Gli hard disk con i file ricevuti da Snowden distrutti da The Guardian: il video

guardian-snowden-tuttacronacaEra il 20 luglio 2013 quando The Guardian, in accordo con il governo, distruggeva alcuni file ricevuti dalla talpa Edward Snowden, l’ex tecnico della Central Intelligence Agency che ha fatto scoppiare lo scandalo Datagate. Solo ora, tuttavia, la testata ha diffuso il video sul web. Il governo britannico non voleva sequestrarli d’autorità. I servizi segreti non potevano allo stesso tempo permettere che i dati consegnati da Snowden a The Guardian, rimanessero in custodia dei giornalisti. La distruzione fisica degli hard disk che contenevano i file è stata decisa per andare incontro sia alle necessità del governo, sia dello spionaggio britannico. Lo smantellamento ha avuto luogo davanti ad un gruppo di persone formato da autorità varie e giornalisti. Un dubbio, però, rimane: c’è la certezza che i giornalisti non abbiano prima fatto una copia dei file?

Annunci

Datagate: gli 007 tenevano sotto controllo anche le app più scaricate

Angry_birds_tuttacronacaNuove informazioni arrivano sulle azioni della Nsa e dei loro colleghi britannici che, per spiare possibili obiettivi, tenevano sotto osservazione anche il videogioco Angry Birds. Simili apps, infatti, sono in grado di fornire all’intelligence informazioni contenute negli smartphone, che vanno dai codici di identificazione del telefono stesso alla sua posizione geografica in un dato momento. Edward Snowden, la talpa del Datagate, ha raccolto documenti secondo i quali già nel 2007 la Nsa e i servizi britannici erano al lavoro per stabilire come ottenere e conservare dati grazie a decine di app per smartphone. Il New York Times scrive che, da allora, le due intelligence si sono scambiate informazioni su come ottenere informazioni sui contatti o sulle agende contenute nei telefoni ottenibili, ad esempio, quando un ‘obiettivo’ usa Google Maps, o le versioni per telefonini di Facebook, Flickr, LinkedIn, Twitter e simili. Il quotidiano statunitense spiega che l’attenzione degli intercettatori per i telefonini è stata portata alla luce anche in documenti già diffusi nell’ambito del Datagate, ma queste nuove rivelazion mostrano in particolare le loro aspettative riguardo agli smartphone e alle relative app. Tale attenzione, inoltre, stando a quanto si legge in un documento britannico del 2011, ha trovato sbocco in un programma chiamato “the mobile surge”. La portata della raccolta dati non emerge però con chiarezza dai documenti, poichè, scrive il Nyt, non ci sono riferimenti espliciti che mostrino che le possibilità studiate siano poi state effettivamente utilizzate.

Gli uccellacci di Angry Birds diventano un cartoon

angry-birds-cartoon-tuttacronaca

Angry Birds si è conquistato il mercato videoludico e non con solo tre anni. Infatti fu lanciato nel 2009 sull’App Store finlandese e poi si allargato in misura planetaria, rendendo la società Rovio tra le più importanti al mondo. Ha qualcosa di vintage, ma allo stesso tempo una “cattiva e spietata” quasi alla GTA. Ora diventerà un cartoons e già si parla di successo.  «Lo stile ricorda quello dei corti Warner e Looney Toons, perché nessuno fa più cartoni a quella maniera e ci piaceva distinguerci dalla massa» così Nick Dorra, supervisore all’animazione per Rovio, ospite all’ExpoPixel del Future Film Festival di Bologna, ha dato le prime anticipazioni su quello che si prevede già che sarà l’evento dell’anno per il mondo dell’animazione.  «Perché la forza di Angry Birds, al di là del gioco e del gameplay, sono i personaggi. E i cartoni sono un ottimo modo di esplorarne la personalità». Il cartoons non sarà solo televisivo, ma potrà anche essere visto il giorno seguente la messa in onda in tv, anche attraverso una app su internet e diventare così un punto di riferimento per i milioni di appassionati.

Sembra proprio che Angry Birds sia destinato a diventare una “saga”, simile nel merchandising a quella di Guerre Stellari, uscendo dall’ottica della tv o di internet e invadendo il mercato come marchio di riferimento basando la sua forza proprio sui personaggi e cercando di affiliare i fans attraverso storie che possano rinnovare l’interesse in modo costante e duraturo.

Uccellacci non è più un dispreggiativo!

Arrivano gli “uccellini arrabbiati”, ora l’intrattenimento è reale!

angry -birds-tuttacronaca

L’invasione degli “Angry Birds”, gli ‘uccellini arrabbiati’ in lotta contro i maialini ‘ruba uova’ del popolare videogioco per smartphone, è appena cominciata: dopo essere sbarcati sui tablet, su Facebook, nello spazio e perfino in libreria ora per la gioia dei fan dei pennuti accigliati arriva anche il primo parco giochi. Si chiamerà Angry Birds Land e sarà inaugurato quest’estate a Tampere in Finlandia, luogo tutt’altro che casuale visto che il Paese è patria della Rovio, la software house che ha partorito il videogioco.

Con oltre 700 milioni di download, Angry Birds è fra i passatempi più popolari su iPhone e simili e anche fra quelli che creano più ‘dipendenza’ quadro dopo quadro. Ci sarebbe in cantiere anche un film d’animazione, ma nel frattempo che arrivino novità da Hollywood ci si potrà consolare giocando dal vivo in Finlandia. Il parco sarà presentato alla stampa il 25 aprile e sarà ufficialmente inaugurato l’8 giugno, anche se il pubblico potrà cominciare a visitarlo e ad averne un assaggio già da fine aprile.

La battaglia tra uccellini e maiali si trasformerà in divertimento per ogni età. Molti dei dettagli sono ancora ‘top secret’, ma sicuramente ci saranno giostre e giochi a tema, oltre a un’area chiamata “Magic Places” dove, spiegano gli organizzatori, “il mondo reale e quello virtuale si combineranno per offrire un’esperienza di intrattenimento interattivo”. E poi, secondo alcune indiscrezioni, ci dovrebbe essere anche una fionda gigante da usare per radere al suolo costruzioni, fortezze e perfino palazzi di ghiaccio dove si annidano i malefici maialini. A costruire una simile attrazione in realtà ci avevano pensato già in Cina a settembre scorso: nel parco Window of the World di Changsha era entrata in funzione una catapulta gigante azionata dai visitatori per lanciare angry birds di peluche. Tuttavia per problemi di copyright l’attrazione ‘abusiva’ ha dovuto chiudere rapidamente i battenti.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: