E’ la mela il marchio più noto al mondo: Apple e Google battono Coca-cola

apple-tuttacronacaLa rivoluzione è in atto e a palesarlo è la nuova classifica Interbrand: tra i cento marchi più noti al mondo, Apple sbaraglia la concorrenza. Al secondo posto Google. “Solo” al terzo Coca-cola. E’ la prima volta che il colosso dei soft drink viene scalzato dal vertice, sotto l’assalto di società riconducibili alla galassia dell’information technology. Seguono a ruota Ibm e Microsoft. Sono queste le cinque aziende con i marchi più forti al mondo. Dopo anni di predominio delle bollicine di Atalanta, ora il mondo dei consumatori dimostra quindi di volere altro: essere al passo con i tempi, ossia, con la tecnologia. Da sottolineare che la Apple è riuscita ad arrivare ai vertici come marchio più ricco (98,3 miliardi di dollari) e conosciuto al mondo anche senza Steve Jobs: a dimostrazione di quanto è stato fatto. Per trovare il primo marchio italiano dobbiamo scorrere le posizioni in classifica: alla 38 Gucci, alla 72 Prada, alla 98 Ferrari. A premiare la qualità, insomma.

Annunci

David Bowie, il menage a trois e le auto!

david-bowie-the - next-day- music- sex- alfa-romeo-spotify-youtube-tuttacronaca

«La notte prima delle nostre nozze l’abbiamo passata con una nostra amica», una confessione particolare quella di Angie Bowie, la moglie del cantante David . I due stavano per non arrivare in tempo il giorno del loro matrimonio, 19 marzo 1970 a causa di una notte molto movimentata, che la donna ricostruisce così:

«Siamo andati a cena  poi a casa sua e abbiamo fatto molto sesso vivace. Abbiamo fatto tardissimo e non siamo andati a dormire prima delle 3 o 4 di notte. Poi ci siamo svegliati in ritardo a Londra nord e dovevamo essere a Bromley alle 10 per sposarci. Siamo arrivati appena in tempo e siamo entrati barcollando dentro».

Mary Angela Barnett, il nome della donna da nubile, ammette che i menage a trois erano i favoriti del marito: «David stravedeva per le cose a tre, sia con uomini che con donne e io ci stavo».

L’ex modella ha rievocato anche il giorno in cui trovò in camera da letto il marito nudo con il frontman dei Rolling Stones, Mick Jagger. «Entrai in camera e David era lì, con tutti cuscini intorno. E dall’altra parte del letto spuntava una gamba di Mick. Dissi loro: avete passato una buona notte ragazzi?». I due, ha confessato Angie, avevano una vera e porpria ossessione l’uno per l’altro. E, anche quando capitava che finissero tutti e tre fra le lenzuola, «io mi ritrovavo quasi sempre a guardarli mentre facevano sesso».

Insomma tanto sesso , ma Bowie è anche Rock and Roll e quello che esce è uno degli album sicuramente più attesi, anche perchè i fans hanno dovuto attenderlo per 10 anni.  «The Next day» è un’autocitazione fra passato e futuro, un concetto caro all’Alfa Romeo che ha lanciato in collaborazione con la Sony una campagna di marketing sul web basata sulla «diffusione online di immagini appartenenti al nostro vissuto quotidiano, all’ ‘italianità’ ma anche all’essere ‘mittleuropei’, metropolitani. Immagini che per chi le guarda possono rappresentare situazioni, stati d’animo, punti di riferimento, luoghi oltre i quali proiettare se stessi: ognuno può vedere in ‘The NextDay'” un’occasione per ‘guardare oltre».

La protagonista è la nuova 4C, la coupé supersportiva appena presentata a Ginevra. «Alfa Romeo ha messo a disposizione del progetto di comunicazione alcune immagini della 4C che saranno visibili a rotazione con altri soggetti su portali generalisti e siti musicali, oltre che sui social di Alfa Romeo. Inoltre, la campagna inviterà gli utenti a creare immagini», spiegano da Torino. «Dalla metà degli anni Sessanta Bowie ha attraversato cinque decenni della musica rock reinventando continuamente il suo stile e la sua immagine senza snaturare la sua essenza. Non potevamo non sostenere il suo ritorno sulle scene, oggi che Alfa Romeo si presenta sul mercato con un modello completamente rinnovato ma allo stesso tempo coerente con ciò che il Brand da sempre rappresenta: stile italiano, prestazioni ed eccellenza tecnica finalizzata al massimo del piacere di guida in piena sicurezza» spiega Maurizio Spagnulo direttore della comunicazione di Alfa. Il tributo al «Duca Bianco» continuerà su «Spotify», il servizio di streaming online, con una play list speciale che contiene il nuovo album ma anche tutti i principali successi di Bowie.

Il nostro bozzolo personale!

Cocoon1-tuttacronaca

Si chiama Cocoon 1 ed è una sfera che nella sua chiusura regala protezione e solitudine ma allo stesso tempo essendo trasparente non isola del tutto. Può essere utilizzato al chiuso, all’aperto o addirittura galleggiare sull’acqua. Non è piccolissimo: ha un diametro di 180 cm e pesa 135 kg. Con vari sistemi di ancoraggio si può persino appendere al soffitto o ad un albero e si possono anche comporre varie unità insieme. Dotato di corrente wi-fi e un angolo cottura, costituisce veramente una piccola unità abitativa. Sarebbe piaciuto agli architetti radicali degli anni settanta!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Benvenuti al Google Store!

google-store

Volete un Nexus o un Chromebooks? Dal 2013 potrete acquistarli direttamente in negozio. Google ha deciso di aprire diversi negozi in tutte le maggiori città degli Usa. Così i milioni di fan dell’azienda di Mountain View avranno l’opportunita di toccare con mano prodotti, sinora disponibili solo online, nel sito di Googlestore. Per non parlare del settore del retail, del merchandise del brand, dalle magliette agli accessori per l’ufficio e i prodotti del marchio di Youtube.

Il cavallino rampante ha un “motore solido”!

SONY DSC

Il brand più forte del mondo è la Ferrari. A dirlo non sono soltanto i milioni di appassionati del marchio del Cavallino Rampante in tutto il mondo e i clienti che, anno dopo anno, continuano ad acquistare le vetture prodotte a Maranello bensì Brand Finance nell’annuale classifica redatta da una delle aziende leader mondiali nella valutazione dei marchi.

La top five del 2013 vede la Ferrari primeggiare davanti a marchi come Google, Coca-Cola, PwC ed Hermes in una classifica che comprende i primi cinquecento nomi di aziende più noti al mondo. Sebbene le dimensioni dell’azienda di Maranello non possano certamente essere comparabili in termini di ricavi in cifra assoluta con quelle di brand multinazionali, la classifica viene stilata prendendo in considerazione altri criteri quantitativi come il margine netto, il ricavo medio per cliente, la spesa in marketing e pubblicità ma anche parametri qualitativi come la simpatia suscitata e la fedeltà al marchio.

«E’ sempre un piacere essere in vetta ad una classifica e lo è ancora di più quando la concorrenza è rappresentata dalle aziende più note al mondo, a testimonianza che l’Italia, anche in un momento economico così difficile, è in grado di presentare realtà d’eccellenza – ha commentato il Presidente Luca di Montezemolo – Dietro questo riconoscimento ci sono prodotti eccezionali fatti da uomini e donne altrettanto eccezionali: a loro, che lo hanno reso possibile, va il mio ringraziamento»

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: