Si dimette il Comandante della polizia municipale di Roma

buttarelli-marino-dimissioni-tuttacronaca

Un fulmine a ciel sereno per il sindaco Marino che questo pomeriggio ha ricevuto la lettera di dimissioni firmata dal Comandante generale del Corpo di Polizia di Roma Capitale, Carlo Buttarelli. Le motivazioni addotte nella lettera datata 7 luglio, il Comandante attribuisce la sua decisione a cause personali. Il sindaco di Roma ha commentato: “Ho immediatamente cercato il Comandante Buttarelli, per ringraziarlo del lavoro svolto. Nelle prossime ore assumero’ le conseguenti iniziative, nell’interesse dei cittadini e dello stesso Corpo di Polizia”. 

In realtà ci sarebbero stati nei giorni scorsi degli screzi tra Marino e Buttarelli.

A testimoniare la crisi, la pagina Facebook del numero uno della polizia municipale che, alcuni giorni fa, ha cambiato la sua immagine del profilo con un teschio con le carte della mano del morto.

La provocazione di Buttarelli sarebbe la conseguenza di un acceso confronto con il primo cittadino avvenuto giovedì.

Marino ha chiesto più volte, in questi giorni, l’ultima volta giovedì, di far partire i controlli antiabusivismo. Ma Buttarelli ha preso tempo: “Ho bisogno di trovare 300 vigili, non lo posso fare in un giorno”. Al che il sindaco non avrebbe reagito bene.

Marino, così, ha convocato Buttarelli e lo ha duramente criticato. E il comandante, la sera, ha cambiato la sua immagine sul suo profilo Facebook, esibendo  un teschio con le carte della mano del morto. Poi oggi la decisione di lasciare.

carlo-buttarelli-teschio-tuttacronaca

Annunci

Alessandro Pansa è capo della polizia!

alessandro_pansa-tuttacronaca

Chi è e da dove viene?

Un curriculum importante quello di Alessandro Pansa, nato a Eboli il 1951 (da non confondere con il direttore generale e finanziario del Gruppo Finmeccanica Alessandro Pansa figlio del noto giornalista Giampaolo Pansa), il nuovo capo della polizia, sostenuto e voluto da Angelino Alfano. Laureatosi all’università di Napoli nel 1975 entra in polizia e opera inizialmente in Calabria contro la criminalità organizzata e il terrorismo. Dal 1982 viene trasferito a Roma e svolge attività investigative contro il traffico di stupefacenti e si specializza anche nella criminalità economica internazionale e nazionale. Tra le attività investigative svolte ci sono numerose operazioni contro le organizzazioni mafiose e la cattura di latitanti pericolosi.E’ nominato poi prefetto nel 2000 e assume l’incarico di direttore centrale della polizia stradale, ferroviaria, postale, di frontiera. Dal 6 luglio al 31 dicembre 2007 ricopre anche l’incarico di Commissario di governo per l’emergenza rifiuti nella Regione Campania e dal 31 maggio 2008 anche di Commissario delegato per l’emergenza degli insediamenti di comunità nomadi nel territorio della regione Campania.

La decisione arriva dopo mesi di scontri tra Pd e Pdl. Il Pd che voleva Franco Gabrielli attuale capo della Protezione Civile e il Pdl che premeva per  il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro. Alla fine s’era creato l’impasse che ha lasciato la sede vacante per oltre due mesi. Anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano era intervenuto per cercare di sollecitare una decisione condivisa, che alla fine è arrivata su un nome proposto da Angelino Alfano e che ha trovato il Pd non contrario alla nomina.

E’ morto il Capo della Polizia, Antonio Manganelli

antonio manganelli-tuttacronaca

Antonio Manganelli, Capo della Polizia, si è spento oggi nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Roma, dove era ricoverato da oltre tre settimane dopo essere stato operato d’urgenza per l’asportazione di un edema cerebrale. Aveva 62 anni e da 2 combatteva contro il tumore che l’aveva colpito, il poliziotto nato ad Avellino che ha fatto carriera partendo dal basso e bruciando le tappe per meriti eccezionali. Si mette in luce appena trentenne risolvendo un difficile sequestro di persona a Firenza prima di approdare ala Criminalpol e trovarsi a collaborare, quarantenne, con Falcone e Borsellino, lottando con loro contro Cosa Nostra. Con De Gennaro, che l’ha voluto alla Criminalpol, lavora assieme alla Dia e poi allo Sco e diventa suo vice quando De Gennaro diventa Capo della Polizia. Dopo 7 anni, è il suo turno di occupare la poltrona più importante del Viminale, accompagnato dalla stima di tutte le forze di Polizia, di cui era paladino: “Quello che non va nel Paese ci ritorna come aggiunta di oneri. Tutti i problemi irrisolti diventano problemi della polizia”. Destra o Sinistra, Manganelli non ha mai fatto distinzioni, se ha difeso le intercettazioni come strumento d’indagine, non ha mai risparmiato frecciate sul peso “illegale” degli immigrati: «L’Italia? Una vergogna. Un indulto quotidiano. Tutti i giorni, quando arrestiamo qualcuno per uno dei reati di cosiddetta criminalità diffusa, scopriamo che quel qualcuno nell’ultimo semestre era stato già arrestato altre tre o quattro volte per lo stesso tipo di reato. Risultano stranieri il 30% degli autori di reato. Ma questa è una media che mi ricorda Trilussa, perchè a Palermo e Napoli l’incidenza degli immigrati è sul 4-5% dei reati, nel Nord-Est è sul 70%». Manganelli ha sempre difeso la sua istituzione, contro gli attacchi che potevano arrivare da più fronti, fosse il caso Ruby (“Se magistrati, giornalisti, o soggetti qualunque, ritengono di esprimere fatti non veri, noi saremo comunque al fianco dei funzionari di polizia che si esprimono per la tutela dei diritti del Paese”) o si trattasse della mano pesante dei poliziotti in piazza (“Già, il problema non sono i rifiuti per le strade ma le cariche della polizia… Si pone l’enfasi sul funzionario di polizia che ha ordinato la carica e non sul problema che sta dietro a tutto questo”). L’Italia viene così a perdere una delle poche persone, in posizione di potere, con dei valori, che credeva in quello che faceva, che vedeva la sua carica come una missione. L’uomo che ha condotto arresti importanti, portando avanti la crociata di Falcone e Borsellino.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: