Aurelio De Laurentiis “si è rotto!”

de-laurentiis-rotto-tuttacronacaIl patron del Napoli non ha proprio digerito il pareggio al San Paolo nel posticipo del lunedì sera tra il suo club e il Genoa. Gli azzurri sono scesi a -6 dalla Roma seconda in classifica e, stando quanto riportato da Il Mattino, il presidente avrebbe abbandonato la tribuna subito dopo il triplice fischio visibilmente contrariato e scuro in volto. Non solo: sarebbe anche sbottato in un “Mi sono rotto” mentre stava per raggiungere la sua auto parcheggiata all’interno del garage dello stadio. Probabilmente il riferimento di De Laurentiis era diretto ai giocatori, incappati ancora una volta in un calo di concentrazione contro una squadra di non primissima fascia. Anche Benitez, nel post partita, ha ammesso che qualcosa non va: “Tutti si aspettavano di più in campionato  ma Juventus e Roma stanno facendo bene. Abbiamo gli stessi punti dell’anno scorso, con in più le coppe. Con il Genoa dovevamo chiuderla, non abbiamo sfruttato le occasioni. Per me era vinta. Alla fine una palla inattiva ha fatto la differenza”.

Annunci

De Laurentiis… pronto a ruggire sul mercato!

delaurentiis-tuttacronacaIl patron del Napoli Aurelio De Laurentiis è intervenuto al canale satellitare Fox Sport e ha palesato le sue intenzioni: “La prossima estate dovremo costruire la vera squadra da scudetto”. Ha quindi aggiunto: “A fine stagione vedremo cosa manca e cosa dovremo fare”. Poi un commento anche alla sessione appena terminata: “A gennaio abbiamo avuto la fortuna ma anche la grande pazienza di cercare i giocatori giusti. Abbiamo trovato un ventiduenne come Jorginho che ha dimostrato di avere già personalità a centrocampo, a sinistra Ghoulam – lo abbiamo visto anche nella partita di ieri – sta confermando le sue capacità. Ora dobbiamo vedere solo Henrique che ha giocato pochi minuti e non è giudicabile”.

Primo colpo del Napoli sul mercato: ecco chi De Laurentiis regala a Benitez

maxime-gonalons-tuttacronacaRafa Benitez si prepara ad accogliere un nuovo giocatore in squadra. Si tratta di Maxime Gonalons, che a OLTV ha riferito: “In settimana ci saranno vari incontri con il presidente e l’allenatore per trovare la soluzione migliore, sappiamo tutti che il Napoli sia interessato a me, ci sono delle cose vere ed altre false in ciò che riporta la stampa, quindi attenzione. Mi sto facendo delle domande, ma quando ti vuole un grande club come quello partenopeo, è difficile. Serve che le tre parti in causa trovino un accordo”. Anche Jean-Michel Aulas, presidente dell’Olympique Lione, ha parlato dell’affare: “Gonalons al Napoli? Non ho niente di particolare da dire, bisogna chiedere a Max se sia stato avvicinato da altri club. Nel mio caso non sono stato contattato da nessuno e quindi è un affare senza parole…” Nonostante queste dichiarazioni, tuttavia, Calciomercato.com afferma che Maxime Gonalons è un nuovo giocatore del Napoli e spiega che tutto quello che manca è il tweet di De Laurentiis: l’operazione sarebbe infatti stata definita in queste ore.

Il Napoli e il calciomercato: De Laurentiis “annuncia” un colpo

De-Laurentiis-tuttacronacaLe feste non fermano il calcio, tantomeno in periodo di calciomercato quando, a campionato iniziato, bisogna provvedere ad “aggiustare” quello che non va o a far arrivare forze nuove. E non fa eccezione il Napoli che, come spiega il sito calciomercato.it, si sta muovendo alacremente sul mercato per puntellare a dovere nella finestra invernale la rosa a disposizione di Benitez. Il patron De Laurentiis non si tira indietro e a radio Kiss Kiss rivela: “Non compreremo tanto per farlo. Negoziamo da un paio di mesi con un club e un giocatore, ma aspettiamo risposte definitive. A giugno è più facile comprare, però abbiamo la disponibilità economica per farlo anche adesso”. Che sia Gonalons?

Bomba di Natale al Napoli… Higuain al Chelsea?

higuain-chelsea-de laurentiis-tuttacronaca

E dopo Cavani ad andar via dal Napoli potrebbe essere Higuain! La bomba l’avrebbe fatta esplodere il quotidiano inglese The Sun rendendo noto che Higuain potrebbe attraversare la Manica e arrivare al Chelsea che è pronto a offrire 60 milioni di euro per il fuoriclasse. Higuain sarebbe infatti il desiderio proibito di José Mourinho e, a quanto appreso, Roman Abramovich sarebbe pronto ad accontentarlo. Ma Aurelio De Laurentiis cosa ne pensa? Il presidente del Napoli questa estate era molto fiero dell’acquisto di Higuain… ma certo incassando 60 milioni potrebbe addirittura rifondare la squadra, dalla difesa al centrocampo. Uno spaccato su gennaio che potrebbe anche riaprire la porta alla speranza di accogliere in squadra Jackson Martinez, il giocatore che sfuggì all’acquisto ad agosto.

Napoli-New York… unite dal cuore azzurro? Il club omaggia De Blasio

maglia-deblasio-tuttacronacaA novembre New York ha eletto il suo nuovo sindaco, l’italoamericano Bill De Blasio, di origini campane e tifoso dichiarato del Napoli. E il club ha voluto omaggiarlo con due maglie con il numero 6 sulle spalle. La prima è stata autografata dal patron De Laurentiis, la seconda da tutti i giocatori azzurri e dall’allenatore Rafa Benitez. Il presidente non ha mancato di sottolineare l’inziativa in Twitter: “Sono certo che sono stati due omaggi graditi, Bill ci teneva molto”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Napoli pronto a uno scambio con il Barcellona? Potrebbe partire Zuniga

juan-camilo-zuniga-napoli_tuttacronacaDomenica il colombiano Camilo Zuniga, che ha appena rinnovato il contratto con il Napoli fino al 2017, ha dichiarato: “Barcellona e Real Madrid, chi non vorrebbe giocarci?”. Le sue parole sembrano confermare un’imminente partenza dalla panchina azzurra, ipotesi rafforzare dal fatto che sarebbe previsto a inizio dicembre, tra Calleri, manager del giocatore, e la dirigenza del Barça. Se l’operazione andasse in porto con i blaugrana, a rafforzare la squadra di Benitez potrebbe arrivare Martin Montoya, terzino classe 1991. Ma non c’è solo il Barcellona su Zuniga: il Real Madrid sarebbero pronti a offrire 28 milioni di euro per lui. Era stato Punto Pelota a riferire, nei giorni scorsi, di un vertice tra De Laurentiis, Bigon, Calleri e due emissari dei Merengues.

De Laurentiis e l’invito ufficiale a Papa Francesco: “Mi piacerebbe averlo con me”

delaurentiis-facebook-papa-tuttacronacaSono arrivate a migliaia, su Twitter, le domande al presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis. E certo il patron non si è tirato indietro. Per quel che riguarda l’attesa per l’incontro Roma-Napoli e i suoi riti scaramantici ha fatto sapere che “E’ una lunga unica scaramanzia. I giorni d’attesa sono troppi e la sofferenza dell’attesa si comincia a far sentire”, ma ha anche spiegato che “La guarderò a casa mia a Los Angeles con mio figlio Luigi e mia moglie”. Alle demande sui giocatori ha risposto che  “Il Pipita e Albiol stanno recuperando da piccoli infortuni e, quando deciderà Benitez con i medici, scenderanno in campo” e ancora “Cannavaro è una persona garbata, educata e nel Napoli ha dimostrato di saper difendere bene i colori azzurri. Callejon è un grandissimo valore aggiunto per il Napoli”. Ma c’è anche chi vuole sapere le ultime novità sulla questione stadio: “Sullo stadio abbiamo aperto un tavolo col comune per verificare la volontà da parte delle autorità di venderci il San Paolo . Del resto la nuova legge sugli stadi costringerà De Magistris ad alienare il San Paolo. Se però s’intestardisse a non percorrere questa strada obbligata dalla legge, saremo costretti ad andare altrove”. C’è anche una parentesi dedicata alla gastronomia, più precisamente la possibilità di aprire un ristorante-pub dedicato alla squadra: “Sono 5 anni che con Formisano stiamo progettando il ristorante del Napoli. Abbiamo dato il via a priorità diverse ma non c’è dubbio che lo faremo”. Tra i tifosi, poi, c’è anche chi tocca l’argomento cinema: “Il suo rapporto con De Sica si e completamente rotto?” “Il mio rapporto con De Sica è fraterno. Abbiamo fatto insieme più di 30 film. Sono fiero che sia l’unico rapporto nella storia del cinema che sia durato 30 anni sullo schermo. Tra di noi durerà per sempre. E spero che altri film nascano dalla nostra collaborazione.” E se arriva un deciso “no” a una possibile candidatura a sindaco (“Con la legge attuale i sindaci possono fare quasi nulla”) spiega che è difficile una tournèe americana per il club partenopeo “C’è un problema di fuso orario. Se d’estate si dovesse fare il ritiro negli USA il ciclo giorno-notte verrebbe invertito. E non so quali conseguenze psicofisiche si potrebbero creare negli atleti all’inizio del campionato”. Ma De Laurentiis assicura anche che chi non è fiero della squadra è disposto a cederlo: “Chiunque sia! E’ difficile non essere gasati di vivere in una città eterogenea e straordinariamente coinvolgente dal punto di vista geografico.” Ma c’è anche chi chiede dell’autore del gol nella partita dell’Italia: “Dica la verità che sperava che Insigne uscisse prima ieri dal campo…” “Di natura sono generoso e poiché il 1^ gol nasce da una intelligenza costruita da Lorenzo, ho capito che era un grandissimo regista. Un esempio per i compagni che lo hanno abbracciato quando Florenzi ha segnato. A quel punto anch’io desideravo che restasse in campo”. E come poteva mancare qualcuno che rivolgesse un quesito su Papa Francesco? In particolare, un tifoso voleva sapere se al presidente piace il nuovo pontefice: “Mi ha spiazzato completamente. E’ il più grande comunicatore di sempre. Mi piacerebbe averlo in squadra con me per lanciare il Napoli oltre qualsiasi frontiera. Per il momento lo invito ufficialmente al San Paolo.”
delaurentiis-tuttacronaca

Sospiro di sollievo per i tifosi del Napoli: non devono emigrare!

sanpaolo-napoli-tuttacronacaIl San Paolo resta “la casa” del Napoli. Nei giorni scorsi il presidente De Laurentiis aveva minacciato il sindaco De Magistris di trasferire la squadra a Caserta se non avesse avuto risposte, ma dall’incontro di ieri con il primo cittadino è uscito soddisfatto: “Abbiamo stilato una agenda di appuntamenti e di lavoro – ha detto De Laurentiis -. Partirà a breve un tavolo permanente sullo stadio con il Napoli da una parte ed il Comune dall’altra. Vogliamo valorizzare il San Paolo. Il San Paolo resterà la casa del Napoli. Mi auguro che alla fine l’impianto diventi di proprietà del club, ma l’aspetto importante è che lavoreremo nell’interesse della città”. Anche De Magistris conferma il buon esito della riunione: “Incontro proficuo. Abbiamo deciso la costituzione di una commissione bilaterale tra Comune e club, che affronti tutti i temi dello stadio”.

Zuniga 5 anni al Napoli, il twitter di De Laurentiis

zuniga-napoli-de laurentiis-tuttacronaca

Felicità per i tifosi napoletani quando De Laurentiis ha annunciato che Zuniga ha firmato un contratto che lo impegna per 5 anni con la squadra napoletana. Al Twitter del presidente:

«Sono contento di potervi annunciare che Zuniga resterà con noi altri 5 anni»,

immediatamente hanno risposto i tifosi che per tutta l’estate erano rimasti con il fiato sospeso perché temevano che l’esterno colombiano potesse abbandonare la squadra. Il colombiano sembra contento e afferma «Voglio bene alla società e ai tifosi, a Napoli vivo benissimo. Spero di chiudere la carriera qui».

De Laurentiis al sindaco di Napoli: “mi venda lo stadio o vado a Caserta”

aurelio-de-laurentiis-stadio-tuttacronacaHa parlato a Radio Kiss Kiss il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis da dove ha lanciato il suo messaggio al sindaco di Napoli: “Mercoledì chiederò a De Magistris di vendermi il San Paolo”. E ha spiegato: “Sono molto preoccupato perché il sindaco disse che mi avrebbe venduto lo stadio, ma con i tempi biblici ai quali sono abituati al Consiglio Comunale io non credo che saranno in grado di farlo. Quindi io mercoledì stesso, dopo l’incontro, monterò in macchina e farò l’accordo con il sindaco di Caserta e da gennaio comincerò a costruire il nuovo stadio a Caserta”.

De Laurentiis e la denuncia ai “magnati” del calcio

aurelio-de-laurentiis-tuttacronaca-cinema-magnati-calcio-tuttacronaca

Aurelio De Laurentiis presente alla Mostra del Cinema di Venezia, rilasciando un’intervista a Il Mattino ha attaccato il sistema cinematografico italiano «La verità è che in Italia non si può più lavorare, Mediaset e Rai hanno bloccato il mercato. Io, che pure sono considerato il numero uno dei produttori indipendenti, negli ultimi anni non sono riuscito a vendere loro un solo film».

De Laurentiis non ha risparmiato neppure i grandi “magnati” del calcio «Gli oligarchi russi e gli arabi si sono inventati modalità apparentemente corrette, in realtà scorrettissime, per finanziare a dismisura i propri club. Il Chelsea, il Manchester City e il Paris Saint Germain per loro sono dei giocattolini».

Calciatori del Napoli, attori per un giorno nel cinepanettone: Colpi di Fortuna

hamsik-e-luca-tuttacronaca

Dal campo al set così per 48 ore il centro di Castelvolturno  si è trasformato in un set cinematografico per l’ultimo lavoro della Filmauro, «Colpi di fortuna», cinepanettone in uscita il 19 dicembre per la regia di Neri Parenti.

Il film, diviso in tre episodi, uno dei quali vedrà anche la partecipazione dei calciatori del Napoli, è riuscito a coniugare le due passioni di Aurelio De Laurentiis, il cinema e il calcio.

L’episodio in cui la squadra comparirà è quello che ha come protagonisti Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Ieri, c’è stato, il primo ciak del film proprio nella location allestita nel centro tecnico. Sino a domani il regista, dopo gli allenamenti, ha a disposizione Hamsik e compagni, eccetto Higuain, che sul volto ha la benda che copre i punti di sutura applicati lunedì dai medici a Capri. La prima scena si apre con Paolo e Luca che arrivano nel centro sportivo con, in sottofondo, Cannavaro e compagni impegnati in allenamento. Poi la scena centrale, con Hamsik, Reina e Insigne che si scambiano alcune battute.

«Nell’episodio – ha svelato a Radio Marte il regista Neri Parenti – Luca e Paolo in una notte di follia scoprono di aver vinto una cifra stratosferica alla lotteria ma smarriscono il biglietto per ritirare l’incasso e hanno un’amnesia totale. Provano a ricostruire quanto accaduto ritrovando sul cellulare una foto di Hamsik che taglia i capelli a Paolo Kessisoglu nello stesso modo in cui li porta Marek. Ecco perché decidono di raggiungere il centro tecnico per scoprire qualcosa in più sulla notte misteriosa. Il Napoli sarà protagonista per non più di 3-4 minuti, ma ci è sembrata una cosa nuova e divertente».

Cavani saluta il Napoli e i cittadini partenopei con una foto e un grazie

cavani-saluti-tuttacronacaCavani ha divorziato dal Napoli, dai suoi tifosi, dalla città. Dopo lunghe trattative. Dopo essere passato da “eroe” a qualcuno che doveva andare via (come lo incitavano gli ormai ex tifosi tramite cartelloni). Ma chi ha fatto palpitare i cuori di una città per tre anni, regalando 104 gol e una serie di capolavori in campo può andarsene senza salutare? Ecco allora che Edinson ha scelto il Corriere dello Sport-Stadio per un ultimo saluto, con una foto e una frase: “1000 giorni indimenticabili, 104 momenti speciali vissuti con Voi. L’azzurro per sempre nel cuore. Grazie per tanto amore. Gracias Napoli”.

De Laurentiis: calciomercato deciso da fidanzate e da mogli dei giocatori

de laurentiis-fidanzate-mogli-tuttacronaca

Aurelio De Laurentiis precisa e cerca di far riflettere i napoletani: “Ringrazio i tifosi che mi suggeriscono nomi talentuosi per la campagna acquisti, ma é Benitez a decidere. E poi vi ricordo che bisogna essere in tre a negoziare, i due club ed il giocatore. Anzi, dimenticavo, in quattro. C’é anche la moglie o la fidanzata. A volte é il giocatore o la moglie o la fidanzata che non vogliono andare in quel club o vivere in quella città. Meditiamo insieme”.

Il presidente del Napoli, mentre dispensa autografi all’ingresso del campo comunale di Dimaro, precisa:  “Chi è il nuovo Cavani? È Benitez. Lewandowski non arriverà, andrà al Bayern Monaco. Voglio vincere, esattamente come voi. Ibrahimovic non giocherà con Cavani, è già promesso ad altri lidi. I soldi di Cavani per lo stadio? Per lo stadio spenderò i miei soldi, adesso di bomber ne prendiamo”.

Non solo voci, Cavani è del PSG… tutto come previsto!

cavani-psg-tuttacronaca

Lo avevamo scritto in un articolo del 6 maggio e ora arriva la conferma, Cavani con ogni probabilità andrà al Psg. Nessuna squadra inglese quindi, ma la Francia attende il fantasista uruguayano. Il d.s. del club francese ha incontrato a Roma Aurelio De Laurentiis: intesa raggiunta sulla base di 64 milioni di euro, ora non resta che convincere il Matador. E il Napoli piomba su Jovetic.

De Laurentis shock! “I tedeschi pronti a imparare la violenza allo stadio da noi”

De Laurentiis -tuttacronaca-twitter

«Prima di fare gli stadi dobbiamo liberalizzare il rapporto tra club e tifosi. Il club stabilisca un decalogo con regole alle quali tutti devono attenersi per venire allo stadio. Io devo valutarti e farti le analisi. Dobbiamo stabilire una legge che ci permetta di sapere chi sono i fruitori di questo luogo pubblico straordinario».

Con queste parole il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è intervenuto al convegno “La Riforma del calcio professionistico”, organizzato dalla Lega Pro a Roma presso la Scuola Superiore di Polizia.

«Se potessi costruire un nuovo stadio abolirei le curve – ha aggiunto il patron partenopeo -. I miei tifosi sono venuti da me mi hanno detto nel caso di una ristrutturazione del San Paolo: presidente se lo fa, costruisca i gradoni perchè noi i seggiolini li spacchiamO. Ho risposto: ma le norme Uefa ce li impongono addirittura di 33 centimetri e non da 25 come li abbiamo ora».

«Rummenigge (sicuramente intendeva il dirigente del Bayern Monaco) – ha raccontato il presidente – mi ha detto, molto preoccupato, che loro hanno solo 300 tifosi di curva che vogliono venire da noi per imparare a fare casino».

«Da quando ho preso il Napoli in Serie C ho capito che nel calcio c’è la diseducazione dei frequentatori, delle famiglie che istigano la provocazione sul campo», ha sottolineato quindi De Laurentiis.

Poi propone una serie A a 16 squadre invece che 18! Molti lo frenano.

Cavani lascerà il Napoli? La strada sembra spianata per Real e Barcellona

cavani-edinson-calcio-sport-lascia-de-laurentis-tuttacronaca

La fine di stagione si avvicina e il nome di Edinson Cavani torna tra quelli caldi per il calciomercato. Il Matador, in Uruguay per gli impegni della ‘Celeste’ nelle qualificazioni a Brasile 2014, ribadisce il proprio amore per la maglia del Napoli ma non chiude la porta all’ipotesi di trasferimento verso una grande d’Europa. “Il calcio è un business – ricorda l’attaccante azzurro nell’intervista – a Napoli sto molto bene, ho il sostegno della gente, ma non sai mai dove può portarti il calcio, sono decisioni che dipendono anche dai presidenti. Maradona ha detto che avrebbe voluto giocare con me? Ne sono orgoglioso, da giocatore ha fatto la storia a livello mondiale e in particolar modo al Napoli. Ovviamente, anch’io avrei voluto giocare con lui”.

La dichiarazione di Cavani arriva a poche ore dall’esternazione di Aurelio De Laurentiis, che ha ristretto a Real Madrid e Barcellona il novero delle possibili pretendenti al cartellino del Matador: “Cavani rimane, anche perché 70 milioni per la clausola possono pagarli, forse, solo due squadre – dichiara il patron azzurro, con riferimento alle due grandi di Spagna – bisogna vedere se gli allenatori sono gli stessi o cambieranno perché, alla fine, sono sempre loro a decidere. Cavani ha sempre dimostrato grande fervore, grande amicizia e professionalità: è sempre stato attaccato alla maglia del Napoli, ma è ovvio che, in un ragazzo di 25 anni, ci possa essere attrazione verso club come Barcellona o Real Madrid”.

 

 

 

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: