Alex Del Piero… si dà alla recitazione!

delpiero-baywatch-tuttacronacaAlex Del Piero si dà alla recitazione… ma solo per un cameo! L’ex capitano bianconero, ora in forze al Sydney FC, è infatti arrivato sul set per un brave cameo nella serie australiana in stile Baywatch: “Bondi Rescue”. Il campione ha poi raccontato sui social la sua esperienza: ”Un giorno da attore nel serial australiano Bondi Rescue: ci vediamo nella prossima puntata. Ale”. Ecco alcuni scatti dell’insolita giornata:

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’epica lotta tra un pitone e un coccodrillo

pitone-coccodrillo-tuttacronacaLa signora Tiffany Corlis si stava godendo un tranquillo picnic con la famiglia quando alcuni canoisti di passaggio l’hanno allertata: a pochi metri da loro, infatti, stava andando in scena la lotta tra un pitone e un coccodrillo di appena un metro. La domenica di chi voleva trascorrere una giornata fuoriporta passeggiando sulle rive del Moondarra, in Australia, è stata così vivacizzata da questa battaglia per la sopravvivenza. La donna, le cui foto stanno facendo il giro del web, ha raccontato alla radio Abc: “Il coccodrillo dapprima si dibatteva, cercava di tenere la testa fuori dall’acqua. Ma con il passare del tempo si vedeva che entrambi cominciavano a indebolirsi. Poi è sembrato che il coccodrillo si arrendesse; il serpente ha mollato la presa, si è fermato per un po’ e poi ha cominciato a consumare il pasto”, ha aggiunto. Dopo l’abbuffata il serpente è stato visto immobile sulla sponda dove presumibilmente è rimasto a lungo in laboriosa digestione. “Guardando il serpente, si potevano intravedere il dorso, le zampe e tutto il resto del coccodrillo dentro il suo stomaco”, ha aggiunto Corlis.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Maxi furto in Australia: sparita la scultura “Big mango”

big-mango-tuttacronacaAltezza: 10 metri. Peso: 7 tonnellate. Segni particolari: ha la forma di mango. Sono queste le caratteristiche della scultura “Big mango”, che fino alla scorsa notte si trovava a Bowen, nel Queensland. Era una tradizione per chi si trovava in zona farsi una foto ai piedi del monumento: ma da questa mattina non è più possibile. La mega scultura eretta nel 2002 e dedicata al frutto tipico di questa regione dell’Australia, è infatti stata rubata. Certo, non un’impresa semplice, considerate le dimensioni, ma realizzata da dei ladri che hanno fatto ricorso a gru, funi e impalcatura. Ovviamente, una simile notizia non poteva passare inosservata al popolo della rete, che ha ipotizzato dove possa trovarsi…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Del Piero fa volare il suo Sydney!

Del-Piero-Sydney-newcastle-tuttacronacaIl Sydney FC, dopo un periodo buio durante il quale ha collezionato quattro sconfitte consecutive, torna a brillare e deve renderne merito al suo capitano Sydney FC. La vittoria per due reti a zero contro il Newcastle Jets ha riportato la squadra al terzo posto, in corsa per un posto nei play-off. Nella 20esima giornata, il Sydney, in trasferta, ha chiuso il primo tempo a reti inviolate ma alla ripresa gli Sky Blues sono scesi in campo più decisi passando in vantaggio al 15′: angolo del Pinturicchio e Ognenovski dimenticato in area dagli avversari incorna in rete. Passano solo 13’ minuti e Del Piero si invola verso la porta avversaria dalla sinistra, rientra e un difensore del Newcastle lo atterra vistosamente in area. L’arbitro fischia rigore e Alex dal dischetto non sbaglia! 0-2 e la squadra si ritrova a 3 punti dai Wanderers e a 10 dalla capolista Brisbane.

Morire per troppo sesso! Prima la “maratona”, poi il decesso!

animale-muore-sesso-tuttacronacaIl sesso può uccidere. In particolar modo quanto per procreare sono necessarie intense ed estenuanti sessioni di accoppiamento che durano tra le 12 e le 14 ore. E’ quanto succede, stando a quanto riportano degli studiosi australiani nella rivista Zootaxa, a una nuova specie di marsupiali, dall’aspetto simile a quello di un topo, i cui esemplari muoino dopo aver copulato in maniera frenetica. Questa particolare specie, Antechinus dalla coda nera, di un colore tendente all’arancione, si caratterizza per la lunga coda e le zampe di color nero. Gli esemplari maschi, letteralmente, muoiono per eccesso di sesso prima di compiere un anno di vita. Come spiega il Dr. Andrew Baker, dell’Università di Tecnologia del Queensland, “Quando raggiungono gli 11 mesi tutti i machi muoiono”. Il periodo della riproduzione avviene tra l’autunno e l’inverno australe e dura appena qualche settimana. Dopo di che, la morte per stress sessuale. Tra gli esemplari maschili di questa specie vige una forte competizione, che porta gli animali ad aggredirsi tra di loro. I ricercatori hanno spiegato che lo stress per assicurare il proseguimento della specie tramite la procreazione provoca infezioni, emorragie interne, disintegrazione dei tessuti del corpo e, infine, la morte. Per di più, anche il loro sistema immunitario risulta debilitato perchè, a causa delle lungeh sessioni di sesso, non si alimentano. Qualora questi animali, incredibilmente, riescano a sopravvivere a una simile maratona sessuale, spiegano ancora gli studiosi, diventano sterili. Ancora non è noto quanti siano gli esemplari di questa specie, che si crede viva unicamente nelle zone alte e umide del Parco Nazionale di Springbrook, vicino alla zona montagnosa della regione della Gold Coast.

La notizia calcistica del giorno! Pinturicchio lancia la sfida ai bianconeri

aleague-juventus-tuttacronacaNon può certo passare inosservato un simile evento e sicuramente in molti si sono già segnati la data: 10 agosto. In quel giorno, infatti, la Juve atterrerà a Sydey per disputare un’amichevole contro la selezione dei migliori giocatori del campionato continentale di calcio australiano. Contro di loro giocherà, in veste di capitano dell’All Star Team dell’A-League proprio l’ex capitano e idolo indiscusso dei tifosi bianconeri: Alex Del Piero. Si tratterà della prima sfida tra Pinturicchio e la sua storica squadra. La notizia, annunciata oggi al Sydney Opera House alla presenza di Alex stesso, di Edgar Davids, dei ministri del governo del Nuovo Galles del Sud George Souris e Gabrielle Upton, del direttore commerciale della Juventus Francesco Calvo e dell’amministratore delegato della Football Federation Australia David Gallop, è stata vissuta in terra australiana come una vera bomba. David Gallo ha già definito l’evento come un “colpo incredibile per l’Australia” aggiungendo che “negli anni a venire ricorderemo a lungo questo periodo per il nostro calcio“. E per tutti l’invito è: ”Domenica 10 agosto prendete un aereo, ricongiungetevi con le vostre famiglie, visitate il nostro paese e gustatevi il meglio del calcio mondiale“).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco come ne parla Alex nel suo sito ufficiale: 

E’ stata una giornata speciale per me. Ho partecipato alla conferenza stampa di presentazione di un grande evento per il futuro del calcio australiano, un appuntamento che vale molto anche per me. Il 10 agosto la Juventus sarà a Sydney, all’Anz Stadium, per giocare contro una selezione di stelle della A-League, della quale sarò il capitano. Beh, l’effetto può essere strano… per quanto mi riguarda non ci può essere la parola “CONTRO” in mezzo alle parole “Del Piero” e “Juventus”. Il rapporto con i tifosi della Juventus non si è mai interrotto e mai si interromperà. Per me la Juve era e sarà sempre “One Love”! Allora facciamo così…. diciamo che il prossimo 10 agosto mi troverò “DI FRONTE” la Juventus, con la maglia delle All Stars della A-League. Sarà una bella emozione, e soprattutto deve essere una grande festa per il calcio in Australia.

In riferimento al calcio australiano, e non solo, ha poi continuato:

Credo davvero che questa partita sia una grande occasione per celebrare i miglioramenti del calcio australiano, la crescita di un movimento che negli ultimi due anni e’ stata esponenziale, e sono contento di avere vissuto questo periodo qui, lavorando anche per ottenere questi risultati. E’ importante che si parli di questa partita e che sia uno strumento per aumentare ulteriormente la popolarità del gioco del calcio e per consacrare tutti i progressi fatti in questi anni. 10 agosto 2014: è una data da segnare, per me l’appuntamento con una nuova grande emozione. La scorsa estate l’esperienza fantastica con il Sydney FC in Italia, la prossima estate la Juventus a Sydney… un altro capitolo della passione bianconera della mia vita che si intreccia con l’entusiasmante esperienza australiana. Ci vediamo a Sydney, lo dico fin da ora: welcome Juventus! Alessandro.

Clamoroso! Sirene “italiane” per Alex Del Piero?

delpiero-leeds-tuttacronacaIl Sydney FC, dopo la sconfitta in casa dell’Adelaide, inizia a mostrare ufficialmente la crisi in cui naviga la squadra. Gli uomini di Frank Farina ora si trovano in sesta posizione, ultima valida per l’accesso ai play off, con il Perth a solo un punto di distanza. Alex Del Piero s’impegna, sfiora il gol, ma non basta il capitano a fare la squadra. Pinturicchio anche oggi è andato vicino al gol due volte, ma non ha potuto nulla contro il portiere avversario. L’ex numero 10 bianconero è ora in quella che dovrebbe essere la seconda ed ultima stagione con la maglia del Sydney ed è naturale che ci s’interroghi sul suo futuro. Non è da eslcudersi un trasferimento nel campionato indonesiano, pronto a ricoprirlo d’oro pur di avere un personaggio del suo calibro come sponsor per attirare l’attenzione su di un calcio ‘minore’. Certo, alla soglia dei 40 l’ex campione del Mondo potrebbe anche decidere di dire addio al campo e lui stesso, in una recente intervista, ha confermato di avere sempre tra i propri pensieri un ritorno alla Juventus da dirigente, ma ha anche affermato per la prima volta di essere affascinato dal ruolo di allenatore. E proprio una panchina potrebbe apparire nel suo prossimo futuro: si tratterebbe di quella del Leeds United, che da ieri è ufficialmente di proprietà di Massimo Cellino, ex presidente del Cagliari. “Giovedì compro anche lo stadio Elland Road e partiamo con il rilancio della società”, ha dichiarato ancora una volta via Sms Cellino.Stando a quanto riportano dall’Inghilterra, il passo successivo sarebbe quello di contattare Alex per proporgli il ruolo di manager del Leeds, o se lo volesse, anche quello di allenatore-giocatore. Una soluzione a sorpresa che potrebbe far drizzare le antenne del capitano del Sydney, che avrebbe l’occasione di studiare da tecnico e pensare magari ad un futuro da allenatore bianconero. Certo, quando Conte deciderà di migrare su altri lidi!

Il fantasma dell’hotel… amante del buon vino!

fantasma-hotel-tuttacronacaE’ stata una telecamera di sorveglianza presente nel bar del Carlisle Castle Hotel di Sydney, in Australia, a catturare, nelle ultime settimane, una serie di avvenimenti strani notati anche dal personale dell’albergo. Nonostante non ci fosse nessuno, infatti, gli inservienti hanno visto bottiglie e bicchieri finire a terra: per questo motivo si è parlato della presenza di un fantasma. Questo presunto fantasma, inoltre, ha una particolarità: ha fatto cadere diverse bottiglie di vino rosso da 27 dollari australiani. Peter Bradbury si occupa del bar del Carlisle Castle Hotel ed ha creato un gruppo su Facebook per documentare gli sviluppi del misterioso fantasma. L’uomo ha raccontato: “E’ tutto molto strano. Nelle ultime settimane diverse bottiglie costose sono cadute dallo scaffale”. Bradbury ha poi aggiunto che il presunto fantasma, mirando a vini costosi, deve avere buon gusto. Ma non solo bottiglie di vino: nel bar capita che un rubinetto della birra si apra da solo, che luci si accendano e spengano, senza contare le strane ombre che “danzano” in giro per la stanza. Alcune persone, su Facebook hanno dato la loro versione su chi potrebbe essere il “responsabile”. Per qualcuno si potrebbe trattare di Old Peter, un uomo anziano che lavorava nel pub nei primi anni 1990. Altri sono convinti che il ​​fantasma potrebbe essere il predecessore del signor Bradbury, un tale di nome Johnny Hoy. I meno creduloni hanno suggerito che le cadute delle bottiglie possano essere state provocate dalla vibrazione di un motore frigorifero. E il “mistero” continua…

Snoop Dogg nei guai: troppo fumo in camera, pompieri in hotel!

SnoopDogg-tuttacronacaGuai per Snoop Dogg che riesce a distinguersi, mentre si trova in tournèe in Australia, anche quando si trova nella sua camera d’hotel. L’artista ha fumato talmente tanto che, alle dieci di mattina, è scattato l’allarme antincendio dell’albergo dove alloggiava a Sidney. Morale: sono arrivati i pompieri. Si sono infatti attivati i sensori che hanno inviato la segnalazione mettendo in allerta i vigili del fuoco, che hanno trovato la stanza invasa dal fumo. Semplice sigaretta o cannabis non è dato saperlo perché ufficialmente si parla di fumo “da fonte non identificata”. L’artista l’ha presa bene, chiarito l’equivoco ha fatto alcune foto con i pompieri: eccole, pubblicate in Instagram.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Errani-Vinci si confermano regine d’Australia: trionfano agli Open

vinci-errani-tuttacronacaAncora un successo per la coppia d’oro del tennis italiano: Sara Errani e Roberta Vinci hanno confermato il titolo di campionesse nel doppio agli Australian Open, primo slam stagionale. Dopo aver battuto, in semifinale, la ceca Kveta Peschke e la slovena Katarina Srebotnik, teste di serie numero 6, con il punteggio di 6-1, 6-4, la coppia azzurra ha battuto le russe Ekaterina Makarova ed Elena Vesnina in tre set con il punteggio di 6-4, 3-6, 7-5 in due ore e 8 minuti di gioco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Volti di femme fatale contro il degrado: la street art si fa contrasto

femme-fatale-tuttacronaca“Preferisco quelli che cadono a pezzi perché offrono il contrasto migliore. Non cerco di essere sexy né di trasmettere felicità o tristezza, voglio solamente che arrivi qualcosa di forte a chi guarda”. Sono parole di RONE, street artist di Melbourne, Australia, che mette in contrapposizione la decadenza urbana e il fascino femminile, dipengendo volti di bellissime donne sulle facciate dei palazzi delle metropoli: da Sydney a San Francisco, passando per Berlino e Londra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Errani e Vinci ce la fanno ancora! In finale nel doppio

errani-vinci-tuttacronacaImpresa di Sara Errani e Roberta Vinci che per la terza volta consecutiva conquistano la finale del doppio agli Australian Open dopo aver battuto, in semifinale, la ceca Kveta Peschke e la slovena Katarina Srebotnik, teste di serie numero 6, con il punteggio di 6-1, 6-4. Ora la coppia numero uno del mondo, che difende il titolo conquistato lo scorso anno, si troverà a giocare contro le russe Ekaterina Makarova e Elena Vesnina, teste di serie numero tre.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giro del mondo… in un piatto! Metti una bandiera a tavola

piatto-bandiera-tuttacronacaIl più grande festival gastronomico d’Australia, il Sydney International Food Festival, ha deciso di promuovere l’evento puntando sul patriottismo… a tavola! Ecco allora che nei piatti sono state ricreate le diverse bandiere nazionali per “disegnare” le quali si sono utilizzati gli alimenti tipici e originari di ciascun Paese. Il giro del mondo… passa per la cucina!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il mistero del Lago rosa!

Pink-lake-tuttacronaca

Un posto misterioso che nasconde un segreto. Lake Hillier è un lago salato dell’Australia occidentale – privo di affluenti situato a 600 metri dall’oceano e separato da esso da una stretta striscia di terreno – è famoso per il suo insolito color rosa. Ma se il colore è famoso le cause di ciò che ne provoca tale colorazione è ancora un mistero. Di ipotesi ce ne sono, ma di certezze nessuna. A metà del ventesimo secolo alcuni esperti si sono occupati di studiare e analizzare la composizione delle acque del lago, per comprendere se esse contenessero una particolare sostanza in grado di donare alle stesse l’insolita tonalità accesa. Si è ipotizzato che la colorazione sia dovuta alla presenza di alghe appartenenti alla specie Dunaliella salina. Tali alghe presentano una colorazione rosso acceso e sono ricche di carotenoidi. La colorazione del lago potrebbe essere dunque imputata alla loro presenza, ma si tratta al momento di una correlazione che non è stata ancora confermata. Essa potrebbe essere dovuta anche alla presenza di particolari batteri ed alla loro eventuale reazione rispetto alla salinità del lago.

L’oceano di scorie nucleari, l’agghiacciante racconto di un marinaio

nucleare-oceano-tuttacronaca

I media in lingua inglese sono stati assaltati dopo il racconto pubblicato da un n marinaio, Ivan Macfadyen, che ha ripetuto la traversata del Pacifico effettuata dieci anni fa. Allora fra l’Australia e il Giappone bastava buttare la lenza per procurare pranzo e cena succulenti. Stavolta in tutto due sole prede. Dal Giappone alla California, poi, l’oceano è diventato un deserto assoluto formato da acqua e rottami. Uno dei pochissimi esseri viventi incontrati dal Giappone alla California era una balena che sembrava in fin di vita per un grosso tumore sul capo. Niente uccelli marini, solo vento e detriti che sbattono sulla chiglia e quei detriti sono ancora le conseguenze del tragico tsunami che colpì nel 2011 il Giappone e che provocò il disastro nucleare di Fukushima. Il Wall Street Journal, che sulla vicenda ha avviato un’inchiesta, reputa ci siano dai 29 ai 60 siti di sversamento di scorie non esattamente definite. A cosa sono dovuti? A quella pratica, operata più di 40 anni fa, di gettare nelle acque dell’oceano le scorie radioattive. Gli Stati Uniti si trovano ancora oggi a doverne affrontare le conseguenze come testimoniano la presenza di decine di migliaia di barili carichi di rifiuti nucleari nei fondali delle sue coste. Questi sono i rifiuti degli esperimenti che venivano realizzati per creare le armi atomiche e per sostenere la Guerra Fredda.

Una legge della California del 1983 ordinava test annuali sui pesci per tenere sotto controllo l’impatto sulla fauna; ebbene nell’unico effettuato risultò che i pesci pescati fino a 100 chilometri dal maggiore sito di deposito scorie al largo della California, presentavano tracce di Americio, un elemento metallico radioattivo derivato dal plutonio. Inoltre, sui fondali nei pressi dei barili carichi di rifiuti, il livello di plutonio era 1000 volte maggiore di quello normale. Dal marzo 1999 è diventato operativo Il Wipp (Waste Isolation Pilot Plant), questo il nome della discarica atomica; si trova a Carlsbad, nello Stato del New Mexico, in una miniera di sale a 700 metri sotto terra . L’impianto, capace di accogliere 175.600 metri cubi di rifiuti transuranici, il cui intero trasferimento potrà essere completato prima del 2034. La messa in sicurezza del deposito sarà completata nel 2039. Solo tra più di un secolo, nel 2134, cesseranno, infine, i controlli attivi.

Un vero e proprio oceano di rifiuti, stando quindi a quanto i media e il marinaio hanno raccontato, i cui danni non si cancellano certo in pochi anni. Ma non è solo l’Oceano a essere inquinato basti pensare al rapporto in Francia che è uscito su Il Fatto Quotidiano il 13 luglio 2012:

Una montagna di rifiuti incombe sulla Francia. Per la precisione scorie radioattive. E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto dell’Andra, l’agenzia pubblica francese, che gestisce questo tipo di rifiuti nel Paese che più in Europa ha puntato sull’atomo. Alla fine del 2010 (sono i dati più recenti), i depositi ad hoc per questi materiali contenevano già 1,3 milioni di metri cubi di scorie radioattive. Ed è un quantitativo destinato a raddoppiare da qui al 2030, se la produzione di energia nucleare continuerà allo stesso ritmo.

E il problema francese non può non riguardare l’Italia visto che le due nazioni confinano e la diffusione delle scorie, se non correttamente trattate, può essere devastante.  Durante la campagna Hollande aveva ammeso di voler gettare le basi per portare la quota di elettricità prodotta grazie al nucleare dal 75% attuale al 50% all’orizzonte del 2025, ma sembra che tale promessa al momento non ha trovato un riscontro valido nei fatti.

Attenzione! Granchi in fuga… sull’Isola di Natale!

fuga-granchi-tuttacronacaSi chiama “Christmas Island” ed è una piccola isola australiana che sorge dall’Oceano Indiano. L’Isola di Natale, oltre al nome particolare, ha anche una caratteristica curiosa: in alcuni periodi dell’anno viene ricoperta da una marea rossa formata da tanti piccoli granchi. E’ stato un utente di Reddit a documentare fotograficamente la loro migrazione. Scatti che ha poi postato in rete. Come spiega l’Huffington Post, dalle foreste alle coste, i granchi rossi si spostano in massa, partendo da diversi punti dell’isola. L’invasione è “sincronizzata”: case e strade si riempiono, senza creare alcun disturbo alla popolazione. Gli abitanti dell’isola considerano, infatti, una cosa perfettamente normale “cedere il posto” a questi animali. E sono disposti anche ad aiutarli: sulle strade non è raro trovare dei cartelli che invitano gli automobilisti a fare attenzione: “Vai piano, granchi sulla strada”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Selena Gomez ha un lupus?

Selena_Gomez_lupus-tuttacronaca

Se la notizia fosse vera davvero i fan di Selena Gomez potrebbero tremare. Come riporta infatti il sito PopDust, la cantante di 21 anni avrebbe interrotto il suo tour in Australia, non per dedicarsi a se stessa e prendersi una pausa, bensì perché avrebbe scoperto di avere un lupus. Una malattia cronica autoimmune che le provocherebbe gonfiori, eritemi e mal di testa.  Naturalmente la notizia è ancora da verificare, ma se si trattasse di un lupus davvero la vita di Selena, sia professionalmente che sul piano personale, subirebbe un brutto colpo. Dal lupus non si guarisce ma si può tenere sotto controllo con farmaci immunosoppressori.

Buon anno! In Australia è già 2014

capodanno_australia_tuttacronacaDa noi, in Italia, si pensava a cosa consumare per pranzo quando ad Auckland davano il benvenuto al nuovo anno. Tra Italia e Nuova Zelanda, infatti, ci sono 12 ore di fuso orario e per questo, quando da noi era mezzogiorno, là hanno stappato le bottiglie. In Australia i fuochi sono già partiti: come da tradizione, infatti, la baia di Sidney si è illuminata a giorno già dalle 21. Quasi ventiquattro ore dopo arriveranno i brindisi alle Hawaii e in Alaska (ore 11 italiane).

Del Piero torna in campo ed è subito show!

del-piero-gol-tuttacronacaAlex Del Piero non smette di dare spettacolo in Australia: dopo esser rimasto fermo per due partite a causa di un infortunio al ginocchio, è tornato in campo per il match contro il Melbourne Heart e subito la sua squadra, il Sydney Fc ha ritrovato la vittoria: 2-1 grazie a un gol al 43′ del capitano azzurro, che ha aperto i giochi nel match di A-League. Ranko Despotovic ha poi siglato il raddoppio. La squadra di Pinturicchio è terza in classifica, alle spalle del Brisbane e dei Sydney Wanderers.

Brad e Angelina pronti al “sì”? Matrimonio in 4 tappe

angelina-jolie-brad-pitt_tuttacronacaIl matrimonio è stato rimandato a lungo ma ora sembrerebbe giunto il tempo, per Brad Pitt e Angelina Jolie, di arrivare all’altare. Stando a quanto riportato dal Daily Star, la coppia starebbe progettando quattro feste di nozze con la prima che potrebbe aver luogo il 18 dicembre, giorno del 50° compleanno di Brad, in Australia, dove Angelina sta girando il suo ultimo film, ‘Unbroken’. Qui la Jolie vorrebbe una cerimonia in stile aborigeno al sorgere del sole. Dopo di che, nei primi mesi del 2014, sarebbe prevista una cerimonia intima a Los Angeles o a New York a seguito della quale si dirigeranno nelle Bahamas dove sono state sparse le ceneri della madre di Angelina, Marcheline Bertrand, morta di cancro a 56 anni. Il gran finale, invece, è previsto in Francia, il prossimo maggio, in concomitanza con il festival di Cannes. Brad Pitt e Angelina Jolie stanno assieme dal 2005 e sono fidanzati dal 2012: riusciranno ora a convolare a nozze?

Quel sibillino tweet di Alex

delpiero-tweet-tuttacronacaDel Piero resterà per sempre nei cuori dei tifosi bianconeri, che per l’ex capitano hanno un pensiero ogni volta che si recano allo stadio, come domostrano le sciarpe e le bandiere per lui. Poco importa che sia lontano: quell’addio allo Juventus Stadium resta impresso nei loro cuori. E anche l’ex capitano non dimentica la Juve, tanto che non risparmia una frecciatina su Twitter prendendo spunto da una frase di Kobe Bryant, fresco di rinnovo contrattuale con il Los Angeles Lakers. “Facile accettare il rinnovo, per il Lakers andrei contro un muro”. Ti capisco… Grande Kobe, ottima scelta! Ale – Questo il tweet di Del Piero, che con quei puntini di sospensione vuole probabilmente intendere che anche lui per la Juve sarebbe andato contro un muro, se solo glielo avessero permesso…

Polemica in Australia: Bieber e il suo gesto “davvero, davvero stupido”

bieber-tuttacronacaVoleva lasciare un ricordo del suo passaggio e così Justin Bieber ha pensato bene di disegnare dei graffiti sulla parete nell’hotel di Gold Coast in cui ha dormito per un concerto a Brisbane, prima tappa del tour oceanico. E non si tratta di un caso isolato: è infatti una replica di quanto il cantante canadese aveva fatto a Rio de Janeiro. Tom Tate, il sindaco che ha inviato una squadra a pulire, ha commentato: “È stato davvero, davvero stupido. Se lo avesse fatto una persona normale si sarebbe beccata dalle 80 alle 100 ore di lavori socialmente utili”. Il tutto è avvenuto mercoledì notte, quando l’idolo delle teenager, al rientro in hotel dopo il concerto, ha disegnato insieme al suo staff un Pacman fantasma e altri personaggi dei cartoni con una vernice fosforescente. E non hanno neanche cercato di celare le loro azioni, infatti le foto sono state postate su Instagram e hanno subito commenti per lo più negativi, con inviti a Bieber “a crescere” e a “non sentirsi al di sopra della legge”. Dall’hotel, tuttavia, i commenti non sono stati così duri, anche per via della pubblicità ricevuta dalla bravata del cantante. I responsabili dell’hotel QT di Surferes Paradise hanno infatti difeso il cantante definendolo “una persona adorabile” e assicurando che aveva chiesto il permesso per disegnare i graffiti. Bieber nel frattempo è partito per Sydney ma il sindaco Tate lo ha invitato a tornare per partecipare alla pulizia della parete.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Successi italiani in terra straniera: Alex Del Piero

delpiero-tuttacronacaHa raggiunto il terzo posto in classifica  il Sydney di Del Piero, grazie alla quarta vittoria in sette partite nell’A-League. Niente gol oggi per Alex che ha ricoperto il ruolo di regista nel centrocampo a tre. La sua squadra ha battuto il Wellington in casa per 2 reti a 1. Dopo essersi portato in vantaggio con Garcia al 35′, hanno giocato in equilibrio fino all’espulsione di Bojic al 73′ che costringe Farina, il ct del Sydney, a risistemare l’assetto tattico, fuori un attaccante, Chianese, per far posto a un difensore, Jurman. Negli ultimi 10 minuti è invece stato Del Piero a cedere il posto a McFlynn. Al 91′ arriva l’insperato pareggio degli ospiti con Cunningham, ma poco prima del fischio finale è Despotovic a segnare il gol che regala i tre punti al Sydney.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Hugh Jackman shock: la rivelazione dell’attore

hugh_jackman-tuttacronacaE’ lo stesso attore, via Instagram, a dare la notizia inaspettata: è stato sottoposto a un trattamento per cancro alla pelle. Accanto a una sua foto dove appare con un vistoso cerotto sul naso, l’attore che ha sfiorato l’Oscar per il ruolo di Jean Valjean nel musical Les Miserables, ha lanciato un appello ai followers raccomandando loro di farsi controllare segni sospetti sulla pelle e di usare crema solare. “Deb mi ha imposto di farmi controllare il segno sul naso”, scrive sul suo conto Twitter riferendosi alla moglie Deborra-Lee Furness. E aggiunge: “E aveva davvero ragione! Avevo un carcinoma basocellulare non siate incoscienti come me”. L’attore che ha prestato i suoi tratti al Wolverine di X.Men, non ha precisato quando ha avuto la diagnosi, quando ha ricevuto il trattamento, né in quale fase di trattamento si trova.  

Ramazzotti e Del Piero sul palco: il cantante “lancia l’appello” alla Juve

ramazzotti-delpiero-tuttacronacaLive in Australia per Eros Ramazzotti che, sul palco di Sidney, si è trovato ad ospitare Alex Del Piero sul palco. Il cantante, da sempre grandissimo tifoso bianconero, ne ha approfittato per una dedica all’ex capitano, modificando il testo di “Un Angelo disteso al sole” con un appello al club bianconero: “la Juve ti dovrebbe riprendere”. E per concludere la parentesi… palleggi sul palco!

Alex Del Piero per il compleanno… si regala un gol!

delpiero-tuttacronacaSpegne 39 candeline Alex Del Piero e festeggia regalandosi un gol e la vittoria al suo Sidney FC contro il Melbourne Victory  nella quinta giornata della regular season della A-League. E’ stata la sua squadra a portarsi in vantaggio già al 2′ con Richard Garcia. Al 14′ arriva il raddoppio a firma Sebastian Ryall, che sfrutta l’errato disimpegno della difesa del Melbourne e indacca di testa. Solo tre minuti e gli ospiti accorciano le distanze con Archibald Thompson. Al 25′ guai per il Sidney che resta in 10 a seguito dell’espulsione di Warren. Subito dopo, arriva il pareggio grazie alla punizione di James Troisi deviata dalla barriera. Prima dell’intervallo, Del Piero si procura e trasforma il rigore decisivo. Non arrivano altre emozioni nella ripresa e il Sidney ritrova la vittoria dopo tre sconfitte consecutive, portandosi così a 6 punti in classifica.

Tanti auguri Alex!

Del-Piero-tuttacronacaAlex Del Piero compirà gli anni solo domani, se teniamo conto del fuso orario italiano, ma in Australia la mezzanotte era già passata quando sul sito della Juventus è stato pubblicato il messaggio di auguri per l’ex capitano. “Volevamo essere tra i primi a farti gli auguri e questa volta il fuso orario ci ha dato una mano. Magari ci costringe a levatacce o a notti insonni per vederti giocare, ma finalmente si è sdebitato. Il 9 novembre a Sidney è già arrivato: la mezzanotte dalle tue parti è scoccata alle 14.00 italiane e allora eccoci», dice il club rivolgendosi all’ex numero 10 che ora milita in Australia con la maglia del Sidney FC. “Probabilmente starai dormendo, visto che domani… pardon, oggi per te, c’è la partita contro il Melbourne (a proposito, in bocca al lupo!), ma ci fa piacere pensare che, quando ti sveglierai, leggendo queste poche righe, saprai che dall’altra parte del mondo stiamo già festeggiando i tuoi 39 anni. Tanti auguri campione!”.

Pericoloso per la biosicurezza! L’album di Katy Perry preoccupa l’Australia

Katy-Perry-Prism-tuttacronacaKaty Perry è in testa alla Billboard chart negli Stati Uniti e trionfa nelle classifiche di mezzo mondo grazie al suo ultimo album Prism ma ora dall’Australia arriva un allarme quantomeno insolito: la versione deluxe del disco, che include un sacchetto di semi per far sbocciare fiori come quelli che attorniano la cantante nella cover, sarebbe infatti pericoloso per la biosicurezza. L’allarme arriva dal dipartimento australiano dell’agricoltura, che ha reso noto di considerare potenzialmente pericolosi per la sicurezza biologica quei semi e questo potrebbe significare bandire dalla distribuzione nazionale la versione deluxe dell’album. Come spiega Optimagazine, “L’idea di inserire semi nella versione più ricca dell’album Prism si è scontrata infatti con le severe norme ambientali che vigono nel Nuovissimo Continente, una rigida serie di regole in materia di piante e vegetali per valutare i rischi dell’introduzione di organismi non originari del paese. Per questo, ha annunciato, il portavoce del dipartimento dell’Agricoltura, nel caso in cui fosse distribuita la versione internazionale dell’album Prism ci saranno dei controlli per sondare il grado di pericolosità dei semi e non si esclude il rischio di una confisca delle copie. Problema che invece non si pone per la versione dell’album prodotta in Australia, che contiene semi provenienti dalla parte occidentale del Paese dunque non pericolosi per l’ambiente.”

Il primo al mondo è italiano: sulla cioccolata siamo imbattibili

piece-comaschi-davide-tuttacronaca

Ha 33 anni ed è milanese il pasticciere che è appena diventato il nuovo  campione del mondo di cioccolateria: Davide Comaschi. Il pasticciere con venti anni alle spalle è riuscito a imporsi sull’Olanda e sull’Australia.  A decretarlo miglior Maestro Cioccolatiere, tra 19 professionisti provenienti da tutto il mondo, è stata una giuria di esperti guidata dal presidente onorario, Iginio Massari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un geko, una rana e una lucertola… come non si erano mai visti prima!

animali-australia-tuttacronacaTre specie di vertebrati che hanno vissuto isolati per milioni d’anni. E’ stata questa la scoperta fatta da alcuni scienziati australiani che hanno esplorato un “mondo perduto” nel nord dell’isola. Sul promontorio di Cape Melville, rilievo alto centinaia di metri e composto di rocce di granito, sono giunti una troupe televisiva di National Geographic e Conrad Hoskin, della James Cook University, che ha spiegato: “La cima di Capo Melville è un mondo perduto . E scoprire queste nuove specie è il lavoro di una vita”. Proprio lo scienziato ha avuto l’opportunità di aggiungere alla classificazione delle specie viventi il geco con una piastra allungata per coda su cui compaiono due occhi finti che è stato ribattezzato Saltuarius eximius (eccezionale in latino). L’animale misura circa otto pollici ed è il superstite di un tempo dove la foresta pluviale copriva una vasta area della pianura australiana. Ma non solo: gli scienziati, il cui lavoro è stato pubblicato su Zootaxa, hanno individuato anche una nuova specie di lucertola e una rana dalla pelle dorata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nuova truffa a danno dell’italia: kit per fare “parmigiano” e “mozzarella”

italian-cheese-kit-tuttacronaca

Volete il parmigiano? Ora esiste un kit venduto in Australia, Usa, ma anche in Gran Bretagna (cioè in Europa dove si dovrebbe tutelare il marchio). Il kit poi è facilmente acquistabile online quindi anche in Italia.  Le confezioni, che promettono di ottenere una mozzarella in appena 30 minuti e un parmigiano in appena due mesi contengono recipienti, colini, garze, termometri, piccole presse oltre a lipasi ed altre polveri, e garantiscono di ottenere prodotti caseari ben identificati che sono una chiara contraffazione dei nostri più celebri formaggi. “Un danno economico e soprattutto di immagine incalcolabile che – sostiene la Coldiretti – mette a rischio la credibilità conquistata di prodotti divenuti simbolo del Made in Italy di qualità, grazie al lavoro di intere generazioni di allevatori e casari impegnati a rispettare rigorosi disciplinari”. “Particolarmente grave – continua la Coldiretti – è il fatto che ad essere coinvolta sia una azienda della Gran Bretagna che fa parte dell’Unione Europea e che dovrebbe quindi intervenire direttamente per fermare questo scandaloso scempio”. Tramite questo kit è possibile fare anche una ricotta o un pecorino e falsificare i più famosi formaggi italiani.

I kit per la produzione di parmigiano, come riporta Libero, vengono messi in vendita da una ditta inglese e costano 102,38 sterline, pari a circa 120 euro mentre quello per la mozzarella 25 sterline, pari a 30 euro. Nella confezioni in vendita per i due prestigiosi formaggi a pasta dura è contenuta però anche una piccola pressa da formaggi. Si possono lavorare, con gli ingredienti a disposizione, circa 8 litri di latte per volta e, complessivamente, 40 litri di latte. “La mozzarella – si legge nelle istruzioni – non è il formaggio più facile da fare e richiede un po’ di pratica per perfezionare l’operazione di estensione della cagliata. Se i vostri primi due tentativi sono deludenti – si puntualizza – non fatevi scoraggiare. Sarete ricompensati”. Ad aggravare la situazione, nelle etichette non si fa cenno alla provenienza del latte, se ovino o bovino, che comunque deve essere pastorizzato e lavorato alla temperatura di 37 gradi centigradi. Con dovizia di particolari vengono fornite le istruzioni per la ceratura che non deve essere né troppo leggera né troppo spessa. 

“La contraffazione è un delitto, fa un grande danno ai nostri agricoltori onesti che lavorano duramente”ha affermato il ministro delle politiche agricole Nunzia de Girolamo a margine del Forum di Coldiretti a Cernobbio. “Abbiamo due linee da seguire – aggiunge De Girolamo – la repressione – e quindi ricontattare le autorità locali in modo che l’intervento che è stato fatto sul wine kit venga ripetuto, coinvolgendo anche il ministro degli esteri Bonino e portando il problema nella cabina di regia sull’internazionalizzazione – e poi avviare anche una campagna non solo di promozione ma di aiuto all’internazionalizzazione perché chiaramente dove c’è l’offerta buona viene meno quella cattiva”.

Divampano le fiamme in Australia: un morto e centinaia di evacuati

australia-incendi-tuttacronacaE’ giunta prima del solito, in Australia, la stagione degli incendi, che si sta rivelando molto più distruttiva rispetto alla sua solita furia. Questo a causa di alte temperature, siccità e forti venti: le fiamme si propagano rapidamente e, stando alle prime stime, sarebbero 500 i km quadrati di territorio già divorati dal fuoco. Negli ultimi giorni le fiamme si sono propagate su ampie porzioni di territorio nel New South Wales, lo stato a sud-est con capitale Sydney, distruggendo numerose case e causando la morte di una persona. Per le autorità locali, sarebbe la peggiore serie di incendi degli ultimi dieci anni. Si stima che saranno necessarie intere giornate prima che i roghi siano messi sotto cotrollo. Nel frattempo sono centinaia le persone che hanno dovuto evacuare le loro abitazioni mentre in alcune zone le fiamme hanno raggiunto i 30 metri di altezza, come hanno spiegato alcuni pompieri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

All’aeroporto compare la scritta “I am gay” su una valigia

valigia-gay-tuttacronacaScherzo di pessimo gusto all’aeroporto di Perth, in Australia, dove un ragazzo ha trovato la scritta “Io sono gay” composta con l’adesivo della compagnia aerea da lui utilizzata sulla sua valigia. Il passeggero ha postato in Twitter la foto del bagaglio, dichiarandosi disgustato di quanto accaduto e imbarazzato dall’episodio, visto che sentiva gli sguardi di tutti su di lui. Sospetta che qualcuno, osservandolo, abbia deciso di fargli lo scherzo, approfittando del fatto che il volo fosse in ritardo. La compagnia aerea ha presentato le sue scuse, assicurando che il caso verrà tenuto in considerazione, ma soprattutto che sarà condotta un’approfondita indagine in merito.

i'mgay-valigia-tuttacronaca

Il canguro ferito che “fa shopping” in farmacia

canguro-farmacia-tuttacronacaEra ferito il canguro che all’aeroporto di Melbourne, in Australia, si è introdotto in una farmacia dando l’impressione di voler prendere qualcosa per medicarsi ed è stato poi catturato e preso in consegna dai volontari della Wildlife Australia, supportati anche dalla polizia locale. I farmacisti non potevano però credere a quello che stava accadendo: “Io ero alla cassa quando Lisa mi ha detto ‘C’è un canguro in negozio’ e io ho continuato a fare quello che stavo facendo. Sì, ho pensato fosse uno scherzo”, racconta uno degli impiegati. Invece era tutto vero: l’animale, mansueto, girava libero tra gli scaffali e si è fatto catturare senza problemi. Stando a quanto hanno spiegato fonti di polizia, si pensa che il canguro sia stato colpito da un’auto. Una volontaria di Wildlife ha riferito: “E’ ferito alle zampe. I suoi artigli sono abbastanza usurati, a causa dei salti sull’asfalto e cose del genere”. Il canguro, che è stato chiamato Cyrus, è stato portato da un veterinario che l’ha curato e si è preso cura di lui.

Incidente mortale in pista: perde la vita Sean Edwards

Sean-Edwards-tuttacronacaEra al comando del campionato Porsche Supercup il pilota britannico Sean Edwards, che ha trovato la morte oggi in un incidente in Australia. Il 26enne si è schiantato contro le barriere protettive del Queensland Raceway di Willowbank mentre si trovava a bordo di una Porsche in qualità di istruttore. Il pilota era il figlio del settantenne Guy Edwards, il pilota che salvò Niki Lauda estraendolo dalla sua Ferrari in fiamme al Nürburgring nel 1976: Sean ha interpretato il padre nella pellicola Rush, per volere del regista Ron Howard.

L’impatto in cui è rimasto coinvolto oggi è stato violentissimo, con l’auto che ha preso fuoco prima che i soccorritori potessero intervenire per estrarre il corpo di Edwards. Nell’incidente di martedì mattina è rimasto gravemente ferito il conducente, un ventenne di Brisbane, estratto dalle macerie e trasportato d’urgenza in ospedale.

Gol e assist: Del Piero incanta e porta la sua squadra alla vittoria!

alex-del-piero-sydney-tuttacronacaPartita d’esordi della A-League 2013-2014 e Alex Del Piero ha messo subito la sua firma. Il capitano del Sydney FC ha fatto brillare il suo astro regalando la vittoria alla squadra contro i Newcastle Jets. Al 36′ ha siglato la rete del vantaggio mentre nella ripresa ha confezionato un assist perfetto per Chianese, autore del secondo gol dell’incontro. La squadra si era preparata in Italia, dove Pinturicchio si è goduto il bagno dei suoi tifosi e ora i suoi uomini, alla prova su campo, hanno dimostrato tutto il suo valore, mettendo in luce che anche la fase difensiva, punto debole della scorsa stagione, è stata messa a punto. Il match è infatti terminato a reti inviolate per il Sydney, che hanno staccato un ottimo biglietto da visita anche se, ovviamente, si parla solo del primo incontro, come lo stesso Del Piero ha sottolineato ai microfoni della TV australiana, rigorosamente in inglese, al termine della vittoria contro il Newcastle Jets: “Sono contento, siamo contenti. Abbiamo cominciato col piede giusto, è un buon giorno per noi. Ora però pensiamo subito alla prossima partita”.

L’enorme ospite da 750 kg nell’acquario australiano

coccodrillo-melbourne-tuttacronaca

E’ appena arrivato un ospite ingombrante all’acquario di Melbourne in Australia. Il suo nome è Pinjarra ed ha ben 50 anni, secondo i media locali si tratta del più grosso coccodrillo in cattività. L’animale è stato ritrovato in una diga all’interno di una fattoria di Rockhampton, nel Queensland, 30 anni fa dopo esservi stato trascinato dalle piene. Il gigante lungo cinque metri ora era però diventato una minaccia per gli abitanti della zona ed è stato spostato nella sua nuova casa a Melbourne. La vasca del coccodrillo sarà aperta al pubblico a partire da sabato. La direttrice dell’acquario, Alison Edmunds, ha detto che il coccodrillo si trova nell’acquario in pensione, e che hanno intenzione di regalargli la vecchiaia migliore che potrebbe sperare.

 

26enne emiliano muore a Sydney: precipitato nella tromba dell’ascensore

andrea-benedetti-ascensore-tuttacronacaE’ stato il quotidiano australiano Daily Telegraph a dare la notizia della morte di Andrea Benedetti, 26enne di Sassuolo (Modena), vittima di un tragico incidente a Sydney, in Australia, dove da alcuni mesi viveva e lavorava. Le autorità hanno già avvisato i familiari del giovane del decesso. Stando alle prime ricostruzioni dell’accaduto, il 26enne sarebbe rimasto bloccato in un ascensore nello stabile dove alloggiava nella città australiana la scorsa notte. Con lui, due amici. Il giovane, nel tentativo di saltare su un pianerottolo dopo aver aperto le porte della cabina, sarebbe precipitato nel vuoto da una altezza di sette piani. Sul posto è intervenuta la polizia locale.

Il coccodrillo… che tiene in ostaggio un canoista per due settimane!

coccodrillo-canoista-australia-tuttacronacaUn coccodrillo… stalker! E quello in cui è incappato il canoista neozelandese Ryan Blair, di 37 anni. L’animale ha letteralmente tenuto in ostaggio l’uomo per due settimane su un’isola deserta australiana: ogni volta che provava ad allontanarsi, infatti, l’esemplare di 6 metri lo puntava. Per chiedere aiuto, alla fine, Blair, ormai quasi senza cibo è acqua, ha tenuto acceso un fuoco, che è stato avvistato da Don MacLeod, un residente di Kalumburu. Il soccorritore ha raggiunto l’isola con la sua barca e ha tratto in salvo il canoista ormai stremato: “Gli ho offerto una birra fredda, che ha tracannato, e poi ha dormito per tutto il viaggio fino alla terraferma. E’ stato molto, molto fortunato. Non sapeva nemmeno che vi fossero coccodrilli nell’area. Molti turisti sono un po’ ingenui su queste cose”.

Coccodrillo uccide un 24enne alla festa di compleanno

coccodrillo-australia-tuttacronaca

Un compleanno che finisce in tragedia in Australia dove un 24enne è stato attaccato e trascinato via da un coccodrillo, mentre attraversava un fiume con un amico nel nord del Paese. Il giovane, che stava festeggiando con una quindicina di persone un compleanno ha deciso di fare il bagno nel fiume che scorreva li vicino. Il fiume in zona è conosciuto per essere la location preferita di coccodrilli lunghi fino sette metri.

“L’hanno guardati attraversare il fiume – ha spiegato il sergente Geoff Bahnert riferendosi agli altri presenti -, poi hanno visto il coccodrillo prenderlo tra le sue fauci”. La polizia australiana ha tentato invano di ritrovare il corpo del giovane. Le ricerche continuano. Il coccodrillo più grande della zona è stato abbattuto per precauzione.

 

Google scende sott’acqua: visita i mari con Street View Oceans!

google-maps-ocean-view-tuttacronacaGoogle conquista anche il mondo subacqueo: con Street View Oceans è infatti possibile visitare le barriere coralline di tutto il mondo… senza alzarsi dalla propria poltrona. Se una volta sembrava che il motore di ricerca più famoso della rete fosse intenzionato a immortalare ogni metro della Terra, ora il suo campo si espande anche ai mari e agli oceani. Così, dopo essersi addentrato nel Monte Fiji, nella foresta dell’Amazzonia, nel Canjon del Colorado e perfino aver permesso agli utenti di visitare gli zoo del mondo senza uscir di casa, la squadra di Street View è giunta agli oceani, ricompilando dati e immagini per poter contemplare gli abissi, le specie che vi vivono e le barriere coralline. Con questo progetto, Google intende sensibilizzare la popolazione del deterioramento che stanno soffrendo questi luoghi e i loro abitanti a causa del cambiamento climatico e della pesca. Al momento, sono disponibili le foto a 360° di sei barriere tra australiane, europee e delle Filippine: Heron Island, Lady Elliot Island, Cratere del Molokini, Baia di Hanauma, Apo Islands e Wilson Islands. Perfetto per chi non desidera che le ferie finiscano!

Uccidono un uomo che faceva jogging perchè “annoiati”

ragazzi-assassini-tuttacronacaChristopher Lane, 22enne giocatore di baseball australiano, lo scorso venerdì sera si trovava a Duncan, vicino a Oklahoma-City, per una visita alla fidanzata. Il giovane, originario di Melbourne, stava facendo jogging per strada quando tre ragazzini lo hanno ucciso, con un colpo di pistola alla schiena. Il giovane è morto perchè il trio non aveva nulla di meglio da fare. La confessione è stata fatta dal maggiore dei tre, un 17enne (con lui un 15enne e un 16enne) che ha raccontato di aver ucciso a caso. I teenager hanno raccontato agli inquirenti di aver sparato solo perché erano “annoiati”, “non avevano nulla da fare” e “per divertimento”. Il capo della polizia locale, Danny Ford, ha riferito martedì che i tre adolescenti “hanno visto passare Christopher e uno di loro ha sentenziato: ‘quello è il nostro obiettivo’. Il ragazzo che ha confessato ci ha detto: ‘eravamo annoiati e non avevamo nulla da fare per questo abbiamo deciso di uccidere qualcuno’…solo per il divertimento di farl”. Chris Lane è semplicemente passato al momento sbagliato davanti a tre ragazzini che si annoiavano durante un giorno d’estate. Sarah Harper, fidanzata della vittima, ha raccontato ai media australiani di essere sconvolta per quanto accaduto: “E’ davvero straziante che la scelta casuale di questi ragazzi abbia distrutto la vita di tante persone”. Il padre della vittima, Peter Lane, non ha saputo trovare una spiegazione: “E’ una cosa spietata. Che non possiamo nemmeno tentare di capire per non impazzire”.

Amici animali: i canguri che salvano la vita a un bimbo di 7 anni

canguri-salvano-bimbo-tuttacronacaSi trovava con la famiglia al Deep Creek Conservation Park, a sud di Adelaide, il piccolo Simon Kruger. Il bambino, di soli 7 anni, si è allontanato dagli altri durante un pic nic e si è perso nella boscaglia. Si è trovato così lontano da casa per quasi 24 ore, da solo e al freddo senza essere attrezzato per dormire all’aperto in una zona in cui la temperatura scende bruscamente la notte. Inutili le ricerche della squadra di soccorso che non è riuscita a rintracciarlo durante il giorno e Simon si è ritrovato a tracorrere la notte con un canguro, che lo ha protetto e riscaldato permettendogli di sopravvivere. E’ stato solo durante la notte che il bambino ha sentito la gente chiamare il suo nome ed è stato tratto in salvo con un elicottero. “Sto bene, ho dormito sotto un albero e c’erano canguri”, ha raccontato a 7 News. “Penso che Dio ha mandato un canguro per tenerlo caldo,” ha detto il padre.

Julian Assange scende in politica e s’ispira a Grillo

assange-tuttacronaca-grillo-m5s

Julian Assange, fondatore di WikiLeaks si lancia in politica e lo fa con al fianco anche suo padre  John Shipton. Ma che politica vuole fare Assange? L’attivista svedese ha rilasciato un’intervista a Il Venerdì e ha parlato a lungo della stima che lui ripone in Beppe Grillo e nel M5S.

Julian Assange ha affermato:

“Io non sono un multimilionario né un comico. Però ho osservato che ha fatto in Italia: lui e Roberto (Gianroberto Casaleggio) hanno dimostrato che si può costruire una strategia mediatica efficace senza capitali”. 

Mentre il padre si spinge oltre e parla proprio di “un insegnamento nuovo” che ha dato Grillo al mondo politico:

“All’inizio abbiamo dato vita a una campagna per raccogliere 700 mila dollari. Pensavamo di usarli per giornali e tv. Poi abbiamo osservato l’esempio del Movimento 5 Stelle e abbiamo capito che si può fare diversamente. Certo, noi non abbiamo un comico come Grillo”.

Ma il padre è anche conscio dei limiti del suo Paese, sicuramente l’Australia non è l’Italia:

“Non possiamo dire vaffa****o, come ha fatto Beppe Grillo: la società australiana non è come quella italiana”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scontro tra aerei in fase di decollo, nessun ferito.

airplane-tuttacronaca-impatto,decollo

Panico sulla pista dell’aeroporto di Melbourne, in Australia, dove un Boeing 737 della compagnia Virgin Australia, durante le operazioni di decollo ha urtato un Airbus A320 della compagnia Jetstar che era parcheggiato, strappando parte della coda. Il Boeing ha subito danni all’ala, ma fortunatamente non ci sono stati né vittime né feriti.

La nave “clown” fa il suo ingresso trionfale a Sydney

carnival-spirit-naso-rossa-nave-crociera-pagliaccio-tuttacronaca

Il colosso dei mari, la Carnival Spirit fa la sua entrata trionfale al porto di Sydney, condotta dal capitano Adriano Binacchi, “indossando”  un clownesco naso rosso sulla prua. Naturalmente a bordo l’equipaggio si adegua e tutto lo staff ha il naso da pagliaccio.

L’iniziativa intendeva celebrare il 26° anno di collaborazione tra l’armatore Carnival e l’associazione caritatevole “Sids and kids” che promuove il “Red nose day” per la raccolta di fondi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Troppo ubriaco per guidare: al volante sale un bimbo di 7 anni!

bambino-guida-australia

Guidava nella notte a fari spenti, a un centinaio di km a sud di Brisbane, in Australia. Quando la polizia ha fermato, vi hanno trovato al volante un bambino di 7 anni. Al suo lato, un uomo di 41 anni, non si sa se fosse il padre, troppo ubriaco per guidare. L’adulto è stato denunciato mentre il bimbo riconsegnato a parenti.

I nuovi scatti di Luca Parmitano: l’Italia sottosopra!

italia-parmitano

Si trova nello spazio da ventidue giorni l’astronauta catanese Luca Parmitano e, a quanto pare, pensa alla sua terra omaggiandola con uno scatto davvero particolare: vi si vede l’Italia immortalata da Sud, con l’impressione di essere sottosopra. Ma non solo. Sui social network appaiono anche scatti che ritraggono la penisola del Sinai e il Nilo, una montagna innevata nei pressi di La Paz in Bolivia, il lago cinese Koko Nor e anche le stratificazioni mesosferiche, le cosiddette nubi nottilucenti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sindrome dell’accento straniero: la storia di Leanne Rowe

 

leanne-rowe

Sindrome dell’accento straniero: è questo che affligge Leanne Rowe, una donna della Tasmania, in Australia, che dopo aver subito un forte trauma cranico in un incidente d’auto si è risvegliata ed ha iniziato a parlare con un accento francese. La rara disfunzione neurologica, di cui sono stati recensiti 62 casi negli ultimi 70 anni, le sta causando ansia e depressione. Leanne ha raccontato la sua storia alla radio nazionale Abc, ripercorrendo gli ultimi otto anni, ossia partendo da quando ha ripreso conoscenza in ospedale con fratture alla schiena e alla mascella. “Man mano che la mascella guariva, mi dicevano che biascicavo a causa dei forti antidolorifici”. Ma la sua voce era definitivamente cambiata e il suono, da allora, è quello di un accento francese. La donna si descrive come una reclusa, lei che è autista di autobus e militare della riserva “Mi irrita molto perchè sono australiana, non francese, anche se non ho nulla contro i francesi”, ha dichiarato. La Rowe ormai non parla neanche più on pubblico, lasciando sia la figlia Kate a esprimersi per lei. Karen Croot, uno dei pochi scienziati che ha approfondito la materia, ha spiegato che la sindrome porta le persone appena svegliate dal coma a riabilitare le funzioni linguistiche con un accento diverso dopo che si sono danneggiate le zone del cervello che ospitano le funzioni linguistiche che determinano la lunghezza delle vocali o l’intensità del suono, ossia i caratteri che determinano un accento. Il paziente non si renderebbe neanche conto del cambio di accento finchè qualche interlocutore non glielo fa notare.

50 sfumature… un altro incredibile scatto dallo spazio targato Parmitano

50sfumature-parmitano-tuttacronaca

Luca Parmitano torna ad allietarci con i suoi scatti dallo spazio. L’astronauta italiano ha postato in Twitter, sotto il suo profilo @astro_luca, una foto spettacolare che commenta: “50 shades of blue in the #Australian waters”. Ma anche una tempesta di sabba in Arabia Saudita. “Comincia una lunga giornata per me come operatore di #ATV. Sicuro di un approccio perfetto!” scriveva Parmitano su Twitter. Continua quindi a diffondere la sua personalissima visione dall’Universo grazie a un’app sviluppata dall’Agenzia spaziale italiana, l’ASI – Volare, scaricabile gratuitamente nella versione Android da Play Google e su iTunes e su Windows Phone Store. Nella piattaforma vengono aggregate news in diretta e contributi multimediali delle agenzie spaziali Asi, Esa e Nasa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

The Chef and the Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: