L’inquilina del Comune che affitta la casa dell’Ater ai turisti

casa-ater-affittata-tuttacronacaVenezia, con la sua magia, attira innumerevoli turisti. Forse proprio questo ha fatto scattere l’idea a un’inquilina di una casa Ater che ha affittato il suo appartamento ai turisti finchè non sono intervenuti i condomini. Il “caso sociale” è una donna che ha approfittato di Internet per pubblicizzare l’abitazione su un sito specializzato in last minute. E per aumentare l’attrattiva dell’offerta, ha anche allegato all’annuncio le foto della magnifica visuale sul Canale della Giudecca che si può ammirare dal balcone. Non solo, ha anche descritto le due camere matrimoniali nel cui prezzo era compresa la prima colazione. Il tutto per 200 euro al week-end. Una buona entrata, almeno finchè i condomini non hanno deciso di mettere un freno al continuo via vai di gente sulle scale redigendo una lettera per chiedere che venisse verificata la situazione. La missiva è quindi giunta nelle mani di Insula, il braccio operativo del Comune di Venezia per la manutenzione urbana, le infrastrutture e l’edilizia. Scopo: rendere nota la sublocazione ad uso turistico, fatto che comportava anche il disturbo della quiete condominiale. Al momento il sito è stato cancellato e l’attività ha subito una battuta d’arresto, resta il fatto che l’inquilina del Comune ha accumulato un pesante debito nelle rate condominiali, creando così, otrletutto, svariate difficoltà per quel che riguarda la contabilità ordinaria. Sporcati, presidente di Insula, spiega: “Quando abbiamo ricevuto la lettera di protesta abbiamo immediatamente avviato la segnalazione all’amministrazione comunale che effettua le verifiche. Ma quando il controllo è stato effettuato la famiglia risultava regolarmente residente in quella abitazione”. Da Insula è stato anche precisato che, nel caso in cui venisse accertato un utilizzo non in regola con la richiesta di assistenza, potrebbe anche scattare la decadenza.

La storia di Elisa Trombin, sindaco minacciato con l’acido.

elisa-trombin-sindaco-acido-tuttacronaca

Elisa Trombin, sindaco di  Jolanda di Savoia, nel Ferrarese, sarà protetta dopo le intimidazioni che nei giorni scorsi da parte di un uomo al quale non era stato dato un alloggio pubblico. Le gravi minacce erano state lanciate dall’uomo durante un incontro tecnico per l’assegnazione di alloggi quando aveva gridato «dite alla sindaca che la prossima volta verrò con l’acido muriatico».

All’uscita Elisa Trombin è parsa rasserenata: «Ringrazio le forze dell’ordine e il prefetto, posso dire di sentirmi ora molto più tranquilla e sicura», grazie anche «alla vicinanza espressa da tutte le forze dell’ordine». Solidarietà le è stata espressa dal sindaco della vicina Comacchio, Marco Fabbri.

 

Le case popolari a Roma sono in mano alla criminalità organizzata

case-popolari-roma-criminalità-organizzata-tuttacronaca

Chi abita le case popolari? Al 20% le case popolari della Capitale sono occupate illegalmente e la maggior parte di questa occupazione è gestita dalla criminalità organizzata che sfrutta i mancati controlli del comune di Roma e si gestisce tranquillamente il suo mercato “sommerso” di affitti e può anche assicurarsi, in tal modo, il controllo del territorio.  Sono circa 30 mila le famiglie che non sono in grado di accedere a un affitto a prezzo di mercato e chiedono quindi una casa popolare e questo dato del 2012, è sensibilmente in aumento nel 2013 a causa della crisi economica che ha continuato a falcidiare posti di lavoro. E se prima le case popolari venivano richieste solo dalle famiglie più povero, oggi è anche il cosiddetto ceto medio che “strangolato” da tasse e, spesso, dalla perdita di potere d’acquisto, si trova in grave difficoltà economica e chiede una casa popolare. Quelle famiglie che non riescono a pagare il mutuo e perdono la casa, o gli anziani che hanno esaurito i loro risparmi e non possono più permettersi di pagare un affitto a prezzi ormai diventati inaccessibili per chi deve fare i conti per arrivare a fine mese. Quelle case sarebbero quindi un bene prezioso… peccato che lo gestisce un potere parallelo.

 L’amministrazione romana quanti appartamenti assegna ogni anno? 150 al massimo e soprattutto a richiedenti che hanno un’età minima di 55 anni, quella fascia più fragile che ha perso il lavoro e che ancora non è in età pensionabile. C’è anche chi opta in mancanza di appartamenti popolari per una coabitazione forzata: due nuclei familiari che si dividono un alloggio e dividono le spese.

Quanto costa entrare “illegalmente” in una casa popolare? 10 mila euro in contanti.  

 Funziona così:  si forza la porta (quindi si commette già il reato di infrazione) e  una volta entrati si continua a pagare regolarmente il canone del vecchio intestatario,a questo punto si può stare abbastanza tranquilli che nessuno verrà più a chiedere indietro quella casa. I controlli mancano e la giustizia è lunga… si crea così un vero e proprio superamento delle liste a danno di altri poveri che attendono in vano, onestamente, di vedersi assegnare una casa.

La guerra dei poveri contro i disperati, degli onesti contro chi non ha più nulla da perdere e non si spaventa davanti a un crimine che è orrendo poiché priva di un bene essenziale una famiglia.

Ormai l’occupazione abusiva è prevista anche nel censimento. Viene quindi riconosciuta nelle statistiche e registrata come una formula abitativa alternativa.

Gli sfratti a Roma poi sono una chimera. In un anno vengono fatte uscire circa 2500 famiglie, 80% sono sfratti per morosità e la maggior parte avvengono per appartamenti di privati. Quindi chi occupa una casa popolare e paga regolarmente il canone di affitto difficilmente vedrà presentarsi a casa la polizia per lo sgombero forzoso.

Ma quanto si paga un appartamento popolare? Dagli 8 euro al mese ai 450, la media è intorno ai 250. Le cifre sarebbero, medio basse, se a occupare l’appartamento ci fossero davvero le persone indigenti, ma in realtà anche qui ci sono persone che evadono il fisco e dichiarano un reddito inferiore così che anche l’affitto della casa popolare diminuisce in base al reddito dichiarato.

Benvenuti nella Capitale!

 

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: