ceca sulle cause della morte dell’ambasciatore e soprattutto sull’esplosione.

Deraglia un treno che trasportava greggio in Nord Dakota: 300 evacuati

Casselton-treno-deragliato-tuttacronacaPer motivi precauzionali, essendo troppo rischioso per la salute, lo sceriffo di Casselton, in Nord Dakota, ha ordinato l’evacuazione forzata di circa 300 persone dopo che un treno che trasportava petrolio greggio è deragliato. I residenti della cittadina hanno udito diverse forti esplosioni e hanno visto un’altissima nube di fumo levarsi in cielo. “Siamo rimasti scioccati da quanto è successo”, hanno riferito.

La vacanza da incubo dei Beckham: esplosione nel resort, un morto

beckham-tuttacronacaSono alle Maldive con i figli Brooklyn, Romeo, Cruz e Harper il centrocampista inglese ex Manchester United David Beckham e la moglie Victoria, ma la fuga dai paparazzi rischia di trasformarsi in un incubo. Nel resort a cinque stelle nel quale alloggiano, infatti, nella mattina di ieri si è verificata un’esplosione, come riporta il DailyMail. La deflagrazione è stata causata da fuochi d’artificio immagazzinati e ha sventrato parte della struttura. Sembra anche che il personale di sicurezza abbia trovato, non distante dal pontile del Resort, il cadavere di un uomo di nazionalità cingalese.

Esplode uno zaino pieno di botti: 23enne perde un braccio

botti-natale-tuttacronacaSi celebrava la trdizionale festa del Maio, un grosso albero che ogni anno la sera di Natale viene trasportato in processione fino alla piazza del paese, accompagnato da spari di carabine a salve e fuochi d’artificio, ieri sera a Baiano, in provincia di Avellino, quando un ragazzo ha perso un braccio. Giuseppe Lippiello, un 23enne, aveva dei fuochi artificiali nel suo zaino: una scintilla provocata dai botti vi è finita sopra, facendolo eplodere e causando la perdita di un arto al ragazzo che ora  si trova ricoverato con prognosi riservata nell’ospedale Cardarelli di Napoli. Altre due persone sono rimaste lievemente ferite: si tratta di Salvatore Crisci, che ha tentato di soccorrere Lippiello, e Pellegrino Alaia che stava assistendo alla manifestazione seduto su una panchina. Sul posto, sono intervenuti carabinieri e Guardia di Finanza che hanno sequestrato circa 800 botti e buste di polvere pirica.

Come una bomba! Esplode una bomboletta spray: 2 appartamenti inagibili

bomboletta-spray-tuttacronacaDue appartamenti inagibili e un ferito: è il bilancio dell’esplosione di una bomboletta di lacca per capelli da 400 grammi avvenuta in un appartamento a Trieste. L’onda d’urto che ha fatto seguito all’esplosione, avvenuta in un bagno di dimensioni molto piccole, ha abbattuto tre pareti, infranto i vetri e staccato una finestra a doppia anta. A ricostruire la dinamica dell’incidente sono stati i vigili del fuoco. Gli occupanti dell’appartamento al momento dell’ esplosione erano tutti in cucina, nel lato opposto dell’appartamento, e non hanno riportato conseguenze ma è andata peggio a una automobilista che transitava in strada è rimasta ferita leggermente agli occhi da alcuni frammenti di vetro entrati dal finestrino aperto. E’ stata medicata sul posto dal 118. La sua auto ha riportato danni in vari punti, colpita da detriti caduti. Un’inquilina dell’appartamento, incinta, eè stata portata all’ospedale infantile Burlo Garofolo per dolori sopravvenuti allo provato. I Vigili del fuoco hanno dichiarato inagibili i due appartamenti del primo piano; la bomboletta è stata sequestrata.

A Baghdad, strage di cristiani il giorno di Natale

esplosione-baghdad-tuttacronacaE’ esplosa un’autobomba vicino a una chiesa nel sud di Baghdad. L’esplosione è avvenuta dopo una funzione natalizia e sono almeno 26 le persone che hanno perso la vita mentre uscivano dalla messa. I feriti sono almeno 38. Un ufficiale di polizia, coperto da anonimato perché non autorizzato a parlare con i media, ha spiegato che l’attentato è avvenuto a Dora, periferia sud della capitale in cui vive una piccola comunità cristiana. Sempre a Dora, poco prima, una bomba era esplosa in un affollato mercato all’aperto di Athorien: in questo caso, hanno perso la vita 11 persone mentre 21 sono i feriti.

Paura in Israele: esplosione a bordo di un autobus

esplosione-israele-tuttacronacaTorna la paura in Israele dov’è avvenuta un’aesplosione a bordo dell’autobus 142 a Bat Yam, non lontano da Tel Aviv. Non ci sarebbero feriti, almeno stando a quanto riportano i media locali. Il portavoce della polizia ha affermato che lo scoppio è stato un “atto terroristico”. Ha inoltre spiegato che in base all’esame “degli esplosivi trovati sulla scena, abbiamo concluso che si tratta di un attentato”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Paura in aula: crolla il tetto di una scuola

crollo-tetto-scuola-tuttacronacaE’ previsto un intervento per domani nell’istituto Pietro Maffi a Torrevecchia, dopo che oggi si è verificato un crollo di una porzione di tetto.  Il cedimento è avvenuto durante dei lavori di manutenzione ed un operaio è caduto su un banco vuoto di una classe che stava svolgendo la normale lezione.  “Voglio rassicurare le famiglie sul fatto che il Municipio, con cui sono in contatto costante, è immediatamente intervenuto – dice lì’assessore alla scuola Alessandra Cattoi – Non risultano danni rilevanti e nessuna bambina o bambino è rimasto coinvolto. Si è trattato di un incidente durante una verifica da parte di un tecnico che, mettendo un piede in fallo, ha provocato il cedimento del controsoffitto. Il Municipio ha già verificato che non vi sono problemi di stabilità o di altri cedimenti. Nei prossimi giorni saranno effettuati ulteriori controlli per garantire la piena sicurezza degli alunni e delle alunne al ritorno dalle vacanze”.

Il carciofo che esplode: bufala tra i fornelli?

carciofo-esplosivo-tuttacronacaMaggiori agenzie e quotidiani ne hanno parlato: a Olginate, in provincia di Lecco, una donnaaveva tagliato un carciofo appena acquistato al supermercato e questo era esploso”. Stando alla versione che circolava ieri, la sfortunata acquirente non ferita ma piuttosto spaventata, avrebbe chiamato i carabinieri che, una volta arrivati sul posto, avrebbero constatato come le foglie dell’ortaggio fossero “lesionate e bruciacchiate”.  Una prima spiegazione fornita parlava di una possibile reazione chimica di un fertilizzante. Dopo tanto clamore, tuttavia, la notizia sembra essersi risolta in un nulla di fatto, o almeno in una bufala, come riporta il sito Bufale un tanto al chilo che ridimensiona l’intera faccenda e smentisce la ricostruzione operata da agenzie di stampa e quotidiani: telefonando ai carabinieri di Olginate il sito ha scoperto che sì, è effettivamente successo “qualcosa” al carciofo della signora, ma il tutto sarebbe accaduto in modo molto meno drammatico di quanto descritto:

Il carciofo non è esploso, la signora l’ha acquistato il 17, portato a casa, lavato, e nel mentre si accingeva a tagliarlo il carciofo ha fatto PUFF, e si è come sgonfiato, la signora per nulla preoccupata ha continuato ciò che stava facendo, ha cucinato e mangiato il carciofo e solo il giorno dopo (il 18) ha raccontato il fatto al supermercato da dove l’aveva comperato…il titolare solo allora ha avvertito i carabinieri e l’ASL che hanno potuto ritirare gli altri carciofi per controllare andasse tutto bene

Insomma, ci sarebbe stato del fertilizzante o meglio, di una piccola quantità di fertilizzante rimasta intrappolata in una sacca d’aria formatasi all’interno dell’ortaggio e che sarebbe fuoriuscita nel momento in cui la signora lo ha tagliato. Ma nessuna esplosione o fiammata. Anzi, l’ortaggio sarebbe proprio stato mangiato. Scrive ancora Bufale un tanto al chilo:

Si, le foglie del carciofo DOPO la cottura  forse erano bruciacchiate, ma non per l’esplosione (che non c’è stata) ma perché era stato cotto, e comunque nessuno lo sa, visto che il carciofo è stato comunque mangiato con gusto…non vi erano ordigni di sorta all’interno!

Esplode una bomba nel Napoletano!

bomba-carta-napoli-tuttacronacaA Castellamare di Stabia, in provincia di Napoli, è stata fatta esplodere una bomba carta nella zona di via Cicerone, vicino al supermercato A&O, la cui serranda ha riportato danni. Danneggiate nell’esplosione anche le abitazioni sovrastanti e due auto parcheggiate. Non ci sono feriti. I vigili del fuoco e la polizia sono giunti sul posto. Il proprietario del supermercato ha riferito di non aver mai ricevuto richieste estorsive.

Esplosione all’Ilva ingenti danni

ilva-esplosione-tuttacronaca

Un’esplosione si è verificata all’interno del refettorio delle pulizie industriali dell’acciaieria 2 dello stabilimento Ilva di Taranto. Lo rende noto l’Unione sindacale di base. “Lo scoppio ha prodotto ingenti danni. Solo per un caso fortuito in quel momento non era presente nelle vicinanze alcun lavoratore. Questo ha evitato che l’incidente avesse conseguenze drammatiche”, ha spiegato il coordinatore dell’Usb, Francesco Rizzo.

Furto con esplosione: i ladri prendono di mira un bancomat nel Comasco

furto-bancomat-tuttacronacaFurto “pirotecnico” ieri notte nel Comasco dove ignoti hanno utilizzato una miscela epslosiva per far saltare un bancomat di una filiale della Banca Popolare di Sondrio di Carlazzo, intorno alle 2.30. I ladri hanno così avuto la possibilità di prendere dal cassetto interno denaro contante per circa 39mila euro.  I banditi, dopo che l’esplosione aveva già danneggiato la struttura, hanno anche sfondato una vetrata per accedere allo sportello. Sull’accaduto indagano i carabinieri di Porlezza, insieme al nucleo di Menaggio e al comando provinciale di Como.

Il premier lettone dà una lezione di responsabilità

lettonia-crollo-tetto-tuttacronacaLa scorsa settimana nella periferia di Riga, in Lettonia, era crollato il tetto di un supermercato causando la morte di oltre 50 persone. Ora la Bbc ha riferito che il premier lettone Valdis Dombrovskis ha rassegnato le sue dimissioni in seguito alla tragedia. “Il paese ha bisogno di un governo che sia in grado di risolvere situazioni come questa”, ha detto il premier. Qualche giorno fa il presidente della Lettonia Andris Berzins aveva definito il crollo del tetto un “omicidio”.

Esplode un villino a Chieti: perde la vita una donna

chieti-tuttacronaca_esplosioneAnnarita Del Ponte, una 57enne, ha perso la vita a seguito di una tremenda esplosione, si pensa causata da una fuga di gas, avvenuta questa mattina attorno alle 10.30 a Chieti, in Contrada San Salvatore. La donna si trovava all’interno del villino assieme alla figlia 27enne al momento dell’incidente e, dopo essere stata estratta dalle macerie, è stata trasportata al Pronto Soccorso in codice rosso ed è morta poco dopo all’Ospedale di Chieti. La giovane sembrerebbe illesa. Sul posto, la polizia, i carabinieri, e i vigili del fuoco.

Esplode ufficio postale a Maccarese, a Roma, tentato furto

poste_maccarese-tuttacronaca

Un’esplosione avvenuta all’ufficio postale di Maccarese nella notte tra il 22 e 23 novembre, a scopo di rapina, ma il colpo poi, non è andato a buon fine. L’episodio è avvenuto intorno alle 3 in via delle Muratelle. Nei pressi della filiale è stata trovata una tanica di liquido infiammabile. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere le fiamme e i carabinieri, che indagano sulla vicenda. Alcune famiglie sono scese in strada dopo la deflagrazione e due appartamenti sovrastanti l’ufficio risultano inagibili. Nessuna persona risulta ferita.

Il tragico crollo a Riga: aumenta il numero delle vittime

crollo-tetto-supermercato-tuttacronacaTragico crollo del tetto di un supermercato ieri a Riga, in Lettonia, a causa del quale hanno perso la vita, secondo un bilancio provvisorio, 32 persone. Secondo i media locali, tuttavia, ci sarebbero ancora diverse persone intrappolate sotto le macerie del centro commerciale, il Maxima, costruito nel 2011. Anche tre soccorritori hanno perso la vita mentre altri dieci sono annoverati tra i feriti, una trentina in tutto e diversi dei quali ricoverati in gravi condizioni. Il capo dei pompieri, Oskars Abolins, ha spiegato che “Stiamo lavorando alle massime capacità ma la situazione all’interno dell’edificio è molto pericolosa”. Il tetto della struttura di 500 metri quadrati, che ha ceduto in due punti, sarebbe teatro di lavori in corso per la realizzazione di un roof garden. Un consigliere comunale ha confermato che la struttura era oggetto di un progetto di trasformazione in un’area verde. Ieri, una prima ipotesi, aveva fatto parlare di un’esplosione, con alcuni testimoni che hanno udito un forte boato. Al primo crollo ne è seguito un altro, che ha investito i soccorritori uccidendo il vigile del fuoco e ferendo almeno sette dei suoi colleghi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Crolla il tetto in un supermercato in Lettonia: morti e feriti

crolla_soffitto_supermercato_lettonia-tuttacronacaPrima il boato di un’esplosione, poi il crollo del tetto. E’ quanto accaduto in un supermercato alla periferia di Riga, la capitale della Lettonia, dove due persone hanno perso la vita e una ventina sono rimaste ferite dalle macerie di un supermercato. Si tratta di un primo bilancio di quanto accaduto. Il vicesindaco della capitale l’ha reso noto alle tv locali, ipotizzando un’esplosione della quale non ha comunque spiegato la natura. Il timore, adesso, è che sotto le macerie possano esserci decine di persone. Sul luogo sono giunti i vigili del fuoco e 17 ambulanze, secondo quanto ha riferito l’agenzia baltica Bns. I soccorritori sono riusciti ad evacuare una quindicina di persone dall’area e hanno scoperto i corpi di due persone tra le macerie. La costruzione del centro commerciale risale al 2011.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Esplosione al Prenestino a Roma, un suicidio rischia di far saltare un palazzo

vigili-del-fuoco-tuttacronaca

Sarebbe stato un uomo di 42 anni che avrebbe tentato il suicidio l’autore dell’esplosione in un appartamento al settimo piano di un palazzo nei pressi di Villa Gordiani, in via Belmonte Castello, nel quartiere Prenestino a Roma. L’uomo avrebbe infatti aperto le manopole del gas nella sua abitazione. Il 42enne, non è in pericolo di vita e si trova ricoverato per ustioni all’ospedale Sant’Eugenio. Altre due persone sono rimaste intossicate. 

 

Esplode un gasdotto, inferno a Dallas

milford-texas-explosion-tuttacronaca

E’ esploso un gasdotto in costruzione della Chevron, a Milford, in Texas, a 80 km da Dallas. L’esplosione è stata provocata da un errore umano: la conduttura è stata infatti forata durante i lavori di un’altra pipeline.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per precauzione i 700 abitanti della cittadina rurale sono stati evacuati. Ecco le immagini dell’enorme colonna di fumo nero, riprese da lontano.

Esercitazione mortale: perdono la vita quattro marine

marines-memorial-tuttacronacaNon sono stati forniti dettagli sull’incidente che, durante un’esercitazione nella base di Camp Pendleton, in California, è costata la vita a quattro marine. Sono stati i responsabili della base a diffondere la notizia. Non è la prima volta che accade. A marzo di quest’anno sette militari statunitensi sono morti e molti altri sono rimasti feriti a causa di un incidente avvenuto durante un’esercitazione in Nevada, presso il deposito dell’esercito di Hawthorne. In quel caso si era trattato di un’esplosione.

Esplode una bombola di gas: perde la vita un sagrestano

esplosione-gas-tuttacronacaEra probabilmente intento a smontare una bombola di gas quando Francesco Peri, un sagrestano 77enne, è stato travolto da una potente deflagrazione che gli ha tolto la vita. L’esplosione è avvenuta all’interno di una capanna a Ciciana di Marlia nel comune di Capannori, in provincia di Lucca, nel primo pomeriggio. L’uomo si occupava sia della chiesa che della canonica del paese.

Musical mortale: esplosione durante le prove di 1789 Les Amants de la Bastille

359-lesamantsdelabastille-tuttacronaca

Terrore sul palco. Al Palasport di Parigi venerdì sera, durante le prove del musical più popolare del momento «1789 Les Amants de la Bastille», c’è stata un’esplosione accidentale di un congegno pirotecnico usato durante lo spettacolo. L’esplosione è costata la vita a una persona e ne ha ferite 14, di cui 4 versano in condizioni gravi. Il pubblico non era ancora entrato e a rimanere feriti sono stati quasi tutti i tecnici che lavoravano all’allestimento dello spettacolo. Lo scoppio è stato talmente devastante da far  crollare un tramezzo e una parte del soffitto.

Come racconta Il Messaggero:

L’inchiesta della scientifica dovrà stabilire le cause dell’esplosione, mentre ancora in serata gli artificieri accorsi sul posto con una decina di veicoli dei pompieri stanno mettendo in sicurezza gli altri congegni simili a quello esploso. Cinque persone ferite, in modo particolarmente grave, sono state evacuate e ricoverate in ospedale, un’altra decina lamenta danni più leggeri, soprattutto ai timpani investiti dal boato. «I muri hanno tremato» ha detto un testimone, confermando che nessuno degli spettatori era ancora entrato in platea. Ingente lo spiegamento di uomini (oltre un centinaio di pompieri) e mezzi, con il blocco della circolazione sui boulevard attorno al Palasport e all’area circostante, interamente transennata. Il ministro dell’Interno, Manuel Valls, si è recato immediatamente sul posto e per una mezz’ora è rimasto accanto al comandante dei pompieri che dirigeva le operazioni.

Un «messaggio di solidarietà» è arrivato dal ministro della Cultura, Aurelie Filippetti, a uno dei produttori dello show. «1789 Gli amanti della Bastiglia» è una commedia musicale prodotta da Dove Attia e Albert Cohen, ormai specialisti nel genere dopo i successi di «Re Sole» e «I dieci comandamenti». Il musical è andato in scena per la prima volta a Parigi nel 2012, poi ha percorso la Francia in una lunga tournèe. I protagonisti sono notissimi ai francesi: Caroline Rose, vincitrice della prima edizione del reality musicale tv «The Voice» e il comico Willy Rovelli. Alcune decine di spettatori che si erano già messi in fila per entrare, hanno fatto dietrofront e sono tornati a casa. Almeno per stasera, spettacolo cancellato.

15 feriti a Parigi per l’esplosione di fuochi d’artificio

fuochi-artificio-tuttacronacaIncidente a Parigi, al Palais des Sports, nel XV arrondissement, dove questa sera era previsto lo show “1789 Les amants de la Bastille”, durante il quale era previsto l’utilizzo di fuochi artificiali. Verso le 18, due ore prima dello spettacolo, un’esplosione accidentale e in contemporanea di un grande quantitativo di materiale pirotecnico ha infatti provocato il ferimento di 15 persone, cinque delle quali in maniera grave.

Esplosione in appartamento alla Balduina a Roma, panico in strada

bombola-gas-roma-esplosione-tuttacronaca

Un boato che è stato distintamente avvertito dagli abitanti della zona e che ha gettato nel panico i passanti. Erano circa le 12 quando l’esplosione sarebbe deflagrata all’interno di un appartamento in ristrutturazione sito al quinto piano di uno stabile di via Ottorino Lazzarini,  nel quartiere Balduina di Roma. Nel cielo si è immediatamente propagata una nuvola grigia e densa. Sembrerebbe che lo scoppio sia dovuto  a una  bombola di gas, che si trovava sul terrazzo esterno dell’appartamento utilizzata per chiudere le infiltrazioni nel catrame. La deflagrazione non ha causato feriti né danni strutturali all’edificio di cui solo la ringhiera esterna del terrazzo al quinto piano risulta danneggiata.

 

Il video shock: il carro armato spara su una telecamera

attacco-carrarmato-tuttacronacaSono terribili e impressionanti le immagini che mostrano da vicino quello che accade quando ci si trova sulla linea di tiro di carro armato. Il video, registrato dalla telecamera di un ribelle siriano, dura una manciata di secondi, abbastanza per trasmettere la paura e l’orrore di quegli istanti. Stando a quanto riporta The Huffington Post, le immagini provengono da Khobar, nel quartiere di Damasco. Non è noto se l’esplosione ha causato vittime.

Esplode la fabbrica di fuochi d’artificio e muoiono in 11!

cina-esplosione-fireworks-tuttacronaca

17 feriti e 11 vittime questo il pesante bilancio della fabbrica di fuochi d’artificio che è esplosa  nella provincia del Guangxi, nel sud della Cina. Le comunicazioni sottolineano che la maggior parte delle vittime erano donne che si occupavano di produrre le micce per i fuochi d’artificio. I responsabili della fabbrica sono già stati arrestati, anche se non si conoscono ancora le cause che hanno provocato l’esplosione.

Esplode un bus in Russia: si pensa a un attacco terroristico

esplosione-russia-tuttacronacaE’ Russia Today a riportare la notizia di un’esplosione occorsa in un bus a Volgograd, a mille km da Mosca, in Russia. A causarla, da una prima ricostruzione, un ordigno di cui sono stati trovati frammenti: si tratterebbe quindi di un attacco terroristico. Sono almeno 5 le persone morte mentre 20 sono rimaste ferite. Tra queste, sette si trovano in condizioni critiche. Sul mezzo, erano presenti 40 passeggeri. Una fonte delle forze dell’ordine ha riferito all’agenzia Interfax: “Secondo i dati preliminari, un ordigno esplosivo sconosciuto era stato posizionato dentro l’autobus, è per questo che un atto terroristico può essere visto come una delle possibili cause della esplosione”.

Esplosione in hotel in Birmania: ferita una turista americana

esplosione-hotel-tuttacronacaEsplosione la scorsa notte, poco prima di mezzanotte, in una stanza del Traders Hotel di Rangoon, in Birmania. Sono fonti di polizia a spiegare che è stata trovata una bomba a orologeria e che, oltre ad altri due sospettati fermati, è stato arrestato il 27enne che in precedenza occupava la stessa camera. L’uomo è stato trovato nella mattinata di oggi “Ma è ancora troppo preso per dire dire se sia stato lui a piazzare la bomba senza altre indagini”, ha riportato un ufficiale di polizia. La stanza, al momento della detonazione, era occupata da una famiglia americana: la donna è rimasta lievemente ferita e si sta già riprendendo mentre sono illesi marito e due figli. L’esplosione non è stata rivendicata. Nel frattempo, le indagini continuano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Recapitato un hard disk esplosivo alla sede de La Stampa di Torino

lastampa-torino-tuttacronacaSi è insospettito leggendo il biglietto che accopagnava un pacco che gli era stato recapitato presso la redazione torinese del quotidiano La Stampa, il giornalista Massimo Numa. Stando alla scritta, l’hard disk che aveva ricevuto conteneva filmati e documenti “delle forze dell’ordine”. Numa ha chiamato la Digos che ha sequestrato il pacco e ha proceduto con le verifiche: l’hard disk sarebbe esploso se fosse stato inserito nel computer.  Ora la procura del capoluogo piemontese ha aperto un’inchiesta, coordinata dai pm Andrea Padalino e Antonio Rinaudo. Non è la prima volta che Numa riceve minacce a causa dei suoi articoli relativi alla Tav e ai movimenti antagonisti torinesi, che lo considerano troppo “vicino” alle forze dell’ordine. Solo alcuni mesi fa una busta contenente esplosivo era stata recapitata a La Stampa. In quell’occasione la missiva, aperta da un impiegato, non era esplosa per puro caso. Alcuni giorni dopo gli anarchici avevano rivendicato l’azione. Gli inquirenti seguono anche questa volta la pista legata ai gruppi torinesi vicini a quest’area. La consegna della busta è avvenuta ieri, il giorno in cui è stato appiccato un incendio doloso a un macchinario della Geomont di Bussoleno, impresa che lavora per la Tav.

Sospiro di sollievo per i tifosi del Napoli: non devono emigrare!

sanpaolo-napoli-tuttacronacaIl San Paolo resta “la casa” del Napoli. Nei giorni scorsi il presidente De Laurentiis aveva minacciato il sindaco De Magistris di trasferire la squadra a Caserta se non avesse avuto risposte, ma dall’incontro di ieri con il primo cittadino è uscito soddisfatto: “Abbiamo stilato una agenda di appuntamenti e di lavoro – ha detto De Laurentiis -. Partirà a breve un tavolo permanente sullo stadio con il Napoli da una parte ed il Comune dall’altra. Vogliamo valorizzare il San Paolo. Il San Paolo resterà la casa del Napoli. Mi auguro che alla fine l’impianto diventi di proprietà del club, ma l’aspetto importante è che lavoreremo nell’interesse della città”. Anche De Magistris conferma il buon esito della riunione: “Incontro proficuo. Abbiamo deciso la costituzione di una commissione bilaterale tra Comune e club, che affronti tutti i temi dello stadio”.

Esplode una miniera in Germania: tre morti

esplosione-miniera-germania-tuttacronacaSi è verificata una violenta esplosione, oggi, nella miniera K+S di Unterbreizbach, in Turingia, a causa di una fuga di gas. In un primo momento tre minatori erano stati dati per dispersi, salvo poi trovarne i cadaveri. Altri quattro, invece, erano rimasti intrappolati ma sono stati tratti in salvo. Stando al portavoce della miniera, Michael Wudonig, al momento dell’esplosione, che ha creato una forte onda di pressione che è risalita attraverso il pozzo fino alla superficie, sette minatori si trovavano a circa 700 metri di profondità, e sono rimasti bloccati. L’esplosione era invece avvenuta a 900 metri di profondità. L’impianto di Unterbreizbach fa parte del gruppo Kali-Verbund an der Werra con diversi stabilimenti in Turingia (a est) e in Assia (a ovest).  Sempre secondo quanto riferito dal portavoce, la causa della sciagura è probabilmente una fuga di gas a seguito di una esplosione controllata per l’estrazione di potassio. La pressione sprigionata al momento dell’incidente è stata eccezionalmente potente e l’anidride carbonica, che può trovarsi nei sali di potassio, si è sprigionata nell’esplosione come una vera e propria detonazione. Le squadre dei vigili del fuoco dello stabilimento sono all’opera, mentre si è provveduto a sgomberare sia la miniera che gli impianti dei pozzi. L’esplosione non ha comunque distrutto gli impianti di trasformazione a cielo aperto e il cesto per il trasporto dentro e fuori il pozzo dei minatori funziona ancora. Per i residenti non sussistono pericoli.

Esplosione in California: evacuata l’Università di Berkeley

esplosione-berkeley-tuttacronacaSarebbe dovuta, secondo le prime ricostruzioni, a un generatore guasto l’esplosione avvenuta vicino alla biblioteca centrale dell’Università di Berkeley, in California, in una zona in cui sorge anche la Sather Tower e a sinistra della California Hall. Dalle prime informazioni, ci sarebbero alcuni feriti mentre una persona è stata ricoverata in ospedale. Nel frattempo l’ateneo è stato evacuato mentre si è provveduto a sospendere tutte le lezioni e le attività nei laboratori.

I soccorritori hanno dovuto liberare circa venti studenti rimasti intrappolati negli ascensori dei dormitori. Dan Mogulof, portavoce dell’università, ipotizza che l’esplosione possa essere stata causata dal tentato furto di un filo di rame sotterraneo, fatto che sarebbe avvenuto la settimana scorsa. “Sembra che il furto abbia creato più danni di quanto si fosse immaginato inizialmente”, ha detto. Al momento, però, non è giunta dalle autorità alcuna conferma all’ipotesi.

De Laurentiis al sindaco di Napoli: “mi venda lo stadio o vado a Caserta”

aurelio-de-laurentiis-stadio-tuttacronacaHa parlato a Radio Kiss Kiss il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis da dove ha lanciato il suo messaggio al sindaco di Napoli: “Mercoledì chiederò a De Magistris di vendermi il San Paolo”. E ha spiegato: “Sono molto preoccupato perché il sindaco disse che mi avrebbe venduto lo stadio, ma con i tempi biblici ai quali sono abituati al Consiglio Comunale io non credo che saranno in grado di farlo. Quindi io mercoledì stesso, dopo l’incontro, monterò in macchina e farò l’accordo con il sindaco di Caserta e da gennaio comincerò a costruire il nuovo stadio a Caserta”.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: