Crisi e ancora crisi!

INFLAZIONE AL 3% E CARRELLO AL 4,3% RECORD DAL 2008

INPS: RICHIESTE 1,1 MLN DI ORE PER LA CASSA INTEGRAZIONE NEL 2012

SALDI: -8% DI CLIENTI E IL 68,7% SPENDERA’ MENO DI 200 EURO PER GLI ACQUISTI

BeFunky_Lomoart_3

Annunci

Natale di crisi… francese! Il 24% rivenderà i regali sul web.

Benvenuti in Francia!

20111222_fetes_fin_dannee

Misera Italia: un quarto degli italiani è a rischio povertà

bastonate_ai_poveri

Dati terzo trimestre ISTAT: -0,2, -2,4 annuo

operai_Usa

E’ caccia all’offerta! Famiglie italiane spaventate, tagliano le spese di Natale.

assassino

Natale di crisi: i giovani faranno i regali con i risparmi… MA SE NON SI FANNO?

Iniziano-i-due-chilometri-tra-lo-sguardo-divertito-della-folla_h_partb

Crisi di Natale: 67% degli italiani ricicla l’albero sintetico degli anni passati

arbol-blanco-complementos-rosas-640x560x80

Dati Istat 2013: la lunga crisi dell’economia italiana

Durò 1 anno e mezzo   la crisi degli anni 1992 – 1993 e 1 anno e 3 mesi  quella del biennio 2008 – 2009. Quella attuale è sicuramente la più lunga  anche perché, almeno a livello di percezione, non sembra esserci stata nessuna interruzione della crisi economica dopo il biennio 2008 – 2009.  Nemmeno il 2013 dà segni di grandi risvegli anche a causa dell’influenza di problemi internazionali, quali la  diminuzione degli scambi commerciali  e la possibile  fibrillazione dei mercati finanziari. Fra cause esterne e mancanza di turn over interno, in Italia aumenterà ancora la disoccupazione, oggi calcolata al 10,6%, che potrà tuttavia raggiungere l’11,4%. Ciò si porterà dietro un’ulteriore contrazione dei consumi con un aumento in negativo dello 0,7% che si andrà ad aggiungere al al 3,2% della diminuzione avvenuta nel 2012 rispetto al 2011. C’é tuttavia qualche elemento più incoraggiante che deriva dal miglioramento del prodotto interno lordo  e la diminuzione dell’inflazione. Per quanto riguarda il P.I.L. da un deficit del 2,35  del 2012  si dovrebbe scendere a 0,5%, nonostante la contrazione della domanda interna (- 3,6 %) che sarà però compensata da un aumento delle esportazioni (2,8%, cioé il doppio del 2011)   nel secondo semestre del 2012, dovute sicuramente al fatto che ci sono in Italia  settori, come quello della moda o dell’alimentazione, che  possono confermare, anche per il futuro, un trend  già positivo negli anni precedenti. Per quanto riguarda l’inflazione, dal 2,7% del 2012, ci potrà essere una diminuzione dello 0,7 %, nel 2013, dovuta alla diminuzione dei costi delle materie prime, di cui l’Italia è, in massima parte, dipendente dall’estero.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: