La truffa shock dei rom: gettano i cani contro le auto per il risarcimento

rom-truffa-cani-randagi-tuttacronacaE’ sconvolgente la tecnica adottata dai nomadi che vivono nel campo sorto ad Acilia, nel Lazio, sotto il cavalcavia nei pressi del deposito dell’Ama. Come denuncia un comitato di abitanti della zona, che si è già rivolto alle forze dell’ordine, i rom prenderebbero uno dei tanti cani randagi che vivono nei loro insediamenti per poi scaraventarlo tra le ruote della prima auto che arriva, magari a velocità più sostenuta. Dopo di che fingono di essere sconvolti per l’accaduto e incolpano gli automobilisti di aver investito l’animale, chiedendo un immediato risarcimento in denaro. Imolaoggi, che riporta la notizia, spiega che il comitato ha lanciato anche l’Sos agli animalisti per mettere al sicuro almeno gli altri cani del campo rom. 

Feto morto in un campo nomadi: i carabinieri indagano

carabinieri-gazzella-tuttacronacaSono al lavoro i carabinieri dopo che un feto di circa sei mesi è stato trovato morto in un campo nomadi alla periferia di Bologna. I militari stanno effettuando degli accertamenti su una donna romena di 22 anni. Il cordone ombelicale sarebbe stato reciso dal compagno della ragazza, un romeno di 23 anni. I carabinieri sono al momento impegnati a sentire le persone presenti per capire se ci sono responsabilità per la morte del feto o se si tratti di un aborto spontaneo in condizioni precarie.

Rinaldo, il bimbo rom con le idee chiare: “io non rubo, da grande voglio insegnare”

bimbo-rom-tuttacronacaRinaldo, un bimbo di 10 anni che vive in un campo rom a Torino, ha scritto a scuola: “Qui molti fanni i ladri, rubano, io invece voglio fare l’insegnante da grande, per spiegare agli altri come si trova un lavoro”. Come spiega la madre del piccolo, loro arrivano dalla Romania e desiderano vivere in Italia. E a sua volta sottolinea che è meglio fare la lavavetri piuttosto che rubare. Scrive ancora Rinaldo: “Qui al campo molti vanno al grande magazzino a rubare, oppure rapinano borsette, telefonini”. Il ragazzino, racconta la madre Giulia, ha avuto il coraggio di dire al padre che “è meglio lavorare, andare ai semafori”. “Io da grande – continua Rinaldo – voglio lavorare, insegnare agli altri, per questo ho imparato a leggere e scrivere. Anche per prendere la patente”. “Noi rimaniamo qui finché il campo rom non viene rotto (evacuato e abbattuto), così posso continuare ad andare a scuola”, chiude Rinaldo.

Il leghista che propone il censimento dei Rom: “voglio sapere quanti rubano”

Campo-Rom-tuttacronacaIl segretario del Carroccio del comune di Azzano Decimo, Enzo Bortolotti, ha lanciato la consulta provinciale per i rom autocandidandosi a guidarla in occasione della serata dedicata al problema dei nomadi: “Prima proposta è il censimento dei rom in provincia di Pordenone, cosa che finora non è mai stata fatta. E sfido chiunque a dirmi che sono razzista se voglio sapere quanti sono quelli che rubano”. Bortolotti torna quindi su uno dei suoi cavalli di battaglia: l’idea del censimento l’aveva lanciata anche nel 2008 quando, in veste di segretario del Carroccio, aveva affidato l’incarico a Eligio Grizzo.

Rintracciata la madre di “Maria”, la bimba rom

maria_la_bimba_rom_rapita-tuttacronaca

Sarebbe stata rintracciata la madre della piccola “Maria”, la bimba bionda trovata in un campo rom. Si tratterebbe di una donna di 35 anni di nazionalità bulgara, Sasha Ruseva, la vera madre della piccola.  Secondo alcuni media locali la donna arrestata nella località bulgara di Gurkovo avrebbe avrebbe dato alla luce la bimba in un ospedale di Lamia, sempre in Grecia centrale, nel gennaio 2009. Poi la piccola sarebbe stata affidata alla coppia rom. Uno dei figli della Ruseva, come ha riferito la Tv di Stato bulgara, ha detto all’emittente che sua madre ha riconosciuto la piccola quando ha visto la sua immagine trasmessa dalla televisione. La madre si sarebbe giustificata così «Ho dato via mia figlia perché non avevamo da mangiare».

La “rom” bionda che accende le speranze di molte famiglie

maria-rom-tuttacronaca

Sono molte le famiglie che dopo la segnalazione di Maria, la bambina bionda ritrovata nel campo rom in Grecia, hanno sperato che possa essere la propria figlia scomparsa in fasce. sono frequenti nei luoghi di vacanza le scomparse dei bambini europei spesso appunto rapiti dai rom. Nel caso di Maria è entrata anche una storia di oltre 20 anni fa e a farsi avanti è Leighanna Needham, la sorella del piccolo Ben, che misteriosamente scomparse in Grecia, nell’isola di Kos, nel 1991, e di cui non si seppe più nulla. Ora è stato richiesto il test del Dna per vedere se Maria possa aver attinenza con quel bambino. “La storia di Maria ci ha dato grande speranza, – ha detto a Sky News, Leighanna – io e la mia famiglia abbiamo sempre pensato che Ben era stato rapito dagli zingari per il traffico di bambini o di adozioni illegali.

Bimba rapita dagli zingari nel 2009 ritrovata in un campo Rom in Grecia

bimba-rapita-grecia-tuttacronacaDegli agenti della polizia greca avevano visto, in un campo Rom nei pressi di Larissa, nella Grecia centrale, una bimba di quattro anni bionda e con gli occhi azzurri: insospettiti dal suo aspetto “nordico”, hanno fermato e interrogato i presunti genitori che, nelle loro dichiarazioni, si sono spesso contraddetti. In particolare, la confusione riguardava le modalità con le quali la piccola era giunta al campo. Il fatto ha insospettito ulteriormente la polizia che ha avviato delle indagini durante le quali si è scoperto che la coppia si era procurata un certificato di nascita legale della bambina presso l’anagrafe di municipio greco. A quel punto hanno preso il via le ricerche per rintracciare i genitori biologici della bimba, che è risultata esser stata rapita nel 2009. Per avere la conferma che non era figlia della coppia di zingari è stato effettuato il test del Dna. Al momento la piccola è affidata alle cure dell’organizzazione per l’assistenza all’infanzia «Hamogelou Tou Paidiou» (Il sorriso del bambino).

Sassaiola in campo rom a Milano, 3 arresti.

att_841510_0

Gorgo al Monticano (TV). Uomo ferisce giostraio in campo nomadi: arrestato

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: