I Boy Scouts boicottati dalla Disney: “Sono omofobi”

principi-gay-tuttacronacaI Boy Scout hanno deciso di non nominare ragazzi gay tra i capi e così la Disney ha deciso di boicottare l’associazione negandole l’accesso alsuo programma VoluntEARS, che permette ai propri dipendenti di offrire ore di lavoro volontario in cambio di soldi in contanti con cui finanziarie varie iniziative di beneficenza gestite dagli Scout. In poche parole, a Topolino&Co. non è bastato che gli Scout abbiano deciso di ammettere giovani omosessuali e questo perchè ancora vige la messa al bando per quanto riguarda i vertici dell’organizzazione. La decisione non dovrebbe tuttavia sorprendere visto che la Disney ha linee guida chiare: non si concedono finanziamenti a un’associazione se “discrimina nella prestazione di servizi illegalmente o in modo incompatibile con le politiche della Disney sulla base della razza, religione, colore, sesso, nazionalità, età, stato civile, capacità mentale o fisica, o l’orientamento sessuale”. Spiega l’Huffington Post:

Il danno per gli scout è di quelli che fanno male: gli impiegati della Disney, nel solo 2010, hanno raccolto 4,8 milioni dollari con 548.000 ore di volontariato. Canta vittoria Deena Fidas, direttore del settore uguaglianza della Human Right Campaign. “La decisione della Disney – osserva – è molto importante per il mondo dei ragazzi. Il fatto che si sia dissociata agli scout amplifica il messaggio che intende mandare alle giovani generazioni”.

In un recente rapporto, la Human Right Campaign fa sapere che la maggior parte delle prime 500 aziende americane, nella classifica di Fortune, di recente ha adottato politiche di protezione e tutela dei propri impiegati sulla base del loro orientamento sessuale.

Ma gli Scout non hanno perso solo i finanziamenti della Disney. La stessa decisione è stata presa anche da colossi economici come la Lockheed Martin, la Caterpillar, la Major League Soccer che è la lega del calcio americano, la Intel e l’Ups. E altre aziende stanno decidendo in tal senso, tra cui giganti come Alcoa e AT&T. Difficile non pensare a quanto detto da Obama durante il discorso di insediamento per la rielezione: “Il nostro viaggio non sarà finito fino a che i nostri fratelli e sorelle gay non saranno trattati come tutti gli altri per legge”. Il presidente aggiunse quindi: “Se siamo davvero creati uguali allora anche l’amore che noi promettiamo ad un’altra persona deve essere uguale”.

Annunci

Nel cartone della Disney… spunta il disegno di un pene!

disney-pene-tuttacronacaNon lo si noterebbe se non fosse per un fermo immagine, eppure prendendo proprio quel fotogramma è inequivocabile: nel cartone targato Disney “Fievel sbarca in America” spunta il disegno di un rudimentale pene tracciato a matita. Lo si nota più o meno a metà del film, quando Tanya Mousekewitz canta il brano “Dreams to dream”.

Un cocktail fiabesco? Arrivano quelli delle eroine Disney!

cocktail-disney-tuttacronacaL’idea, semplice ma geniale, è di un 23enne americano: prendere spunto dai protagonisti del mondo Disney per creare dei cocktail coloratissimi. Ecco allora che è possibile bere un Biancaneve, una Canzone della Sirenetta, un forzuto Hercules o anche un Ursula. Cody, l’ideatore dei cocktail, è un barman e fotografo di moda in erba di Spokane, Washington, che è subito diventato famoso in rete, dove le foto dei suoi drink spopolano. Cin cin!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bambina di 5 anni minacciata di morte su Instagram

mia-talerico-minacciata-di-morte-instagram-tuttacronaca

Ha solo 5 anni, ma è già una star. Forse è questo che ha attirato l’ira di un folle che ha riversato minacce pesanti sul profilo Instagram della piccola Mia Talerico, la bambina che interpreta Charlie Duncan nella serie tv “Buona fortuna Charlie” che va in onda su Disney Channel. La madre della piccola impressionata da farsi come: «Muori Mia, devi crepare all’inferno. Ucciditi, meriti solo di morire» si è rivolta immediatamente agli agenti della sicurezza della Disney e ora il caso è in mano alla polizia che sta indagando per risalire all’identità dell’utente che ha scritto quelle parole. Sul profilo della piccola star sono state postate anche foto raccapriccianti come quella che mostra Mia con il volto insanguinato. Ecco una gallery con le immagini della piccola star:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Clooney, Calatrava e un film che li unisce

george-clooney-calatrava-tuttacronacaIn Italia quello di Santiago Calatrava è un nome noto. Non solo perchè alcune opere dell’architetto sono presenti nel nostro Paese ma anche per il fatto che, le stesse, fanno molto discutere per i problemi che creano. Come la stazione Mediopiana o il ponte a Venezia. Ma lo spagnolo ha lasciato traccia del suo passaggio anche in Spagna. Ad esempio a Valencia si trova il complesso futuristico Ciudad de las Artes y las Ciencias. E se una volta di più un’opera dell’architetto mostra diversi problemi, resta il fatto che sembra di trovarsi in un film di fantascienza. E anche il mondo del cinema deve averlo pensato, visto che proprio questo luogo è stato scelto dalla Disney per ambientarvi alcune scene del film Tomorrowland. E qui ha fatto la sua apparizione George Clooney, star della nuova pellicola assieme a Hugh “Dr. House” Laurie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Piccole stelle Disney crescono… e seguono le orme della Cyrus!

bella_thorne_candies_tuttacronacaIn principio fu Britney Spears, quindi Lindsay Lohan e Miley Cyrus, ora c’è Bella Thorne. Si tratta della nuova stellina uscita dalla Disney e pronta a trasformarsi in una bad-girl. Protagonista della serie tv per ragazzi “A tutto ritmo”, ha fatto un passo nel mondo della moda posando per la nuova collezione di abiti del brand “Candie’s”, giocando a far la femme fatale e mostrando le curve. E sono piovute critiche.

Katie Yoder, dell’associazione no-profit Culture and Media Institute, ha detto: “Il marchio Candie’s non vende vestiti, vende sesso e insegna alle ragazzine come essere seducenti. Il messaggio mandato dalla Thorne è che essere femminili non ha niente a che fare con l’essere genuine e che la sicurezza si acquista solo scuotendo i fianchi e muovendo il sedere”. 

55 sculture di ghiaccio: a Bruges va in scena “Snow and Ice Sculpture”

Snow and Ice Sculpture-tuttacronaca

28 artisti e 55 sculture di ghiaccio questo il festival “Snow and Ice Sculpture” in programma a Bruges dal 22 novembre a 5 gennaio. Armati di martello e scalpello, gli scultori hanno lavorato su oltre 250 quintali di ghiacci, per dare forma a opere ispirate al cartone Disney “Frozen”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se Simba uscisse dallo schermo e diventasse realtà…

re-leone-tuttacronacaI protagonisti del Re Leone hanno bucato lo schermo e si sono immersi nella realtà? L’impressione è questa, almeno osservando un leone con il suo cucciolo su una sommità del Serengeti National Park. Era il 2008 quando il fotografo Neil Agate scattò questa foto, in Tanzania. A distanza di cinque anni, l’immagine ha ripreso a girare con insistenza in rete. Racconta Agate: “Ero abbastanza vicino da sentire i respiri e i tentativi di ruggito del piccolo. Sono stato quattro o cinque volte in safari in Africa e questo è stato il momento più speciale che ho vissuto”. Ma Agate non è il solo a mostrarci quanto i cartoni animati si rifacciano alla realtà…

Questo slideshow richiede JavaScript.

I principi della Disney… fanno coming out!

principi-gay-tuttacronacaI personaggi Disney invadono il presente. Lo fanno nella serie tv “Once upon a time” che, nella terza stagione, riserva una sorpresa: la principessa Mulan, che in precedenza aveva mostrato di provare qualcosa per il principe Filippo, rivela il suo amore per la Bella addormentata. Viene quindi così sfatato il mito che il “vissero per sempre felici e contenti” sia attribuibile solo a una coppia composta da un principe e una principessa.

Ma non è solo la tv a spiegare che il paladino non è “costretto” ad innamorarsi dell’eroina in difficoltà. Il lieto fine si può avere anche quando la coppia è omosessuale, come mostra il sito Gay Tv, che ha raccolto alcune immagini in cui i principi Disney sono uniti in romantici baci. Si legge: “I principi Disney mollano quelle lagne delle principesse e si fidanzano tra di loro, in queste illustrazioni di vari artisti”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Disney apre i suoi archivi, viaggio fantastico tra disegni, fondali e schizzi

disney-la-morgue-archivio-tuttacronaca

Un viaggio nel fantastico mondo dell’animazione di ieri. In occasione dell’uscita in Dvd e Blu Ray di due capolavori dell’animazione – La Sirenetta che uscirà l’11 settembre e il Libro della Giungla che invece uscirà il 25 settembre – la Disney ha deciso di aprire La Morgue (l’obitorio), ovvero quel luogo, alle spalle di Hollywood, dove sono archiviati, restaurati e conservati  40 milioni di pezzi fra disegni, schizzi, fondali, modellini.

Topolino ai tempi della crisi: la Grecia lo “uccide”

topolino-tuttacronaca-grecia

Fine delle pubblicazioni per il fumetto Disney più diffuso al mondo. Topolino diventa la vittima dell’austerity, ma una scelta obbligata come ha sottolineato tristemente Nea Aktina, la casa editrice che lo pubblicava:

“Non è stata una decisione facile. Abbiamo cercato fino all’ultimo di tenere in vita la testata. ma non è facile. Ci costa molto, ma è meglio abbassare la saracinesca e cercare in tutti modi una maniera per riprendere in futuro”.

Lo sfogo sul social network lascia però aperto un piccolo spiraglio per il futuro. “Voi potete immaginare quanto sia difficile per noi questo momento.  Abbiamo continuato a fare il nostro lavoro fino all’ultimo anche in condizioni difficili come testimonia il libro appena pubblicato su Floyd Gottfredson (lo storico disegnatore di Mickey Mouse, ndr). E per questioni di confidenzialità non possiamo parlare ora dei negoziati che abbiamo in corso per ripartire”.

Topolino “trasloca” da Disney Publishing a Panini

topolino-panini-disney-tuttacronaca

La Panini mette a segno un colpaccio e sigla un accordo preliminare per per rilevare la divisione periodici della Disney (Disney Publishing), che pubblica Topolino e altre riviste per bambini come Bambi, Winnie the Pooh e Witch. L’operazione è davvero di grande impatto e riguarderà circa 22 dipendenti della Disney Publishing, metà dei quali giornalisti e metà poligrafici, pari a circa un decimo del totale della Disney Italia. Sembrerebbe che nell’accordo sia prevista anche la possibilità di trasferire le attività nella sede di Modena.

Topolino è già 3.0?

topolino-3000-tuttacronaca

Topolino fa 3000, lo dicono tutti, lo festeggiano ovunque. Ma dove è il successo di Topolino? Probabilmente è nel suo esserci fin da quando siamo piccoli, ma a differenza di altri personaggi dell’infanzia, perdurare anche nell’età adulta. Topolino, è in fondo la rivincita nei confronti degli adulti, lui che a differenza di Paperino, è più borghese, ma anche più scaltro. E’ quella furbizia “buona” che risolve i problemi. Secondo Valentina De Poli, direttrice del settimanale: “Non abbiamo avuto dubbi nel voler dedicare questo numero 3000 ai personaggi a fumetti Disney. Sono loro uno dei segreti del successo di Topolino, sono loro che ci consentono di ritrovare, sorridendo, i nostri tic e quelli di chi ci vive accanto, di riconoscere attraverso una risata i nostri caratteri e le nostre relazioni. Un meccanismo che ha permesso a Topolino, attraverso 3000 numeri di storie, di coinvolgere e appassionare lettori di ogni età; gli stessi lettori che, in un sondaggio realizzato per questo traguardo, confermano che c’è un pezzo di noi in ogni personaggio, con un protagonista sopra a tutti: Paperino!”.

Dalla carta al web Topolino rimane un grande protagonista anche in rete e per festeggiarlo si è anche creata una caccia al tesoro in rete. Sul sito www.topolino.it, completamente rinnovato per l’occasione, c’è, oltre che una serie di giochi e storie interattive disponibili anche con app  iPhone e iPad, anche “grande caccia alla tavola scomparsa”: una vera e propria caccia al tesoro sul web in sei tappe, per permettere ai lettori di recuperare la pagina del numero 3000 dedicata a DoubleDuck e completare così il proprio Topolino 3000 da collezione.

 

La Cia aiutò Topolino & Co. a sbarcare in Florida!

disney cia tuttacronaca

Era la metà degli anni 60 quando Walt Disney cercava una vasta area, ad un prezzo abbordabile, per costruire un parco dei divertimenti dove riunire tutti i suoi amici animati. La Florida sembrava fare al caso suo, mancava concludere l’operazione immobiliare. A renderla possibile fu il consulente della Disney “Wild Bill” Donovan, all’epoca partner di un affermato studio legale di New York. Non solo, Donovan era anche molto vicino alla Cia. Lo si scopre leggendo “Finding Florida” di T.D. Allman, frutto di un decennio di ricerca e riscrittura, che narra la storia di questo Stato attraversando l’epoca pre-colombiana e le dominazioni spagnole, francesi e inglesi. Allman descrive inoltre le manovre americane per impossessarsi del territorio e l’importazione della schiavitù e del razzismo a seguito delle campagne militari di Andrew Jackson, nonchè la terribile violenza delle guerre Seminole. Solo in seguito la Florida ha assunto l’immagine onirica che tutti ne abbiamo, un eden moderno che comprende Palm Beach, Key West, Miami, Tampa, Orlando… il luogo ideale per una fabbrica di sogni quale quella che immaginava colui che affermava: “Se puoi sognarlo, puoi farlo”.

Cavani diventa un cartoon!

edinson cavani-tuttacronaca

Il Matador conquista anche Disney Channel. Sul canale tematico dedicato ai più piccoli impazza infatti un cartone animato ispirato proprio a Edinson Cavani. L’attaccante dei Supa Strikas (“El Matador” appunto) ha le stesse caratteristiche fisiche e tecniche del bomber uruguaiano: tratti somatici, progressione, tiro micidiale, grande fiuto del gol ed esultanze.

L’unica differenza sta nel codino: il Cavani del Napoli lo esibisce soltanto in allenamento, mentre il Matador dei Supa Strikas lo porta sempre. Identica invece la facilità di segnare e di decidere da solo le partite. Ecco le reti del Matador cartoon.

Se puoi sognarlo, puoi farlo – Walt Disney

sognare-walt disney-tuttacronaca

Cosa non si fa per un croissant firmato Disney!

Croissant de Triomphe-tuttacronaca

E’ notizia di qualche giorno in cui la Disney dichiarava che nella sua agenda non erano previsti, a medio termine,  progetti in animazione tradizionale. Numerose le proteste degli affezionati che attendevano con ansia il loro beniamino: Mickey Mouse!

Ecco allora la marcia indietro e  la major che annuncia l’arrivo di ben 19 cortometraggi in animazione 2D aventi, come protagonista, il topo intramottabile dell’immaginario collettivo.

Ogni short vedrà Topolino inserito in contesti “internazionali” come Santa Monica, New York, Parigi, Pechino, Tokyo, Venezia e le Alpi che daranno vita a situazioni comiche in cui compariranno anche altri personaggi leggendari come Minnie, Paperino, Paperina.

Queste opere targate Walt Disney Television Animation sono prodotte e dirette da Paul Rudish e riprendono lo stile dei grandi classici d’animazione dello studio creati negli anni’30 con l’aggiunta di un tocco maggiormente contemporaneo e alcune marcate citazioni agli sfondi dei classici degli anni’50 e ’60.

Il primo è Croissant de Triomphe! Un gioco di parole tra l’arco di trionfo e la brioche francese. La storia è esilarante nella sua semplicità assoluta: Topolino deve attraversare tutta Parigi, nel traffico, per portare i croissant in tempo utile per la colazione al bar dove lavora Minnie!

In Giappone le coppie gay si sposano a Disneyland

matrimonio- gay -tokio-tuttacronaca

Nonostante la legge giapponese non riconosca le unioni fra le persone dello stesso sesso, una coppia di lesbiche nipponiche è riuscita a sposarsi al parco Disney di Tokyo. “E’ stata una piccola festa, sono molto felice”, ha scritto Koyuki Higashi, 28 anni. “La legge non è forse fatta per noi, ma quando qualcuno si congratula per il nostro matrimonio, noi diciamo orgogliosamente grazie”, ha aggiunto. La coppia aveva fatto parlare di sé dopo la decisione del parco Disney di far celebrare le nozze solo se una delle due donne si fosse vestita da uomo e l’altra da donna per timore di “ripercussioni”. Ma qualche giorno dopo, la direzione ha cambiato idea e le due due donne si sono sposate entrambe in abito bianco, accompagnate da Topolino e Minnie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Old Disney memories VS Disney Channel!

donrosa14

La nuova generazione di fanatici disney, molto commerciale e decisamente troppo diseducativo. Immagini patinate di una realtà inesistente contrapposte a una sottile sessualità diffusa in ogni programma. Siamo lontani dai tempi del canale per ragazzi, magari troppo smielato e acqua e sapone, ma che proponeva una qualità di contenuti e di tecnica visiva molto più elevata. Ormai è tv spazzatura e programmi talent sullo stesso format di quelli per adulti ma fatti da ragazzini che hanno perso ogni tipo di legame con l’infanzia. Dove sono i  cartoni di Topolino a go go? I sequel di grandi film di animazione?  I programmi artigianali che puntavano sull’intrattenimento educativo?  Ormai è solo un’orgia di divismo e di protagonismo… come crescerà la prossima generazione?

(Per approfondire: Arroganza da “Spring Breakers”)

Arroganza da “Spring Breakers”!

paris_spring_breakers_fans_11_feb_2013_640x360

Il regista Harmony Korine, e le attrici (Selena GomezAshley BensonVanessa Hudgens e Rachel Korine) si sono limitati a un breve saluto in sala davanti a 180 persone, prima della proiezione in anteprima di venti minuti del film. ”Speriamo vi piaccia – ha detto la Gomez, che oggi pomeriggio aveva saltato l’incontro con la stampa – e’ un po’ scioccante ma ci teniamo alla vostra opinione”. Centinaia di fans delusi, di cui molti in lacrime hanno così lasciato l’Uci di Roma di Porta di Roma dove Selena Gomez e il resto del cast di ‘Spring Breakers’, hanno cancellato all’ultimo momento l’incontro per gli autografi con i loro appassionati, arrivati da tutta Italia.

Il film sicuramente non è intelligente e si ispira a “un’usanza”, per fortuna in declino in molti Stati americani, che potremmo riassumere come “vacanza da sballo”. La Spring Break è infatti un momento di “follia” prima di diventare adulti. Un momento in cui fare “tutte le stupidaggini adolescienziali” e poi entrare nell’età adulta. Probabilmente le protagoniste del film questo passo non l’hanno ancora fatto… si sentono ragazzine viziate, che possono calpestare le loro fans come ridicole star di serie B della tv per ragazzi.

Ma loro non si sono concesse ai fans che erano accorsi a Roma da tutta Italia e si sono visti negare un incontro con le protagoniste. C’è chi aveva affrontato il viaggio anche dalla Sardegna o chi veniva dal nord Italia… Nonni, padri, genitori che avevano accompagnato figli e nipoti adolescenti che adorano le ex due teen-queen della Disney, Selena Gomez e Vanessa Hudgens. Sicuramente la Spring Break c’è stata, ma soprattutto per i fans che hanno “toccato con mano” l’indifferenza delle divette targate Disney. E’ questo l’esempio che diamo agli adolescenti? E’ questa la professionalità di queste attrici? E’ giusto disilludere il proprio pubblico?

Ma se si leggono le dichiarazioni delle protagoniste si capisce l’arroganza e la voglia di cancellare il passato con la tv per ragazzi “I film Disney li ho fatti tanto tempo fa e per me questo e’ stata un’occasione per crescere: sia perche’ la sceneggiatura e’ entusiasmante, sia perche’ c’era James Franco, un attore con cui da tempo volevo recitare”, dice Vanessa Hudgens, famosa per il ruolo della timida Gabriella Montez in ‘High School Musical’. L’attrice ha deciso di prendere parte al progetto prima dell’altro volto Disney, Selena Gomez, mentre la bionda Ashley Benson, che nella serie tv ‘Pretty Little Liars’ interpreta una ragazza carina e popolare, aggiunge: “Anche per me questa e’ stata una grande opportunita’. Finalmente ho interpretato un ruolo piu’ dark. E mi auguro di poter iniziare una carriera cinematografica, visto che negli ultimi anni ho fatto prevalentemente televisione”.

Quando impareranno a Hollywood a insegnare alle “ragazzine tutte urli e protagonismi” della Disney l’educazione, il rispetto e la professionalità? Sognano di fare cinema e non concedono neppure un autografo? Quanto al film… meglio un bel cinepanettone!

(Leggi anche Old Disney memories vs Disney Channel)

“Head Over Heels” la vita è sottosopra!

Ecco il corto d’animazione diretto da Timothy Reckart che potrebbe strappare via la statuetta a Paperman. Head Over Heels, prodotto dalla Disney, è in corsa per la statuetta nella categoria “Best Animated Short Film”.

Anche in questo caso vale la pena seguire dall’inizio alla fine i 10 minuti del corto, fimato in stop-motion e presentato nel 2012 al Festival di Cannes. Alcuni degli elementi di questo breve racconto, a partire dalla casa volante che ospita i due protagonisti, ricordano vagamente UP, il capolavoro della Pixar. La storia è quella di Walter e Madge, prima sposi felici e poi separati in una casa divisa a metà, dove la loro vita “sottosopra” rispecchia alla perfezione la loro diversità e i loro problemi di comunicazione. I due, alla fine, riusciranno comunque a trovare un commovente e sorprendente punto d’incontro.

I personaggi Disney diventano vetrate artistiche.

L’artista Akili Amethyst ha creato vetrate che hanno per protagonisti “Aladdin”, “La Sirenetta” e “Peter Pan”.

475x475xvetrata-disney1_thumb1_thumb

Manovre in medio oriente!

 

Esercito israeliano ha fatto sgomberare un avamposto in palestina.

Morsi al summit arabo non accetta l’intervento armato in Mali, perché infiamma ulteriormente il conflitto.

Arrivati in Turchia Patriot. Saranno a difesa del confine Siria – Turchia. medio-oriente

I misteri della Disney

Aladdin è uno dei film nel quale sono stati tagliati più personaggi: alcuni di questi erano la madre di Aladdin, un secondo genio che viveva in un anello e tre amici perdigiorno, di nome Babkak, Omar e Kassim: Aladin passava il tempo con loro a cantare, e facevano di tutto, tranne che lavorare. Forse è proprio per il pessimo esempio che avrebbero dato ai bambini che sono stati eliminati.LDC07

I misteri della disney!

Prima dell’arrivo di Meeko il procione e di Flit il colibrì, Pocahontas si confidava con un tacchino parlante di nome Piumarossa (Redfeather, in lingua originale). Era un personaggio molto comico, e probabilmente se fosse stato inserito l’intera storia avrebbe preso una piega meno drammatica.LDC08

I misteri della Disney!

 

Ecco a voi Mheetu, il fratellino minore di Nala. Si tratta di un personaggio eliminato de “il Re della Giungla”, lo sapevate che questa storia si sarebbe dovuta chiamare così? Comunque, Mheetu era un grande amico di Simba e di Nala, e stava sempre con loro. Simba, una volta, gli salva persino la vita.LDC09

I misteri Disney!

 

In Fantasia c’era anche Sunflower, un centauretto nero. Poichè Sunflower puliva gli zoccoli al centauro bianco è stato eliminato al montaggio.sunflower

I misteri della Disney

Deafy-1Chi lo ha detto che  i sette nani fossero davvero sette?  Infatti erano 11 e uno di questi era SORDOLO!

 

Per halloween Paperone compra Star Wars

Con halloween arriva quello che sembra un “scherzetto”, ma che invece rivoluziona gran parte dell’industria cinematografica hollywoodiana. Walt Disney compra la Lucas Film, in poche parole Paperone compra Star Wars. Per comprare un sogno sono occorsi 4 miliardi e poco più. Così l’azienda costruita, nel 1977, da George Lucas per sorprendere il pubblico, quella che ha attraversato generazioni, oggi viene incorporata nell’altro sogno americano, la Disney. Così l’azienda che ha creato topolino e paperino, conquista un altra fetta di “fantasia”, (stavolta con la “f” minuscola perchè quella universale).  Ora si trova ad essere l’azienda  dei film di fantascienza e animazione, ha in mano il pubblico di teenagers attraverso Disney Channel e si avvia a non aver concorrenti al botteghino in alcuni target di pubblico. Così il “Maestro Yoda” George Lucas ha commentato: “Per gli ultimi 35 anni uno dei miei più grandi piaceri è stato vedere Star Wars passare da una generazione all’altra. È ora tempo per me di passare Star Wars a una nuova generazione di filmmaker. Ho sempre creduto che Star Wars potesse vivere oltre il sottoscritto, e pensato che fosse importante organizzare questo passaggio durante la mia vita. Sono sicuro che con Lucasfilm sotto la guida di Kathleen Kennedy, e con una nuova casa nell’organizzazione Disney, Star Wars vivrà sicuramente e fiorirà per molte generazioni a venire. Ho già pronto un trattamento per gli episodi sette, otto e nove della saga.”

Mentre la Disney ha già annunciato la nuova trilogia in arrivo o tra il 2015 e il 2019: StaWars 7,  Star Wars 8 e Star Wars 9.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: