Crisi Invernizzi, vanno in vendita Susanna e la mucca Carolina

mucca-carolina-tuttacronaca

Lactalis annuncia la chiusura di due stabilimenti in Italia e sono molti i dipendenti del noto marchio a vivere giorni di incertezza, i quali, dopo aver ricevuto dall’azienda in regalo gli ultimi esemplari della bambola Susanna Tutta Panna e i pupazzetti della mucca Carolina ancora conservati nel magazzino, hanno deciso di metterli all’asta su e-Bay e Kijiji. Gli articoli stanno ricevendo un successo insperato:  si va dai 10 euro per i singoli tagliandi delle raccolte punti agli oltre 100 per le bambole di Susanna. Insomma il vintage anni ’60 dell’Invernizzi sta letteralmente spopolando in rete e sono molti i nostalgici alla ricerca di uno dei personaggio di Carosello più amati. Intanto i lavoratori si preparano alla mobilitazione.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Parla l’ex di Carolina, la ragazza morta suicida a Novara

carolina-picchio

Parla l’ex fidanzato di Carolina Picchio, la quattordicenne che ha scelto di togliersi la vita perchè non sopportava più gli insulti e le umiliazioni. Il ragazzo, su cui grava l’accusa d’istigazione al suicidio e indagato dalla Procura del tribunale dei minorenni di Torino, ammette di averla insultata ma “le avevo chiesto scusa. Caro era forte, non avrei mai immaginato che la sua vita finisse così. E poi io a quella festa non c’ero”. Con lui altri cinque ragazzi, suoi amici, sono indagati per violenza sessuale di gruppo, detenzione e diffusione di materiale pedopornografico. Parla di “un rapporto ricco di sentimento e tenerezza, poi degenerato. il ragazzo, spiegando: ” Troppa instabilità, troppi contrasti. Se tornassi indietro eviterei di arrabbiarmi e di litigare fino a dirle parole offensive. Ma quel giorno l’ho insultata, anche se poi le avevo chiesto subito scusa e lei era stata contenta che fossi dispiaciuto”. E aggiunge: “Il mio maestro di tennis mi aveva rimproverato per aver perso il controllo e io mi sono scusato. La questione mi sembrava chiusa”. Cerca una giustificazione il giovane, mentre si rivolge alla famiglia di Carolina giurando “che da parte mia non c’è mai stata alcuna forma di persecuzione o di risentimento. Ho provato un dolore profondo. Non avevo capito, non avrei mai pensato a una fine così drammatica. Lei aveva sempre mostrato un carattere forte”. Ma per gli amici della ragazza le cose sono andate diversamente, secondo loro era stata umiliata e si era suicidata per la vergogna. Dieci giorni fa sono stati sequestrati gli iPhone e sono arrivati gli avvisi di garanzia, ma il messaggio si era già diffuso su Facebook poco dopo la morte della ragazza: lei si è uccisa perché quelli l’hanno denigrata. E l’ex fidanzato adesso accusa: “Non sono mai stato aggredito ma alcuni miei amici sì: hanno paura ancora adesso ad andare in giro. La compagnia di Carolina ci odia”. Il tutto era iniziato a novembre, quando, così le voci che giravano, qualcuno aveva filmato, durante una festa, Carolina ubriaca. L’ex, al riguardo, prende però le distanze: “Io non c’ero quella sera. Era una serata che organizzavamo spesso per mangiare una pizza nella casa di uno o dell’altro degli amici. Non so che cosa sia successo”. E sui video girati: “Non solo non li ho mai visti, ma non sono in grado di stabilire se fosse un unico filmato o più riprese effettuate da persone diverse. E che io sappia il video non è mai stato postato su Facebook”.

La morte di Carolina: 8 minorenni accusati d’istigazione al suicidio

carolina-tuttacronaca

La quattordicenne Carolina, a gennaio, è tornata a casa da una festa e, poco dopo, si è tolta la vita buttandosi da una finestra  della sua abitazione a Sant’Agabio, Novara. Nelle ore precedenti, nessuno degli amici aveva notato qualcosa di strano in lei, solare e forte come sempre. Ma dentro le covava qualcosa che non poteva più sopportare, provocata dall’esterno. All’epoca della tragedia si era parlato di bullismo e sfottò pesantissimi, avvenuti tramite social network, che avrebbero portato la ragazzina alla drammatica decisione. Poi è arrivata la decisione di indagare i minori, formalmente per effettuare una serie di attività investigative non ripetibili. E’ stato infatti affidato al Politecnico di Torino l’esame dell’iPhone della ragazza, per analizzarne il contenuto. Ora una svolta importante nell’inchiesta condotta dalla Procura dei Minori di Torino dal pm Valentina Sellaroli. A seguito delle indagini, ora, 0tto minorenni, tra i 15 ed i 17 anni, sono accusati, a vario titolo, di istigazione al suicidio e detenzione di materiale pedopornografico.

Andrea Casiraghi diventa papà!

andrea casiraghi-tuttacronaca

Andrea Casiraghi, primogenito della principessa Carolina di Monaco, e’ diventato papa’ per la prima volta. Lo ha annunciato il principato in un comunicato.

”Sua altezza reale la Principessa di Hannover e Vera Santo Domingo hanno la gioia di annunciare la nascita del loro nipotino nato il 21 marzo 2013. La mamma Tatiana Santo Domingo, e il bambino stanno bene”.

Anche questa è l’America!

topless carolina
Assurdo, inconcepibile e reale!
“E’ fatto divieto di esporre organi esterni sessuali o di escrezione incluso il capezzolo di esseri umani di sesso femminile”.
Non è una legge del XIX Secolo, è un disegno di legge proposto alla Camera del North Carolina per impedire alle donne di esporre in pubblico le proprie grazie, dopo la manifestazione del 26 agosto scorso quando una quarantina di donne “hanno osato” protestare in topless per chiedere la parità dei diritti. Non si è capito se è più grave un seno scoperto o la parità richiesta in ogni modo il repubblicano Rayne Brown ha dichiarato ”Può sembrare un’inezia ma è una questione sulla quale amministratori locali e poliziotti non hanno niente da ridere”. Effettivamente ha ragione, c’è solo da preoccuparsi!

Il disegno di legge prevede pene fino a 6 mesi di detenzione e dovrebbe fare ordine su una materia della quale si era occupata anche la Corte d’Appello dello Stato sostenendo che i seni non erano “parti private” delle donne.

La proposta, però, trova già la ferma opposizione delle donne. La Rappresentante democratica, Annie Mobley, membro della Commissione Giustizia del parlamento del North Carolina, è preoccupata che le donne, d’ora in avanti, vengano criminalizzate se si vestiranno in modo provocante.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: