Scelto il film d’apertura di Cannes 2014: Grace of Monaco

grace-of-monaco-tuttacronacaE’ stato scelto il film d’apertura per il Festival di Cannes che inizierà il prossimo 14 maggio. Si tratta di Grace of Monaco, la pellicola del francese Olivier Dahan, che si è già misurato con la biografia di Edith Piaf in La vie en Rose, valso un Oscar a Marion Cotillard, e con Nicole Kidman nei panni della principessa-attrice. Della pellicola si è molto discusso in passato, a causa delle critiche dei figli di Grace Kelly e la scelta della Weinstein Company di posticipare l’uscita per, versione ufficiale, permettere al regista un montaggio più occurato o, come dicevano i rumors di Hollywood, perché nella campagna degli Oscar lo studio puntava su  altre valide contendenti rispetto alla Kidman, tutte sotto contratto con la compagnia, come la Judi Dench di Philomena o la coppia Meryl Streep e Julia Roberts, protagoniste di August: Osage County. Il film è ambientato nel 1962 e mostra la doppia vita di Grace: da una parte, come principessa, deve affrontare una crisi con la Francia in materia di tasse, come attrice riceve la proposta di Alfred Hitchcock di tornare a girare un film. Dahan, dopo la presa di posizione della famiglia Ranieri, aveva dichiarato:
“Non sono né giornalista né storico e non ho fatto un film biografico, genere che odio. Il mio è il ritratto di una donna moderna che tenta di conciliare la famiglia, il marito e la carriera ma che finisce per rinunciare al cinema e inventarsi un altro ruolo e nel farlo soffre. Capisco il punto di vista dei figli, d’altronde è la loro madre e io non avevo nessuna intenzione di provocare. Tutto ciò che posso dire è che questo è il cinema”. Per quel che riguarda la Kidman, parlando di Grace come del ruolo più importante della sua carriera: “Ho letto moltissime biografie e mi sono resa conto che spesso dicevano cose contrastanti. Questo mi ha liberata e mi ha permesso di farla mia. Ho voluto raccontare le sue paure e la sua vulnerabilità. La mia intenzione non è stato imitarla ma cercare di restituire la sua personalità, le difficile scelte che ha preso e che, secondo me, sono da ricercare nel rapporto con suo padre”. Per ammirare la pellicola in sala, in Italia si dovrà attendere i giorni successivi la première a Cannes.

Annunci

“12 anni schiavo” a Capri, tra applausi e gente che lascia la sala

12annischiavo-tuttacronacaE’ iniziata la rassegna Capri, Hollywood, dedicata all’Africa e come film d’apertura è stata scelta l’ultima opera del regista Steeve McQueen, 12 anni schiavo, che già tante polemiche aveva suscitato a causa delle locandine create per l’Italia, dove il protagonista Chiwetel Ejiofora viene relegato in un angolo. E polemiche non sono mancate neanche in occasione della proiezione in sala, dove la pellicola ha ricevuto molti applausi ma ha fatto anche sì che diverse persone uscissero per la crudezza delle immagini. ”Immagini quasi attuali – dice Gemma Vecchio, motore della onlus Casa Africa che assiste i migranti all’Ansa- la nudità degli schiavi dell’800 mi ha ricordato quella dei migranti a Lampedusa, sembra non sia passato un secolo. Ho sofferto molto a vedere il film, ma soprattutto perché l’ignoranza è ancora attuale. Bisognerebbe cominciare a non definire più dei nostri simili con la parola schiavo, come se fosse una razza a parte, pensiamo invece a condannare gli schiavisti che ancora oggi costringono i bambini nelle fabbriche”. In ’12 anni schiavo’ le immagini molto dure in particolare quelle delle frustate subite dal protagonista dal negriero, hanno turbato la platea del cinema Paradiso di Anacapri; qualcuno ha abbandonato la sala dinanzi a tanto sangue e realismo.Il produttore del festival Pascal Vicedomini in merito a quanto affermato dalla rivista Variety ha specificato che l’assenza a Capri dell’attrice Lupita nyong’o ”non mi risulta sia dovuta alla polemica sul manifesto italiano del film, accusato di razzismo, ma ad impegni professionali che la Fox Searchlight le ha organizzato in questi giorni negli Usa, strategici per la corsa agli awards proprio in competizione con il biopic su Mandela”.

Lapsus in casa Samsung? Presentato in rete il Galaxy S4 mini

galaxy-s4mini-1

Errore o no? La Samsung ha caricato sul sito che raccoglie le app due immagini del suo nuovo prodotto, il Galaxy S4 mini, presentandolo prima di quanto fosse stabilito, ossia nell’evento a lui dedicato che si svolgerà a Londra il prossimo 20 giugno. Ad accorgersi della pubblicazione è stato il blog TgSpot, ma la notizia ha subito iniziato a circolare in rete, permettendo così agli utenti di controllare il sito dov’è possibile scegliere e scaricare applicazioni compatibili con il proprio dispositivo con una suddivisione per telefoni. C’è anche la possibilità che Samsung presenti la nuova linea di tablet Galaxy e Ativ, ovvero i prodotti equipaggiati con Windows 8. A una prima analisi, sembrerebbe che il “mini” abbia un display di 4.3 pollici, che salgono a 5 nella versione grande.

007 Skyfall – Record al botteghino

Arrivato ieri e già in vetta alla classifica. Ma 007 si sà che è abituato alle missioni impossibili. Sembra proprio che l’ultimo episodio seduca un pubblico trasversale. Craig, nei panni dell’agente segreto non delude e il botteghino lo premia

Nel mercato internazionale il film diretto da Sam Mendes (American Beauty, Era mio padre) ha già raggiunto un box office di circa 100 milioni di dollari.

STORIA

Nel tentativo di recuperare un hard drive che contiene la lista degli agenti NATO sotto copertura, 007 e la partner Eve si lanciano all’inseguimento di un mercenario francese tra le strade di Istanbul. L’operazione ha però degli esiti disastrosi. Eve spara accidentalmente a Bond che viene dato per morto. L’MI6 finisce sotto attacco, M viene costretta al pensionamento e un nuovo terribile nemico si profila all’orizzonte.

Uno 007 stanco ed acciaccato, interpretato per la terza volta dall’inossidabile Daniel Craig, deve rientrare in azione per scoprire chi sta minacciando l’MI6. Lo affiancano Eve, la fascinosa Naomie Harris, e un Q versione giovane nerd. Sulla sua strada la fatale Severine che ha il corpo mozzafiato della franco-cambogiana Bérénice Marlohe e che, purtroppo, sta sullo schermo troppo troppo poco.

Ma la vera Bond-Girl del film è M, lettera che qui diventa la simbolica iniziale della parola “madre”, interpretata per la settima volta da una mastodontica Judi Dench che riesce a conferirle distacco e humour inglese in un mix irresistibile. A chiederne il pensionamento un autoritario Ralph Fiennes nel ruolo di Mallory, nuovo direttore dell’Intelligence and Security Committee.

Nei panni dell’effeminato villain Silva, Javier Bardem regala una delle sue interpretazioni più memorabili, meritevole di una nomination all’Oscar, assolutamente ipnotico in ogni monologo o dialogo di cui è protogonista. Il malvagio richiama da vicino, nelle cervellotiche macchinazioni e nei diabolici modi d’agire, il Joker di Heath Ledger. E’ facilissimo, in alcuni momenti, immaginare il folle Silva col volto bianco e i capelli verdi. Le sue motivazioni, che qui non sveleremo, lo pongono ad uno dei vertici di un triangolo con 007 ed M.

Per James Bond si tratta di una battaglia che lo costringerà ad intraprendere un percorso di morte e rinascita. Quando 007 non sembra più all’altezza della situazione e gli agenti segreti vengono considerati obsoleti, ecco che il nostro eroe salta a bordo della cara vecchia Aston Martin (attenzione alla battuta di M assolutamente identica a quella di Alfred nei riguardi della Lamborghini ne Il Cavaliere Oscuro) e ritorna alle origini per risorgere dalle sue ceneri in un’epica battaglia finale.

Non ci poteva essere modo migliore che il primo posto nelle classifiche di tutto il mondo  per festeggiare i 50 anni dell’agente segreto più famoso del mondo.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: