Bergamasco invaso dai serpenti?

pitone-reale-serpente-bergamasco-tuttacronaca

Cosa succede nel Bergamasco? Sicuramente qualcosa di strano se per la sesta volta da ottobre gli abitanti in provincia di Bergamo si trovano faccia a faccia con pitoni o boa. Cinque giorni fa era successo a una signora di Seriate che aveva trovato un boa constrictor sul terrazzo di casa, ora è toccato a una donna di Bonate Sopra che nella lavanderia di casa di è trovata faccia a faccia con un pitone reale. La signora è stata costretta a chiamare in aiuto due amiche e con la pala il grosso serpente è stato messo in una scatola e poi consegnato ai Vigili del Fuoco. La Forestale sospetta che questi animali siano stati acquistati da piccoli, per fare un regalo ai figli, e poi l’animale cresce e l’estate arriva e questi elementi sono spesso alla base dell’abbandono del rettile. In fondo siamo tutti pronti a commuoverci di fronte a un cagnolino o a un gattino abbandonato, ma chi adotterebbe un pitone o un boa costrictor adulto?

Annunci

Il boa che terrorizza gli inquilini! Il water diventa pericoloso

boa-tuttacronaca

E’ caccia al boa di due metri e mezzo che è da sabato mattina è considerato scomparso dall’abitazione del proprio padrone. Il boa è fuggito da un water poco prima dell’ora di pranzo. Tra le ipotesi vi è la possibilità che si sia perso nelle fognature della città o che possa trovarsi nei condotti idraulici dello stabile e da lì l’animale potrebbe trovare una via di fuga attraverso i water di altri appartamenti. La scomparsa del boa ha seminato quindi il panico tra gli inquilini del palazzo situato alla periferia Ovest di Milano, in via Puricelli.

L’animale però non è pericoloso come più volte ha ribadito il Corpo forestale, anzi al momento si teme per la sua incolumità e soprattutto si ritiene che possa già essere morto. Il panico però non si placa da quando un uomo ha avvisato la polizia con una telefonata nella giornata di sabato: «Ho alcuni serpenti, li stavo sistemando, il boa era in una teca provvisoria. È fuggito, si è infilato in bagno, non ho fatto in tempo a bloccarlo». Partono le squadre di emergenza e insieme ai Vigili del Fuoco arriva la Forestale che controlla i documenti del proprietario, il quale risulta pienamente in regola con tutti gli adempimenti. Arrivano anche i tecnici del settore delle fognature del Comune e fanno un’ispezione, ma del boa nessuna traccia.

Arrivano anche le rassicurazioni da parte dell’erpetologo del Museo di storia naturale di Milano, Stefano Scali, che cerca di tranquillizzare gli inquilini ormai in preda al terrore puro: «ritengo improbabile che se è finito nelle fogne possa sopravvivere a lungo. Questi animali sono abituati ai climi tropicali. Sotto terra, nelle fogne, trovano cibo, ma freddo e umidità impediscono persino la digestione. Hanno bisogno di mettersi al sole, scaldarsi, cacciare. Un boa di quelle dimensioni si può spostare per brevi tratti, ma non c’è alcun motivo di allarme. Per quanto grosso, è innocuo; al massimo può mordere, ma procurando solo una ferita superficiale».Alla fine si decide di sospendere le ricerche… in caso di avvistamento o ritrovamento allora si provvederà a intervenire. La paura intanto fra gli inquilini resta e il bagno diventa per tutti un luogo inquietante.   

ORLANDO E IL SUO BOA ROSA!

orlando-sicilia-palermo-boa-rosa-gay-tuttacronaca

Fuori programma alla presentazione del Palermo Pride 2013, al teatro Massimo: durante la conferenza stampa del sindaco Leoluca Orlando, il pioniere palermitano delle nozze gay, Massimo Milani, gli si è avvicinato e gli ha avvolto intorno alle spalle un boa di struzzo fucsia, il colore simbolo del Pride. Il sindaco ha accolto il dono di buon grado e ha continuato a parlare con un look davvero insolito. Accanto a lui, divertita, Maria Grazia Cucinotta, testimonial della manifestazione che a giugno trasformerà Palermo nella capitale nazionale gay.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le scarpe di sangue… che vergogna, Beyoncé!

beyoncè- scarpe-shoes- tuttacronaca
La cantante avrebbe acquistato un paio di Isabel Marant fatte appositamente personalizzare dall’azienda americana Perfectly Made Kicks (PMK) utilizzando pelle di anaconda, struzzo, coccodrillo, razza e cuoio. Secondo quanto riportato dal Daily Mail, inoltre, sembra che per questi tipi di lavorazione gli animali vengano anche scuoiati vivi, per questo le calzature sono state definite “scarpe di sangue”.
Caduta di stile anche per il marito Jay-Z che ha mostrato sul suo blog le sue nuove calzature realizzate con alligatore, boa, pitone, lucertola e soprattutto elefante.
Immediata è scattata la polemica in rete tra animalisti e anche tra i sostenitori della coppia. L’azienda si è difesa sostenendo che «tutte le pelli utilizzate per le scarpe provengono da un rivenditore autorizzato di New York e nessun elefante è stato picchiato, ferito o ucciso nella lavorazione delle Brooklyn Zoo».

Rettili a guardia della dose!

boa_coca

Nessuno poteva pensare che un indagine partita da alcuni esposti di residenti al centro storico di Lucca portasse a un boa e un pitone. Eppure è quello che hanno trovato i poliziotti quando si sono trovati i due animali a guardia della ‘coca’. Gli accertamenti hanno portato all’arresto di tre persone, il bidello di una scuola e due marocchini, per spaccio. In una perquisizione la polizia ha anche ritrovato in una teca protetta dai rettili, mezzo etto di cocaina, marijuana e cartucce.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: