“Walkie Talkie” Tower: l’edificio… che squaglia le auto!

walkie-talkie-squaglia-auto-tuttacronacaGià qualche giorno fa avevamo parlato della Walkie Talkie Tower, com’è stato soprannominato il nuovo edificio che sta sorgendo a Londra. La luce riflessa dall’edificio “acceca” i passanti e provoca anche l’innalzamento delle temperature nelle aree circostanti, ma sembra che “gli effetti” non si fermino qui. Un uomo aveva parcheggiato la sua Jaguar nei pressi della struttura e dopo un paio d’ore, quando è tornato a recuperarla, ha trovato alcune parti dell’auto di fatto sciolte. L’azienda costruttrice del grattacielo ha presentato le sue scuse e ha pagato i danni.

Oceanarium: il più grande acquario del mondo… quando verrà ultimato!

oceanarium-acquario-tuttacronacaFa parte della Far Eastern Russian Academy of Sciences quello che diventerà il più grande acquario del mondo: Oceanarium. La struttira si trova sull’isola Russky Island, in prossimità di Vladivostok, il più grande porto della Russia sul Pacifico, che è da un anno collegata alla terra ferma da un colossale ponte. L’opera, che nasce sia come attrattiva turistica che come luogo di studio, ha iniziato ad essere costruita nel 2006 e si pensava sarebbe stata ultimata ancora nel settembre 2012, in concomitanza con il Summit dei Paesi dell’Asia-Pacifico (Apec). In quell’occasione venne inaugurato invece il solo ponte. L’acquario conterrà 30 mila tonnellate d’acqua, 7mila delle quali nella sola vasca principale e l’intenzione è quella di ospitare 800 specie di animali marini: si potrà camminare in mezzo a loro grazie a un tunnel “sottomarino” lungo 70 metri e dotato di tapis roulant.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quella bicicletta… che serve da ascensore!

casa-albero-bicicletta-tuttacronaca“Ero stanco di fare avanti e indietro sulla scala milioni di volte così ho modificato una vecchia bici per risolvere il problema”. A scriverlo a commento di un video pubblicato su Youtube è Ethan Schlussler, di Sandpoint, che in un semplice filmato ha dimostrato tutta la sua creatività: per salire sulla sua casa sull’albero, a circa dieci metri di altezza, ha inventato un ascensore davvero originale: utilizza infatti una vecchia bici appositamente modificata, i cui freni servono per rallentare la discesa. La bici-ascensore si trova in un bosco nel nord Idaho, negli USA e ha la corona anteriore più piccola saldata al pignone posteriore.

Quell’edificio che è come uno spot luminoso a Londra

walkie-talkie-grattacielo-londra-tuttacronacaSta prendendo forma nell’Eastcheap, a Londra, non distante dal Tower Bridge e da Saint Paul Cathedral un grattacielo che già fa discutere: la Walkie Talkie Tower. Il motivo per il quale se ne parla? L’edificio è come se si trasformasse in uno spot luminoso che crea un inatteso effetto di luce (nonchè il divario termico tra l’area raggiunta dalla luce e quello che la circonda). Il nuovo grattacielo, che assieme ad altri sta cambiando lo skyline della capitale inglese, avrà 37 piani, gli ultimi 3 dei quali si trasformeranno in un giardino urbano con ponte panoramico aperto al pubblico. La costruzione sarà completata nel 2014 e raggiungerà i 106 metri mentre la spesa si aggira attorno ai 250 milioni di euro.

A far notizia però è proprio l’effetto di luce, che divide i cittadini: da una parte chi gioiesce per l’improvvisa e inaspettata opzione bagno di sole gratuito, e chi magari trova insopportabile l’improvviso cambio “climatico”. Ma il ragionamento a monte va oltre e prende in considerazione il fatto che, se è vero che l’addensamento di cemento, asfalto e vetro presente nei grandi centri è tra i responsabili dell’incremento termico che si registra nei downtown rispetto alle aree “aperte” circostanti, perchè si è infierito in questo modo? I media locali hanno interpellato i pedoni che hanno affrontato il fascio di luce: il responso è stato che hanno avuto l’effetto di “raggi solari passati attraverso una lente di ingrandimento”. Certo però che, dal punto di vista visivo, l’opera dell’uruguaiano Rafael Viñoly è di sicuro impatto, senza contare che, una volta completato, con gli ultimi tre piani più larghi rispetto alla base, apparirà ancora più eccentrico. Ma la proprietà dell’edificio, la Land Secuirities, fa sapere: “Siamo soddisfatti del design. Eravamo consapevoli di questo effetto sin dalle prime fasi del progetto, e abbiamo agito in modo da minimizzare simili effetti”. L’azienda nega di aver ricevuto lamentele.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pulisci il bagno e salvati l’anima!

scrub toilet cleanse your soul-tuttacronaca

Ognuno ha le proprie passioni e molti hanno i gruppi con cui poterle condividere. C’è chi ha gli amici di calcetto, chi va in bici nel weekend, chi partecipa ai raduni di auto d’epoca, chi è intenditore di vini e chi fa modellismo… e la lista potrebbe seguitare all’infinito! E’ strano però trovare un gruppo in Giappone, i  Benjyo Soujer, un gioco di parole tra “soldato” e “pulizia”, che invece amano, nel tempo libero, andare, a mani nude (al massimo in guanti) a pulire le toilette della città. Il loro fondatore, il 45enne Magome, titolare di uno studio di architettura, ha creato il gruppo nel 2011, e dice che per molti membri questa attività è diventata una sorta di rituale di purificazione simile a uno dei corsi di formazione dei monaci buddisti: sopportare per trovare la pace del cuore. Di parere contrario però è la moglie, che proprio non sopporta l’insolito passatempo del marito e dei suoi amici.

Faccio un tuffo… in hotel!

piscine-hotel-tuttacronacaPiscine in Spagna? Siamo abituati a pensare a quelle che hanno ospitato i Mondiali di Nuoto di Barcellona, il Palau Sant Jordi, la Piscina Bernat Picornell e la Piscina Municipal de Montjuïc. Nulla a che vedere con l’idea di una vacanza rilassante insomma. Ma dove andare se si progetta una vacanza durante la quale trascorrere ore su ore rilassandosi a fatica zero? La dritta giusta arriva da alcuni utenti di minube: ecco allora una galleria con le migliori piscine che si possono trovare negli hotel spagnoli. Buon tuffo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pronto il progetto per il tunnel sottomarino più lungo del mondo

tunnel-più-lungo-cina-tuttacronacaI media cinesi hanno annunciato che è stato completato il progetto per la costruzione del tunnel sottomarino più lungo del mondo nella baia di Bohai, nel nordest della Cina, è stato completato. Sarà il governo di Pechino a prendere, il mese prossimo, la decisione finale sul progetto, elaborato dall’accademia cinese d’ingegneria. Il tunnel, che avrà una lunghezza di 123 km, servirà ad unire la città di Yantai, nella provincia dello Shandong, a quella di Dalian, nel Liaoning. La distanza tra le due città costiere, in linea d’aria, è di 170 km, ma via terra è necessario percorre 1680 km. Per percorrere in traghetto la distanza che separa i due centri sono invece necessarie tra le 6,5 e le 8 ore. Sempre secondo i media, l’operazione costerebbe 260 miliardi di yuan (oltre 32 miliardi di euro) che verranno pagati in parte dalle due province interessante in parte dalla China Railway Corporation, la società statale nata dalla riforma del ministero delle ferrovie decisa l’anno scorso dopo l’arresto del suo titolare Liu Zhijun, condannato all’ergastolo per corruzione.

“Lei se ne deve andare”: così Fuksas alla Finocchiaro

fuksas-finocchiaro-tuttacronaca

Buon appetito? Difficile augurarlo ai politici di questi tempi: prima Franceschini contestato dai grillini mentre si trovava al ristorante, ora Anna Finocchiaro che riceve le urla dell’archistar vicina alla sinistra Massimiliano Fuksas. L’indignato architetto, in un impeto d’ira che l’ha colto in un ristorante romano, avrebbe urlato alla senatrice Pd: ” Lei se ne deve andare”. Stando a quanto riporta Dagospia, la signora avrebbe raccolto la sua borsa allontanandosi. Ancora non è certo il motivo di tanta acredine anche se s’ipotizza una scenata anticasta vista la presenza della scorta della Finocchiaro: dopo le foto pubblicate in precedenza della senatrice con i bodyguards all’Ikea potrebbe trattarsi di un moto di ribellione contro il loro uso disinvolto.

La chiesa “convertita” in loft contemporaneo

chiesa-trasformata-tuttacronacaPrandere una chiesa e trasformarla in un loft contemporaneo con successo. A riuscire nell’impresa è stato lo studio Zecc Architects di Utrecht che ha convertito l’ex chiesa di Sain Jakobus mantenendo la navata centrale come punto focale e sviluppando il resto dellla struttura, aricolata su vari livelli, negli spazi laterali che ora ospitano piccoli studio o mini salotti dedicati alle più svariate attività. Un’ottima e coraggiosa scelta, quella degli architetti, che ha permesso di rileggere uno dei tanti spazi abbandonati della città che, come spesso accade in Olanda, riguarda anche luoghi di culto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Renzo Piano al lavoro a New York: il Whitney Museum of American Art

renzo-piano-nySta sorgendo nel West Village, l’estrema porzione occidentale del Greenwich, a Manhattan, il nuovo Whitney Museum of American Art, targato Renzo Piano. L’architetto genovese, assieme al direttore del museo, Adam D. Weinberg, ha accompagnato i rappresentati dei media in un tour della struttura che rappresenta un ampliamento del High Line Park e i cui lavori termineranno nel 2015. Con i suoi 9 piani di altezza, il costo della realizzazione, tra costruzione e allestimento, ammonterà a poco meno di 600 mln di euro, 760 mln di dollari, e si sono previsti ulteriori lavori per rendere impermeabili i basamenti. Opera di impermeabilizzazione che si è resa necessaria a seguito dell’uragano Sandy che, l’anno scorso, ha allagato la costruzione per oltre 9 metri. Come ha spiegato Weinberg: “E’ stata la cosa peggiore e allo stesso tempo migliore che ci sia potuta accadere perchè ora sappiamo per certo che l’arte qui potrà essere al sicuro”. Mentre dighe provvisorie di alluminio circonderanno la struttura durante tutto il periodo necessario alla costruzione, all’interno, i massimi  esperti mondiali di ingegneria idraulica aiuteranno infatti a creare un sistema di portiere e di vetrate stagne.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Doodle su Gaudi… omaggio all’architetto onirico!

antoni-gaudì-doodle-google-big-g-tuttacronaca

161 anni! E Big G fa gli auguri a Antonio Gaudi con un Doodle onirico e eclettico che richiama i  diversi materiali (mattone, pietra, ceramica, vetro, ferro), con cui l’architetto  catalano, il maggior esponente del modernismo spagnolo, tesseva le sue trame e costruiva le sue opere.  Le Corbusier lo definì il “plasmatore della pietra, del laterizio e del ferro” e sicuramente il grande architetto svizzero, naturalizzato francese, ci aveva visto bene: oggi sono ben 7 le opere di Gaudì che sono entrate dal 1984 nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Metti di trascorrere un anno… dentro a un uovo!

exbury-egg

L’artista inglese Stephen Turner trascorrerà un anno dentro… un uovo! Stiamo parlando di Exbury Egg, una capsula in legno impermeabile dalla forma ovoidale, ad alta efficienza energetica e autosufficiente ancorata sulle sponde del Beaulieu River. Turner vivrà e lavorerà dentro a questa costruzione, che gli permetterà di vivere a stretto contatto con gli animali e le piante delle coste di Exbury, nel sud dell’Inghilterra. Lo scopo? Osservare l’ambiente locale e produrre opere d’arte. L’artista, sa sempre appassionato di ambiente e clima, avrà così l’opportunità di studiare la vita del torrente e i modi in cui gli esseri umani interagiscono con la natura. Spiega infatti: “Il cambiamento climatico sta già creando nuove linee di costa e nuovi habitat”. E aggiunge “Le implicazioni per la fauna e per la flora, nonchè per le persone, sono difficili. L’obiettivo sarà accrescere la consapevolezza del passato e del presente di una località molto speciale, vivendo in un rapporto etico con la natura e calpestando il meno possibile la terra ferma”. L’uovo, che per tutto il periodo oscillerà con la marea e sarà esposto a tutti i fenomeni atmosferici, è lungo circa sei metri per una larghezza di quasi tre ed è stato costruito in compensato e legno locale e riciclato grazie alla collaborazione di Turner con l’azienda di design inglese Spud, la Perring Architecture + Design, il costruttore di imbarcazioni Paul Baker e l’architetto navale Stephen Payne. In questa “casa galleggiante” dotata esclusivamente di un’amaca per dormire, un fornelletto e una stufa a paraffina, un bagno chimico, una doccia solare e una scrivania, per un anno Turner cercherà “di mappare creativamente l’interconnessione della vita. Dai più piccoli invertebrati ai grandi mammiferi e anche quella tra la fauna e la flora”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In Giappone il parcheggio per bici “salva-spazio”

parcheggio-bici In Giappone la bicicletta è uno dei mezzi di trasporto più utilizzati e i parcheggi ad essi dedicati, che sono insufficienti, sottraggono spazio sia ai pedoni che agli esercizi commerciali. Ecco allora che è stato progettato ‘Eco Cycle’, un parcheggio sotterraneo eco-compatibile, antisismico e sicuro. A progettarlo è stata la Giken, che ha messo a punto un deposito automatizzato con una capienza di oltre 200 biciclette e che consente di rientrare in possesso del mezzo in meno di tredici secondi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Guardare Vienna dall’alto: la Donauturm

donauturm-tuttacronaca

E’ morto 10 anni fa, il 13 giugno 2003, l’architetto austriaco Hannes Lintl, creatore, nel 1964, della Donauturm di Vienna. La Torre sul Danubio venne realizzata in occasione della Mostra Internazionale del Giardino ed è diventata una famosa attrazione turistica. Situata nel centro del Donaupark, con i suoi 252 metri di altezza, la torre è uno dei più alti edifici di Vienna. Salendo i suoi 779 scalini, si raggiunge la piattaforma panoramica, a un’altezza di 150 metri, a cui conducono anche due ascensori.

 

Lo scivolo libreria nella Panorama House di Luna Hoon

panorama-mon-hoon-architettura

Architetto Luna Hoon ha recentemente progettato la Panorama House, a Chungcheongbuk-do, Corea del Sud. Una delle caratteristiche più singolari che si trova nella casa è lo scivolo in legno che collega due diversi livelli dell’abitazione oltre che a servire come libreria. Lo scivolo non è usato solo dai bambini, ma è diventato un vero must anche per gli adulti. Le richieste del cliente sono state inizialmente quelle di avere una facciata che fosse “fluttuante”, che quindi non avesse un impatto ambientale dirompente nell’ambiente, ma che, con la sua geometria potesse integrarsi al meglio nel contesto naturalistico.

La casa quindi è stata progettata con questo intento. Inoltre la mansarda offre veramente una  vista fantastica e può anche diventare uno spazio per i giochi dei bambini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Arca di Noè: se fosse necessario mettersi in salvo…

Arca-di-Noè-Olanda-tuttacronaca

Vista la situazione mondiale, nessuno si meraviglierebbe se sulle nostre teste si abbattesse un secondo Diluvio Universale. In questo caso, però, c’è chi si salverebbe! In realtà il danese Johan Huibers ebbe l’idea per questa costruzione nel 1992, dopo aver sognato che il suo Paese veniva sommerso d’acqua a causa del riscaldamento globale. Ecco quindi che si mise all’opera per realizzare una copia a grandezza reale dell’Arca di Noè, secondo la descrizione di essa fornita nel Libro della genesi. Il lavoro, durato ormai oltre 20 anni e costato all’artista oltre un milione di euro, ha preso la forma di un’imbarcazione che misura oltre 130 metri di lunghezza, 29 di larghezza e 23 di altezza per un peso di oltre 3mila tonnellate. La progettazione è stata curata molto attentamente, con la curvatura del ponte superiore che permette di recuperare l’acqua piovana per abbeverare gli animali mentre la cambusa permette di disporre di una serie di compartimenti sigillati dove il cibo può essere conservato per lungo tempo. In attesa della fine del mondo così come lo conosciamo, Huibers l’ha trasformata in un’attrazione a pagamento, con i vari ponti che presentano la storia di Noè e quella dell’antico Medio-Oriente. Ovviamente è presente anche un piccolo zoo, per mantenere appieno l’effetto!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uno sguardo al… Risotto al Barolo

La ricetta puoi trovarla QUI!

risotto al barolo - tuttacronaca

 

Silvana Mangano sul set di… Riso Amaro di Giuseppe De Santis

Silvana Mangano sul set di… Teorema di Pier Paolo Pasolini

Silvana Mangano sul set di… La mia signora di Bolognini, Brass, Comencini

Silvana Mangano a Reggia Venaria!

silvana mangano-riso amaro-villa venaria-tuttacronaca

Uno sguardo a Reggia Venaria… un interno!

villa-venaria-reggia-riso-amaro-silvana-mangano-tuttacronaca

Uno sguardo a Reggia Venaria… il giardino!

villa-venaria-reggia-riso-amaro-silvana-mangano-tuttacronaca

Uno sguardo a… REGGIA VENARIA!

Abitare nel… fiume!

shtepialume- Milija Mandic- serbia-tuttacronaca

Una bella casa… costruita in mezzo al fiume Drina in Serbia dal suo attuale proprietario, Milija Mandic, nel 1968. La casa sicuramente ruba l’occhio, ma oltre ad essere poco pratica è molto soggetta alle bizze del tempo: Mandic, l’ha dovuta ricostruire già sei volte a causa delle tempeste e le inondazioni che la distruggevano.

Un vulcano in vendita!

bob hope's house- comico-vendita-tuttacronaca

Va in vendita la casa futuristica del famoso comico Bob Hope. Prezzo di mercato 50 milioni di dollari. La dimora a forma di vulcano, di oltre duemila metri quadrati abitabili, si trova a Palm Springs in California ed e’ stata disegnata dall’architetto John Lautner.
Situata nei pressi della Coachella Valley, la casa ha un enorme giardino, campo da tennis, un laghetto e due piscine, una con la forma del profilo del comico morto dieci anni fa a cento anni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quando un palazzo è l’ideale!

800px-043._Palais_idéal_du_facteur_Cheval,_Hauterives

Cosa può essere ideale? C’è una regola al palazzo ideale? Sembra proprio di no!

Quest’abitazione sembra uscita dal Signore degli Anelli. In realtà si tratta di una celebre creazione di Ferdinand Cheval, riconosciuta come straordinario esempio di architettura naïve con forti connotazioni di Art Brut. L’art brut o arte grezza è un termine coniato da pittore francese Jean Dubuffet per indicare le produzioni artistiche realizzate da non professionisti o pensionanti dell’ospedale psichiatrico che operano al di fuori delle norme estetiche convenzionali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CUBIC HOUSES

cubic houses

Il Cubic Houses è un complesso di case situate a Rotterdam, in Olanda, progettato dall’architetto Piet Blom. Camminarci all’interno da una strana sensazione di vuoto, perchè le case sembrano stiano lì per cadere. Il vantaggio di tale costruzione è che occupa meno spazio a terra rispetto ad una tradizione costruzione regolare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vivere in una bolla!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ha soli 35 anni, non è ancora finito ma già è stato dichiarato monumento storico. Stiamo parlando della “bubble house”, un’abitazione a Tourrettes-sur-Loup, francia. Progettata negli anni ’70 dall’architetto ungherese Antti Lovag per lo stilista Pierre Cardin, la “bubble” è sicuramente una casa fuori dal comune, dal design futuristico che ricorda quasi una navicella spaziale. Con soffitti convessi, che si snodano in un percorso di curve che si rincorrono fra loro, la particolarità di questa abitazione è senza dubbio anche dovuto alla posizione geografica in cui si trova: Costa Azzurra. Le finestre quindi possono fornire una splendida vista sul Mediterraneo.

 

Una spirale selvaggia!

Questo slideshow richiede JavaScript.

La casa di Hundertwasser “Waldspirale” o “Spiral Forest” è stata costruito a Darmstadt, in Germania, tra il 1998 e il 2000. Friedensreich Hundertwasser, il celebre architetto e pittore austriaco, è universalmente noto per le sue idee rivoluzionarie, per i suoi disegni colorati che incorporano forme organiche, come ad  esempio le cupole a forma di cipolla.

La struttura che comprende 105 appartamenti, si avvolge attorno ad un cortile molto naturalistico nel quale vi è anche un ruscello. La parte alta della torretta all’angolo sud-est, è adibita a  un ristorante e cocktail bar.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: