Parco Solare Sud: il progetto per convertire un viadotto in città galleggiante

appartamenti-viadotto-tuttacronacaIn cerca di idee originali e luoghi da riconvertire in appartamenti, lo studio di architettura Samuel Nageotte, in collaborazione con OFF Architecture e PR Architetti, ha posto l’attenzione su un viadotto abbandonato in provincia di Reggio Calabria. Da qui ha preso l’avvio il progetto Parco Solare Sud, presentato a un concorso di progettazione dello scorso anno, come riporta il sito web Architizer . Non solo il viadotto storico verrebbe preservato, ma anche riadattato ad appartamenti, per ricreare una sorta di città galleggiante: villaggi impilati verticalmente e spazi pubblici che si allungherebbero orizzontalmente. Il progetto prevede un sistema di ponti e gallerie con le aree pubbliche che ospiterebbero spazi come centri culturali e negozi, mentre i tunnel nasconderebbero serbatoi di acqua e parcheggi. L’idea è quella di creare un eco-villaggio, con l’acqua piovana raccolta dai ponti e filtrata in botti per il consumo, la pulizia, e la cucina, mentre il vicino Etna potrebbe geotermicamente riscaldare tutto il posto. Come se non bastasse… la vista è mozzafiato!

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Uccide l’ex e minaccia di suicidarsi… ricercato in Sardegna!

Marta Deligia-morta-tuttacronaca

Aveva 29 anni Marta Deligia, la ragazza ritrovata morta a  bordo di un’auto nelle campagne di Villacidro, nel Cagliaritano. La donna era scomparsa insieme all’ex.  In base ai primi rilievi è stato accertato che la giovane è stata strangolata.  L’ex fidanzato, Giuseppe Pintus, 36 anni, avrebbe anche effettuato una telefonata al 112: «Ho fatto una cavolata, adesso vado ad ammazzarmi».  Subito dopo l’uomo avrebbe chiamato la sorella e le avrebbe detto che «non voleva fare trent’anni di galera».  Queste telefonate sembrerebbero configurare l’idea di un omicidio-suicidio. Decine di uomini, con l’ausilio di un elicottero, impegnati nelle ricerche.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Il ladro in sedia a rotelle che ha sconvolto New York

bandito-borsa-ladro-sedia-rotelle-tuttacronaca

Il ladro accusato di aver rubato diversi portafogli nei ristoranti,nei bar e negli hotel di New York, sarebbe Matias Moreno-Boza, paraplegico di 25 anni, di Perth Amboy, che, proprio utilizzando la sua sedia a rotelle si sarebbe aggirato indisturbato tra borse incustodite e portafogli a portata di mano. L’uomo avrebbe anche strappato la borsa a una 35 enne dal retro di una sedia in un ristorante newyorkese e lo stesso avrebbe fatto con una donna di 40 anni che era sulla pista da ballo. L’uomo è stato incastrato quando ha usato le carte di credito delle vittime.

Polemica in rete: la grillina che incita a imitare l’imprenditore che evade il fisco

evasione-fiscale-m5s-tuttacronacaPolemica in rete per un post pubblicato in Facebook da una parlamentare del Movimento 5 Stelle che prende a modello Roberto Corsi, un commerciante di Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza. E invita anche a “diventare tutti” come lui. Il problema è che questo appello sembra un incitamento all’evasione fiscale, una pratica che i grillini hanno sempre attaccato duramente.

Si legge sulla pagina di Giulia Sarti: “Dovremmo diventare tutti Roberto Corsi: “Oggi sono 43 giorni che ho deciso di buttare fuori lo Stato dal mio negozio”. Roberto Corsi, piccolo commerciante di Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza. La voce è ferma. Decisa. Ha la piena consapevolezza delle proprie scelte. “Ho portato il registratore di cassa fuori dal negozio e non emetto più scontrini. Offro ai miei clienti uno sconto del 21%. Ogni volta che vado dal commercialista è una roulette russa. Sei congruo, non sei congruo. Spia gialla, spia verde, spia rossa”. Consegnando al sindaco il suo documento di identità, Corsi è stato irremovibile: “La dovete accettare signor sindaco. Preferisco essere clandestino in Italia perchè almeno posso guadagnare 36 euro al giorno, quanto prendono i clandestini”. “Sono stanco – conclude – Sto lottando per i miei figli. Mi sono rimaste solo le mutande.”

evasione-fiscale-1-m5s-tuttacronaca

 

Il video dello stadio che crolla e la tragedia di Algeri

algeri-crollo-stadio-tuttacronaca

Il crollo che ha interessato lo stadio di Algeri procurando la morte di due persone è stato ripreso da un video diffuso su YouTube.

+++ VIDEO ADATTO A UN PUBBLICO ADULTO E CONSAPEVOLE +++

Lo stadio «5 luglio»  era stato inaugurato nell’estate del 1972 e più volte era stato ristrutturato, ma la struttura presentava comunque gravi carenze. Il crollo, poi si è appreso, che è stato dovuto anche a una presenza eccessiva di tifosi nella struttura. Domenica, a vedere il derby, c’erano più persone di quante lo stadio potesse contenere e questo ha influito sul cedimento della gradinata. Ora lo stadio è chiuso fino a nuovo ordine, e si parla già di una revisione di tutti gli stadi dell’Algeria, per evitare che simili incidenti possano ripetersi.

Gino Bartali è stato dichiarato “Giusto tra le nazioni”

gino-bartali-giustotranazioni-tuttacronacaSul sito dell’organizzazione Yad Vashem, il sacrario della Memoria di Gerusalemme, si legge che Gino Bartali è stato dichiarato “Giusto tra le nazioni“. Al campione del ciclismo è stato riconosciuto l’impegno a favore degli ebrei perseguitati in Italia: tra il settembre ’43 e il giugno ’44, nascondendoli all’interno del tubo della sua bicicletta, aveva infatti trasportato documenti che servivano a falsificare i passaporti di cittadini italiani di origini ebraiche. Già nel 2005, cinque anni dopo la sua morte, era stato insignito della medaglia d’oro al merito civile dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi “per aver salvato la vita a circa 800 ebrei”.  Yad Vashem spiega che Bartali, “un cattolico devoto, nel corso dell’occupazione tedesca in Italia ha fatto parte di una rete di salvataggio i cui leader sono stati il rabbino di Firenze Nathan Cassuto e l’Arcivescovo della città cardinale Elia Angelo Dalla Costa”. Ancora si legge che “Questa rete ebraico-cristiana, messa in piedi a seguito dell’occupazione tedesca e all’avvio della deportazione degli ebrei, ha salvato centinaia di ebrei locali ed ebrei rifugiati dai territori prima sotto controllo italiano, principalmente in Francia e Yugoslavia”. In particolare, Bartali ha agito “come corriere della rete, nascondendo falsi documenti e carte nella sua bicicletta e trasportandoli attraverso le città, con la scusa che si stava allenando. Pur a conoscenza dei rischi che la sua vita correva per aiutare gli ebrei, Bartali ha trasferito falsi documenti a vari contatti e tra questi il rabbino Cassuto”. La cerimonia in onore di Bartali si terrà in Italia, ancora da stabilire la data. Il figlio del campione, Andrea, ha affermato: “È una cosa magnifica. Aspettavamo questa notizia già da qualche tempo, soprattutto dopo che un mese fa hanno fatto giusto tra le nazioni il cardinale Elia Dalla Costa”. Ha quindi aggiunto “Saperlo proprio oggi quando qui a Firenze sono iniziati i Mondiali di ciclismo ha un significato enorme”. La famiglia di Bartali era stata invitata già nelle settimane scorse a Gerusalemme dal governo israeliano per il mese di ottobre.

L’affondo della difesa di Schettino: chiesta nuova perizia

schettino-tuttacronaca-difesa

L’affondo della difesa di Schettino è chiaro: dimostrare che quella tragica notte sulla concordia qualche apparato che avrebbe dovuto funzionare non funzionò. E ora che la nave è stata rimessa in asse, le verifiche si potrebbero anche effettuare. Il  Codacons appoggia la richiesta, anche se l’ultima parola sarà, naturalmente, della giuria. Secondo l’avvocato Giuliano Liuzzi del Codacons, intervistato a SkyTg24, “la perizia e l’attività svolta dai periti si sono fermate allo scoglio, creando questo nesso di causalità con le morti. A nostro giudizio, si poteva fare di più e meglio. Abbiamo rilevato – continua – dei gravi difetti di funzionamento della nave, in primis delle porte di emergenza e il generatore di emergenza. Anche tempi e inclinazione della nave sono aspetti determinanti di questo processo”.

Ma se da una parte c’è la richiesta di una nuova perizia, dall’altra c’è l’accusa. Francesco Schettino, accusa, infatti, il timoniere indonesiano Jacob Rusli Bin di non avere eseguito i suoi ordini, che avrebbero evitato la tragedia del Giglio. Nel corso dell’udienza di oggi, Schettino ha reso dichiarazioni spontanee al tribunale sostenendo: “Nel momento in cui ho chiesto al timoniere di mettere il timone a sinistra la nave aveva una accelerazione verso destra. L’errore di non mettere a sinistra, ovvero il ritardo, è la conseguenza dell’errore. Se non ci fosse stato questo, cioè non posizionare il timone a sinistra, di evitare la derapata, non ci sarebbe stato lo schiaffo”.

L’avvocato Francesco Pepe, uno dei legali di Schettino, evidenzia uno degli interrogativi sulla tragedia del 12 gennaio 2012 e rilancia la necessità di nuovi accertamenti tecnici sulla Concordia: “La nave sarebbe dovuta affondare verticalmente. Bisogna capire perché questo non è avvenuto. Ci sono fatti da accertare – ha detto Pepe – come il generatore di emergenza che non ha funzionato, fatto scritto nella perizia, e il mal funzionamento dei bracci delle scialuppe delle porte stagne. Bisogna accertare l’influenza e l’incidenza che questi fattori hanno avuto dopo l’impatto. Il generatore è situato all’undicesimo piano proprio perché non deve essere interessato dall’acqua, ma nessuno ha spiegato perché non ha funzionato”. Il collegio difensivo di Schettino ha avanzato dubbi anche sulle modalità dell’affondamento della nave Concordia: “Per normativa e principi costruttivi doveva affondare verticalmente. Lo fece anche il Titanic, che aveva una falla laterale. Se fosse avvenuto questo non sarebbe accaduto nulla perché si adagiava sul fondo. Ad oggi nessuno sa perché abbia sbandato e sia affondata su un lato. E questo non è imputabile a Schettino”.

“Se non ci fosse stato l’errore del timoniere, di non posizionare i timoni a sinistra, ovvero l’errore di scontrarsi, cioè di evitare la derapata – ha proseguito Schettino nel suo breve intervento durante la discussione fra periti, pm e avvocati – non ci sarebbe stato quello schiaffo”.

Schettino al momento è accusato di: omicidio colposo plurimo, lesioni colpose, disastro colposo, abbandono di incapace a bordo e mancate comunicazioni alle autorità.

Ma prima di autorizzare le ispezioni, il tribunale deve essere sicuro che la nave sia messa in sicurezza: che sia stabile, oltre che in asse.

Cocaina in volo, oltre una tonnellata sull’Air France

valigie-carico-cocaina-tuttacronaca

Scoperta una partita di cocaina di 1,3 tonnellate, del valore stimato di 270 milioni di euro, su un aereo cargo Air France, nascosta in 30 valigie. Sono state le forze di sicurezza francesi a sequestrare il carico sull’aereo proveniente da Caracas atterrato a Nanterre, non lontano da Parigi. Il blitz è avvenuto l’11 settembre ed è stata definita come la più importante operazione antidroga mai realizzata nella provincia parigina. Arrestate anche 6 persone che facevano parte di una banda di narcotrafficanti.

Balotelli e le proteste al termine di Milan-Napoli: rischia uno stop di 3 giornate

mario-balotelli-proteste-tuttacronacaOre d’attesa in casa Milan dove si attende la decisione, che arriverà nel pomeriggio, del giudice Tosel sul futuro prossimo di SuperMario. L’attaccante rossonero, al termine del match con il Napoli, ha protestato con vigore contro l’arbitro Banti e ora rischia uno stop di tre giornate: tutto dipende dal referto del fischietto. Balotelli non è nuovo a questi episodi: già cinque mesi fa era stato squalificato per tre giornate per aver insultato il giudice di linea Doveri dopo la partita contro la Fiorentina mentre stava litigando con Viviano. La “scenata” di ieri, a vedere le immagini, sembra perfino più grave e il rischio è d’incappare nella stessa sanzione. E se Balo sicuramente non ci sarà mercoledì a Bologna, Allegri rischia di perderlo anche contro la Sampdoria e la Juventus. L’ansia però è stemperata dalla speranza: il giocatore è stato punito con il secondo cartellino giallo e questo potrebbe essere la sua salvezza. L’arbitro lo ha sanzionato quindi Tosel dovrebbe avere poco margine di manovra.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Giallo nel pescarese… cadavere in strada!

carabienieri-uomo-morto-montesilvano-tuttacronaca

Il corpo di un 32enne è stato rinvenuto ieri sera in via Lazio a Montesilvano, Pescara. Il cadavere è stato notato alle 20.30 da una donna che stava rincasando. Dai primi accertamenti l’uomo non vive nelle abitazioni della zona, le cosiddette case parcheggio del Comune di Pescara, anche se il cranio fracassato farebbe presumere che l’uomo sia caduto da un altezza di oltre 15 metri. Il giovane lavorava in quella zona come pasticcere. I carabinieri hanno aperto un’indagine per far luce su quanto può essere avvenuto, al momento tutte le ipotesi sono al vaglio degli inquirenti.

 

Overdose di viagra e gli amputano il pene

viagra_tuttacronaca-amputazione-pene

Effetti collaterali della pillola blu se il dosaggio non viene rispettato. Così un 66enne colombiano, ex agricoltore e politico locale,  dopo un’overdose di viagra è stato costretto a rivolgersi a un medico. In ospedale il personale sanitario ha riscontrato nel genitali segni di cancrena, oltre all’infiammazione e alla frattura del pene. Per fermare al più presto l’avanzare della cancrena i medici hanno amputato il pene.

“Una iattura non poter battere Berlusconi alle elezioni”: così Renzi

Matteo-Renzi-tuttacronacaE’ intervenuto alla trasmissione Omnibus, questa mattina, il sindaco fiorentino Matteo Renzi, dove ha detto che “il governo Letta-Alfano è un governo di larghe intese, ha senso se fa le cose e non se le rinvia. Deve fare le cose nell’interesse del Paese e non dei singoli partiti”. Parlando della situazione interna al Pd, Renzi ha attaccato: “l’unico obiettivo di un gruppo dirigente rancoroso è quello di rinviare il Congresso”. Ma il primo cittadino ha anche risposto a domande sulla sua “fretta” di andare a elezioni anticipate: “Io ho la fretta degli italiani: una famiglia che va in banca non riceve ancora i soldi; un professore che ha vinto il concorso e sta a casa ha fretta che si faccia la riforma della scuola. Io ho fretta non di far cadere il governo ma di far lavorare il governo”. E ribadito: “In un Paese civile si fa il governo di larghe intese per fare le cose. Quando i tedeschi hanno fatto le larghe intese hanno fatto le cose, non ‘una a te ed una a me’, non hanno messo le bandierine per i partiti”. Concludendo, “Tifo per Letta ma non si può impedire di dire la verità: il governo faccia gli interessi degli italiani”. Matteo Renzi ha parlato anche di Berlsuconi, affermando che considera “una iattura non poter battere Berlusconi alle elezioni”, visto che non potrà “ragionevolmente Berlusconi non potrà candidarsi”. Secondo il democratico, infatti, “Berlusconi ha perso una grandissima occasione perché quando governava aveva una maggioranza di oltre 100 deputati e poteva fare la rivoluzione liberale. Invece ha preferito difendere lo status quo”. “Mi dispiace che non si possa candidare perché mi sarebbe piaciuto batterlo. Durante la campagna elettorale gli avrei detto: ‘Ma che hai un fratello gemello che ha governato in questi venti anni?'”, ha concluso invitando comunque a “rispettare” il candidato leader del centrodestra che verrà scelto. Il sindaco ha anche commentato l’ipotesi di tornare al voto: “L’interesse dell’Italia non sono nuove elezioni; lo divengono se sono l’alternativa a non far niente”. Renzi ha quindi esortato l’esecutivo “a non inseguire le bandierine di Brunetta e Schifani ma a fare le cose nell’interesse del Paese”.

Posa in bikini per un concorso di modelle: professoressa licenziata

olivia-sprauer-tuttacronacaIl consiglio direttivo del Marin County School District ha votato per il licenziamento immediato di una professoressa d’inglese della Martin County High School. Motivazione: ha posato in bikini per un concorso di modelle in Florida. Ora in America si discute sul caso di Olivia Sprauer, 26enne madre di due figli, che avrebbe violato i confini della decenza secondo i rigidi regolamenti scolastici. L’insegnante d’inglese ha spiegato: “Non ho fatto nulla di male. Di certo non apro le gambe davanti all’obiettivo. La mia non è pornografia. E so per certo che i ragazzi della mia classe avrebbero voluto terminare l’anno con me”. Ma il voto è stato inflessibile e si è parlato di licenziamento per “condotta immorale” e “negligenza”. Nei network la Sprauer, che ha scelto il nome d’arte Victoria Valentine James, riceve il sostegno di molti e ha visto aumentare a dismisura la popolarità. “Non c’è alcuna commistione tra il lavoro di modella e quello di insegnate!”, dice. Alla scuola, però, la pensano diversamente.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Donna trovata morta a Roma, giaceva a terra nel parco Fao

cadavere-donna-parco-fao-tuttacronaca

Il corpo di una donna è stato rinvenuto questa mattina all’interno del parco “Fao”, in via Ruzzante, in zona Marconi, a Roma. Il cadavere della 19enne giaceva a terra con una corda al collo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e allo stato attuale non si esclude nessuna ipotesi. Ora saranno i rilievi del medico legale a dare le prime risposte.

Aggiornamento: Quello che a prima vista era stato scambiato per il cadavere di una donna italo-cinese, è risultato invece essere il corpo di un ragazzo cinese. Vicino all’albero e’ stato trovato anche un secchio su cui il giovane sarebbe salito per poi suicidarsi. L’uomo avrebbe usato delle cinture per valigie intorno al collo per impiccarsi. Restano tuttavia aperte le ipotesi anche se è probabile che si tratti di suicidio. E’ stata disposta l’autopsia che dovrà fugare altri dubbi.

La violenza del tifone Usagi: almeno 25 morti in Cina

tifone-cina-tuttacronacaHa attraversato Hong Kong nella notte il tifone Usagi, che ha provocato la morte di almeno 25 persone. In sedici sono invece rimaste ferite a causa di alberi o oggetti caduti. Nonostante alberi sradicati, lievi allagamenti e alcuni elementi di architettura urbana distrutti, i danni sono stati limitati. In mattinata, quando la potenza è diminuita, la città ha iniziato a tornare lentamente alla normalità, nonostante gli alti livelli d’inquinamento causati dallo spostarsi dei venti nel Delta del Fiume delle Perle. Centinaia i voli cancellati, e centinaia in più quelli ritardati, con migliaia di passeggeri costretti a pernottare all’aeroporto.


Usagi ha terminato la sua corsa nel Guangdong, abbattendosi con particolare intensità: ha scaraventato auto in aria, distrutto alcune strade e provocato inondazioni considerevoli. Tra le zone più colpite, la città di Shanwei. Usagi era stato classificato, in un primo tempo, come un Super Tifone, con venti superiori ai 200 km, ma ha rallentato nel corso della giornata. Nell suo percorso si era avvicinato alle Filippine e a Taiwan, lasciandosi dietro almeno due morti e diversi dispersi e feriti.

“Essere gay è una colpa”, test shock di religione a Perugia

religione-test-tuttacronaca

Tra le colpe evidenziate in un test di religione che è stato fornito agli studenti del liceo classico  Mariotti di Perugia dal loro professore di religione e al quale gli studenti dovevano rispondere assegnando un punteggio da 1 a 10 comparivano omicidio, infanticidio, abusare di bambini e smerciare droga, ma anche l’omosessualità e le esperienze prematrimoniali. In definitiva si confrontavano le “colpe” fra di loro e si doveva stilare una classifica. Alcuni studenti immediatamente hanno segnalato il test all’associazione Omphalos di Perugia che riunisce arcigay e arcilesbica:

“L’associazione Omphalos (arcigay e arcilesbica) di Perugia, ricevuta la segnalazione da alcuni allievi, ha presentato una denuncia all’Ufficio antidiscriminazioni (Unar) del ministero per le Pari opportunità. L’Unione degli studenti ha chiesto un intervento del ministero dell’Istruzione. Un ex alunno del docente — gay dichiarato — racconta: «Quel questionario non è del professore, ma su di me ebbe un impatto forte, mi sentii offeso e discriminato. Non è un insegnante omofobo, ma ha sbagliato a non dare spiegazioni». L’associazione di Perugia aveva già denunciato per comportamenti e didattica anti-gay un docente dell’istituto professionale Cavour-Marconi”.

Ora si spera che almeno in futuro quel test non si ripeta più dopo la denuncia all’Ufficio antidiscriminazioni (Unar) del ministero per le Pari opportunità.

questionario-gay-perugia-tuttacronaca

Il Prof bocciato che dà dei “grillini” agli allievi

padova-economia-tuttacronaca

Dal 2005 è obbligatorio un questionario di valutazione per tutti i professori universitari italiani e a dare i voti per una volta sono gli allievi. Così a Padova, alla facoltà di Economia, due professori sono stati “bocciati” dai loro studenti. In realtà la reazione causa-effetto non è così immediata anche perché se rinnovare o meno l’incarico spetta all’ateneo e non agli studenti, ma sicuramente quel feedback così negativo che parlava di continui ritardi, di assenze e di colloqui che spesso si svolgevano al bar invece che nelle aule della facoltà, ha pesato non poco sui due professori che alla fine non hanno visto rinnovato il loro incarico. Il consiglio del dipartimento infatti in occasione dei rinnovi si è spaccato e per 11 voti a 10 ha deciso di fare a meno dell’insegnamento di questi docenti.

Quali sono state le dichiarazioni di uno dei professori?

«La nostra è un’epoca grillina — si è difeso uno dei “bocciati” sul Corriere del Veneto —: le minoranze strillano e ottengono».

Veramente però il mancato rinnovo è stato votato a maggioranza… strano che un professore di economia parli di minoranze quando i numeri sono ben chiari: 11 a 10.

Intanto gli studenti esultano su Facebook: «una grande vittoria degli studenti per una didattica di qualità »: «Le nostre pressioni per un’analisi attenta della situazione sono servite – si legge nella nota pubblicata dal sindacato «Studenti per» di Economia -. Finalmente la valutazione della didattica comincia a dare i suoi frutti».

Trionfo della Merkel, ma manca la maggioranza

merkel-vittoria-tuttacronacaHanno decretato la vittoria di Angela Merkel i tedeschi, recatisi ieri alle urne. I risultati ufficiali provvisori hanno confermato il trionfo della cancelliera, che però si ritrova senza la maggioranza assoluta: al Cdu-Csu è andato il 41,5% dei suffragi. L’ex alleato liberale Fdp si ferma al 4,8%. Mentre sono stati distanziati nettamente i socialdemocratici della Spd, con il 27,5%. Restano fuori dal Parlamento anche gli euroscettici dell’Afp 4,7% contro la quota minima del 5% necessaria per varcare la porta del Bundestag. La Merkel, al suo terzo cancellierato, dovrà quindi mettere insieme una nuova “Grande coalizione” dialogando con il partito socialdemocratico, il secondo più votato del Paese. I Verdi, sempre secondo i risultati finali provvisori, hanno subito un sensibile arretramento, attestandosi all’ 8,3%. Die Linke, la sinistra radicale, ha perso 3,3 punti, ottenendo l’8,6% dei voti.

Quel principe di 2600 anni fa e il tesoro di Tarquinia

tomba-tarquinia-tuttacronaca

I resti di un principe di 2600 anni fa ritrovati nella necropoli etrusca della Doganaccia a Tarquinia sono stati rinvenuti dagli archeologi  dell’Università di Torino e della Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Etruria meridionale. Accanto alle ossa del principe, nella tomba del VI sec. a.C. sono stati rinvenuti anche alcuni oggetti in oro e un unguentario ancora appeso al chiodo. Quest’ultima scoperta, di una rarità sconvolgente per gli esperti, ha fatto battezzare il ritrovamento come “Tomba dell’Aryballos sospeso”. Davvero

“La camera della tomba a tumulo – dice Alessandro Mandolesi, docente di Etruscologia e antichità italiche all’università di Torino, che ha seguito in prima persona gli scavi – e’ intatta. Si tratta di una famiglia di rango, poiché si trova al fianco del tumulo principale. Quando abbiamo rimosso il lastrone che la copriva abbiamo trovato una deposizione, ma forse ce n’e’ una seconda: ci stiamo ancora lavorando”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

All’interno, ceramiche etrusco-corinzie a impasto, oggetti di ornamento, fibule, suppellettili. “Ma la grande sorpresa e’ stata l’integrità del monumento”. Quella attuale e’ la sesta campagna di scavi condotta insieme alla Soprintendenza dal 2008. “In seguito – continua Mandolesi – saranno effettuati lavori di valorizzazione grazie al progetto ‘Via dei principi’, promosso dalla Regione Lazio”. La tomba potrebbe riservare altre sorprese. All’interno tutto lascia presupporre la presenza di altri resti umani. “Le deposizioni – spiega la soprintendente Russo – forse sono due, perché ci sono due banchine, una più larga l’altra più stretta. Probabilmente si tratta di una coppia, anche considerando gli oggetti: la punta di una lancia in ferro e’ maschile, le fibule, altri oggetti e un cofanetto sono invece femminili”. Il tumulo è adiacente a quello della regina, “quindi e’ chiara la volontà di far risaltare il legame, anche se questo è più tardo.

Soddisfatto anche il sindaco di Tarquinia, Mauro Mazzola. “Ancora una volta una grande scoperta a Tarquinia – commenta – nella via dei principi alla Doganaccia. Siamo orgogliosi, continueremo a sostenere i lavori: per noi questo ritrovamento e’ fonte di sviluppo turistico, culturale ed economico”.

Scontri dopo Milan-Napoli: due tifosi accoltellati

tifosi-accoltellati-tuttacronacaScontri ieri a Milano a seguito del big match tra Milan e Napoli. Due tifosi partenopei, stando alla ricostruzione della polizia, sono stati aggrediti da tre uomini che li hanno colpiti con dei coltelli. Un supporter azzurro è rimasto ferito a un gluteo mentre l’altro alla gamba. Fortunatamente non in modo grave: i due sono stati medicati sul posto. Scontri sono avvenuti anche nei pressi del Parco Trenno, dove un sasso è stato lanciato contro un pullman di tifosi, infrangendo un finestrino.

I nostri 7 giorni: le foglie autunnali cadono e le notizie piovono

7giorni-tuttacronaca

Le prime foglie autunnali sono già cadute e finalmente si è raddrizzata anche la Concordia. Tra lacrime, applausi e abbracci,è saltato fuori anche un graffito. Tanta commozione per quella che sembrava un’impresa impossibile e che invece, con sudore e determinazione, è stata portata a termine. La dura lotta contro lo scheletro di una nave ferita a morte ad averla vinta, per ora è stata l’intelligenza e la capacità umana. Una vittoria, un traguardo che alcuni hanno paragonato al rinascita dell’Italia… ma è stato immediatamente bacchettato. C’è chi invece la sua lotta la sta combattendo in un letto d’ospedale dopo un tragico incidente e, così, la sua compagna coraggiosamente lancia un messaggio in rete per continuare a sperare che un domani ci possa ancora essere anche per Fabio. Si appella a Ligabue, alla sua musica, alla sua voce affinché possa lanciare un appello per fare uscire dal tunnel quel poliziotto sfortunato che si è trovato al momento sbagliato nel posto sbagliato. E sono molti i politici che al loro posto non vogliono starci, Saccomanni oggi ha posto le sue regole, mentre scriveva già le sue dimissioni. C’è anche chi invece a quella poltrona ci è affezionato da 20 anni e di lasciarla non ha proprio voglia, eppure stavolta sembra che non riesca a salvarlo né l’esercito, né un miracolo. Ma d’altra parte sembra che la crisi ci sia anche per i  fenomeni soprannaturali tanto che c’è chi ha deciso di piombare dal cielo sulla papamobile per cercare di essere assunto come stuntman e trovare un impiego.

autunno_foglie-7-giorni-tuttacronaca

Tutti coloro che pensavano che Francesco Totti potesse essere poi sul viale del tramonto, si sono dovuti ricredere. Il capitano ha firmato il contratto che lo lega alla Roma per altri due anni… i laziali si devono mettere quindi l’anima in pace. In lacrime dopo il derby, si sono solo potuti consolare con chi dopo aver perso una partita importante, si è trovato anche deriso sul web. I biancocelesti almeno hanno perso a testa alta. Niente però è andato come il pronostico sexy aveva auspicato, forse ha ragione chi festeggia solo dopo il gol… prima è sempre rischioso mettersi a nudo! Ma è pericoloso anche chiamare per nome un giocatore… si finisce espulsi, per colpa di un ortaggio. Il pericolo è ovunque dalla chiesa in Pakistan al centro commerciale in Kenya, così come le ombre che si estendono dalla Sapienza fino al “Concorsone”.  Come diceva Nietsche “Se guardi dentro il buio per troppo tempo, il buio ti guarda dentro”  è necessario quindi illuminare il tunnel anche quando l’uscita non è vicina, senza farsi ingoiare dall’inquinamento o dalle radiazioni che sembrano prospettare un futuro tragico, quasi la realizzazione di quella “fine del mondo” che i Maya avevano previsto. Cosa c’è di meglio di un pensiero positivo che ci possa traghettare fuori dalle nebbie che ogni giorno tentano di tarparci le ali?

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK!

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: