Lutto nel mondo del calcio: addio a Eusebio, O Pantera Negra

eusebio-calciatore-morto-tuttacronacaPotenza, tecnica e notevoli qualità acrobatiche. Erano queste le caratteristiche di Eusebio da Silva Ferreira, ex giocatore del Benfica, considerato il calciatore portoghese più forte della storia. Eusebio, conosciuto anche come O Pantera Negra, si è spento all’età di 71 anni. Nato il 25 gennaio 1942 in Mozambico, all’epoca colonia portoghese, deve la passione per il calcio al padre, centravanti del Ferroviario. Nel 1960 l’attacccante venne aggregato alla rosa della prima squadra del Benfica di Bela Guttmann, squadra con la quale, due anni dopo, giocando come centravanti titolare, vinse la la seconda consecutiva Coppa dei Campioni: segnò una doppietta nel 5-3 finale. Eusebio giocò anche con la Nazionale portoghese raggiungendo, nel 1966, il terzo posto ai mondiali d’Inghilterra. Nel corso della sua carriera O Pantera Negra vinse undici titoli nazionali, sette volte capocannoniere, due volte Scarpa d’oro (1968 e 1973), una volta Pallone d’oro (1965) oltre alla Coppa dei Campioni del 1962. Trascorse gli ultimi anni della sua carriera in America. Nel 2008, in suo onore, è stata istituita l’Eusébio Cup.

Annunci

De Ceglie dice no al Sunderland! Vuole restare alla Juve

Paolo-De-Ceglie-juve-tuttacronacaE’ un no! Paolo De Ceglie, stando alle indiscrezioni che GoalItalia riporta, ha rifiutato anche l’offerta dei dirigenti inglesi del Sunderland, dopo aver declinato quelle di Torino e Sampdoria. Il laterale valdostano ha ritenuto che la proposta del club di Di Canio non fosse remunerativamente appropriata trattandosi dello stesso ingaggio che percepisce attualmente dal club bianconero (1.5 mln di euro più bonus). De Ceglie si è così fatto forte di un contratto siglato l’anno scorso con Marotta e che durerà fino al 2017 ed avrebbe chiesto un incontro chiarificatore con la società. Sembra infatti intenzionato a giocarsi le proprie carte nella squadra di Antonio Conte.

Tempo di saluti in casa bianconera?

deceglie-juventus-tuttacronacaPotrebbe chiudersi già nella tarda serata di oggi, o al più tardi domani, la trattativa tra la Juventus e il Sunderland per Paolo De Ceglie: sono infatti arrivati in Italia gli emissari inglesi interessati al laterale sinistro valdostano che non rientra più nei piani di Conte. Stando a quanto riporta Tuttosport, inoltre, il club bianconero avrebbe ricevuto ieri un’offerta del Benfica per Luca Marrone. Non è la prima squadra blasonata a interessarsi al jolly che non riesce a trovare una collocazione nelle idee del ct. Marotta potrebbe lasciarlo partire senza problemi, qualora i portoghesi mettessero sul piatto 10 milioni di euro cash.

Prepartita con cheerleader e il San Paolo le festeggia con i fuochi d’artificio

cheeleaders-di-fuorigrotta-tuttacronaca

Nel prepartita  tra Napoli e Benfica le protagoniste sono le cheerleaders di Fuorigrotta. Le ragazze, proprio come su un campo da football americano o prima di una gara di basket hanno eseguito una coreografia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per loro si tratta dell’esordio assoluto davanti al pubblico del Napoli, che per l’occasione è stato anche omaggiato con fuochi d’artificio e con le note del nuovo inno azzurro, cantato da Valentina Stella. Stasera è anche l’esordio di Gonzalo Higuain, nuovo idolo dei tifosi azzurri, orfani di Cavani.

Le selezioni per le  cheerleaders erano iniziate un mese fa:

 

Il Chelsea batte il Benfica 2-1: l’Europa League va ai Blues

Chelsea-europe league-tuttacronaca

Sono i Blues ad alzare al cielo la coppa dopo la finale di Europa League contro il Benfica e può esser fiero di sè Benitez: per lui settimo premio in bachecha che si somma, tra gli altri, al trofeo Champions dell’anno scorso, sempre ottenuto con i ragazzi del Chelsea. Un bel modo di salutare una panchina che sta per cedere a Mourinho. Per il Benfica, all’opposto, dopo la settima finale persa, s’inizia a temere che la “maledizione” lanciata da Bela Guttman nel ’62, “Non vincerete più una finale per altri 100 anni”, si stia avverando, soprattutto se si considera la sconfitta nello scontro contro il Porto dello scorso finesettimana. Ancora una volta viene infatti beffata nel recupero, quando al 92′ Ivanovic sigla di testa la rete della vittoria. I ragazzi di Jesus probabilmente non si meritavano un simile risultato, dopo che per 90′ hanno dominato l’incontro contro una squadra remissiva.

All’Amsterdam Arena il primo tempo si è concluso a reti inviolate e, nella ripresa, è il Chelsea a sbloccare il risultato al 60′ con Torres, servito da Cech, che scappa Luisao e salta Moraes in uscita. 0-1.

Dopo soli 8′ Cardozo, su rigore, annulla il vantaggio. 1-1.

Fatali sono gli ultimi minuti, quando il Chelsea mette in campo la sua esperienza e, con sangue freddo, si aggiudica l’incontro diventando la quarta squadra, assieme a Ajax, Bayern e Juventus a vincere Coppa dei Campioni, Coppa UEFA/Europa League e Coppa delle Coppe.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: