Il raccattapalle che prende in giro Cristiano Ronaldo

Cristiano-Ronaldo-tuttacronacaDerby di Madrid e per il Real si stava mettendo male: al 72′ era infatti in vantaggio l’Atletico per due reti a zero. Ma proprio per il Real c’è una rimessa laterale ed è Cristiano Ronaldo che s’incarica di rimettere in gioco la sfera. Solo che quando chiede un pallone al giovane raccattapalle si vede prese in giro: il ragazzo finge di passargli la sfera, poi la getta a terra facendo così perdere tempo prezioso al giocatore portoghese. Ma quei secondi non sono stati sufficenti per mantenere invariato il risultato: il match è infatti terminato 2-2.

Annunci

Prima il Pallone d’Oro… poi le polemiche!

cristiano_ronaldo_zidane_pallone_doro-tuttacronacaPolemiche dopo l’assegnazione del Pallone d’Oro 2013 a Cristiano Ronaldo con diversi commissari tecnici che si lamentano di presunte modifiche o omissioni dei loro voti. Tra gli altri, anche Andoni Goikoetxea, noto per aver rotto una gamba da giocatore a Diego Maradona e oggi ct della Guinea Equatoriale. Al Mundo Deportivo, il basco ha dichiarato che le sue preferenze (5 voti per Ronaldo, 3 per Messi e 1 per Iniesta) sarebbero scomparse dalla lista pubblicata dalla Fifa. E non è il solo a parlare di simili cambiamenti. Juan Carlos Buzzetti, ct della Nazionale delle Isole Fiji ha spiegato di aver votato Cristiano Ronaldo, Messi e Ribery, mentre la Fifa gli ha attribuito Ronaldo, Ribery e Lewandowski. E ancora, Jorvan Viera, ct del Kuwait, le cui votazioni per Messi, Cristiano Ronaldo e Ibrahimovic sarebbero state modificate in Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo. Anche Xabier Azkargorta della Bolivia sostiene che le sue votazioni per Cristiano Ronaldo, Messi e Iniesta sarebbero state cambiate in Iniesta, Messi e Cristiano Ronaldo. Infine Domingo Hernandez, selezionatore della Repubblica Dominicana. “Ho votato Cristiano Ronaldo, Messi e Ribery e invece mi hanno attribuito queste preferenze: Ribery, Cristiano Ronaldo, Falcao. Che cosa è successo?”, le sue dichiarazioni.

Rolando e la fidanzata rubata a Messi… è tutto un fake virale!

CRISTIANO_RONALDO_RUBA_FIDANZATA_LIONEL_MESSI_FOTO_

Cristiano Ronaldo che ruba la fidanzata a Lionel Messi nel corso della cerimonia per la consegna del Pallone d’oro. La foto è una bufala ma è diventata virale grazie ai social network: eccola affiancata all’originale

Cristiano Ronaldo è Pallone d’Oro 2013

ronaldo-pallone-oro-tuttacronacaChissà se ha influito la “minaccia” di Ancelotti: “Se non danno il Pallone d’oro a Cristiano Ronaldo, faccio un sit-in di protesta, a Reggiolo”, nella decisione finale. Fatto sta che oggi è stato assegnato il prestigioso premio e proprio il fuoriclasse del Real Madrid ha alzato il trofeo. Per lui è la seconda conquista dell’ambito premio dopo quello conquistato con la maglia del Manchester United nel 2008. Termina così il dominio di Lionel Messi, Pallone d’Oro per quattro anni consecutivi e finito dietro al portoghese come l’ala del Bayern Monaco Franck Ribery. Decisive le valaghe di gol nella Liga e in Champions League, 69 in totale. Gli altri premi attribuiti in serata a Zurigo sono stati:
– Zlatan Ibrahimovic: premio Puskas per il miglior gol (rovesciata in Svezia-Inghilterra)
– Pelé: Pallone d’Oro d’onore
– Nadine Angerer: pallone d’oro femminile, portiere tedesco
– Federazione afghana: premio Fair Play Fifa
– Jupp Heynckes (Bayern): miglior allenatore del 2013
– Silvia Neid (Germania): miglior allenatore del 2013 nel calcio femminile
– Jacques Rogge: premio Fifa Presidential Award
E’ stato poi nominata la top-11 dell’anno: Neuer; Dani Alves, Sergio Ramos, Thiago Silva, Lahm; Iniesta, Xavi, Ribery; Messi, Cristiano Ronaldo, Ibrahimovic.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La “maledizione” di Ibra

zlatan-ibrahimovic-tuttacronacaSplendida doppietta di Zlatan Ibrahimovic contro il Portogallo ma non è stata sufficiente per l’attaccante per scrollarsi di dosso quella che sembra essere la sua maledizione: Ibra e il Mondiale non vanno d’accordo. La sua Svezia quest’anno si vede negato l’accesso a Brasile 2014 e, a sentir parlare il giocatore, potrebbe essere stata l’ultima occasione per vederlo in Nazionale. Lui stesso, in conferenza stampa, ha annunciato che “per me è stato probabilmente l’ultimo tentativo per provare a raggiungere il Mondiale con la Nazionale”; in questo senso l’attaccante svedese ha aggiunto che “sicuramente d’ora in poi quando giocherò non penserò alla Nazionale”. Quanto va preso sul serio? Probabilmente lo rivedremo agli Europei del 2016 e non è detto che non possa ritornare in campo al Mondiale 2018, anno in cui compirà 36 anni. Ma, dicevamo, per Ibra questa competizione sembra essere una bestia nera: nelle sue due partecipazioni, nel 2002 e nel 2006 ha collezionato 5 presenze non andando mai in rete. A ciò si aggiungano le due mancate qualificazioni ai tornei del 2010 e, appunto, del 2014. Tutto questo, però, non ha scalfito la sua “umiltà”. Dopo essersi recentemente paragonato a Dio, l’attaccante del Psg a fine gara ha rilasciato la seguente dichiarazione a TV4:

Quello che posso dire è che un Mondiale senza di me è poca cosa, non c’è davvero nulla da guardare e non vale nemmeno la pena aspettarlo con ansia. Complimenti al Portogallo, ma entrambe le squadre avrebbero meritato di essere in Brasile.

Ancelotti: il Pallone d’Oro a Ronaldo, sì o sì!

cristiano-ronaldo-tuttacronacaCarlo Ancelotti parla del Pallone d’Oro che, secondo il ct, dev’essere assegnato a Cristiano Ronaldo e minaccia: “Se non danno il Pallone d’oro a Cristiano Ronaldo, faccio un sit-in di protesta, a Reggiolo”. Del resto i ronaldini sentono che lo merita il loro campione, così come il francese Ribery ritiene di meritarlo per quello che ha fatto col Bayern campione d’Europa e che Messi, infortunato, si aspetta. Da parte sua l’argentino ha un appoggio importante, quello di Blatter e della Fifa. Sembra infatti non disdegnino l’idea di consegnare per la quarta volta il premio proprio al campione del Barcellona. Leo potrebbe sbaragliare anche quest’anno la concorrenza senza troppi problemi: il francese è bravo, ma non piace, mentre Ronaldo potrebbe meritarlo, ma non spicca certo per simpatia.

Ibra si sente Dio! L’umile conferenza stampa di Zlatan

zlatan-ibrahimovic-tuttacronacaSi avvicinano i Mondiali 2014 ma alcune squadre ancora non sanno se potranno atterrare o meno in Brasile. Tra queste Portogallo e Svezia, che si affronteranno nello spareggio d’accesso. Questo significa anche un faccia a faccia tra Zlatan Ibrahimovic contro Cristiano Ronaldo. Il bomber del PSG, in conferenza stampa, ha rilasciato delle dichiarazioni che non possono certo passare inosservate e nelle quali dimostra il suo “stato di grazia”. “Non sarà solo una sfida fra me e Cristiano Ronaldo – ha dichiarato Ibra -. A scendere in campo saranno la Svezia contro il Portogallo. Non mi sono mai sentito così bene nella mia carriera. So che ho 32 anni ma non ho mai giocato meglio di come sto facendo adesso”. Ha poi continuato: “Nel confronto contro il Portogallo non partiremo con il ruolo di favoriti. Loro sono più forti ma noi proveremo a dare del filo da torcere. Se ho paura di Pepe e Bruno Alves? Loro sono giocatori aggressivi, forti fisicamente. Per me non sarà facile. Pallone d’Oro? Molti giocatori possono vincerlo. Vedo favoriti Ribery, Messi e Ronaldo. Il primo è stato fantastico visto che ha vinto tutti i trofei, l’argentino è un talento puro, nato per vincere, Ronaldo anche sta viaggiando su livelli molto alti. Vedremo”. Ma soprattutto il siparietto conclusivo, quando ha dichiarato: “Chi vincerà stasera? Solo Dio lo sa”. Al che un giornalista gli ha fatto notare: “Beh, è un po’ difficile chiederglielo”. Ibra ha quindi sfoderato tutta la sua umiltà: “Stai parlando con lui in questi istanti”.

Spunta un altro sosia di Chiellini!

chiellini1-sosia-tuttacronacaDopo Girma Adane, capitano della nazionale di calcio etiope e Mehmet Topal, calciatore turco in forza al Fenerbahce, ecco che spunta un altro sosia del bianconero Giogio Chiellini. E’ stato un fan che ha inviato a Chiello, tramite Facebook, una foto risalente al 1974 che mostra il nuovo clone, proveniente dall’Iran. Il difensore bianconero non se l’è lasciato scappare e ha condiviso la notizia con i tifosi sulla sua pagina del social blu.

chiellini-sosia-tuttacronaca

Il sosia di Chiellini gioca a calcio!

chiellini-adame-tuttacronaca

Non siamo unici e lo sappiamo, in giro per il mondo si dice che ci siano sette sosia di ognuno di noi e forse, oggi, attraverso i social network è più facile scoprirli ed è proprio quello che è accaduto al difensore della Juventus Giorgio Chiellini che girando per Twitter ha scoperto il proprio sosia. Sorpresa dopo sorpresa Chiellini ha scoperto che Girma Adane, il sosia appunto non è altro che il capitano della nazionale di calcio etiope. Così Chiellini ha deciso di diventare il follower del collega, ma sembra che invece Adane abbia rivolto la sua attenzione altrove e non abbia seguito Chiellini, ma piuttosto è interessato a Cristiano Ronaldo e Wayne Rooney.

 

Ronaldo calcia una punizione… e rompe un braccio a un bambino!

RONALDO-rompebraccio-bambino-tuttacronacaCharlie Silverwood, un ragazzino di 11 anni, ha assistito ad una partita che non scorderà mai. Soprattutto quella punizione calciata da Cristiano Ronaldo… Charli era sugli spalti per assistere a una partita del Real Madrid contro la sua squadra del cuore, il Bouremouth, in occasione della tourneè estiva in Inghilterra. Quando l’arbitro ha assegnato un calcio di punizione agli spagnoli, però, l’imprevedibile. Ronaldo ha fatto partire la palla… che lo ha centrato, rompendogli il braccio. In premio, il piccolo ha ricevuto la maglietta di CR7 autografata da tutti i giocatori del Real Madrid, nonché dal suo grande idolo. “Questo è il modo più spettacolare per rompersi un braccio”, ha raccontato.

Ronaldo non scambia la maglia con gli israeliani?

christiano-ronaldo-tuttacronaca

Già nel 2011 Cristiano Ronaldo aveva venduto le sue scarpe e donato i soldi ricavati sempre ai giovani palestinesi. Da ieri circola in rete un video in cui si vede Cristiano Ronaldo al termine della partita tra Portogallo e Israele, valida per la qualificazione ai Mondiali 2014 e terminata 3-3. L’attaccante stringe la mano ad un paio di giocatori israeliani e si dirige verso gli spogliatoi, senza togliersi la maglia. Le immagini non chiariscono i dubbi ed è probabile che tra i giocatori non si sia parlato di maglie da scambiare, oppure che si siano accordati per barattare le proprie divise negli spogliatoi.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: