Ma quali problemi italiani? Nel Pd c’è chi si preoccupa del campionato

arbitro_tuttacronacaE’ TMNews che riporta una nota del deputato Pd Marco Miccoli. Nel giorno in cui il nuovo governo chiederà la fiducia e mentre l’Italia affoga in una crisi che provoca sempre più tragedie familiari, il dem si dimostra preoccupato per la situazione del campionato e arriva a tirare in ballo Calciopoli nel lanciare un appello al neo premier Matteo Renzi: “Quello che sta succedendo nel campionato di calcio di serie A è davvero preoccupante”, scrive Miccoli, che prosegue: “Sembra di essere di fronte ad una nuova Calciopoli, con errori e favoritismi a raffica, da ultimo quelli verificatisi ieri nel derby di Torino. Per questo chiedo al nuovo presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi di verificare e garantire la trasparenza del massimo campionato italiano. Anche in presenza di tanti in Italia, ritengo che assicurare la correttezza del gioco più amato non possa che dare il segno di un Paese che cambia verso, dove viene premiato il merito e non le vecchie consorterie che speravamo aver scacciato e allontanato”.

Annunci

Bergomi torna su Calciopoli… Moggi risponde per le rime!

bergomi-calciopoli-tuttacronaca

Beppe Bergomi dai microfoni di sky in veste di commentatore torna sul caso Calciopoli e riaccende così il dibattito tra colpevolisti e innocentisti. L’ex interista ha infatti affermato: “Contro il Milan ho sempre vissuto le partite partendo alla pari, anche quando c’erano gli olandesi e Sacchi. Con la Juventus, invece, avevo sempre sensazioni strane, poi è venuta fuori Calciopoli, ma allora non capivo”. Bergomi alza i toni, ma c’è anche chi come l’ex dg della Juventus Luciano Moggi replica con durezza alle parole dello storico capitano dell’Inter: “Ci vogliamo dedicare oggi al malvezzo dell’ambiente calcistico, quello di spu***nare gli altri per giustificare i mancati successi della propria squadra o della squadra del cuore, come nel caso recente di Beppe Bergomi, il quale candidamente è andato a dichiarare: «Noi dell’Inter avvertivamo segnali particolari… poi è arrivata Calciopoli», come se i grandi distacchi dell’Inter dalla prima in classifica si verificassero solamente per effetto di “malcostume calcistico” e non per debolezza del proprio impianto. A testimonianza della poca attendibilità di quanto dichiarato da Bergomi basterebbe citare che l’Inter in questo campionato viaggia dietro alla Juve di ben 21 punti (visto il successo di ieri)… e Calciopoli è acqua passata. Giova al tempo stesso ricordare che Bergomi attualmente è pagato da Sky per fare l’opinionista e le telecronache e che come tale deve dimostrare imparzialità.”.

Moggi: “Galliani uno dei principali attori di calciopoli”

 

Luciano-Moggi-tuttacronacaL’ex dg della Juve attacca l’ad del Milan in occasione dell’inaugurazione del nuovo “Juventus Club Prato”: “Adriano Galliani è uno dei principali attori di un sistema che non è ancora davvero venuto fuori”. Moggi, dopo esser stato condannato anche in appello, continua a professarsi innocente: “Il secondo grado di giudizio è valso una riduzione della pena, tutto cadrà in terzo grado e allora qualcuno si farà male”. Non scorda però il comportamento del club bianconero tenuto nei suoi confronti: “Io sono anni che faccio le mie accuse ma nessuno mi ha mai querelato, è per questo che sono innocente-. A mettere nei guai me e Giraudo è stato l’avvocato della Juventus, Zaccone, non so se si vergognerà ma dovrebbe fare almeno pubblica ammenda. La faccenda di Paparesta chiuso nello spogliatoio? Era solo una battuta”. Infine una frecciata a Franco Baldini, suo grande accusatore: “Quando ha lasciato la Roma la squadra ha iniziato a vincere, ora che è andato al Tottenham la squadra ha iniziato a perdere”.

“La Juve dovrebbe riavere i due scudetti”: ecco perchè

Luciano-Moggi_tuttacronacaE’ prevista per il 17 dicembre la sentenza definitiva per Luciano Moggi nell’ambito del processo su Calciopoli e due giorni fa Maurilio Prioreschi, il suo avvocato, ha tenuto l’arriga difensiva per smontare tutti i capi d’accusa a carico del suo assistito. In seguito, nel corso della trasmissione Stile Juventus in onda su Radio Manà Sport, il legale è stato intervistato da Nicola De Bonis. Parlando ai microfoni, ha così avuto l’occasione di fare il punto della situazione ed ha spiegato che, nel suo discorso alla Corte, ha tentato di far comprendere come i campionati non fossero stati alterati e non vi sia prova del contrario. Per quel che riguarda i capi d’imputazione relativi ai match Udinese-Brescia e Milan-Juventus, in particolare, i conti sembrerebbero non tornare: secondo la sentenza di primo grado, ci sarebbero stati dei contatti tra le schede svizzere attribuite agli arbitri Dattilo e Bertini, ma dai tabulati emerge in realtà che il primo presunto contatto è avvenuto a novembre del 2004 ossia due mesi dopo la partita giocata a settembre dello stesso anno: come potrebbe dunque aver ricevuto indicazioni sui giocatori da ammonire come viene affermato nella sentenza? Parlando inoltre del processo di Napoli, sempre Prioreschi ha sottolineato che quando la giudice Casoria è stata processata davanti al Consiglio Superiore della Magistratura ha ammesso di aver subito delle pressioni da parte della Procura affinché si astenesse.

Certamente il clima napoletano dopo un’indagine di 2-3 anni fatta in quella maniera non era il posto ideale per tenere un processo, e poi Napoli non è il giudice competente, se si fosse fatto in un altro ambiente ci sarebbe stato un clima più sereno.

Il legale ha precisato anche che non ritiene impossibile che la Juventus torni in possesso dei due scudetti cancellati: se Moggi venisse assolto allora si potrebbe chiedere la revisione dei processi sportivi. E spiega:

La federazione avrebbe dovuto ridare gli scudetti dopo il primo grado della sentenza di Napoli e dopo l’archiviazione per prescrizione chiesta da Palazzi, ma abbiamo a che fare con una federazione che è una specie di setta, però la battaglia si potrebbe fare.

Il problema, tuttavia, risiede nel fatto che l’idea che la Juve abbia “rubato” i due scudetti sia ormai largamente diffusa dopo quanto riportato dalla stampa e che quindi non sarebbe facile ribaltare la situazione. Le critiche dell’avvocato, in particolare, si concentrano sul modo in cui sono state utilizzate le intercettazioni:

“Ci sono 8 telefonate intercettate che vanno dai 12 ai 66 secondi, ma non abbiamo trovato alcuna trascrizione, nonostante ci siano 170 mila telefonate registrate nel database con tanto di orario, data e numero”

Moggi ricorre alla Corte Europea dei Diritti Umani

moggi-tuttacronaca

Calciopoli approda alla Corte Europea dei Diritti  Umani. E’ stato l’ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi che ha presentato una serie di articoli contro le sanzioni che gli sono state inflitte alla giustizia sportiva, e confermate dai giudici nazionali. In particolare il legale ha spiegato in una nota che il ricorso si è reso necessario non solo per la gravità delle sanzioni inflittegli in violazione del principio di proporzionalità ai fatti contestati, ma anche perché tali sanzioni siano frutto della scelta delle autorità sportive e giudiziarie nazionali di non tutelare i diritti dell’esponente riconosciuti dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

Che foto abbina il Times ad un pezzo sulle partite truccate? Conte!

In un articolo apparso ieri sul famoso quotidiano inglese, riguardo 380 partite truccate in tutta Europa, capeggiava la foto dell’attuale allenatore della Juventus Antonio Conte, a significare che il Times ha assurto a simbolo di questo fenomeno di corruzione il c.t. bianconero. Conte è stato squalificato per 6 mesi nel periodo in cui ancora allenava il Siena ma questa “mossa” sembra mirata a rigettarlo nel vortice del ciclone. Ilgiornale.it ha rincarato la dose, affermando, nel riportare la notizia, “E gli juventini non se ne abbiano, il Times per definizione è «autorevole» e tali di conseguenza i suoi giornalisti. Pertanto se lo dicono loro…”. Questa netta presa di posizione ha indotto la Juventus a chiedere una sostituzione della foto in questione. Al momento l’immagine è stata sostituita con la foto della Champions League.

calcioscommesse

 

380 partite truccate in 15 Paesi! Questi i dati di Europol sul calcioscomesse!

425 indagati tra manager di club, giocatori, arbitri e criminali!

VIVA LO SPORT!

2775afce-c411-4935-8cb4-777538168892

Moggi non cerca l’immunità grazie alla candidatura: priorità è processo Calciopoli

Gli era stata offerta la candidatura dai Riformisti Italiani, ma non ha accettato.

Esulta Napoli per l’assoluzione… spunta la statuetta di Cannavaro!

BeFunky_Lomoart_3napoli

Calciopoli: Giraudo, ex a.d. Juve, condannato a 20 mesi.

CALCIOPOLI: FIGC RADIA MOGGI E GIRAUDO

Calcioscommesse: Procura chiede proroga

E’ tardi! E’ tardi! E’ tardi!

bianconiglio

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: