Balo dice addio al Milan? Già si pensa al sostituto

balotelli-maglia-milan-tuttacronacaE’ Football Direct News a riportare la notizia che il Milan starebbe considerando Edin Dzeko come concreta ipotesi per il proprio attacco nel caso in cui Mario Balotelli venisse ceduto a fine stagione, possibilità non poi eccessivamente remota. Il bosniaco, infatti, lascerà con tutta probabilità il Manchester City, dove mister Pellegrini non gli assicura un posto da titolare. Dall’Inghilterra, tuttavia, spiegano che anche l’Inter sarebbe interessata al giocatore ed i Citizens sarebbero disponibili a trattare.

Lady B tra le fila rossonere: così cambia l’organigramma

BARBARA-BERLUSCONI-tuttacronacaDa quando Barbara Berlusconi è entrata a far parte del team rossonero ha sempre invocato una svolta. Conseguenza di questa sua decisione è un nuovo organigramma reso noto dallo stesso Milan e che arriva dopo il periodo particolarmente turbolento dei mesi scorsi. Questi i cambi voluti da Lady B: l’olandese Jaap Kalma è il nuovo direttore commerciale mentre Mario Tavola è diventato responsabile anche delle sponsorizzazioni oltre che delle vendite come era in precedenza. Elisabetta Ubertini sarà il direttore generale della parte extra-calcistica. Si prevede inoltre un direttore facility e servizi generali come Gabriele Milani. Infine Leonardo Brivio, uomo di Fininvest, è entrato nel cda come consigliere incaricato al controllo: predisporrà il budget e razionalizzerà i costi.

Taarabt può restare in rossonero! E altri tre giocatori arrivano dall’Olanda

milan-flag-tuttacronacaAdel Taarabt si è dimostrato fondamentale per i rossoneri pur essento appena arrivato ad arrichire la rosa di Seedorg. Milannews.it ha intervistato l’ex centravanti del Milan ed è attualmente il vice di Harry Redknapp sulla panchina del QPR, ha parlato proprio di questo giocatore:

Joe Jordan, si aspettava un inizio così bruciante di Adel Taarabt?

“Lui è un calciatore che ha l’abitlità di segnare gol e fare assist ed è quello che sta mettendo in mostra in questo Milan. Io credo che si sia reso conto della grande opportunità che ha avuto, ossia di andare in un club prestigioso come il Milan e per questo sta cercando di farsi apprezzare sin da subito”.

Eppure non è mai stato facile il passaggio dal campionato inglese a quello italiano…
“Vero, il problema principale è cambiare paese, abitudini, affrontare un nuovo calcio e quindi c’è un tempo che devi mettere in preventivo un periodo di ambientamento”.

Soprattutto se arrivi in una squadra che non sta facendo benissimo…

“A dire il vero puoi faticare ad adattarti anche se entri in una squadra vincente. Il problema può essere semplicemente ambientale. Poi, chiaro che se l’ambiente è positivo e le cose vanno bene è più semplice, mentre se le cose vanno male la gente tende ad aspettarti meno. Serve pazienza ma mi fa piacere vedere come lui sia riuscito ad inserirsi subito”.

Non vi dispiacerebbe se il Milan lo riscattasse?

“Questa domanda va fatta al Milan e a Taarabt. Non dipende da noi, bensì dal club in cui gioca, visto che ha la possibilità di riscattarlo e dal giocatore, che ha questi mesi per farsi vedere e valutare lui stesso l’avventura in Italia”.

Qual è la sua opinione su Adel Taarabt?
“Giocatore dal grande talento, di grosse abilità”.

Ma il ct rossonero non si vuole limitare a un unico talento. Anzi, guarda al futuro con ben chiaro alla memoria un fatto: fin dalla fine degli anni ’80, con l’acquisto di Van Basten, Rijkaard e Gullit, la storia del Milan ha iniziato a tingersi di forti tinte “orange”. Spiega ancora Milannews.it che la scuola olandese è sempre stata punto di riferimento per moltissime squadre europee, grazie alla capacità di abbinare una filosofia di calcio offensivo e spettacolare ad uno sviluppo del proprio settore giovanile in grado, negli anni, di presentare al palcoscenico internazionale calciatori del calibro di Bergkamp, Davids, Sneijder, lo stesso Seedorf e molti altri. Il mister vuole riproporre una filosofia di gioco che rispecchi fortemente quella usata tutt’ora dall’Ajax: pressing alto, movimenti offensivi fluidi senza dare punti di riferimento all’avversario, come dimostra anche il 4-2-3-1 con il quale l’olandese ha schierato la squadra in queste prime uscite. La rivoluzione, però, dovrebbe avvenire in estate, con il possibile innesto di Jaap Stam nello staff tecnico (oltre a nomi come Crespo, di cui si è spesso parlato) e con l’innesto in rosa di giovani “orange”. Al riguardo, spiega calciomercato.com, va segnalata la presenza di osservatori rossoneri nella sfortunata trasferta dell’Ajax, in quel di Salisburgo, nei sedicesimi di finale di Europa League. Non è un segreto, infatti che il Milan stia seguendo con molta attenzione le prestazioni di tre giocatori olandesi: Joel Veltman (’91), difensore centrale, vero e proprio pupillo di Seedorf; Daley Blind (’90), jolly difensivo in grado di agire sia come terzino sinistro che da difensore centrale; Davy Klaassen (’93) poderoso centrocampista centrale, in grado di giocare sia davanti alla difesa, che come uno dei tre giocatori offensivi alle spalle della prima punta. Le basi per un progetto vincente, quindi, sembrano essere ben delineate.

Milan-Tottenham: filo diretto per uno scambio

diavolo-milan-tuttacronacaE’ Tuttosport a riportare che la prossima estate potrebbe esserci uno scambio tra Milan e Tottenham: il club meneghino potrebbe dare l’addio a Balotelli e prepararsi ad accogliere, in cambio, Lamela. Mario, che non ha mai nascosto il desiderio di tornare prima o poi in Premier League, potrebbe essere spinto a partire a causa della mancata qualificazione della squadra alla prossima Champions League mentre l’argentino, lasciata la Roma, non si è ancora ambientato a Londra e viene considerato una riserva dal tecnico Sherwood. Un ritorno in Italia per lui sarebbe sicuramente positivo. In questo momento, tuttavia, come scrive Milanlive.it, “il rapporto Milan-Balotelli sembra comunque ottimo, anche grazie ad un Clarence Seedorf che è riuscito ad instaurare un feeling importante con il giocatore. Intanto Franco Baldini, dirigente del Tottenham, spinge per avere Super Mario. Vedremo nei prossimi mesi come si svilupperà la situazione.”

Seedorf ha le idee chiare: ecco con chi ci sono i contatti e lo scambio in vista!

clarence-seedorf-mercato-tuttacronacaE’ il quotidiano spagnolo As a riportare che il ct rossonero Clarence Seedorf avrebbe indicato al Milan il nome di Giovani dos Santos tra quelli dei giocatori graditi per la campagna acquisti della prossima sessione di calciomercato estiva. Proprio per questo motivo i rossoneri avrebbero già avviato i contatti con il Villareal per porre le basi di una trattativa che non si preannuncia facile. Il talentuoso messicano sta disputando una grande stagione nella Liga, siglando 10 goal e mettendo la firma su 7 assist, e non sarà facile aggiudicarselo. Ma il club non si limita a questo e un’altra clamorosa notizia arriva da Football Direct News che, come riporta Milanlive.it, parla di un possibile scambio alla pari da svilupparsi nella prossima sessione estiva di calciomercato tra Milan e Tottenham.

Il club londinese è interessato a Stephan El Shaarawy, il faraone rossonero attualmente alle prese con un infortunio delicato. Oltre alla corte del Borussia dunque c’è da segnalare anche l’interesse degli Spurs, pronti a mettere sul piatto della bilancia il cartellino di Erik Lamela, l’attaccante argentino ex Roma che nel suo primo anno in Premier League sta deludendo le aspettative. Uno scambio tra attaccanti classe ’92 che smuoverebbe di molto il mercato internazionale.

 

Nigel De Jong parla del suo futuro…

nigel-de-jong-tuttacronacaClarence Seedorf sta formando poco alla volta il suo Milan e ha bisogno della massima concentrazione da parte dei suoi uomini. Ma è naturale che i rossoneri, oltre a restare focalizzati sul loro presente, gettino anche uno sguardo al futuro. E’ il caso di Nigel De Jong. Il 29enne olandese è stato contattato dal quotidiano tedesco Bild al quale ha rilasciato delle dichiarazioni in merito al suo domani: “Voglio giocare ancora per quattro o cinque anni, poi forse tornerò ad Amburgo, il posto mi è sempre piaciuto e dove ho già vissuto”.

Il Milan impazza sul mercato: i due colpi a costo zero e lo scambio in vista

clarence-seedorf-tuttacronacaIl Milan di Clarece Seedorf inizia a rimettersi in marcia ma molto c’è ancora da fare e, con il nuovo mister in panchina, non stupisce che si voglia provare a rimescolare le carte a disposizione. Sarà necessario, inoltre, portare in rosa nuove forze. E proprio per questo motivo il club è particolarmente attento sul fronte del mercato. Al riguardo, la stampa francese riporta che il club rossonero starebbe seguendo da vicino la situazione di due calciatori del Psg che vanno in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno. Oltre al difensore Alex, da tempo nel mirino dei rossoneri, si pensa anche a Jeremy Menez, ex attaccante della Roma che difficilmente rinnoverà il contratto con i parigini. Non solo, il Milan guarda anche in terra spagnola e, stando a quanto riportato da Fichajes.net, sarebbe molto interessato a Casemiro, centrocampista brasiliano classe 1992 del Real Madrid. Si tratta di un giocatore molto apprezzato da Clarence Seeedorf, che lo vorrebbe nella sua squadra nella prossima stagione. I blancos non sembrano però disposti a lasciar partire Casemiro con facilità e potrebbero chiedere in cambio Riccardo Montolivo al Milan.

“Diamo un calcio all’omofobia”, quando il calcio si interessa di diversità

Seedorf-Galliani-il-nuovo-Milan-tutatcronaca

Il primo “scendere in campo” nell’iniziativa dedicata alla campagna ‘Diamo un calcio all’omofobia – Chi allaccia ci mette la faccia’, è l’allenatore del Milan Clarence Seedorf. Da domani però saranno diversi calciatori che indosseranno lacci arcobaleno proprio per celebrare la giornata della diversità. L’allenatore del Milan ha comunque già dichiarato “Per me la diversità è il bene del mondo. Prima di tutto viene il rispetto per l’essere umano: se conviviamo con rispetto, possiamo essere felici” e poi ha aggiunto ”Cercare di convivere pacificamente è sempre stata la mia filosofia di vita”.

 

La rinasciata del Milan… inizia dalle retrovie?

clarence-seedorf-tuttacronacaIl centrale difensivo Davide Astori, cresciuto nel settore giovanile del Milan, è cresciuto per tre anni con la maglia del Cagliari ed è riuscito anche ad aggiudicarsi quella della Nazionale. Nel futuro del giocatore, però, c’è una big italiana. Quello che appare evidentente, è che non è interessato a club esteri, tanto da aver rifiutato le offerte di Southampton e Galatasaray. Del resto Cellino è pronto a farlo partire per una cifra compresa tra i 10 e i 12 milioni di euro e il club che lo vuole è disposto a sborsare tale cifra. Si tratta dei rossoneri di Seedorf, che vogliono riavere Astori e le “pratiche” sono state avviate. In cambio a Cagliari andranno un paio di Primavera, condizione sine qua non dei sardi, e così la retroguardia del Milan potrà finalmente avere un difensore mancino naturale (che conosce benissimo l’ambiente, tra l’altro), italiano e pedina anche per poter finalmente liberarsi di Mexes ormai ufficialmente sul mercato e difficilmente coinvolto nei prossimi mesi dal neo allenatore olandese che lo stima davvero poco. Il futuro del Milan è la coppia Rami-Astori? La possibilità c’è…

Nervi tesi per Nainggolan, tweet polemico contro i milanisti!

radja_nainggolan_attacca_tifosi_milan_twitter_foto-tuttacronaca

Nervi tesi per il neo acquisto della Roma  Radja Nainggolan che al termine della partita  tra Cagliari-Milan h inviato il tweet polemico dopo esser rientrato a Cagliari e aver incrociato i tifosi del Milan,  reduci dal successo in extremis per 2-1 della squadra di Seedorf su quella di Lopez. I tifosi lo hanno offeso e lui non ha atteso molto per inviare il suo messaggio.

Rientra l’allarme in casa rossonera: Essien firmerà il contratto

Essien_Milan2-tuttacronacaAlla fine l’allarme è rientrato: i medici hanno dato l’ok a Essien e il centrcampista potrà essere tesserato. Ulteriori controlli si erano resi necessari dopo che il giocatore non aveva superato il primo gradino delle visite mediche a causa di un vecchio problema a un ginocchio, che già ne ha pregiudicato il rendimento nelle ultime stagioni. Gli accertamenti eseguiti hanno scongiurato il peggio e presto giungerà la firma sul contratto ed il tesseramento di Essien. Sollievo anche per Seedorf, che potrà contare su un calciatore che, nei suoi piani, dovrebbe elevare il rendimento e l’equilibrio del reparto e soprattutto ovviare alla contemporanea assenza degli squalificati Montolivo e Muntari nell’appuntamento ormai cruciale dell’annata, l’andata degli ottavi di finale di Champions del prossimo 19 febbraio a San Siro contro l’Atletico Madrid.

Problemi in casa Milan: Essien e il problema al ginocchio

essien-milan-tuttacronacaEssien è arrivato a Milano e Seedorf ha dichiarato: ”Essien è un rinforzo importante, ha spirito guerriero, personalità e un grande valore umano”. Neanche il tempo di terminare l’elogio e spuntano i primi problemi per il colpo sul mercato invernale. Il calciatore ghanese, 31 anni compiuti nello scorso dicembre, non ha infatti superato il primo gradino delle visite mediche: colpa di un vecchio problema a un ginocchio, che già ne ha pregiudicato il rendimento nelle ultime stagioni. Ora Essien verrà sottoposto a ulteriori e approfonditi test da Milan Lab, la struttura medico-atletica di Milanello, per ottenere l’eventuale via libera. Spiega Repubblica:

Tutto dipende dal cosiddetto test di performance, che dovrà valutare la stabilità del ginocchio alle sollecitazioni che comporta il massimo sforzo agonistico. Ma la firma sul contratto non è ancora arrivata e il contrattempo pone interrogativi sull’effettiva possibilità, per Seedorf, di contare sempre su un calciatore che, nei suoi piani, dovrebbe elevare il rendimento e l’equilibrio del reparto e soprattutto ovviare alla contemporanea assenza degli squalificati Montolivo e Muntari nell’appuntamento ormai cruciale dell’annata, l’andata degli ottavi di finale di Champions del prossimo 19 febbraio a San Siro contro l’Atletico Madrid (Montolivo mancherà anche al ritorno, l’11 marzo al Calderòn, essendogli stato appena confermato dall’Uefalo stop di due giornate per l’espulsione del dicembre scorso contro l’Ajax).
L’attesa del responso di Milan Lab, al T Hotel di Cagliari dove la squadra si sta preparando alla partita di oggi al Sant’Elia, è piena di tensione soprattutto per Galliani. L’emergenza centrocampo, infatti, rischia di accentuarsi, ora che Nocerino è passato in prestito al West Ham e il mercato invernale si chiude il 31 gennaio, senza che si profilino all’orizzonte altre occasioni dello stesso livello (l’esperienza internazionale di Essien e la sua duttilità tattica sono fuori discussione) a parametro zero, criterio base di una campagna acquisti improntata all’austerity.

Essien è rossonero: il ghanese è atteso stasera a Malpensa

essien-milan-tuttacronacaE’ stato il Milan a rendere ufficiale la notizia: Essien è ora un giocatore rossonero e già in serata arriverà nel capoluogo lombardo. Si tratta del primo rinforzo a disposizione di Seedorf sia per il campionato sia per la Champions. Il ghanese, infatti, sarà utilizzabile in Europa, dove il Milan dovrà fare a meno dello squalificato Muntari all’andata degli ottavi con l’Atletico Madrid e di Montolivo all’andata e al ritorno. Il 31enne centrocampista ganese, acquistato dal Chelsea a parametro zero, domani svolgerà le visite mediche e i test, dopo di che si procederà alla firma del contratto fino al 30 giugno 2015. Si legge sul comunicato del Milan: “Trentun anni appena compiuti, tante vittorie in carriera nei campionati nazionali e in Champions League, nazionale ghanese. E’ questo il curriculum d’alto livello che accompagna Michael Essien all’aeroporto della Malpensa. L’atterraggio previsto in serata”.

Grana in casa rossonera: si ferma Pazzini

pazzini-milan-tuttacronacaE’ un comunicato apparso sul sito ufficiale del Milan a rendere noto che Clarence Seedorf, appena arrivato, si trova già a fare i conti con un problema: l’olandese, al debutto in panchina, si troverà a far a meno di Giampaolo Pazzini. L’attaccante toscano, infatti, ha riportato la lesione di un muscolo adduttore profondo della gamba destra durante la partita con lo Spezia. Tra 8/10 giorni il giocatore dovrà effettuare indagini strumentali per quantificare la prognosi esatta anche se è probabile almeno un mese di stop per il numero undici rossonero, che era appena rientrato in campo e aveva ritrovato il gol proprio nella partita di Coppa Italia. Ora, con la vendita di Alessandro Matri alla Fiorentina, come prima punta restano solamente Balotelli e Petagna. L’infortunio di Pazzini complica ancora di più il lavoro di Seedorf, che sperava anche di usufruire del ritorno dell’attaccante toscano per rilanciare il Milan in campionato.

Seedorf debutta come allenatore… e inizia con una chiacchierata con Balo

seedorf-galliani-firma-tuttacronacaAl Milan fino a giugno 2016 con cifre che, s’ipotizza, si aggirano sui tre milioni di euro all’anno. La firma del contratto di Clarence Seedorf è avvenuta oggi, nella nuova sede, il nuovo edificio a sei piani dell’Area Portello. L’ufficialità via Twitter: la foto dell’olandese e dell’amministratore delegato, Adriano Galliani, al momento della firma. A seguire una più classica nota sul sito: Clarence Seedorf è il nuovo allenatore della prima squadra ed ha firmato il contratto. Nel pomeriggio primo allenamento, con l’ad che l’ha presentato alla squadra e ha permesso alle telecamere di filmare l’allenamento: riscaldamento, corsa ed esercizi stretching seguiti da una parte tecnica e tattica. E poi quei dieci minuti dedicati a una chiacchierata con Balotelli, con nessuno che si avvicinasse. Insomma: ha preso di petto proprio il caso più spinoso della squadra, quel sempre tanto chiacchierato giocatore che quest’anno fatica a ingranare. La prima conferenza stampa è prevista per sabato, in vista della partita con il Verona, cerimoniere d’eccezione Silvio Berlusconi che lo ha fortemente voluto al Milan e con l’olandese spera di riallacciare quel dialogo con il bel gioco e un Milan di successo.

Seedorf rimescola le carte: nuove forze al Milan

Clarence-Seedorf-tuttacronacaGià sta sentendo Galliani al telefono ma presto ci sarà un faccia a faccia durante la quale verrà dettata una luova linea. Perchè l’arrivo di Clarence Seedorf sulla panchina rossonera significa anche nuovi obiettivi di mercato. Dopo che si è rivisto l’attacco, con la cessione di Matri e il rientro alla base di Petagna, i nodi restano centrocampo e difesa. Per quest’ultima l’olandese vorrebbe Doria, suo ex compagno al Botofago e che il Milan segue da tempo. Anche la Juve rincorre il giocatore e l’intenzione sarebbe di dare fin da ora un nuovo assalto anche se farlo arrivare già in questa sessione invernale non sarà facile: più concreta la pista per giugno. Altra questione da risolvere è quella dei portieri: prima dell’esonero di Allegri, Gabriel e Amelia avevano chiesto la cessione a Galliani per giocare con più continuità. I trasferimenti sono stati congelati e sarà il nuovo mister a decidere del loro futuro. Per quel che riguarda il centrocampo, l’obiettivo è Diamanti, già corteggiato dal club la scorsa estate e sul quale ora Seedorf punta molto per un gioco di qualità. Se nei mesi estivi il Nazionale aveva deciso di restare al Bologna ora, con la squadra rossoblù in difficoltà, Diamanti potrebbe arrivare anche subito. Attenzione anche alla pista che porta a Maher del Psv, olandese come il nuovo tecnico. Centrocampista di grande qualità con vocazione offensiva.

Quota 8! Il balletto delle panchine in Serie A, mentre si attende Seedorf

clarence_seedorf-tuttacronacaSarà l’ex vice allenatore Mauro Tassotti a traghettare i rossoneri fino all’incontro di Coppa Italia con lo Spezia. Dopo di che, la panchina sarà sua, di Clarence Seedorf, al momento pronto a partire dal Brasile. SuperPippo non ce la fa neanche questa volta, nonostante le tante voci circolate in precedenza: l’ex giocatore ora in forze come allenatore nei settori giovanili, non ha abbastanza esperienza per guidare il Milan fuori dalla crisi nera in cui è entrato. A decidere è stato Silvio Berlusconi in persona nel solito pranzo del lunedì ad Arcore. Deborah Martin, agente dell’olandese, ha dichiarato:  Clarence Seedorf ha tutte le carte in regola per allenare”. E ha aggiunto: “Seedorf ha completato il suo corso da allenatore, svolto fra Olanda e Brasile. Al momento Seedorf si trova in Brasile. Posso solo dire che può liberarsi quando vuole e senza pagare penali dal contratto con il Botafogo, a meno che non vada in un’altra squadra come calciatore”. Il club ha esonerato Allegri in mattinata, esattamente 12 ore dopo lo sfogo nel post partita di Barbara Berlusconi. “L’AC Milan comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra, con effetto immediato, il Signor Massimiliano Allegri e il suo staff. L’AC Milan desidera ringraziare il Signor Allegri e il suo staff per l’opera svolta e augura loro i migliori successi professionali”. Ma Allegri non è un caso isolato: sono già otto le panchine saltate in Serie A. In mattinata saluti anche in casa del Livorno: addio a Nicola dopo la sconfitta contro il Parma mentre il tournover più recente era stato a Bologna: esonero per Pioli e benarrivato a Ballardini. A fine dicembre, c’era stato il ritorno di Edy Reja alla Lazio, dopo il licenziamento per giusta causa di Vladimir Petkovic. La prima panchina a saltare nell’attuale stagione era stata quella di Fabio Liverani, sollevato dalla guida del Genoa lo scorso 29 settembre e sostituito da Gian Piero Gasperini. Il 20 ottobre scorso è toccato a Rolando Maran lasciare la panchina del Catania, dopo la sconfitta in casa del Cagliari. Al suo posto, Luigi De Canio. A novembre hanno perso il posto Delio Rossi, che è stato sostituito alla guida della Sampdoria da Sinisa Mihajlovic il 20 del mese, poi Giuseppe Sannino, che il 12 ha dovuto lasciare la panchina del Chievo a Eugenio Corini.

Il Milan cambia faccia: tra nuovo allenatore e prime cessioni

Clarence-Seedorf-tuttacronacaE’ composto dalla doppia testa di Adriano Galliani e Barbara Berlusconi il nuovo Milan, il cui percorso inizia ora ma di cui si avrà una forma definitiva tra sei mesi. Quello che è certo è che il nuovo Milan che prenderà ufficialmente l’avvio nell stagione 2014-15 sarà rinnovato a partire dall’allenatore: termina quindi il sodalizio con Allegri che cederà il posto a Clarence Seedorf, fortemente voluto dal presidente. Al cento per cento. L’olandese (37 anni) sta ancora giocando nel Botafogo, lo farà fino alla chiusura della stagione; ma è già stato a Milano, dove peraltro ha avviato alcune attività imprenditoriali, è a stretto contatto con Berlusconi, ha messo in moto le pratiche e gli studi per ottenere il patentino di allenatore e dal primo luglio avrà la responsabilità tecnica del Milan. I nomi che affiorano, in questi tempi e anche nelle prossime settimane, fanno parte del gioco di mercato che non finisce mai. Berlusconi ha scelto e la scelta è compiuta. Non è l’unica però: ci sarà l’inserimento di Paolo Maldini: in un ruolo dirigenziale che Barbara Berlusconi ha voluto per lui, e che Maldini ha già accettato tre settimane fa, quando scoppiò il “caso” Galliani (dimissioni poi rientrate). Ai vertici della società, che per la parte sportiva sarà diretta da Adriano Galliani, arriverà anche un nuovo direttore sportivo per prendere il posto occupato da Ariedo Braida. E sarà Sean Sogliano, 42 anni, oggi direttore sportivo del Verona. In questi mesi, l’attività di diesse sarà svolta da Umberto Gandini. Ma non solo staff dirigenziale. E’ tempo infatti di parlare di calciomercato e la squadra, a gennaio, si priverà di M’baye Niang che raggiungerà i francesi del Montpellier per la cessione a gennaio con la formula del prestito con diritto di riscatto. La punta, 19 anni, ha disputato 28 gare in Serie A non trovando mai il gol. L’unica rete risale alla scorsa stagione contro la Reggina in Coppa Italia. Il suo nome, per i tifosi rossoneri, rimarrà per sempre legato al palo colpito contro il Barcellona.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: