Lei in disco e la baby sitter pagata con i fondi regionali

baby-sitter-umbria-family helper-famiglia-tuttacronaca

Voucher della Regione per pagare la baby sitter dopo una notte passata in discoteca, così una donna ha usato il “family helper” una sorta di sussidio che, la Regione Umbria, offre alle famiglie bisognose e alle madri sole.  “Spero si tratti di casi isolati – commenta Carla Casciari, vicepresidente della giunta regionale dell’Umbria, con delega al Welfare – se necessario, intensificheremo l’azione di contrasto ad eventuali abusi”.  Negli uffici della Regione, sono arrivate centinaia di richieste, ma le famiglie sono state selezionate in base a criteri di reddito e di esigenze. “Se ci sono abusi, verranno sanzionati, ma la maggior parte degli utenti fa un uso corretto delle risorse”, conclude Carla Casciari.

Annunci

Morte inspiegabile: baby sitter ferita e bimba uccisa in un parco

bambina-uccisa-baby-sitter-tuttacronaca

Una tranquilla passeggiata che si trasforma in morte, quella di Londyn Samuels e della sua baby sitter 18enne che stavano attraversando un parco a New Orleans quando hanno sentto due spari. I proiettili hanno attraversato il corpo della baby sitter e poi hanno ucciso la bimba. Sgomento in tutto il quartiere per una morte inspiegabile condannata anche dal sindaco Mitch Landrieu che è stato presente alla veglia di preghiera che si è tenuta in memoria di Londyn. La baby sitter al momento si trova in condizioni stabili in uno degli ospedali della città.

Jemal Kedija: la baby-sitter scomparsa sulle colline di Lucca

babysitter-scomparsa-tuttacronacaE’ scomparsa venerdì nei boschi di Mutigliano, sulle colline di Lucca, la 32enne etiope Jemal Kedija. Le ricerche continuano da allora. La donna si trova in Italia al seguito di una famiglia inglese, per la quale lavora come babysitter. Era solita uscire ogni giorno per una passeggiata, senza documenti nè cellulare, ma l’altro giorno non è più tornata. Alle ricerche partecipano anche gruppi cinofili e un elicottero dei carabinieri. La famiglia per la quale lavora è quella del professore inglese Paul Horwich, famoso filosofo e docente alla New York University che da 25 anni anni assieme alla moglie, funzionario Onu a Beirut, trascorre l’estate sulle colline toscane. Stefano Fedele, colonnello dei carabinieri di Lucca, ha spiegato che la scomparsa potrebbe essere legata a un incidente, come una caduta, un morso di vipera o anche l’attacco di un cinghiale. “L’ipotesi al momento più probabile è che la donna sia stata vittima di un incidente”. Ma non vengono comunque escluse altre piste, come quella dell’aggressione, visto che Jemal viene descritta come molta bella: qualcuno potrebbe averla seguita e aggredita nel bosco. Sembrerebbe invece difficile si possa trattare di allontanamento spontaneo: la 32enne non ha portato con sé né soldi né documenti ed era anche libera di allontanarsi o andarsene in qualsiasi momento.

Il principe Harry promette: farà divertire il royal baby

Prince-Harry-royalbaby-tuttacronacaHa fatto una promessa il principe Harry: il suo ruolo sarà quello di far divertire il royal baby. Ma, oltre a parlare dell’emozione di avere un nuovo arrivato in famiglia, si è anche offerto come babysitter: “Spero che mio fratello sappia che costo molto come babysitter”, ha detto il reale scherzando. Il primo incontro tra Harry e il neonato principe George si è tenuto mercoledì scorso a Kensington Palace e tra i due, ha raccontato, si è subito stabilito un certo ‘feeling’. Come ha sottolineato, con qualche ironia, più di un giornale britannico, la speranza è che Harry non porti sulla cattiva strada il nipotino visto che le sue bravate in passato hanno causato qualche grattacapo alla famiglia reale.

Un cane baby sitter! Ecco la storia di Orca, Lily e Cheryl.

golden retriever-ora-tuttacronaca-cane-disabile

Orca è un golden retriever che si rende utile in casa. Da quando vive sotto lo stesso tetto di un neonato è diventato una perfetta baby sitter. Aiuta, infatti, la sua padrona a cambiare i pannolini alla figlia Lily. Cheryl Alexander è una mamma disabile e le basta dire solo una parola per far sì che il cane recuperi la stuoia, le salviette umidificate e un pannolino nuovo riuscendo anche a sbarazzarsi di quello vecchio.

 Cheryl fa l’insegnante e soffre di distrofia malattia neurovascolare che limita fortemente i suoi movimenti. “A causa del dolore, a volte è impossibile piegare o fare i compiti più semplici”. Orca è un cane da assistenza specializzato. “Io lo chiamo piccolo aiutante della madre. Lui è un cane meraviglioso – afferma Cheryl – Lily lo ama. Ora dice che ha tre genitori”.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: