L’elisir di lunga vita: lo Sciroppo di Noni!

noni-tuttacronaca.jpg

Per millenni pianta sacra degli stregoni e dei guaritori indigeni, i “Kahuna”, il Noni è ricco, in ogni sua parte, di proprietà medicinali di grande valore. La maggior parte di esse risiede nei suoi frutti e tra queste si riscontrano il calcio, il magnesio, l’acido linoleico e la pectina nonchè alte percentuali di vitamina A e C, aminoacidi e selenio. Si deve infine al biochimico Heinicke la scoperta della presenza di Xeronina, un principio attivo indispensabile al buon funzionamento del corpo umano. Per questi motivi, lo sciroppo che vi si estrae è da tempo considerato elisir di lunga vita. Pur essendo ancora in fase sperimentale i suoi effetti benefici, è fortemente avvalorata l’ipotesi che svolga una ragguardevole azione terapeutica nei pazienti affetti da ipertensione, mialgie e dolori articolari. Questo sciroppo  è anche impiegato al fine di lenire i fastidi derivanti da raffreddori, influenze, gastriti nonchè per aiutare a curare la depressione. Stimolante delle cellule del sistema immunitario, in particolare agisce sul timo, ghiandola che produce ormoni e che svolge un ruolo fondamentale nelle fasi del processo di invecchiamento. Tra le sue proprietà, va sottolineata quella antiossidante mentre non dev’essere sottovalutata sua capacità di agire sulle endorfine, le sostanze chimiche che aumentano la sensazione di benessere e migliorano l’umore. Infine, l’estratto di Noni ostacola lo sviluppo di affezioni micotiche. Per il trattamento con questo sciroppo, che non presenta controindicazioni, è consigliabile l’assunzione tre volte al giorno, preferibilmente a stomaco vuoto, ed evitare il fumo e le bevande eccitanti.

Supera lo shock e cerca il lato interessante della vita: Star of Bethlehem

Il 29° fiore di Bach è “… il rimedio consolatore, che conforta l’anima e placa e mitiga il dolore e la preoccupazione… ” Indicato per coloro che si trovano in uno stato di grande angoscia a causa di situazioni questo rimedio porta sollievo, sblocca le energie stagnanti, riesce a far fluire le emozioni e a far affrontare il dolore senza reprimerlo. Star of Bethlehem aiuta a riscoprire la propria forza interiore e dona solidità mentale e fermezza emotiva.

Ritrova l’equilibrio: il quarzo tormalinato!

Questa pietre è un quarzo cristallino che contiene cristalli di tormalina nera, combinando la forza d ientrambi. Molto protettivo, dissipa la negatività e bilancia le polarità maschili e femminili; protegge dalle intemperanze e dai colpi di testa; aiuta ad equilibrare la tendenza all’estremismo, alla pignoleria ed al rigore eccessivo. Insegna all’uomo ad accettare le proprie qualità negative ed i propri lati in ombra che diventano così positivi, insegnando che ognuno è responsabile delle proprie azioni. Sul piano fisico, aiuta a disintossicarsi dalle sostanze ceh inducono assuefazione e combatte la stanchezza cronica.

Combatti l’affaticamento fisico e mentale con la damiana!

La damiana arriva in soccorso in presenza di condizioni di stress e depressione, calma l’ansia e aiuta a combattere nervosismo e insonnia. Il suo olio essenziale le conferisce un’azione espettorante, utile per curare tosse, bronchite e asma. La damiana possiede inoltre proprietà afrodisiache ed è indicata nel trattamento di disturbi sessuali. Per preparare una tisana sono sufficienti 1-2 cucchiaini di foglie in infusione per 5 minuti.

Per aspera ad astra… con lo Sweet Chestnut!

Il 31° fiore di Bach è d’aiuto quando si è assaliti dal pessimismo e ci si sente con le spalle al muro. La sua assunzione porta con sè la capacità di vivere il vuoto accettando l’aiuto degli altri. Ci si sente arricchiti dall’esperienza del dolore e si ricomincia a guardare alla vita con speranza, pronti ad affrontare i cambiamenti ed accogliere le novità in arrivo.

Stimola la creatività e l’ottimismo con l’ambra!

Questa resina organica aiuta a curare le allergie e lavora molto bene contro i reumatismi ed i dolori alla schiena. Ottimo disinfiammante, l’ambra è utile in caso di malattie legate all’apparato respiratorio. A livello psichico, aumenta la capacità decisionale rendendo la persona maggiormente motivata ed è utile per scacciare la depressione e le tensioni.

Primi sintomi dell’influenza? La primula viene in tuo soccorso!

La primula, indicata nella fase iniziale dell’influenza, agisce sulla raucedine, contro il catarro e per calmare gli attacchi di tosse. Per preparare un infuso, da bere 2 o 3 volte al giorno, mettere uno o due cucchiaini di radice  sminuzzata e di fiori in una tazza di acqua bollente, quindi lasciare in infusione per 10 minuti.

Rendi la tua energia una fonte d’ispirazione per gli altri: Vervain

Il 31° fiore di Bach insegna a fanatici, trascinatori e paladini della giustiza, tutti iperattivi e tesi, a vivere la vita con entusiasmo e nel rispetto degli altri.

Stimola l’ottimismo e fa’ entrare la gioia! La rodocrosite

La rodocrosite rafforza il sistema immunitario, regola la circolazione sanguigna e l’attività renale ed è utile contro le emicranie, oltre a far recuperare le energie e ridurre lo stress. A livello psichico aiuta a superare traumi emotivi, inquietudine, dubbi ed incertezze. Stimola anche l’intuito, la creatività, lo spirito d’iniziativa e l’espressione dei sentimenti. Facilita inoltre il libero afflusso delle idee contribuendo a rendere più gradevole il lavoro.

Sconfiggi il raffreddore! Il sambuco

Due o tre tazze di infuso di sambuco, preparate lasciando in indusione per 10 minuti 6 grammi di fiori, aiutano a sconfiggere febbre e raffreddore e a calmare la tosse e gli attacchi d’asma. Non solo, sono efficaci in presenza di reumatismi e producono benefici alle vene e all’apparato circolatorio in generale. Le bacche, invece, hanno proprietà lassative, mentre la corteccia è impiegata a scopo diuretico e nella cura delle nevralgie e delle cisti. Anche le foglie di sambuco possiedono proprietà curative: in caso di ascesso ai denti si possono pestare in un mortaio assieme ad un cucchiaio di aceto ed un pizzico di sale: il composto, trasferito in una garza, va applicato sull’ascesso per un paio d’ore.

Water Violet: per uscire dal proprio angolo ed aprirsi alla vita!

Il 34° fiore di Bach aiuta ad aprire le mani agli altri e ad apprezzare la loro compagnia. E’ utile per le persone solitarie, tranquille, che non si lasciano “toccare” dagli eventi esterni e fanno affidamento unicamente su se stesse.

Calma la mente e riappropriati del tuo vero Io: la sodalite!

Efficace contro la pressione alta, la sodalite attenua lo stress ed è indicata in caso di disturbi alla gola. Stimolando il pensiero logico, questa pietra rinforza la fiducia in se stessi e dona il coraggio di esprimere le proprie idee al di là degli schemi sociali e delle regole apprese.

Neutralizza lo stress e attuenua la stanchezza con il gelsomino!

Il gelsomino ha proprietà rilassanti, sedative ed antidepressive. E’ anche indicato per chi soffre di problemi cutanei, per tonificare i muscoli e placare la tosse. Per sfruttare i suoi benefici si può preparare una tisana lasciando in infusione per 5 minuti due cucchiaini di fiori.

Sii consapevole! Il crab apple ti aiuta a conoscerti

Il decimo fiore di Bach inesegna a guardare se stessi con benevolenza, riconoscendo tanto il negativo quanto il positivo che alberga dentro, e ad accentarsi incondizionatamente senza mai perdere lo scopo della propria vita.

Stanchi della solita crisi? La pirite attira l’abbondanza!

La pietra colore dell’oro (per questo si dice attiri ricchezza) aiuta a guardare positivamente alla vita e rafforza la volontà esaltando le funzioni cerebrali. Sul piano fisico aiuta la digestione e migliora la circolazione, rinforza ed ossigena il sangue.

Dire bye-bye alla tosse? Viene in aiuto il timo!

Tre grammi di timo e qualche foglia di menta in infusione per 10 minuti aiutano a cacciare la tosse. Il timo è un toccasana anche in caso di inappetenza, indigestione, problemi alle vie respiratorie e dolori mestruali.

Trasforma l’ansia in equilibrio e serenità con il mimolo

Il Mimulus, ventesimo tra i fiori di Bach, aiuta a trasformare la paura del mondo in fiducia nel mondo.

La corniola: per metabolizzare ed analizzare… la vita!

La corniola, che favorisce la concentrazione e ci aiuta a restare nel momento presente, infonde coraggio, fermezza e ottimismo. Per quel che riguarda il fisico, è un potente antifiammatorio e aiuta in particolare a risolvere i problemi legati all’apparato digerente. Anti stanchezza per eccellenza, la Corniola rinforza e tonifica: si può tenere nell’acqua del bagno o dentro il barattolo della crema per avere un immediato effetto benefico.

Rosa canina: per fare incetta di vitamina C

Basta lasciare in infusione per dieci minuti un cucchiaio di bacche triturate per ottenere una tisana che aiuta a sconfiggere raffreddore e influenza e a depurare l’organismo.

Un fiore per ritrovare fiducia in se stessi: la genziana

Undicesimo rimedio catalogato da Bach, Gentian è adatto per una persona che si scoraggia facilmente, soffre d’incertezza e si deprime facilmente. La genziana aiuta nell’integrazione dei conflitti interiori, infondendo un senso di fiducia nelle proprie capacità.

Una pietra per l’autostima: l’occhio di tigre!

Pietra dell’autoaffermazione, l’occhio di tigre, legato all’elemento terra, aiuta ad aumentare l’autostima aiutando a superare le incertezze e donando grinta e combattività. A livello fisico è utile per attenuare gli effetti dello stress sul sistema nervoso e per regolare il sistema imminutario. Pietra dell’equilibrio, svolge un’azione protettiva su tutta la colonna vertebrale.

Prevenire è meglio che curare: il salice bianco!

Grazie all’azione antinfiammatoria, antipiretica e analgesica, la tisana al salice bianco è perfetta per prevenire i primi sintomi influenzali e la febbre. Basta lasciare in infusione 2 grammi di corteccia per 10 minuti per avere sollievo in caso di malattie da raffreddamento, febbre, dolori, reumatismi, artrosi e artrite.

La pietra della sensualità e dell’affetto: il corallo rosso!

Il corallo rosso, così come tutti i coralli, svolge un’azione purificante e rafforzante. Questa varietà, in particolare, aiuta la circolazione linfatica e del sangue e stimola l’energia vitale e la vitalità.

Bisogno di un cambiamento interiore? Prova ad indossarlo o a tenerlo accanto a te!

 

Tutto quello che accade nel mondo ti fa girare la testa? Prova il ginko biloba!

Gli estratti purificati da acidi ginkgolici hanno effetti positivi sulla circolazione del sangue, aiutando a prevenire o curare tutti i disturbi ad essa collegati come, ad esempio, deterioramento mentale, aterosclerosi, diabete, ipertensione arteriosa e retinopatie.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: