“Non gettate i rifiuti”: gli abitanti di Castellammare e la spazzatura a casa

rifiuti-tuttacronacaNel Napoletano, a Castellammare di Stabia, il sindaco Nicola Cuomo ha dato un ordine peretorio ai suoi cittadini: “Tenetevi i rifiuti in casa per una settimana”. La direttiva è arrivata in seguito alla dichiarazione di fallimento e messa in liquidazione della società ‘Multiservizi’ che gestiva il servizio di raccolta e di smaltimento dei rifiuti nella località campana. Spiega il Corriere della Sera:

Da ieri, e fino alla mezzanotte di lunedì della prossima settimana, il sindaco e la giunta si sono impegnati a espletare una gara di conferimento dell’incarico a un’altra impresa, ma nel frattempo non c’è a Castellammare nessun operatore per la raccolta dei rifiuti e la pulizia delle strade. Finché il servizio non sarà ripristinato, la città intera dovrà trattenere nei luoghi di lavoro, nelle abitazioni e nelle scuole tutti i rifiuti: dall’umido, al secco, all’indifferenziato. A causa del rischio igienico, non è esclusa la chiusura delle scuole e l’impossibilità di lavorare per alberghi e ristoratori”.

Annunci

Agguato in strada nel Napoletano: ucciso un 48enne

agguato-napoli-tuttacronacaSi è sparato nelle strade di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, attorno alle ore 19. Il 48enne Luigi Belvisio è stato raggiunto da dei colpi di pistola ed è stato trasportato all’ospedale San Leonardo di Castellammare, dov’è poi deceduto. Con lui il figlio, il 20enne Francesco Belviso, a sua volta raggiunto dai proiettili: il giovane è ferito gravemente ed è stato portato nella stessa struttura del padre. Sul posto polizia e carabinieri. La vittima era cugino di Salvatore Belviso, ex braccio destro di Vincenzo D’Alessandro, boss dell’omonimo clan. Salvatore Belviso, che ora è un collaboratore di giustizia, è ritenuto uno dei quattro assassini di Gino Tommasino, il consigliere comunale del Pd di Castellammare ucciso il 3 febbraio del 2009 in un agguato, mentre si trovava in auto insieme con il figlio che rimase illeso.

Muore in incidente stradale il fratello del capitano della Juve Stabia

fabio-caserta-juve-stabia-fratello-morto-tuttacronaca

Raffaele Caserta, 38 anni, fratello di Fabio, capitano della Juve Stabia squadra di Castellammare di Stabia (Napoli) che milita in serie B, è morto la notte scorsa in un incidente stradale avvenuto lungo la statale 106 tra Melito Porto Salvo e Roghudi, nel reggino. L’uomo viaggiava a a bordo di una Fiat Panda guidata da una donna che è rimasta gravemente ferita, quando la vettura, per cause da accertare, si è scontrata contro il guardrail sulla corsia opposta e poi è finito nel vuoto, sulla strada sottostante. Immediato il comunicato della società:

«Un terribile evento verificatosi nella quiete della notte – è scritto nella nota – ha duramente colpito la famiglia Caserta, addolorando l’intero entourage stabiese. Un pauroso incidente automobilistico ha spezzato prematuramente la vita di Raffaele Caserta, fratello del nostro Fabio. S.S.Juve Stabia spa, in persona del presidente, del vice presidente, dei dirigenti, dei dipendenti, dei collaboratori, dell’intero staff tecnico e di tutti i componenti della rosa, costernata si stringe intorno al proprio capitano Fabio Caserta in questo momento di estremo dolore che lo ha profondamente colpito negli affetti familiari. A Fabio – conclude la nota – va l’abbraccio sincero di tutta la S.S. Juve Stabia e di tutti gli stabiesi».

Vietato l’accesso al Comune alla consigliera: indossa i leggings!

consigliera-leggings-tuttacronacaUn custode del Comune di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, si è sentito in dovere d’impugnare un’ordinanza dell’ex sindaco della località con cui si vieta di entrare nel municipio con pantaloncini corti e infradito. Grazie a questa ha sbarrato la strada a Tina Somma, consigliera comunale del Pd. Il motivo? La Somma indossava un paio di leggings neri sotto il ginocchio e un magliettone molto coprente su un paio di sandali anatomici. “Ho inutilmente tentato di fargli notare che il mio abbigliamento era più che decoroso”, ha spiegato.

Omicidio a colpi di balestra: succede a Castellammare di Stabia

freccia-balestra

Si trovava nella sua abitazione a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, Pasquale Duria, quando è stato raggiunto da un colpo scoccato da una balestra. L’uomo, un 48enne, è stato subito soccorso e quindi trasportato in ospedale dove è morto. Sembra che l’omicidio sia maturato in ambito familiare e ora la polizia sta cercando il figlio della vittima. La moglie, invece, è già stata portata in Commissariato per essere ascoltata.

Castellammare.Violenza sulle donne: accoltella la moglie davanti alla figlia.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: