Bologna- Napoli… i giochi son fatti! E’ 0-3

bologna -napoli- tuttacronaca

Bologna e Napoli si affrontano al Dall’Ara senza quasi più pretese dal proprio campionato. I bolognesi sono ad un punto dalla matematica salvezza mentre ai partenopei ne mancano due per centrare il secondo posto e la qualificazione ai gironi di Champions League.

Parte subito in avanti il Bologna, che deve farsi perdonare dai tifosi dopo la prova di domenica scorsa. Il Napoli però non ha intenzione di farsi intimorire e prova subito a spingere sull’accelleratore. E’ subito lotta al centrocampo. Al 6′  Dzemaili ruba un ottimo pallone sul fondo, entra in area e cerca Hamsik sul secondo palo, ma Stojanovic è attento e bravo a smanacciare. Un minuto dopo Contrasto ruvido a metà campo, Gilardino difende il pallone ma alza un po’ il gomito e viene ammonito. Kone protesta eccessivamente e prende il secondo giallo della partita. Partita nervosa e non molto bella nei primi minuti di gioco, il pallone è prevalentemente a centrocampo, ma ci sono anche tanti errori in fase di impostazione.  Poi arriva anche il mezzo pasticcio Morleo Stojanovic, per poco Cavani non ne approfitta. Gran palla di Insigne, al 15′, che di prima lancia Maggio sul fondo, ma il cross di quest’ultimo viene intercettato dalla difesa bolognese. Grandissima percussione centrale di Zuniga che, al 17′, poi apre per Cavani che entra in area e crossa, ma la palla sfila davanti alla porta ed esce. Cresce il Napoli, tiro da fuori di Insigne alto sulla traversa. Ancora Napoli, al 19′, su un’altra indecisione dei centrocampisti bolognesi. Cavani ruba palla e parte, tira da fuori area ma la palla sfila fuori a fil di palo. E un minuto dopo prova a rispondere il Bologna con un bel cross di Diamanti che costringe De Sanctis all’uscita di pugni per anticipare Gilardino. Prima sotituzione del Napoli con Inler al posto di Behrami. Scocca il 23′ quando su un errore di impostazione di Inler, la palla viene rubata da Diamanti che ci prova da fuori area, ma De Sanctis risponde alla grande. Al 27′ è buona azione del Napoli con Dzemaili che mette in mezzo un buon pallone, ma Cavani viene anticipato. Non passa neppure un minuto e ‘è la risponde del Bologna con Diamanti che mette in mezzo un buon pallone che Gilardino e Kone mancano di un soffio. Al 32′ è Diamanti a provare la botta rasoterra che non impensierisce De Sanctis. Partita molto nervosa, tanti contrasti duri. Anche in panchina c’è molto nervosismo e l’arbitro espelle il team manager partenopeo. Al 39′ è l’ennesima corsa a tutto campo di Zuniga a preoccupare il Bologna, ma Motta riesce ad anticiparlo all’ultimo nche se l’arbitro fischia il fallo. Sugli sviluppi della punizione battuta molto bene da Diamanti, nessuno riesce a deviare la palla che   lambisce il palo ed esce. Al 43′ brutto errore di Hamsik che si fa trenta metri palla al piede e poi sbaglia un facile appoggio per Cavani. Al 46’, in pieno recupero, c’è da rimarcare la gran palla di Lazaros per Gilardino, che però sbaglia il colpo di testa.

Una prima parte di gara giocata su buoni ritmi, peccato che ci siano stati troppi errori da una parte e dall’altra.

Alla ripresa la partita diventa subito nervosissima e immediatamente cala l’interesse. Solo al 7′ arriva la bella palla di Dzemaili per Hamsik, che invece di chiudere il triangolo scarica in porta il sinistro che si insacca. Due minuti più tardi prova a rispondere il Bologna con un tiro da lontano di Taider, che si spegne alto sulla traversa. Al 15′ è buona la palla conquistata da Diamanti e la mettere in mezzo per Gilardino, che però non ci arriva per un soffio. Un minuto più tardi c’è il rigore per il Napoli dopo che Stojanovic stende in area Cavani, l’uruguayano dal dischetto non sbaglia. Prova a rispondere il Bologna, ma la difesa partenopea non soffre. Azione prepotente  di percussione per  Cavani, al 22′, che resiste alla carica di Soerensen e riesce a servire Dzemaili che tutto solo insacca facile. Al 33′ continua ad attaccare il Napoli con un ottimo Cavani che gira benissimo con il sinistro, ma la difesa ribatte. Scivolano via i minuti e il risultato non cambia. Vince il Napoli!

Una partita che improvvisamente ha cambiato ritmo e la differenza tecnica tra le due squadre è emersa. Il Bologna è affondato sotto un Napoli che continua a mietere vittime. Ottimo in campo Cavani.

Nella penultima giornata di campionato il Bologna si troverà a giocare contro il  Parma e il Napoli contro il Siena.

Torino – Napoli 3-5 un sogno lungo 90′! Secondi 45.

torino-napoli-tuttacronaca

Cavani inizia subito il riscaldamento, appena inizia il secondo tempo. Al 2′ della ripresa è ancora Dzemaili a portare in vantaggio il Napoli. L’attaccante napoletano all’ingresso in area calcia di prima mentre viene contrastato, la palla si infila sul primo palo ed è 1-2! Un bel gol dove tecnica e fortuna si sono incontrate alla perfezione. Per un soffio all’8′ Dzemaili non fa la tripletta. Insigne con un assist geniale, il centrocampista, si inserisce ma conclude debolmente con Gillet che blocca.  Al 14′ contrasto in area fra Meggiorini e Cannavaro, l’attaccante stava per concludere, il capitano del Napoli rischia il rigore prendendo palla e uomo. Il Toro reclama. Al 20′  dentro Cavani, ma anche Jonathas per Barreto. Ventura riprova la mossa già vista contro la Lazio. Scocca il 22′ sul calcio d’angolo per il Toro il Napoli non libera, Cerci anticipa il tiro di Meggiorini con una bella girata con il sinistro. Fuori di poco. Al 27′ fallo di mano di Edinson e rigore al Torino! Che brutto ingresso per Cavani. Al 28′ Jonathas fredda Rosati. E’ pareggio 2-2. 

napoli-torino-tuttacronaca

Ancora errori da parte del Napoli. Clamoroso il fallo di mano di Cavani.  Il Napoli sembra aver perso la testa e ormai si aprono varchi nella difesa partenopea. Al 33′ assist modesto di Cerci, Britos con un errore clamoroso lascia il pallone lì, Meggiorini ringrazia, salta Rosati e mette in rete. Ma incredibilmente al 35′ è  Dzemaili che infila la tripletta.  Il Napoli ritrova la parità.

Al 38′ è Cavani che trova il riscatto personale. Calcio di punizione dal limite e Gillet è bucato. E’ 3-4!

E non è finita al 45′ doppietta Cavani!

Quattro minuti di recupero, ma la partita è chiusa. Incredibili emozioni all’Olimpico, il Torino al 33′ minuto aveva un gol di vantaggio, ora si ritrova con due di svantaggio. La risposta del Napoli al Milan.

Un finale folle, una gran partita, con tanta voglia di giocare da entrambe le parti. Ritmo alto e ribaltamenti di campo con un risultato quasi da set tennistico più che da partita! Grande gara… 

 

Torino -Napoli 1-1 un sogno lungo 90′! Primi 45.

torino-napoli-tuttacronaca

Come annunciato alla vigilia, Edinson Cavani non scenderà in campo dal primo minuto contro il Torino, ma si è accomoderà in panchina lasciando spazio alla coppiaPandev – Insigne in attacco. Walter Mazzarri ha preferito non puntare sulle qualità dell’uruguayano che non ha potuto effettuare neanche l’allenamento di rifinitura insieme ai compagni di squadra a causa di uno scalo non previsto a Madrid nel volo di rientro dal sudamerica.

Si inizia subito con un prolungato possesso di palla del Napoli che però sembra avere molte difficoltà. Pochi gli sbocchi, quindi si opta per il lancio di Basha per Cerci che controlla non perfettamente e conclude peggio, nessuno problema per Rosati. Un inizio caratterizzato dai lanci lunghi del Toro e Cerci costretto ad accelerazioni continue.

Santana commette fallo, ma cade male e rimane a terra. Si rialza dopo qualche secondo. Nessun problema per lui. E’ il 9′ quando Dzemaili tira una bomba dai  30 metri. Gillet non può nulla, azzurri in vantaggio.

Anche dopo il gol è sempre il Napoli all’attacco, un vero assedio per il Torino che appena può cerca di allontanare la palla dalla propria area.

Al 22′ Pandev ben messo all’ingresso dell’area di rigore, cerca di liberare il destro, non riesce e l’azione si sviluppa con il cross di Maggio e il tentativo di girata volante di Hamsik respinta in angolo.

Al 29′ l’Errore clamoroso di Britos che lancia il contropiede granata, palla che finisce in angolo. Sullo sviluppo c’è il gol del parreggio. E’ Barreto a segnarlo.  Dopo due minuti Mazzarri ancora è furioso con Britos per il grave errore. Il Torino cresce, il Napoli concede ancora un calcio d’angolo, ancora un pericolo: batte Cerci e non arriva nessun granata per un soffio. Corner dalla parte opposta per la deviazione di Gamberini. Al 37′ rigore per il Napoli. Netto fallo di Darmian su Maggio, decisione giusta di Giannoccaro. GIllet para il rigore di Hamsik. Terzo errore sugli ultimi cinque calciati.

Troppi errori in questi primi 45 minuti da parte del Napoli. Una partita iniziata con un gol che avrebbe potuto spianare la strada ai partenopei e si è conclusa con un rigore sbagliato.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: