Tre alpinisti trovano la morte in Alto Adige

alpinisti-morti-altoadige-tuttacronacaE’ salito a 36 il numero delle vittime di quest’anno sulle montagne altoatesine: tre alpinisti hanno infatti perso la vita oggi in diversi episodi sulle vette dell’Alto Adige. Il primo stava percorrendo la ferrata Tabaretta sull’Ortles quando è precipitato per circa 150 metri. Nel primo pomeriggio, un turista è caduto sul sentiero che conduce al passo del Valico, nel gruppo del Tessa. Infine, poco dopo, uno scalatore è precipitato nel vuoto in valle Aurina. In tutti e tre i casi sono giunti sul luogo tanto i carabinieri quanto il soccorso alpino e l’elisoccorso del 118 altoatesino. La gravità delle ferite riportate dagli alpinisti era però tale da rendere vano ogni tentativo di rianimarli.

Annunci

Incidente mortale ad alta quota in Val Gardena: muoiono tre alpinisti

alpinisti-morti-valgardena-tuttacronacaTragico incidente in val Gardena dove tre alpinisti hanno perso la vista mentre stavano affrontando la via Pichl sulla parete nord del Sasso Lungo. E’ stato allora che sono improvvisamente precipitati per circa 300 metri. In un primo momento si pensava si trattasse di due persone, ma la cordata era formata da tre rocciatori. L’allarme è stato lanciato da un testimone oculare. Per l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites non è stato facile recuperare le salme. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e il soccorso alpino.

Morti in montagna: a 3000 mt muore alpinista colpito da sassi.

montagna_incidenti_alpi-tuttacronaca

Altre vittime in montagna dove un alpinista altoatesino è morto, colpito da una scarica di sassi staccatasi dalla vetta, mentre compiva un’escursione a quota 3.250 sui monti della Valle Aurina ai confini con l’Austria. La disgrazia è avvenuta nel pomeriggio sul Monte Lovello. L’alpinista stava scalando insieme ad altri due compagni  quando, a causa di avverse condizioni meteo, dalla vetta sono caduti alcuni sassi che hanno centrato l’uomo che si è accasciato a terra, esanime ma ancora in vita. I soccorsi non sono riusciti ad arrivare, in particolare l’elicottero  della protezione civile non è riuscito ad atterrare per le proibitive condizioni del tempo e per una forte nebbia che avvolgeva l’intera zona. Gli uomini del soccorso alpino sono sbarcati dal velivolo in un rifugio e poi hanno raggiunto il posto dell’incidente a piedi. L’altoatesino è però deceduto poco dopo il loro arrivo. A causa della forte nebbia non è stato possibile trasferire a valle la salma, che è stata composta in quota e che sarà traslata a valle domani.

Altro incidente si è invece registrato sulle Alpi Marittime  dove un escursionista di 31 anni, Michele Brenta, è stato trovato morto dalle squadre del Soccorso Alpino della Valle Gesso.   L’uomo era partito ieri da Valdieri (Cuneo) per un’escursione solitaria. A dare l’allarme era stata la sua fidanzata, che non lo aveva visto rientrare.

Infine è stata ritrovata la coppia di escursionisti francesi dispersi dopo essere partiti ieri mattina per un’escursione lungo il sentiero attrezzato Amalio Da Pra, a Domegge di Cadore, nel bellunese. Ieri sera intorno alle 20 il gestore del rifugio Baion, sul versante sud delle Marmarole nel comune di Domegge di Cadore, ha segnalato il mancato rientro della coppia. I due, un uomo e una donna cinquantenni, erano partiti in mattinata per un’escursione lungo il sentiero attrezzato Amalio Da Pra ed erano attesi di nuovo per cena e pernottamento. I due, passata mezzanotte, sono stati ritrovati al bivacco Fanton, nel terriorio di Auronzo. La coppia, che non ha saputo spiegare il giro fatto, aveva completamente sbagliato sentiero, scavalcando il confine. Sono quindi stati avvisati i gestori del rifugio Baion che i due stavano bene e avrebbero passato la notte in bivacco e fatti rientrare i soccorritori ancora in ricerca.

Due alpiniste morte sul Monte Bianco: travolte da una valanga

valanga-montebianco-tuttacronacaDue ragazze e una guida alpina, tutti di nazionalità italiana, si trovavano sul versante francese del Monte Bianco, nei pressi del Mont Blanc du Tacul, quando sono stati travolti da una valanga. Solo l’uomo si è salvato, anche se ora versa in gravi condizioni all’ospedale di Annecy. Sul posto il Pelothon de haute montagne della gendarmeria di Chamonix. Sulla Via Normale francese, sul luogo dell’incidente, hanno operato una trentina di persone tra uomini della gendarmeria di Chamonix, guide alpine e pompieri.  Le attività di soccorso sono state ostacolate dal pericolo di caduta di ulteriori valanghe e seracchi.

Morte in quota… precipitano 3 giovani alpinisti

picco Koenigjoch-tragedia-alpinisti-morti-tuttacronaca

3 vite spezzate dopo una caduta. Sono precipitati nel vuoto mentre scalano in cordata sul Gran Zebrù (3.859 metri), nel gruppo dell’Ortles, a quota 3.500 metri, in Alto Adige, sulla parete Ovest. I tre giovani, Matteo Miari, 22 anni, nato a Feltre (Belluno) ed ora residente a Parma, Daniele Andorno, 45 anni di Novara e Michele Calestani, 43 anni, anche lui residente a Parma, facevano parte di una cordata che stava scalando la vetta. La comitiva, che proveniva da  Santa Caterina Valfurva, aveva sostato al Rifugio Pizzini prima di affrontare prima di affrontare la salita. Per affrontare l’ascesa la comitiva si era divisa in due gruppi e poco dopo le 8.30, all’inizio della scalata si è verificata la tragedia. I corpi sono stati recuperati dal Soccorso Alpino. Le cause dell’incidente sono ancora da chiarire.

Rinvenuto il cadavere di uno dei due alpinisti dispersi sul Gran Paradiso

alpinisti-dispersi-tuttacronaca
In mattinata la buona visibilità ha permesso il trasporto delle squadre di soccorso in alta quota e sono così potute ricominciare le ricerche dei due alpinisti, il torinese Luca Corradi, dentista di 50 anni e Paolo Barbieri, ingegnere di 35 anni originario di Tortona (Alessandria), dispersi da sabato sul Gran Paradiso, in Valle D’Aosta. Attorno alle 13 le guide impegnate nelle ricerche hanno individuato il cadavere di uno dei due uomini mentre si cerca d’individuare il compagno. Il corpo senza vita è stato quindi trasportato all’obitorio di Courmayeur dove avverrà il riconoscimento.

Valanga nelle Highlands scozzesi: 4 alpinisti morti ed un ferito

Salgono così a 13 le vittime del maltempo in Europa.

Salvi gli alpinisti che hanno passato la notte al gelo!

BeFunky_Lomoart_3

Al freddo e al gelo! Notte all’aperto per due alpinisti bloccati in valle Aurina

Ora sono riprese le operazioni di soccorso.

BeFunky_Lomoart_3

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: