Fermato per un normale controllo, tradito dal pappagallo “è ubriaco!”

pappagallo-parlante-tuttacronaca

Un normale controllo sulla strada che stava per concludersi nel migliore dei modi per il 49enne Guillermo Reyes quando invece la polizia di Città del Messico ha sentito una voce provenire dal fondo dell’auto “è ubriaco, è ubriaco!”. Ma non era una persona bensì il pappagallo che Reyes porta sempre con sè. Così i poliziotti hanno deciso di far effettuare l’alcol test al 49enne il quale è risultato positivo confermando quindi l’affermazione del pappagallo. In un primo momento gli agenti avevano pensato di portare l’uccello al dipartimento di sorveglianza per gli animali, ma Reyes ha detto loro che avrebbe sofferto troppo. Così è finito in prigione insieme a lui. Forse una piccola vendetta del padrone?

Lavori alla metropolitana… e si scoprono scheletri umani!

sacrificio-azteco-tuttacronacaSi stavano effettuando degli scavi per l’ampliamento della linea 12 della metropolitana di Città del Messico quand’è stato rinvenuto un sito azteco destinato a sacrifici umani. E’ questa la conclusione tratta dagli archeologi che da ben quattro anni studiano quegli scheletri, uno di una donna, due di uomini e l’ultimo di un cane. Gli esperti spiegano che si tratta di ”vittime di un sacrificio umano” che sarebba ”avvenuto tra il 1350 e il 1521″. A portare su questa strada gli studiosi dell’Istituto nazionale messicano di antropologia e storia sono stati i misteriosi fori ritrovati sulle ossa del cranio delle vittime.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Shock in Messico: donna decapitata trovata dentro una valigia

messico-narcos-tuttacronacaMacabro ritrovamente della polizia messicana a Città del Messico: qui, sulla scala di accesso della stazione San Antonio è infatti stata rinvenuta una valigia con all’interno il corpo decapitato di una donna. Il bagaglio era stato notato nella notte di sabato da un poliziotto, come ha riferito la segreteria di Sicurezza Pubblica della Capitale. All’interno della valigia anche un messaggio scritto a mano su un cartoncino bianco: “Non rubare alla Familia Michoacana. Il prossimo sei tu, Jonas”. La Familia Michoacana è una organizzazione narco attiva nel centro del Paese. La donna -che apparentemente aveva dai 25 ai 35 anni- non è stata ancora identificata, tra l’altro perchè al cadavere sono state tagliate anche le mani.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Allarme Messico rubato camion con sostanza radioattiva

radioattivo-tuttacronaca

Allarme in Messico per il furto di un camion che trasportava una sostanza radioattiva per uso medico che è definita «estremamente pericolosa». La notizia è stata diffusa dall’Agenzia internazionale dell’energia atomica (Aiea) in una nota pubblicata sul suo sito internet. Il furto è avvenuto il due dicembre scorso a Tepojaco, una cittadina nei pressi di Città del Messico, ma è stato reso noto solo nelle ultime ore. Il camion trasportava Cobalto 60, una sostanza radioattiva utilizzata in radioterapia, proveniente da un ospedale della città di Tujuana (nord del Paese).

«Al momento del furto, la sostanza era adeguatamente protetta. Ma potrebbe essere estremamente pericolosa per qualcuno se la protezione è stata rimossa o danneggiata», ha spiegato l’agenzia delle Nazioni Unite nella nota.

Il poliziotto ripreso mentre fa sesso in servizio: diventa una star del web

poliziotto-sesso-tuttacronacaE’ diventato una star del web il 31ennne messicano David Raymundo Vazquez Ucan, pizzicato mentre faceva sesso durante il suo orario di lavoro. L’uomo, che nel video appare in uniforme e appoggiato alla pattuglia della polizia in compagnia di una ragazza non identificata, è stato licenziato subito dopo. Il tutto è accaduto a Città del Messico. Ora David è una star del web… e si aggiunge alle liste dei disoccupati.

Terremoto sconvolge Città del Messico, magnitudo 5

sismografo-città-del-messico-tuttacronaca

Una scossa di terremoto di magnitudo 5 gradi Richter è stata avvertita oggi in tutto il Messico centrale, compresa la capitale. Lo rivela il Servizio sismologico nazionale, che ha fatto scattare l’allarme. Alcuni edifici di Città del Messico sono stati evacuati ma non si registrano danni nè feriti.
Tre elicotteri si sono alzati in volo per ispezionare la metropoli dall’alto in cerca di eventuali crolli.

 

La violenta eruzione del Popocatépetl

vulcano

E’ tornato attivo dopo un breve periodo di quiete uno dei vulcani più attivi del Messco, il Popocatépetl. Una brusca eruzione, ieri, ha provocato una fitta pioggia di cenere che ha interessato diverse località con numerose fumarole visibili lungo il suo pendio e con boati uditi anche a grandi distanze. Il vulcano, con i suoi 5452 metri, si trova a 70 chilometri a sudest di Città del Messico e a 45 chilometri a ovest di Puebla.

Forte scossa di terremoto in Messico

terremoto-messico

E’ stata percepita anche nella capitale Città del Messico la forte scossa di terremoto avvenuta a 22 chilometri ad ovest di Jolaplan, nel sud del Paese. L’evento ha avuto magnitudo 5.8 e stando a Miguel Angel Mancera, sindaco della metropoli messicana, non ci sarebbero danni di rilievo. In alcuni quartiere, tuttavia, non c’è più elettricità.

World Naked Bike Ride: potere ai ciclisti!

world-naked-bike

Il movimento World Naked Bike Ride colpisce ancora. Nato 9 anni fa in Canada con l’obiettivo di promuovere l’uso della bici come un modo ecologico di spostamento e per sottolineare la fragilità del corpo umano di fronte agli automobilisti imprudenti, ieri ha organizzato una manifestazione che ha coinvolto ciclisti di Città del Messico. Ecco allora che in migliaia sono scesi in strada per pedalare e per tentare di aumentare la consapevolezza dell’importanza del ciclismo per l’esercizio e come un modo per ridurre i combustibili fossili. Il traffico della città si è dunque fermato mentre gli spettatori guardavano con stupore, e fotografavano, i ciclisti nudi o seminudi che hanno attraversato alcune delle zone più importanti della città fino a giungere in Piazza Zocalo.

Ma ciclisti nudi sono scesi anche per le strade di Londra dove, nonostante siano state introdotte diverse politiche bici-friendly, milioni di veicoli intasano le strade ogni giorno mettendo così in pericolo la vita dei ciclisti. Tra di loro, uno ha affermato che spogliarsi era il modo migliore per comunicare il loro messaggio. Tra le voci raccolte ieri, Mila ha affermato: “In Messico è un incubo ad andare in bicicletta. E ‘quasi come se tu non esisti, sei un fantasma.” E Yovana Floyd ha aggiunto: “Abbiamo paura di uscire ogni giorno non sapendo se torneremo alle nostre case.”

Questa presentazione richiede JavaScript.

Mistero a Città del Messico: undici ragazzi spariti nel nulla

ragazzi-scomparsi-messico

Mistero a Città del Messico dove un gruppo di 11 ragazzi, tra cui quattro donne, è svanito nel nulla dopo aver trascorso una notte di festa nei nighclub della Zona Rosa, un quartiere alla moda, ricco di ristoranti e locali, vicino alle ambasciate americana e britannica. I giovani provenivano da una bidonville, Pepita, nota per la presenza di bande criminali che operano nel contrabbando oltre ad essere dedite a rapine ed estorsioni. L’ultima volta che sono stati visti, il gruppo si trovava nella discoteca Heavens After, che le autorità hanno provveduto a chiudere. Un testimone, ora scomparso, avrebbe riferito ai familiari dei ragazzi spariti  che i giovani sarebbero stati cacciati fuori dal club da alcuni impiegati del locale e poi visti salire su dei suv che aspettavano in strada.

Uno sguardo a… fajitas con pollo

La ricetta puoi trovarla QUI!

fajitas con pollo

Frida Kahlo… la vita e l’arte

Frida Kahlo… interpretata da Salma Hayek

Frida Kahlo… frammenti di quotidianità

Gente di Coyoacàn… Frida Kahlo

frida-kahlo

Uno sguardo a Coyoacàn… le celebrazioni

coyacan-le celebrazioni

Uno sguardo a Coyocàn… il mercato

coyoacan-il mercato

Uno sguardo a…COYOACAN (Messico)

Coyoacan

TRAGEDIA IN MESSICO: ESPLODE CAMION CON FUOCHI D’ARTIFICIO.

messico-esplosione-camion-fuochi-artificio-tuttacronaca

“Tredici persone sono morte e almeno 154 sono rimaste ferite, 80 delle quali sono uscite di ospedale”. Le cifre ufficiali della strage di Nativitas sono fornite da Mariano Gonzalez Zarur, governatore dello stato messicano di Tlaxcala. A causare la strage l’esplosione di un furgoncino di fuochi artificiali. Ha annunciato inoltre tre giorni di lutto. Il presidente del Messico, Enrique Pena Nieto, ha espresso su Twitter tutto il suo dolore “per il terribile incidente avvenuto a Tlaxcala” e ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime.

Otto uomini e una donna sono morti al momento dell’esplosione e altre quattro persone durante il trasferimento in ospedale, dove hanno ricevuto cure mediche. Abitanti della località di circa mille abitanti hanno riferito che tra le vittime c’è anche un neonato. Secondo i servizi di emergenza, i feriti sono stati trasportati su ambulanze ed elicotteri negli ospedali di Tlaxcala e Puebla. L’esplosione è avvenuta nella località di Jesus de Tepactepec, nel comune di Nativitas, 125 chilometri a est di Città del Messico. Sarebbe stata provocata da un bengala. Il furgoncino trasportava fuochi d’artificio da accendere per la festa religiosa in onore di Jesusito, santo patrono del villaggio.

Gli Amanti Passeggeri trapassano il box office!

tuttacronaca-box office- botteghino-pedro almodovar-Amanti-Passeggeri

Bella sorpresa per Gli Amanti Passeggeri (Los amantes pasajeros), la nuova commedia di Pedro Almodóvar, uscita in Spagna l’8 marzo ha incassato 1.930.000 nel weekend di apertura con 250.000 spettatori. Da noi il film arriverà nelle sale il 21 marzo e sarà distribuito da Warner Bros. E se Almodóvar ci ha abituato ad eccessi e a stravaganze, ora ci sorprende con questo record d’incasso. Il regista spagnolo ci porta in volo con i suoi eccentrici personaggi e ci getta nella loro stessa situazione di pericolo. Sarà proprio il periocolo a scatenare quella inaspettata reazione emotiva tra i passeggeri e l’equipaggio, quella sorta di “cooperazione, amore e confidenza” che fa tralasciare i problemi personali per mettersi al servizio gli uni degli altri. Naturalmente tutto questo avviene nello stile eccletico al quale Almodóvar ci ha abituato… perciò via al divertimento in compagnia di Penélope Cruz, Antonio Banderas. Cecilia Roth, Javier Cámara, Blanca Suárez e Carlos Areces.

los-amantes-pasajeros-pedro-almodovar-tuttacronaca

Tiene que ser satisfecho Pedro Almodóvar. Su nueva obra, Los amantes Pasajeros, estrenada en España el 8 de marzo, ha recaudado 1,93 millones en su primer fin de semana con 250.000 espectadores. La película, que llegará en los cines italianos el 21 de marzo gracias a Warner Bros., rompió todos los récords de taquilla de las películas anteriores del director. Y si Almodóvar nos ha acostumbrado a los excesos y extravagancias, ahora nos sorprende al traernos en vuelo con sus excéntricos personajes y nos pone en la misma situación de peligro. Es precisamente esta situación que desencadena la inesperada reacción emocional entre los pasajeros y la tripulación, ese tipo de “cooperación, amor y  confianza” en lo que los problemas personales se superan para servir a los otros. Por supuesto, todo esto sucede en el estilo al que eccletico Almodóvar nos tiene acostumbrados … ¡Vamos a divertirnos en compañía de Penélope Cruz, Antonio Banderas. Cecilia Roth, Javier Cámara, Blanca Suárez y Carlos Areces!
 

Il volo infernale con atterraggio alle Azzorre! A bordo anche italiani.

lufthansa-azzorre-volo-tuttacronaca

Atterraggio di emergenza alle Azzorre, ieri pomeriggio, per un volo Lufthansa partito da Città del Messico e diretto a Francoforte. A bordo dell’aereo anche diversi italiani, come riferisce uno di loro che ha dato la notizia all’agenzia Ansa. I passeggeri, che fortunatamente non hanno subito conseguenze sono ancora bloccati alle Azzorre, come racconta la stessa fonte. “Partiti con 5 ore di ritardo per problemi tecnici a metà del volo si sono spente tutte le luci ed il comandante ha annunciato l’atterraggio di emergenza per fumo in cabina”, spiega.

“Abbiamo vissuto momenti di tensione quando, a metà del volo nel mezzo dell’Atlantico, si sono spente tutte le luci a bordo e dopo qualche istante il comandante dell’aereo – il Lufthansa LH499 – ci ha comunicato l’atterraggio di emergenza per problemi di fumo in cabina”, spiega un passeggero italiano raccontando l’accaduto.
Atterraggio avvenuto alla Azzore “dove siamo stati sistemati in alcuni hotel ma senza informazioni: siamo bloccati qui da ieri sera senza aver nessun tipo di indicazione su quando e con che volo potremo ripartire”, aggiunge sottolineando di non essere finora riuscito a mettersi in contatto con la compagnia tedesca ma di essere stato comunque contattato dal personale dell’Ambasciata italiana a Lisbona.

“Eravamo partiti da Città del Messico con quasi cinque ore di ritardo l’altro ieri notte”, continua il racconto spiegando che il ritardo era stato causato da problemi tecnici: “Prima -continua il testimone- ci avevano detto che c’era un problema ad un freno, poi un altro ad un portellone. E a causa di quest’ultimo che ha messo fuori uso una delle uscite di sicurezza, ci è stato comunicato che 8 file di sedili dovevano rimanere vuote, lasciando a terra 50 passeggeri”.

Dopo il decollo e a circa metà del viaggio che doveva portare i passeggeri a Francoforte, l’annuncio del fumo in cabina e la decisione di ‘scendere’ alle Azzorre dove il Boeing 747 è atterrato allo scalo di Lajes, nell’isola di Terceira.

TREMA IL MESSICO! MAGNITUDO 5.6

terremoto_messico_

Una scossa di terremoto di magnitudo 5.6 è stata registrata nello Stato messicano di Colima sulla costa del Pacifico ed è stata avvertita anche nella capitale Città del Messico a oltre 400 km di distanza. Lo ha reso noto in serata il servizio messicano di sismologia (Ssn). L’epicentro è stato localizzato vicino ad Armeria. Secondo le prime informazioni, non si registrano vittime o danni.

Abitare lo squalo!

Questa presentazione richiede JavaScript.

L’architettura biomorfa non è tramontata. Il design lanciato da Bruce Goff e Paolo Soleri reso popolare negli Stati Uniti nel 1970 è vivo e vegeto a sud del confine. In Vista del Valle, ai margini di Città del Messico, la casa del design  Javier Senosiain Aguilar, è un esempio di architettura organica che convoglia uomo, natura e tecnologia. L’interno è “primitivo”, grotte formate da superfici curve che partono dal pavimento per arrivare al soffitto. I mobili sono integrati nell’architettura per avere il massimo contatto tra struttura e design.

 

Inferno di cristallo in Messico… esplode la Torre Pemex! 14 feriti e 80 morti

image8

Uno sguardo al Messico… pollo al cioccolato!

La storia e la ricetta le trovate qui! Buon appetito!

o-matic2

Uno sguardo al Messico con gli occhi di Frida Kahlo

o-matic

“Eravamo saliti da poco sull’autobus quando ci fu lo scontro. Prima avevamo preso un altro autobus, solo che io avevo perso un ombrellino. Scendemmo a cercarlo e fu così che salimmo su quell’autobus che mi rovinò. L’incidente avvenne su un angolo, di fronte al mercato di San Juan, esattamente di fronte. Il tram procedeva con lentezza, ma il nostro autista era un ragazzo giovane, molto nervoso. Il tram, nella curva, trascinò l’autobus contro il muro”.
Era il 1925 e Frida Kahlo aveva 17 anni quando  rimase vittima dell’incidente che le cambiò la vita per sempre.
“Non è vero che ci si rende conto dell’urto, non è vero che si piange. Io non versai una lacrima. L’urto ci spinse in avanti e il corrimano mi trafisse come la spada trafigge un toro. Un uomo si accorse che avevo una tremenda emorragia, mi sollevò e mi depose su un tavolo da biliardo finché la croce rossa non venne a prendermi”.
La vita di Frida non è stata facile, dimessa dall’ospedale fu costretta ad anni di riposo nel suo letto di casa. Ed è ora che Frida può dedicarsi ai libri e alla pittura. La sua prima opera è un autoritratto che poi regalerà al suo amore dell’epoca. Vista la sua vena artistica i genitori l’assecondano regalandole un letto a  baldacchino con uno specchio sul soffitto per continuare a fare autoritratti. Quando finalmente le fu rimosso il gesso e potè tornare a camminare, portò i suoi ritratti da Diego Rivera, all’epoca già famoso artista di murales, per avere un suo parere. Stupito dalla bravura della Kahlo, la introdusse  nella società culturale messicana e nella vita politica del paese.E’ il 1928 quando Frida diventa attivista del partito comunista messicano. L’anno successivo invece si sposa con il suo “maestro-guida”: Diego Rivera.Tra viaggi a New York, rientri in Messico e  una vita sentimentale molto movimentata, Frida dipinse nella sua vita numerose tele e soprattutto abbracciò diverse correnti pittoriche pur sempre mantenendo il suo ineguagliabile stile. Ci fu anche il periodo surrealista che culminò con una mostra a Parigi nel 1938. Di questo periodo il quadro più famoso che ricordiamo è “Ciò che l’acqua mi ha dato”:o-matic

Curisità! Il titolo dell’album della band Britannica dei Coldplay del 2009 intitolato Viva la Vida or Death and All His Friends si ispira ad una celebre frase che la Kahlo scrisse su il suo ultimo quadro 8 giorni prima della sua morte. Il frontman della band Chris Martin commentò così la scelta del titolo: « Lei è sopravvissuta alla poliomielite, ad una spina dorsale rotta e un male cronico per decenni. Ha avuto un sacco di problemi e poi ha iniziato questo grande quadro a casa sua che diceva Viva La Vida. Mi è piaciuta questa audacia. »

Uno sguardo al Messico…. Japòn di Carlos Reygadas

o-matic

Nelle prime scene c’è solo l’on the road. Strade, tunnels e campagne. Alla guida dell’auto che si lascia alle spalle la civiltà c’è un uomo sofferente. Nella tasca ha una pistola e nello zaino un libro di arte e un walkman. Tutto è pronto per la morte… ma ad attenderlo c’è invece una vecchia indiana che vive in un canyon isolato. Qui imparerà a guardare il mondo con occhi diversi, qui riacquisterà la sua voglia di vita.

Sicuramente strano, a tratti allucinato e sempre reale, quasi a sfiorare il documentario. Il Messico dei paesaggi incontaminati, la vita nel deserto e una stanchezza esistenziale ci portano all’interno di una storia dal finale struggente. Il Messico è nei colori, nei “sapori”, ma soprattutto nelle parole dell’anziana meticcia Ascen che ci porta a conoscere la forza vitale celata dietro al dolore.

Uno sguardo al Messico.. “Il mondo illuminato” di Angeles Mastretta

o-matic

Piccoli o grandi gesti che illuminano la vita. Amicizie, fugaci amori, problemi etici, memorie di paesaggi o di letture, commenti ironici e  battute fulminee, insomma l’umanità vista nel suo lato luminoso. Un percorso attraverso la pagina che ci porta incontro a dei personaggi che vogliono solo raccontarsi e farci vivere le loro emozioni trascinandoci nella storia. Una vitalità che si sprigiona e che tende a migliorare le situazioni, ci infonde positivismo e forza per operare un cambiamento anche nella nostra vita.

Frammenti di vita divertenti che vogliono strapparci una risata. “Il mondo illuminato” diventa quindi un ottima medicina contro la depressione e non ci sono dosi consigliate… potete leggerlo tutto d’un fiato o una storia a sera!

Uno sguardo al… MESSICO!

o-matic

Paure del G20

 

I ministri delle Finanze, impegnati nel G20 che si sta svolgendo a Città del Messico, sono preoccupati dallo stallo sulla crisi in Europa ed il “fiscal cliff” made in USA. Quello che spavanta sono le possibili ripercussioni negative sulla crescita mondiale, con il rischio che rimanga “modesta”. Altri timori sono legati allo shock sui mercati delle materie prime.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: