Fuori pericolo il bimbo caduto a Disneyland

disneyland-paris-pirati-dei-caraibi-bimbo-tuttacronaca

E’ salvo per miracolo il bambino di 5 anni che ieri era caduto da una vettura dell’attrazione “Pirati dei caraibi” di Disneyland Paris.  Il bambino, un francese di nome Iban, 5 anni, soffre di «compressione toracica» ma la prognosi è stata sciolta.

«Secondo i primi accertamenti – rivela una fonte dell’inchiesta – la colpa è del bambino, che si è alzato troppo presto», lasciando il sedile «mentre l’imbarcazione non era ancora ferma». E ciò «nonostante i messaggi che invitano i visitatori a restare seduti fino al fermo completo delle vetture». “Pirati dei Caraibi”, una delle attrazioni più famose del parco di divertimenti, resta chiusa fino a nuovo ordine.

Incidente gravissimo a Disneyland Paris, bimbo in fin di vita

Disneyland-Paris-tuttacronaca

Incidente gravissimo nel parco giochi di Disneyland Paris, dove un bambino di cinque anni, nel tardo pomeriggio, sarebbe caduto da una delle imbarcazioni “nel parco dei Pirati dei Caraibi ed è poi stato urtato da una barca che seguiva”. La notizia è stata confermata dalla polizia e dal direttore di Eurodisney. Il bambino, trasportato all’ospedale pediatrico Necker di Parigi, si troverebbe in condizioni critiche e al momento la prognosi sarebbe riservata. Il parco attrazioni «è momentaneamente chiuso».

Chi scherza con Topolino? Esplosione a Disneyland!

disneyland-tuttacronaca

Lo scorso martedì è avvenuta, a Disneyland, una piccola esplosione all’interno di un cestino di rifiuti. La polizia ha subito avviato le indagini che hanno condotto all’arresto di un ragazzo di 22 anni, impiegato dello stesso parco. Un portavoce della struttura ha poi riferito: “Prendiamo molto seriamente questioni come questa e lavoriamo a stretto contatto con le autorità locali.” Al momento il ragazzo, Christian Barnes, di Long Island, sta cooperando con gli investigatori. L’esplosione, apparentemente causata da ghiaccio secco in una bottiglia, è avvenuta verso le cinque e mezza di pomeriggio (locale) nella zona di Mickey’s Toontown e non ha causato nè vittime nè danni. Si è comunque provveduto subito a evacuare e chiudere al pubblico l’area. Secondo fonti di stampa la cauzione di Barnes è stata fissata a un milione di dollari. “Non si scherza con Topolino”, avrebbe affermato qualcuno.

La Cia aiutò Topolino & Co. a sbarcare in Florida!

disney cia tuttacronaca

Era la metà degli anni 60 quando Walt Disney cercava una vasta area, ad un prezzo abbordabile, per costruire un parco dei divertimenti dove riunire tutti i suoi amici animati. La Florida sembrava fare al caso suo, mancava concludere l’operazione immobiliare. A renderla possibile fu il consulente della Disney “Wild Bill” Donovan, all’epoca partner di un affermato studio legale di New York. Non solo, Donovan era anche molto vicino alla Cia. Lo si scopre leggendo “Finding Florida” di T.D. Allman, frutto di un decennio di ricerca e riscrittura, che narra la storia di questo Stato attraversando l’epoca pre-colombiana e le dominazioni spagnole, francesi e inglesi. Allman descrive inoltre le manovre americane per impossessarsi del territorio e l’importazione della schiavitù e del razzismo a seguito delle campagne militari di Andrew Jackson, nonchè la terribile violenza delle guerre Seminole. Solo in seguito la Florida ha assunto l’immagine onirica che tutti ne abbiamo, un eden moderno che comprende Palm Beach, Key West, Miami, Tampa, Orlando… il luogo ideale per una fabbrica di sogni quale quella che immaginava colui che affermava: “Se puoi sognarlo, puoi farlo”.

In Giappone le coppie gay si sposano a Disneyland

matrimonio- gay -tokio-tuttacronaca

Nonostante la legge giapponese non riconosca le unioni fra le persone dello stesso sesso, una coppia di lesbiche nipponiche è riuscita a sposarsi al parco Disney di Tokyo. “E’ stata una piccola festa, sono molto felice”, ha scritto Koyuki Higashi, 28 anni. “La legge non è forse fatta per noi, ma quando qualcuno si congratula per il nostro matrimonio, noi diciamo orgogliosamente grazie”, ha aggiunto. La coppia aveva fatto parlare di sé dopo la decisione del parco Disney di far celebrare le nozze solo se una delle due donne si fosse vestita da uomo e l’altra da donna per timore di “ripercussioni”. Ma qualche giorno dopo, la direzione ha cambiato idea e le due due donne si sono sposate entrambe in abito bianco, accompagnate da Topolino e Minnie.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Un bianconiglio aggressivo!

C_2_fotogallery_1018106__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image

Il Bianconiglio a volte può diventare cattivo. Lo sanno bene Alexis e Jocelyn, due sorelle americane in visita al parco di Disneyland. Dopo aver scherzato con il personaggio di “Alice nel Paese delle Meraviglie” tirandogli più volte la coda le due hanno assistito a una reazione inaspettata. Il Bianconiglio si è diretto verso di loro e con fare minaccioso e gli ha intimato di smetterla altrimenti avrebbe chiamato la security. Le due pensavano si trattasse di uno scherzo ma il personaggio ha ribadito le sue cattive intenzioni arrivando a insultare le giovani.

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: