Il calciomercato di giugno si decide in questi giorni: Inter e Napoli a lavoro su…

tuttacronaca-berhami-napoli-inter-

Rapporti già avviati anzi forse solo in attesa di essere formalizzati, anche se per la riapertura del calciomercato mancano mesi, ma i veri “affari” Inter e Napoli li hanno pianificati. Dopo aver portato in nerazzurro Campagnaro e aver trattato anche l’acquisto di Paolo Cannavaro, Walter Mazzarri ha chiesto al neopresidente Thohir di regalargli un altro giocatore con cui ha condiviso l’esperienza in azzurro: Valon Behrami. Centrocampista svizzero classe 1985 arrivato al Napoli nell’estate 2012 dalla Fiorentina, rappresenta il prototipo di recupera-palloni da piazzare davanti alla difesa che il tecnico toscano immagina per la sua Inter. Behrami è un giocatore importante per Benitez e la società partenopea ma non viene considerato incedibile; legato da un contratto fino al giugno 2017, il giocatore di origini kosovare ha una valutazione non inferiore ai 15 milioni di euro. Il recente sfogo su Twitter dopo il furto dell’automobile e le polemiche legate all’infortunio al piede che ha creato una guerra diplomatica tra il club e la Federcalcio svizzera sono situazioni che hanno contribuito ad incrininare il rapporto col giocatore e l’Inter spera di sfruttare questa situazione a proprio favore.

Annunci

“Cannavaro piglia una barca senza fattura,pagata a nero”, così De Laurentiis

de laurentiis-cannavaro-tuttacronaca

De Laurentiis e quelle chiacchiere con gli studenti della Luiss di Roma stanno facendo il giro del web. Il presidente del Napoli infatti si sarebbe lasciato andare a giudizi pesanti sul suo capitano Paolo Cannavaro, senza sapere che qualcuno lo stesse riprendendo. «Questo str***o di Cannavaro piglia una barca senza fattura, pagata a nero, porta Higuain a Capri e lo fa cadere pure sugli scogli».

Il presidente del Napoli ha risposto con un tweet dicendo che si trattava di un momento goliardico: “Mi sorprende che vengano prese seriamente battute fatte in un chiaro momento goliardico. Anche con Paolo ora mi sono fatto 4 risate”.

Cannavaro e l’addio al Napoli, cosa succede a gennaio?

cannavaro-addio-napoli-tuttacronaca

Anche il suo agente Gaetano Fedele lo ha confermato a Radio Kiss Kiss: Paolo Cannavaro a gennaio potrebbe dire addio al Napoli se Benitez continuerà a usarlo poco. Dopo l’esclusione con il Livorno sembra che l’attaccante abbia maturato la sua decisione.

Benitez è stato chiaro: “Cannavaro fuori? Scelta tecnica, nessun problema di altra natura. La coppia Fernandez-Britos mi sembrava quella giusta, la migliore, e sono soddisfatto di quanto ho visto”. E a microfoni spenti l’allenatore del Napoli ha spiegato che voleva provare Fernandez a destra, dopo che nell’ultima da titolare non aveva fatto benissimo a sinistra.

Sullo sfondo c’è la clausola del contratto del giocatore, che prevede un dimezzamento dello stipendio se non dovesse essere toccato un numero fissato di presenze. Situazione ai limiti, quindi, che porterà Cannavaro a chiedere la cessione, a meno che la società non intervenga con un rinnovo che elimini questa clausola.
Cannavaro intanto ha già ricevuto la chiamata di Mazzarri, che lo vuole all’Inter.

Tutti si sono dimenticati della sorella disabile di Morosini?

sorella-disabile-piermario-morosini-tuttacroanca

Fu la stessa Udinese Calcio ad assicurare il proprio contributo per bocca del presidente Giampaolo Pozzo e poi del capitano Totò Di Natale. “Ho immediatamente contattato i miei amici – dichiarò il calciatore, – ho mandato un messaggio a Cannavaro, ho sentito Tommasi dell’Aic e altri. Tutti si sono resi disponibili a darci una mano perché l’importante sarà essere vicini alla sorella di Piermario non solo per un giorno, ma per tutta la vita”.

La proposta di creare un vitalizio in favore di Maria Carla era arrivata poi, dal Livorno, ma, poi, era stato proprio il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi, che aveva deciso di prendersi personalmente l’incarico di provvedere al mantenimento di Maria Carla affermando “Ritengo sia mio dovere personale e quello dell’Atalanta prenderci cura per sempre di Maria Carla Morosini – spiegò Percassi attraverso una nota pubblicata sul sito del club nerazzurro – così come avrebbe fatto Piermario se la sua esistenza non fosse stata tragicamente stroncata. Maria Carla Morosini sarà per sempre parte della famiglia atalantina e non dovrà mai preoccuparsi di nulla”.

Oggi lo zio, Abramo Ferrari, secondo quanto scritto da TgCom, sarebbe l’unico a occuparsi della sorella del calciatore, tragicamente scomparso il 14 aprile 2012, che si trova ricoverata all’Istituto Palazzolo di Grumello del Monte. Maria Carla è affetta infatti da una grave disabilità psichica che le impedisce di provvedere a se stessa. Oltre al fratello Piermario, sono morti anche entrambi i genitori della ragazza e un terzo fratello.  

Aggiornamenti 18 luglio 16,20:

Nel pomeriggio è arrivata la nota ufficiale con la quale l’Atalanta precisa: “In relazione alle promesse fatte nei confronti di Maria Carla Morosini all’indomani della tragica scomparsa del fratello Piermario, Atalanta B.C. comunica di aver puntualmente adempiuto a quanto concordato direttamente con le persone che quotidianamente si occupano dell’assistenza della Sig.na Morosini. La Società, per scelta e per ragioni di riservatezza, non intende rendere noti i dettagli della propria contribuzione”

Messi contro Neymar: vince Lionel, ma il brasiliano fa gol da centrocampo

messi-neymar-tuttacronaca

Un incontro di beneficenza in sui le star erano Messi e Neymar. Stravince la squadra degli ‘Amici di Messi’, allenata da  Fabio Capello, per 8 a 5 contro  la formazione ‘Resto del mondo’, nella quale giocavano anche Cannavaro e Materazzi. Sia Messi sia Neymar – ora compagni di squadra nel Barcellona – hanno segnato due reti a testa, ma l’attaccante della Selecao, fresca vincitrice della Confederations Cup, ha sbagliato un rigore dopo aver segnato uno splendido gol da centrocampo.

Il calcio incontra la città… della scienza! Cannavaro torna in campo!

città della scienza-tuttacronaca

Il rogo che ha distrutto la Città della Scienza di Napoli lo scorso 4 marzo non lascia indifferente l’ex Pallone d’Oro e campione mondiale del 2006 Fabio Cannavaro, che nella città partenopea c’è nato ed ha iniziato a giocare. Come l’ex difensore della Juventus ha spiegato nel suo profilo Facebook: «La Città della Scienza è bruciata e noi giochiamo, per ricostruirla!» E aggiunge: «Ci sarà una partita al San Paolo una sera del mese di maggio con tanti amici che hanno giocato con me e contro di me». Appuntamento quindi con “Cannavaro e Friendds per la Città della Scienza” per un ultimo saluto al campione e un’avvincente partita. Lo sport, per fortuna, è anche questo!

Lo sport malato! Calcioscomesse -2 pti al Napoli, 6 mesi di squalifica a Cannavaro

Perchè vengono solo squalificati? Non è un reato che richiederebbe il carcere e una maxi multa?

Benvenuti in Italia!

Italy's Cannavaro reacts after he was injured during a training session at the Suedstadt stadium in Maria Enzersdorf

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: