Paura in Kenya: si minacciano nuovi attacchi

Shabaab-kenya-tuttacronacaPaura in Kenya dove ancora non ha avuto fine l’orrore dell’attacco al centro commerciale Westgate di Nairobi da parte degli integralisti islamici somali Shabaab. Ora un loro portavoce ha minacciato nuovi blitz nello stato africano. “Noi lanciamo un avvertimento al governo keniano e a tutti coloro che lo sostengono, se vogliono la pace che lascino il nostro territorio”, ha detto in un messaggio web.

Elliot: a soli 4 anni, affronta un terrorista al Westgate

Elliot-Prior-tuttacronacaSi nascondeva in una cella frigorifera di un supermarket al Westgate Mall, a Nairobi, il piccolo Elliot Prior, di soli 4 anni. Con lui la madre Amber, la sorellina di 6 anni Amelia e un altro ragazzo. Speravano si sfuggire all’orrore ma uno dei fondamentalisti li ha trovati e ha sparato un colpo contro la donna, che stava tentando la fuga. Il piccolo, coraggioso Elliot, ha affrontato a quel punto chi aveva ferito la madre alla gamba dicendogli: “Sei un uomo cattivo”. Nel frattempo Amber lo supplicava di lasciarli andare. A quel punto il terrorista, come la madre di Elliot ha raccontato al Daily Mail, ha notato l’accento francese e le ha chiesto di convertirsi all’Islam. “Io ho cercato di essere gentile e disponibile e io gli ho risposto che lo avrei fatto”. Così il musulmano ha regalato due barrette di Mars ai due bimbi e li ha lasciati andare, concludendo: “Per favore dimenticatemi, noi non siamo dei mostri”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il bimbo che risveglia la mamma dal coma con la sua voce

madre-risveglia-coma-tuttacronacaE’ il Daily Mail che racconta la storia di Zhang Rongxiang e del suo piccolo Qinbao, madre e figlio che vivono nella contea di Shuyang, in Cina. La donna, dopo essere stata coinvolta in un drammatico incidente stradale, è entrata in coma. I medici temevano non si sarebbe più svegliata, ma già un primo miracolo venne a verificarsi. Rongxiang era infatti incinta all’epoca e il bimbo che portava in grembo era ancora vivo. Poteva farcela. Gao Dejin, il marito, l’ha accudita personalmente fino a quando il piccolo Qinbao, tramite parto cesareo, è venuto alla luce. Per tre anni il bimbo ha vegliato quella madre che vedeva sempre “dormire” fino a quando, un bel giorno, proprio come i principi delle favole non è riuscito a risvegliarla facendole sentire la sua voce. La donna sarebbe dal coma a maggio grazie alla costante presenza del suo bambino, che tutt’ora non si allontana mai da lei. Rongxiang è in grado di deglutire autonomamente, ma non può masticare il cibo. Anche in questo l’aiuta Qinbao: mastica il cibo per lei e poi, teneramente, la imbocca, come fanno gli uccellini con i suoi piccoli.

In triciclo sull’autostrada, a 8 anni pedala nel traffico

brasile-tuttacronaca-bimbo-triciclo-autostrada

Un triciclo in autostrada e a bordo un bambino di 8 anni. Succede a  Cidade Nova a Rio De Janeiro ed è il quotidiano brasiliano Globo, a diffonderlo in rete. I servizi sociali della metropoli brasiliana stanno cercando di rintracciare i genitori con lo scopo di allertare loro sui rischi che ha corso il figlio.

Bimbo gioca con il fuoco e la casa va in fiamme.

bimbo-solo-in-casa-accendino-tuttacronaca

 3 anni e solo in casa, a Mestre. La mamma era fuori, prima ha accompagnato il figlio più grande a scuola e poi si è recata a un colloquio di lavoro. Il bimbo ha trovato un accendino e ha dato fuoco alla scatola dei giochi. I vicini hanno dato immediatamente l’allarme e sono arrivati i soccorsi. Il bambino è stato sottoposto anche ad accertamenti in ospedale dopo essere stato esposto al fumo. La madre è stata denunciata per abbandono di minore.

Il bimbo di 5 anni che scrive lettere per creare un mondo migliore

TOBY-LITTLE-WRITING-tuttacronacaCreare un’organizzazione per ottenere dei fondi e finanziare le persone in difficoltà. Certo non semplice come impresa. Eppure c’è chi c’è riuscito. Lui è Toby Little e la particolarità è che si tratta di un bambino di soli 5 anni. Come ha fatto? Ha scritto una lettera da spedire ai 193 Paesi membri dell’Onu. Il piccolo di Sheffield ha proseguito con il suo impegno con determinazione e coraggio, riuscendo anche a ottenere risposta alle sue richieste. Attraverso l’ente ShelterBox e le donazioni che sta pian piano ricevendo, Toby spera di poter girare una cifra in beneficenza.  Al momento, sono 86 le risposte che ha ricevuto mentre il sito Writingtotheworld.com e l’omonima pagina Facebook, aggiornata continuamente dalla madre Sabine, monitorano la situazione.  “La missione è partita all’inizio del 2013, dopo che a scuola aveva ricevuto il compito di scrivere una lettera”, spiega la madre all’Huffington Post Uk. “A maggio Toby ha portato a casa un libro dal titolo “Letter to New Zealand”, ed è proprio da lì che ha deciso di iniziare”. Il prossimo passo di Toby? “Visitare tutti e 193 i Paesi”, scherza la mamma Sabine.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Maglietta scandalo di un bambino di 3 anni: sono una bomba

bimbo_3anni_jihad-choc-tuttacronaca

Dopo lo shock, le polemiche e lo scandalo la madre e il fratello maggiore del bambino di tre anni che si era presentato alla scuola materna con una maglietta con la scritta “io sono una bomba” e “Jihad, nato l’11 settembre” sono stati condannati al carcere dal tribunale di Nimes, nel sud della Francia.

La t-shirt era stata regalata al bambino dallo zio, che si è difeso parlando di un scherzo di cattivo gusto: «non ci avevo trovato niente di male – aveva provato a spiegare – la frase “sono una bomba” è usata da tutti. Quanto a Jihad, nato l’11 settembre, si tratta davvero del suo nome e della sua data di nascita».

Transgender rimane incinto e mette al mondo un figlio.

uomo-incinto-transgender-tuttacronaca

Transgender tedesco, nato con organi genitali femminili e che si è sottoposto a lunghe cure ormonali per diventare uomo, è rimasto incinto e ha dato alla luce un bambino. L’uomo si era sottoposto a inseminazione artificiale da parte di un donatore anonimo. Si tratta del primo transgender che in Europa mette al mondo un figlio. L’uomo ha deciso di partorire in casa assistito da  un’ostetrica in modo da non essere identificato in ospedale come madre, ma come padre. Il bambino è nato a marzo.

Muore un bimbo di 6 anni: si sospetta si possa trattare di un caso di malaria

malaria-bambino-tuttacronacaLo scorso venerdì è morto all’ospedale Maggiore di Novara un bambino di soli 6 anni, originario del Vercellese. Il piccolo era rientrato in Italia da alcuni giorni dopo una vacanza di due mesi trascorsa in Africa, in Guinea Equatoriale, nella casa del nonno. Il bambino è poi stato colto da febbre alta, problemi respiratori e difficoltà a deglutire. Ora si sospetta un caso di malaria e il medico legale ha disposto l’autopsia per accertarlo. Era prevista per oggi, ma è stata rimandata perchè la famiglia ha richiesto la nomina di un perito tecnico di parte. La data del funerale verrà stabilita solo in seguito all’autopsia.

Il neonato picchiato a Palermo: per lui arriva un benefattore anonimo

neonato-picchiato-benefattore-tuttacronacaNessuno si è offerto per adottare il piccolo Giorgio, il bimbo palermitano destinato a rimanere sordo e cieco a causa delle percosse inflittegli dai genitori. Il bimbo era stato ricoverato a Ferragosto e di lui hanno chiesto informazioni solo un paio di professionisti e la titolare di un’associazione umanitaria, anche se nessuno ha avanzato richiesta di affidamento. Però, stando al “Corriere della Sera”, ora sarebbe apparso un anonimo benefattore milanese disposto a occuparsi di tutte le spese per le cure e il mantenimento del piccolo. Giorgio Trizzino, direttore sanitario dell’ospedale dei bambini di Palermo, ha spiegato: “Mi ha detto che provvederà da oggi per tutta la vita di Giorgio al suo mantenimento. Pronto a trasferirlo a Milano. Offrendo quanto serve per la riabilitazione e per tutte le cure necessarie a una struttura pubblica o privata”. E’ la stessa persone che, in passato, ha assicurato in forma anonima cure costose e coperto spese per bisognosi e senzatetto. I genitori, privati della patria potestà e con il divieto assoluto di avvicinarsi all’ospedale, sono nel frattempo indagati per tentato omicidio ma liberi.

La mamma si distrae e lui imbocca la porta: fuga a lieto fine di un bimbo di 2 anni

bimbo-2anni-fuggito-tuttacronacaA soli due anni approfitta della distrazione momentanea della madre, andata prima in bagno e poi occupata ad accudire gli altri due figlioletti, per aprire la porta, scendere le scale e uscire di casa. Il piccolo, che vive a Padova in zona Prato della Valle, è stato poi intercettato da un passante mentre camminava tranquillamente sotto i portici. Si era allontanato si di circa 150 metri prima che un medico padovano lo accompagnasse alla vicina stazione dei carabinieri. Nel frattempo la madre era scesa in strada a cercarlo, inutilmente. I militari hanno poi provveduto a restituirle il piccolo fuggitivo.

Shock nello shock: a strappare gli occhi al bambino è stata la zia?

bibnbin-eyes-zia-strappa-occhi-a-bambino-tuttacronaca

Qualche giorno fa la Cina e la comunità internazionale erano rimaste shoccate quando si era appresa la notizia che erano stati strappati gli a un bambino di 6 anni. Oggi c’è un ulteriore shock, perchè sembrerebbe che a strappare gli occhi al bambino sia stata la zia,  Zhang Huiying, la moglie del fratello del padre del bimbo, che quattro giorni dopo si è suicidata gettandosi in un pozzo. Secondo la polizia sugli abiti della zia sarebbe stato rilevato il dna del bimbo. Se i fatti fossero confermati, si escluderebbe quindi il rapimento da parte di una fantomatica trafficante di organi: il crimine sarebbe riconducibile in famiglia. Ignote al momento le motivazioni del gesto.

 

Il “padre aquila” fa volare il figlio di 5 anni da solo: è record

bimbo-pilota-ereo-cina-tuttacronacaHe Yede, soprannominato Duoduo, è un bimbo cinese di soli cinque anni che, sabato 31 agosto, è entrato nel Guinness dei primati dopo aver sorvolato il Bejing Wildlife Park nel distretto di Daixing per poi fare ritorno all’aerodromo da cui era decollato, da solo, a bordo di un aereo leggero. Il piccolo ha volato per 35 minuti percorrendo 30 km: a volerlo il padre, He Liesheng, già balzato agli onori delle cronache per altre imprese che hanno visto protagonista suo figlio. Già l’anno scorso si era attirato critiche da ogni parte del mondo perchè, adducendo motivi educativi, aveva costretto il piccolo a correre con addosso solo gli slip a New York, in mezzo alla neve e con una temperatura di -13°. L’uomo si definì allora “padre aquila” e spiegò di essere intenzionato a dare al figlio un’educazione severa per temprarlo.

Non solo: obbligò il figlio a seguirlo sil monte Fuji, che era chiuso al pubblico, senza nè attrezzatura nè cibo per issare un cartello che inneggiava alla sovranità cinese sulle isole Diaoyu/Senkaku, contese con il Giappone. Entrambi furono recuperati dai ranger quando si trovavano a 3500 metri.  In seguito, obbligò Doudou a navigare da solo su un dinghy. Alcuni avvocati hanno detto che il volo in solitario del bambino potrebbe far incappare il padre in problemi penali: il piccolo non aveva infatti l’autorizzazione per volare.

Genitori indagati per tentato omicidio: avrebbero picchiato un neonato

neonato-picchiato-palermo-tuttacronacaRespingono le accuse di aver  picchiato il loro figlio di appena tre mesi un padre e una madre che sono indagati dalla procura per tentato omicidio. Era il 14 agosto quando il piccolo venne portato in ospedale dai genitori con le braccine, le gambe e la testa fratturate. Stando agli adulti, si sarebbe ferito cadendo mentre tentava di “gattonare”. Ma all’ospedale Di Cristina di Palermo i medici hanno capito che il neonato, ora ricoverato in rianimazione e che rischia di perdere la vista e l’udito, era stato picchiato. Dopo che i sanitari hanno accertato che il piccolo era stato vittima di “sindrome di maltrattamento”, il tribunale dei minori lo ha inserito nella lista dei bambini da adottare. Il padre e la madre sono entrambi disoccupati e la donna ha raccontato ai carabinieri di essere depressa. “Spesso è mio marito ad occuparsi di nostro figlio, ma anche lui soffre di depressione e forse per farlo stare zitto lo ha picchiato”, ha riferito ai militari. Dagli esami del sangue a cui sono stati sottoposti non risulta nessuna assunzione di alcol e droghe. Stando ai medici, il neonato era stato picchiato anche in passato: lo dimostrerebbero le fratture ormai ricomposte evidenziate dagli esami radiografici.

Follia cinese: donna rapisce un bambino e gli strappa gli occhi

binbin-tuttacronaca-occhi-

Una normale passeggiata di una famiglia che si trasforma in una tragedia. Il figlio, Binbin di sei anni, si allontana di qualche metro e viene rapito, i genitori non hanno il tempo di accorgersi di nulla. Una donna lo introduce a forza su un veicolo e gli dice “Se non piangi non ti farò alcun male”. Ma la donna invece il male glielo fa: lo droga e gli strappa gli organi con ferri non sterilizzati. Quella donna sarebbe secondo le ipotesi o una trafficante d’organi di professione o una malata di mente. Inizia così l’inferno di Binbin.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Cina si mobilita e sono decine di migliaia i commenti comparsi online a favore del bambino e della sua famiglia: è partita anche una raccolta fondi per pagare le sue spese mediche, che si preannunciano molto alte anche se il bambino non ha alcuna possibilità di tornare a vedere. Le autorità della provincia settentrionale dello Shanxi hanno offerto una taglia da 100mila yuan (circa 12mila euro) per chi aiuterà a ritrovarla. In Cina le cornee sono molto richieste in Cina e possono essere estratte da qualunque corpo a qualsiasi età. La polizia di Linfen, località di origine del bambino, ha chiarito che gli occhi sono stati ritrovati con le cornee al loro posto. E’ probabile che l’autrice di questa terribile violenza li abbia buttati via per il timore di essere catturata.

 

Bambina di 10 anni accusata di presunto stupro a un bimbo di 4

giocare-dottore-tuttacronaca

“Non si trattava che di un gioco, forse inappropriato, ma non è mai accaduto che un bambino di dieci anni fosse accusato di stupro aggravato”. Queste le parole del legale della famiglia della bambina accusata  diviolenza sessuale aggravata nei confronti diun bimbo di 4 anni, mentre “giocavano al dottore”. Testimone di quello strano “gioco” un vicino di casa che ha poi chiamato la mamma del bambino. La piccola, che sarà giudicata a ottobre, intanto ha passato quattro giorni in un centro di detenzione per minori nella contea di Harris, in Texas.

Bimbo di 8 anni uccide la nonna dopo aver giocato con un videogame

bimbo-uccide-nonna-tuttacronacaIn Louisiana, negli Stati Uniti, giovedì scorso un bimbo di 8 anni ha sparato alla nonna 90enne uccidendola. Inizialmente il ragazzo aveva dichiarato che si era trattato di un incidente mentre stava giocando con l’arma da fuoco. Solo nelle ultime ore le autorità hanno accertato che il bambino ha aperto il fuoco di proposito, sparando alla testa della donna mentre questa guardava la televisione. Pochi minuti prima dell’uccisione, stava giocando a Grand Theft Auto IV con la Playstation, un popolare videogame che negli Stati Uniti è sconsigliato ai minori di 17 anni. Il bambino non rischia alcuna accusa penale perchè la legge della Louisiana esenta i minori di 10 anni da responsabilià penali.

La fecondazione assistita diventa low cost!

fecondazione_assistita_low-cost-tuttacronaca

Un gruppo di medici della fondazione belga no profit “The walking egg”, dopo 30 anni di esperienza e 5 milioni di bimbi nati, si è proposto una sfida: abbattere i costi della fecondazione assistita. Il gruppo mira a passare dai 3mila euro a i 200 euro. Secondo  l’Organizzazione mondiale della sanità, 180 milioni di coppie non riescono a soddisfare il desiderio di avere un figlio. Ma oggi quasi due procreazioni assistite su tre avvengono in Europa, Stati Uniti o Canada. Nei paesi in via di sviluppo il problema dell’infertilità invece resta, i costi sono troppo alti: in particolare hanno un costo elevato i farmaci  per la stimolazione ovarica somministrati alle donne e sono troppo di lusso le cliniche in cui è possibile sottoporsi a una procreazione assistita

Ma chi è il medico che ha pensato a combattere l’infertilità?

Il metodo è nato grazie a Jonathan Van Blerkom dell’università del Colorado è l’esperto di fertilità che ha ideato il metodo da 200 euro. “La fecondazione in vitro viene presentata come una procedura complicata. In realtà l’embrione appena formato non ha grandi esigenze”.

Con la tecnica economica sono già nati 14 bambini. Una prima fase del trial iniziato nel 2012 ha coinvolto 35 coppie, 23 delle quali (65,7%) hanno ottenuto un embrione vitale. Le gravidanze iniziate sono state 7 (30,4%). Il primo bambino “low cost” è nato il 7 novembre 2012: un maschio di 3 chili e mezzo. Quindi, concludono soddisfatti i medici del Genk Institute, spendendo poco si ottengono risultati per nulla inferiori ai laboratori di lusso.

Ma come avviene la fecondazione assistita low cost?

Per la stimolazione ormonale si somministrano pillole assai più blande rispetto ai medicinali iniettati normalmente nelle cliniche dei paesi occidentali.

L’ovulazione viene seguita con un normale apparecchio a ultrasuoni. La provetta in cui avviene la fecondazione, e dove per due o tre giorni viene incubato l’embrione, viene mantenuta a ph costante con una sorta di “digestivo”: il trucco di cui Van Blerkom va forse più orgoglioso. Un tubicino infatti inietta anidride carbonica nella provetta. E il gas viene ottenuto da una banale reazione chimica fra acido citrico e bicarbonato di sodio, mescolati in una seconda provetta.

Nelle cliniche più costose, questo processo è gestito da incubatori, filtri, gas medicali e apparecchi per il monitoraggio delle condizioni chimiche che arrivano a costare alcune decine di migliaia di euro. Per quanto riguarda la scelta dell’embrione da impiantare, le cliniche occidentali hanno un vastissimo (e carissimo) campionario di apparecchi che fotografano, scannerizzano, analizzano l’embrione in ogni dettaglio. Ombelet e Van Blerkom si accontentano invece di un normale microscopio.

Tutto è pronto e lo staff medico ha già la valigia pronta. Quale sarà il primo paese africano che vorrà ospitarli?

Quel 12enne travolto e ucciso da un romeno senza patente

matteo battaglia-tuttacronaca-suv

Matteo Battaglia aveva 12 anni ed è stato ucciso da un suv guidato da un operaio romeno di 26 anni a cui era stata sospesa la patente perché, nei mesi scorsi, era risultato positivo all’alcoltest. Il bambino stava sistemando delle cassette di frutta e verdura davanti al negozio dei nonni sulla strada statale 106 a Sellia Marina (Catanzaro), quando il suv, è piombato come un razzo all’ingresso dell’esercizio commerciale centrando il bambino che non ha avuto scampo. La folle corsa del mezzo, che ha travolto il tendone del negozio, si è arrestata solo a poche decine di metri di distanza, all’altezza di un bivio che conduce nella frazione di Calabricata, nello scontro con un’altra vettura in attesa di immettersi sulla statale.

Oltre a uccidere il 12enne il romeno ha causato anche un altro ferito: l’altro automobilista che ha riportato seri danni ed è attualmente in coma farmacologico anche se non dovrebbe essere in pericolo di vita. Il conducente del suv è stato ricoverato con una ferita alla spalla.   

Sempre secondo quanto accertato dai militari non sarebbe chiara al momento la proprietà del fuoristrada che risulta essere in una fase di passaggio dal concessionario all’acquirente. Intanto, gli investigatori dell’Arma attendono i risultati degli esami emato-chimici cui il giovane romeno è stato sottoposto. La tragica morte del piccolo Matteo, figlio di un carabiniere, ha destato impressione e sconcerto nella comunità di Sellia Marina.  

Lite per l’affitto: 28enne getta bimbo di pochi mesi dalle scale

lite-affitto-tuttacronaca

Mercoledì sera, attorno le 21, si è sfiorata la tragedia in via Bezzecca, a Padova, a seguito di un violento diverbio tra i proprietari italiani di un appartamento e i loro affittuari nigeriani. Nel corso della lite, iniziata a causa di un ritardo nel pagamento degli affitti, il figlio 28enne dei padroni di casa, affetto da schizofrenia, ha perso il controllo e, afferrato il bimbo degli inquilini africani nato nel 2012, l’ha lanciato sulla rampa delle scale. Il piccolo, che è stato trasportato d’urgenza in ospedale dopo un volo di un paio di metri dal quale è uscito illeso, se la caverà con due giorni di prognosi. Il 28enne, invece, è stato identificato dai carabinieri intervenuti e ricoverato in psichiatria. Visto il suo quadro clinico deficitario, nei suoi confronti non è stato preso alcun provvedimento penale.

Bimbo soffoca per alcuni istanti dopo aver ingoiato una polpetta: è grave

polpetta-ikea-tuttacronacaStava consumando il pasto con la sua famiglia nel ristorante dell’Ikea di Bari un bambino molisano di soli tre anni che, dopo aver ingoiato una polpetta di carne, non riusciva più a respirare. I soccorritori del 118 l’hanno condotto nella rianimazione dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII dove ora il piccolo, che risiede a Campobasso, è ora ricoverato in prognosi riservata.

“Mamma, il leone abbaia”, scoperta truffa allo zoo cinese

mastino tibetano-tuttacronaca-cina-leone-zoo

“Mamma, il leone abbaia”, questa la frase di un bimbo di 6 anni che ha fatto scoprire la truffa allo zoo cinese di   Luohe, nella Cina centrale. Nella gabbia riservata al re della foresta non c’era un leone ma un cane: un mastino tibetano la cui caratteristica è proprio quella di avere una criniera simile a quella dei leoni. La notizia è stata riportata dal quotidiano cinese Dongfang Ribao.

Questo slideshow richiede JavaScript.

”Mettere un cane al posto di un leone significa prendere in giro i visitatori”, ha protestato la mamma del bambino. La direzione dello zoo si è scusata e come prima cosa ha cambiato la scritta sulla gabbia, ora l’inganno è svelato e il cane può tornare a fare il cane, per il leone si dovrà attendere…

Amici animali: i canguri che salvano la vita a un bimbo di 7 anni

canguri-salvano-bimbo-tuttacronacaSi trovava con la famiglia al Deep Creek Conservation Park, a sud di Adelaide, il piccolo Simon Kruger. Il bambino, di soli 7 anni, si è allontanato dagli altri durante un pic nic e si è perso nella boscaglia. Si è trovato così lontano da casa per quasi 24 ore, da solo e al freddo senza essere attrezzato per dormire all’aperto in una zona in cui la temperatura scende bruscamente la notte. Inutili le ricerche della squadra di soccorso che non è riuscita a rintracciarlo durante il giorno e Simon si è ritrovato a tracorrere la notte con un canguro, che lo ha protetto e riscaldato permettendogli di sopravvivere. E’ stato solo durante la notte che il bambino ha sentito la gente chiamare il suo nome ed è stato tratto in salvo con un elicottero. “Sto bene, ho dormito sotto un albero e c’erano canguri”, ha raccontato a 7 News. “Penso che Dio ha mandato un canguro per tenerlo caldo,” ha detto il padre.

Neonato annegato nel fiume… la Cina si scandalizza e si mobilita

bambino cinese-annegato-tuttacronaca

La Cina non vuole più vedere queste immagini, la Cina non vuole più la violenza sui minori, soprattutto sui neonati incolpevoli. E’ il Daily Mail a proporre l’ennesima immagine raccapricciante, di un bambino/a abbandonato in un fiume della Cina, nella zona a sud est del Paese. Sono scandalizzati gli utenti cinesi per la fotografia del bambino morto annegato, lasciato “galleggiare” per giorni. Probabilmente la morte è legata alla politica del figlio unico, in vigore in Cina dal 1979 e che obbliga ogni famiglia ad avere un solo bambino. E se questo nasce femmina, spesso viene abbandonata al proprio destino perché non può dare una mano nei campi, oppure i problemi sono legati ad altre esigenze, ma nessuno ha più voglia di tollerare questi atti criminali. Ora si sta cercando di risalire all’identità del neonato e dei suoi genitori.

Resti umani in spiaggia a Gallipoli

resti-umani-sabbia-gallipoli-tuttacronaca

Potrebbero essere di un neonato o di un bimbo i resti umani trovati sulla spiaggia pubblica di Gallipoli. Si tratterebbe di resti di uno scheletro che è stato rinvenuto da una bagnante che si era sdraiata, ma sentendo qualcosa di rigido sotto la sabbia ha voluto approfondire di cosa si trattasse e ha scoperto dei resti umani. Immediatamente è intervenuta la polizia, il pm di Lecce Stefania Mininni, e il medico legale Alberto Tortorella. Già si annunciano tempi lunghi e numerosi esami per cercare di risalire a chi possano appartenere tali resti. 

 

Bimbo di 3 anni mette la mano nel tritacarne: è grave!

bambino-avambraccio-bimbo-indiano-bolzano-tuttacronaca

E’ grave il bambino, di origini indiane, di 3 anni che oggi nel retrobottega del negozio dei genitori che confezionano e vendono kebab ha infilato il braccio nel tritacarne. L’incidente è avvenuto a Lutago, in provincia di Bolzano. E’ stato il padre a precipitarsi in soccorso del figlio, ma ben presto l’uomo si è reso conto che la situazione non era gestibile, così ha chiamato immediatamente la Croce bianca della Valle Aurina.  La Croce bianca ha rintracciato il medico d’urgenza e ha mobilitato anche i vigili del fuoco di Lutago. Valutando la situazione, hanno deciso di smontare per quanto fosse possibile il macchinario. Alcuni pezzi però non è stato possibile rimuoverli e si è preferito chiamare un elicottero per far salire a bordo il piccolo con il braccio ancora prigioniero del tritacarne. L’elisoccorso è diretto a  Innsbruck, alla Clinica universitaria specializzata in interventi di chirurgia degli arti. Insieme al bambino è andata la madre e si spera di salvare l’arto o comunque di riuscire a limitare i danni.

 

Gaffe di William? Sua moglie è principessa o duchessa?

william-kate-royal-baby-tuttacronaca

Giallo al Buckingham Palace  e grande imbarazzo tra i membri della famiglia reale dopo che è stato fatto circolare il certificato di nascita di George Luis Alexander. Sul documento infatti c’è scritto che l’occupazione della madre del piccolo è “principessa del Regno Unito”. Il daily News non ha tardato a muovere i primi passi e a ricordare che Kate è “solo” la  “duchessa di Cambridge”. I funzionari si sono affrettati a dire che Kate è anche principessa, in quanto ha preso il titolo sposando William nel 2011.

 

Bimbo di 3 anni investito da un auto: grave!

bimbo-investito-strada-campobasso-tuttacronaca

E’ ricoverato in condizioni molto gravi nell’ospedale di Foggia, dove è stato trasferito, un bimbo di 3 anni di Petacciato (Campobasso), travolto in pieno da un automobilista mentre si trovava ai margini di una strada del centro per attraversare. Il piccolo era in compagnia di un bambino più grande che oltre allo spavento ha riportato qualche graffio.

Kate Middleton nella top ten delle donne meglio vestite dell’anno

-1kate-eleganza-tuttacronacaPer il quarto anno consecutivo, la duchessa Kate Middleton è entrata nella top ten delle donne meglio vestite dell’anno stilata da Vanity Fair. Continua dunque a far tendenza la neo mamma, il cui abito a pois indossato nel giorno della presentazione ufficiale del principino George all’uscita dell’ospedale St Mary di Londra è già diventato un must, andando a ruba nella boutique di Séraphine della capitale e nel negozio online. Ad essere premiato, in particolar modo, il mix di capi firmati e low cost che contraddistingue le scelte della duchessa nelle occasioni ufficiali. La corona dell’eleganza è andata all’attrice di Django Unchained Kerry Washington, conquistata grazie alle scelte sul red carpet di Oscar e Golden Globe. Ad uscire dalla classifica, inaspettatamente, la first lady americana Michelle Obama. Tra gli uomini Vanity ha scelto Justin Timberlake, campione di ricercatezza e gusto nell’abbigliamento.

Bimbo cade nella vasca delle tartarughe: gravissimo.

bambino-vasca-tartarughe-brescia-tuttacronaca

Ha solo 10 mesi il bambino che è caduto nella vasca delle tartarughe, scavata in giardino, in una palazzina di Calcinato (Bs). I genitori, originari del Senegal, quando si sono accorti che il bambino era in acqua lo hanno immediatamente soccorso, ma il piccolo era già in arresto cardiaco. Immediato l’arrivo dell’eliambulanza del 118 e il medico, con un vero e proprio salvataggio che ha del miracoloso, è riuscito ha far riprendere al bimbo il battito cardiaco. Ora è ricoverato nell’ospedale di Brescia, dove sta ancora lottando tra la vita e la morte. Sul posto anche i carabinieri di Desenzano e di Calcinato per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

 

Bimbo di 4 anni muore di fame e di botte: accusati la madre e il patrigno

daniel_pelka_tuttacronacaAveva solo 4 anni il piccolo Daniel Pelka, morto per denutrazione e botte. Sono stati i medici a rilevare che, al momento della morte, il bimbo si trovava nello stato delle vittime dei campi di concentramento per via degli stenti ai quali era stato costretto negli ultimi mesi. A Birmingham è in corso il processo che vede incriminati la madre 27enne, Magdelena Luczak, e il patrigno, il 33enne Mariusz Krezolek. Stando a quanto ricostruisce l’accusa i due, entrambi polacchi, avrebbero imprigionato Daniel nella sua stanza, privando la porta della maniglia e costringendolo a mangiare solo sale. Sempre secondo l’accusa, sarebbero gli sms ritrovati sui cellulari della coppia a dimostrare la loro colpevolezza. In un messaggio che risale al febbraio 2012 si legge: “è momentaneamente incosciente dopo che l’ho quasi annegato. Ora sono tranquilla”. Dal cellulare dell’uomo è stato invece spedito: “chiudilo in una stanza, così avrai un po’ di tranquillità e mi aspetterai”. A prima della morte del piccolo risale invece l’ultimo sms in cui si parla della necessità di non chiamare la polizia per evitare problemi. I medici, nel visitare il corpo di Daniel, si sono accorti che aveva 24 diverse ferite, sia interne sia esterne come traumi a testa, tronco, arti, oltre a bruciature sul cuoio capelluto. Anche l’indice di massa corporea era molto basso e lo stesso dicasi per il suo tono muscolare. Stando agli esperti di gastroenterologia, inoltre, Daniel era molto emaciato, probabilmente a causa di un insufficiente apporto calorico. Stando alle condizioni del piccolo corpo, Daniel doveva aver smesso di mangiare da almeno sette mesi. E’ sempre stata l’accusa a recuperare la cronologia del computer della coppia riscontrando tracce di ricerche tipo “quando un bambino smette di rispondere” o “curare un paziente in coma”. I due accusati hanno ammesso di aver maltrattato Daniel ma non di averlo ucciso.

Shock alla tv pakistana: presentatore regala bebè a coppia sterile

amir-liaqat-bebè-tuttacronaca

Durante il mese sacro del Ramadan un noto presentatore televisivo pachistano, il 41enne Amir Liaqat, considerato una sorta di  “Pippo Baudo”,  ha  “regalato” un neonato abbandonato nella spazzatura a una coppia sterile.  Liaqat, che in passato è stato anche un politico ed è un ex ministro per gli Affari religiosi, da sempre punta a far audience attraverso situazioni sensazionalistiche, ma forse questa volta ha davvero esagerato anche se le intenzioni erano delle migliori.

Durante un programma-contenitore che si chiama Amaan Ramzan (“Ramadan di pace”) e che va in onda tutti i pomeriggi con talk-show e quiz a premi, Liquat ha mostrato ai telespettatori una neonata su uno scintillante cuscino rosso spiegando che era stata abbandonata in una discarica e che grazie a una organizzazione non governativa aveva trovato nuovi genitori.

Il bebè era stato portato in studio da Muhammad Ramzan Chhipa, un attivista che è a capo di un’associazione che porta lo stesso nome e che ha un programma per l’affidamento di orfani. La bambina, a cui il presentatore ha messo il nome di Zainab, è stata poi “regalata” a una coppia che da anni vorrebbe dei bambini.

Ma in un paese in cui l’abbandono dei neonati è altissimo, soprattutto per mantenere il buon nome della famiglia, può rappresentare davvero un crimine “regalare” a una coppia che lo desidera quel figlio che mai ha potuto avere?

Un pittbull senza guinzaglio e museruola morde un bimbo

pittbull-feroce-bimbo-tuttacronaca

Ha appena 5 anni la vittima del bittbull che ieri a in località lido Riccio di Ortona, nel chietino, è stato azzannato alla gamba dal cane che, secondo l’agenzia Adnkronos, girava indisturbato senza guinzaglio né museruola. Il padre del bimbo ha denunciato il fatto ai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Ortona.

Il principe Harry promette: farà divertire il royal baby

Prince-Harry-royalbaby-tuttacronacaHa fatto una promessa il principe Harry: il suo ruolo sarà quello di far divertire il royal baby. Ma, oltre a parlare dell’emozione di avere un nuovo arrivato in famiglia, si è anche offerto come babysitter: “Spero che mio fratello sappia che costo molto come babysitter”, ha detto il reale scherzando. Il primo incontro tra Harry e il neonato principe George si è tenuto mercoledì scorso a Kensington Palace e tra i due, ha raccontato, si è subito stabilito un certo ‘feeling’. Come ha sottolineato, con qualche ironia, più di un giornale britannico, la speranza è che Harry non porti sulla cattiva strada il nipotino visto che le sue bravate in passato hanno causato qualche grattacapo alla famiglia reale.

Il nuovo tifoso dell’Aston Villa è… il royal baby!

royalbaby-astonvilla-tuttacronacaTra le tante iniziative clamorose per i festeggiamenti in onore del royal baby, in campo sportivo sicuramente quella che più colpisce è l’idea dell’Aston Villa, il club di Birmingham che annovera tra i suoi tifosi anche il principe William. La società ha infatti regalato all’erede al trono una mini divisa ufficiale dei Villans con la scritta “HRH” (acronimo per “his royal highness”, “sua altezza reale”) e il numero uno, ma anche un ciuccio e anche delle ciabattine con il logo della squadra. E non poteva mancare un biglietto: “Congratulazioni al duca e alla duchessa di Cambridge. È venuto al mondo un nuovo tifoso dell’Aston Villa”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il royal baby ha un nome: George Alexander Louis

royal-baby-nome-tuttacronacaE’ stato annunciato oggi il nome del piccolo principe di Cambridge, nato ieri a Londra: si chiama George Alexander Louis. Nel frattempo, in Inghilterra impazzano i gadget e ora arriveranno anche le porcellane reali che celebrano la nascita dell’erede al trono. La produzione dei pezzi commemorativi, infatti, era rimasta ferma in attesa di conoscere il nome del figlio di William e Kate. Verranno realizzati dalla Royal Collection Trust, fondazione a scopo benefico dei reali, nella stessa ditta inglese che ha prodotto i souvenir ufficiali del matrimonio di William e Kate nel 2011.

Kate e William raggianti con il loro primogenito!

royal_boy_kate_william-tuttacronacaHanno lasciato la Lindo Wing Kate e Willia,, reggendo in braccio il figlioletto mato ieri pomeriggio al St. Mary’s Hospital di Londra. All’uscita una folla di sudditi ha salutato il piccolo principe che al momento non ha ancora un nome. I genitori hanno mostrato il bambino alla folla per pochi minuti, poi il duca di Cambridge ha portato il figlio in auto per allontanarsi, non prima di aver dichiarato: “Per fortuna ha le labbra di Kate”. La neomamma, arrossendo, ha risposto: “No, no, no, non sono sicura che sia così”. Il bebè è stato salutato con un boato dai suoi sudditi, al quale è stato presentato per la prima volta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il royal baby “è proprio bellissimo”… e le cascate del Niagara si tingono per lui

cascate_niagara_blu_tuttacronacaAnche dall’altra parte dell’Oceano si festeggia la nascita del royal baby. Anche le famose cascate del Niagara si sono unite alle celebrazioni e, grazie a un sistema d’illuminazione creato appositamente per l’occasione, si sono tinte d’azzurro. La prima volta che le loro acque furono illuminate risale al 1860, in concomitanda con la visita di Albert Edward, il principe di Wales che divenne Re Eduard VII.

A Londra, intanto, sia i genitori di Kate che il principe Carlo in compagnia della moglie Camilla, hanno fatto visita al nipote. Carole Middleton ha riferito che il bambino “è proprio bellissimo” e i genitori del bebè “stanno favolosamente”. Carlo ha invece dichiarato che il piccolo “È meraviglioso, lo vedrete tra poco”. Nel frattempo, all’esterno, la folla attende. Migliaia di persone che, incuranti dell’afa e del rischio acquazzone, aspettano davanti alla Lindo Wing di Londra che escano William e Kate per mostrare a tutti il royal baby. La presenza delle forze di polizia è aumentata rispetto a ieri, quando c’era stata la lunga attesa nelle ore del travaglio della duchessa. Non è chiaro quando usciranno i duchi di Cambridge ma la gente continua ad attendere con pazienza. Quasi tutta la via è stata transennata in attesa che altre persone arrivino per questo momento storico. Vengono distribuite bandierine britanniche a tutti e ci si prepara per una nuova festa anche se il rischio pioggia è molto forte.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il royal baby… si chiama Filippo Giorgio?

royal-baby-nome-tuttacronacaE’ toto-nome in Inghilterra, con i sudditi di Sua Maestà che scommettono su come si chiamerà l’erede al trono. Sembra però che in Italia sia già pronta l’indiscrezione: il figlio dei duchi di Cambridge, il Principe William e Kate Middleton, si chiamerà Filippo Giorgio (Philip George). La notizia in esclusiva la dà Social Channel riportando quanto riferito da fonti di Buckingham Palace. Intanto una nota del Buckingham Palace rivela ai cittadini inglesi che “il padre, la madre e il bambino stanno tutti bene”.

In onore del Royal Baby… il Sun si ri-battezza!

theson-royalbaby-tuttacronacaE’ terminata l’attesa che sembrava infinita, a causa anche dell’errore sulla data prevista per la nascita del royal baby, atteso dai medici per il 19 ma da media e popolazione fin dal 13 luglio. Ieri pomeriggio l’erede al trono è venuto al mondo e, in onore della sua nascita, il tabloid “The Sun” si è “ri-battezzato”: nella sua testata si legge infatti “The Son” (il figlio, ndr.), Nell’edizione odierna, il giornale è uscito con la prima pagina dedicata al lieto evento, con tanto di foto del certificato di nascita rilasciato dall’ospedale.

Royal Baby: IT’S A BOY!

royal-baby-boyE’ nato alle 16.24, le 17.24 ora italiana, il tanto atteso Royal Baby: è un maschietto! Il figlio di William e Kate pesa otto libbre e 6 once, poco meno di 4 kg. A renderlo noto Kensington Palace. Kate e il figlio, il cui nome verrà comunicato “a tempo debito”, “stanno bene” e resteranno in clinica almeno fino a domani, secondo quanto riferiscono fonti di palazzo. Ora a migliaia attendono che la notizia sia portata a palazzo ma appena la notizia è stata resa nota la folla riunita all’esterno della Lindo Wing di Londra ha iniziato a gridare “viva il royal baby”. Il piccolo è terzo in ordine di successione al trono, mentre lo zio Harry è passato alla quarta linea.

L’erede è il terzo pronipote della regina, il primo nipote di Carlo d’inghilterra, e un giorno sarà re del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Re di Antigua e Barbuda, Australia, Bahamas, Barbados, Belize, Canada, Grenada, Giamaica, Nuova Zelanda, Papua Nuova Guinea, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, Isole Salomone, Santa Lucia e Tuvalu. Capo del Commonwealth e governatore supremo della Chiesa d’Inghilterra, comandante in capo delle forze armate e signore dell’Isola di Man.

Il royal baby è nato… su Wikipedia!

royal-baby-wiki-tuttacronacaDopo la lunga attesta questa mattina la certezza: la Duchessa di Cambridge è entrata in travaglio. Questa mattina Kate e William si sono recati all’ospedale St. Mary e il fermento ormai è alle stelle. Ma in Wikipedia… il Royal Baby è già nato! Infatti la pagina a lui/lei dedicata è già online e recita: “La nascita del primo figlio del Duca e della Duchessa di Cambridge è attesa tra luglio e agosto 2013. La mattina del 22 luglio è stato annunciato che per la Duchessa ha avuto inizio il travaglio”. E’ quanto si legge alla voce “Child of the Duke and Duchess of Cambridge”.

Royal baby: Kate ha iniziato il travaglio

kate-travaglio-tuttacronacaE’ iniziato il travaglio di Kate Middleton. La duchessa di Cambridge, insieme al marito William, si è infatti recata al St. Mary’s Hospital per il parto del royal baby. E’ stata la Bbc la prima a riferirlo, poi la notizia è stata diffusa dal portavoce reale. Il ricovero è avvenuto intorno alle 6:30 ora di Londra (le 7:30 circa in Italia) e, stando alla Bbc, è ora probabile che dalle mura dell’ospedale di Paddington non uscirà alcuna notizia fino a che il parto non sarà avvenuto. Il portavoce reale ha dichiarato che la duchessa è stata “ammessa questa mattina nell’ospedale essendo nella fase iniziale del travaglio” dopo essersi recata in ospedale “in macchina da Kensington Palace accompagnata dal Duca di Cambrigde”.

Royal baby: la Regina pronta per le vacanze, lo conoscerà al rientro

elisabettaII-vacanze-tuttacronacaLa Regina Elisabetta è determinata: manterrà i suoi piani per le vacanze, il che equivale a partire per Balmoral, in Scozia, entro la fine della settimana. Questo significa che se il tanto atteso royal baby non sarà nato per allora “l’incontro con la sovrana dovrà essere rimandato, anche fino a ottobre”. E’ il Sunday Express a renderlo noto, citando fonti di palazzo: “Non credo che ci sarà alcun cambiamento nei piani, perchè comporta un’enorme organizzazione con precisi programmi di viaggio anche per la corte quando sua maestà si muove”, ha confermato un portavoce della regina al giornale. Spiegata così l'”impazienza” trapelata dalle parole della stessa sovrana quando la scorsa settimana aveva di fatto “esortato” il bebè reale a venire al mondo in fretta perchè, appunto, le vacanze sono alle porte. Del resto sembra anche che la coppia di futuri genitori non abbia in programma di recarsi in Scozia quindi il primo incontro tra la regina e l’erede al trono potrebbe non avvenire prima di ottobre.

Royal baby: sbagliate le date? C’è chi inganna l’attesa con una nailart su misura!

royal-baby-attesa-tuttacronacaIl Daily Telegraph pubblica la notizia in prima pagina: un ritardo normale potrebbe far nascere il royal baby tra una settimana o addirittura fino al 2 agosto, considerando un ritardo normale. Sì, perchè la data che i sanitari del St. Mary’s Hospital avevano in realtà previsto che il parto sarebbe avvenuto il 19 luglio e non il 13, come tutti eravamo stati indotti a credere. Insomma, l’attesa sembra debba potrarsi ancora. Ma non tutti concordano: secondo Sky News e il Daily Express, Kate e William hanno lasciato la casa dei genitori di lei nel Berkshire e sarebbero tornati ieri sera a Londra, nel loro appartamento a Kensington Palace, a soli 5 minuti dall’ospedale St. Mary. Un viaggio che potrebbe indurre a pensare che le doglie siano imminenti. Ma come ha fatto il Telegraph a scoprire la vera data (anche se delle indiscrezioni  al riguardo erano già state riportate)? Un cronista ha parlato con il personale della struttura scoprendo così che a tutti era stato dato ordine di restare completamente astemi, in modo da essere pronti a dare il meglio per assistere Kate e il Regno Unito ad avere un nuovo erede, “per un mese intero prima del 19 luglio”. Quindi se il il royal baby fosse giaà nato… sarebbe stato in anticipo! Come si è giunti allora a concludere che il 13 era la data X? Buckingham Palace, nel suo unico comunicato ufficiale sul parto, aveva detto che era previsto per “mid-July”, ovvero intorno alla metà di luglio. Un’indiscrezione puntò sul 13 e quello è stato preso come giorno fatidico. Insomma, se ancora c’è da aspettare, un modo per ingannare il tempo bisogna pur trovarlo. Un’utente di Youtube ha trovato un modo: creare una nailart proprio dedicata al lieto evento. Spopolerà il video?

Bimbo abbandonato in auto: i genitori vanno a fare shopping

bimbo-abbandonato-auto-tuttacronaca“Correte, c’è un bambino piccolo chiuso in una macchina, da solo senza i genitori”: recitava così la prima di molte telefonate giunte al Comando della Polizia locale di Jesolo (VE) martedì sera. A chiamare, una donna che usciva dal centro commerciale “I giardini di Jesolo”, in via Piave Vecchio e ha sentito il pianto del piccolo. Il bimbo di 5 mesi, seduto nel suo seggiolino, alternava momenti in cui piangeva ad altri in cui dormiva nella vettura con tutti i finestrini completamente chiusi, dov’è rimasto da solo per circa un’ora. I vigili sono prontamente intervenuti e stavano procedendo ad aprire con la forza il veicolo quando sono arrivati i genitori, lui R.Z., di 29 anni, lei V.Z., di 31, entrambi svizzeri. La madre ha provveduto ad aprire e prendere in braccio il figlio. I due sono stati denunciati per abbandono di minori e rischiano fino a cinque anni di carcere. La famiglia era giunta in Italia in vacanza, con una vecchia Renault Scenic. La donna ha riferito che l’aveva lasciato in auto perché il bambino dormiva e così, assieme al marito e all’altro figlio, avevano deciso di andare a fare acquisti al centro commerciale.

Il royal baby sarà del segno del leone? Si susseguono le ipotesi

royal-baby-tuttacronaca

Depistaggio dei giornalisti da parte della Casa Reale? Sono molte le voci che si susseguono in queste ore: i bookmakers affermano che il tempo per il parto sia agli sgoccioli mentre altri dichiarano che Kate si trovi ancora nella casa paterna, contraddicendo così le novità che volevano che la duchessa fosse già nella clinica St. Mary. Stando alle ultime indiscrezioni, poi, la suocera del principe William si sarebbe lasciata sfuggire che il royal baby nascerà sotto il segno del leone, lasciando così intendere che mancherebbe ancora una settimana circa. E i sudditi attendono…

A Lecce ulivi, vite e lecci per il Royal Baby e la Casa Reale ringrazia

ulivi-viti-lecci-royal-baby-lecce-tuttacronaca

L’iniziativa è stata di un gruppo di studenti leccesi dell’Istituto Galilei – Costa che hanno voluto festeggiare l’imminente nascita del Royal Baby piantando in suo onore, giovani piante di ulivo, vite e leccio nei giardini pubblici della città. La notizia poi è stata fatta pervenire alla Casa Reale inglese attraverso l’ambasciata britannica di Roma. I reali inglesi hanno così voluto ringraziare gli studenti inviando una nota per  informarli che “..la Casa Reale accoglie con molta gratitudine il vostro gesto e vi ringrazia”.

Bimbo di 6 anni sepolto dalla sabbia per 3 ore

bimbo-sotterrato-sabbia-tuttacronacaI vigili del fuoco sono riusciti a trarre in salvo dopo 3 ore un bimbo di 6 anni che è rimasto intrappolato sotto tre metri di sabbia dopo essere caduto in una buca tra le dune del parco “Indiana dunes national lakeshore”. A raccontare la vicenda il ranger locale, Bruce Rowe, che ha raccontato che la famiglia ha chiamato il numero d’emergenza 911 alle 16.30 circa, spiegando che il piccolo era stato ricoperto dalla sabbia mentre tentavano di tirarlo fuori. Dopo un quarto d’ora sono giunti i soccorritori che hanno iniziato a scavare con le mani. A questi si sono poi uniti scavatori e gru riuscendo a trarre in salvo il bambino poi ricoverato in ospedale e di cui non sono ancora chiare le condizioni. “Sconcertante”, così il ranger, che lavora nel parco dal 1991, ha definito l’incidente: “Non ho mai sentito niente del genere qui né in altri parchi con dune di sabbia”. L’area resterà chiusa in attesa delle indagini. “Non lasceremo andare le persone sulle dune finché non sapremo cosa è successo e se si tratta di un luogo sicuro”, ha aggiunto il ranger.

Il royal baby tiene il mondo in sospeso… e intanto William vola a Londra

royal-baby-tuttacronacaDovrebbe essere oggi: la nascita del royal baby è prevista infatti per il 13 luglio e, puntuale, il principe William ha raggiunto la moglie Kate all’ospedale di St. Mary, a Londra, dopo aver lasciato la base della Raf (Royal Air Force) di Anglesey in elicottero, come ha raccontato al Mirror uno degli ufficiali di stanza nella stessa base del principe ereditario. Intanto però il tempo scorre e la giornata giunge al termine, con i giornalisti e i fotografi in attesa e gli inglesi che, frementi, si distraggono tra souvenir e stuntmen travestiti da nascituro. Sempre il tabloid inglese, citando altre fonti, spiega però che il futuro padre non ha lasciato nulla al caso e si è creato un progetto alternativo, nel caso l’erede non si dovesse affacciare al mondo oggi: una partita di polo di beneficenza con il fratello Harry.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: